Autore Topic: [Cinema] Il ragazzo e l'airone  (Letto 1551 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Raiden

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.161
    • http://loforum.forumattivo.it/
Re: [Cinema] Il ragazzo e l'airone
« Risposta #45 il: 15 Gen 2024, 19:45 »
No, io l’ho vista come
Spoiler (click to show/hide)

Quello di Mahito è un viaggio
Spoiler (click to show/hide)

Il parrocchetto è l’unica figura che realmente ho fatto un po’ fatica a inquadrare e che vorrei approfondire in una seconda visione, perché è quella che ha anche meno spazio, relegata alla fine del film.

Questa è una lettura che ho dato io dopo una visione eh, probabile che mi sbagli o che meriti una certa rielaborazione.
« Ultima modifica: 15 Gen 2024, 19:47 da Raiden »
I AM LIGHTNING. THE RAIN TRANSFORMED.
PSN: RaidenMGS2 - LIVE: RaidenCocco - ID Nintendo: RaidenCocco

Offline Xibal

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.198
Re: [Cinema] Il ragazzo e l'airone
« Risposta #46 il: 16 Gen 2024, 07:00 »
Ma cos'altro può significare tutta la storia dello zio e della torre e dei solidi e del duce parrocchetto? Non sentitevi obbligati a fare il lavoro dei vostri padri/nonni? Mi sembra la montagna che partorisce il topolino.
L' Architetto del mondo diventa Architetto di mondi fantastici, le cui costruzioni si basano sull'uso della medesima geometria. Il fatto che i solidi siano rappresentati come costruzioni da gioco è un dettaglio che ulteriormente lega la narrazione all'idea di un mondo in cui si sia rifugiato Myazaki, sin da piccolo, per superare le ambasce del reale.
Ora, uno può decidere di trascorrere tutta la vita in quei mondi, creando strutture a tenuta perfettamente stagna che mantengano al riparo dalla vita, oppure può decidere che quella perfezione sia sghemba senza l'apporto del reale, che ad essa è legata da un rapporto di mutua reciprocità (ogni elemento reale ha il suo corrispondente, e le due cose si sovrappongono e confondono continuamente).
Il Duce parrocchetto, in questo senso, rappresenta la medesima funzione dell'Hitler immaginario di Jojo Rabbit, è un elemento del reale che nel mondo di fantasia si trasla andando a rappresentare la violenza impositiva con cui si manifesta la volontà di non rinunciare a quel mondo ideale, al sicuro dall'imperfezione imprevedibile del reale (il che, a sua volta, diventa anche una sintesi perfetta di tutte le utopie dittatoriali, come quelle che hanno caratterizzato la vita dell'autore). La presa di coscienza della necessità di abbracciare la vita nel mondo, fatta di dolore ma anche di dolcezza e amore, e rinunciando al "gioco delle costruzioni", per costruire dal vero, passa attraverso la lotta contro quell'io violento e "dittatore" che non vuole rinunciare, e si traduce in finale nella realizzazione che, così come si rinuncia ad una fuga totale creando una famiglia e generando figli (il quadretto finale con il fratellastro, che è anche un ipotetico figlio dell'autore), così si accetta che la propria eredità non venga raccolta in toto, perchè il percorso di ognuno è differente, e questo passa attraverso la consapevolezza di dover prima realizzare pienamente la coscienza di sè. Mahito significa "sincero", ma la ferita autoinflitta per nascondere il conflitto generato dalla rabbia è il primo vagito della volontà violenta di fuggire la realtà, e riconoscerlo il primo passo per scoprire, e realizzare, se stessi e la necessità di occupare un posto nel mondo, anche se non è il mondo che vorremmo.
Il vecchio Dio costruttore rappresenta l'immagine interiore del Myazaki che sia invecchiato in quei mondi, e stia prendendo coscienza della necessità che almeno una parte di sè (che sia se stesso o un figlio) viva nella realtà. Per questo viene accusato di tradimento dall'altra componente del sè, quel Duce che al contrario vuole imporre violentemente la negazione della realtà.
Come con le costruzioni da gioco, il fatto che sia rappresentato come un parrocchetto è un divertente dettaglio reale caratterizzante, i parrocchetti in natura sono esseri molto voraci e "violenti", capaci di imporre la loro presenza su un territorio depauperandone rapidamente le risorse (nel film sono ritratti sempre indaffarati a preparare e consumare cibo, in un gustoso parallelismo con le sembianze delle dittature storiche).
Anche i waruwaru, gli spiriti dei bambini mai nati, un culto diffuso nel giappone shintoista, hanno una funzione importante, gettando uno sguardo ipotetico sui sentimenti che questo bambino, via via uomo, ha provato entrando in contatto, nelle sue "dimore filosofali", con la prospettiva di dare ad uno di questi spiriti un corrispondente reale nella sua vita, come accaduto per ogni altro elemento della sua vita, e così con la consapevolezza progressiva che quello spirito, una volta partorito, non più solo dalla sua mente, avesse diritto naturalmente alla propria libertà di movimento, in quanto, al pari della terra cantata nella struggente sigla finale, continuerà a "girare" per la sua strada anche quando chi l'abbia partorito non ci sarà più.
Credo che il film, in definitiva e senza troppi pipponi, voglia davvero essere un bilancio della domanda che abbia accompagnato Myazaki per tutta la vita: Io come voglio vivere?E la risposta, quando si avvicina la fine, non è meno confusa, dolorosa e rocambolesca di quando ce la si poneva da fanciulli, ma magari venata di quella dolcezza in più data dalla consapevolezza che, ormai, non ci sia altro da cercare che l'ovvio davanti ai propri occhi: così...
« Ultima modifica: 16 Gen 2024, 07:03 da Xibal »
"What's the rule?"
"We're waiting 'till someone does something it seems like it might be untoward, and then mobbing them, and trying to extract the rule out that way"

Offline Giobbi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 45.812
  • Gnam!
    • E-mail
Re: [Cinema] Il ragazzo e l'airone
« Risposta #47 il: 16 Gen 2024, 11:34 »
Lo Space è davvero pessimo, concordo.
Da noi è "famoso" perché ha lo schermo più grande in regione (che spesso dedica a proiettare minchiate, e in orari improbabili) ma per il resto...
La mezz'ora canonica prefilm è assurda, l'interruzione di 10 minuti con l'accetta quasi un'opera d'arte del concetto di "intempestività".

E non parliamo dei prezzi, con la ridicola introduzione del concetto di "film TOP" (cioè il film che la gente è probabilmente più interessata a vedere ...) per il quale c'è un sovrapprezzo così a muzzo

Scusate l'OT

A Parma uno space multisala l'hanno molto migliorato post covid, con pochi posti e tutte poltrone reclinabili elettricamente sino ad essere praticamente delle sdraio, comode

Ha la pessima idea dei 30 minuti di ritardo per infilare pubblicità e la pessima idea di vendere i biglietti assieme ai popcorn (così che la fila solo popcorn é assaltata anche da chi non ha preso il biglietto online, che ora é infine scontato e non più maggiorato).
Resta comunque tecnologicamente e per comodità di poltrone il cinema migliore della città, Parma Campus (che l'altro iSpace invece è rimasto arretrato ed è sempre stato peggio come audio etc)

Offline Gaissel

  • Eroe
  • *******
  • Post: 14.327
  • Massaia con la barba - In diretta dalla Porcilaia
    • E-mail
Re: [Cinema] Il ragazzo e l'airone
« Risposta #48 il: 16 Gen 2024, 19:24 »
Xibal dà un'interpretazione assolutamente verosimile, la stessa intuita dal sottoscritto durante le sequenze finali e poi via via fattasi più evidente ripensandoci a mente fredda dopo la visione del film.
I livelli di lettura sono tanti e tutti interessanti ma questo mi è sembrato subito quello più forte e anche quello più bello.

L'unico dubbio è legato alla figura del
Spoiler (click to show/hide)
Il mio Yearbook 2022 - 2021 - 2020 - 2019 I miei Awards 2018
La mia All Time TOP-TEN

Offline Prikaz 227

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.383
Re: [Cinema] Il ragazzo e l'airone
« Risposta #49 il: 16 Gen 2024, 23:29 »
Citazione
Spoiler (click to show/hide)
Spoiler (click to show/hide)

Spoiler (click to show/hide)
« Ultima modifica: 16 Gen 2024, 23:42 da Prikaz 227 »
Ne Shagu Nazad!

Offline Xibal

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.198
Re: [Cinema] Il ragazzo e l'airone
« Risposta #50 il: 17 Gen 2024, 11:00 »
"What's the rule?"
"We're waiting 'till someone does something it seems like it might be untoward, and then mobbing them, and trying to extract the rule out that way"

Offline Tetsuo

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.155

Offline Ifride

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.476
    • Il mio canale youtube - molto amatoriale - di sfogliamento artbook
    • E-mail
Re: [Cinema] Il ragazzo e l'airone
« Risposta #52 il: 23 Gen 2024, 15:14 »
Visto anche io da neofita rispetto all'autore (ho da recuperae diversi altri suoi film) e mi è assai piaciuto.
Recupera tutto Laxus, parliamo di uno dei principali registi della storia. Una filmografia talmente vasta e straordinaria dove ognuno si sceglie il suo preferito.

Ieri discutevo proprio di questo con mia moglie, e sono arrivato a una conclusione molto frettolosa che per qualità media, picchi altissimi e numero di titoli di altissimo spessore, per me è forse il più grande mai esistito. (*boom*)

Se non il più grande artista vivente, sicuramente uno fra i pochi che lo sono veramente.
"La potenza è nulla senza gameplay"
Sto giocando a Humanity e Horizon Chase 2.

Offline nodisco

  • Navigato
  • **
  • Post: 586
Re: [Cinema] Il ragazzo e l'airone
« Risposta #53 il: 23 Gen 2024, 17:35 »
Fra i registi di animazione mi vien da dire che è sicuramente "il più grande", per quanto non ami fare classifiche o affermazioni di questo tipo.
Non me ne vengono in mente altri con curriculum paragonabili.

btw, leggo ora che "Il ragazzo e l'airone" è candidato agli Oscar (si sapeva già?)

Offline Raiden

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.161
    • http://loforum.forumattivo.it/
Re: [Cinema] Il ragazzo e l'airone
« Risposta #54 il: 23 Gen 2024, 18:05 »
Non si sapeva con certezza (nomination uscite oggi) ma era scontato.
Ha già portato a casa il Golden Globe, prima volta per lo studio Ghibli (che ha già vinto l’Oscar con La città incantata).
Quest’anno credo che l’unico che possa mettergli i bastoni tra le ruote e Spiderverse, di certo non Elemental.
I AM LIGHTNING. THE RAIN TRANSFORMED.
PSN: RaidenMGS2 - LIVE: RaidenCocco - ID Nintendo: RaidenCocco

Offline Wis

  • Highlander
  • *********
  • Post: 66.922
  • Mellifluosly Cool
Re: [Cinema] Il ragazzo e l'airone
« Risposta #55 il: 23 Gen 2024, 21:48 »
Ho letto liti furibonde online peche sarebbe blasfemo paragonare Spiderverse a questo.
Come se il primo, solo perché parla di uomini ragno e non qualcosa di più autoriale, non sia un'opera d'arte come non se ne sono mai viste.
Professional Casual Gamer

Offline Raiden

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.161
    • http://loforum.forumattivo.it/
Re: [Cinema] Il ragazzo e l'airone
« Risposta #56 il: 23 Gen 2024, 23:27 »
Non ho visto Spiderverse, non saprei dire.
Che la gente soffra di integralismo è fuori di ogni dubbio.
I AM LIGHTNING. THE RAIN TRANSFORMED.
PSN: RaidenMGS2 - LIVE: RaidenCocco - ID Nintendo: RaidenCocco

Offline Cryu

  • Reduce
  • ********
  • Post: 31.102
  • Ninjerelli si nasce
    • Vertical Gaming Photography
Re: [Cinema] Il ragazzo e l'airone
« Risposta #57 il: 24 Gen 2024, 21:04 »
Faccio coming out: trovo gli Spider-verse noiosi e riccardoni. Entrambi.
Ma lo stesso penso anche un po' de Il ragazzo e l'Airone.
"non e' neppure fan-art, e' uno screenshot di un gioco, ci sono mesi e mesi di sudore di artisti VS uno scatto con un filtro instagram sopra."
www.verticalgamingphotography.com

Offline fomento

  • Avviato
  • *
  • Post: 289
Re: [Cinema] Il ragazzo e l'airone
« Risposta #58 il: 24 Gen 2024, 21:11 »
Io farei vincere Il ragazzo e l'airone solo perché lo Spiderfilm animato 2 è in realtà il primo tempo di uno Spiderfilm animato 2-3 più lungo, che mi è piaciuto molto ma è metà di un qualcosa che vorrebbe (?) essere preso come intero.

Offline Tetsuo

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.155
Re: [Cinema] Il ragazzo e l'airone
« Risposta #59 il: 25 Gen 2024, 11:23 »
Faccio coming out: volevo Cannarsi su Il ragazzo e l'Airone.

bravo.
l'uscita è in fondo a destra