Autore Topic: [Multi] Castlevania la serie  (Letto 15465 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Belmont

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.112
Re: [Multi] Castlevania, la serie
« Risposta #15 il: 30 Nov 2017, 12:19 »
Io torno a consigliare lo splendido Castlevania The Adventure Rebirth per Wiiware.

Cinque livelli soltanto. Calibrazione della difficoltà ottima. Grafica 16-bit style arricchita con qualche effetto grafico moderno. Colonna sonora costituita da remix di brani del passato, in qualche caso le scelte dei suddetti sono delle vere chicche.

Ma sopra ogni cosa, è la struttura dei livelli ad essere fantastica. Non ci sono bivi che portano ad uscite diverse e a diversi livelli (come in Rondò o CV3). Ci sono bivi all'interno dei livelli, e, grazie a questo, i cinque livelli garantiscono una altissima rigiocabilità. Sono livelli profondamente esplorativi, penso ad esempio allo stage 2.
Questa è la struttura dei livelli che vorrei dal un nuovo "ClassicVania definitivo".

Offline Ifride

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.136
    • Il mio sito di foto su Flickr
    • E-mail
Re: [Multi] Castlevania, la serie
« Risposta #16 il: 30 Nov 2017, 12:46 »
Perché non sei arrivato prima?  :cry: :cry:

 ;D
"La potenza è nulla senza gameplay"
Sto giocando a Control.

Offline Belmont

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.112
Re: [Multi] Castlevania, la serie
« Risposta #17 il: 30 Nov 2017, 13:23 »
Perché non sei arrivato prima?  :cry: :cry:

 ;D

Le star devono sapersi far attendere  :D

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.429
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: [Multi] Castlevania, la serie
« Risposta #18 il: 30 Nov 2017, 15:20 »
Ma c'era il thread, solo che usa il nome nippo:

http://www.tfpforum.it/index.php?topic=15432.msg691151#msg691151

Cmq due parole su quelli che ho giocato:

Akumajo Dracula: il capostipite, meglio in versione NES che almeno ha lo scrolling. platform sopraffino e per l'epoca rivoluzionario, inventa un approccio al genere totalmente diverso, alternativo a quello supersonico di Super Mario Bros. ed a quello contemplativo di Makaimura. Al netto di qualche picco di difficoltà, ancora oggi godibilissimo.

Dracula II: si cambia tutto, arrivano gli elementi adventure ed una progressione libera ispirata a Zelda/Metroid, oltre ad un lunga serie di grandi idee (il ciclo giorno/notte!). Purtroppo, come molti giochi dell'epoca, ha sezioni davvero troppo oscure da capire per essere superate, ma, al netto dei difetti, rimane un'esperienza notevolissima.

Akumajo Densetsu: il pinnacolo della saga "classica". Si ritorna all'azione del primo episodio, arrivano i livelli con le uscite multiple e le strade diverse da seguire, arrivano i personaggi in cui trasformarsi (Alucard!), la costruzione dei livelli raggiunge vette spettacolari e l'atmosfera è indimenticabile. Un capolavoro assoluto.

Akumajo Dracula SNES: un buon gioco ma anche un inspiegabile passo indietro rispetto all'ultimo su NES. Azione piattaformica abbastanza regolare, con buoni spunti nella costruzione dei livelli ma poco altro di interessante. La frusta può essere fatta roteare ed ha più manovrabilità ma ci si fa poco o niente.

Akumajo Dracula X: Chi no Rondo: già detto, il migliore in assoluto, tutto ciò che Dracula dovrebbe essere, per me. Azione piattaformica magistrale, componente avventurosa profondissima e perfettamente integrata nelle meccaniche principali (l'idea delle ramificazioni nella progressione, già inserite nell'ultimo su NES, qui raggiunge l'apice per ingegnosità, complessità ed efficacia), nemici da incubo e atmosfera a tonnellate. Un sogno ad occhi aperti.

Vampire Killer: unico episodio per Mega Drive, uno dei migliori. La componente action/platform torna centrale ed è declinata magistralmente con una strutturazione dei livelli spettacolare, varia, magnificamente articolata. Il ritmo è sempre intensissimo, atmosfera ed estetica ai massimi livelli ed i due personaggi aggiungono varietà e spessore. Imperdibile.

Akumajo Dracula XX: un gioco strano, sulla carta conversione riveduta e corretta di quello PC-Engine, in realtà gioco totalmente nuovo che ha livelli diversi, ritmo diverso e, soprattutto, ambizioni diverse, vista la semplificazione strutturale (i percorsi alternativi ci sono ma sono molti meno e molto meno ingegnosi). Se non si considera il monolite dal quale deriva, preso a se è un ottimo action: tosto, vario, esteticamente raffinatissimo e con fondamentali impeccabili.

Akumajo Dracula: Gekka no Yasokyoku: una rinascita inaspettata, introdurre la struttura Metroid (ed ulteriori elementi RPG) è una genialiata che genera un capolavoro assoluto. A volte un po' semplificato rispetto al modello, ma nel complesso straordinario per come comprende le intuizioni della serie Nintendo e le rielabora con personalità strabordante.

Akumajo Dracula: Circle of the Moon: più o meno come il precedente, ma ora Iga padroneggia al meglio la struttura Metroid ed il risultato è un gioco più ricco ed equilibrato.

Quelli per N64 buoni al di la di quanto si pensi, ma nulla di imprescindibile: provano a fare più action e lineare la struttura esplorativa tridimensionale a là Mario 64 con buoni spunti e discreta realizzazione tecnica (soprattutto il secondo). Nel complesso non impressionano ma dal punto di vista storico sono molto interessanti ed affascinanti (del tipo: "cosa sarebbe successo se...").
« Ultima modifica: 01 Dic 2017, 09:44 da Jello Biafra »

Offline Ifride

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.136
    • Il mio sito di foto su Flickr
    • E-mail
Re: [Multi] Castlevania, la serie
« Risposta #19 il: 02 Feb 2018, 09:08 »
Allora ieri ho finito SotN al 197%, percentuale che mi ha permesso di vedere il miglior finale con Alucard(o). O finale come da pronuncia giappo, grazie al bellissimo doppiaggio che niente a che vedersi con quello inglese sentito in alcuni video, e testi in italiano della bella traduzione fatta da gemini e a cui mi pare abbia partecipato anche Mog (grazie ancora Wis per la iso).

Beh è inutile che mi metto a ripetere quello che ormai si sa da tempo e viene decantato nel gioco sul suo design; diciamo che le parti che per me spiccano sono le musiche e la direzione artistica in pixel art ai vertici del linguaggio che riescono perfettamente a creare quell'atmosfera gotica e a farti sentire veramente lì, nel (nei) castello di Dracula.  :yes:

E un altro classico è andato.  :)
"La potenza è nulla senza gameplay"
Sto giocando a Control.

Offline Ifride

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.136
    • Il mio sito di foto su Flickr
    • E-mail
Re: [Multi] Castlevania, la serie
« Risposta #20 il: 02 Feb 2018, 12:40 »
Interessante analisi di DF sul perchè la versione playstation è universalmente riconosciuta migliore di quella saturn
https://youtu.be/5PxGM1np2hU

Alchè non mi spiego i prezzi nettamente superiori del gioco in versione console Sega, ma vabbè il collezionismo è strano.
"La potenza è nulla senza gameplay"
Sto giocando a Control.

Offline rule_z

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.608
    • Retro Engine HD
Re: [Multi] Castlevania, la serie
« Risposta #21 il: 02 Feb 2018, 13:07 »
Perché la versione Saturn è decisamente più rara ed è uscita solo in jap.

Offline Neophoeny

  • Eroe
  • *******
  • Post: 19.075
    • E-mail
Re: [Multi] Castlevania, la serie
« Risposta #22 il: 02 Feb 2018, 13:25 »
Mi ricordo inoltre che nella versione Saturn potevi anche sbloccare il personaggio di Maria.

Offline rule_z

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.608
    • Retro Engine HD
Re: [Multi] Castlevania, la serie
« Risposta #23 il: 02 Feb 2018, 13:28 »
C'è anche un'area nuova ed oggetti in più, ma con la valutazione non hanno a che fare.

Offline mog_tom

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.423
Re: [Multi] Castlevania, la serie
« Risposta #24 il: 02 Feb 2018, 22:50 »
In vita mia ne ho finiti solo due: SOTN e il Super IV. Mi ritengo soddisfatto.
Anche perché il secondo fa parte di quel piccolo filone di giochi SNES con influenze progressive rock, a cui sono molto affezionato.
V I D E O L U D D I C A | Sono solo due settimane, per far uscire gli ospedali dal collasso marzo 2020

Offline Wis

  • Highlander
  • *********
  • Post: 61.684
  • Mellifluosly Cool
Re: [Multi] Castlevania, la serie
« Risposta #25 il: 03 Feb 2018, 06:28 »
Parliamone, di questo filone. Il prog è il prog. ^^

Offline mog_tom

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.423
Re: [Multi] Castlevania, la serie
« Risposta #26 il: 03 Feb 2018, 08:41 »
Ci sarebbero come minimo il primo Actraiser e Secret Of Mana.

Super IV è un gioco molto affascinante, ma anche piuttosto bastardo e sbilanciato dal punto di vista della difficoltà. Ho pasticciato con i save state come non facevo da anni per finirlo. La colonna sonora, poi, se la gioca con SOTN ad armi pari...
V I D E O L U D D I C A | Sono solo due settimane, per far uscire gli ospedali dal collasso marzo 2020

Offline Neophoeny

  • Eroe
  • *******
  • Post: 19.075
    • E-mail
Re: [Multi] Castlevania, la serie
« Risposta #27 il: 03 Feb 2018, 12:15 »
In vita mia ne ho finiti solo due: SOTN e il Super IV. Mi ritengo soddisfatto.
Anche perché il secondo fa parte di quel piccolo filone di giochi SNES con influenze progressive rock, a cui sono molto affezionato.
Però non ti può mancare Dracula X per Pc engine. È anche lui al top della classifica.

Offline RXZero

  • Avviato
  • *
  • Post: 488
    • E-mail
Re: [Multi] Castlevania, la serie
« Risposta #28 il: 03 Feb 2018, 12:39 »
In vita mia ne ho finiti solo due: SOTN e il Super IV. Mi ritengo soddisfatto.
Anche perché il secondo fa parte di quel piccolo filone di giochi SNES con influenze progressive rock, a cui sono molto affezionato.
Però non ti può mancare Dracula X per Pc engine. È anche lui al top della classifica.

Anche al top delle quotazioni purtroppo a meno che uno non abbia una PSP (nel remake è sbloccabile l'originale Rondo of Blood) o una Wii sulla quale dovrebbe essere disponibile proprio la versione PC Engine CD.
Now loading, please wait...

Offline Ifride

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.136
    • Il mio sito di foto su Flickr
    • E-mail
Re: [Multi] Castlevania, la serie
« Risposta #29 il: 03 Feb 2018, 13:05 »
Emulatore.
Come l'ho giocato io. Consiglio il mednafen con il frontend mednaffe. 
"La potenza è nulla senza gameplay"
Sto giocando a Control.