Autore Topic: Il topic globale sui jrpg  (Letto 385089 volte)

0 Utenti e 2 visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline DRZ

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.536
Re: Il topic globale sui jrpg
« Risposta #5685 il: 02 Mag 2022, 16:22 »
Disgaea 6 secondo me puoi lasciarlo anche perdere, è stato una discreta delusione pure per un fan dalla bocca buona come me.

Offline Level MD

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.000
  • May the Dark shine your way
    • MegaTen Italia
Re: Il topic globale sui jrpg
« Risposta #5686 il: 02 Mag 2022, 17:34 »
So che è controverso e che l'opinione comune è che NIS abbia finito le idee, ma avendoli giocato tutti, compreso D2, preferisco sbatterci il naso  ;)

Offline Mr.Pickman

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.681
  • Vedetta dell'Inconscio sublimato
    • GAMER MAY CRY
Re: Il topic globale sui jrpg
« Risposta #5687 il: 12 Mag 2022, 02:00 »
il mentore e maestro italico di SMT è Edo aka KalthyGaming, nessuno ne sa come lui e di recente ha fatto pure una grossa retrospettiva sul TenseiVerse.
Passa un link, che un ripasso ogni tanto fa sempre bene  :)

Nel mio piccolo, ho concluso una quarantina di giochi Atlus e da una decina d'anni ho un antro sotto forma di forum a tema, con un sitarello a corredo, ma i contenuti sono palesemente migliorabili. D'altronde, sono un appassionato ma certamente non un gran oratore.
Non sono neppure mai stato quello che vuole essere inclusivo e sbadilare meno possibile su ciò che non apprezza, con il mio caratterino è più facile demolire che aggregare :D

Ecco a te, occhio che causano assuefazione tipo cannabis :canadian:
TFP Link :: https://www.youtube.com/watch?v=3cw77u4z1yc

Offline Level MD

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.000
  • May the Dark shine your way
    • MegaTen Italia
Re: Il topic globale sui jrpg
« Risposta #5688 il: 12 Mag 2022, 02:34 »
Grazie. Li guarderò sicuramente ;)

Credo che oggi creare contenuti in italiano che riguardano il passato della serie e quanto vi è connesso abbia più senso rispetto ad anni fa, dove perlopiù tutte le produzioni disponibili in occidente erano state pubblicate o fan-tradotte unicamente in inglese, salvo eccezioni (vedi SMTIII/Lucifer's Call PS2 PAL Multi3).

Offline Mr.Pickman

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.681
  • Vedetta dell'Inconscio sublimato
    • GAMER MAY CRY
Re: Il topic globale sui jrpg
« Risposta #5689 il: 12 Mag 2022, 02:45 »
Uppo il thread con YS SEVEN finito da poco.

:snore:


Parziale delusione, ma non ferma la mia cavalcata nella saga RPG più malcagata di sempre. Questa avventura non è esattamente perfetta e ll mondo di Altago non è così vasto come avrei sperato, un po' troppo backtracking fittizio per i miei gusti, un po' troppe cose al risparmio, troppe cose abbozzate (peccato la storia un po' buttata così) grandissimo battle system però, veramente super godurioso.
Ys Seven ha ripristinato la capacità di bloccare attivamente, con abilità, misuratori di stordimento per i nemici, tipi di armi, super combo note come abilità EXTRA e la possibilità di parare i colpi degli attacchi con un sistema di protezione flash.
Le protezioni flash fallite fanno sì che il personaggio del giocatore subisca danni extra rispetto alla mancata difesa (Memories of Celceta introduceva pure una schivata flash in cui un personaggio del giocatore schivava appena prima di un colpo. Ys VIII ha continuato poi con questo stile)
Seven quindi rivoluziona notevolmente il gameplay della serie, introducendo il maledetto party di personaggi (3 ma uno alla volta) questo capitolo è narrativamente autoconclusivo, come al solito, i primi due capitoli della serie Ys sono strettamente legati e, a livello di trama, si può parlare di un’unica storia divisa in due parti, questo per fortuna termina. Sarebbe del resto terribile giocare al prossimo con queste premesse, anche se il gameplay introdotto in Seven per ora è quello mantenuto dalla serie. Ora mi devo dedicare a Ys IX: Monstrum Nox, anche se i primi mi resteranno sempre nel cuore, avrei voluto giocarli quando tutti si segavano su Zelda. Per fortuna me lo regala un amico visto che gli ha fatto "schifo" cit. perché è costosetto (YS è una nicchia costosa cit)

Non capisco come YS mi sia sfuggito per così tanto tempo, piuttosto.

Offline Level MD

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.000
  • May the Dark shine your way
    • MegaTen Italia
Re: Il topic globale sui jrpg
« Risposta #5690 il: 12 Mag 2022, 03:07 »
La differenza forse più netta che c'è fra il gameplay di Seven e quello dei successivi è che, pur essendoci in esso il Flash Guard, rimane un gioco dove divertirsi a schivare attacchi complessi.
Il Flash Move di Celceta ha imbastardito la serie, visto che quella filosofia di design dei boss con contaminazioni shmups, che la contraddistingueva, ha perso molta rilevanza, per il solo fatto che ormai conta più il timing dell'azione difensiva, qualunque essa sia, rispetto alla pulizia del movimento.

Del IX mi è piaciuta l'interazione ambientale e la verticalità del level design. è bello anche solo spostarsi in città. Sotto altri aspetti ha veramente poco ritmo. L'hanno ibridato troppo in favore dell'utenza Trails, senza che il cast o il concept narrativo ne giustificasse la prolissità.

Offline Level MD

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.000
  • May the Dark shine your way
    • MegaTen Italia
Re: Il topic globale sui jrpg
« Risposta #5691 il: 12 Mag 2022, 04:39 »
Ti faccio due appunti, che tanto di dormire non se ne parla  :D

ll mondo di Altago non è così vasto come avrei sperato, un po' troppo backtracking fittizio per i miei gusti, un po' troppe cose al risparmio
Seven va contestualizzato, come sempre d'altronde va fatto quando si parla di retrogaming, ma nel caso specifico a maggior ragione.
Per chi risale la serie, venendo dall'VIII o dallo stesso Celceta, è inevitabile trovarlo contenutisticamente limitato. Giocato allora, in realtà passava tutt'altro messaggio, anche nelle dichiarazioni degli esponenti di Falcom.
Seven diec'anni fa era l'Ys più lungo di sempre, una produzione di transizione, alla ricerca di una formula più adatta al mercato. La stessa introduzione del party a tre aveva quello scopo.
Fosse stato più corto, togliendo qualche contenuto ed un po' di backtracking, nessun fan se ne sarebbe lamentato, a maggior ragione in relazione ad una produzione nativa per PSP, dopo un periodo dove la piattaforma di riferimento giapponese della serie era stata il PC.

(YS è una nicchia costosa cit)
In realtà non è vero, o meglio, non è vero se mettiamo il digital delivery nel paniere, perché il retail da collezionisti è un altro discorso e neppure mi compete.

Di Ys su GoG e Steam ne trovate otto (nove a sommare I+II) e vanno ciclicamente in sconto.

Offline Mr.Pickman

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.681
  • Vedetta dell'Inconscio sublimato
    • GAMER MAY CRY
Re: Il topic globale sui jrpg
« Risposta #5692 il: 12 Mag 2022, 14:38 »
Ti faccio due appunti, che tanto di dormire non se ne parla  :D

ll mondo di Altago non è così vasto come avrei sperato, un po' troppo backtracking fittizio per i miei gusti, un po' troppe cose al risparmio
Seven va contestualizzato, come sempre d'altronde va fatto quando si parla di retrogaming, ma nel caso specifico a maggior ragione.
Per chi risale la serie, venendo dall'VIII o dallo stesso Celceta, è inevitabile trovarlo contenutisticamente limitato. Giocato allora, in realtà passava tutt'altro messaggio, anche nelle dichiarazioni degli esponenti di Falcom.
Seven diec'anni fa era l'Ys più lungo di sempre, una produzione di transizione, alla ricerca di una formula più adatta al mercato. La stessa introduzione del party a tre aveva quello scopo.
Fosse stato più corto, togliendo qualche contenuto ed un po' di backtracking, nessun fan se ne sarebbe lamentato, a maggior ragione in relazione ad una produzione nativa per PSP, dopo un periodo dove la piattaforma di riferimento giapponese della serie era stata il PC.

(YS è una nicchia costosa cit)
In realtà non è vero, o meglio, non è vero se mettiamo il digital delivery nel paniere, perché il retail da collezionisti è un altro discorso e neppure mi compete.

Di Ys su GoG e Steam ne trovate otto (nove a sommare I+II) e vanno ciclicamente in sconto.

Purtroppo ho ceduto ieri notte ma precisazioni super ingrifanti le tue :-*
Forse è stata la ripetizione dei 5 Dungeon che mi ha salassato un po' i coglioni in Seven.
La trama stessa di Seven del resto ti porta fondamentalmente attraverso le stesse regioni di Altago e lo fa diverse volte...ma dopo aver visitato già una volta i cinque diversi dungeon principali, ed aver viaggiato su e giù per il mondo...ne avevo a sufficienza, avrei evitato volentieri.
Invece il gioco ad una certa ti informa che tutti e cinque i dungeon [già fatti] devono essere esplorati di nuovo, daccapo, solo un po' più a fondo. Fortunatamente gli sviluppatori di Falcom mi hanno reso il secondo viaggio meno pesante, caratterizzandolo con diversi trucchetti da reply-dungeon, per così dire, ma il sapore del famigerato "backtracking" per allungare il brodo l'ho subito sentito e mi è sembrato un po' troppo, francamente. Ad ogni modo non è stato terribile perché il CS era tutto sommato bello e gagliardo e mi è piaciuto rifare le cose per certi versi e sono sempre entrato nel mood con YS alla svelta.

Giocarlo nel 2022 mi ha fatto uno strano effetto, specialmente su PSP (resta una console portatile formidabile con delle autentiche perle).

Parlando della serie più in senso più generale probabilmente mi sarei appassionato anche prima a questa saga se qualcuno me le avesse presentata con i dovuti crismi, perché ho sempre timore a provare i "Fintasy" (cit Granata)
L'ho iniziata nel 2019 e tutto per via di alcune fanart su un sito di anime, ho poi inziato a giocarla, senza fretta e siccome ho avuto la possibilità (basicamente perché i giochi li hanno fatti e cronologizzati dei sant'uomini) me li sono giocati in ordine cronologico, non di data d'uscita, una bella figata se posso. Ho quindi maturato, grazie a questa scelta, una percezione delle storie molto attenta, una vera e propria campagna di GDR costellata da piccole citazioni che mi ha fatto molto piacere scovare. Certamente ogni capitolo è autoconclusivo ma ci sono sempre piccole strizzate d'occhio ai capitoli precedenti, oh alla fin fine Adol ne ha vissute di avventure e ne ha visitate di terre.
Tra tutti quelli che ho giocato (ho evitato solo gli spin-off tranne Origin) Lacrimosa of Dana è stato il mio capitolo-rivelazione a mani basse. Il gioco che più mi è piaciuto ed entusiasmato del nuovo corso, la sua fortissima assonanza con il mitico Suikoden, la ricerca dei naufraghi, la storia di fondo, gameplay e meccaniche, anima ARPG super moderna, tutto al posto giusto.

Ma onestamente non vorrei pronunciarmi in una classifica da iperbole, mi sono piaciuti tutti, Napishtim e pure Felghana e anche Celceta, tutti. Confesso che il cuore l'ho lasciato anche nei primi Chronicles o Lost Kefin, tanto bistrattati, ma per me il "Bump System" è magico, very Golvellius e Gauntlet se posso. L'ordine che ho seguito è stato Origins, I, II, IV, III, V, VIII, VI, Seven e Nox (prossimamente).

Infine, per quanto riguarda il recupero, non sono un collezionista ma l'emulazione PSP per Mac non ci sta
In questo caso, sono andato di originale, quindi Seven per PSP mi è costato una certa sommetta,
gli altri capitoli li ho rimediati senza grossi problemi, per PSP costicchiano.

TFP Link :: https://www.ebay.it/itm/294032655646?hash=item4475b6451e:g:HkkAAOSw8U5gN6Hv

Offline Level MD

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.000
  • May the Dark shine your way
    • MegaTen Italia
Re: Il topic globale sui jrpg
« Risposta #5693 il: 12 Mag 2022, 15:05 »
Se hai apprezzato il Bump System e, come sembra, non hai giocato Ys IV: The Dawn of Ys, che non è considerato canonico nel contesto narrativo della serie, specie dopo l'inserimento di Celceta, ti consiglio di recuperarlo, perché dal punto di vista ludico ne vale la pena.

Non ho idea di come sia messa l'emulazione PC-Engine su Mac, ma un po' di anni fa è uscito per Dawn of Ys una traduzione amatoriale un po' speciale, essendo stato anche doppiato in inglese (c'è stata anche una fase di casting), per ovviare al problema tecnico di non riuscire ad inserire sottotitoli in sovraimpressione, in una produzione che fa ampio uso del parlato.

Per il medesimo motivo, le traduzioni dei due The Legend of Xanadu si sono arenate da qualche anno. Quella testuale è fatta e finita ma non è stata rilasciata.
http://tg-16.com/The_Legend_of_Xanadu.htm

Offline Level MD

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.000
  • May the Dark shine your way
    • MegaTen Italia
Re: Il topic globale sui jrpg
« Risposta #5694 il: 12 Mag 2022, 19:38 »
Ecco a te, occhio che causano assuefazione tipo cannabis :canadian:
TFP Link :: https://www.youtube.com/watch?v=3cw77u4z1yc
L'unica osservazione che mi sentirei di fare è che parlare di una serie, raccontandone ed in parte mostrandone gli snodi principali delle narrazioni dei vari capitoli, può andare bene per un certo tipo d'utenza, magari più interessata all'impianto ludico, e per chi osserva questi video come a farsi un recap di quanto ha già visto e giocato, ma difficilmente inviterei chi non si è ancora avvicinato a questa o quella produzione a guardarsi o a leggersi una retrospettiva di questo tipo, che vada oltre l'incipit narrativo.

Non è facile consigliare un videogioco. Sembra semplice, come a dire che se è piaciuto a me allora deve piacere anche a te, ma quando mancano riferimenti comuni su cui appoggiarsi occorre trovare un difficile equilibrio fra il detto e il taciuto, qualcosa che attiri l'attenzione ma che non tolga nulla a quanto ciascun giocatore deve, in seguito, scoprire da sé.

Offline Mr.Pickman

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.681
  • Vedetta dell'Inconscio sublimato
    • GAMER MAY CRY
Re: Il topic globale sui jrpg
« Risposta #5695 il: 14 Mag 2022, 07:33 »
Se hai apprezzato il Bump System e, come sembra, non hai giocato Ys IV: The Dawn of Ys, che non è considerato canonico nel contesto narrativo della serie, specie dopo l'inserimento di Celceta, ti consiglio di recuperarlo, perché dal punto di vista ludico ne vale la pena.

Non ho idea di come sia messa l'emulazione PC-Engine su Mac, ma un po' di anni fa è uscito per Dawn of Ys una traduzione amatoriale un po' speciale, essendo stato anche doppiato in inglese (c'è stata anche una fase di casting), per ovviare al problema tecnico di non riuscire ad inserire sottotitoli in sovraimpressione, in una produzione che fa ampio uso del parlato.

Per il medesimo motivo, le traduzioni dei due The Legend of Xanadu si sono arenate da qualche anno. Quella testuale è fatta e finita ma non è stata rilasciata.
http://tg-16.com/The_Legend_of_Xanadu.htm

Recupererò su tuo consiglio Dawn e metterò in pausa Nox, magari lo compro e lo parcheggio.
L'emulazione Mac è drammatica per quello che riguarda PS2 o DC ad esempio, decente su Saturn e generalmente buona sulle console vetuste, con OpenEmu non mi lamento, è una specie di piattaforma con dentro tutte le rom organizzate per copertina (se la scarichi)

Like this



Mentre Xanadu l'ho giocato, una settimana prima di Elden Ring, e secondo me se lo è giocato pure Miyazaki ;D