Autore Topic: [PS5] Ratchet & Clank: Rift Apart  (Letto 21237 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online RBT

  • Eroe
  • *******
  • Post: 14.558
    • E-mail
PS4: RBT_ps  -->add me!
]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::................................................. .................

Offline Il Gladiatore

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.323
Re: [PS5] Ratchet & Clank: Rift Apart
« Risposta #481 il: 19 Giu 2021, 11:34 »
Allora, dicevo, una ventina di ore a livello Canaglia Intergalattica o quello che è, una ventina di ore. Non vi fate ingannare, a parte un inizio un po' più teso in cui si muore facilmente, il gioco si attesta molto in fretta su valori di difficoltà  medio-bassi e, a potenziare l'arsenale, alla fine si diventa delle macchine da guerra implacabili. Di fondo l'attenzione deve rimanere desta a causa dei pochi colpi che ci separano dalla morte ma, ad arsenale sviluppato, il volume di fuoco che possiamo produrre non lascia scampo ai nemici. Diciamo che è un gioco per il grande pubblico e anche per i piccini e si vede, relativamente a questo aspetto.
Piccoli spoiler per ambientazioni, chi non desidera sapere nulla si fermi qui a leggere.

R&C RA è un bel gioco, completo, sviluppato e convincente. Il fatto che un simile titolo esista a 7 mesi dalla commercializzazione della console è davvero un mezzo miracolo. I pregi superano di gran lunga i difetti e quest'ultimi, secondo me, da una parte sono ascrivibili alla direzione intrapresa da franchise da tempo e dall'altra solo in minima parte specifici di questo titolo. Questo pone il gioco in una fascia di valutazione da 8 o, per utilizzare zzappiane consuetudini, un valore che vada dall'80% all'89% in base al peso che si vuole dare alle diverse componenti del titolo.
Una menzione alla parte narrativa e alla storia. Alle semplici e pretestuose vicende che servono a giustificare le schermaglie, il titolo piazza un paio di nuovi personaggi che sarebbe un peccato lasciare per strada e alla fine ho seguito il tutto con la giusta leggerezza. Spero che il tema del dualismo venga approfondito e percorso, magari con più ricadute sul piano del gameplay.

Allora, la realizzazione tecnica, facciamo una piccola precisazione. Quando si parla di "sembra un film Pixar!" come si può pensare che questo riguardi i contenuti dei singoli film? Non è un paragone sulle tematiche, non è un raffronto tra poetiche che non c'entrano nulla le une con le altre, tra di loro e men che meno con il titolo Insomniac. Si tratta di un puro giustizio estetico che in effetti viene anche decretato già a poche ore dall'inizio del titolo per cui, per la prima volta, la qualità dei modelli poligonali e delle animazioni non fanno rimpiangere quelle del celebre studio, provare per credere. Se poi, come ho letto, il paragone sia più con la produzione Dreamworks intendendo che questa non arrivi a quella Pixar e a cui Ratchet sia maggiormente accostabile beh, sì, se ne può parlare. Ma è un giudizio di merito prettamente tecnico e stilistico, le considerazioni sui film per bambini e sulle tematiche davvero è fuori luogo e un travisamento dello stupore tecnico di coloro che hanno paragonato questo gioco a film d'animazione appunto. Tutto qui.

Detto questo, spettacolo sontuoso e l'abbiamo detto tutti, una buona dimostrazione della forza computazionale di Ps5. Non si può fare a meno di considerare la coperta da tirare da lato o dall'altro in base alle 3 modalità tra cui poter scegliere. Personalmente ho trovato quella a 30 FPS inaffrontabile e invece, qua e là, ho fatto il cambio tra i 60 con e senza RT poiché in entrambi i casi c’erano vantaggi di un certo tipo. Complessivamente mi sento di dire che il risultato sia davvero splendido e mirabile ma, calendario alla mano e con senno del poi, mi sento anche di affermare che tra le righe (del codice) un certo retrogusto da “vecchia impostazione” nobilitata qua e là affiora, soprattutto in quelle ambientazioni più lineari e semplici che non lasciano troppo spazio alla sofisticazione tecnica. Anche qui, nulla di drammatico o di strano, si tratta di un modello già sperimentato in Spider-Man Morales e che non ha molto senso alla luce della data di pubblicazione. Semplice cronaca degli eventi.  Ma, a questo, bisogna contrapporre lo stupore per i modelli poligonali già citati, per l’effettistica assurda e per quei pianeti, tipicamente la parte centrale del titolo, che offrono un colpo d’occhio impressionante e una densità poligonale incredibile.
In questo senso Insomniac è davvero una garanzia.

Sul fronte del gameplay il discorso si fa più complesso e con alcuni distinguo.  Non ho mai nascosto di gradire maggiormente l’esordio della serie, quell’action-adventure con elementi da metroidvania da giocarsi qua e là nella galassia. Dal terzo episodio in poi la sua vocazione da TPS caciarone ha preso il sopravvento creandomi un po’ di disaffezione. Al netto di buoni capitoli (Nexus/A Spasso nel Tempo) ho spesso rimpianto quell’impostazione più avventurosa ed esplorativa del principio. In questo senso R&C RA si pone un po’ in mezzo. La focalizzazione su armi e stranezze rimane predominante ma spesso e volentieri il gioco si apre in modo confortante all’esplorazione libera, seppur nella forma dell’open world contenuto e circoscritto. Questo in alcuni pianeti, mentre in altri si ritorna la formula per corridoi lineare e piccole arene innestate in un contesto più grande ma non esplorabile. In tutto ciò il gioco può dirsi perfettamente equilibrato tra vecchio e nuovo e, personalmente, ho trovato riuscite quelle ambientazioni più vaste e percorribili. D’altro canto, i pianeti più lineari sono maggiormente votati al combattimento serrato e non mancano attimi di puro visibilio sparacchino, da accogliere con gratitudine dopo le peregrinazioni di altri.

Una qualità di R&C RA consiste proprio nell’incremento e nella lunghezza dei diversi pianeti, inizialmente il contesto è alquanto angusto e poco significativo e per un paio di ambientazioni si va avanti così, con un senso di preoccupazione crescente. Poi il gioco si apre e nella parte centrale-seconda parte ti piazza un trittico di pianeti notevolissimo: Savali con il suo deserto a perdita d’occhio e parte archeologica; Torren IV, il momento Star Wars con tanto di Colosso/Gigante di Ferro; Ardolis, il pianeta dei pirati, con un respiro notevole e struttura da comprendere. Il fatto che tutto questo arrivi più avanti nel gioco crea un senso di soddisfazione e di completezza che fuga l’idea di affrettato e tirato via, fino all’apoteosi finale. In mezzo poi, pianeti piacevoli come Blizar Prime con il meccanismo dei cristalli a sostanziare la parte enigmistica. Gli altri, con l’eccezione di Sargasso e il suo tributo a Panzer Dragon, presentano progressioni più lineari senza rinunciare allo spettacolo (Cordelion) e, successivamente, la parte finale incrementa di molto gli scontri e fa vivere un finale pirotecnico da blockbuster hollywoodiano.

Tornando alle sparatorie, devo dire che non mia trovato l’impianto shooter così convincente e preciso. Credo dipenda in larga parte dalla realizzazione tecnica rocciosa, che rende il tutto più preciso e con hit box pulite. Sparare è un piacere, schivare e muoversi sempre gratificante e, optando per il livello di difficoltà più elevato, i nemici incalzano e colpiscono con ferocia e precisione, offrendo una buona intelligenza artificiale in termini di ritmo. Molte tipologie di nemici, boss e bossettini, un po’ di rammarico per l’energia vitale sempre disponibile a tempo nelle arene, stemperando di molto la tensione e il piacere di scatenare il variegato arsenale come consuetudine. Come dicevo su, una volta sviluppate le armi il gioco si gioca un po’ da solo, tra torrette a forma di funghi, cursori implacabili, mitragliatrici clorofilliane e armi praticamente indipendenti. Ecco, l’unica cosa che deve fare il giocatore è predisporre il tutto e poi inizia il delirio a schermo. Gratificante? Sì. Divertente? Molto. Tecnico e performativo? Non molto ma questo dipende dalle scelte compiute nella serie indietro nel tempo. Basta solo saperlo.

Allora, aspetti deboli e rivedibili che non mi fanno optare per l’eccellenza:

- Come già detto, il gioco non è troppo complesso neanche al massimo livello di difficoltà. R&C RA rischia di essere poco significativo per il giocatore un po’ più scafato e non oso immaginare cosa possa essere a Normale. Per onestà devo dire di non aver provato il New Game +, quindi è possibile che questa critica possa essere mitigata/rientrare. Però ecco, come prima run questo è…

- Via il dente e via il dolore, lo dico io visto che nessuno ha il coraggio: la tanto sbandierata feature del teletrasporto e SSD di Dio, all’atto pratico, è una colossale sciocchezza. Tra inani traslazioni concettuali all’interno delle arene (utili in termini di scontro, quello sì, il resto no) a quei minuscoli livelli senza sapore, inoffensivi come gameplay e del tutto insoddisfacenti dove rinvenire l’equip, la grande suggestione delle ambientazioni compresenti e ludicamente degne si configura davvero come pubblicità ingannevole. Solo in un caso, Blizar Prime, il gioco si cimenta in questa caratteristica ma davvero niente di che o di rilevante. Mettiamoci poi che tra un pianeta e l’altro, con animazioni e siparietti atti a nascondere il caricamento, si torna a un’abbondante manciata di secondi di attesa. Possibilissimo che non mi renda conto del risultato tecnico ottenuto e “invisibile” ma gli aspetti relativi al gameplay sono davvero scarsi e questa è la cosa davvero importante. Bah.

- Per carità di Dio, i residuati da multigame delle fasi con Clank e Glitch vanno lasciate al quinquennio 2000-2005, non posso nascondere il fastidio e l’inutilità di queste sezioni così scadenti e desolanti. Questa roba deve sparire, la sonorità nel suo aspetto più deteriore.

- Il gioco offre pochi extra e variazioni rispetto all’ordinario procedere del gioco. Bolt d’oro mai così semplici da trovare e con il malus di ricompense capaci di facilitare ancora di più il gioco, collezionabili un po’ svogliati con aspetti narrativi dubbi e un’arena con le sfide che si liquida in un paio di ore a tenersi larghi. Boh, manca un po’ di mordente ulteriore e diversificazione.

- Il gioco, per gli standard Insomniac, è un po' sporchino in termini di collisioni e bug. In un paio di casi ho dovuto riavviare il gioco per essere sprofondato senza motivo nel fondale, in altri casi, divertendomi un po' a saltellare qua e là, mi sono incastrato senza senso e motivo. In generale, se a un certo punto si prova un attimo un approccio alla Super Mario Odyssey (all'acqua di rose però), il gioco ti mette di fronte brutalmente alla sua natura "veicolata" e poco propensa alle divagazioni. A volte con una morte inspiegabile e in altre con glitch grafici/compenetrazioni/irreversibilità pesanti da recepire. Insomma, una piccola patch ci vuole...

- Il gioco non è corto e non si può dire affrettato, lo abbiamo detto. Però un paio di pianeti in più li avrei messi, giusto per innalzare la longevità lorda e alzarsi dal pasto con un po’ di senso di pesantezza, che è la caratteristica dei grandi giochi. Questo può essere anche visto come un pregio, è un titolo snello e rapido ma, con quello detto sopra, se le occasioni di rimanerci dentro sono limitate allora sarebbe stato meglio pensare a un gioco fisiologicamente più lungo.

- Insomniac si conferma un team di primo livello e un valore aggiunto per Sony. Ha una padronanza tecnica mirabile e il cuore ricreativo dei loro titoli è sempre di pregiata qualità. Io trovo però che manchi loro il guizzo creativo per rendere “l’ottimo” quale “eccellente”, qui come in Spider-Man, ad esempio. Sono capacissimi di creare una solidissima base di gameplay e ci si diverte sempre tanto ma, quando si tratta di aggiungere quello stupore per le grandi idee e per la genialità che non ti aspetti, ti accorgi che rimangono sempre un po’ nel solco di quello che conoscono bene.
Basta solo un piccolo sforzo per essere consegnali all’immortalità.

In ogni caso, in definitiva, un buon gioco che unisce una giocabilità collaudata e divertente a una realizzazione tecnica incredibile. Ben fatto però da qui bisogna progredire.
« Ultima modifica: 19 Giu 2021, 12:05 da Il Gladiatore »
La paura è di passare per non esperti, di non comprendere il medium che si sta evolvendo etc. (...) è figlio dell'immotivato senso di inferiorità che spinge il videogiocatore alla spasmodica ricerca di qualcosa che giustifichi il videogioco come se il gameplay da solo non bastasse più." (Fulgenzio)

Online RBT

  • Eroe
  • *******
  • Post: 14.558
    • E-mail
Re: [PS5] Ratchet & Clank: Rift Apart
« Risposta #482 il: 19 Giu 2021, 12:47 »
Ho adorato e finito per ben due volte Spiderman e poi fatto i dlc. Datemene a palate di giochi come Spiderman.

Questo temo non abbia il mordente di Spiderman alla lunga, spero di sbagliarmi!
PS4: RBT_ps  -->add me!
]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::................................................. .................

Offline Il Gladiatore

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.323
Re: [PS5] Ratchet & Clank: Rift Apart
« Risposta #483 il: 19 Giu 2021, 13:02 »
Ho adorato e finito per ben due volte Spiderman e poi fatto i dlc. Datemene a palate di giochi come Spiderman.

Questo temo non abbia il mordente di Spiderman alla lunga, spero di sbagliarmi!
Ludicamente non potrebbe mai arrivare al gioco del ragnetto ma se ci fai caso io parlo di elementi in più che possano portare un gioco dall'ottimo all'eccellenza. Nel caso di Spider-Man gli elementi di miglioramento della sua idea di open world sono enormi, il gioco è abbastanza conservatore/limitato sotto questo punto di vista e si può fare tanto di più oltre l'ottimo combat. Per Ratchet invece i problemi sono altri e ne parlo su.
Quello che dicevo: splendidi giochi che però possono essere sostanziati verso qualcosa in più.
La paura è di passare per non esperti, di non comprendere il medium che si sta evolvendo etc. (...) è figlio dell'immotivato senso di inferiorità che spinge il videogiocatore alla spasmodica ricerca di qualcosa che giustifichi il videogioco come se il gameplay da solo non bastasse più." (Fulgenzio)

Offline Cryu

  • Reduce
  • ********
  • Post: 24.105
  • Ninjerelli si nasce
    • Vertical Gaming Photography
Re: [PS5] Ratchet & Clank: Rift Apart
« Risposta #484 il: 19 Giu 2021, 23:03 »
Sto alla base sub e proseguo con affanno.
Secondo me questo gioco funziona più che altro se non si ha mai giocato un Ratchet, perché ai migliori episodi non aggiunge nulla di rilievo e anzi cede terreno sul versante della fantasia. Inoltre il backtracking nei livelli già visitati è tra i peggiori mai visti a causa della penuria di teletrasporti e collegamenti rapidi.
"non e' neppure fan-art, e' uno screenshot di un gioco, ci sono mesi e mesi di sudore di artisti VS uno scatto con un filtro instagram sopra."
www.verticalgamingphotography.com

Online RBT

  • Eroe
  • *******
  • Post: 14.558
    • E-mail
Re: [PS5] Ratchet & Clank: Rift Apart
« Risposta #485 il: 19 Giu 2021, 23:43 »
Io sono arrivato verso la fine, all stazione spaziale e mi sta piacendo tanto.
PS4: RBT_ps  -->add me!
]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::................................................. .................

Offline RALPH MALPH

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.939
  • Universal acclaim
Re: [PS5] Ratchet & Clank: Rift Apart
« Risposta #486 il: 20 Giu 2021, 11:41 »
Sto alla base sub e proseguo con affanno.
Secondo me questo gioco funziona più che altro se non si ha mai giocato un Ratchet, perché ai migliori episodi non aggiunge nulla di rilievo e anzi cede terreno sul versante della fantasia.


Mah... secondo me giocato un ratchet giocati tutti, ne ho finito più di uno ma li ricordo tutti uguali, o meglio: non ne ricordo nessuno
fra un paio di settimane di questo probabilmente ricorderò solo che ha una grafica strabiliante
bosseggiando: destiny - mario kart

Online RBT

  • Eroe
  • *******
  • Post: 14.558
    • E-mail
Re: [PS5] Ratchet & Clank: Rift Apart
« Risposta #487 il: 20 Giu 2021, 12:29 »
Si, manca quel mordente che altri giochi hanno.

Eppure è cosí polish e graficamente affascinante che staresti ore e ore a sbavare sul photomode.

Anche i combattimenti divertono, peró sono pochi imho.

Insomma, mi pare un gradino sotto rispetto a Spiderman ma spero di sbagliarmi, il test del tempo dirà la sua.
Vero il backtracking pare confusionario, non è programmato, nel senso che implica semplicemente un rigiocarsi il livello per prendere gli item persi.

Poi finora ho visto solo un caso di backtracking vero richiesto dal gioco (pure opzionale).

Scorre troppo liscio.

Eppure gli hoover boots sono dei gadget da sturbo, il gioco diventa velocissimo.

Ma una volta finito, divertirà ancora rifare i pianeti per una seconda volta oppure sopraggiungerà la noia?
PS4: RBT_ps  -->add me!
]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::................................................. .................

Online RBT

  • Eroe
  • *******
  • Post: 14.558
    • E-mail
PS4: RBT_ps  -->add me!
]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::................................................. .................

Online RBT

  • Eroe
  • *******
  • Post: 14.558
    • E-mail
Re: [PS5] Ratchet & Clank: Rift Apart
« Risposta #489 il: 20 Giu 2021, 21:08 »
Bella sessione oggi.

Tra arena e livelli avanzati.

Poi continuo a sbloccare armi, assurdo.

 :yes:
PS4: RBT_ps  -->add me!
]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::................................................. .................

Offline Il Gladiatore

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.323
Re: [PS5] Ratchet & Clank: Rift Apart
« Risposta #490 il: 20 Giu 2021, 21:25 »
La paura è di passare per non esperti, di non comprendere il medium che si sta evolvendo etc. (...) è figlio dell'immotivato senso di inferiorità che spinge il videogiocatore alla spasmodica ricerca di qualcosa che giustifichi il videogioco come se il gameplay da solo non bastasse più." (Fulgenzio)

Online RBT

  • Eroe
  • *******
  • Post: 14.558
    • E-mail
PS4: RBT_ps  -->add me!
]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::................................................. .................

Offline Cryu

  • Reduce
  • ********
  • Post: 24.105
  • Ninjerelli si nasce
    • Vertical Gaming Photography
Re: [PS5] Ratchet & Clank: Rift Apart
« Risposta #492 il: 22 Giu 2021, 00:18 »
Negli ultimi stage c'è un bel movimento.
Non è un gioco con le spalle larghe di un'ammiraglia come Horizon, Tlou o Tsushima, però fa il suo con dedizione. Qualcosa manca, si sente proprio, ma resta un prodotto di qualità. Certo, 80 euro proprio no.
"non e' neppure fan-art, e' uno screenshot di un gioco, ci sono mesi e mesi di sudore di artisti VS uno scatto con un filtro instagram sopra."
www.verticalgamingphotography.com

Offline The Metaller

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.387
    • E-mail
Re: [PS5] Ratchet & Clank: Rift Apart
« Risposta #493 il: 22 Giu 2021, 11:11 »
Negli ultimi stage c'è un bel movimento.
Non è un gioco con le spalle larghe di un'ammiraglia come Horizon, Tlou o Tsushima
Trova l'intruso...  :evil:
Codice amico Switch: SW-7522-9472-0618
Account Xbox/Xbox Beta PC: Rui Ken Ho

Online RBT

  • Eroe
  • *******
  • Post: 14.558
    • E-mail
Re: [PS5] Ratchet & Clank: Rift Apart
« Risposta #494 il: 22 Giu 2021, 12:00 »
Permettetemi di dire, sono le stesse spalle che mancano a un Mario, Yoshi qualsivoglia.

Ergo, non farei il paragone con i titoli sopra.

Prendetelo a prezzo pieno 80eur solo se lo showcase grafico fa al caso vostro.
PS4: RBT_ps  -->add me!
]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::................................................. .................