Autore Topic: Il topic DANCE // Techno, House & Breakbeat  (Letto 1391 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.156
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: Il topic DANCE // Techno, House & Breakbeat
« Risposta #30 il: 21 Set 2021, 19:01 »
Ora però vogliamo gustosi retroscena! Tipo che strumenti usavate, aneddoti divertenti, ecc...!

Nel frattempo, uscendo dal campo dell'Hardcore ma rimanendo entro i confini della Techno più dura, potente ed abrasiva, non si può non citare la mitica Synewave, etichetta fondata a New York da Demon Wild (dopo che questi aveva lasciato, non senza polemiche, la direzione della Experimental di Silvio Tancredi).

Il piatto di portata principale del catalogo Synewave, almeno per i primi due anni, è Acid Techno da stato dell'arte del genere, tutta ritmiche brutali, fraseggi di TB-303 bollenti, urticanti, travolgenti e mentali correnti elettroniche fra i vicoli della Grande Mela e l'infinità del cosmo.

Ci sono quattro raccolte su CD, intitolate Synewave New York e pubblicate una per anno, per riassumere il meglio uscito per i suoi tipi. Il primo volume rimane il top, anche perché dopo la Synewave si sposterà su sonorità più minimali, metalliche e percussive in scia all'evoluzione del suono Techno post-Jeff Mills della seconda metà dei novanta.

Qualche pezzone:

Pump Panel (sono Tim Taylor e il padrone di casa Damon Wild)

Ego Acid
https://www.youtube.com/watch?v=NcSQ5BrJH64

Bang the Acid
https://www.youtube.com/watch?v=ixNKXmYB4LE

La velenosa Acid Trance di Stormwatch a nome Morph (Damon Wild insieme a Dennis Ferrer)
https://www.youtube.com/watch?v=0_2kbaNAKWc

Le feroci astrazioni ricche di correnti melodiche dei Voyager 8 (sempre Wild ma insieme al mitico Steve Stoll) con We Left the Planet
https://www.youtube.com/watch?v=vMqUhCYtJtM

E, soprattutto, l'Acid devastante degli XP (Wild assieme a Joey Beltram, il vero eroe della Techno nuovayorkese)

https://www.youtube.com/watch?v=d2d_b91Xn3s

Tanta roba
« Ultima modifica: 22 Set 2021, 10:05 da Jello Biafra »

Offline nodisco

  • Avviato
  • *
  • Post: 427
Re: Il topic DANCE // Techno, House & Breakbeat
« Risposta #31 il: 23 Set 2021, 13:30 »
Ora però vogliamo gustosi retroscena! Tipo che strumenti usavate, aneddoti divertenti, ecc...!
Come strumenti usavamo synth e campionatori vari controllati non da un computer (all'epoca era comune l'Atari ma noi non ce l'avevamo) ma dal sequencer interno della Korg 01, una workstation dei primi anni '90.
Per quella canzone in particolare mi sembra di ricordare che esca tutto da un campionatore AKAI S950: Cirillo venne da noi e ci chiese di fare un pezzo hardcore con i samples di "No sleep til' Brooklyn" dei Beastie Boys, quello di voce dei Nitzer Ebb e una cassa (bassdrum) presa da non so quale disco.
Noi abbiamo aggiunto un suono di synth dal Roland SH-101 (tastierina analogica che ora viaggia sui mille € ma noi pagammo 135mila lire, all'epoca quella roba non la voleva nessuno) e in uno-due giorni abbiam finito la canzone.
Il sabato successivo per "provarla" Cirillo la suonò al Cocco direttamente dal DAT, legnava come poche.
180 bpm di pura ignorantezza!  :D

Un'altra di cui vado particolarmente fiero è questa qui, in realtà un remix di un disco già uscito. Ce la commissionò sempre Cirillo e piacque molto anche a Ricci, che la mise in una sua compilation (Satanika 2 o 3): https://www.youtube.com/watch?v=cbsQkgSGUpM
« Ultima modifica: 23 Set 2021, 13:34 da nodisco »

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.156
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: Il topic DANCE // Techno, House & Breakbeat
« Risposta #32 il: 23 Set 2021, 15:07 »
Spettacolo! Non avevate una drum machine? La cassa era sempre campionata? So che il 950, se ci si spingeva oltre un certo livello di "allungamento" dei campioni li distorceva con un suono metallico che era spettacolare (e che dovrebbe essere stato molto usato in ambito Hardcore come kick se non sbaglio).

P.S. TFP Link :: https://www.youtube.com/watch?v=WIiWGCh4RzY
« Ultima modifica: 23 Set 2021, 15:12 da Jello Biafra »

Offline chirux

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.161
Re: Il topic DANCE // Techno, House & Breakbeat
« Risposta #33 il: 23 Set 2021, 15:26 »
Bella ragazzi, 'sto rinascendo e divertendo  ;) ;D

Senza offesa per pezzi oltre la mia tolleranza di BPM, tutto il topic è bella fonte di aneddoti interessantissimo e riscoperta o scoperta di nuovi pezzi.

Nodisco, come imposta vi la tua musica al Cocco e che gente/musica c'era?

Offline nodisco

  • Avviato
  • *
  • Post: 427
Re: Il topic DANCE // Techno, House & Breakbeat
« Risposta #34 il: 23 Set 2021, 17:07 »
Spettacolo! Non avevate una drum machine? La cassa era sempre campionata? So che il 950, se ci si spingeva oltre un certo livello di "allungamento" dei campioni li distorceva con un suono metallico che era spettacolare (e che dovrebbe essere stato molto usato in ambito Hardcore come kick se non sbaglio).
No non abbiam mai avuto una drum machine, già allora erano costose, la batteria era sempre campionata.
Il 950 aveva una funzione "stretch" che serviva per allungare o accorciare un campione mantenendone il pitch, e oltre certi valori aggiungeva delle interessanti sonorità metalliche. Per il kick personalmente non l'ho mai usato perché lo stretch aggiungeva quel timbro ma toglieva "potenza" alla cassa.

Nel corso degli anni poi il nostro set-up si è arricchito di altra strumentazione, bazzicavamo spesso i negozi di strumenti in cerca di occasioni e abbiamo avuto molto roba Roland come il Juno 106, il Juno 60, Juno 1, JX3P, SH 101, TB 303, gli Oberheim Matrix 6 e Matrix 1000, una Yamaha DX7, un SIEL nonricordocosa, un AKAI S-1100, un Korg MS 20 e sicuramente altro che ora mi sfugge.

Eravamo in tre e dividevamo le spese, abbiam cominciato a suonare musica new wave alle superiori e poi nel 92-93 siam passati alla techno che per certi versi ne era la naturale evoluzione: gran parte dei DJ e dei primi appassionati di quel genere venivano dalla scena dark, gotica, new wave o come la si vuol chiamare.

x chirux: riguardo al Cocco scriverò un post quando avrò più tempo, ora non riesco ;-)

Offline chirux

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.161
Re: Il topic DANCE // Techno, House & Breakbeat
« Risposta #35 il: 25 Set 2021, 17:36 »
Schlangenfarm 3phase.

Brani di apertura e chiusura piuttosto ipnotici, dei viaggi musicali. Ma io ho bisogno di energia se mi rivolgo alla techno; così mi risollevò con la traccia:

https://youtu.be/88cT1mWBxF4
Cassa veloce che non trova spazio, peró, in mezzo al resto dei suoni che mi tengono sulle spine fino alla fine; bello quel piccolo stacco di cassa che lascia riposare un secondo per poi riprendere; finalone coi tamburi.

E qui abbiamo il giusto equilibrio:
https://youtu.be/XeGjcDJ8nGE

Complessivamente un Album techno ipnotico/aggressivo.
« Ultima modifica: 26 Set 2021, 10:58 da chirux »

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.156
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: Il topic DANCE // Techno, House & Breakbeat
« Risposta #36 il: 26 Set 2021, 09:46 »
Capolavorone del mitico Sven Rhorig!

Altro suo pezzaccio che però non finì nel disco:

TFP Link :: https://www.youtube.com/watch?v=LP8BSVCDZgo

Offline chirux

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.161
Re: Il topic DANCE // Techno, House & Breakbeat
« Risposta #37 il: 27 Set 2021, 17:44 »
Uno può anche tritarsi le balls mentre preparava le verdure o asciuga i piatti! Quindi si sceglie della buona musica stimolante:

Grazie a @Jello Biafra, decido di lasciare la Germania per andare in Inghilterra ad incontrare il musicista Dave Angel.
E dai suoi due Album Classic e Globtrotting, ne esce della bella musica. Non saprei quale scegliere tra i due, sono leggermente diversi: nel secondo trovo più house e suoni ben amalgamati, mentre il primo, mi sembra, sia più espressione del talento e più originale.
 
Da Classic:
https://youtu.be/dmgJ654gdZg
Mi è piaciuto il tribale.

https://youtu.be/Exj2VT8b-Zk
Ruvida, ma giusta.

Da Globtrotting:
https://youtu.be/GICrTz3S9sM
https://youtu.be/OGykTBBmcaM

Per ora è il musicista che mi ha soddisfatto maggiormente per costanza e qualità.

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.156
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: Il topic DANCE // Techno, House & Breakbeat
« Risposta #38 il: 27 Set 2021, 20:33 »
Il mitico Dave Angelico Nicholas Gooden è uno dei miei miti sotterranei, un culto totale che, per me, rappresenta in pieno tutto ciò che c'è di bello nella Techno della perfida Albione: la potenza muscolare e il piglio sperimentale, la vena melodica e quella malinconica, le suggestioni urbane e quelle futuristiche, il retroterra Acid House intesa non come genere ma come colonna sonora della seconda estate dell'amore che ha liberato costumi e creatività, Detroit vista come luce guida, il Jazz e l'afrocentrismo.

Un mito.

Offline chirux

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.161
Re: Il topic DANCE // Techno, House & Breakbeat
« Risposta #39 il: 30 Set 2021, 16:03 »
Mi permetto un appunto negativo per il nostro buon Dave Angelico ed il suo Album Tales Of The Unexpected : mi è parso quasi senza una chiara idea, brani "classici", senza sussulti.

Offline chirux

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.161
Re: Il topic DANCE // Techno, House & Breakbeat
« Risposta #40 il: 30 Set 2021, 16:46 »
Prendo il mio aereo privato e lascio temporaneamente l'Europa per scoprire gli Stati Uniti; scendo dall'aereo ed il cocktail di benvenuto è abbastanza poderoso:

https://youtu.be/CYXAKmAXHzA

Offline nodisco

  • Avviato
  • *
  • Post: 427
Re: Il topic DANCE // Techno, House & Breakbeat
« Risposta #41 il: 30 Set 2021, 19:33 »
Ok, scopro solo ora che Robert Armani è statunitense!  :D
Ero convinto fosse belga o francese, figlio di emigrati italiani (e invece 'Armani' è un nome d'arte, altra cosa che imparo oggi)

Offline chirux

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.161
Re: Il topic DANCE // Techno, House & Breakbeat
« Risposta #42 il: 01 Ott 2021, 17:00 »
Di Robert Armani ricordo solo un brano che girava spesso in radio e discoteche:
l'ipnotico AMBULANCE:

https://youtu.be/sjTtb8kf-Eo

Se non ricordo male era periodo di "zanzarismo".

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.156
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: Il topic DANCE // Techno, House & Breakbeat
« Risposta #43 il: 01 Ott 2021, 19:24 »
Americanissimo e di Chicago ma di casa a... ROMA! Era infatti uno dei pilastri del catalogo ACV.

Di quella genia di produttori che trasformarono la Chicago House in Chicago Techno congiungendo i due generi sul filo di lana del Jack, ricorderei anche il mitologico Mike Dearborn, forse meno pornografico e cafone e più scientifico ma assolutamente devastante:

TFP Link :: https://www.youtube.com/watch?v=7ZIfBBR_eW0

Offline chirux

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.161
Re: Il topic DANCE // Techno, House & Breakbeat
« Risposta #44 il: 02 Ott 2021, 14:00 »
Ammazza Jello, che cultura!! Dai quel tocco di classe al topic non indifferente (anche se faccio un pò fatica a recepire le tue analisi dei brani  ;D)

Per esempio: ho ascoltato i due Album di Armani e personalmente riesco ad estrapolare poco di veramente "fuori dai soliti schemi"; mette un bel martello spacca teste, qualche suono e via verso la fine.
Ascoltando il brano che hai appena postato di Mike Dearborn, già noto delle piccole, ma importanti variazioni che mi alzano il livello di ascolto: sempre bastoni in testa, ma anche trame ipnotiche ricercate.