Autore Topic: COVID-19: topic di discussione  (Letto 409578 volte)

0 Utenti e 2 visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Lost Highway

  • Reduce
  • ********
  • Post: 26.911
  • Lynchologo!
    • http://www.facebook.com/loveretrolove
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9015 il: 26 Nov 2021, 09:06 »
A Milano la terza dose si prenota molto easy, nonostante mi pare abbiano ridotto gli hub vaccinali (o forse alcuni sono riservati ad altre situazioni, non saprei)!
Xbox Live:  LOST HIGHWAY80
...And sometimes is seen a strange spot in the sky
PSN: Lost_Highway80
A human being that was given to fly...

Offline rule_z

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.517
    • Retro Engine HD
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9016 il: 26 Nov 2021, 09:24 »
Volevo fare una considerazione sui vaccini.
Io tra pochi giorni faro' quello antinfluenzale, e poi prenoto la terza dose, cosa che la mia compagna ha gia' fatto.
A sto punto dovrei prenotare il vaccino anche per mio figlio di 8 anni.
Pero', come mio solito, mi sono fermato a ragionare sui numeri.
La probabilita' di conseguenze serie causate dal Covid su un bambino di quella eta' e' veramente bassissima.
Il senso quindi, di fare un vaccino a mio figlio c'e' solo perche' cosi' si continua ad arginare la diffusione del virus, insomma ha piu' una utilita' sociale che personale.
E fin qui non c'e' nulla di male anzi in una situazione normale avrei tranquillamente proceduto.
Pero' mi sono fatto altri due conti: nelle terapie intensive, in percentuale, ci vanno molti piu' novax che vaccinati, ergo io farei fare a mio figlio il vaccino per salvare prevalentemente vite novax?
Mi sembra un po' un paradosso.
Si per carita' mi rendo conto che il rischio che anche un vaccinato abbia conseguenze gravi esiste, ma l'idea di fare compiere a mio figlio il suo dovere sociale (e' troppo piccolo per decidere da solo) quando persone adulte non lo fanno mi sta decisamente trattenendo.
In realtà sentivo questa mattina su Morning (il podcast del Post) che già adesso il COVID è una delle maggiori cause di mortalità infantile.

E' comunque un ragionamento che mi sono fatto anche io (mia figlia non ha nemmeno 2 anni, quindi chissà se e quando verrà mai approvato il vaccino per quella fascia) però per farle tutta la sfilza di vaccini che ha fatto fino ad ora mi son fatto molti meno problemi, e non credo avessero effetti collaterali diversi.

Offline Xibal

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.866
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9017 il: 26 Nov 2021, 09:34 »
Qui uno studio di Novembre, limitato al Regno Unito, sulla questione mortalità infantile

TFP Link :: https://www.nature.com/articles/s41591-021-01578-1
Un estratto:
"An estimated 469,982 CYP were infected with SARS-CoV-2 in England from March 2020 to February 2021, giving an infection fatality rate of five per 100,000 CYP (0.005%) and, based on a population of 12,023,568, a mortality rate of two per million CYP (0.0002%)."
Qui un commento sulla situazione indonesiana:
TFP Link :: https://www.insalutenews.it/in-salute/la-variante-delta-sta-colpendo-i-bambini-il-virus-replica-perche-non-sono-immunizzati-prof-mele-serve-vaccino-da-0-a-12-anni/
« Ultima modifica: 26 Nov 2021, 09:50 da Xibal »

Offline peppebi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 27.449
  • cotto a puntino
    • E-mail
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9018 il: 26 Nov 2021, 09:51 »
Volevo fare una considerazione sui vaccini.
Io tra pochi giorni faro' quello antinfluenzale, e poi prenoto la terza dose, cosa che la mia compagna ha gia' fatto.
A sto punto dovrei prenotare il vaccino anche per mio figlio di 8 anni.
Pero', come mio solito, mi sono fermato a ragionare sui numeri.
La probabilita' di conseguenze serie causate dal Covid su un bambino di quella eta' e' veramente bassissima.
Il senso quindi, di fare un vaccino a mio figlio c'e' solo perche' cosi' si continua ad arginare la diffusione del virus, insomma ha piu' una utilita' sociale che personale.
E fin qui non c'e' nulla di male anzi in una situazione normale avrei tranquillamente proceduto.
Pero' mi sono fatto altri due conti: nelle terapie intensive, in percentuale, ci vanno molti piu' novax che vaccinati, ergo io farei fare a mio figlio il vaccino per salvare prevalentemente vite novax?
Mi sembra un po' un paradosso.
Si per carita' mi rendo conto che il rischio che anche un vaccinato abbia conseguenze gravi esiste, ma l'idea di fare compiere a mio figlio il suo dovere sociale (e' troppo piccolo per decidere da solo) quando persone adulte non lo fanno mi sta decisamente trattenendo.
Hai perfettamente ragione. Per questo mesi fa parlavo di vigliacchi. Certo i bambini sono un importante vettore per il virus però se gli adulti avessero fatto tutti il loro dovere forse avremmo potuto evitare di far vaccinare i più piccoli. Si tratta di prendersi le proprie responsabilità per il bene di tutti e purtroppo molti pensano solo al proprio orticello. Vedere in mezzo ai novax un sacco di gente di destra mi da da pensare su quante favolette si vanno raccontando i fasci da decenni.
FORGIVENESS IS TO SWALLOW WHEN YOU WANT TO SPIT

Offline xkp

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.668
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9019 il: 26 Nov 2021, 09:55 »
Non mi faccio problemi sui vaccini.
E' che se lo scopo e' salvare i novax, allora grazie no grazie.
Ovviamente la mia e' una specie di boutade, ma solo fino ad un certo punto.
E cmq la situazione pare destinata a complicarsi... purtroppo.

Offline Xibal

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.866
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9020 il: 26 Nov 2021, 10:16 »
Non mi faccio problemi sui vaccini.
E' che se lo scopo e' salvare i novax, allora grazie no grazie.
Ovviamente la mia e' una specie di boutade, ma solo fino ad un certo punto.
E cmq la situazione pare destinata a complicarsi... purtroppo.
Se ti può essere utile, qui c'è un documento FDA che analizza la questione sicurezza e costo/beneficio nella fascia 5-12 anni di età
TFP Link :: https://www.fda.gov/media/153409/download
Un estratto:
"Overall Risk-Benefit Conclusions
COVID-19 continues to be a serious and potentially fatal or life-threatening infection for children and there is a significant unmet medical need in the 5 to <12 years of age
population.
Two primary doses of the 10 µg BNT162b2 vaccine given 3 weeks apart in 5 to <12 years of age have shown a favorable safety and tolerability profile, robust immune responses against all variants of concern and high VE against symptomatic COVID-19 in a period where the
delta variant was predominant.
The number of participants in the current clinical development program is too small to detect any potential risks of myocarditis associated with vaccination. Long-term safety of COVID-19 vaccine in participants 5 to <12 years of age will be studied in
5 post-authorization safety studies, including a 5-year follow-up study to evaluate long term sequelae of post-vaccination myocarditis/pericarditis.
Israelisafety surveillance databases suggest that incidence rates of rare post-vaccination myocarditis peaks in individuals 16 to 19 years of age males and declines in adolescents 12 to 15 years of age. In addition, the dose for children 5 to <12 years of age is 1/3 of the
dose given to older vaccinees (10 µg vs. 30 µg). Based on this information, it is reasonable to predict that post-vaccine myocarditis rates are likely to be even lower in 5 to <12 years of age than those observed in adolescents 12 to 15 years of age.
Given post-authorization experience and assuming 90% efficacy as shown in the descriptive clinical study, the estimated number of COVID-19 cases and associated hospitalizations prevented over 120 days per million of fully vaccinated children 5 to <12 years of age is
~33,600 and 170, respectively. In contrast, the number of post-vaccination myocarditis cases
(including myocarditis, pericarditis, and myopericarditis) expected in the same period of time per million second doses is 21 (assuming that children 5 to <12 years of age experience the same rates of post-vaccination myocarditis/pericarditis as adolescents 12 to 15 years of age in the US) (Section 4). We therefore may expect substantially fewer post-vaccination
myocarditis cases among 5 to <12 of age males and females than COVID-19-associated hospitalizations given current age-specific COVID-19 cases and hospitalization rate estimates. Prevention of potential long-term sequelae of COVID-19 illness as well as other societal impacts would further increase the public health benefit of vaccination.
Given all the above, the benefits of the Pfizer-BioNTech COVID-19 Vaccine to prevent COVID-19 given as a two-dose, 10 µg dose level, primary series in children 5 to <12 years"
« Ultima modifica: 26 Nov 2021, 10:19 da Xibal »

Offline Kairon

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.056
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9021 il: 26 Nov 2021, 12:52 »
Non mi faccio problemi sui vaccini.
E' che se lo scopo e' salvare i novax, allora grazie no grazie.
Ovviamente la mia e' una specie di boutade, ma solo fino ad un certo punto.
E cmq la situazione pare destinata a complicarsi... purtroppo.
Credo che lo scopo sia permettere a un malato qualsiasi di poter essere curato della propria patologia (che il Covid ha fatto dimenticare solo a chi non ce l'ha un'altra patologia) senza trovare all'ospedale il cartello "Occupato".

Offline Castalia83

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.373
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9022 il: 26 Nov 2021, 14:53 »
Non mi faccio problemi sui vaccini.
E' che se lo scopo e' salvare i novax, allora grazie no grazie.
Ovviamente la mia e' una specie di boutade, ma solo fino ad un certo punto.
E cmq la situazione pare destinata a complicarsi... purtroppo.
È stata la mia prima reazione alla notizia di qualche mese fa in cui si iniziava a parlare di vaccini per i bambini.
 Con i nuovi dati e con l'incremento della circolazione dei virus tra i bambini e relativo aumento di casi più severi diciamo che sono propensa a fare vaccinare nostra figlia.

Quello che mi spaventa tanto del covid è l'evenienza del long covid e dei problemi a lungo termine della malattia che se si pensa l'aspettativa di vita di un bambino vuol dire problemi per taaaaaanto tempo e una vita compromessa.
Sinceramente non me la sento di rischiare a fronte di effetti collaterali da vaccino minimi.
O capitano! Mio capitano! E davvero sei qua fra noi, fra noi, me e lui...

Offline xkp

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.668
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9023 il: 26 Nov 2021, 16:22 »
Ma a me per ora i numeri che interessano di piu' sono sempre gli stessi: la letalita' del virus (quindi il rapporto tra numero di morti e numero di malati).
E' cambiata questa? Mi pare di no, visto che anche con le nuove varianti mi pare che i numeri siano sempre quelli.
Probabilmente sbaglio ma la delta e' molte volte piu' contagiosa, non molte volte piu' letale.
Se cosi' fosse, e se cosi' fosse anche con le nuove varianti, per decidere o meno sul vaccino per fasce di eta' servirebbero, almeno per me:
letalita'
e percentuale di ospedalizzazioni (sempre in rapporto al numero dei malati).
Questo se voglio fare il discorso egoistico, perche' ovvio che per il sistema sanitario (e sociale) conta anche, e molto, l'incremento della mortalita' e delle ospedalizzazioni dovuto all'aumento, questo innegabile, della contagiosita' delle varianti.


Offline Cryu

  • Reduce
  • ********
  • Post: 25.343
  • Ninjerelli si nasce
    • Vertical Gaming Photography
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9024 il: 26 Nov 2021, 16:28 »
Volevo fare una considerazione sui vaccini.
Io tra pochi giorni faro' quello antinfluenzale, e poi prenoto la terza dose, cosa che la mia compagna ha gia' fatto.
A sto punto dovrei prenotare il vaccino anche per mio figlio di 8 anni.
Pero', come mio solito, mi sono fermato a ragionare sui numeri.
La probabilita' di conseguenze serie causate dal Covid su un bambino di quella eta' e' veramente bassissima.
Il senso quindi, di fare un vaccino a mio figlio c'e' solo perche' cosi' si continua ad arginare la diffusione del virus, insomma ha piu' una utilita' sociale che personale.
Io terrei conto del fatto che il ceppo originale del virus ai bambini faceva un baffo, mentre quello delta inizia a rompere le scatole anche a loro, il prossimo potrebbe stecchirli tanto quanto gli ottantenni. Quindi in prospettiva (e bisogna per forza ragionare in prospettiva) provare a debellarlo ASAP è anche a tutela dei più piccoli.
"non e' neppure fan-art, e' uno screenshot di un gioco, ci sono mesi e mesi di sudore di artisti VS uno scatto con un filtro instagram sopra."
www.verticalgamingphotography.com

Offline Devil May Cry

  • Reduce
  • ********
  • Post: 43.193
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9025 il: 26 Nov 2021, 16:35 »
Che poi, correggetemi se sbaglio, non è proprio il vaccino, con tutto che sia in giro (solo?) la Delta, ad evitare/diminuire l'aggravarsi delle situazioni? Quindi dire che ci si ammala di meno è proprio conseguenza della campagna vaccinale, non di una diminuita letalità del virus.
Anche se non ho seguito gli ultimi andazzi sulle TI e chi ci va e chi non ce la fa, in rapporto tra vaccinati, mezzi vaccinati e non.
A latere, i miei vicini di casa sono tutti in quarantena (genitori più figlio 10 anni e figlia 5) perchè il figlio ha preso il covid a scuola (con altri 2 ragazzini almeno nella classe). Non ho capito bene se l'hanno preso pure loro, lui è stato un po' schivo nelle sue risposte, direi di si, però essendo vaccinati credo stiano tutti bene.

Offline Kairon

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.056
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9026 il: 26 Nov 2021, 16:49 »
I miei contatti no vax no green pass su FB continuano a postare articoli di giornale o testate internet con dove si parla di gente colpita da malori improvvisi che per loro sono in grande incremento e ovviamente dovuti al vaccino anticovid.
Ovviamente so che non è il vaccino anticovid ad aver inventato il malore fatale improvviso (conosco personalmente 2 persone che se ne sono andate all'improvviso per malore in tempi non sospetti).
Per tagliare la testa al toro:
Ci sono statistiche a conforto?
Morti per infarto / malore improvviso / ignoto prima e dopo la campagna vaccinale?

Offline Devil May Cry

  • Reduce
  • ********
  • Post: 43.193
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9027 il: 26 Nov 2021, 16:58 »
Vediamo gli esperti di link che dicono, ma approfittane per fare piazza pulita di contatti, c'è un limite a quello che si può sopportare anche tra i social, amici e buoni.

Offline xkp

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.668
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9028 il: 26 Nov 2021, 17:08 »
io l'ho gia' fatto. Piuttosto che aspettare che sia il covid a fare paizza pulita, ho deciso di eliminare i novax dai miei contatti.

Offline omotigre

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 9.979
  • Rooaarrr
    • Racconti brevissimi
Re: COVID-19: topic di discussione
« Risposta #9029 il: 26 Nov 2021, 17:29 »
Non mi faccio problemi sui vaccini.
E' che se lo scopo e' salvare i novax, allora grazie no grazie.
Ovviamente la mia e' una specie di boutade, ma solo fino ad un certo punto.
E cmq la situazione pare destinata a complicarsi... purtroppo.
È stata la mia prima reazione alla notizia di qualche mese fa in cui si iniziava a parlare di vaccini per i bambini.
 Con i nuovi dati e con l'incremento della circolazione dei virus tra i bambini e relativo aumento di casi più severi diciamo che sono propensa a fare vaccinare nostra figlia.

Quello che mi spaventa tanto del covid è l'evenienza del long covid e dei problemi a lungo termine della malattia che se si pensa l'aspettativa di vita di un bambino vuol dire problemi per taaaaaanto tempo e una vita compromessa.
Sinceramente non me la sento di rischiare a fronte di effetti collaterali da vaccino minimi.
Giusta considerazione.
Anche io sto valutando come comportarmi con mia figlia di 5 anni.


Leggevo che in Francia i casi nei bambini stanno aumentando, ma dovrei approfondire.
https://www.google.com/amp/s/www.adnkronos.com/covid-francia-picco-incidenza-tra-i-bambini_6HTnEpyI5ZqpK9B3L3pTXg/amp.html