Autore Topic: Il documentario che sto vedendo  (Letto 30095 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ivan F.

  • Amministratore
  • Reduce
  • *********
  • Post: 31.029
    • The First Place
    • E-mail
Re: Il documentario che sto vedendo
« Risposta #300 il: 07 Ott 2021, 00:06 »
Finito solo ora il documentario su Schumacher.

Non ci siamo proprio, IMHHHO.

Si salva per le brevi interviste a molti piloti del tempo, ma per il resto non molto altro.

Dal punto di vista sportivo, ripercorre solo a brandelli la sua carriera, con una narrazione mai convincente.
Dal punto di vista umano, come detto, è prima molto noioso, poi quasi liturgico. Gli ultimi venti (!) minuti con la musica strappalacrime e la famiglia che parla di lui con gli occhi lucidi è qualcosa che non si meritava, onestamente.

Probabilmente, il demerito è aver dato troppo "potere contrattuale" alla famiglia stessa.
Serviva un documentario indipendente, che prendesse le distanze dall'uomo e dalla sua vicenda umana, per raccontarlo degnamente.

Steve Jobs disse a Walter Isaacson: sono qui, raccontami, non leggerò il libro prima che vada in stampa.
Questo è tutt'altro genere di biografia. È un tributo, che può contare su molte voci importanti, ma solo quello.
« Ultima modifica: 07 Ott 2021, 00:08 da Ivan F. »