Autore Topic: [PC][XS] The Medium: un horror a metà tra Silent Hill e Alan Wake  (Letto 8279 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline slataper

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.785
Ok ma le meccaniche? Va bene atmosfera ecc e ok la cosa interessante dello split screen ma da quanto ho capito il gameplay é limitato ed è praticamente solo un'esperienza narrativa, confermate?
Finora direi di sì.
Switch SW-7241-0739-0708 / Xbox Live slataper
My Yearbook [2019] [2020] [2021] [2022]

Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 17.741
    • E-mail
Ok ma le meccaniche? Va bene atmosfera ecc e ok la cosa interessante dello split screen ma da quanto ho capito il gameplay é limitato ed è praticamente solo un'esperienza narrativa, confermate?
Finora direi di sì.

Grazie!
Ammetto che è un pò la mia remora verso il titolo ma solo per preferenze mie personali, diciamo speravo in una componente survival con salute da gestire e così via, ma non è chiaramente un difetto del titolo, è semplicemente legato a preferenze mie personali di genere!
Resto comunque interessato per atmosfere e direzione artistica quindi fate sapere come procede l'avventura, resterebbe comunque il (piccolo) dettaglio che devo ancora procurarmi una Series X ma quello conto di farlo, mantengo il titolo in wishlist comunque
« Ultima modifica: 01 Feb 2021, 09:37 da Laxus91 »

Offline slataper

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.785
In merito alle componenti survival che citi ho sentito parlare bene di Kona e di The Long Dark, giochi narrativi basati sulla sopravvivenza a condizioni avverse.
Switch SW-7241-0739-0708 / Xbox Live slataper
My Yearbook [2019] [2020] [2021] [2022]

Offline Fabrizio1701

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.052
  • Name subject to change
Finito ieri sera!

Facciamo un po' di chiarezza, NON è un survival horror, anzi per me non è neanche un horror.
E' un avventura narrativa con qualche piccola sezione stealth che se non c'era era uguale.  :D
Si parla di Silent Hill, ma perchè questo è un forum di consolari, a me ha ricordato invece tantissimo le avventure tipo Still Life e simili.

Ed essendo uno dei miei generi preferiti, se non il preferito, a me è piaciuto tantissimo.
La storia è molto interessante, ma per capirla a fondo bisogna leggere tutto quello che si trova in giro, conoscere i personaggi, ascoltare gli echi, altrimenti si arriva verso la fine che c'è un mischione di personaggi e non si capisce niente.
Verso la fine,
Spoiler (click to show/hide)
, con quella canzone in sottofondo e le scoperte sul destino della bambina... beh io non chiedo altro da questi giochi.
Ecco giusto il finale poteva essere gestito meglio.

E secondo me ottima la regia, soprattutto nelle cut scenes "splittate", con i giochi di inquadrature tra i due mondi.

Quindi, lo consiglierei? Dipende, se ci si aspetta un horror, di sparare a degli zombie o un gameplay alla Silent Hill allora no, direi proprio di no.
A me, o uno con gusti simili, invece lo consiglierei tantissimo.  :D

Offline slataper

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.785
Still Life, bravo.
Switch SW-7241-0739-0708 / Xbox Live slataper
My Yearbook [2019] [2020] [2021] [2022]

Offline Ivan F.

  • Amministratore
  • Reduce
  • *********
  • Post: 33.761
    • The First Place
    • E-mail
Applausi scroscianti!

Istantaneamente aggiunto agli Argomenti del giorno in homepage  :yes:

Offline armandyno

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 9.494
Still Life, bravo.

E'la stessa cosa che ho pensato guardando il gameplay, che è un gioco che sta da quelle parti (anche Longest Journey, Syberia).
Solo che non è mai stato cosi difficile individuare un genere per un gioco  tra l'altro già uscito.
Sembra che riconoscere che sia una AG sia un intuizione, perché per motivi che mi sono ancora oscuri (stampa? Marketing?) molta gente ancora domanda 'ma non si combatte?'.
Anche con questo gioco stava per partire una mezza shitstorm a causa dell'entropia generata.

Offline Diegocuneo

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.006
  • licet insanire
    • Odio ed amo e me ne cruccio
Io non l'ho ancora giocato ma...non è semplicemente il solito gioco che fan loro ma in terza persona??
Gioco narrativo,con qualche enigma senza esagerare,con un goccino di stealth,con un gusto per la tensione e l'horror,che probabilmente la.terza persona stempera.

@Fabrizio1701 non è così?
Sono un cretino,di classe,infima. Ni.

Offline Fabrizio1701

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.052
  • Name subject to change
Sì è più o meno quello, però stavolta ci sono un po’ più enigmi, un minimo di inventario, e la telecamera fa il resto.

Offline babaz

  • Reduce
  • ********
  • Post: 27.356
finito pure qui.

quando ho imparato a non curarmi dei difettacci tecnici, il gioco è riuscito ad esprimersi al meglio. La storia è interessante, non scontata e si dipana molto bene nel finale. Riesce anche a fare il salto in alcune occasioni, diventano memorabile (la sequenza finale a me è piaciuta molto, per questa struggente delicatezza d'insieme). Come già detto è una sorta di Syberia, una specie di punta e clicca, di walking simulator glorificato con contorno di puzzle a bassa difficoltà e roba da leggere o ascoltare. Ti racconta una storia, e lo fa piuttosto bene.

Non grido al miracolo, probabilmente (a differenza di @Fabrizio1701) questa non è la mia "cup of tea", ma alla fine si è rivelato un buon intrattenimento, che ha saputo esercitare anche un insospettabile fascino o attrattiva che dir si voglia. Come un buon libro di cui vuoi mangiarti le pagine per vedere dove va a parare, per capire come finisce.

Centra poco l'essere o no next gen, ma è egualmente un buon titolo.
Voto 85/100

(79 se l'avete comprato a prezzo pieno :D :D :D)

Offline tonypiz

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.667
  • Once Pizzide, forever Pizzide.
    • E-mail
Sessione già più interessante quella di ieri sera, per lo meno come storia e dal punto di vista visivo.
Prestazioni sempre terrificanti in più punti, ma ormai mi sono rassegnato.
Gli enigmi continuano a essere semplicissimi e si risolvono sempre nello spazio di pochi metri, ma almeno a) non ci sono stati altri bug che obbligano a ricaricare un salvataggio di un'ora prima e b) non ci sono state altre fasi stealth, per cui il bilancio resta positivo.
Humans need fantasy to be human. To be the place where the falling angel meets the rising ape.
Il tonypiz è anche su Twitch, per qualche motivo.

Offline Bilbo Baggins

  • Reduce
  • ********
  • Post: 28.104
A me è ufficiale: dopo 10 minuti mi fa calare la palpebra  :sleepy:
Nintendo Fanboy™ since 1984
Xbox/PSN: BilboBaggins77 - Switch: 7158-7477-3205

Offline slataper

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.785
Finito in poco più di 9 ore, prendendomela con calma. Tra gli aspetti positivi metto in cima la scelta degli sviluppatori di ambientare il gioco nella propria nazione anziché in una generica località scopiazzata dalle produzioni americane o giapponesi, scelta che si concretizza nella direzione artistica ispirata a un pittore locale e nei riferimenti alla storia polacca. Sebbene la scenografia riproponga in gran parte soluzioni già viste, come il grande albergo diroccato e l'alternanza tra il mondo materiale e il mondo spiritico, l'idea dello schermo diviso funziona e dona alle scene animate un'efficacia particolare, grazie agli sfasamenti di inquadratura tra i due mondi. Come già scritto in precedenza ho apprezzato il design dei
Spoiler (click to show/hide)
che purtroppo però sono pochissimi.

Del gameplay sono in parte insoddisfatto, non perché sia brutto ma poiché mi ha comunicato una certa pigrizia progettuale. Le tipiche meccaniche da avventura grafica, come raccogliere e usare oggetti, sono utilizzate nel modo più basilare che si possa immaginare ed è impossibile non capire dove vada usato un certo oggetto: l'unico enigma ad oggetti minimamente articolato, quello delle f***, vien persino proposto in due varianti durante la partita... un po' di creatività in più sarebbe stata gradita. Dai walking game invece il gioco pesca una fase lunghetta in cui quasi soltanto si cammina in avanti ascoltando e guardando, quindi la lezione di What Remains of Edith Finch su come raccontare attraverso interazioni semplici ma non scontate non è stata raccolta.

Più interessanti, sebbene ugualmente semplici, sono invece le meccaniche collegate ai poteri della protagonista, che rendono differente The Medium dai tantissimi ottimi esponenti del genere d'avventura:
Spoiler (click to show/hide)
Ben riuscita la parte della
Spoiler (click to show/hide)
che offre piccoli enigmi collegati tra loro grazie alla progettazione a scatole cinesi dell'ambiente.

In conclusione, ho trovato in The Medium un prodotto piacevole ma poco ambizioso, che sarebbe stato migliore se gli sviluppatori avessero rinunciato alle meccaniche da avventura grafica generica o da walking game generico, lavorando invece sugli elementi originali presenti.

Infine, la domanda delle domande: quanto è stato gratificante giocare The Medium al day one grazie al GP anziché giocarlo tra un anno al terzo giro di sconti? E' stato molto gratificante, così com'è gratificante l'idea che tale esperienza si potrà ripetere a ogni nuovo day one, tanti o pochi che siano. Non ci avevo riflettuto prima poiché per me il GP è essenzialmente un modo per giocare tenendo sotto controllo la spesa, invece ora capisco che i giochi nuovi danno e daranno un ulteriore valore al servizio.
Switch SW-7241-0739-0708 / Xbox Live slataper
My Yearbook [2019] [2020] [2021] [2022]

Offline Devil May Cry

  • Reduce
  • ********
  • Post: 44.128
Tu dici?
E non è meglio scegliersi i giochi invece di giocare a inutile rumenta?
E' veramente questa la strada che volete?
A me sta cosa desta molte perplessità. Anche uno fosse durante l'anno interessato solo a due giochi (dico a caso, Hitman 3 e un ipotetico Alyx 2 su VR), non sarebbe meglio prendere quelli (d1, sconti, DD, condivisione, vattelapesca quello che si vuole) invece di pescare merda dal mazzo con la speranza che esca un qualcosa di decente? E poi convincersi che sia buono per giustificare il prezzo dell'abbonamento?
Lo dico anche da possessore di netflix e tanti altri abbonamenti eh, esce talmente tanta di quella merda che ormai pescare qualcosa di buono è veramente raro e solo l'abitudine e il prezzo basso condiviso giustificano la spesa. Già fosse 15 euro al mese avrei rinunciato da un anno abbondante.
Dallo stesso ps plus la roba che avrò giocato saranno stati 2-3 giochi (Isaac che avrei comprato lo stesso e li ho ringraziati con le espansioni e altri manco li ricordo, forse un paio di inutili indie).
Ma se il pass costasse già 25/30 euro al mese (invece di 13 o l'euro che avete pagato per 3 anni) davvero vi accontentereste di questo?
Senza polemica eh, ma che davvero mi meraviglio di vedere così tanta, come dire, rassegnazione?
E' proprio rammarico il mio.  ???
« Ultima modifica: 06 Feb 2021, 09:47 da Devil May Cry »

Offline Diegocuneo

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.006
  • licet insanire
    • Odio ed amo e me ne cruccio
?
Pagare anche 15 euro al mese di pass non preclude bl'acquisto di un gioco fuori dal gamespass.
Qui tutti tra l'altro lo fanno.
E poi basta vedere il catalogo e le sue uscite.Altro che accontentarsi delle merda,non si sa che scegliere da giocare.
E anzi:avere un catalogo ti spinge a non fossilizzarti sempre sulla stessa roba che compreresti.
No no,lato utente io vedo solo vantaggi
Sono un cretino,di classe,infima. Ni.