Autore Topic: Il podcast che sto ascoltando  (Letto 3365 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Gaissel

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.429
    • E-mail
Re: Il podcast che sto ascoltando
« Risposta #30 il: 02 Apr 2021, 09:46 »
Io non riesco ad ascoltare podcast, non so bene perché, forse sono troppo legato alla parola scritta e ai tempi che concede al fruitore, o, all'opposto, al supporto dell'immagine che sostanzia l'informazione, e vivo la forma-radio come una via di mezzo né carne né pesce.  È anche vero che sono proprio sprovvisto di attenzione dissociativa, per cui se ascolto qualcuno parlare non posso fare nient'altro, e fissare il muro per ore risulta abbastanza imbarazzante^

Fatta questa inutile premessa: adoro Tienimi Bordone dell'omonimo Matteo e le sue pillole di opinione sulla qualunque. Dieci minuti dieci quotidiani, il tempo di svegliarsi o di una pausa sigaretta, sempre ficcante, sempre un passo oltre il già detto e il già sentito, quel ragazzo ha una dote rara nell'attivare il cervello altrui.

Unico limite: è riservato agli abbonati del Post. Un'ottima ragione per abbonarsi :)
Se vendi giocattoli agli adulti, non ti stupire quando si comportano da bambini

Offline J VR

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.433
Re: Il podcast che sto ascoltando
« Risposta #31 il: 02 Apr 2021, 23:15 »
Cachemire lo seguo anch'io ogni tanto.
Ferrario lo conoscevo, Ravenna no, devo dire che seppur bravi entrambi (cultura generale e padronanza della lingua pazzesca) preferisco quest'ultimo, cmq la qualità del podcast c'è.

A margine, di questa new wave italiana mi fa piacere per Rapone con cui c'ho passato le elementari insieme e mi sembra essere rimasto tale e quale ad allora.
Il vero motivo per cui si sono estinti i dinosauri è perché nessuno li accarezzava

Offline bubbo

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.171
Re: Il podcast che sto ascoltando
« Risposta #32 il: 02 Apr 2021, 23:32 »
A margine, di questa new wave italiana mi fa piacere per Rapone con cui c'ho passato le elementari insieme e mi sembra essere rimasto tale e quale ad allora.

Ahahah spero che almeno come voce e come umorismo alle elementari fosse diverso!
bubbo

Offline J VR

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.433
Re: Il podcast che sto ascoltando
« Risposta #33 il: 03 Apr 2021, 10:51 »
L'umorismo non lo ricordo ma il modo di fare lento e compassato mi sembra rimasto lo stesso.
Il vero motivo per cui si sono estinti i dinosauri è perché nessuno li accarezzava

Offline fiordocanadese

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.173
  • Alternativo Agli Alternativi
    • E-mail
Re: Il podcast che sto ascoltando
« Risposta #34 il: 18 Ago 2021, 21:11 »
Dpen Crimini che con stò caldo ci sta.
Praticamente fa una serie di puntate monotematiche (tipo una serie di 7) da 45 minuti in cui parla di casi importanti della cronaca nera italiana. E recenti. Praticamente da Cogne in su.
Cioè tutto quello che ho sempre evitato come la peste, etichettato tutto come armi di distrazione di massa mentre i politici facevano quello che volevano.
Ero un povero scemo, ok, però è anche vero che tutto lo spazio che hanno avuto questi casi è sempre stato imbarazzante, al limite del morboso.
Qui si prendono i vari casi, dopo che i riflettori si sono ampiamente abbassati e si legge le sentenze, le teorie più plausibili di libri e siti web.
Con tanta passione e quel che basta di professionalità, senza le immagini che bombardavano quei giorni e mesi ma con calma.
Molto interessante tipo sapere che Angelino Alfano all'arresto di Bossetti già lo giudicava colpevole tramite un tweet senza neanche un grado di giudizio. Ministro dell'interno all'epoca.
O tutta la "chirurgia plastica mediatica" fatta in America da Amanda Knox.
Tutte cose che non sapevo, cercando sempre di cambiare canale quanto si presentavano questi nomi nell'ennesimo servizio nei tg.
Però se mi è piaciuto veleno non vedo perchè questo non doveva interessarmi.
Certo, anche solo in virtù dei mezzi,  Veleno è su un altro livello.

Offline omotigre

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 9.924
  • Rooaarrr
    • Racconti brevissimi
Re: Il podcast che sto ascoltando
« Risposta #35 il: 18 Ago 2021, 21:21 »
Dpen Crimini che con stò caldo ci sta.
Praticamente fa una serie di puntate monotematiche (tipo una serie di 7) da 45 minuti in cui parla di casi importanti della cronaca nera italiana. E recenti. Praticamente da Cogne in su.
Cioè tutto quello che ho sempre evitato come la peste, etichettato tutto come armi di distrazione di massa mentre i politici facevano quello che volevano.
Ero un povero scemo, ok, però è anche vero che tutto lo spazio che hanno avuto questi casi è sempre stato imbarazzante, al limite del morboso.
Qui si prendono i vari casi, dopo che i riflettori si sono ampiamente abbassati e si legge le sentenze, le teorie più plausibili di libri e siti web.
Con tanta passione e quel che basta di professionalità, senza le immagini che bombardavano quei giorni e mesi ma con calma.
Molto interessante tipo sapere che Angelino Alfano all'arresto di Bossetti già lo giudicava colpevole tramite un tweet senza neanche un grado di giudizio. Ministro dell'interno all'epoca.
O tutta la "chirurgia plastica mediatica" fatta in America da Amanda Knox.
Tutte cose che non sapevo, cercando sempre di cambiare canale quanto si presentavano questi nomi nell'ennesimo servizio nei tg.
Però se mi è piaciuto veleno non vedo perchè questo non doveva interessarmi.
Certo, anche solo in virtù dei mezzi,  Veleno è su un altro livello.
Qualche mese fa anche io mi ero appassionato ai podcast di cronaca nera, ma quello che citi non sono riuscito a seguirlo per più di due minuti, non mi piaceva la conduzione. Ma se dici che ne vale la pena, magari gli dò un'altra possibilità.

Invece ho trovato ben fatto Giallo criminale.

Offline fiordocanadese

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.173
  • Alternativo Agli Alternativi
    • E-mail
Re: Il podcast che sto ascoltando
« Risposta #36 il: 19 Ago 2021, 11:10 »
Dpen Crimini che con stò caldo ci sta.
Qualche mese fa anche io mi ero appassionato ai podcast di cronaca nera, ma quello che citi non sono riuscito a seguirlo per più di due minuti, non mi piaceva la conduzione. Ma se dici che ne vale la pena, magari gli dò un'altra possibilità.

Invece ho trovato ben fatto Giallo criminale.
Non avevo voglia di roba troppa costruita. Ho trovato lui che più che altro fa monologhi, legge i suoi appunti e documenti più ufficiali. Tutto molto amatoriale, però si sente la passione che ci mette e mi basta.

Offline Gold_E

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.162
    • E-mail
Re: Il podcast che sto ascoltando
« Risposta #37 il: 19 Ago 2021, 12:43 »
A proposito di Podcast, Pablo Trincia scrive sulla sua pagina Facebook, che prossimamente uscirà il suo nuovo Podcast che tratterà del naufragio della Costa Concordia. Purtroppo non dice ancora quando.
GOLD EXPERIENCE REQUIEM POTERI:                         
Le sue emanazioni azzerano il potere, le azioni e la volontà di chi lo attacca. Chi resta colpito fisicamente da Requiem vede la propria morte riportata a zero, e continua a riviverla ogni volta.

Offline Claudio

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 9.436
Re: Il podcast che sto ascoltando
« Risposta #38 il: 21 Nov 2021, 13:01 »
Ho finito Veleno, che mi ha catturato come poche cose finora.
Che dire se non fantastico, narrato benissimo, con il ritmo giusto e i cliffhanger alla fine di ogni puntata che non ti fanno vedere l'ora di ritornarci su.
Storia assurda. Non me la ricordavo.

Sulla stessa scia consiglio anche Polvere, sull'omicidio di Marta Russo

Offline fiordocanadese

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.173
  • Alternativo Agli Alternativi
    • E-mail
Re: Il podcast che sto ascoltando
« Risposta #39 il: 21 Nov 2021, 13:28 »
Approposito da poco è iniziato anche un altro Nessuno, Mostro Di Firenze che naturalmente parla della raccolta di bietole in Germania.
2 i difetti:
1) sono solo 4 episodi per ora, la storia è lunghissima ed aspettare mi turba un pò. Con Veleno, Polvere o gli archi di Dpen li ho recuperati tutti insieme.
2) Tante divagazioni, tipo un Lucarelli sotto steroidi. Un pò troppo per me.
Cmq felicissimo che esiste e di consigliarlo.