Autore Topic: [Review] Inglorious Basterds  (Letto 12030 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Wis

  • Highlander
  • *********
  • Post: 60.960
  • Mellifluosly Cool
Re: [Review] Inglorious Basterds
« Risposta #90 il: 20 Gen 2021, 10:57 »
Io iniziai a vederlo a caso da poco prima della scena del bar una volta che lo passarono in tv.
Rimasi FOLGORATO.

Offline Ifride

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.947
    • Il mio sito di foto su Flickr
    • E-mail
Re: [Review] Inglorious Basterds
« Risposta #91 il: 20 Gen 2021, 11:02 »
Giustamente.
"La potenza è nulla senza gameplay"
Sto giocando a Quake, Metroid dread, Hot Wheels

Offline Giobbi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 44.178
  • Gnam!
    • E-mail
Re: [Review] Inglorious Basterds
« Risposta #92 il: 20 Gen 2021, 15:22 »
Yep.

Offline Cryu

  • Reduce
  • ********
  • Post: 24.722
  • Ninjerelli si nasce
    • Vertical Gaming Photography
Re: [Review] Inglorious Basterds
« Risposta #93 il: 20 Gen 2021, 23:08 »
A me Tarantino fa abbastanza cagare, col suo sexy cattivismo splatter. Ma questo ce l'ho in bd e me lo tengo stretto. E' un'esplosione di talento.
"non e' neppure fan-art, e' uno screenshot di un gioco, ci sono mesi e mesi di sudore di artisti VS uno scatto con un filtro instagram sopra."
www.verticalgamingphotography.com

Offline chirux

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.151
Re: [Review] Inglorious Basterds
« Risposta #94 il: 12 Giu 2021, 15:23 »
Rivisto per la x volta, come ogni film di Tarantino,  forse il mio regista preferito.  E strano che non abbia espresso un parere finora.
Una delizia vederlo con la pubblicità.... (continuo a rimandare l'acquisto del cofanetto, forse in attesa del suo presunto decimo e ultimo film).
Prendo ogni suo film singolarmente per quello che vuole esprimere,  raccontare,  senza farmi troppe domande perché conosco Tarantino e lui racconta le storie vere o inventate come un Clint Eastwood.
E me lo godo ogni volta perché gli spunti,  le trovate reali o folli, i dialoghi, gli attori, la trama o la musica, mi lasciano sempre qualcosa che altri registi non mi danno.

Walz magnifico in ogni scena, mi teneva incollato alla scena.
Pitt bene, ma non benissimo: mi ha fatto quasi divertire nella sua rappresentazione di Capo di un gruppo di soldati. Poi nella scena a teatro, come siciliano, non sapevo che pensare visto come era in difficoltà con Walz. Cioè,  cattivi, spietati e ironici.
Scene e dialoghi che mi incollano al film come la prima o quella della taverna,  dove ogni attimo può tirar fuori una sorpresa.
La trama che non fila dritta sui binari nonostante non sia complessa.
Non è un film di guerra, ma la sua espressione Tarantina.

Offline Giobbi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 44.178
  • Gnam!
    • E-mail
Re: [Review] Inglorious Basterds
« Risposta #95 il: 13 Giu 2021, 15:04 »
cmnq il film nel film di Niki Lauda / Zemo c'era un riferimento almeno americano che avevo visto da piccolo, in effetti uno dei primissimi film visti al cinema:

TFP Link :: https://en.wikipedia.org/wiki/To_Hell_and_Back_(film)

con l'attore che interpretava sé stesso "eroe di guerra"