Autore Topic: [Vecchianza] Com'è cambiato il mio modo di giocare?  (Letto 2926 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ivan F.

  • Amministratore
  • Reduce
  • *********
  • Post: 33.110
    • The First Place
    • E-mail
Se c'è un motivo per cui sono fiero di questo forum, negli ultimi anni, è che siamo a tutti gli effetti gli araldi della vecchianza videoludica.

Alcuni di voi sono qui da 19 anni.
Il mondo intorno a noi è cambiato, il videogioco è cambiato, e noi siamo giustamente cambiati.

Ma com'è cambiato il vostro modo di giocare?

Giocate di meno?
Impostate la difficoltà su "Boomer"?
Giocate ormai solo con i figli?
Preferite giochi con un racconto o una sfida?
Non finite un gioco dal 2008?

Raccontatemi la vostra esperienza da (perlopiù) prima generazione di giocatori, avanti!
Anche in due righe!

Offline Void

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.652
  • Grottesco, cattivo e gratuito
Re: [Vecchianza] Com'è cambiato il mio modo di giocare?
« Risposta #1 il: 13 Mag 2022, 20:15 »
Gioco meno perché ho meno tempo a disposizione.
Livello di difficoltà inalterato.
Preferisco giochi con una storia, ma una sfida appagante va bene lo stesso. Anche qui, nessun cambiamento.
Finisco più del 90% di quello che compro. Una volta avrei detto di quello che inizio, ma ora ti tirano i giochi nella schiena. Compro anche molti meno giochi, e coltivo il sogno irrealizzabile di finire il backlog.

Il tempo è la grossa differenza. Sto ancora dietro a giochi lunghi, ma non potrò mai tornare a giocare a Civilization come vorrei, per dire.

Gioco molti meno giochi di ruolo, c'è poca produzione di qualità.
Gioco più action, ed adoro la nuova categoria dei soulslike.
Alcune categorie non le considero proprio più: picchiaduro, RTS, sportivi, corse.
Se tu dai un pesce ad un uomo, lo avrai sfamato per un giorno. Se gli proponi di imparare a pescare, ti risponderà che sei un neoliberista
My TFP Yearbook

Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 17.413
    • E-mail
Re: [Vecchianza] Com'è cambiato il mio modo di giocare?
« Risposta #2 il: 13 Mag 2022, 20:21 »
Ho scoperto di essere su questi lidi da maggio 2017 quindi 5 anni quasi esatti, credevo di più  :o
Il mio mofo di giocare è in continuo cambiamento e in realtàlo era già da prima di tfp, in sostanza le fasi sommariamente sono state...
Scoperta -> fascinazione -> monopiattaforma -> pluripiattaforma -> recupero classici -> novità e backlog più o meno secondo le voglie del momento.

Quanto videogioco? Ho meno tempo di prima ma riesco a ritagliarmene abbastanza da permettermi quella ventina o oltre, circa, di giochi annuali.
In breve, tantino ma meno di altri.

Sulla difficoltà dipende molto dal genere, cerco di tararmi su hardnei titoli d'azione di ogni tipo ma possono esserci eccezioni verso l'alto o il basso

Per me la sfida di un qualche tipo è ciò che mi spinge a giocare e provoca voglia di farlo ma dipende di caso in caso e dal gioco che ho di fronto, riesco ad apprezzare anchemolto titoli che latitano sulla sfida a patto che abbiano qualcosa di interessante da dire

Non finisco un gioco dall'altroieri  :yes:

Curioso del punto di vista di altri

Offline Void

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.652
  • Grottesco, cattivo e gratuito
Re: [Vecchianza] Com'è cambiato il mio modo di giocare?
« Risposta #3 il: 13 Mag 2022, 20:24 »
Questo non è un topic per giovani :crazy:
Se tu dai un pesce ad un uomo, lo avrai sfamato per un giorno. Se gli proponi di imparare a pescare, ti risponderà che sei un neoliberista
My TFP Yearbook

Offline Gaissel

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.411
  • Massaia con la barba - In diretta dalla Porcilaia
    • E-mail
Re: [Vecchianza] Com'è cambiato il mio modo di giocare?
« Risposta #4 il: 13 Mag 2022, 20:27 »
Inizio una marea di giochi, ne finisco se va bene uno su dieci. Senza rimpianti.
Il mio Yearbook 2022 - 2021 - 2020 - 2019 I miei Awards 2018
La mia All Time TOP-TEN

Offline Shinji

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.750
  • Buraido!
Re: [Vecchianza] Com'è cambiato il mio modo di giocare?
« Risposta #5 il: 13 Mag 2022, 20:28 »
Presente dal 2003.

Avendo una famiglia, il tempo per videogiocare si è ridotto sensibilmente, mediamente ora ci passo un'ora al giorno. Se un gioco però mi prende particolarmente, capita che faccio le nottate.
I gusti sono pressoché invariati, jrpg/strategici e avventure (con la new entry dei soulslike che adoro ) sempre ai primi posti.  Un genere invece che ho proprio abbandonato sono i picchiaduro, non ho più la testa per mettermi a studiare, e dire che ero bravino nell'adolescenza... Più in generale, se un gioco richiede una sfida eccessiva, o abbasso la difficoltà senza indugiare oppure lo mollo (per fortuna capita di rado).
Una cosa che in adolescenza avrei adorato  è il gamepass, con due lire si gioca all'infinito, ora però la bulimia da vg mi da fastidio, preferisco comprare mano a mano i giochi che mi piacciono, tenendo così a freno il backlog.

Offline RALPH MALPH

  • Eroe
  • *******
  • Post: 14.947
  • Universal acclaim
Re: [Vecchianza] Com'è cambiato il mio modo di giocare?
« Risposta #6 il: 13 Mag 2022, 20:45 »
Pure io gioco molto meno, ma soprattutto vado a periodi. Prima giocavo con regolarità, via un gioco l’altro, ora gioco con regolarità solo quando trovo un gioco che mi appassiona, altrimenti faccio anche settimane se non mesi a giocare solo al multiplayer di un cod o un destiny a caso. Con ps5 diciamo che ho ripreso a giocare un po’ di più, sarà la novità. Come gusti sono cambiati poco, ho abbandonato totalmente solo i giochi di calcio, prima mi piacevano un sacco. E col passare del tempo mi trovo sempre meno in sintonia con Nintendo, ma probabilmente è colpa sua non mia.
bosseggiando: destiny - mario kart

Offline Cryu

  • Reduce
  • ********
  • Post: 26.395
  • Ninjerelli si nasce
    • Vertical Gaming Photography
Re: [Vecchianza] Com'è cambiato il mio modo di giocare?
« Risposta #7 il: 13 Mag 2022, 21:21 »
Gioco più di prima perché fare le fotine pija tempo.
Mi rompo prima le palle se parlano troppo o il gameplay suka.
"non e' neppure fan-art, e' uno screenshot di un gioco, ci sono mesi e mesi di sudore di artisti VS uno scatto con un filtro instagram sopra."
www.verticalgamingphotography.com

Offline Lee Boon

  • Navigato
  • **
  • Post: 678
    • http://www.youtube.com/profile?user=LeeBoon
Re: [Vecchianza] Com'è cambiato il mio modo di giocare?
« Risposta #8 il: 13 Mag 2022, 22:17 »
Il mio modo di giocare non è cambiato. Non credo che cambierà mai. Gioco meno titoli blasonati o tripla A che dir si voglia, perché spesso mi accartoccio su dei giochini.
I giochi che mi piacciono li approfondisco, a volte perdendoci troppo tempo dietro. Tempo che potrei benissimo dedicare ad altri giochi, magari quelli davvero meritevoli.

Sicuramente sono molto meno informato sul mondo videoludico in generale rispetto a qualche anno fa. Non comprando più riviste cartacee leggo molte meno recensioni. Anzi, non ne leggo affatto. Una volta mi ritrovavo a non comprare un certo videogioco perché un recensore magari gli aveva appioppato un voto basso. Adesso in compenso compro molti giochi a scatola chiusa, spesso perché mi limito ad acquistare sequel. Quindi andando sul sicuro, sapendo di ritrovarmi poi con un gioco che possa facilmente rientrare nei miei gusti.
Sui giochi nuovi mi tengo "informato" quel minimo guardando quello che scrivete sui vostri TFP Yearkbook o leggendo i resoconti di fine anno sui TFP Awards. Nient'altro. Mi baso sul tfpforum in pratica.
Gli unici giochi per cui nutro davvero dell'interesse e vado a caccia di info su internet sono quelli del genere shmup. Perfino i racing game che mi piacciono molto non li seguo più di tanto e infatti spesso mi sono limitato in questi ultimi anni a comprare quelli che consigliava @atchoo, di cui mi fido. Sperando che ritorni a giocare presto sennò senza di lui sono fregato. :D

La sintesi è che gioco sempre alla stessa maniera, ma in definitiva con maggiore ignoranza. :yes:

Offline Turrican3

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.210
    • Gamers4um - il mio piccolo, veeecchio forum di videoGIOCHI
    • E-mail
Re: [Vecchianza] Com'è cambiato il mio modo di giocare?
« Risposta #9 il: 13 Mag 2022, 22:20 »
Più o meno come Shinji: niente prole purtroppo ma tra impegni familiari, nipotine in giro per casa e lavoro sicuramente non gioco più come/quanto un tempo.

Differenze?

In primis vedo che compro molto meno di 15/20 anni fa e sono diventato parecchio più esigente. Se penso che un titolo sia "solo" buono è facile che lo salti a piè pari laddove un tempo probabilmente mi sarei detto "ma sì dai prendiamolo lo stesso..."

Ho smesso pressoché totalmente di frequentare siti di informazione (con le riviste avevo già chiuso da secoli), mi faccio bastare forum/social, conoscenze e informazioni fornite direttamente dai produttori.

A naso direi che se possibile mi sono ulteriormente concentrato su titoli rigorosamente single player con componente narrativa "passiva" (leggasi: filmati del caxxo) ridotta all'osso se non addirittura inesistente. Se proprio devo, non di rado finisco per saltare a piè pari tutte queste parti (nei rari casi in cui mi cimento in un titolo del genere E quella componente risulta troppo invasiva o comunque poco interessante - sì Witcher ce l'ho con te)

Per vari motivi di fatto ho abbandonato il multi locale e faccio pochissimo multi online: avendo poco tempo mi sembra uno spreco.

Ultimo ma non meno importante, il retrogaming è sempre più presente nel mio quotidiano, da qualche anno anche con timidi tentativi di fai-da-te e/o riparazioni (l'orgoglio più recente: una motherboard Amiga500 letteralmente resuscitata dopo che per anni l'avevo posizionata in un angolino perché non avevo la più pallida idea di come risolvere dei blocchi sistematici)

Tutto ciò premesso, quando capita il titolo che mi prende a dovere (uno Zelda BotW, un Hollow Knight, un Elden Ring) cerco di ritagliarmi quante più occasioni possibili e la media di giocato settimanale tende a salire, spesso anche notevolmente.

Insomma per farla breve: sono sempre più vecchio, esigente e rompiballe, ma col gioco giusto mi riaccendo come un pimpo. ;D
« Ultima modifica: 13 Mag 2022, 22:23 da Turrican3 »
videoGIOCATORE

Offline Bilbo Baggins

  • Reduce
  • ********
  • Post: 27.979
Re: [Vecchianza] Com'è cambiato il mio modo di giocare?
« Risposta #10 il: 13 Mag 2022, 23:14 »
Bel topic @Ivan F.

Iscritto il 12.2.2003 (anche se i primi anni ho perlopiù lurkato).
Se ho cambiato modo di giocare?
Si ovvio  :yes:

Ai tempi giocavo in maniera quasi “professionale” (non che fossi pro ovviamente).
Giocavo rigorosamente un titolo per volta (beh non che da pischello avessi chissà quante console) al massimo della difficoltà disponibile. Giocare era anche e sopratutto una sfida: col gioco e con me stesso. Ogni gioco andava obbligatoriamente finito. Mollarlo era come un’onta.
Col tempo ovviamente mi sono ammorbidito.
Giocare non è più una sfida, ma è diventato più un modo per rilassarmi, pertanto anche i livelli intermedi di difficoltà vanno bene, e non sopporto più incarognirmi per ore per passare passaggi ostici o boss ardui. Ci provo, ma se dopo qualche tentativo non vanno giù mi guardo Youtube o abbasso la difficoltà. Ho ancora qualche difficoltà a mollare i titoli a metà, ma in compenso se non mi piace lo mollo subito senza ripensamenti. Mi capita anche di portare avanti più giochi contemporaneamente (ora dì sistemi ne ho una caterva e se consideriamo anche il retrogame, è la fine).

Ma sopratutto, il videogioco continua a piacermi anche dopo decenni, anche se mi scopro a ripensare alle varie fasi della mia vita legate alle varie generazioni, e quasi quasi mi commuovo rendendomi conto del tempo che passa e di quanto fossero belle quelle sensazioni legate alle nuove console che dovevano uscire, a quelle che ho avuto, ai giochi che hanno fatto parte della mia vita e che ricordo meravigliosi, anche se poi quando li rimetto su sono legni assurdi.

Ahhh la nostalgia  :D
Nintendo Fanboy™ since 1984
Xbox/PSN: BilboBaggins77 - Switch: 7158-7477-3205

Offline Top Dogg

  • Reduce
  • ********
  • Post: 41.565
  • Po-po-po-po-Poweeeer!!!
Re: [Vecchianza] Com'è cambiato il mio modo di giocare?
« Risposta #11 il: 13 Mag 2022, 23:27 »
Anch'io 2003
gioco molto di meno alle volte anche settimane intere non accendo le console
torno troppo stanco dal lavoro
livello di difficolta inalterato hard oppure very hard
gusti videogiocosi
cambiati col passare degli anni
ormai abboliti
giochi di Auto (mi fanno venire sonno)
jrpg ormai li trovo noiosi
picchiaduro 1 vs 1 non ho piu tempo per imparare le mosse
giochi di calcio inon hanno piu presa su di me
anzi mi sembrano ripetitivi
Xbox Top Dogg Xyz
PSN nick Top_Dogg_Xyz

Offline SuperStar Siro

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.185
  • I mash buttons
    • IFCATSHADWINGS
Re: [Vecchianza] Com'è cambiato il mio modo di giocare?
« Risposta #12 il: 13 Mag 2022, 23:37 »
La fame, l'ossessione che mi ha accompagnato da Xevious fino alla fine dell'era ps3/360 all'incirca si é placata, per lasciare spazio a un gioco piú rilassato, distratto e discontinuo.

La curiositá rimane, sicuramente un po' di magia si é persa negli anni. Ci sta.

Forse é interessante notare come ad un certo punto, dopo aver assorbito mille storie, abbia sentito una sorta di istinto paterno videoludico che mi ha spinto ad interessarmi alla creazione di giochini a carattere espressivo, come a voler chiudere il cerchio.
il mio gioco brutto ma col pelo lungo e le corna belleMAGICAL STOCK PRINCESS

Offline Dan

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.359
Re: [Vecchianza] Com'è cambiato il mio modo di giocare?
« Risposta #13 il: 13 Mag 2022, 23:37 »
Alcuni di voi sono qui da 19 anni.
Realizzo ora che ho frequentato il TFP forum per più della metà della mia vita :o

Come per tutti, dal 2003 quello che è venuto a mancare man mano nel corso degli anni è principalmente il tempo... per quanto, quando di tempo ne avevo, non è che lo sfruttassi poi così bene. Fondamentalmente da allora ho smesso di giocare MGS 365 giorni l'anno e di frequentare assiduamente siti di news e forum di videogiochi (dove comunque parlavo principalmente di MGS :D).

Scherzi a parte, nel 2003 avevo comunque già cominciato ad abbandonare giochi che non avessero una componente narrativa (picchiaduro, strategici, sportivi), e tuttavia avevo già detto felicemente addio ai JRPG ;D Questa cosa di giocare solo titoli narrativi è diventata sempre più radicale nel corso degli anni.

Nel tempo ho poi anche smesso di fare più di una run a uno stesso gioco.

In generale, gioco meno ma gioco meglio. Vorrei avere il tempo per giocare di più (il mio backlog conta 80 titoli :( ). Raramente non porto a termine un gioco, ma di sicuro non sono più un "completista". Il livello di sfida non è cambiato (o meglio, è cambiata la difficoltà media dei giochi, quindi dove posso la setto ad Hard).
.: R.I.P. :.
Hideo Kojima (1963-1998)

Offline Wis

  • Highlander
  • *********
  • Post: 61.685
  • Mellifluosly Cool
Re: [Vecchianza] Com'è cambiato il mio modo di giocare?
« Risposta #14 il: 14 Mag 2022, 00:06 »
“Per tutti quelli che aspettavano di diventare grandi per poter fare tutto quello che volevano: beh, ciao ragazzi! Come sta andando?”

TFP è un bel posto e ci ho fatto tante belle discussioni. Un tempo avevo un mucchio di tempi morti, soprattutto sul lavoro, quindi scrivevo tanti messaggi. Ora sto fuori casa dalle 11 alle 12 ore al giorno e a stento ho il tempo di andare ad espletare normali funzioni fisiologiche, quindi figurati leggere il forum.

Un tempo platinavo tutto quello che iniziavo, quasi a qualunque costo.
Ora ho talmente tante cose effettivamente importanti ed essenziali da fare nelle ore in cui non lavoro che il videogioco è diventato uno di quei lussi in cui non mi posso permettere di perdere tempo con roba meno che eccellente.
Quindi ogni volta che un gioco mi fa passare momenti meno che memorabili permettendosi di sprecare il mio tempo comincio ad odiarlo fortissimamente.
Per motivi analoghi sono terrorizzato dall’approccio ai giochi nuovi, soprattutto se troppo lunghi (anche se so che magari varranno il mio tempo), e per questo motivo spesso in fasi un po’ stressanti preferisco iniziare giochi molto brevi piuttosto che l’ennesimo colossal da 150 ore di cui il 40% evitabili.

Quando perdo la testa per un gioco però ci torno su anche dopo anni. Talvolta quando non so cosa iniziare di nuovo mi butto su titoli che conosco a menadito ma che mi offrono un’imperitura e immediata gratificazione.