Autore Topic: Digital Delivery: considerazioni  (Letto 60007 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 16.065
    • E-mail
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #270 il: 19 Gen 2021, 17:17 »
Comunque il problema dei sistemi obsoleti esiste, non so come potrà mai essere gestito in futuro.

Certo che esiste ma importa ad una minoranza sostanzialmente irrilevante.

Tuttavia... io penso che se l'andazzo delle generazioni "allargate" dovesse prendere piede in maniera decisa (ovvero se il mondo console farà il passo definitivo verso un approccio simil-PC, facendo girare in qualche modo anche titoli vecchissimi - in questa sede non ci interessa come, ma il digitale mi sa che per una volta aiuterebbe) potremmo avere delle piacevoli sorprese.

Il problema c'è (chiaro e a me interessa molto) ma è un problema che per quanto vada affontato, proprio a livello di casistiche (spesso molto al limite, vale a dire per pochissimi titoli 'a rischio effettivo') non è secondo me un problema tale da ostacolare la diffusione del digitale anche su console.

Sul resto chiaramente spero bene anch'io che anche su console si vada sempre più verso un approccio simile (che tragga il meglio del mondo pc che resta al top per quanto riguarda la compatibilità, il digitale può aiutare per il concetto di libreria digitale da portare con sé), c'è ancora tanto da fare anche solo per avvicinarcisi però credo che un buon passo sia stato fatto con il passaggio next gen in generale, con le politiche MS, insomma sono 'piccole' conquiste che è bello che ci siano anche su console, sebbene non tutto sia andato per il verso giusto (alcuni publishers ancora con le riedizioni stile remaster, alcuni upgrade a pago ecc)

Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 16.065
    • E-mail
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #271 il: 19 Gen 2021, 17:23 »
Eh sì ci sono un po' di bug ma per ora è ancora tutto recuperabile. Comunque il problema dei sistemi obsoleti esiste, non so come potrà mai essere gestito in futuro.
Da entusiasta del digitale, mi sto orientando sempre di più verso l'abbonamento e sempre meno verso l'acquisto. Allo stato attuale comprare un videogioco digitale significa comprare una licenza d'uso che non consente né la rivendita né il libero utilizzo svincolato dalla piattaforma, a parte alcuni casi particolari come GOG... tanto vale fruirne con la formula del noleggio singolo o dell'abbonamento.

Ci può stare eccome, secondo me dipende tutto da esigenze e dal valore che diamo a determinate possibilità o vantaggi e svantaggi legati al modello di fruizione preferito.
Ad esempio a me la licenza digitale va benissimo perché mi consente di giocare e possedere sempre il titolo o poterlo riscaricare a piacimento (a meno di incappare nei casi limite di cui sopra, ma mi sembra che finora problemi gravissimi non ci siano stati) senza esser legato ad un abbonamento o senza che il titolo possa venir rimosso dall'abbonamento portandomi a valtare di comprarlo comunque pur di non 'perderlo' (specie per titoli molto rigiocabili, non sono tipo da archiviare definitivamente anche qualcosa che ho già completato al 100%).

Però è innegabile che con altri modelli ci siano altri vantaggi per dire

Offline Gaissel

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.145
    • E-mail
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #272 il: 19 Gen 2021, 17:58 »
@Panda Vassili te prego sistema quel titolo che nun se pò lègge ^__^

Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 16.065
    • E-mail
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #273 il: 19 Gen 2021, 18:21 »
@Panda Vassili te prego sistema quel titolo che nun se pò lègge ^__^

Neologisming!

Offline Panda Vassili

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.253
  • Nintendo Akbar!
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #274 il: 19 Gen 2021, 23:34 »
@Panda Vassili te prego sistema quel titolo che nun se pò lègge ^__^

Dovrebbe pensarci @Darrosquall , un uomo che è arrivato al digital delivery prima di tutti, 10 anni in anticipo. Ma era troppo in anticipo anche per il titolo del topic.

Ahimé, non trascorre più molto tempo in questo forum.
Switch sarà la console casalinga mobile più potente in circolazione. Statece.

Offline Gaissel

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.145
    • E-mail
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #275 il: 20 Gen 2021, 00:36 »
'nsomma non ti ricordi la password.

Offline Panda Vassili

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.253
  • Nintendo Akbar!
Re: Digital Delivering, considerazioni
« Risposta #276 il: 20 Gen 2021, 07:50 »
 :D
Switch sarà la console casalinga mobile più potente in circolazione. Statece.

Offline Gaissel

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.145
    • E-mail
Re: Digital Delivery: considerazioni
« Risposta #277 il: 20 Gen 2021, 11:30 »
:*


Offline lawless

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.775
  • if you wanna give up, remember why you started
Re: Digital Delivery: considerazioni
« Risposta #279 il: 11 Mar 2021, 21:16 »
Da fiero sostenitore del retail in passato, mi sono ritrovato soffocato dalla mia stessa collezione. Forse ha contribuito un mercato di remaster e remake folle, e di una svalutazione folle del videogioco da "possedere". Titoli che passano dal prezzo pieno ad un price cut del 70% nel giro di due mesi. Il mercato così non può reggere credo. Ma questo è un altro discorso.

Anyway venduto quasi tutto. E prima dell'inevitabile svalutazione ( remake and co uccideranno il concetto di prezzo pregiato)

Qui per dire che secondo me, nel 2021 69.90 per un gioco digitale è ancora follia. Ultimamente compro, spesso usato, gioco, finisco, vendo.

Solito discorso di 10 anni fa: a paro prezzo, col cazzo che lo prendo digital. Ps5  (quando sarà)con lettore ma non per amore del retail, ma per avere l'opzione di giocare chesso a gioco x a 19,90, finirlo e rivenderlo a 15. Poi si, se rivoluzionano i prezzi ok, ma deve valerne la pena.

Pago l'opzione, nulla di più. La possibilità di avere e tenermi la porta aperta.

Ah, per i cd musicali, invece, colleziono e ascolto ancora molto. Mai pagato un mp3, non ce la faccio.
« Ultima modifica: 11 Mar 2021, 21:21 da lawless »

Offline babaz

  • Reduce
  • ********
  • Post: 25.692
Re: Digital Delivery: considerazioni
« Risposta #280 il: 11 Mar 2021, 21:20 »
92 minuti di applausi

Offline Turrican3

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 9.912
    • Gamers4um - il mio piccolo, veeecchio forum di videoGIOCHI
    • E-mail
Re: Digital Delivery: considerazioni
« Risposta #281 il: 12 Mar 2021, 10:26 »
E prima dell'inevitabile svalutazione ( remake and co uccideranno il concetto di prezzo pregiato)

Eh, non ne sono così sicuro sai...
videoGIOCATORE

Offline lawless

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.775
  • if you wanna give up, remember why you started
Re: Digital Delivery: considerazioni
« Risposta #282 il: 12 Mar 2021, 15:51 »
Eh, non ne sono così sicuro sai...

esempio:

Xenoblade Wii + PAD incluso, limited edition. Quanti pagherebbero per il pezzo da collezione? e quanti invece giocherebbero la versione migliore e aggiornata su Switch? o relativa limited switch? quale delle due limited vince?

altri due titoli di esempio, Demon's souls e Ikaruga.

ma nel recente, Final Fantasy VII remaster, già in uscita su ps5.

il mio punto è che di fatto, rimandare fuori versioni migliori e aggiornate ammazzano il mercato e il mercato dell' usato e la cultura del pezzo pregiato, perchè ci saranno sempre meno persone interessate a ottenere il pezzo pregiato per tenerlo e/o giocarci, perchè per giocarci ha senso prendere e procurarsi la versione migliore, ad esempio, e per il feticismo, appunto, che versione vince?

Prendi Control, o DMC5. Li voglio giocare entrambi, anche FFVII a naso.

non li ho comprati, perchè ho deciso di comprarli quando vorrò giocarli. Per Control abbiamo 3 versioni uscite in 3 mesi: vanilla, vanilla + DLC, vanilla + DLC + PS5.

chi ha vanilla può giusto venderla a due spicci.

IMHO, non è una situazione sostenibile, a vari livelli.
« Ultima modifica: 12 Mar 2021, 15:53 da lawless »

Offline Devil May Cry

  • Reduce
  • ********
  • Post: 42.345
Re: Digital Delivery: considerazioni
« Risposta #283 il: 12 Mar 2021, 18:55 »
Beh, ma anche in digitale escono le varie versioni, mica solo retail.
Il discorso su quando vuoi giocarli, che i prezzi scendono, ecc è ok, ma che sia un problema del retail che c'azzecca? Mi sarò perso nei post, forse avrai mischiato le questioni.
Domani esce re8, lo voglio comprare al d1 costa 71 euro retail o dd (anche le Deluxe sono sia fisiche che dd). 6 mesi dopo escono i DLC, sono venduti a parte a 25 euro e caccio 25 euro, sia se l'ho comprato retail che dd. Dopo 12 mesi esce la goty, se non ho il gioco, scelgo semplicemente se comprarlo retail o dd a 60 euro tutto incluso. Che fa? Però è passato un anno. C'è gente che muore per 2 giorni di ritardo figurati giocare un anno dopo. La differenza di prezzo è abbondantemente giustificata.
Insomma, è tutto uguale, l'unica differenza è la rivendita del prodotto. Poi come dici stesso anche tu, privarsi del lettore serve solo a privarsi dell'opportunità delle offerte retail, poi un modo per risparmiare si trova sempre. Se uno preferisce il dd prenderà la maggior parte dei giochi così e approfitterà raramente delle offerte retail.
« Ultima modifica: 12 Mar 2021, 19:00 da Devil May Cry »

Offline slataper

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.308
Re: Digital Delivery: considerazioni
« Risposta #284 il: 12 Mar 2021, 21:15 »
Chi compra le edizioni limitate le compra per il piacere dell'oggetto, no? Il software contenuto è quasi secondario.
Switch SW-7241-0739-0708 / Xbox Live slataper
My Yearbook [2019] [2020] [2021]