Autore Topic: [Musica] Differenze tra classifica cd e vinili  (Letto 211 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Nikkki

  • Newbie
  • Post: 1
[Musica] Differenze tra classifica cd e vinili
« il: 07 Set 2022, 12:21 »
Un caro saluto a tutti,
ultimamente sto seguendo molto le classifiche dei CD e dei vinili più venduti nel corso delle settimane e si notano interessanti differenze. Negli ultimi tempi si è tornato a parlare delle vendite soprattutto per il caso del ritorno del vinile, quando per un anno si sono venduti parecchi giradischi e gli LP hanno superato le vendite dei CD, anche se poi adesso i CD sono tornati a vendere di più sul mercato.

La classifica dei CD è inondata in maniera quasi permanente in buona parte delle posizioni da artisti che hanno forte visibilità in TV e sul web, molti vincitori di contest televisivi, in particolare, con qualche breve comparsa nelle top ten dei nuovi album dei gruppi storici. Nelle classifiche dei vinili invece c'è una presenza forte e costante di grandi classici, tanto che The Dark Side of the Moon è praticamente onnipresente, e spesso e volentieri si trovano album dei Led Zeppelin, dei Queen, dei Nirvana, di David Bowie e nuove edizioni di altri grandi album del passato. In entrambe le classifiche ma forse più nel vinile si notano anche di tanto in tanto dischi di musica da discoteca, spinti probabilmente dagli acquisti tra i dj.

Ora è arrivato il nuovo album dei Muse, Will of the People, primo tanto tra le classifiche album quanto tra quelle LP. E dicono sia molto valido.  :)
« Ultima modifica: 07 Set 2022, 12:44 da Ivan F. »

Offline nodisco

  • Navigato
  • **
  • Post: 530
Re: [Musica] Differenze tra classifica cd e vinili
« Risposta #1 il: 07 Set 2022, 18:25 »
Nelle classifiche dei CD ci sono prevalentemente nuove uscite, in quelle dei vinili invece una buona parte sono ristampe di dischi già pubblicati, o in edizione "normale" per chi semplicemente vuole avere quel titolo in vinile, come nel caso di "grandi classici" come i Pink Floyd, Queen, eccetera, oppure in edizione colorata e limitata per i collezionisti: vedo per esempio che è appena uscito il primo album di Vasco Rossi in vinile bianco (che era già stato pubblicato anni fa ma solo all'interno di un box).
Curioso anche il 12" di "T'appartengo" di Ambra, già ristampato un paio d'anni fa in vinile rosa ma che ora esce di nuovo in vinile rosso. Irrinunciabile.

Io da sempre compro dischi, prevalentemente in vinile ma anche in cd, e devo dire che questo recente ritorno in auge del vinile mi fa piacere perché mi permette di comprare ristampe di titoli che cercavo a prezzi abbordabili, spesso con alta qualità di incisione, ma l'altro lato della medaglia è l'abbondare di inutili edizioni limitate per collezionisti che rendono certi dischi costosi o addirittura introvabili, senza che ne esista una versione "normale".

Offline Giobbi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 44.902
  • Gnam!
    • E-mail
Re: [Musica] Differenze tra classifica cd e vinili
« Risposta #2 il: 11 Set 2022, 13:43 »
Temo abbiano poco valore entrambe essendo la musica fruita soprattutto in streaming.
Mentre é in via d'estinzione il metodo iTunes, che infatti é divenuto music

Per i vinili vendono di più tra gli appassionati di hi fi essendoci la (in gran parte errata) concezione che si un suono più fedele. Quindi sì dischi di teorica qualità sonora.
CD suppongo vendano ancora qualcosina a gente di mezza età o più avanzata in cerca di possesso

Per i servizi di Streaming il più diffuso é Spotify ma dal punto di vista qualitativo il più interessante é Tidal che di fatto elimina un bisogno di cd con qualità eguale o superiore, anche di tanto.