Autore Topic: [Manga] Berserk: L'immagine persistente dell'occhio sinistro  (Letto 46170 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Mr.Pickman

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.892
  • Vedetta dell'Inconscio sublimato
    • GAMER MAY CRY
Re: [Manga] Berserk: L'immagine persistente dell'occhio sinistro
« Risposta #450 il: 02 Giu 2021, 05:13 »
Per celebrare Miura lo sto rileggendo da capo, di fila, e devo dire la verità. Se è vero come è vero che l'opera più recente non ha quasi più niente di quelle atmosfere dark fantasy del ciclo dei Falchi (ma quella roba lì è irripetibile), letto in sequenza, senza le attese esasperanti di quando usciva una volta ogni morte di Papa, e accettato che è "altra roba".... non è neanche lontanamente la monnezza di cui molti fan duri e puri raccontano.
A parte il lato tecnico che rimane MOSTRUOSO sempre, voglio dire, ci sono tavole che escono direttamente da Bosch, con un dettaglio e una cura insani, ma anche la storia tutto sommato fila, con il nuovo gruppo che è piacevole se non proprio interessante (Farnese e Serpico), si approfondisce il background dietro la Mano di Dio e altri personaggi come il Cavaliere del Teschio, e l'armatura del Berserk è una figata, diciamocelo. Si è ceduto troppo il fianco al fantasy più classico, maghette, elfi e troll? Vero, ma sempre con quel gusto oscuro e ultrasplatter che emerge a ogni situazione. Quello che a me personalmente piace meno di tutto è quando Miura vuole fare il simpatico a tutti i costi e si appoggia ai siparietti comici di personaggi come gli elfi o Isidoro,che però come "figlio adottivo/erede" di Gatsu, pur nel suo essere un po' macchietta, avrebbe potuto dare soddisfazioni.
Nel complesso io continuo ad apprezzarlo (in maniera diversa da quel che mi dava in origine, certo, lo ribadisco) e sì, il fatto che non possa vedere come andrà a finire mi fa malissimo. D'altro canto quando delle opere vanno avanti per così' tanto tempo è abbastanza inevitabile che ci siano dei cambiamenti, che possono piacere o no. Per me con Berserk è come con gli Opeth, per certi versi. Nati in un contesto più oscuro e musicalmente "violento", hanno man mano preso la strada del prog più spinto e sperimentale, tanto che oggi sono proprio altra cosa rispetto alle origini. Ma son sempre bravissimi (per me), e io ascolto i dischi vecchi e pure quelli nuovi ^^ Mi fa male la perdita di Miura, ora più di prima.

Io ho imparato ad accettare le maghette e le fatine dell'ultima svolta con una profonda comprensione dell'autore, più che dell'opera. Onde evitare il solito walltext, e per dirla in maniera rapida e concisa, Miura aveva solo quello. Aveva solo Berserk. E The Idol M@ster, per inciso. Avendo solo Berserk è ovvio che TUTTO quello che lo circondava ci finiva dentro, in altre parole, se lo solleticavano fatine, unicorni e roba fantasy generica di cui sentiva la necessità, non nella sua opera ma in lui, era ovvio che li inserisse.
Ecco perché ad una certa succede quel che succede, e il mondo si trasforma. Miura ha messo dentro alla "sua vita" (Berserk) quello che gli piaceva. Questa cosa è stata detta da tanti suoi collaboratori: "aveva solo Berserk" e io aggiungo, avendo solo quello, c'ha messo dentro "tutto" quello che gli piaceva.

Offline peppebi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 26.868
  • cotto a puntino
    • E-mail
Re: [Manga] Berserk: L'immagine persistente dell'occhio sinistro
« Risposta #451 il: 02 Giu 2021, 10:13 »
Come hai accennato io la vedo come una conseguenza logica. Quando hai sbloccato la magia nel mondo è normale che escano, oltre ai mostri, fatine varie. E poi Grifis aveva una sua visione del mondo che non era il solito caos e distruzione di quando un cattivo prende il sopravvento quindi in qualche modo si doveva bilanciare la parte oscura e demoniaca con qualcosa di più leggero ma pur sempre magico.
FORGIVENESS IS TO SWALLOW WHEN YOU WANT TO SPIT

Offline BombAtomicA

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.368
Re: [Manga] Berserk: L'immagine persistente dell'occhio sinistro
« Risposta #452 il: 02 Giu 2021, 11:25 »
Sì esatto Pick, anche io ho l'impressione che a un certo punto Berserk fosse diventato un po' come il diario degli adolescenti, dove riversi tutto quel che ti riguarda, sogni, delusioni, desideri, cose che ti piacciono. E ora che ho conosciuto un po' meglio l'autore (tante cose le ho sapute soltanto dopo la sua morte), capisco tante cose in più.
"Ice Cream!"

Offline alexross

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.235
  • Black Metal!
    • TFP yearbook
    • E-mail
Re: [Manga] Berserk: L'immagine persistente dell'occhio sinistro
« Risposta #453 il: 02 Giu 2021, 11:59 »
Come ho già detto più volte rileggendolo in sequenza tutto appare più organico anche se era evidente che non avesse nessuna intenzione di concludere l'opera in tempi brevi. Tra amici si diceva che non sembrava avere le idee chiare sul come procedere e un pò lo credo anche io.
Alla fine chi si è innamorato del guerriero nero dei primi due volumi voleva solo quello, rabbia pura e grezza che mettesse fine alle vicende di Gatsu e vedere se e come si sarebbe consumata la vendetta.
Ed invece dopo un lunghissimo (12 volumi) flashback quel guerriero nero non è più tornato, è diventato altro. Più barocco, più bello da vedere ma meno "puro" se volete. I due volumi successivi persi dietro al villaggio degli elfi in retrospettiva non aggiungono niente al quadro generale come quelli dei pirati veramente pesanti.
Ormai oggi possiamo solo immaginare cosa sarebbe successo, più volte si parla del Bejelit e ci si chiede se Gatsu ne è il possessore od il vettore. Io mi immagino Caska che sacrifica tutta la "compagnia dell'anello" per diventare un apostolo e sconfiggere la mano di Dio...

Offline BombAtomicA

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.368
Re: [Manga] Berserk: L'immagine persistente dell'occhio sinistro
« Risposta #454 il: 02 Giu 2021, 17:46 »
Io ero interessato al discorso della spada di Gatsu, che come varie volte sottolineato nel manga sembra aver assunto proprietà speciali a furia di affettare apostoli, speravo sinceramente che Grifis ci finisse impalato, alla fine, in una catarsi mistica di quelle poderose.
"Ice Cream!"

Offline Tetsuo

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.682
Re: [Manga] Berserk: L'immagine persistente dell'occhio sinistro
« Risposta #455 il: 02 Giu 2021, 17:52 »
affascinanti le teorie su beji+Caska e l'ammazzadraghi.
In fondo si diceva che Berserk avrebbe dovuto riservare shockanti rivelazioni e/o plot twist nel prossimo futuro...

Online Andrea_23

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.158
  • A digital store operator that once made videogames
    • Ventitre's Lair
Re: [Manga] Berserk: L'immagine persistente dell'occhio sinistro
« Risposta #456 il: 03 Giu 2021, 22:18 »
Uhm, io credo sarebbe stato molto più banale di quanto non si creda.

Il problema evidente a tutti era come far uccidere un dio da un mortale.

Il come si è presto materializzato con l'armatura che porta il nome del manga. Probabilmente però nemmeno questo escamotage gli era sufficiente e in tutti questi anni si è arrovellato sul come concretizzare uno scontro talmente improbabile dal rasentare il ridicolo.

Del resto, non che questi fossero i pian fin dall'inizio, non lo crederei nemmeno se l'avesse spiattellato Miura medesimo.


Perché di piani, in fondo, non ce n'erano. Era pura inerzia, avviluppata in un miniaturismo ossessivo.
Puro e semplice horror vacui a riempire il vuoto.

A bocce e bejelit fermi, riconfermo (per quanto faccia male) : peccato per l'uomo, bene per l'opera.
« Ultima modifica: 03 Giu 2021, 22:20 da Andrea_23 »
.....f|0w
-----------. Steam ID|B.net

Online Andrea_23

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.158
  • A digital store operator that once made videogames
    • Ventitre's Lair
Re: [Manga] Berserk: L'immagine persistente dell'occhio sinistro
« Risposta #457 il: 03 Giu 2021, 22:23 »
TFP Link :: https://www.drcommodore.it/2019/05/18/berserk-e-il-capitolo-perduto-fato-e-male/


Probabilmente già postato, ma stkz.
Ho corretto il link, non funzionava.

Un dettaglio sicuramente ignoto ai più.
.....f|0w
-----------. Steam ID|B.net

Offline mog_tom

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.187
  • Transumanesimo? E se provassimo con l'umanesimo?
Re: [Manga] Berserk: L'immagine persistente dell'occhio sinistro
« Risposta #458 il: 10 Giu 2021, 12:35 »
Il tentativo di Miura di far convivere Medioevo realistico e Fantasy è stato uno dei più affascinanti, un uorlbildin di una potenza e innocenza simile non si vede tutti i giorni, e questo è vero in tutti i passaggi dell'opera.

Magari negli ultimi anni narrativamente maldestro e tirato troppo per le lunghe (il problema non stava nella natura del nuovo gruppo di Gatsu, ma nel poco che c'è stato fatto come sviluppo dei personaggi: ci sarebbero state molte meno lamentele se negli ultimi 10-15 tankobon Farnese, Serpico, Shilke e Isidoro non avessero visto accantonare i propri drammi per venire trasformati essenzialmente in dei PNG da battaglia), ma di un impatto... mi si dirà che per gli amanti della disperazione c'è sempre Dark Souls, e un po' è vero.

Certe tavole e certi luoghi (penso alle scene nel porto durante il ciclo dei pirati, o alla fuga dalla città assediata dai mostri) non te le togli più di dosso, grazie alla cura riposta nelle architetture, nella scansione dei tempi. Era sempre uno spettacolo per gli occhi.
Ma, dal punto di vista narrativo, decisamente uno strazio. Gli ultimi anni sono stati pieni di occasioni perdute. C'era troppo in ballo perché l'ultimo viaggio di Gatsu, così tirato per le lunghe e così pieno di scontri messi lì tanto per, non deludesse.

Presumo sia anche per l'intoccabilità di Miura (a uno coi suoi meriti, e da così tanto tempo, non puoi mettere davvero un editor alle calcagna), che infatti si metteva alla prova in altri modi. Gigantomachia mi è piaciuto molto proprio perché fa tutto quello che vuole fare (lasciar scatenare un visionario senza troppi patemi) in poco tempo.
I sonari sono gli juventini del videogioco. Cerca nel tuo cuore: sai che è la verità.