Autore Topic: [PS4][PSV] 13 Sentinels: Aegis Rim (Vanillaware-SEGA)  (Letto 20160 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Belmont

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.353
Re: [PS4][PSV] 13 Sentinels: Aegis Rim (Vanillaware-SEGA)
« Risposta #165 il: 02 Set 2022, 18:11 »
Come dicevo, ho finito e 100percentato il gioco e sono (molto) soddisfatto. Una parte di me l’ha proprio amato.
Devo dire, però, che il mio gradimento è partito alle stelle (amore a prima vista! :-[) scemando via via durante il corso dell’esperienza. Diciamo che l’amore provato era talmente alto nelle fasi iniziali che, pur andando a calare, ha fatto sì che io gli assegnassi il #GOTY su TFP Yearbook senza alcuna esitazione. Quando leggo che da molti è considerato il miglior gioco Vanillaware, mi ci riconosco nella misura in cui per me è incredibilmente superiore a l’unico altro loro gioco che ho giocato (Muramasa).

Al tempo stesso devo notare che il mio gradimento verso le battaglie strategiche, che per certi versi sono quasi un gioco nel gioco, è invece andato ad aumentare. Sono partito da una situazione che mi lasciava perplesso o indifferente (“non capisco quello che sto facendo ma vengo premiato lo stesso col rango S…?”) fino ad arrivare alla sentitissima ed epicissima battaglia finale dove ero padrone dei miei mezzi e nonostante questo mi trovavo in grosse difficoltà (ad essere onesti, quella finale è stata quasi l’unica missione realmente difficile del gioco).

Dicevamo che questo gioco esercita un fascino potentissimo su di me. Come mai? Be', intanto per la direzione artistica eccezionale, punto forte della produzione Vanillaware. Trovo molto affine ai miei gusti anche la presentazione che dal punto di vista grafico rimanda più alle avventure grafiche, con i loro fondali ottimamente disegnati dove muovere “liberamente” il personaggio, che non alla tradizione delle visual novel giapponesi con immagini statiche viste da una prospettiva in prima persona.
Poi per le atmosfere da manga adolescenziale che mi hanno dato un feel nostalgico sin da subito, con i loro triangoli amorosi ed i piccoli eventi della quotidianità scolastica. Infine lo charme dei personaggi (non banale scriverne 13 tutti così piacevoli per un motivo o per un altro) e la struttura narrativa sempre ritmata, che ti fa desiderare continuamente di sapere di più della vicenda, con infiniti rimandi alle più disparate opere di fantascienza, nipponiche e non.

Poi, svariate ore più tardi (parecchie invero), il meccanismo comincia ad incrinarsi. Il motivo è legato al fatto che la struttura narrativa dovrebbe, sulla carta, essere alimentata da continui piccoli o grandi colpi di scena che dovrebbero costituire le proverbiali tessere del mosaico per la comprensione dell’immagine di fondo. Il problema è che la trama pensata dagli sceneggiatori è talmente complessa che le tessere del mosaico non chiariscono un bel nulla per ore e ore di gioco e il giocatore lo sente, percepisce che la sua comprensione del mondo e delle vicende non sta aumentando. Fino al punto in cui non gliene importa più nulla. Per fortuna la mia è un’iperbole, perché il gioco non arriva mai davvero al punto di anestetizzarti, e in un modo o in un altro continua a tenere il giocatore investito. Certo è che ho provato una forte delusione quando ho raggiunto il 100% delle 13 storie individuali e non avevo ancora capito molto delle “regole” del mondo di finzione. In questo mi ricorda un po' il mio amato-odiato Fire Emblem Three Houses, dove dopo duecento ore di gioco ancora non mi avevano spiegato i punti fondamentali della Lore.

A quel punto ci si mette un finale che risulta un po’ troppo “spiegazione di comodo” ad una trama complessa.
Insomma, una struttura narrativa non del tutto soddisfacente perché avrebbe dovuto bilanciare meglio le informazioni date al giocatore per un prolungato coinvolgimento. Non che fosse facile eh, vista la struttura a percorsi multipli liberamente affrontabili.

Infine, un giudizio sulla trama in sé. Avevo delle aspettative alte, visto che ne avevo sentito parlare come una delle migliori trame videoludiche degli ultimi anni, se non di sempre. Invece, si tratta più che altro di un plot estremamente complesso e ingegnoso ma senza un particolare messaggio, chessò, una critica sociale o una riflessione sulla natura umana. Non ha insomma particolari riflessioni interessanti da proporre, un po’ come i suoi giovani protagonisti: affascinanti, carichi di gioventù, ma anche un po’ poco profondi. Per fare un esempio, ad un tratto, essendo il plot un compendio di elementi rimescolati di molti prodotti di fantascienza diversi, mi ha superficialmente ricordato quel capolavoro di Virtue’s Last Reward. Con la differenza che quest’ultimo sfida le convinzioni del giocatore in ambiti etici e morali, mentre 13 Sentinels non fa nulla di tutto questo. Forse la trama del gioco Vanillaware andrebbe più giustamente confrontata con quella di giochi shonen come, chessò, Xenoblade (del quale adoro la trama, sia chiaro), e in questo “campionato” è sicuramente eccellente.
Però ecco, non la storia migliore che sia mai scritta nella storia dell’umanità come sostiene qualcuno sul web.

Comunque, alla fine dei conti, nonostante queste critiche possano sembrare dure, sono convinto che il gioco mi rimarrà dentro, anche se forse un pelo meno di quello che auspicavo dopo la folgorazione iniziale.
« Ultima modifica: 02 Set 2022, 19:34 da Belmont »

Offline Void

  • Eroe
  • *******
  • Post: 14.493
  • Grottesco, cattivo e gratuito
Re: [PS4][PSV] 13 Sentinels: Aegis Rim (Vanillaware-SEGA)
« Risposta #166 il: 02 Set 2022, 18:38 »
Quoto più o meno tutto
Se tu dai un pesce ad un uomo, lo avrai sfamato per un giorno. Se gli proponi di imparare a pescare, ti risponderà che sei un neoliberista
My TFP Yearbook

Offline hob

  • Eroe
  • *******
  • Post: 14.726
  • Refantazeeo
Re: [PS4][PSV] 13 Sentinels: Aegis Rim (Vanillaware-SEGA)
« Risposta #167 il: 02 Set 2022, 18:39 »
D'accordo col Mister. Se fai retroreading vedrai che ho detto esattamente le stesse cose ma espresse in un italiano peggiore del tuo :D Troppo convoluto, ti anestetizza, personaggi fantastici ma nessun "culminare" dell'esperienza per un messaggio o cmq una presa di posizione ideologica che spesso e volentieri nelle fiction sci-fi è un po' la chiosa del tutto. Tra l'altro tantissima roba sembra messa dentro perchè è cool o piaceva al team, poi quando scatta il momento di spiegarla ci sono facilonerie e cop-out terribili tipo Shinonome "I WAS DESPERATE SOOOOOO...."

Cmq sì, rimane belo eh!
Fuck does Cuno care?

Offline Belmont

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.353
Re: [PS4][PSV] 13 Sentinels: Aegis Rim (Vanillaware-SEGA)
« Risposta #168 il: 02 Set 2022, 19:42 »
Retroreading lo avevo fatto, ma dopo aver scritto il mio papiro su di un documento di testo  :D

E infatti avevo pensato di non postare nemmeno, tanto le cose che ho scritto erano già state dette*, ma oramai avevo fatto la fatica!

(e sarà che siamo tutti destinati ad essere insoddisfatti di come la nostra scrittura traduce il nostro pensiero, ma penso che in questo thread molti dei concetti sopra riportati siano scritti meglio di come ho fatto io)

Offline Level MD

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.367
  • May the Dark shine your way
    • MegaTen Italia
Re: [PS4][PSV] 13 Sentinels: Aegis Rim (Vanillaware-SEGA)
« Risposta #169 il: 02 Set 2022, 23:33 »
Personalmente non sono dell'idea che non ci sia un messaggio di fondo

Spoiler (click to show/hide)

Offline Ifride

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.474
    • Il mio canale youtube - molto amatoriale - di sfogliamento artbook
    • E-mail
Re: [PS4][PSV] 13 Sentinels: Aegis Rim (Vanillaware-SEGA)
« Risposta #170 il: 11 Ott 2022, 14:15 »
In offerta a 39 su amazon

https://www.amazon.it/dp/B09SZKH7RK
"La potenza è nulla senza gameplay"
Sto giocando a Humanity e Horizon Chase 2.