Autore Topic: [PC][PS4][XO] Shenmue 1+2 HD Remaster: il sogno diventa realtà?  (Letto 37315 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Fabrizio1701

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.517
  • Name subject to change
Sto finalmente colmando la lacuna Shenmue!
Premessa, io sono quello che i giochi vecchi non gli piacciono, anche i capolavori, mi capita spesso di non riuscire ad apprezzarli e finisco per mollarli o terminarli per forza.
Premessa 2, lo sto giocando su PS4 (sono quasi alla fine di Shenmue I), non ho trovato alcun bug o glitch grafico, forse hanno risolto.

Che dire, contro ogni pronostico mi ha preso tantissimo dopo l'inizio un po' spiazzante.
Spiazzante perchè dovunque andassi nella prima cittadina non potevo fare niente, alle porte non rispondeva nessuno e non capivo cosa fare. Poi sono entrato nello spirito del gioco, che alla fine è molto asciutto e bisogna concentrarsi solo sul task del momento.
Certo ci sono momenti "e mo che faccio?", ma visto che non ho il tempo che avevo da ragazzino li risolvo con una bella guida.
Per il resto mi piace, è il gioco di aspettare che arrivi l'ora giusta, di allenarsi nel magazzino e di spostare le casse con il muletto, ma non saprei neanche io dire perchè mi stia piacendo tanto...

Offline Laxus91

  • Reduce
  • ********
  • Post: 20.525
    • E-mail
Sto finalmente colmando la lacuna Shenmue!
Premessa, io sono quello che i giochi vecchi non gli piacciono, anche i capolavori, mi capita spesso di non riuscire ad apprezzarli e finisco per mollarli o terminarli per forza.
Premessa 2, lo sto giocando su PS4 (sono quasi alla fine di Shenmue I), non ho trovato alcun bug o glitch grafico, forse hanno risolto.

Che dire, contro ogni pronostico mi ha preso tantissimo dopo l'inizio un po' spiazzante.
Spiazzante perchè dovunque andassi nella prima cittadina non potevo fare niente, alle porte non rispondeva nessuno e non capivo cosa fare. Poi sono entrato nello spirito del gioco, che alla fine è molto asciutto e bisogna concentrarsi solo sul task del momento.
Certo ci sono momenti "e mo che faccio?", ma visto che non ho il tempo che avevo da ragazzino li risolvo con una bella guida.
Per il resto mi piace, è il gioco di aspettare che arrivi l'ora giusta, di allenarsi nel magazzino e di spostare le casse con il muletto, ma non saprei neanche io dire perchè mi stia piacendo tanto...

Ovviamente dipenderà da ognuno a ognuno ma personalmente il motivo per cui lo ho amato é che l'immedesimazione nel protagonista é totale.
Mi capitava di avviare una sessione e di sentirmi lui e pensare, agire e riflettere come lui.
È una cosa viscerale che ti prende da dentro e non ti abbandona, dai primi 2 minuti fino ai titoli di coda.
Questo unito agli aspetti da life simulator (cone nella vita reale devi gestirti il tempo di giorno in giorno quindi sai che non puoi far tutto in una volta ma devi crearti delle micro priorità su cosa fare prima, cosa rimandare ecc) porta l'immedesimazione a livelli insuperati secondo me.
Chessò giochi uno Yakuza e per quanto bello e drogante sei ben conscio che sei dentro un VG.
Giochi Shenmue e lnon lo stai davvero giocando, lo stai vivendo.
Ripeto, nessun altro gioco delle barcate di titoli che ho provato mi ha dato quell'immedesimazione lì di sentirmi catapultato in una seconda vita, anche perché la trama è basic nelle premesse ma la narrativa é su livelli eccellenti e con un'ottima scrittura.

Offline Wis

  • Highlander
  • *********
  • Post: 66.886
  • Mellifluosly Cool
Non mi sembra che Shemue, QTE a parte (che comunque è roba da Dragon's Lair e non da andarne troppo fieri), abbia influenzato granché il mercato, onestamente.
Per voi in cosa è stato significativo per i titoli che sono venuti dopo?
Se dovessi scegliere una qualità direi i valori di produzione visibili soprattutto nei dettagli grafici, ma non trovo molto altro.
Professional Casual Gamer

Offline Wis

  • Highlander
  • *********
  • Post: 66.886
  • Mellifluosly Cool
Anche la questione "seconda vita"... Boh. Troppo limitate le interazioni e le possibilità per poterla ritenere tale.
Professional Casual Gamer

Offline Andrea_23

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.508
  • Ho un problema col copincolla
    • Ventitre's Lair
Non mi sembra che Shemue, QTE a parte (che comunque è roba da Dragon's Lair e non da andarne troppo fieri), abbia influenzato granché il mercato, onestamente.
Per voi in cosa è stato significativo per i titoli che sono venuti dopo?
Se dovessi scegliere una qualità direi i valori di produzione visibili soprattutto nei dettagli grafici, ma non trovo molto altro.
È stato il primo gioco ad integrare più generi in un'unica soluzione, ossia il prototipo dell'avventura moderna...

In precedenza lunico gioco assimilabile è stato Zelda
È per questo che Zelda per molto tempo è stato ritenuto all'avanguardia mentre più di recente ha perso smalto.
« Ultima modifica: 25 Set 2018, 13:19 da Andrea_23 »
.....f|0w
-----------. Steam ID|B.net

Offline Laxus91

  • Reduce
  • ********
  • Post: 20.525
    • E-mail
Non mi sembra che Shemue, QTE a parte (che comunque è roba da Dragon's Lair e non da andarne troppo fieri), abbia influenzato granché il mercato, onestamente.
Per voi in cosa è stato significativo per i titoli che sono venuti dopo?
Se dovessi scegliere una qualità direi i valori di produzione visibili soprattutto nei dettagli grafici, ma non trovo molto altro.

Ciclo giorno notte, gestione del tempo (che purtroppo o per fortuna é stato banalizzato nei giochi moderni con possibilità di skippare al tempo desiderato) npc credibili (con loro routine di movimento), condizioni atmosferiche.
Per quanto riguarda i dettagli la cura é cosí maniacale (e infatti c'é una visuale in prima persona utilissima che consente di godere di tutti quei dettagli fuori di testa negli interni), eventi di trama dinamici con possibilità di saltare dialoghi/perdersi alcuni dettagli e chicche.

Tante di queste cose ce le si ritrova, spessissimo banalizzare, negli open world moderni, Shenmue ha tracciato la strada.


Offline Laxus91

  • Reduce
  • ********
  • Post: 20.525
    • E-mail
Anche la questione "seconda vita"... Boh. Troppo limitate le interazioni e le possibilità per poterla ritenere tale.

Completamente in disaccordo ma capisco sia una cosa soggettiva.
Le limitazioni ci sono (tipo troppi muri invisibili in fase di esplorazione per dire) ma nel complesso e contestualizzato all'epoca di uscita resta straordinario.
Io quella cura nella ricostruzione di vite, strade, quartieri fatico a trovarle in titoli moderni, il che é tutto dire se consideriamo che il progresso tecnologico in proporzione avrebbe dovuto portare ad annichilire quanto visto in Shenmue.
Per me resta un gioco unico e inimitabile e capolavoro autentico.
É invecchiato nei controlli e tecnologicamente, quello si

Offline Laxus91

  • Reduce
  • ********
  • Post: 20.525
    • E-mail
Non mi sembra che Shemue, QTE a parte (che comunque è roba da Dragon's Lair e non da andarne troppo fieri), abbia influenzato granché il mercato, onestamente.
Per voi in cosa è stato significativo per i titoli che sono venuti dopo?
Se dovessi scegliere una qualità direi i valori di produzione visibili soprattutto nei dettagli grafici, ma non trovo molto altro.
È stato il primo gioco ad integrare più generi in un'unica soluzione, ossia il prototipo dell'avventura moderna...

In precedenza lunico gioco assimilabile è stato Zelda
È per questo che Zelda per molto tempo è stato ritenuto all'avanguardia mentre più di recente ha perso smalto.

Beh Zelda ha subito una fase di stagnazione della formula ed eccessiva linearità della progressione, poi quello che sappiamo

Offline Voodoo

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.258
Non mi sembra che Shemue, QTE a parte (che comunque è roba da Dragon's Lair e non da andarne troppo fieri), abbia influenzato granché il mercato, onestamente.
Per voi in cosa è stato significativo per i titoli che sono venuti dopo?
Se dovessi scegliere una qualità direi i valori di produzione visibili soprattutto nei dettagli grafici, ma non trovo molto altro.

Il QTE, nel modo in cui l'ha reinterpretato Shenmue, si è poi diffuso (purtroppo) ovunque fino a tempi recentissimi. All'epoca era una trovata utile per sottolineare alcuni passaggi, ma è stato abusato negli anni successivi e sono contento che oggi la tendenza sia ad abbandonarlo.

Detto questo, Shenmue è seminale. E' il prototipo del gioco moderno: un "open world" con un approccio cinematografico ed una fusione di generi che nel 1999 semplicemente non aveva precedenti.
PSN: Voo_Doo  Live: I Voodoo I   Steam: voodoozz  Battle.net: Voody#2454

Offline Laxus91

  • Reduce
  • ********
  • Post: 20.525
    • E-mail
Beh si, i QTE di Shenmue sono meh perché son sequenze lunghe e trial and error di tasti da premere, nulla che richieda skill o sia divertente, rendeva più interattivi determinati inseguimenti ma erano sequenze troppo slegate dal combat 'standard', e quindi spezzavano il ritmo.
In effetti é curioso che la feature per la quale viene ricordato maggiormente sia poi la più debole. Fortuna che ha ben altre qualità
« Ultima modifica: 25 Set 2018, 15:34 da Laxus91 »

Offline Wis

  • Highlander
  • *********
  • Post: 66.886
  • Mellifluosly Cool
Considerate che io purtroppo non ho mai apprezzato Shenmue. Forse l'ho giocato troppo tardi o mi aspettavo troppo, ma sono state più le fasi di disagio (il lavoro al porto con il muletto a farla da padrone) che quelle di esaltazione. Il due l'ho persino abbandonato per noia.
Quindi non sono esattamente il target tipo di questa Remaster o del terzo capitolo.
Cioè ricordo con più gioia ed entusiasmo (nonché rigiocherei più volentieri) Shadow of Memory che Shenmue, per dire.
Professional Casual Gamer

Offline Laxus91

  • Reduce
  • ********
  • Post: 20.525
    • E-mail
Considerate che io purtroppo non oh mai apprezzato Shenmue. Forse l'ho giocato troppo tardi o mi aspettavo troppo, ma sono state più le fasi di disagio (il lavoro al porto con il muletto a farla da padrone) che quelle di esaltazione. Il due l'ho persino abbandonato per noia.
Quindi non sono esattamente il target tipo di questa Remaster o del terzo capitolo.
Cioè ricordo con più gioia ed entusiasmo (nonché rigiocherei più volentieri) Shadow of Memory che Shenmue, per dire.

Ecco per esempio la fase coi muletti pure a me ha ammorbato e la trovo la meno riuscita dei, diciamo, 2 atti precedenti.
Perchè lascia moolta meno libertà di esplorare e innesta un ciclo di ripetitività e routine che, sebbene sia giustificato ai fini narrativi e illuminante su una certa concezione del lavoro, va a togliere freschezza e libertà alla formula di gioco.
Paradossalmente nell'ultimo atto si conbatte peró tantissimo quindi il battle system regala qualche bella soddisfazione dato che nei primi 2 atti si combatte poco o niente

Offline Bilbo Baggins

  • Reduce
  • ********
  • Post: 28.525
Per il resto mi piace, è il gioco di aspettare che arrivi l'ora giusta, di allenarsi nel magazzino e di spostare le casse con il muletto, ma non saprei neanche io dire perchè mi stia piacendo tanto...

Probabilmente per lo stesso motivo per cui venne amato (da chi lo amò) all'epoca: l'immedesimazione.

Shenmue ha sempre avuto questo aspetto sul quale, a mio personale giudizio, rimane imbattuto. La storia di Ryo è un racconto di formazione dove convivono moltissimi ingredienti: il senso della famiglia e dell'amicizia, la sete di vendetta, le filosofie orientali e l'amore per la cultura giapponese nello specifico...è un mix che, sopratutto in fase adolescienziale, è impareggiabile. Ho giocato molti giochi di cui mi sono goduto moltissimo la storia, Metal Gear Solid per esempio, ma mai nessuno è stato in grado di catapultarmi letteralmente in un mondo come ha fatto Shenmue.

Al di la dei difetti, è un'esperienza che vince laddove la maggior parte dei videogiochi fallisce: far dimenticare la loro dimensione artificiale per diventare quasi veri. Ho ricordi meravigliosi dei due Shenmue e, in tempi recenti, ho sempre avuto paura di rigiocarli proprio perchè temo che oggi, con occhi più adulti, finirei per vederne solo i limiti e sciupare i ricordi del tempo.

Però sono contento che anche chi lo gioca oggi per la prima volta possa trovare motivi per appassionarsi e goderne.
Ho sempre pensato potesse essere un titolo che, grafica a parte, avrebbe potuto superare la prova del tempo. Voglio continuare a pensare che sia così  :yes:
Nintendo Fanboy™ since 1984
Xbox/PSN: BilboBaggins77 - Switch: 7158-7477-3205

Offline Laxus91

  • Reduce
  • ********
  • Post: 20.525
    • E-mail
Per il resto mi piace, è il gioco di aspettare che arrivi l'ora giusta, di allenarsi nel magazzino e di spostare le casse con il muletto, ma non saprei neanche io dire perchè mi stia piacendo tanto...

Probabilmente per lo stesso motivo per cui venne amato (da chi lo amò) all'epoca: l'immedesimazione.

Shenmue ha sempre avuto questo aspetto sul quale, a mio personale giudizio, rimane imbattuto. La storia di Ryo è un racconto di formazione dove convivono moltissimi ingredienti: il senso della famiglia e dell'amicizia, la sete di vendetta, le filosofie orientali e l'amore per la cultura giapponese nello specifico...è un mix che, sopratutto in fase adolescienziale, è impareggiabile. Ho giocato molti giochi di cui mi sono goduto moltissimo la storia, Metal Gear Solid per esempio, ma mai nessuno è stato in grado di catapultarmi letteralmente in un mondo come ha fatto Shenmue.

Al di la dei difetti, è un'esperienza che vince laddove la maggior parte dei videogiochi fallisce: far dimenticare la loro dimensione artificiale per diventare quasi veri. Ho ricordi meravigliosi dei due Shenmue e, in tempi recenti, ho sempre avuto paura di rigiocarli proprio perchè temo che oggi, con occhi più adulti, finirei per vederne solo i limiti e sciupare i ricordi del tempo.

Però sono contento che anche chi lo gioca oggi per la prima volta possa trovare motivi per appassionarsi e goderne.
Ho sempre pensato potesse essere un titolo che, grafica a parte, avrebbe potuto superare la prova del tempo. Voglio continuare a pensare che sia così  :yes:

100% buon Bilbo, è esattamente quello che ho scritto nel mio post.
Non è affatto un gioco perfetto (ripeto, atto 3 soezza ritmo e ripetitivo, combattimenti quasi tutti alla fine, alcune livissime ingenuitá di sceneggiatura) ma in quell'asoetto lì é maestro.
E poi ha inventato molte cose che oggi vengono date per scontate e per forza di cose hanno oggi un minore impatto perchè di riflesso le abbiam viste in triolini di giochi che hanno appunto copiato o talvolta evoluto/personalizzato quelle features ed elementi di Shenmue.

Ps: Sull'ultima cosa: io li ho recuperati solo adesso, non ebbi la console all'epoca.
Quindi almeno un +1 alla lista di chi é riuscito a meravigliarsi anche oggi si può aggiungere

Offline atchoo

  • Reduce
  • ********
  • Post: 49.316
  • Pupo
Io sono con Wis, anzi forse a me ha proprio fatto cagare, nonostante durante il completamento non me ne fossi accorto (probabilmente merito della sala giochi con i classici Sega riproposti). Diciamo che riassume più o meno alla perfezione cosa non vorrei in un videogioco.
Ricordo nei forum molti post come quelli di Bilbo, alcuni addirittura scritti sotto forma di diario (cosa che rendeva bene l'idea del livello di immedesimazione), struggenti.
Non capivo e non ho mai capito cosa ci trovassero tutti, ma in fin dei conti io sono pure quello che non si è commosso con Una tomba per le lucciole, immagino che la spiegazione sia lì.