Autore Topic: [PC][PS4][XO] Shenmue 1+2 HD Remaster: il sogno diventa realtà?  (Letto 38947 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Laxus91

  • Reduce
  • ********
  • Post: 20.869
    • E-mail
'Mazza che gusti però  :no:
Vabbè de gustibus

Offline atchoo

  • Reduce
  • ********
  • Post: 49.403
  • Pupo
Beh, a me piacciono i videogiochi dove si gioca e in Shenmue si gioca pochissimo e male.
La storia è stereotipata, raccontata in maniera lenta e soporifera e ci sono delle parti che convincono poco (ti uccidono il padre e il giorno dopo cerchi lavoretti per farti dare la paghetta?)
Il secondo mi è sembrato meglio come storia, ma mi sono rifiutato di giocarlo.

Offline Andrea_23

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.728
  • Ho un problema col copincolla
    • Ventitre's Lair
Io sono con Wis, anzi forse a me ha proprio fatto cagare, nonostante durante il completamento non me ne fossi accorto (probabilmente merito della sala giochi con i classici Sega riproposti). Diciamo che riassume più o meno alla perfezione cosa non vorrei in un videogioco.
Ricordo nei forum molti post come quelli di Bilbo, alcuni addirittura scritti sotto forma di diario (cosa che rendeva bene l'idea del livello di immedesimazione), struggenti.
Non capivo e non ho mai capito cosa ci trovassero tutti, ma in fin dei conti io sono pure quello che non si è commosso con Una tomba per le lucciole, immagino che la spiegazione sia lì.
Cosa ci si trovasse nel 1999? Il futuro...
Si vedevano, sentivano e facevano cose mai viste prima.

Caso studio: dialoghi.
Interloquire con una persona e ascoltarla, anziché leggere un testo associato a un modello di npc generico.
Di più: percepirne l'atteggiamento, il carattere dalla fisiognomica...
.....f|0w
-----------. Steam ID|B.net

Offline atchoo

  • Reduce
  • ********
  • Post: 49.403
  • Pupo
In effetti è un precursore del free roaming attuale, che io aborro.
Sarà per questo che non mi piacque, avevo già intravisto cos'avrebbe portato in dote.

I dialoghi non li ricordo granché, però, ed erano recitati così così, almeno in inglese.

Offline Laxus91

  • Reduce
  • ********
  • Post: 20.869
    • E-mail
Giocare può essere inteso in varie accezioni, in Shenmue si esplorano quartieri fino a imparare a memoria le posizioni di luoghi di interesse ed npc chiave, si visitano interni, si interagisce con una quantità soverchiante di oggetti manipolabili, si parla con Npc per chiedere indicazioni, si combatte ma solo quando necessario (con un battle system a dire il vero molto profondo, direi da picchiaduro tecnico nonostante il gioco sia più un adventure), si apprendono nuove mosse da maestri di vario genere, si risolvono enigmi, ci sono fasi stealth, inseguimenti.
E il tutto con una coerenza narrativa che oggigiorno é andata a ramengo perlopiù (é difficile proporre subquest e contenuti secondari super coerenti col mood della main story e col ruolo del protagonista e Shenmue ci riesce appieno dato che non mi son sentito mai trascinato via dallo scopo principale anche nel fare altro).

Mentre il fatto di dover partire 'dal basso' nella ricerca e vendetta l'ho trovato plausibile, voglio dire: é ambientato in un paesino dove i sopprusi sono all'ordine del giorno, e il villain é un uomo potente ed influente pieno di risorse.

Dice bene Bilbo sul fatto che la componente di formazione é resa perfettamente, Ryu parte dal basso, squattrinato, senza soldi, senza lavoro, con gente che tenterà di fregarlo e raggirarlo! É proprio per questo che narrativamente è cosí credibile al punto da non spezzare mai la sospensione dell'incredulità del giocatore, proprio perché si distanzia il più possibile dal concetto banale della vendetta da consumarsi subito (m'hai ucciso il papà, tempo 2 minuti e lo vendico, yeahh), al contrario Ryu parte come ragazzo ingenuo e bonaccione, troppo gentile, troppo disponibile.
Nel gioco caratterialmente ha una crescita costante, ha bisogno anzitutto lui di migliorare, di fare esperienza col mondo e col male, ha bisogno di diventare un vero adulto e di guadagnare sicurezza nelle proprie capacità prima di essere pronto per quella sfida.
E lo fa partendo dal basso, lo fa ricostruendo le substory del padre e ricordando tramite bellissimi flashback i suoi insegnamenti.

Poi se tutti questo non piace, non prende, non emoziona io alzo le mani, non è colpa di nessuno

Offline Laxus91

  • Reduce
  • ********
  • Post: 20.869
    • E-mail
In effetti è un precursore del free roaming attuale, che io aborro.
Sarà per questo che non mi piacque, avevo già intravisto cos'avrebbe portato in dote.

I dialoghi non li ricordo granché, però, ed erano recitati così così, almeno in inglese.

Già il fatto che ci si spostasse solo a piedi rende l'idea però di come fosse distante dagli open world attuali.
Negli open world attuali i mezzi di trasporto sono strumenti di divertimento immediato, di cazzeggio.
In Shenmue ti fai le traversate a piedi, talvolta noiose (e l'effetto é intenzionale) e ti devi calcolare pure il tempo che perdi nel raggiungere un determinato luogo se non vuoi rimanere a corto di tempo nella giornata in corso e dunque sprecarla senza far progredure eventi e trama.
Una roba che commercialmente tirerebbe/tira poco oggi.
E infatti Shenmue é tutto fuorché un gioco commerciale

Offline atchoo

  • Reduce
  • ********
  • Post: 49.403
  • Pupo
Diciamo anche che le dimensioni dell'area di gioco sono ben diverse.
Il primo Shenmue, se la memoria non mi inganna, ha di fatto quattro o cinque sub-aree, anche dare la possibilità, che so, di girare in bici non avrebbe cambiato molto la fruizione.

Offline Laxus91

  • Reduce
  • ********
  • Post: 20.869
    • E-mail
Diciamo anche che le dimensioni dell'area di gioco sono ben diverse.
Il primo Shenmue, se la memoria non mi inganna, ha di fatto quattro o cinque sub-aree, anche dare la possibilità, che so, di girare in bici non avrebbe cambiato molto la fruizione.

Vero!
Le aree infatti son limitate o comuque non eccessivamente dispersive!
I primi 2 quartieri son piccinissimi, Dobuita é già più ampio ma molto 'a corridoio' e solo il porto é dispersivo!

Offline Bilbo Baggins

  • Reduce
  • ********
  • Post: 28.596
'Mazza che gusti però  :no:

In effetti ^__^
Nintendo Fanboy™ since 1984
Xbox/PSN: BilboBaggins77 - Switch: 7158-7477-3205

Offline Bilbo Baggins

  • Reduce
  • ********
  • Post: 28.596
Beh, a me piacciono i videogiochi dove si gioca e in Shenmue si gioca pochissimo e male.

Beh questo non è proprio vero.
La parte picchiaduristica è una cosa che Yakuza (tanto per dirne uno) ancora oggi se la sogna, molte fasi di QTE (a parte ovviamente il fatto di non odiarli alla follia) erano divertenti e ben congegnati...insomma non era affatto un disastro, tutt'altro. E se resistono ancora oggi vuol dire che forse proprio schifo non fanno.
C'erano si alcune fasi meno indovinate (e tutti citano sempre il muletto ma a me ad esempio tutta sta avversione non l'ha fatta) ma in generale offriva e anche molto.
Nintendo Fanboy™ since 1984
Xbox/PSN: BilboBaggins77 - Switch: 7158-7477-3205

Offline Laxus91

  • Reduce
  • ********
  • Post: 20.869
    • E-mail
Beh, a me piacciono i videogiochi dove si gioca e in Shenmue si gioca pochissimo e male.

Beh questo non è proprio vero.
La parte picchiaduristica è una cosa che Yakuza (tanto per dirne uno) ancora oggi se la sogna, molte fasi di QTE (a parte ovviamente il fatto di non odiarli alla follia) erano divertenti e ben congegnati...insomma non era affatto un disastro, tutt'altro. E se resistono ancora oggi vuol dire che forse proprio schifo non fanno.
C'erano si alcune fasi meno indovinate (e tutti citano sempre il muletto ma a me ad esempio tutta sta avversione non l'ha fatta) ma in generale offriva e anche molto.

Il muletto la prima volta é divertente ed é una novità apprezzabile!
Però il problema é che inserito in un loop di gioco tale per cui ogni santo giorno finché
Spoiler (click to show/hide)
devi continuare col solito ciclo:
1) gara dei muletti pre lavoro
2) lavoro coi muletti

La gara é sempre uguale senza cambi di level design, risulta comunque un pò carina perché magari il primo giorno perdi di brutto mentre nei successivi migliori arrivando anche a vincere!
Mentre il lavoro ogni volta cambia con un percorso diverso dove trasportare le casse, però il lato negativo é che 'fai sempre la stessa cosa', un pò come la ripetitività dei lavori manuali in real life.

Ma il vero problema è che ogni giorno vieni costretto a questo loop
Spoiler (click to show/hide)
e tra lavoro e gare ti viene sottratto tantissimo tempo, di fatto hai solo le pause pranzo e dopo - lavoro per esplorare.
Per questi motivi sebbene sia giustificata narrativamente questa fase, ludicamente la trovo poco riuscita perché va a sottrarre libertà al giocatore di fare quel che vuole (cosa che invece puoi sempre fare nei primi 2 atti che infatti son bellissimi e con un mix perfetto di obiettivi di trama da conseguire/eventi missabili che a random capitano in città in vari momenti, luoghi e tempi)
« Ultima modifica: 26 Set 2018, 08:56 da Laxus91 »

Offline Raven

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.558
  • Always offline
Beh, a me piacciono i videogiochi dove si gioca e in Shenmue si gioca pochissimo e male.

Beh questo non è proprio vero.
La parte picchiaduristica è una cosa che Yakuza (tanto per dirne uno) ancora oggi se la sogna, molte fasi di QTE (a parte ovviamente il fatto di non odiarli alla follia) erano divertenti e ben congegnati...insomma non era affatto un disastro, tutt'altro. E se resistono ancora oggi vuol dire che forse proprio schifo non fanno.
C'erano si alcune fasi meno indovinate (e tutti citano sempre il muletto ma a me ad esempio tutta sta avversione non l'ha fatta) ma in generale offriva e anche molto.

La parte dove si combatte era parzialmente rovinata dalla telecamera e dal fatto che non fosse necessario comprendere tutto il move set di Virtua Fighter 2 light a disposizione, dato che bastava conoscere poche mosse per aver ragione di qualsiasi scontro. Yakuza nel mentre ne ha fatti di passi avanti e direi proprio che ha messo la freccia e sorpassato da tempo Shenmue in questo.

Concordo con il tuo precedente post, per immedesimazione ( soprattutto se si è adolescenti come Ryo, aggiungo) è un gioco che era letteralmente il sogno perverso di chiunque era nato negli anni 80 e aveva "subito" tutta quell'influenza giapponese data dai vari media del tempo. Poi sì, era il gioco meno Sega mai fatto da Sega, ma anche sticazzi alla fine. La fase del muletto pare duri 50 ore a leggere alcuni, a me non infastidì particolarmente.
« Ultima modifica: 26 Set 2018, 11:59 da Raven »
Most Wanted : Shenmue 4

Offline Bilbo Baggins

  • Reduce
  • ********
  • Post: 28.596
non fosse necessario comprendere tutto il move set di Virtua Fighter 2 light a disposizione, dato che bastava conoscere poche mosse per aver ragiine di qualsiasi scontro

Non lo ritengo un vero problema nel senso che ci sono un sacco di picchiaduro a incontri (titoli che si fondano solo sugli scontri) in cui bastano 3 mosse per avere ragione di ogni avversario, figurarsi in un titolo vasto e variegato come Shenmue, dove la parte picchiaduristica è solo una delle tante offerte.

Va da se che sta al giocatore la volontà e facoltà di apporfondire. Il gioco è profondo e lascia molte possibilità. Poi se uno per noia o pigrizia usa solo un tipo di calcio o un tipo di pugno (per quanto efficaci) per risolvere ogno scontro...beh non credo sia colpa del gioco.
Nintendo Fanboy™ since 1984
Xbox/PSN: BilboBaggins77 - Switch: 7158-7477-3205

Offline atchoo

  • Reduce
  • ********
  • Post: 49.403
  • Pupo
La parte del muletto io la ricordo con orrore perché il salvataggio non funzionò (o fu sovrascritto, non ricordo) e dovetti rifarla completamente.
Sul discorso che si gioca poco: ovvio che parliamo di un'avventura, non potevo certo aspettarmi di giocare come in Super Mario 64, quindi la mia era in effetti una forzatura.
Sulla storia io mantengo le mie riserve: non l'ho mai trovata così interessante o profonda da spingermi all'immedesimazione. Però se mio fratello l'ha scelto come nickname un motivo ci sarà pure. :)

Offline Ryo_Hazuki

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.644
    • E-mail
La parte del muletto io la ricordo con orrore perché il salvataggio non funzionò (o fu sovrascritto, non ricordo) e dovetti rifarla completamente.

Saltò la corrente, non fu da rifare completamente, probabilmente saltarono 4-5 giorni.
I primi due li rifeci io, ma il rapporto era circa 1 ora=giorno

Citazione
Sul discorso che si gioca poco: ovvio che parliamo di un'avventura, non potevo certo aspettarmi di giocare come in Super Mario 64, quindi la mia era in effetti una forzatura.
Sulla storia io mantengo le mie riserve: non l'ho mai trovata così interessante o profonda da spingermi all'immedesimazione. Però se mio fratello l'ha scelto come nickname un motivo ci sarà pure. :)

Infatti abbiamo gusti differenti sui VG: generi che io amo come ActionRPG o RPG puri, a te fanno cagare.
Io mi immedesimai sicuramente di più, a me piacciono molto i giochi con una trama, anche ben profonda, tanti dialoghi...
In casa non abbiamo mai avuto tanti RPG o ActionRPG, non finché ho iniziato a comprarli  ;D