Autore Topic: Pensieri sparsi: Sony + Apple  (Letto 20101 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Luv3Kar

  • Moderatore
  • Eroe
  • *********
  • Post: 16.380
Pensieri sparsi: Sony + Apple
« il: 18 Apr 2006, 16:26 »
Tempo fa lessi sul forum di GamingAge le dichiarazioni di un analista giapponese che imputava a Sony scarsa lungimiranza nella sua lotta ad iPod. Secondo l'esperto, Sony ha fatto l'errore di considerare l'iPod come un prodotto rivale contro cui competere, mentre il gadget Apple (o, più precisamente, l'infrastruttura iTunes di cui il lettore è solo la facciata) è di fatto uno standard affermato. E contro glistandard non c'è competizione. Per questo i lettori mp3 di Sony, così come quelli di altre marche, non hanno speranze di imporsi. Un errore già commesso da Sony quando tentò di imporre un altro formato in contrapposizione all'mp3. Ma del resto si sa, Sony ha un debole per i formati proprietari.

Trovo l'analisi interessante, e sono partito da questo assunto per fare un po' di fantapolitica videoludica - e non solo.

Torniamo indietro di qualche anno, quando Sony stava pianificando PS3 ed Apple cercava un nuovo accordo per le CPU dei suoi computer. In questo frangente i due colossi avrebbero potuto stipulare un'allenza di ferro da cui entrambi potevano trarre vantaggi. Da una parte, Jobs dà fiducia al Cell e al Blu-Ray e punta su queste tecnologie per i prossimi Mac. In questo modo i nuovi Mac sarebbero stati in grado di ripodurre anche i film in HD. Dall'altro lato, Sony si affida ad iTunes e lascia perdere Sony Connect. Mette in vendita lettori mp3 iTunes compatibili e sfrutta il canale di vendita per distribuire le sue numerosissime proprietà intellettuali nel campo del cinema e della musica. Si sarebbe persino potuta spingere fino al punto di varare una linea di Vaio dotati di Cell e Mac OS, da affiancare ai Vaio Windows.

Arriviamo così a PS3. Sony sfrutta l'appoggio di Apple per la realizzazione di iPlayStation, una versione ad hoc di iTunes deputata alla distribuzione di contenuti digitali e, ovviamente, al gioco online. La stessa PSP può sfruttare la medesima piattaforma online per l'acquisto di film, video e giochi PSone. PSP, da improbabile avversario di iPod, diventa la sua estensione videoludica. Tornando a PS3, il cuore del sistema è una versione light e custom del Mac OS. PS3, PSP e iPod diventano così lo standard dell'intrattenimento elettronico, un vertice a tre punte tra loro perfettamente integrate e compatibili. Senza contare che, forte di Cell e Mac OS, PS3 diventa di fatto un Mac da gioco, a cui basterebbe una tastiera e un mouse per diventare anche un PC da salotto. Ci si potrebbe persino spingere oltre e distribuire un Mac-PS3 per chi volesse un computer vero e proprio con in più la ludoteca di PS3. Ma sarebbe una mossa un po' eccessiva, si rischierebbe di contaminare l'unicità commerciale di PS3. Senza contare che la storia di 3Do insegna che le console "su licenza" non funzionano. La console deve essere una sola, o cade la sua appetibilità feticista.

E questo è quanto. L'idea è volutamente ardita e scarsamente praticabile, ma rimane comunque un'ipotesi suggestiva, anche perché permetterebbe a Sony di andare ad attaccare Microsoft a 360 gradi, e non solo nell'ambito videoludico. Due dei suoi più agguerriti rivali si alleano e la cingono d'assedio su due fronti. Un problema non da ridere, anche perché nel frattempo c'è da tenere d'occhio il gigante Google. Che potrà anche avere i piedi di argilla, ma nel frattempo cresce.

Resta e resterà fantascienza per svariati motivi. Primo perché Sony è troppo orgogliosa per appoggiarsi così tanto ad un'altra compagnia. Affidarsi in toto ad iTunes significa perdere il controllo sulla distribuzione online dei contenuti, cosa a cui il colosso giapponese (anche a ragione, probabilmente) non pensa assolutamente. D'altra parte, vincere l'appalto Apple avrebbe reso il Cell un prodotto di enorme successo, mentre ora come ora rischia di non affermarsi al di fuori di PS3 e qualche server. Invece Sony ha bisogno di venderne tanti, perché ha puntato e investito moltissimo su questa tecnologia. Un'altra ragione dell'impraticabilità dell'accordo è la strada presa da Apple con Boot Camp. Affidarsi ad Intel significa aprire le porte dei Mac ad un sacco di potenziali acquirenti che finora non hanno voluto/potuto abbandonare Windows. Non credo la stessa cosa si sarebbe potuta fare utilizzando il Cell.  

Il matrimonio tra Sony ed Apple rimane per tanto solo una mia personalissima ipotesi, e probabilmente entrambe le compagnie hanno solo da guadagnare nell'andare per la propria strada. Certo è che vedere assieme iPod e PlayStation, i due brand più forti e rappresentativi dell'intrattenimento digitale attualmente sul mercato, sarebbe stato un colpo di teatro particolarmente suggestivo.

Offline pedro

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.732
Pensieri sparsi: Sony + Apple
« Risposta #1 il: 18 Apr 2006, 16:53 »
Ipotesi affascinante, ma prima di tutto credo che sarebbe l'AntiTrust a non essere d'accordo.
«Allora dev'essere molto pericoloso essere un uomo.» «Lo è, signora. E solamente pochi ce la fanno. È un mestiere difficile, e al fondo c'è la tomba.»

Offline stone21

  • Reduce
  • ********
  • Post: 23.467
  • INDISTRUTTIBILE
    • E-mail
Pensieri sparsi: Sony + Apple
« Risposta #2 il: 18 Apr 2006, 21:18 »
Bell'analisi, però non sono d'accordo quando dici che lo standard affermato non è attaccabile.
Di primo pelo direi Coca Cola e Pepsi, come anche Burger King e Mc Donald's. Coesistono e vendono. Anzi chi prova l'avversario non sempre torna indietro. La pepsi non mi piace, ma Burger King rulla come pochi al mondo, peccato per la scarsa reperibilità della catena a Roma.
Ora su uno standard come iTunes l'unica mossa per contrastarlo è renderlo ancora più facile da usare e più conveniente.
Ora però me ne viene in mente un'altra ancora.
Prima le console erano Sega e Nintendo. Poi si è aggiunta Sony. Poi è sparita Sega. Sony ha dominato su Nintendo. Oggi c'è Microsoft che da pesantemente fastidio ad entrambe.
Il mercato è sempre aperto alle novità, bisogna solo vedere come vengono proposte. :roll:
Chi ha detto sticazzi?

Offline UnNamed

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.165
  • GRLSVT
Pensieri sparsi: Sony + Apple
« Risposta #3 il: 18 Apr 2006, 21:31 »
L'ipotesi Mac/Cell è da scartare a priori : semplicemente il Cell non è adatto a nessuna delle applicazioni adottate da Apple. A voler essere sinceri, nemmeno il Cell nell'accezione adottata da Sony per PS3 ha molto senso.

La filosofia del Cell è quella di un processore fortemente parallelizzato dotato di un numero relativamente basso di istruzioni, ma proprio per questo macinare dati in quantità impensabili perchè fortissimo proprio in determinati campi. Per farla breve il Cell non è fatto per elaborare algoritmi complessi, il Cell ti fa al massimo 1+1+1+1.... ma te lo fa 30, 50, 100,1000 volte più velocemente di altri processori. Alla base del Cell c'è l'idea di IBM (credo fosse il '98 o '99, quando stava progettando i primi procio multicore) che è inutile spendere 200 per un processore che fa 100 cose,  di cui magari  te ne servono 2  e che per giunta  ti verrebbero fatte in maniera solo discreta;meglio a questo punto spendere 50 per un procio che fa le 2 cose che mi servono ma che me le fa a razzo. Proprio per questo il Cell è stato visto sempre molto male da chi si aspettava applicazioni general purpose dal procio.

In realtà non significa che il Cell non sarebbe adatto per essere ficcato in un pc, anzi. Il problema semmai è un'altro: dove trovi un sistema operativo in grado di sfruttare questa particolarità del Cell? Da nessuna parte. L'OS usato oggi  per i server con Cell infatti è una  variante di Linux neanche troppo pesantemente rimaneggiata, ma fin quando si tratta di elaborare calcoli e l'os può starsene tranquillamente in background darsi troppo da fare allora può andare bene. Il problema è se lo vuoi usare per applicazioni general purpose come nei pc.

Oggi un pc con processore Cell è improponibile a meno di sottosfruttare il processore. Apple avrebbe dovuto riscrivere completamente il suo SO per il supporto al Cell e ovviamente ha scelto intel non solo perchè produce processori affidabili ma anche perchè una versione di OSX per x86 era già li bella che pronta. Un SO perfetto sarebbe stato il BeOS e se Jobs lo avesse mantenuto a sfavore di NEXTSTEP a quest'ora i macbook avrebbero i Cell oltre ad avrere performance da paura in parecchi campi.

Offline Luv3Kar

  • Moderatore
  • Eroe
  • *********
  • Post: 16.380
Pensieri sparsi: Sony + Apple
« Risposta #4 il: 18 Apr 2006, 21:48 »
Citazione da: "UnNamed"
L'ipotesi Mac/Cell è da scartare a priori : semplicemente il Cell non è adatto a nessuna delle applicazioni adottate da Apple. A voler essere sinceri, nemmeno il Cell nell'accezione adottata da Sony per PS3 ha molto senso. [CUT]


Interessante.

Per la cronaca, il matrimonio Cell e Mac non l'ho inventato di sana pianta, è una cosa che lessi al tempo dell'annuncio del passaggio di Apple ai processori Intel. Si diceva che anche il Cell fosse in ballo, per questo avevo considerato come plausibile un suo utilizzo all'interno di un computer domestico.

Offline stone21

  • Reduce
  • ********
  • Post: 23.467
  • INDISTRUTTIBILE
    • E-mail
Pensieri sparsi: Sony + Apple
« Risposta #5 il: 19 Apr 2006, 00:32 »
Un processore monotask?
Pensa in ambito professionale come sarebbe mille volte più stabile un computer specifico per ogni settore.
Un solo programma che sfrutta al massimo la macchina senza problemi.
Chi ha detto sticazzi?

Offline alterbang

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.849
  • #
Pensieri sparsi: Sony + Apple
« Risposta #6 il: 19 Apr 2006, 03:50 »
Citazione da: "stone21"
Un processore monotask?
Pensa in ambito professionale come sarebbe mille volte più stabile un computer specifico per ogni settore.
Un solo programma che sfrutta al massimo la macchina senza problemi.

Non capisco proprio perchè, illuminami :D
Tutti i processori odierni, a parte i multicore, non hanno possibilità di multitasking reale: si affidano ad algoritmi di timesharing.

Offline pedro

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.732
Pensieri sparsi: Sony + Apple
« Risposta #7 il: 19 Apr 2006, 10:00 »
Citazione da: "stone21"
Bell'analisi, però non sono d'accordo quando dici che lo standard affermato non è attaccabile.
Di primo pelo direi Coca Cola e Pepsi, come anche Burger King e Mc Donald's. Coesistono e vendono.

Beh, ma standard significa "standard tecnologico": una situazione in cui i costi di abbandono di una tecnologia si riflettono sull'utente.
Bere Coca o Pepsi non fa differenza.
«Allora dev'essere molto pericoloso essere un uomo.» «Lo è, signora. E solamente pochi ce la fanno. È un mestiere difficile, e al fondo c'è la tomba.»

Offline stone21

  • Reduce
  • ********
  • Post: 23.467
  • INDISTRUTTIBILE
    • E-mail
Pensieri sparsi: Sony + Apple
« Risposta #8 il: 19 Apr 2006, 10:13 »
Citazione da: "prophet"
Citazione da: "stone21"
Un processore monotask?
Pensa in ambito professionale come sarebbe mille volte più stabile un computer specifico per ogni settore.
Un solo programma che sfrutta al massimo la macchina senza problemi.

Non capisco proprio perchè, illuminami :D
Tutti i processori odierni, a parte i multicore, non hanno possibilità di multitasking reale: si affidano ad algoritmi di timesharing.
Ora entriamo in ambito tecnico per cui da profano penso: Prendiamo un programma come Photoshop. Hai necessità di una piattaforma Windows o Mac, qualora esistesse (non lo so), per farlo funzionare. Di base è un programma che gira su di un altro programma. Ora immagina l'efficienza che avrebbe Photoshop se girasse su una macchina proprietaria. I problemi che comunemente si hanno con Win automaticamente sparirebbero, o almeno si presenterebbero in forma ridotta. Un'azienda che lavora in campo pubblicitario trarrebbe giovamento da macchine che non consento il cazzeggio, risparmiando tempo e ottenendo sempre il massimo. Mi sento un po H. Ford. :oops:


Citazione da: "pedro"
Citazione da: "stone21"
Bell'analisi, però non sono d'accordo quando dici che lo standard affermato non è attaccabile.
Di primo pelo direi Coca Cola e Pepsi, come anche Burger King e Mc Donald's. Coesistono e vendono.

Beh, ma standard significa "standard tecnologico": una situazione in cui i costi di abbandono di una tecnologia si riflettono sull'utente.
Bere Coca o Pepsi non fa differenza.
Per me uno standard è un punto di riferimento. Che questo sia tecnologico o meno è comunque un "monopolio", soggetto ad evoluzioni e a concorrenza. Oggi ci sei domani sei vecchio!
Chi ha detto sticazzi?

Offline pedro

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.732
Pensieri sparsi: Sony + Apple
« Risposta #9 il: 19 Apr 2006, 10:25 »
Citazione da: "stone21"
per me uno standard è un punto di riferimento. Che questo sia tecnologico o meno è comunque un "monopolio", soggetto ad evoluzioni e a concorrenza. Oggi ci sei domani sei vecchio!

Ok, ma per farti cambiare da Coca a Pepsi basta una bella pubblicità, per farti passare da PS2 a XBOX no: questo perchè devi affrontare una spesa consistente e perchè XBOX da solo non ha senso (al contrario di Coca o Pepsi) ma diventa attrattivo quando una serie altri "attori" (publisher, sviluppatori ecc...) gli gira attorno. Questi, a loro volta, scelgono dove andare in base allo standard, che gli assicura più vendite e cminori costi=>più guadagno
«Allora dev'essere molto pericoloso essere un uomo.» «Lo è, signora. E solamente pochi ce la fanno. È un mestiere difficile, e al fondo c'è la tomba.»

Offline UnNamed

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.165
  • GRLSVT
Pensieri sparsi: Sony + Apple
« Risposta #10 il: 19 Apr 2006, 10:30 »
Citazione da: "Luv3Kar"


Interessante.

Per la cronaca, il matrimonio Cell e Mac non l'ho inventato di sana pianta, è una cosa che lessi al tempo dell'annuncio del passaggio di Apple ai processori Intel. Si diceva che anche il Cell fosse in ballo, per questo avevo considerato come plausibile un suo utilizzo all'interno di un computer domestico.


Mi ricordo di aver sentito qualcosa a proposito, ma mi pare fosse collegato solo ad un'eventuale fusione iTunes/Music store per permettere a Ps3 di avere già da subito un sacco di contenuti multimediali scaricabili fin da subito. Imho però in questo Sony può farcela anche da sola. Eventuali ipotesi di accordo sono nate anche dopo che alcuni designer Vaio sono andati in Apple per ridisegnare i nuovi prodotti della Mela e dopo la richiesta di Kutaragi di usare il Cell al posto dei Centrino nei Mac, richiesta scartata per i motivi che ti dicevo.

Oggi cmq sono in molti a sognare un pc cell-based, ma mai nessuno di realmente "potente" si è mai interessato veramente alla cosa. Hyperion (che lavora al progetto AmigaOS4) aveva ipotizzato di usare un cell al posto del G4 per gli AmigaOne, ma questi sono una cricca di 4 poveracci che non potranno mai combinare un tubo. In realtà l'ipotesi di un'accoppiata Amiga/Cell era stata pensata da un'esponente della IBM durante uno dei ritrovi annuali dedicato al mondo amiga, sostenendo che il Cell è molto simile alla filosofia dell'architettura Amiga e che ci vedrebbe bene un SO come OS4 , ovviamente riadattato. Sony per lanciare il Cell nel mondo PC dovrebbe avere il suo Bill Gates di turno che gli viene a dire "noi abbiamo un sistema operativo".

Citazione da: "stone21"
Citazione da: "prophet"
Citazione da: "stone21"
Un processore monotask?
Pensa in ambito professionale come sarebbe mille volte più stabile un computer specifico per ogni settore.
Un solo programma che sfrutta al massimo la macchina senza problemi.

Non capisco proprio perchè, illuminami :D
Tutti i processori odierni, a parte i multicore, non hanno possibilità di multitasking reale: si affidano ad algoritmi di timesharing.
Ora entriamo in ambito tecnico per cui da profano penso: Prendiamo un programma come Photoshop. Hai necessità di una piattaforma Windows o Mac, qualora esistesse (non lo so), per farlo funzionare. Di base è un programma che gira su di un altro programma. Ora immagina l'efficienza che avrebbe Photoshop se girasse su una macchina proprietaria. I problemi che comunemente si hanno con Win automaticamente sparirebbero, o almeno si presenterebbero in forma ridotta. Un'azienda che lavora in campo pubblicitario trarrebbe giovamento da macchine che non consento il cazzeggio, risparmiando tempo e ottenendo sempre il massimo. Mi sento un po H. Ford. :oops:

Ti sei solo espresso male Stone, il "Procio Monotask" non centra niente con il fatto che un programma disegnato per una macchina apposta funzioni meglio di uno di uno creato per tutte le macchine. Tu stai parlando solo di ottimizzazione del programma in base al processore e al sistema operativo, non centra nulla se il processore è monotask o multitask.

Un processore Monotask (che brutto però...) è un processore che esegue solo un operazione alla volta.  Fai conto che sei su Win e stai usando winamp, office e photoshop. Sebbene i programmi sembrino girare contemporaneamente in realtà il SO  fa eseguire al processore un solo programma alla volta, poi si ferma e ne esegue un'altro, poi si ferma e ne esegue un'altro ancora. Questa operazione viene eseguita talmente velocemente che effettivamente sembra che tutti i programmi girino contemporaneamente. Fino al 2003 , quando Intel ha presentato i primi processori con HyperThread, tutti i procio erano monotask. Poi sono arrivati i dual core, i tricore, i quadcore, il cell ecc..

Offline alterbang

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.849
  • #
Pensieri sparsi: Sony + Apple
« Risposta #11 il: 19 Apr 2006, 11:53 »
Ah ok, ora ho capito Stone :D
Quello che vorresti esiste già, si chiama Gentoo Linux di cui sono un forte supporter 8)
Tutto il software viene compilato direttamente sulla tua macchina e strettamente per le tue specifiche hardware, in modo da spremere al massimo il tuo pc.
Ad esempio un Firefox compilato da sorgenti su una macchina Gentoo è per forza di cose il più veloce in assoluto tra tutte le versioni possibili :D

Offline stone21

  • Reduce
  • ********
  • Post: 23.467
  • INDISTRUTTIBILE
    • E-mail
Pensieri sparsi: Sony + Apple
« Risposta #12 il: 19 Apr 2006, 14:44 »
Ok, ho imparato milleee cose nuove. :D
Ora tornado in tema, stavo pensando al supporto che potrebbe darsi da sola sony con le divisioni film+musica.Interfacciando PSP a PS3 potresti avere da subito film e musica adattati a dovere per la console e chissene di iPod. :roll:
Devo smetterla di pensare..... :P
Chi ha detto sticazzi?

Offline keigo

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.135
Pensieri sparsi: Sony + Apple
« Risposta #13 il: 19 Apr 2006, 16:43 »
il concetto o, i concetti, presi in esame non sono così semplici. Così come non sarebbe bastato il solo vantaggio competitivo iTunes based per chiamare in causa "Sherman act, Clayton act e trattato di Roma" in materia di monopolio. Ed inoltre nel caso in cui l'accordo avrebbe portato giovamenti per l'utenza l'accordo non è "di per sè" illegale. [test of intent] A questo bisognerebbe aggiungere un'analisi della sostiuibilità e della concetrazione/potere monopolistico... Quindi credo che problematiche di questo tipo siano da escludere.

Credo invece che quella di non volersi appoggiare ad iTunes sia stata una precisa scelta di Sony. Analizzato il livello di redditività del fileselling [termine appena coniato], analizzate le proprie conoscenze per quel che riguarda la costruzione di una struttura di vendita e considerate le proprietà intellettuali già in possesso per mezzo delle controllate del gruppo si è giustamente pensato che "pagare apple per qualcosa che risulterebbe più conveniente fare da sè sarebbe stupido" [ambito transazionale: questione make or buy], inoltre "ps3 potrebbe essere un ottimo cavallo di troia per il servizio". Perchè non integrare il tutto nelle feature di rete della console?
chi semina vento raccoglie sfaccimma
ma chi me lo fa fare?!? il petrolio è una figata.

Offline ghigo85

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.702
Pensieri sparsi: Sony + Apple
« Risposta #14 il: 19 Apr 2006, 16:56 »
Pensieri sparsi Sony+Apple... vediamo...


Sony, perchè devi fare delle apparecchiature con design accattivante ma che si rompono solo a guardarle

mi fa incazzare il cassettino della playstation... fa degli strani crickcrok che prima o poi lo fanno spaccare

ogni volta che gioco ad alcuni giochi sulla ps2 mi viene il vomito... come mai non accade su gamecube e xbox?

ho delle cuffie sony... non sono male, però, insomma...

mi piace la mela della Apple...

Perchè deve costare così tanto l'Ipod?

mi piace il design minimalista della Apple, però rende minimalista anche il portafoglio

perchè la Apple non fa una versione per pc dell'Iweb...  :cry:

perchè chiamare un modello di Ipod "nano", che ogni volta che vai in negozio e chiedi "mi può tirare fuori il nano?" mi sembra tanto la scena di Pulp Fiction "bring out the gimp!" con Zed...

e poi...
 :oops:

mi sa di essere OT...
Ghigo live -
http://www.youtube.com/watch?v=mhVvEtpwf88

Ghigo on Myspace - www.myspace.com/guidoponzini

http://guidoponzini.wordpress.com/
[br/[WII:8697 - 0234 - 4105 - 5538 (Ghigo)^^^ Aggiungetemi