Autore Topic: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici  (Letto 48278 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline alexross

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.773
  • Black Metal!
    • TFP yearbook
    • E-mail
Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
« Risposta #630 il: 19 Lug 2022, 16:08 »
in Germania hanno votato a favore del riaprire le centrali a carbone piuttosto che rimandare la dismissione delle centrali nucleari...

Offline Kairon

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.308
Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
« Risposta #631 il: 05 Ago 2022, 16:14 »
C'è una cosa che mi incuriosisce perché non la so, mi sembra importante ma non ne sento mai parlare:
Riguarda la siccità.
Affrontiamo anni non tutti uguali ma quando più, quando meno, sempre più siccitosi. E, purtroppo, questo fenomeno qui in Italia non è tanto d'estate, quando comunque domina da sempre l'alta pressione quindi piove poco, ma anche nelle altre stagioni quando si dovrebbe fare il pieno per gestire estati più o meno calde e secche.
Però il meccanismo che governa le piogge spiegato a scuola è abbastanza semplice: Il sole e il caldo fanno evaporare l'acqua di mari laghi e fiumi, il vapore acqueo si "mescola" con l'aria, man mano che si accumula le particelle si attraggono, si formano le nubi e quando sono abbastanza grosse piove. Ovviamente molto dipende anche dal vento che spinge le nubi e l'aria densa di umidità lontano da alcune zone e accumula tutto in altre zone.

La logica quindi mi fa pensare che l'evaporazione di acqua grazie al sole e al caldo non può che essere perfettamente attiva.
Quindi anche lo spostamento di vapore acqueo dalla terra all'aria non può certo essere deficitario (non è che il mare è sparito e non c'è più nulla da far evaporare).
Quindi cosa succede? I venti spostano l'aria carica di H2O altrove? Quindi ci sono posti, come l'Italia, in cui da almeno 20 anni abbiamo annate sempre più frequentemente e violentemente siccitose e posti dove invece c'è una tendenza a un aumento della quantità di pioggia caduta in un anno?

« Ultima modifica: 05 Ago 2022, 16:36 da Kairon »

Offline Void

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.773
  • Grottesco, cattivo e gratuito
Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
« Risposta #632 il: 05 Ago 2022, 19:16 »
Quindi cosa succede? I venti spostano l'aria carica di H2O altrove? Quindi ci sono posti, come l'Italia, in cui da almeno 20 anni abbiamo annate sempre più frequentemente e violentemente siccitose e posti dove invece c'è una tendenza a un aumento della quantità di pioggia caduta in un anno?
Quello che succede è grosso modo questo.
A seconda delle stagioni e della conformazione del territorio, ci sono posti in cui ci sono poche precipitazioni ed altri in cui ce ne sono di più. Gli estremi sono dannosi in entrambi i casi.

Se tu dai un pesce ad un uomo, lo avrai sfamato per un giorno. Se gli proponi di imparare a pescare, ti risponderà che sei un neoliberista
My TFP Yearbook

Offline Kairon

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.308
Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
« Risposta #633 il: 05 Ago 2022, 20:25 »
E si sa dove sono le zone dove c'è la tendenza a anni sempre più piovosi?

Offline Void

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.773
  • Grottesco, cattivo e gratuito
Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
« Risposta #634 il: 05 Ago 2022, 20:41 »
Il problema è che sono già piovosi, aumenteranno i diluvi.
In Europa il nord-ovest, ma se non ricordo male le inondazioni ci sono state l''anno scorso. In tutto il sud asia ci sono i monsoni, quest'anno India e Bangladesh sono stati particolarmente colpiti, ma se piove poco hanno il problema opposto.
Anche negli USA ci sono stati piovosi, dove ci sono/saranno più inondazioni, ed altri più aridi. Nella zona del Colorado c'è una siccità che dura da 22 anni.
Se tu dai un pesce ad un uomo, lo avrai sfamato per un giorno. Se gli proponi di imparare a pescare, ti risponderà che sei un neoliberista
My TFP Yearbook

Offline Void

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.773
  • Grottesco, cattivo e gratuito
Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
« Risposta #635 il: 05 Ago 2022, 20:53 »
Speravo di trovare qualcosa in OurWorldInData, ma non ci sono dati specifici.
Se tu dai un pesce ad un uomo, lo avrai sfamato per un giorno. Se gli proponi di imparare a pescare, ti risponderà che sei un neoliberista
My TFP Yearbook

Offline Tetsuo

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.111
Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
« Risposta #636 il: 06 Ago 2022, 00:41 »
a proposito di disastri ambientali e USA ma non solo..
a rotazione mi chiedo se e perché non sia ancora possibile combattere attivamente tifoni cicloni e uragani con qualcosa di tipo dispersivo distruttivo a mezzo bombe particolari o roba simile, quando sono ancora in formazione e quindi un po' all'inizio.
ma magari anche in stato avanzato.

fantascienza?
non si potrebbe investire di più nella ricerca visto che ogni volta di spendono anni e miliardi di dollari per ricostruire?
« Ultima modifica: 06 Ago 2022, 00:44 da Tetsuo »

Offline alexross

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.773
  • Black Metal!
    • TFP yearbook
    • E-mail
Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
« Risposta #637 il: 06 Ago 2022, 08:39 »
Sentivo che in Australia sono sommersi dalla pioggia in questo periodo, per dire

Offline Void

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.773
  • Grottesco, cattivo e gratuito
Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
« Risposta #638 il: 06 Ago 2022, 17:38 »
a proposito di disastri ambientali e USA ma non solo..
a rotazione mi chiedo se e perché non sia ancora possibile combattere attivamente tifoni cicloni e uragani con qualcosa di tipo dispersivo distruttivo a mezzo bombe particolari o roba simile, quando sono ancora in formazione e quindi un po' all'inizio.
ma magari anche in stato avanzato.

fantascienza?
non si potrebbe investire di più nella ricerca visto che ogni volta di spendono anni e miliardi di dollari per ricostruire?
Fantascienza.
Semplifico: Riempi un lavandino di acqua, poi apri in modo che si formi il gorgo. Come puoi pensare di fermare il gorgo, visto che è dovuto a tutto quello che c'è attorno? Puoi fermarlo per un momento, ma in qualche modo il flusso continuerà.

Poi magari ci riusciranno a trovare una soluzione, per me rimane improbabile.
Se tu dai un pesce ad un uomo, lo avrai sfamato per un giorno. Se gli proponi di imparare a pescare, ti risponderà che sei un neoliberista
My TFP Yearbook

Offline Ryo_Hazuki

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.358
    • E-mail
Re: [Armageddon!] Ambientalismo e cambiamenti climatici
« Risposta #639 il: Ieri alle 23:50 »
a proposito di disastri ambientali e USA ma non solo..
a rotazione mi chiedo se e perché non sia ancora possibile combattere attivamente tifoni cicloni e uragani con qualcosa di tipo dispersivo distruttivo a mezzo bombe particolari o roba simile, quando sono ancora in formazione e quindi un po' all'inizio.
ma magari anche in stato avanzato.

fantascienza?
non si potrebbe investire di più nella ricerca visto che ogni volta di spendono anni e miliardi di dollari per ricostruire?
Un uragano sprigiona qualcosa come 10 megatoni di energia ogni 20 minuti.

Calcola che la bomba su Hiroshima era tra i 10 e i 20 chilotoni.

Quindi ci vorrebbe la potenza di 1000 bombe A per  eguagliare la potenza di un uragano.
In 20 minuti.

Ne hanno provate diverse, ma nessuna realmente utile o realizzabile.