Autore Topic: I miei boss di Elden Ring [SPOILER ALERT]  (Letto 1982 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline tonypiz

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.599
  • Once Pizzide, forever Pizzide.
    • E-mail
Re: I miei boss di Elden Ring [SPOILER ALERT]
« Risposta #60 il: 08 Mag 2022, 00:31 »
Dai, provo a scrivere due righe all'impronta su quelli che mi vengono in mente.

Margit e Godrick: Fanno il loro mestiere di primi boss che si incontrano e complessivamente non ricordo nulla che mi abbia infastidito troppo. Ci metterei pure Morgott, ma ci sono arrivato in un momento in cui poteva impensierirmi davvero poco.
Rennala: Pesca da diversi vecchi boss, ma funziona. Bella atmosfera, non troppo impegnativa, le ho voluto bene.
Radhan: Sarà che ci ho giocato quando era "nerfato", ma a me è piaciuto molto. E poi va in giro su quel cavallo rinsecchito, come fai a non amarlo?
Stanlio e Ollio Sacriderma: Da soli mi piacciono entrambi, lo smilzo in particolare. In coppia sono una roba svogliata indifendibile.
Spirito ulcerato e Avatar dell'albero: Li metto assieme perché li accomunano molte cose. Non mi dispiacciono da affrontare, ma se ne incontrano troppi e spesso il vero nemico è l'arena più che il boss.
Assassine dei neri coltelli: Non so, non ci ho mai preso la mano davvero. Però posso vantarmi di aver menato quella invisibile senza usare la torcia. Bravo me?
Rykard: Un po' una gimmick, ma basta una parola per perdonargli tutto, e quella parola è TOGETHAAAAAA!
Draghi assortiti: Quelli di base dopo il primo diventano noiosetti. I draghi antichi sono già più fichi. Ma mentirei se dicessi di averli trovati memorabili.
Placidusax: Il "drago giostra", come lo chiama @El_Maria. Mi è piaciuto, mi pare un boss onesto in un'arena di gran fascino.
Mohg: Lui mi è piaciuto in entrambe le versioni, perché mi ha spinto a sperimentare con magie, talismani, elisir e approccio complessivo.
Gigante di fuoco: Meh, boh, mah. Almeno non ci sono stato sopra le ore, come ad esempio su...
Malenia: Uff. È un boss che avrei voluto amare, ma la gimmik di curarsi (anche se le pari i colpi) andrebbe proibita per legge. Alla fine non vado oltre la stima reciproca, non è scattata la passione.
Godfrey/Hoarah Loux: Prima fase piaciuta, seconda fase odiata. Un'altalena di emozioni che si sarebbe ripetuta da lì a poco con...
Radagon/Belva ancestrale: Il primo ho imparato a rispettarlo. A furia di tentativi dopo tentativi, avevo imparato a schivare ed evitare quasi tutti i suoi attacchi, con discreta soddisfazione. La melanzana spaziale invece deve schiattare, per me uno del peggiori boss finali di sempre. Mai divertente, spesso irritante.

Parlando in generale, non sono convinto che alcune delle scelte di design prese da From coi boss mi siano piaciute troppo. La combo di lettura palese degli input e danno spropositato (in particolare nell'ultimo terzo di gioco) spinge a giocare troppo prudenti, perché il minimo errore viene punito troppo severamente. Magari dico così perché non avevo una build capace di distruggere tutto con due colpi + sanguinamento, e soprattutto perché non ho mai usato le ceneri di evocazione, ma tant'è.

Magari vedo di aggiungerne altri quando mi vengono in mente.



Humans need fantasy to be human. To be the place where the falling angel meets the rising ape.
Il tonypiz è anche su Twitch, per qualche motivo.

Offline andreTFP

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.294
Re: I miei boss di Elden Ring [SPOILER ALERT]
« Risposta #61 il: 09 Mag 2022, 22:31 »
Posto anche qui il video, perché viene spiegata molto bene la caratterizzazione dei boss:
TFP Link :: https://youtu.be/Hztb_mN-2-s
Playing: The Great Ace Attorney, Hot Pursuit Remastered, Elden Ring
- YB21YB20

Offline Mr.Pickman

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.681
  • Vedetta dell'Inconscio sublimato
    • GAMER MAY CRY
Re: I miei boss di Elden Ring [SPOILER ALERT]
« Risposta #62 il: 12 Mag 2022, 01:56 »
Dai, provo a scrivere due righe all'impronta su quelli che mi vengono in mente.

Margit e Godrick: Fanno il loro mestiere di primi boss che si incontrano e complessivamente non ricordo nulla che mi abbia infastidito troppo. Ci metterei pure Morgott, ma ci sono arrivato in un momento in cui poteva impensierirmi davvero poco.
Rennala: Pesca da diversi vecchi boss, ma funziona. Bella atmosfera, non troppo impegnativa, le ho voluto bene.
Radhan: Sarà che ci ho giocato quando era "nerfato", ma a me è piaciuto molto. E poi va in giro su quel cavallo rinsecchito, come fai a non amarlo?
Stanlio e Ollio Sacriderma: Da soli mi piacciono entrambi, lo smilzo in particolare. In coppia sono una roba svogliata indifendibile.
Spirito ulcerato e Avatar dell'albero: Li metto assieme perché li accomunano molte cose. Non mi dispiacciono da affrontare, ma se ne incontrano troppi e spesso il vero nemico è l'arena più che il boss.
Assassine dei neri coltelli: Non so, non ci ho mai preso la mano davvero. Però posso vantarmi di aver menato quella invisibile senza usare la torcia. Bravo me?
Rykard: Un po' una gimmick, ma basta una parola per perdonargli tutto, e quella parola è TOGETHAAAAAA!
Draghi assortiti: Quelli di base dopo il primo diventano noiosetti. I draghi antichi sono già più fichi. Ma mentirei se dicessi di averli trovati memorabili.
Placidusax: Il "drago giostra", come lo chiama @El_Maria. Mi è piaciuto, mi pare un boss onesto in un'arena di gran fascino.
Mohg: Lui mi è piaciuto in entrambe le versioni, perché mi ha spinto a sperimentare con magie, talismani, elisir e approccio complessivo.
Gigante di fuoco: Meh, boh, mah. Almeno non ci sono stato sopra le ore, come ad esempio su...
Malenia: Uff. È un boss che avrei voluto amare, ma la gimmik di curarsi (anche se le pari i colpi) andrebbe proibita per legge. Alla fine non vado oltre la stima reciproca, non è scattata la passione.
Godfrey/Hoarah Loux: Prima fase piaciuta, seconda fase odiata. Un'altalena di emozioni che si sarebbe ripetuta da lì a poco con...
Radagon/Belva ancestrale: Il primo ho imparato a rispettarlo. A furia di tentativi dopo tentativi, avevo imparato a schivare ed evitare quasi tutti i suoi attacchi, con discreta soddisfazione. La melanzana spaziale invece deve schiattare, per me uno del peggiori boss finali di sempre. Mai divertente, spesso irritante.

Parlando in generale, non sono convinto che alcune delle scelte di design prese da From coi boss mi siano piaciute troppo. La combo di lettura palese degli input e danno spropositato (in particolare nell'ultimo terzo di gioco) spinge a giocare troppo prudenti, perché il minimo errore viene punito troppo severamente. Magari dico così perché non avevo una build capace di distruggere tutto con due colpi + sanguinamento, e soprattutto perché non ho mai usato le ceneri di evocazione, ma tant'è.

Magari vedo di aggiungerne altri quando mi vengono in mente.

Rennala è un boss da Junji Ito :ugly:

Offline ederdast

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.789
    • E-mail
Re: I miei boss di Elden Ring [SPOILER ALERT]
« Risposta #63 il: 12 Mag 2022, 09:47 »
Perfetta disamina delle boss fight di Elden da parte di @tonypiz
Condivido tutto al 1000x1000.
Le opinioni sono come le palle, ognuno ha le proprie.
Callhagan.