Autore Topic: [Multi] Resident Evil: Village  (Letto 34504 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Shinji

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.363
  • Buraido!
Re: [Multi] Resident Evil: Village
« Risposta #645 il: 24 Lug 2021, 18:30 »
Sono riuscito a prendere la S nel castello, grazie alle prime due aree fatte con un'unica combo, per poco prendevo la doppia SS...
Alla fine è quello, giro giusto e combo unica.
Ho pucciato la fabbrica, sarà uno sclero...
PS: Sto usando il fucile a pompa semiautomatico da 30k, una garanzia.

Offline Devil May Cry

  • Reduce
  • ********
  • Post: 42.552
Re: [Multi] Resident Evil: Village
« Risposta #646 il: 24 Lug 2021, 19:58 »
Sí, anche io li ho fatti comprando quello, vendendo le pozioni e qualche colpo per potenziare anche la pistola. Alcuni invece vendono tutto e potenziano al massimo la pistola. Cosa che è quasi obbligatoria nei livelli mad (che però paradossalmente sono più semplici per prendere s e SS, anche se dipende da quanto tempo si è passato prima per memorizzare i percorsi).

Offline SisselMarston

  • Iniziato
  • Post: 81
    • E-mail
Re: [Multi] Resident Evil: Village
« Risposta #647 il: 24 Lug 2021, 21:22 »
Il mio consiglio e di usare con la mitraglietta, la V61, io ho fatto le 4 SSS a normale con quella.
« Ultima modifica: 24 Lug 2021, 21:25 da SisselMarston »

Offline hob

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.861
  • dead weight
Re: [Multi] Resident Evil: Village
« Risposta #648 il: 07 Ott 2021, 12:04 »
Uppo il topic che ci sto giocando. Sono arrivato alla fabbrica dei sogni.
E niente, il mio commento su Resident Evil VIII Gardaland
E' bello e imperfetto ed è l'esempio da dizionario della frase "meglio della somma delle parti". Si spara maluccio e il feedback dei colpi non è manco esaltante (in sto senso la regressione di Capcom è inspiegabile dopo RE2R), ma complice la coriaceità dei nemici e i numero degli stessi è spesso cmq divertente gestirsela, sia in termini di risorse che ricerca dell'headshot. Poi la parata che c'era anche in RE7 qui diventa parte abbastanza determinante dell'esperienza ed è una cosa nuova, all'atto pratico.
La cosa che mi piace di più è il level design e i vari "ritorni" all'Aquafan, dove si aprono alcune stradine e si aprono alcune porticine che danno sempre respiro al gioco, allentano i tempi dopo i climax narrativi e ti battono sulla spalla con tono paterno "bravo, hai trovato il tesoro". E io son contento se trovo un tesoro sulla mappa senza senza segnalini che mi han condotto lì passo passo. E' proprio un lavoro di cesello di level design di altri tempi, senza troppa paura di risultare pacchiano o grottesco, e detto questo l'equilibrio in termini di rievocazioni, accenni e ispirazioni visive cmq mi sento di premiarlo. Pure il cibo con la caccia agli animaletti, totalmente out of context e..... al diavolo, adorato pure sta cosa. Amo sentire il duca che smanetta con i tegami.
Sulla carta sapevo dei 4 Lord (è come Tales of Arise :D) e non mi son mai piaciuti troppo i filoni del "fai fuori i sub-boss e poi uccidi il VERO boss!!!1" ma sti pupazzoni bucano lo schermo, forse non proprio Moreau ma alla fine mi ci son divertito pure con lui. La cutscene migliore, direi DI SEMPRE IN UN VG, è quella dove Ethan prende il pezzo di Rose sotto il naso di Moreau. "Ehi..... ti volevo dire, io sto prendendo sta cosa". Son morto dal ridere e non so manco quanto fosse involontario perchè c'è della consapevolezza, di fondo, in sto RE Disneyland.
E in fondo in fondo, la vera ragione del mio amore per RE8 è il protagonista, Ethan Motherfucking Winters, io non so come si possa essere così idoli ma il suo essere medioman in tutto, farsi squartare, farsi sparare, sbranare e prendere per il culo pure dai buoni lo rendono il miglior protagonista. Come in RE7, non lo vedi, non lo senti, ma ogni tanto parla, e quando parla dice sempre qualcosa. Non di interessante ma sono frasi che boh, a volte fan ridere, a volte ti immedesimi, a volte non ci stanno per un cazzo ma è tutto in regola, alla fine, tutto si sistema. Poi vedi la mano moncherinata e ti scappa da ridere. E' Ethan, il miglior personaggio di sempre nella storia dei vg.
E' che è un gioco super carismatico, ai miei occhi.
Voto: 100 su metacritic.
It's not a lake. It's an ocean

Offline Devil May Cry

  • Reduce
  • ********
  • Post: 42.552
Re: [Multi] Resident Evil: Village
« Risposta #649 il: 07 Ott 2021, 12:26 »
Sì, alla fine la storia è la cosa che mi è piaciuta di più. E anche l'unica cosa che mi farebbe prendere il seguito, il gameplay è da gioco di serie B.

Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 16.220
    • E-mail
Re: [Multi] Resident Evil: Village
« Risposta #650 il: 07 Ott 2021, 12:38 »
Quoto su Ethan, posso concepire le ragioni per i quali possa non piacere ad alcuni, io l'ho adorato e miglior personaggio dell'anno per me, specialmente per il lavoro di contestualizzazione e continuità di scrittura con il 7 (lì era un non personaggio che trovai azzeccato per il contesto, qui è un non personaggio che diventa consapevolmente personaggio e che acquista carisma e senso).

Per me idolo vero, le frasi fuori contesto sparate in faccia ai boss sono la sua signature move e io le ho adorate tutte.

Poi sul gioco ho avuto un rapporto problematico e non ho condiviso tante scelte ma la gestione di Ethan non è fra quelle, ed è un'esperienza che mi capita di ricordare (perché per me il viaggio nel Village e dintorni nel complesso funziona da un punto di vista artistico specialmente).

Sequel? sono già pronto e carico, viste le intriganti premesse che sembrano esserci, vorrei solo capire se il gameplay buono lo riusciranno a trasferire dai remake alla serie principale :yes:


Offline Gaissel

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.241
    • E-mail
Re: [Multi] Resident Evil: Village
« Risposta #651 il: 07 Ott 2021, 17:22 »

Offline teokrazia

  • Reduce
  • ********
  • Post: 22.753
  • Polonia Capitone Mundi
Re: [Multi] Resident Evil: Village
« Risposta #652 il: 07 Ott 2021, 18:54 »
La cosa che mi piace di più è il level design e i vari "ritorni" all'Aquafan, dove si aprono alcune stradine e si aprono alcune porticine che danno sempre respiro al gioco, allentano i tempi dopo i climax narrativi e ti battono sulla spalla con tono paterno "bravo, hai trovato il tesoro". E io son contento se trovo un tesoro sulla mappa senza senza segnalini che mi han condotto lì passo passo.

Questo è un aspetto che è piaciuto assai anche a me.
Ah, e pure la fabbrica, già particolarmente valida di suo e dove la definizione di 'erede spirituale di Resident Evil 4' mi è sembrata trovare più sostanza.


Offline hob

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.861
  • dead weight
Re: [Multi] Resident Evil: Village
« Risposta #654 il: Ieri alle 11:15 »
Finito, spoilerini liberi.... che dire, son tante le cose da dire e probabilmente già dette tutte. Piaciuto tutto fino allo scontro con Heisenberg (compreso!). La factory è stata uno spasso, bel level design, idee balzane sui nemici e quel bell'ascensore centrale che fa tanto From software.
Da lì in poi tutto abbastanza tirato via però. La sequenza Call of Duty è abbastanza bruttarella, ad hardcore cmq sei sommerso di colpi. Praticamente è il "Not a hero" di RE7iana memoria ma rifatto MALE in RE8, con tempi e stile totalmente sbracati, poca convinzione e poca voglia di fare. I membri della squadra di Chris fanno cut content abbestia, la regia delle scene che passa da FPV alla terza persona, la difficoltà totalmente assente (colpi e medikit a profusione). Poi lo spiegone nel laboratorio di Miranda, baaaah, troppo in your face, con tutti i diari messi in fila poi :D
Da lì in poi è tutto wtf in senso buono e cattivo, nel senso che ripigli Ethan ma resta l'ibrido prima/terza persona creando dissonanza di stili e una delle cose che più apprezzavo in Village era l'alternanza ritmica ma che al contempo una sorta di coerenza stilistica inaspettata, mantenuta persino nella factory (hintata dall'inizio e che ben si sposa col suo boss). Mentre tutta la parte finale va un po' a caso, mettendo insieme i pezzi di uno sviluppo forse un po' travagliato e che un director davvero in gamba aveva tenuto "dritto" a sorpresa per il 90% del tempo di gioco.
Il retrofitting nella trama principale di RE, tipo "tutto ha avuto origine qui" mi è sembrato un po' sparato a caso senza troppa convinzione ma forse è dovuto al fatto che Miranda come villain ha pochissimo spessore.
Ma Village, Village mon amour. Gioco bellissimo, non bello come RE7 (gioco al quale do 11/10, personalmente, e sono conteggiato pure su metacritic alla voce "www.votidatiacaso.com"). Anzi: gioco meno bello, ma al contempo più divertente del predecessore e 100% genuino. Prova tante cose, a volte riesce, a volte è raffazzonato ma il carisma non viene mai meno (Miranda esclusa) ed è Resident Evil Greatest Hits.
Voto: Ethan/10.
It's not a lake. It's an ocean