Autore Topic: COVID-19: topic di discussione  (Letto 409597 volte)

0 Utenti e 3 visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Xibal

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.866
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9030 il: 26 Nov 2021, 17:54 »
L' incidenza dei casi però ci parla di trasmissione e diffusione, non di sintomatologia e gravità della stessa.Se contiamo che nei vaccini odierni l'efficacia contro la trasmissione decade molto più velocemente di quella contro gli esiti gravi, toccherebbe vaccinare i bambini ogni 6 mesi, per ottenere un obiettivo che si ottiene vaccinando i fragili.
Io i bambini, in questo caso specifico, non li toccherei...

Offline Castalia83

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.373
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9031 il: 26 Nov 2021, 17:59 »
Informarsi va bene, ma ad un certo punto io ho deciso di fidarmi di chi queste cose le studia o le tratta giornalmente nella pratica clinica, perché non potrò mai saperne di più di loro e perché mi fido che lavorino in scienza e coscienza.

Ho parlato con diverse amiche pediatre ospedaliere e tutte mi hanno detto che consigliano caldamente il vaccino, che vaccineranno i figli e che la società di pediatria dà questa indicazione.




O capitano! Mio capitano! E davvero sei qua fra noi, fra noi, me e lui...

Offline Castalia83

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.373
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9032 il: 26 Nov 2021, 18:01 »
Se aumenta l'incidenza aumentano in proporzione i casi che necessitano di ospedalizzazione.
Io mia figlia la vaccino per proteggere lei, non per aumentare l'immunità di gregge.
O capitano! Mio capitano! E davvero sei qua fra noi, fra noi, me e lui...

Offline Xibal

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.866
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9033 il: 26 Nov 2021, 18:05 »
Se aumenta l'incidenza aumentano in proporzione i casi che necessitano di ospedalizzazione.
Io mia figlia la vaccino per proteggere lei, non per aumentare l'immunità di gregge.
Statisticamente si, ma è così nei bambini?
Sopra ho riportato il caso dell'Indonesia, ma parliamo di un sistema sanitario che può incidere in negativo sulla cosa.
Detto questo, sono certo che Ema darà parere positivo, ma se stiamo aspettando il suo parere, forse un motivo di cautela c'è...

Offline Cryu

  • Reduce
  • ********
  • Post: 25.343
  • Ninjerelli si nasce
    • Vertical Gaming Photography
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9034 il: 26 Nov 2021, 18:12 »
Ovviamente so che non è il vaccino anticovid ad aver inventato il malore fatale improvviso (conosco personalmente 2 persone che se ne sono andate all'improvviso per malore in tempi non sospetti).
Per tagliare la testa al toro:
Ci sono statistiche a conforto?
Ne parlava Emilio Mola sui suoi canali social qualche settimana fa. Il vaccino lo stanno facendo i 4/5 dei vaccinabili. Si tratta di decine di milioni di persone. Molte di più dei malati di covid, una piccola percentuale dei quali si ammala gravemente e basta a intasare gli ospedali. Se anche una parte altrettanto minima dei vaccinati avesse conseguenze gravi, gli ospedali sarebbero già esplosi da tempo per ricoveri non-covid. Cosa che non è.
"non e' neppure fan-art, e' uno screenshot di un gioco, ci sono mesi e mesi di sudore di artisti VS uno scatto con un filtro instagram sopra."
www.verticalgamingphotography.com

Offline Castalia83

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.373
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9035 il: 26 Nov 2021, 18:33 »


Se aumenta l'incidenza aumentano in proporzione i casi che necessitano di ospedalizzazione.
Io mia figlia la vaccino per proteggere lei, non per aumentare l'immunità di gregge.
Statisticamente si, ma è così nei bambini?
Sopra ho riportato il caso dell'Indonesia, ma parliamo di un sistema sanitario che può incidere in negativo sulla cosa.
Detto questo, sono certo che Ema darà parere positivo, ma se stiamo aspettando il suo parere, forse un motivo di cautela c'è...

Il fatto di aspettare ema penso sia parte della procedura, non vuol dire che ci sia qualcosa sotto.

Perché non dovrebbe essere anche nei bambini cosi? Non ho letto quello che hai scritto dell'Indonesia, mi deve essere sfuggito.
O capitano! Mio capitano! E davvero sei qua fra noi, fra noi, me e lui...

Offline Xibal

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.866
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9036 il: 26 Nov 2021, 18:40 »

Perché non dovrebbe essere anche nei bambini cosi?
Perchè c'è gente che diventa positiva, contribuendo all'incidenza dei contagi, ma non finisce in ospedale.
Nel caso dei bambini, abbiamo visto, almeno fino ad ora, che non ci finiscono come gli adulti, nemmeno lontanamente, probabilmente perchè uno dei meccanismi patogenetici è una ipereattività immunitaria, ma magari anche per altri fattori più complessi (geni che codificano per proteine di segnale sul sito di clivaggio della spike e bla bla bla).

Attenzione, non ho detto che il fatto che si debba attendere l'Ema significhi che ci sia qualcosa sotto, però non posso fare a meno di notare, vedi anche discorso terza dose, che dove gli organi di controllo invitino a prudenza e attesa di dati, c'è sempre qualcuno, a qualche livello, che invece parte in quarta...

Offline Castalia83

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.373
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9037 il: 26 Nov 2021, 22:24 »
Condividiamo un post del professor Pier Luigi Lopalco, che sintetizza in modo molto efficace l’importanza di vaccinare i bambini contro Covid-19. Tre punti essenziali: letteralmente, l’ABC.

---
L'ABC DELLA VACCINAZIONE CONTRO COVID19 NEI BAMBINI

Dopo un uso estensivo fatto negli Stati Uniti, la vaccinazione contro COVID19 nei bambini fra 5 ed 11 anni approda anche in Europa.

I bambini in questa fascia di età dovrebbero essere vaccinati almeno per tre motivi:

- i bambini si ammalano anche seriamente in seguito ad una infezione da SARS-CoV-2; oltre alle forme note di malattia prevalentemente respiratoria possono sviluppare la temibile sindrome infiammatoria multisistemica, ovvero una forma infiammatoria grave che interessa molti organi (cuore, fegato, reni, ecc.). Nel gruppo di età 5-11 anni negli Stati Uniti si sono registrati 8.300 ricoveri e circa 100 decessi, portando COVID19 fra le prime dieci cause di morte in questa fascia di età;

- nei bambini possono svilupparsi numerose complicanze, anche a distanza, dopo COVID19 (il cosiddetto Long-COVID);

- oggi il virus circola ad alta intensità in questa fascia di età, pertanto il rischio di malattia severa per i bambini aumenta in termini assoluti. Tale circolazione, inoltre, rappresenta un volano per la diffusione pandemica.

Il vaccino è stato studiato in termini di efficacia in questa fascia di età risultando >90% ed il profilo di sicurezza è lo stesso registrato negli adolescenti. Ad oggi, sono stati vaccinati con almeno una dose più di 3.600.000 bambini americani (più di quanti siano tutti i bambini italiani fra 5 ed 11 anni) e nessun particolare segnale di sicurezza è emerso. Esattamente come nelle altre età.

La dose che si usa nei bambini è pari ad un terzo rispetto a quella degli adulti. Nulla di nuovo sotto il sole. Anche per altri vaccini nei bambini basta una dose ridotta per ottenere gli stessi risultati immunizzanti.

Insomma un vaccino dall'ottimo profilo di sicurezza ed efficacia per proteggere i nostri bambini contro una malattia potenzialmente letale.
---

Link al post originale:
https://bit.ly/3p1a8dj

#iovaccino


----------------------------------------
Puoi seguire IoVaccino anche sugli altri social network https://iovaccino.wordpress.com/segui-iovaccino/
Sostienici con PayPal: info@iovaccino.it
O capitano! Mio capitano! E davvero sei qua fra noi, fra noi, me e lui...

Offline Castalia83

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.373
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9038 il: 26 Nov 2021, 22:28 »



Perché non dovrebbe essere anche nei bambini cosi?
Perchè c'è gente che diventa positiva, contribuendo all'incidenza dei contagi, ma non finisce in ospedale.

Scusa eh, ma se in ospedale ne finisce 1 ogni 100 che si positivizzano, è ovvio che se hai 100 positivi ne hai 1 un ospedale, se di positivi ne hai 1000 ce ne sono 10 e se di positivi ne hai 10.000 in ospedale ci finiscono 100 persone.
Idem per i bambini, se le forme gravi sono 1 ogni 500 capisci ben che se aumenta la circolazione in questa fascia d'età (come pare fare la Delta a differenza delle prima varianti, vuoi perché ormai le altre fasce d'età sono vaccinate, vuoi perché è più contagiosa o che ne so io) aumentano le ospedalizzazioni.

O capitano! Mio capitano! E davvero sei qua fra noi, fra noi, me e lui...

Offline Gold_E

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.224
    • E-mail
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9039 il: 26 Nov 2021, 22:39 »
Volevo fare una considerazione sui vaccini.
Io tra pochi giorni faro' quello antinfluenzale, e poi prenoto la terza dose, cosa che la mia compagna ha gia' fatto.
A sto punto dovrei prenotare il vaccino anche per mio figlio di 8 anni.
Pero', come mio solito, mi sono fermato a ragionare sui numeri.
La probabilita' di conseguenze serie causate dal Covid su un bambino di quella eta' e' veramente bassissima.
Il senso quindi, di fare un vaccino a mio figlio c'e' solo perche' cosi' si continua ad arginare la diffusione del virus, insomma ha piu' una utilita' sociale che personale.
E fin qui non c'e' nulla di male anzi in una situazione normale avrei tranquillamente proceduto.
Pero' mi sono fatto altri due conti: nelle terapie intensive, in percentuale, ci vanno molti piu' novax che vaccinati, ergo io farei fare a mio figlio il vaccino per salvare prevalentemente vite novax?
Mi sembra un po' un paradosso.
Si per carita' mi rendo conto che il rischio che anche un vaccinato abbia conseguenze gravi esiste, ma l'idea di fare compiere a mio figlio il suo dovere sociale (e' troppo piccolo per decidere da solo) quando persone adulte non lo fanno mi sta decisamente trattenendo.
In realtà sentivo questa mattina su Morning (il podcast del Post) che già adesso il COVID è una delle maggiori cause di mortalità infantile.

E' comunque un ragionamento che mi sono fatto anche io (mia figlia non ha nemmeno 2 anni, quindi chissà se e quando verrà mai approvato il vaccino per quella fascia) però per farle tutta la sfilza di vaccini che ha fatto fino ad ora mi son fatto molti meno problemi, e non credo avessero effetti collaterali diversi.
https://www.google.com/amp/s/www.adnkronos.com/covid-palu-ora-e-malattia-pediatrica-tra-prime-cause-di-morte_1mKRZ3qo05oiVAQ8WqScto/amp.html

Questa l'intervista di cui ha parlato il sempre ottimo Francesco Costa su Morning
GOLD EXPERIENCE REQUIEM POTERI:                         
Le sue emanazioni azzerano il potere, le azioni e la volontà di chi lo attacca. Chi resta colpito fisicamente da Requiem vede la propria morte riportata a zero, e continua a riviverla ogni volta.

Offline Castalia83

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.373
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9040 il: 27 Nov 2021, 08:22 »
http://www.quotidianosanita.it/m/studi-e-analisi/articolo.php?articolo_id=100400&fr=n

Analisi della situazione ligure (ospedale Gaslini) per quanto riguarda la diffusione del virus nella popolazione pediatrica.
O capitano! Mio capitano! E davvero sei qua fra noi, fra noi, me e lui...

Offline xkp

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.668
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9041 il: 27 Nov 2021, 08:39 »

Questa l'intervista di cui ha parlato il sempre ottimo Francesco Costa su Morning

Lo leggero' con piu' calma, pero' gia' ad una prima occhiata....
"Covid tra le prime cause di morte in eta' pediatrica"
"mentre nessuna giovane vita e' stata interrotta dal vaccino".

Ste due cose non le puoi mettere insieme se non le normalizzi.
Gli individui in eta' pediatrica sono stati esposti al covid da quando il covid e' iniziato, inoltre nei paesi come l'italia la mortalita' infantile precovid era ridottissimissima, quindi per un virus cattivo come il COVID purtroppo la prima frase e' quasi lapalissiana.
Mentre il numero di giovani vite sottoposte a vaccino e' bassissimo, per ora., quindi la seconda frase e' un pochino "paracula":
E' un po' come sommare le mele con le pere.
Ripeto i numeri che dovrebbero dire sono:
1)letalita' e ospedalizzazione mediatrica su NUMERO DI MALATI
2)letalita' e numero di eventi avversi seri su NUMERO DI VACCINATI (anche se mi rendo conto che per ora questo dato e' molto limitato visto il basso numero di vaccinati).

Quando ai tempi dei frequenti eventi avversi di ASTRAZENECA si diceva "per gli anziani e' sicuro" non era semplicemente detto perche' si era certi che sugli anziani non c'erano eventi avversi, ma perche' semplicemente di fronte ad una probabilita' del 10% di restarci secchi in caso di covid e una probabilita' di uno su n milione di restarci secchi per il vaccino, e' ovvio che era ultraconveniente vaccinarsi, anche con vaccini efficaci non al 100%.

Detto questo, prenoto il booster per me e aspetto qualche altro numero interessante per mio figlio, fermo restando che se sono confermate le notizie sulla omicron il tutto va immediatamente riconsiderato.

Offline Gold_E

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.224
    • E-mail
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9042 il: 27 Nov 2021, 09:14 »
Capisco quello che dici, ho pensato la stessa cosa. Però, su un alto numero di infezioni, il rischio comunque si alza, e io non ho alcuna intenzione di rischiare se la comunità scientifica dice che il vaccino è sicuro.
Quì ho trovato un altro po'di numeri:

https://www.google.com/amp/s/www.fanpage.it/esteri/negli-usa-hanno-gia-ricevuto-la-prima-dose-di-vaccino-covid-quasi-1-milione-di-bambini-under-12/amp/

"Solo negli Stati Uniti sono morti 66 bambini per Covid nell'ultimo anno, come ha ricordato la direttrice dei Cdc, Rochelle Walensky. È vero che hanno meno probabilità rispetto agli adulti di sviluppare forme gravi della malattia ma al 4 novembre più di 6,5 milioni di bambini sono risultati positivi al Covid dall'inizio della pandemia, rappresentando tra l'1,7% e il 4,2% dei ricoveri negli stati che riportano tali dati, secondo l'American Academy of Pediatrics. Almeno 2.316 bambini di età compresa tra 5 e 11 anni hanno sofferto di sindrome infiammatoria multisistemica, o MIS-C, una complicanza rara ma grave correlata al Covid, secondo i dati condivisi dai Centers for Disease Control and Prevention. Infine, secondo un modello elaborato dall'Fda, la vaccinazione completa di 1 milione di bambini di età compresa tra 5 e 11 anni eviterebbe 58mila infezioni da Covid, 241 ricoveri, 77 ricoveri in terapia intensiva e un decesso."
GOLD EXPERIENCE REQUIEM POTERI:                         
Le sue emanazioni azzerano il potere, le azioni e la volontà di chi lo attacca. Chi resta colpito fisicamente da Requiem vede la propria morte riportata a zero, e continua a riviverla ogni volta.

Offline Xibal

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.866
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9043 il: 27 Nov 2021, 11:00 »

Scusa eh, ma se in ospedale ne finisce 1 ogni 100 che si positivizzano, è ovvio che se hai 100 positivi ne hai 1 un ospedale, se di positivi ne hai 1000 ce ne sono 10 e se di positivi ne hai 10.000 in ospedale ci finiscono 100 persone.
Si, aumenta il numero di ospedalizzati in assoluto, ma esponenzialmente di più quello dei contagiati rispetto agli adulti. Cioè il rapporto malati/ospedalizzati è di gran lunga più alto nei bambini che negli adulti, proprio perchè i fattori che portano al contagio e all'infezione sono diversi da quelli che ti portano all'ospedale invece che a letto a casa a guardare l'A Team.
A parità di positivi, gli ospedalizzati sono molto meno nei bambini, e i dati che ci interessano, a quanto pare, o non li diffondono, o li diffondono un po' come gli pare.
Nell' ultima trasmissione della Gruber Travaglio ha fatto una bella analisi, se lo trovo lo posto perchè sintetizza molto bene anche il mio "sentire" sulla questione...

Offline Gold_E

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.224
    • E-mail
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9044 il: 27 Nov 2021, 11:47 »

Scusa eh, ma se in ospedale ne finisce 1 ogni 100 che si positivizzano, è ovvio che se hai 100 positivi ne hai 1 un ospedale, se di positivi ne hai 1000 ce ne sono 10 e se di positivi ne hai 10.000 in ospedale ci finiscono 100 persone.
Si, aumenta il numero di ospedalizzati in assoluto, ma esponenzialmente di più quello dei contagiati rispetto agli adulti. Cioè il rapporto malati/ospedalizzati è di gran lunga più alto nei bambini che negli adulti, proprio perchè i fattori che portano al contagio e all'infezione sono diversi da quelli che ti portano all'ospedale invece che a letto a casa a guardare l'A Team.
A parità di positivi, gli ospedalizzati sono molto meno nei bambini, e i dati che ci interessano, a quanto pare, o non li diffondono, o li diffondono un po' come gli pare.
Nell' ultima trasmissione della Gruber Travaglio ha fatto una bella analisi, se lo trovo lo posto perchè sintetizza molto bene anche il mio "sentire" sulla questione...
La bella analisi di Travaglio sul perché non vaccinerebbe suo figlio under 11:

"Perché non mi fido! Semplicemente ho sentito dire e contraddire troppe cose sui  vaccini per accontentarmi di un test su 3.000 bambini. Non vorrei che poi ci dicessero che si sono sbagliati come con AstraZeneca sui giovani”.

Qui si può leggere il resto:

https://www.google.com/amp/s/www.iltempo.it/attualita/2021/11/25/news/otto-e-mezzo-marco-travaglio-vaccino-bambini-pistola-tempia-lilli-gruber-sconcertata-29577108/amp/
GOLD EXPERIENCE REQUIEM POTERI:                         
Le sue emanazioni azzerano il potere, le azioni e la volontà di chi lo attacca. Chi resta colpito fisicamente da Requiem vede la propria morte riportata a zero, e continua a riviverla ogni volta.