Autore Topic: Discussioni sui giochi minori  (Letto 7063 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online Ivan F.

  • Amministratore
  • Reduce
  • *********
  • Post: 38.780
    • The First Place
    • E-mail
Discussioni sui giochi minori
« il: 13 Dic 2023, 17:35 »
Topic per discutere di quei videogiochi minori (o non molto seguiti sul forum) che non hanno un topic o non meritano un topic.

Valgono notizie, segnalazioni, recensioni, commenti, tutto!

Ma siamo sicuri che non c'è il topic?
Premi qui, digita il nome del gioco e scoprilo!

Ho cambiato idea, meglio creare un topic!
Giusto, non costa niente! Premi qui, compila i campi e invia!
Se a qualcuno interessa, posterà. Se non interessa, avremo comunque il topic, no?


Versione lunga e noiosa
Ogni giorno vengono pubblicati decine di giochi. Catalogare tutto è impossibile. Ma spesso, è anche difficile capire dove scrivere le proprie impressioni su quel gioco sconosciuto che abbiamo appena provato. O di cui abbiamo letto una notizia.

Qui è possibile postare liberamente. E al contempo, contribuire al forum con notizie e opinioni.
TFP Yearbook - [2019] | [2020] | [2021] | [2022] | [2023]

Offline Laxus91

  • Reduce
  • ********
  • Post: 20.875
    • E-mail
Re: Discussioni sui giochi minori
« Risposta #1 il: 13 Dic 2023, 22:47 »
Può essere una buona idea per quei titoli che in un modo o nell'altro cerco di seguire o di interessarmi (perché mi arrivano di riflesso sul feed, sui canali seguiti, iscrizioni) ma che tendono a sfuggirmi, semplicemente perché escono molti più giochi di quanti avrò mai il tempo e la testa di giocare...

Oppure per i giochi che faccio nei ritagli di tempo e più per disimpegno o per passare il tempo, che oi spesso si rivelano gradevolissimi, se non proprio più validi dei giochi grossi

Comunque giusto che ci siamo, io sto giocando su 3ds (ma c'è anche per altri dispositivi mobile) a questo giochillo qui:

TFP Link :: https://www.youtube.com/watch?v=U0zxvsPTkNY

Che è un semplice gioco di far ruotare questa palla sull'asse per evitare gli ostacoli.

Alla lunga è un pò ripetitivo (si suddivide in gare contro avversari comandati dall'IA, score attack ed endless con target di tempo, in ognuna con le tipiche stelline al raggiungimento delle relative sfide) e all'aumentare della velocità nelle modalità apposite emerge la natura più trial & error e a base di memorizzazione dei singoli stages per non sbagliare, ma a suo modo mi sta intrattenendo

Ultimamente sto riprendendo un pò il 3ds perché rispetto a switch mi risulta più comodo portarlo appresso e perché con switch ho invece l'alternativa di utilizzo con la dock che di base preferisco  :D
Ma mi rendo conto sia una motivazione un pò singolare quest'ultima

Offline Top Dogg

  • Reduce
  • ********
  • Post: 43.870
  • Po-po-po-po-Poweeeer!!!
Re: Discussioni sui giochi minori
« Risposta #2 il: 15 Dic 2023, 07:49 »
Bravo @Ivan F. In passato ho aperto molti topic di giochi che sono arrivati a stento a due pagine
« Ultima modifica: 27 Dic 2023, 06:56 da Top Dogg »
Xbox Top Dogg Xyz
PSN nick Top_Dogg_Xyz

Online Ivan F.

  • Amministratore
  • Reduce
  • *********
  • Post: 38.780
    • The First Place
    • E-mail
Re: Discussioni sui giochi minori
« Risposta #3 il: 26 Dic 2023, 11:35 »
Mentre Zelensky continua imperterrito LEGO Star Wars: The Skywalker Saga, a volte in co-op con me o la Pasionaria, ho pensato che il gioco è buono, è enorme e ritornarci è stato gradevole.

Ma a me Star Wars non interessa granché  :no:

E quindi riflettevo su nuovi episodi Lego che vorrei giocare:

In seconda posizione:
Spoiler (click to show/hide)

In prima posizione, senza alcun dubbio:
Spoiler (click to show/hide)
TFP Yearbook - [2019] | [2020] | [2021] | [2022] | [2023]

Offline Luv3Kar

  • Moderatore
  • Eroe
  • *********
  • Post: 17.165
Re: Discussioni sui giochi minori
« Risposta #4 il: 27 Dic 2023, 20:22 »
Segnalo qui che Cursed to Golf è gratis oggi su Epic Games Store. Sono riuscito ad avviarlo su Steam Deck con Heroic Launcher e mi sento già membro onorario di Anonymous. :)

È un roguelike di golf 2D in cui si devono superare livelli/gironi del Purgatorio fino a tornare in vita. Ho fatto solo il tutorial e non so se proseguirò, ma a Edge è piaciuto e sembra interessante.
Yearbook 2021 2022 2023 2024

Offline UnNamed

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.230
  • GRLSVT
[MULTI] V-RALLY 4 Perchè io sono io e voi non siete un ca
« Risposta #5 il: 27 Dic 2023, 21:32 »
EDIT: giurin girelli che l'avevo cercato sul TFPforum senza ottenere risultati, con la query del Fulco trovo il topic al primo colpo. Ma il mio titolo è più carino.

Unico gioco di rally degno di nota su Switch, la saga VRally si è contraddistinta prendendosi libertà creative e fregandosene di rincorrere la realtà. Figlio di un dio minore rispetto a WRC e Dirt, scimmiotta i due ma pecca nel creare un contenitore solido, c'è una modalità Carriera piuttosto strana e caotica con la possibilità di gestione del team, ma fatta in maniera molto svogliata tant'è che una volta compresa è possibile romperla comprando le auto super e finendo il gioco anzitempo.

Ma il contenuto c'è. Tante le vetture, bello il track design dei tracciati che, non imprigionato dal dover mostrare i veri circuiti rally, lascia piene libertà alla creatività. La simulazione è piuttosto solida, non ai livelli dei due giochi sopra citati ma cmq molto godibile e realistica, può essere considerata la versione senza fronzoli della serie WRC, sviluppata sempre da Kylotonn.

E qui parte l'incazzatura perché VRally4, anche su Switch, l'è bello. Da VRally in poi, da questi Kylotonn, incomprensibile parabola tecnica discendente con WRC fino a livelli PS2, che poi WRC non è che brillasse proprio nemmeno su PS5. Avendo il framerate sbloccato, si arriva a 60fps con console moddata.

Imprescindibile su Switch, dategli una possibilità nel cestone sulle altre console.

« Ultima modifica: 27 Dic 2023, 21:37 da UnNamed »

Offline eugenio

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.152
Re: Discussioni sui giochi minori
« Risposta #6 il: 27 Dic 2023, 21:55 »
Nomino Arcade Paradise perché nonostante ci stia giocando molto più di quanto abbia fatto con Starfield, è obiettivamente una produzione minore.

Merita un paio d'ore di attenzione perché sono sufficienti pochi minuti per capirne le meccaniche, e si passa il rimanente tempo a progredire con un divertito agio. L'attività consiste nel gestire una lavanderia, nel cui retro daremo sempre più spazio a cabinati che garantiranno maggiori introiti, coi quali potremo migliorare l'efficienza della lavanderia in modo da avere via via più tempo per giocare agli stessi cabinati. Il tutto è ambientato negli anni ottanta, con musiche adeguate.

Qui una recensione che non ho letto, ma da quanto e come mi sta prendendo direi che è sufficiente abbiate vissuto quel periodo o comunque ne siate affascinati per dare una possibilità a questo tanto semplice quanto appagante gioco.

Offline Mr.Pickman

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.075
  • Vedetta dell'Inconscio sublimato
    • GAMER MAY CRY
Re: Discussioni sui giochi minori
« Risposta #7 il: 29 Dic 2023, 23:36 »
Oggi vi parlo, si fa per dire, di una serie di giochi abbastanza sconosciuti ma considerati CULT assoluti.

Non credo che sul TFP ne abbia mai parlato nessuno.

Si tratta di giochi nati su PC, e creati utilizzando il celebre game tool RPG Maker.

I due giochi fanno parte, per così dire, di un unico universo condiviso, anche se tematicamente e anche stilisticamente presentano alcune differenze: una è ambientata in un mondo dark fantasy simil souls, l'altra è allestita nel novecento. Trattandosi di giochi estremente grotteschi, vi avviso fin da subito che siamo nei meandri della mente umana di uno sviluppatore che ha creato qualcosa con un carisma fuori dall'ordinario, portatore di una estetica assai riconoscibile ed originale, frutto malsano di idee fuori dai canoni, e dal medium stesso.

I giochi in questione sono FEAR AND HUNGER


FEAR AND HUNGER 2: TERMINA


~ Accarezzare la superficie di questi giochi è arduo, non solo perché la fanbase di questa duologia è a dir poco enorme, ma specialmente per via del fatto che secondo alcuni sono la perfetta evoluzione del JRPG, del roguelite, del dungeon crawler e del dark souls, accorpati, con una sostanziale differenza: mentre li giochi però ti senti crescere una merda in bocca. Questa è la migliore definizione che mi sovviene. Lo stile grafico, il tappeto sonoro, il disagio della storia o delle storie, sono elementi che i dev (o il dev, per meglio dire) vuole farti provare, sono storie crude, sanguinose, disperate, fatte di abusi del corpo e della mente, insopportabili su numerosi aspetti, non fatevi ingannare dallo stile scelto, qui siamo nel reame del puro disagio, dove il gamer viene violentato nel corpo, nello spirito e nella mente.


...mi intriga ma di cosa si tratta esattamente?

~ Di un JRPG, classica visuale topdown, bump system (vai contro i nemici) e nessuno incontro casuale. Una particolarità è la possibilità di direzionare gli attacchi a parti del corpo del nemico (stile Fallout) con una bizzarra eccezione però, poter colpire anche i genitali dei nemici, ed amputarli orribilmente. Creare una assimmetria può aiutarvi in uno scontro, per esempio recidere il braccio di un nemico in possesso di una enorme accetta, automaticamente blocca il suo attacco. Ma non è finita. La cattiveria di questo gioco è a dir poco leggendaria, potremmo definirlo il gioco più scorretto e difficile al mondo: ogni elemento favorevole al giocatore è sempre controbilnaciato da una cattiveria di fondo inumana: non c'è nessuna concessione nei nostri confronti. Aspettatevi di essere genuinamente martirizzati.

la scelta iniziale della classe del personaggio...sarà determinante come sempre, e in questo caso, molto particolare. Ogni classe ha innumerevoli segreti e piccole strategie nascoste e un background assai specifico...

...ok, è un JRPG, fatto con RPG MAKER, un po' grezzo e grottesco e tetro...tutto qui giusto?

~ oh no...come suggerisce il titolo, fame e paura saranno i nostri amabili compagni di viaggio, saremo costretti a mangiare con una certa frequenza per tenere in salute il nostro party, e nei casi peggiori, mangiare qualunque cosa pur di sopravvivere. Ho detto qualunque cosa. Come se questo non bastasse, non mancano le fobie, le paranoie, il buio, NPC falsi come la merda, e un senso di oppressione unico. Sarete sempre tentati dal mandare tutto all'aria e smettere di giocare quando vi ritroverete senza gambe, amputate da qualche insondabile orrore del dungeon, senza torce e con una fame che vi consuma. Questo non è che l'inizio, il gioco è anche ranomico, quindi buona fortuna a trovare gli stessi oggetti disposti come li avevate lasciati...nella run successiva.

Lo stile grafico è grezzo ed imprefetto, eppure è incredibilmente caratteristico, sia i mostri che i personaggi sono consumati da questa sporcizia visiva.

Fear and Hunger 2: Termina presenta creature più SilentHillose e una storia ancora più estrema del primo gioco  

Una delle situazioni più classiche del gioco, ma potrebbe avere un risvolto inaspettato...


~ Inoltre c'è una ulteriore meccanica in F&H: il lancio della una moneta, il coin-toss. Il banale testa o croce per intenderci. Tale lancio è alla base situazionale del gioco, specialmente per molte azioni contestuali non solo nel combattimento. Per esempio, "vuoi aprire il libro proibito?" - "desideri bere dalla fialetta?" - "Vuoi toccare l'altare?" Lancia la moneta. Scegli testa o croce, e preparati alla punizione che ne consegue, se fallisci. Dopotutto i giochi sono sempre una questione di sfacciata fortuna o no?

Lo stile grafico di F&H2 è leggermente più rifinito, così anche i dialoghi e buona parte della storia, in un certo senso è vicino ad atmosfere come Ghost Hunter e Koudelka.

ma posso salvare vero? voglio dire...

~ No. O meglio, puoi dormire sul pagliericcio o in zone di riposo apposite...e puoi provare a salvare, lanciando la solita moneta che ti accompagna per tutto il gioco. In caso di fallimento, succederà sempre qualcosa di poco piacevole durante il sonno, e non solo a livello onirico. Anche fisicamente possono succedere effetti spiacevoli...vanificando i progressi finora raggiunti. Vista la natura fortemente roguelite del gioco, le cose cambiano rapidamente in F&H, una scelta sbagliata, un tiro di moneta sfortunato, può distruggere un'intera run, ma è giusto che sia così, in fin dei conti.

...in entrambi i F&H sono immancabili citazioni a profusione dei videogiochi più famosi, il terreno comune di Miro e anche il nostro.


...quindi è solo un gioco stupidamente difficile giusto?

~ Assolutamente no. F&H è basato interamente sul concetto molto souliano che la conoscenza delle leggi che governano questa autentica katabasi, sono la sua forza progressiva per procedere. In altre parole, più giochi e ritenti, più la soddisfazione di farcela ripagherà ogni singolo tentativo fatto. Attaccare quello specifico nemico al seno, per esempio, lo renderà inabile proprio per via di quello specifico attacco...o ancora, essere avvelenato in quel punto, ci permetterà di uccidere chi abusa del nostro corpo...e così via. Morire e menomarsi nel corpo e nell'anima, è parte integrante dell'opera, così come procedere con sicurezza, una volta realizzato a quale patto divino vogliamo vincolarsi. Inutile menzionare il pantheon di divinità feroci e sadiche che ci aiuteranno oppure ostacoleranno, ed inutile specificare che il gioco ha una lore estremamente originale ed inquietante, come poche.

...tutte le creature dei giochi hanno trovato spazio nella "Tormentpedia" ... ognuna si distingue per storie lancinanti e malsane

Come avete capito, dopo questa lunga presentazione, sono entrambi titoli estremamente interessanti, anzi, intriganti per numerosi aspetti: lo stile grafico scelto, sporco, rozzo ed imperfetto, contribuisce a sentirsi inquieti, non so se l'effetto drenante è solo su me, ma trovo lo stile di Miro Heverin (questo il nome del pazzo dev tedesco dietro a questo orrore digitale) è molto disturbante, oserei dire, sfiancante. La tipologia di gameplay che si basa sul lancio di una moneta (testa o croce) laddove il fallimento comporta terribili conseguenze. O ancora, la storia, terribilmente inquietante contribuiscono a questa perenne sensazione di essere sodomizzati durante la run. La colonna sonora poi, è a dir poco lancinante, straziante, è composta da mugugni, lugubri suoni ultraterreni e vibrazioni, non è facile da ascoltare perché ha volumi sballati nel suono (volutamente) che contribuiscono a rendere il gioco una specie di lunga sofferenza acustica. È spaventoso? abbastanza a dirla tutta.


Dal punto di vista del "mero" gioco, ci sono molte meccaniche spalmate con una certa comprensione del genere, è un JRPG ma è molto riduttivo definirlo tale, per esempio ha un bump system alla Ys, ma non è un gioco del tutto basato su di esso. Tra le cose più shocked puoi essere menomato, perdere entrambe le braccia, oppure le gambe, e persino essere violentato dai nemici, in quel caso, procederai strisciando come un verme...al suolo cercando disperatamente bende per il tuo ano sanguinante. E non sto scherzando e potrebbe non essere il solo abuso...il gioco di Miro è perverso e malato, in una maniera diversa da Silent Hill, eppure ad esso, innaturalmente complementare.
Ci sono vantaggi, pochi, e molti svantaggi da questa condizione debilitata, tuttavia è il processo interno è fin più interessante: è un gioco che brutalizza veramente il gamer e non solo attraverso una meccanica "coin" testa o croce, ma lo porta anche ad una specie di illuminazione oscura: uccidere i membri del tuo party, infierire su una persona incatenata o fare di peggio, tagliare una gamba ad un nostro compagno per impedirgli di morire, vendere una bambina ad un mercante di maschere...questi giochi esercitano un malsano fascino oscuro, per alcuni è un osceno assemblaggio malfermo, per altri è un'autentica seduzione maligna che fa star male.

Un gioco come questo fa sembrare DarkWood quasi un asilo nido.
Scegliete, se volete, di che morte morire, personalmente ho trovato F&H: Termina un filino più inquietante ma è assai riduttivo. Questa commistione ardita di elementi ludici provenienti dalle più diverse esperienze, potrebbe fare centro, o disturbarvi...particolarmente.

Dove trovarlo?  ;D STEAM...oppure itch.io, dove trovate la demo gratis e il gioco...




Offline Laxus91

  • Reduce
  • ********
  • Post: 20.875
    • E-mail
Re: Discussioni sui giochi minori
« Risposta #8 il: 30 Dic 2023, 09:14 »
Bombisssima questi, Pick.

Offline tonypiz

  • TFP Service
  • Eroe
  • *****
  • Post: 17.321
  • Once Pizzide, forever Pizzide.
    • E-mail
Re: Discussioni sui giochi minori
« Risposta #9 il: 30 Dic 2023, 09:41 »
Fear and Hunger da un lato mi attira dall'altro mi spaventa un po' da non so quanto.
Prima o poi dovrò trovare il tempo e la capa fresca di provarci.
Give a man a fire and he's warm for a day, but set fire to him and he's warm for the rest of his life.
Il tonypiz è anche su Twitch, per qualche motivo.

Offline Mr.Pickman

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.075
  • Vedetta dell'Inconscio sublimato
    • GAMER MAY CRY
Re: Discussioni sui giochi minori
« Risposta #10 il: 01 Gen 2024, 10:34 »
Fear and Hunger da un lato mi attira dall'altro mi spaventa un po' da non so quanto.
Prima o poi dovrò trovare il tempo e la capa fresca di provarci.

È l'occasione perfetta per giocarli su Twitch!

~ Buon Anno

Bombisssima questi, Pick.

Li ho trovati in un hub di giochi borno/hentai, ovviamente sono estremi ma MAI come alcuni eroge nipponici, non c'è pornografia in questi giochi, solo tematiche adulte senza luce :(

~ Buon Anno
« Ultima modifica: 01 Gen 2024, 10:37 da Mr.Pickman »

Offline EGO

  • Eroe
  • *******
  • Post: 14.271
Re: Discussioni sui giochi minori
« Risposta #11 il: 01 Gen 2024, 11:01 »
Oggi vi parlo, si fa per dire, di una serie di giochi abbastanza sconosciuti ma considerati CULT assoluti.

Non credo che sul TFP ne abbia mai parlato nessuno.

Si tratta di giochi nati su PC, e creati utilizzando il celebre game tool RPG Maker.

I due giochi fanno parte, per così dire, di un unico universo condiviso, anche se tematicamente e anche stilisticamente presentano alcune differenze: una è ambientata in un mondo dark fantasy simil souls, l'altra è allestita nel novecento. Trattandosi di giochi estremente grotteschi, vi avviso fin da subito che siamo nei meandri della mente umana di uno sviluppatore che ha creato qualcosa con un carisma fuori dall'ordinario, portatore di una estetica assai riconoscibile ed originale, frutto malsano di idee fuori dai canoni, e dal medium stesso.

I giochi in questione sono FEAR AND HUNGER
Ma.
Che.
Cazz.

È sempre bello riflettere su come ci si spari mille pipponi collettivi sulla “evoluzione del gameplay e delle meccaniche videoludiche”, su come debba essere un gioco “fatto bene”, che “rispetta il giocatore e il suo tempo”.
E poi abbiamo gente che segue il filone dei VG anni Ottanta, brutti, sporchi, cattivi e randomici, a cui non frega un cazzo di darti chance di vincere, anzi nei quali la vittoria, se pur esiste, è l’esito più remoto e meno scontato di tutti… e in fondo ci piace che esistano e li andiamo a cercare, in barba a tutti i pipponi su com’è un gioco fatto bene.

Quei giochi che prenderebbero -10 in qualsiasi recensione, e poi dopo 10 o 20 anni trovi regolarmente nelle retrospettive personali.

Offline Devil May Cry

  • Reduce
  • ********
  • Post: 45.878
Re: Discussioni sui giochi minori
« Risposta #12 il: 02 Gen 2024, 15:56 »
A rilento ho fatto Carto.
Giochino preso dal plus extra per alternare titoli maggiori.
Sei questa ragazzetta che parte alla ricerca della nonna e per i vari stage raccoglie parti di mappa che puoi incastrare e ruotare abbastanza liberamente al fine di sbloccare percorsi, nuovi, pezzi, ecc.
Innocuo, direi, con qualche cosina carina, diciamo enigmi un po' alla Tunic, anche se spesso non proprio leggibili.
Platino relativamente semplice, gli darei una sufficienza.

Online Ivan F.

  • Amministratore
  • Reduce
  • *********
  • Post: 38.780
    • The First Place
    • E-mail
Re: Discussioni sui giochi minori
« Risposta #13 il: 02 Gen 2024, 15:58 »
Giocato anche io quando uscì su Game Pass.

Per quanto mi riguarda, è più buono di come lo racconti, ma il mio giudizio è probabilmente alterato (in positivo) dal fatto che sia un puzzle vagamente originale.

TFP Yearbook - [2019] | [2020] | [2021] | [2022] | [2023]

Offline Raiden

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.389
    • http://loforum.forumattivo.it/
Re: Discussioni sui giochi minori
« Risposta #14 il: 02 Gen 2024, 16:15 »
Concordo con Ivan, ho giocato anche io Carto ed è un gioco molto carino, semplice, con idee abbastanza fresche. Mi è piaciuto ed è uno di quegli easy game che sono contento di aver giocato.
I AM LIGHTNING. THE RAIN TRANSFORMED.
PSN: RaidenMGS2 - LIVE: RaidenCocco - ID Nintendo: RaidenCocco