Autore Topic: [NGC] Burnout 2  (Letto 1292 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Dj Mark Noise

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.338
    • Project Xbox
    • E-mail
[NGC] Burnout 2
« il: 12 Giu 2003, 01:08 »
La Realtà:

Quante volte, magari per un litigio con la propria ragazza, o per una serata andata storta, avete preso la vostra macchina e in preda alla rabbia avete iniziato a guidare come matti?
Magari rischiando anche di brutto, come il sottoscritto (NON fate MAI una cosa cosi'...), prendendo curve a gomito a velocità folli, facendo sorpassi al limite del possibile?
Adrenalina a mille, che scorre a fiumi nelle vostre vene.
Ma è una cosa da folli.
Ecco perchè c'è questo Burnout 2.........

Oltre la Realtà:

Burnout 2 incarna praticamente le follie del "pilota" incazzato, pazzoide, fuso.
Ma qui tutto è lecito.
Anzi.
Dovrete spingervi oltre.
E quell'oltre sta a significare i sorpassi, le derapate, prendere le strade contromano per "tagliare", passare gli incroci col semaforo rosso.
Dovrete "tentare", superarvi.
Superare le vostre paure.
Anche perchè i vostri 4 avversari non stanno li' che vi aspettano, tutt'altro!!!.
BU2 è tutto questo: un gioco adrenalinico, veloce, frenetico e dannatamente divertente.
Vi basteranno 5 minuti per comprendere il meccanismo (facile) di questo racing game (arcade oriented).
Selezionate una macchina, poi un tracciato.
Attendete il semaforo verde e poi.........tutto gas.
A lasciarvi dietro le spalle (paraurti) tutto quanto.
Perchè qui conta solo arrivare primi, pena la medaglia d'argento, medaglia dal valore simbolico di un "onta".
E si, perchè piazzarvi secondi o terzi significa non passare al livello successivo...

fast and furious:

In effetti, BO2 ricorda un po' il film con Vin Diesel.
Lo ricorda soprattutto per la velocità con cui schizzano le macchine e per gli spettacolari incidenti che in questo gioco si possono "effettuare".
Durante le vostre corse all'ultimo kilometro infatti, ad ogni incidente provocato-subito, acquisirete dei soldi extra, utili alla sola classifica dei danni generali.
Ma andiamo per ordine.
Il gioco dei Criterion, vanta infatti numerose opzioni e modalità di gioco: Arcade Mode, Vs. Mode, Championship Mode, Crash Mode più bonus game vari.
All'inizio comunque, avrete la possibilità di prendere domestichezza col vostro mezzo: un breve training (Offensive Driving) infatti, farà bella mostra a gioco caricato.
Si tratterà di superare brevi sezioni di tracciato nel minor tempo possibile (un po' come avveniva per Gran Turismo).
Superata la sessione dimostrativa, entrerete nel bel mezzo del gioco.
Ora rimane a voi la scelta in quale modalità imbattervi...

Mamma, ho rigato la macchina:

Sappiate comunque, che il vostro obietti vo è sempre quello di arrivare primo, in tutte le diverse competizioni, costi quel che costi (paga Criterion i danni).
Va detto però, che gli incidenti hanno la sola caratteristica "scenografica" e non influiranno in alcun modo sulle prestazioni dell'autovettura.
Quindi tranquilli.
Fate il "botto" e si riparte con la macchina nuova fiammante dopo pochi secondi.
"Rischiando" poi sorpassi azzardati (passando vicini alla altre macchine) vi incrementerà il Burnout, utile barra energetica che aumenterà la velocità in maniera esponenziale (per gli esperti, è come se si trattasse di Nox), giusto per rendere le corse ancora più frenetiche...

Dj, ma cosa c'è in più per questa versione?:

Fortunatamente, questa conversione non è scevra di novità.
I ragazzi di Criterion hanno infatti inserito numerose modalità in più, come il Face Off, corsa che si gioca contromano contro il computer o un compagno, ola Pursuit Mode, una sorta di inseguimento uno contro uno.
Delirante.
Anche il parco macchine è aumentato sensibilmente, ora faranno la comparsa nuovi roboanti modelli.
Idem dicasi per le piste, molte di più rispetto alla controparte per PS2.
Ma la sostanza, quella è rimasta (per fortuna) invariata, ed è quello che più ci preme.
La realizzazione tecnica poi, che già si prestava su ottimi livelli, è senza dubbio di primo'ordine.
I 60 frame ci sono sempre, e sempre costanti.
La grafica scorre via fluida, ed è arricchita di nuovi effetti luce e ad un potenziamento poligonale di strutture ed auto.
Non contenti di ciò, i talentuosi sviluppatori hanno aumentato anche i singoli punti di impatto delle macchine.
In questo modo gli incidenti risultano più spettacolari (le autovetture quasi si spezzano a metà) e vari, parti di lamiera riempiranno il vostro schermo.
Fantastico.
Peccato però che anche in questa versione non è possibile ancora settare i propri bolidi (freni, marce, aerodinamica ecc.), avrebbe dato un pizzico in più di varietà.
Anche le musiche sono rimaste le stesse, stesso discorso per gli effetti sonori, della versione PS2.
Ma in definitiva questo BO2 per Cube è il miglior racing game della console Nintendo.
A sorpresa quindi, questo arcade-racing game, riesce dove molti hanno fallito: regalare numerose ore di divertimento puro.
Simulazione nulla, ma tanto, tantissimo divertimento si cela dietro questo prodotto.
Grazie anche ad una AI niente male (nulla di eclatante), gli avversari saranno sempre ostici (e incapperanno anche in errori come tremendi incidenti) e all'altezza della situazione.
Purtroppo manca anche una opzione per 4 giocatori contemporaneamente.
Ma il gioco è bello già cosi' com'è.
Magari in un futuro BO3...

Pit Stop:

In conclusione Burnout 2 è un titolo divertentissimo, sia in singolo che giocato in coppia, non molto longevo, ma anche una volta finito, potrete tranquillamente rigiocarci, magari nella Modalità "Crash", come anti stress, visto che le varie situazioni che si vengono a creare (leggi: incidenti) sono sempre differenti ed esilaranti.

Grafica: 9
Sonoro: 8
Giocabilità: 9
Longevità: 6
Totale: 9