TFP Forum

[T]alk => Media => Topic aperto da: AXW - 28 Set 2003, 13:38

Titolo: Studio Ghibli
Inserito da: AXW - 28 Set 2003, 13:38
Vabbè non è recentissima come notizia, cmq a fine ottobre, per la precisione il 29, uscirà finalmente l'edizione DVD de La città incantata. Per oscuri motivi, rispetto alla versione USA avrà un solo disco e gli unici extra disponibili saranno il trailer cinematografico e gli spot pubblicitari.

A novembre invece dovrebbero uscire Laputa, oramai certo e forse Porco Rosso che godrà di un'edizione a doppio disco. Alla BV dicono che forse al posto di Porco Rosso potrebbe uscire un altro DVD sempre dello Studio:  Whisper Of The Heart.

(http://www.studioghibli.org/varie/laputaporco.jpg)

Info: http://www.studioghibli.org
Titolo: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 28 Set 2003, 14:32
A novembre esce solo Laputa...

Altre tre uscite (Porco Rosso, Whisper of The Heart e Nausicaa) sono previste, ritardi (sicuri) esclusi, a primavera.
Titolo: Studio Ghibli
Inserito da: marco_zell - 28 Set 2003, 15:05
Basta che alla buena vista si muovano, cazzarola.
Sono lenti, ne annunciano una all'anno e ce lo fanno pure aspettare.
Che abbiano il morbo della Dynamic?
Titolo: Studio Ghibli
Inserito da: AXW - 28 Set 2003, 21:30
Beh il direttore del doppiaggio dei film dello Studio Ghibli è un ex-Dynamic di cui ora mi sfugge il nome, forse ha portato il morbo anche di là.
Titolo: Studio Ghibli
Inserito da: marco_zell - 28 Set 2003, 21:43
Citazione da: "AXW"
Beh il direttore del doppiaggio dei film dello Studio Ghibli è un ex-Dynamic di cui ora mi sfugge il nome, forse ha portato il morbo anche di là.

Sig.
Titolo: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 29 Set 2003, 12:58
Citazione da: "AXW"
Beh il direttore del doppiaggio dei film dello Studio Ghibli è un ex-Dynamic di cui ora mi sfugge il nome, forse ha portato il morbo anche di là.

Gualtiero Cannarsi.

Non è colpa sua perchè i doppiaggi sono tutti pronti!

Il problema è Burbank (sede BV americana) dove si vede che hanno altro da fare che preparare il video dei film Studio Ghibli...
Titolo: Studio Ghibli
Inserito da: AXW - 29 Set 2003, 14:32
La mia era solo una battuta di risposta a Shin-Zell. Anzi da quel che so, Gualtiero Cannarsi può essere considerato come sinonimo di qualità visto gli ottimi lavori in casa Dynamic.
Titolo: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 29 Set 2003, 18:40
Citazione da: "AXW"
La mia era solo una battuta di risposta a Shin-Zell. Anzi da quel che so, Gualtiero Cannarsi può essere considerato come sinonimo di qualità visto gli ottimi lavori in casa Dynamic.

Ricevuto! :wink:
Titolo: Studio Ghibli
Inserito da: Ors - 29 Set 2003, 19:49
Whisper of the heart non é brutto.... ma Spirited away é molto meglio!
Titolo: Studio Ghibli
Inserito da: marco_zell - 30 Set 2003, 19:08
Citazione da: "AXW"
La mia era solo una battuta di risposta a Shin-Zell. Anzi da quel che so, Gualtiero Cannarsi può essere considerato come sinonimo di qualità visto gli ottimi lavori in casa Dynamic.

Tutti alla Dynamic sono da considerare sinonimo di qualità.
La colpa è della dirigenza, non di quelli che lavorano per un tozzo di pane.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 09 Lug 2008, 14:05
Accordo Studio Ghibli & Lucky Red! E che accordo!

Citazione da: Shito
Di ritorno da Parigi, dove ho avuto l'onore di intervistare ufficialmente Sadamoto Yoshiyuki, ho infine ricevuto corretta autorizzazione per divulgare agli ansiosi appassionati quanto segue. :)

L'amata Lucky Red si accinge alla distribuzione italiana dell'intero catalogo dei film dello Studio Ghibli.

Non sta comunque a me parlare dei dettagli, sicuramente ci saranno comunicati stampa ben più ufficiali di questo misero messaggio. Tuttavia, anche per cercare di arginare in certo inevitabile chiacchiericcio, vorrei illustrare alcuni punti cardine del progetto.

1) Tutti i film di Miyazaki Hayao saranno distribuiti al cinema.

Questo è, chiaramente, qualcosa di epocale per noi appassionati italiani dell'autore e dello studio. Soprattutto perché ad occuparsi dell'operazione sarà appunto Lucky Red, che ha dimostrato nei fatti di essere un'azienda con la cultura e la volontà di investire su Studio Ghibli non già come un modo per 'passare alla cassa' di fugaci apportunità commerciali da "hai vinto la statuetta ti distribuisco il film" (come pure altri distributori italiani hanno fatto), ma come un vero e proprio connubio di marchi. Tutto ciò rappresenta una garanzia di distribuzione seria e reale, sia sul circuito cinema che nel susseguente mercato dell'Home-Video.

2) Il primo film a essere distributo, tra ottobre e novembre, sarà Tonari no Totoro.

Sono stato personalmente consultato in merito all'ordine di distribuzione dei vari titoli. Benché non possa definire Tonari no Totoro il mio film Ghibli preferito, mi sono sentito di consigliarlo come 'debutto' per il suo valore simbolico, e per l'amore sconfinato di cui gode presso ogni tipo di pubblico. Credo che nessuna pellicola più di Tonari no Totoro, distribuito nei cinema, possa significare un chiaro "Questo è lo Studio Ghibli".

3) Il progetto prevede un ritmo di circa due film all'anno.

4) I film già usciti nel catalogo home-video Buena Vista godranno di riedizione per il cinema, con NUOVO DOPPIAGGIO. Il che significa, come avrete ben intuito, che finalmente Kiki avrà la sua giusta colonna sonora giapponese originale, e non l'obbrobrio statunitense.

5) Anche i titoli già editi al cinema potrebbero godere di pari trattamento. Si profila la possibilità di avere un'edizione corretta di Mononoke Hime, e persino di Sen to Chihiro no Kamikakushi, ma naturalmente credo che questo dipenderà anche dalla riposta del pubblico all'operazione distributiva nella sua interezza.

6) Altri titoli non previsti per l'uscita cinematografica avranno comunque distribuzione diretta in home-video.

7) Il progetto prevede infine che ad occuparsi delle edizioni italiane dei vari film sia il sottoscritto.

Sperando di avere portato liete novelle su questi lidi, vi rimando dunque a futuri concreti sviluppi del tutto, e magari a qualche riflessione su Ponyo, non ufficiale ma di contenuti (indi sul thread apposito).

-G.

http://www.studioghibli.org/forum/viewtopic.php?f=21&t=2385&p=53945#p53944

Totoro al cinema... :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: sardifra - 09 Lug 2008, 14:18
Accordo Studio Ghibli & Lucky Red! E che accordo!

Citazione da: Shito

1) Tutti i film di Miyazaki Hayao saranno distribuiti al cinema.



2) Il primo film a essere distributo, tra ottobre e novembre, sarà Tonari no Totoro.



http://www.studioghibli.org/forum/viewtopic.php?f=21&t=2385&p=53945#p53944

Totoro al cinema... :cry:

Mi son bastati i primi 2 punti per piangere!
Son commosso!

e ora facciamo un monumento a Lucky Red   :-*
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: omoragno - 09 Lug 2008, 14:38
Citazione
1) Tutti i film di Miyazaki Hayao saranno distribuiti al cinema.
2) Il primo film a essere distributo, tra ottobre e novembre, sarà Tonari no Totoro.
3) Il progetto prevede un ritmo di circa due film all'anno.
Notizia che ho atteso per lustri. :cry:
Dio esiste! :yes:

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shape - 09 Lug 2008, 14:42
Non ci credo. Non ci credo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Zel - 09 Lug 2008, 14:56
dio esiste!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Tsuneku - 09 Lug 2008, 15:03
Bellissimo, non ho mai visto Totoro...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: sardifra - 09 Lug 2008, 15:12
Io mi sarei accontentato di avere le edizioni dvd di Totoro e Porco Rosso e sarei stato felicissimo.
Il fatto di potermeli vedere al cinema è una notizia grandiosa!  :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: rule_z - 09 Lug 2008, 15:52
Finalmente, ottimo ^^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: KatanaKGB - 09 Lug 2008, 16:25
peccato da me non arriveranno comunque :(

(vacanze di natale = 2 settimane
sex in the city = 2 settimane
hulk = 3 giorni
ironman = mai arrivato
ecc ecc)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: sardifra - 09 Lug 2008, 16:42
peccato da me non arriveranno comunque :(

(vacanze di natale = 2 settimane
sex in the city = 2 settimane
hulk = 3 giorni
ironman = mai arrivato
ecc ecc)

Minchia  :o
Se non è arrivato nemmeno Ironman, state messi propio male...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: MrSpritz - 09 Lug 2008, 18:53
In alto adige trombano tanto.

Bella per totoro, andrò a vederlo sicuramente, sperando che arrivi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ghigi - 09 Lug 2008, 19:05
Attendo fiducioso un nuovo doppiaggio di Mononoke e Nausicaa.
Stupendo che inizino il tutto con Totoro. Era ora.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 09 Lug 2008, 21:09
Ottima notizia.

Speriamo che ridoppino anche Sen to Chihiro no Kamikakushi perché l'attuale edizione italiana presenta diversi errori di traduzione/adattamento.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 09 Lug 2008, 21:44
E' comunque meno peggio di Princess Mononoke, che ha un finale completamente stravolto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 09 Lug 2008, 22:37
 :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Zel - 09 Lug 2008, 22:40
E' comunque meno peggio di Princess Mononoke, che ha un finale completamente stravolto.

uh!
ah!

pupo tu che sei ferrato mi spari 2 link che mi chiarifichino sta tua affermazione?
tnx
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 09 Lug 2008, 23:35
Prova a guardare qua: http://www.studioghibli.org/forum/viewtopic.php?t=78
Se ne è di sicuro parlato in altri topic (e anche quello che ti linko non è specifico sull'argomento), ma bisognerebbe cercare...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: KatanaKGB - 10 Lug 2008, 08:15
E' comunque meno peggio di Princess Mononoke, che ha un finale completamente stravolto.

uh!
ah!

pupo tu che sei ferrato mi spari 2 link che mi chiarifichino sta tua affermazione?
tnx
diciamo che hanno messo un happy-end, dove l'eppi end non c'era.
tsk
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shape - 10 Lug 2008, 09:48
Oddio, questa non la sapevo O__O
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 10 Lug 2008, 11:55
Tra l'altro è un'aggiunta (o, meglio, una violenza) tutta italiana. I sottotitoli, sempre in italiano (ma tradotti dall'adattamento americano), già sono più fedeli.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: EGO - 10 Lug 2008, 12:39
Minchia, ora me li dovrò ricomprare tutti :scared:

Mi raccomando, teniamo il thread aggiornato ogni volta che ci sono novità ;)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 10 Lug 2008, 13:01
Ma tutti 'sti film usciranno solo in DVD o anche in BD?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 10 Lug 2008, 13:13
Da quel che ho capito, in dvd. Ora come ora Studio Ghibli, in Italia, è una nicchia. Scegliere di infilarsi in un'altra nicchia mi sembrerebbe azzardato. Bisogna poi dire che l'animazione tradizionale, a differenza di quella in CG, rende bene anche su dvd upscalato. Anche se lo spazio dei bd consente di minimizzare, se non annullare, i problemi di compressione. Di contro, perché renda bene, bisogna trovare una pellicola in stato ottimale.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 10 Lug 2008, 13:17
Applausi scroscianti per la Lucky Red...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 10 Lug 2008, 13:19
Bisogna poi dire che l'animazione tradizionale, a differenza di quella in CG, rende bene anche su dvd upscalato.
Verissimo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 10 Lug 2008, 13:40
2) Il primo film a essere distributo, tra ottobre e novembre, sarà Tonari no Totoro.

Gnam!

Da quel che ho capito, in dvd. Ora come ora Studio Ghibli, in Italia, è una nicchia. Scegliere di infilarsi in un'altra nicchia mi sembrerebbe azzardato. Bisogna poi dire che l'animazione tradizionale, a differenza di quella in CG, rende bene anche su dvd upscalato. Anche se lo spazio dei bd consente di minimizzare, se non annullare, i problemi di compressione. Di contro, perché renda bene, bisogna trovare una pellicola in stato ottimale.

Tra l'altro non credo siano ancora usciti in jap in blu ray etc... bisognerà prima attendere quelle edizioni se ci saranno.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 10 Lug 2008, 14:35
Ma non so se Lucky Red ha vincoli sul supporto di pubblicazione. Volendolo, potrebbe anche essere la prima a pubblicare SG in bd. Solo che i tempi non sono certo maturi, soprattutto in Italia.

Intanto è ufficiale: Totoro il 14 novembre.

http://news.cinecitta.com/news.asp?id=26032

Speriamo in una buona distrubuzione.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 10 Lug 2008, 15:30
Shito corregge un po' il tiro:

Citazione da: Shito
Di ritorno da Parigi, dove ho avuto l'onore di intervistare ufficialmente Sadamoto Yoshiyuki, ho infine ricevuto corretta autorizzazione per divulgare agli ansiosi appassionati quanto segue. :)

Dopo aver distribuito in Italia gli ultimi due titoli dello Studio Ghibli, l'amata Lucky Red si accinge a pubblicare un primo film del catalogo 'storico'.

Si tratta di un avvenimento che non posso che ritenere epocale: il film sarà distributo non solo in home-video, ma anche nei cinema!
Il titolo sarà Tonari no Totoro, che dovrebbe vedere la luce nelle sale italiane tra ottobre e novembre circa di questo stesso anno.

Benché non possa definire Tonari no Totoro il mio film Ghibli preferito in assoluto (anche se amandoli tutti, le mie preferenze variano a seconda dei periodi e degli stati d'animo), direi che si tratta senza dubbio del titolo del catalogo Ghibli più significativo in quanto a valore simbolico e amore sconfinato di cui gode presso ogni tipo di pubblico. Credo che nessuna pellicola più di Tonari no Totoro, distribuito nei cinema, possa significare un chiaro "Questo è lo Studio Ghibli".

Questa distribuzione è epocale anche perché sembra chiaramente preludere a una giusta distribuzione in Italia del catalogo Ghibli. Dico questo perché ad occuparsi dell'operazione sarà appunto Lucky Red, che ha dimostrato nei fatti di essere un'azienda con la cultura e la volontà di investire su Studio Ghibli non già come un modo per 'passare alla cassa' di fugaci apportunità commerciali da "hai vinto la statuetta ti distribuisco il film" (come pure altri distributori italiani hanno fatto), ma come un vero e proprio connubio di marchi. Tutto ciò rappresenta una garanzia di distribuzione seria e reale, sia sul circuito cinema che nel susseguente mercato dell'Home-Video, come del resto già Howl e Terramare hanno dimostrato.

Non sta comunque a me parlare dei dettagli, sicuramente ci saranno comunicati stampa ben più ufficiali di questo misero messaggio. Tuttavia, anche per cercare di arginare in certo inevitabile chiacchiericcio, vorrei illustrare alcuni punti cardine del progetto.

Ovviamente molto starà al pubblico: spero che l'operazione della Lucky Red possa incontrare il successo sperato, così che le porte della distibuzione italiana si aprano definitivamente per tutto il catalogo Ghibli. Personalmente, pensare di poter vedere Totoro al cinema in Italia rappresenta davvero un sogno che si realizza, per quanto ritenuto irrealizzabile solo fino a ieri!

Se i film delcatalogo Ghibli dovessero andare incontro a un significativo riscontro di pubblico, si potrebbe persino sperare a delle riedizioni dei titoli più bistrattati, Mononoke Hime in testa (tutti sappiamo della distribuzione cinematografica fantasma e, peggio ancora, degli orrori di traduzione). Ma penso anche Kiki, che si potrebbe finalmente presentare con la colonna sonora giapponese (e non l'obbrorio americano)... certo l'entusiasmo mi fa davvero galoppare con le aspettative, ormai! Ma in effetti le potenzialità insite in questa occasione sono davvero grosse e reali.

Starà dunque al pubblico saper premiare o meno la serietà e l'intraprendenza dell'editore, e eventualmente condurlo ai più rosei auspici!

Sperando di avere portato liete novelle su questi lidi, vi rimando dunque a futuri concreti sviluppi del tutto, e magari a qualche riflessione su Ponyo, non ufficiale ma di contenuti (indi sul thread apposito).

-G.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: sardifra - 10 Lug 2008, 16:00
Mumble...
Non ho riletto il primo comunicato ma mi pare che la sostanza cambi parecchio. Speriamo bene. Sono anni che spero in un edizione di Porco Rosso in italiano  :-[
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Emalord - 10 Lug 2008, 19:47
Ottima notizia.
Totoro uno dei best movies eva.

In Mononoke, ricordo che uno degli stravolgimenti nell'adattamento fu che la SORELLA del protagonista nella versione ITA era in realtà LA PROMESSA SPOSA del protagonista nella versione JAP.
Non esattamenmte piccolezze....
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 10 Lug 2008, 20:15
Sì, vero. E' la ragazza che saluta Ashitaka prima della partenza. Tra l'altro una modifica assurda (non che la decisione di stravolgere il finale sia più sensata). Temevano che il pubblico si accorgesse che Ashitaka le metteva le corna? :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: peppebi - 11 Lug 2008, 17:21
Ogni tanto una buona notizia! Che bello!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Konron - 12 Lug 2008, 15:48
Cacchio bellissimo porco rosso, non vedo l'ora che esca in DVD!

Piuttosto giacchè siamo IT: ma com'è l'ultimo Terramare? non l'ho visto ma mi pare di aver letto che è evitabilissimo (è del figlio di hayao)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: omotigre - 12 Lug 2008, 16:07
Ho capito, cerchiamo di portare almeno 10 persone a testa a vedere Totoro altrimenti... :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 12 Lug 2008, 18:27
Piuttosto giacchè siamo IT: ma com'è l'ultimo Terramare? non l'ho visto ma mi pare di aver letto che è evitabilissimo (è del figlio di hayao)
Per me non è male. Se però lo si guarda cercando a tutti i costi il paragone con i lavori di Miyazaki senior si rimane delusi di sicuro.
L'eccellente edizione speciale (Lucky Red, con Studio Ghibli, non si è certo risparmiata: tanto Howl quanto Terramare sono edizioni davvero curate) si trova ad un tozzo di pane. Considera l'acquisto come un contributo per le future uscite. ;)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Void - 12 Lug 2008, 23:34
Cacchio bellissimo porco rosso, non vedo l'ora che esca in DVD!

Piuttosto giacchè siamo IT: ma com'è l'ultimo Terramare? non l'ho visto ma mi pare di aver letto che è evitabilissimo (è del figlio di hayao)
Evitabilissimo è appropriato.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 13 Lug 2008, 13:41
Sarebe proprio l'ora di vedere Porco Rosso nella nostra lingua.
l'ho riguardato casualmente proprio ieri in Inglese coi sottotitoli in Inglese. Per me è al primo posto posto alla pari con La Città Incantata e Il Castello Errante di Howl. Inoltre è ambientato in Italia e la ricostruzione storica del periodo, dei costumi e dei meravigliosi idrovolanti è favolosa.
Sono daccordo anche io che Terramare non sia uno dei più riusciti ma non è certo una schifezza.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 13 Lug 2008, 13:46
Sono daccordo anche io che Terramare non sia uno dei più riusciti ma non è certo una schifezza.
Concordo. Bisogna anche considerare che è un'opera prima e che il cognome del regista è piuttosto pesante da onorare.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 13 Lug 2008, 13:47
Per me i migliori sono Totoro e Laputa.

Per voi?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Masatomo - 13 Lug 2008, 15:47
Per me i migliori sono Totoro e Laputa.

Per voi?

Io ho solo visto il castello, la città incantata e totoro e per me gli ultimi due sono i migliori. Poi in giappone ho visto che pompavano di brutto un film nuovo, di un bambino che vive sott'acqua e decide di salire per vedere il mondo esterno. Con questi pochi dati rimango un po' perplesso (mi sa più di mukashi banashi, che erano stupendi ma giustamente duravano pochino), però sbaglio sempre nei primi pareri (quando sono negativi), perciò è come se avessi parlato a vanvera :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 13 Lug 2008, 16:08
Totoro, Princess Mononoke, Spirited Away e Porco rosso.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: IKARUGA - 13 Lug 2008, 16:17
io ho scoperto da pochissimi lo studio ghibli ma ho recuperato praticamente tutto.

porco rosso è tra i migliori come lo è totoro.

le ultime produzioni sono molto complesse e visivamente appaganti anche se preferisco il tratto semplice e quasi ingenuo delle prime produzioni
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 13 Lug 2008, 16:32
un film nuovo, di un bambino che vive sott'acqua e decide di salire per vedere il mondo esterno.
E' Gake no ue no Ponyo, probabilmente presente a Venezia.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Konron - 13 Lug 2008, 17:19
A me piacciono un sacco porco rosso, laputa, città incantata e howl.
Totoro l'ho trovato bello ma un po' "sempliciotto" diciamo...ok non insultatemi troppo ma l'ho visto tempo fa e me lo ricordo poco.
Mononoke non lo vedo da un secolo ma mi ricordo che era bello...aspetto la riedizione magari
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Void - 14 Lug 2008, 14:51
La città incantata, Laputa, Nausica.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: omotigre - 14 Lug 2008, 15:04
ehm... il manga di Nausica ( :P x Giobbi), la serie di Conan, laputa e kiki. Mi manca totoro e porco rosso, che vedrò al cinema. 8)

Le nuove produzioni non mi dispiacciono, ma i vecchi film sono poesia pura.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: peppebi - 14 Lug 2008, 17:50
A me Terramare ha annoiato parecchio. Il fatto che non mi ricordi che pochi dettagli dovrebbe confermare.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 15 Lug 2008, 10:06
Citazione da: Gualtiero 'Shito' Cannarsi parlando dell'adattamento di Kiki
Io cerco sempre di restare attaccato all'originale. I miei adattamenti sono spesso più fedeli delle traduzioni che uso per farli, Questo perché io per fare l'adattamento TORNO dal traduttore e pretendo che mi SPIEGHI ogni singola battuta. Nel significato letterala, idiomatico, ma anche nel 'colore' della lingua. Per OGNI battuta, cose tipo 'ma questa frase è banale o ricercana nel linguaggio', oppure 'cosa mi dici del registro linguistico usato da questi due personaggi". Etc, etc, etc. Per OGNI battuta.
E' un processo lungo e faticoso.
Ma anche doveroso.
Una buona, anzi direi 'corretta' forma di adattamento passa SEMPRE E SOLO dalla più alta comprensione dell'orginale.
Per i film Ghibli io uso traduzioni dirette dal giapponese di traduttori madrelinque, più TUTTI i copioni in ALTRE lingue che riesco a repierire in QUALSIASI modo
Perché il cosdietto passaggio di 'triangolazione semantica' spesso permette di afferrare meglio i concetti.
E talvolta ci vogliono ore anche solo segliere UN termine.
Ora che il tempo mi scarseggia, in questa attività investo le mie nottate, davvero.
Mi piace pensare alla mia opera come quella di un artigiano scrupoloso e metodico, revisionista e perfezionista, sempre alla ricerca di un piccolo ritocco in più.
Parli del finale di kiki.
Se hai provato a fruire il film con traccia audio italiana e sottotitoli italiani ti renderai conto di QUANTO fosse diverso il copione inglese, che inizialmente mi era stato dato come base per lavorare il film.
E non parlo solo di tutte le battute inventate per Jiji.
Parlo soprattutto dei dialoghi tra Kiki e Ursula nella capanna di lei.
E' in quelle scene che risiede l'anima del film.
Quando le capacità di una strega, di una pittrice, di un panettiere vengono infien messe a parallelo come i pontenziali che ciascuno di noi deve mettere in atto per trovare da un lato il proprio posto nella società, da un lato la propria stessa personalità.
Si chiama crescita.
Ursula è una Kiki già cresciuta. Per questo la stessa doppiatrice. Solo in Giappone e in Italia, che coincidenza.
Ho la grande, odiosa, estrema presunzione di pensare che tra tutti i curatori delle edizioni straniere di Kik, io sia stato l'UNICO a aver compreso il fondamentale senso dell'opera.
Si, in questo sono fortemente presuntuoso.
Additatemi per questo, e condannatemi se credete.
Ma in Italiano Kiki dice quello che diceva in giapponese. E esprime gli stessi pensieri. E, se sono stato bravo abbastanza (ma di qusto non riesco a essere certo), veicola lo stesso messaggio.
Lo stesso che, guarda guarda, ritroviamo anche un poco in Sen&Chihiro.
Rimodellato, ritoccato, più contemporaneo.
Ma sempre di crescita e ingresso nella società si parla.
Credo di amare sinceramente l'oper di Miyazaki.
Per me, questo vuol dire SFORZARSI di comprenderla.
Continuo a sforzarmi tutti i giorni per questo.
E non pretendo che i film di Miyazaki vengano modificati nel loro titolo, nei loro dialoghi, o in quant'altro per venire incontro ai miei gusti.
Perché sono io che MI ARRICHISCO come persona nell'andare incontro a quei film.
Mentre loro si IMPOVERIREBBERO come opere nel venire incontro a me.
E adesso, se ne siete capaci, datemi ancora del presuntuoso.
E' tutta una questione di scala di riferimento.
Quanto meno, io so molto bene dov'è collocata la mia.
Presuntuosamente

Gualtiero 'Shito' Cannarsi

Incoraggiante.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 15 Lug 2008, 22:05
E' un tipo mooolto particolare. Però è estremamente scrupoloso.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 15 Lug 2008, 22:24
Piuttosto giacchè siamo IT: ma com'è l'ultimo Terramare? non l'ho visto ma mi pare di aver letto che è evitabilissimo (è del figlio di hayao)
Per me non è male. Se però lo si guarda cercando a tutti i costi il paragone con i lavori di Miyazaki senior si rimane delusi di sicuro.
L'eccellente edizione speciale (Lucky Red, con Studio Ghibli, non si è certo risparmiata: tanto Howl quanto Terramare sono edizioni davvero curate) si trova ad un tozzo di pane. Considera l'acquisto come un contributo per le future uscite. ;)

E' trascurabile, soprattutto se confrontato con gli scritti della Le Guin (che anche come tematiche erano più adatte al padre, é stata una brutta storia questa tra Le Guin e Ghibli, con lei a dire no inizialmente da cui patatrac).

La prima metà anche ok, l'ultima diventa un anime action jappo molto classico, tipo un po' the cat returns nella parte finale.

Ghibli ha film anche non di Miyazaki molto superiori, tra l'altro ho visto da poco quello che mi ha venduto atchoo (il titolo non ricordo) ed é molto buono a parte un finale un po' uhm.

Ah, mi manca quello dove c'é una tipa che gioca a volley come si intitola?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 15 Lug 2008, 22:29
ehm... il manga di Nausica ( :P x Giobbi),

?
A me piace il manga di nausicaa!


---

Per me ottimi totoro, laputa, spirited away, mononoke

Un gradino sotto Kiki e Cagliostro (che non é Ghibli ok..)

Porco Rosso non mi convince del tutto, Nausicaa neanche soprattutto se confrontata all'anime (e a una musica in parte brrrr e uan realizzazione un po' avventurosa evidentemente) e Howl poco poco.

Gli altri Ghibli a parte i 2 dei gatti idem molto buoni, in particolare pompoko, fireflies e il succitato vendutomi da atchoo di cui non ricordo il titolo.

Quello dei ricordi d'infanzia-w il paesotto di campagna un po' uhm invece

(Ok oggi sono frana con i titoli, é tornato caldo?)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Masatomo - 16 Lug 2008, 17:02
Ma "Ponyo Ponyo Ponyo Sakanano ko" (firulìfirulà) è Terramare? Oppure si tratta di tutt'altro film?

Cmq per ovviare al discorso traduzioni io preferisco sempre ascoltare in lingua originale coi sottotitoli in inglese.. e Gualtiero Shito Cannarsi è un figo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: omotigre - 16 Lug 2008, 18:05
ehm... il manga di Nausica ( :P x Giobbi),

?
A me piace il manga di nausicaa!

Si, però forse sei l'unico a preferirgli l'anime. :-*
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 20 Lug 2008, 13:56
Ma "Ponyo Ponyo Ponyo Sakanano ko" (firulìfirulà) è Terramare? Oppure si tratta di tutt'altro film?
E' nuovo nuovo: http://animeclick.lycos.it/notizia.php?id=19429
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 20 Lug 2008, 14:10
Versione a più alta risoluzione del secondo trailer: (40MB)

http://www.mediafire.com/?wczdmmlhctm

Parlo di Gake no ue no Ponyo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Dr. Benway - 22 Lug 2008, 18:55
Versione a più alta risoluzione del secondo trailer: (40MB)

http://www.mediafire.com/?wczdmmlhctm

Parlo di Gake no ue no Ponyo.

Visto. E' decisamente un opera rivolta a un pubblico infantile, affine, per certi versi, alla fiabesca semplicità di Tonari non Totoro. A differenza di quest'ultimo, però, Miyazaki vi aggiunge degli elementi tipici delle sue opere più "impegnate", quali il contrasto tra l'uomo e la natura, l'utopia di una sua pacifica risoluzione e... boh, basta, direi. Purtroppo, questi elementi sono introdotti fozatamente (forse anche maldestramente) e male si integrano con la fanciullesca ingenuità che caratterizza il resto del film.
Nondimeno, sono rimasto soddisfatto della visione. Le scene buffe o spassose sono numerose e il livello di carineria ("kawaii") raggiunge i livelli di guardia (meglio guardare il film con la protezione di un'oscurità che nasconda il sorrisetto ebete che spesso affiora sul viso). Lo stile pastelloso ammalia, così come certe scene visionarie e sublimi (un sublime in un certo qual modo kantiano) e una certa sobrabbondante vitalità in genere. Se si è amato l'idillio campestre di Totoro, probabilmente si rimarrà affascinati anche dal villaggio sulle scogliere che fa da scenario al film.
Insomma, non ci ho capito una mazza, ma bello!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 30 Ago 2008, 12:54
Domani proiezione di Gake no ue no Ponyo a Venezia. Il film è in concorso e pare sicura la presenza di Miyazaki. Sarà presente qualche TFPer? Io sono con i ragazzi di StudioGhibli.org (tra tutti saremo una trentina circa, forse anche di più), ma poter conoscere altre persone ancora (nei limiti di tempistiche non proprio favorevoli allo scopo) non mi dispiace di sicuro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Seppia - 30 Ago 2008, 20:25
eh, come sempre sembra azzeccatissimo
spero personalmente che mi piacerà più del castello errante, che secondo me é stato un passo indietro rispetto all'ottimo Chihiro (che assieme a totoro é per me il migliore)

mi raccomando atchoo appena vedi comenta eh che son invasato
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: guren no kishi - 30 Ago 2008, 21:11
Atchoo, fatevi fare un autografo da Miya.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Conker82 - 30 Ago 2008, 21:46
Ma è la storia di un pescetto?   :D

Sono abbastanza deluso dal concept, ma speriamo in bene...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 31 Ago 2008, 07:06
Atchoo, fatevi fare un autografo da Miya.
Personalmente non sono interessato ad un autografo. L'ultima volta che venne a Venezia, finita la proiezione di Nausicaa, ci fu un assedio, a cui io non partecipai (la Pupa sì, ma senza risultati). Ma buon Dio, se sei un suo fan sai anche che è di carattere riservato, se non schivo, e che non vuole essere considerato una star... Egoismo da fan! :D

mi raccomando atchoo appena vedi comenta eh che son invasato
Eh, ma di solito oltre ad un "mi è piaciuto"/"non mi è piaciuto" non vado. Sono contrario alle analisi, alle interpretazioni "giuste": la visione di un film e le emozioni che ne scaturiscono sono un'esperienza molto personale. Sono davvero convinto che mi piacerà, non so, lo sento. Peggio di Terramare, per i miei personalissimi gusti, di sicuro non sarà. :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: JOtaro-kuJO - 31 Ago 2008, 12:15
Un paio di settimane fa sono stato al Museo Ghibli in giappone.
Non è che sono un fan numero 1, però sono rimasto davvero affascinato, se andate in giappone non ve lo perdete, ci sono un paio di cosette veramente eccezionali, se poi siete fan Ghibli è un must!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: guren no kishi - 31 Ago 2008, 12:26
Quanti mesi prima hai prenotato?
So che ci sono liste di attesa lunghissime.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 31 Ago 2008, 23:38
Eh, ma di solito oltre ad un "mi è piaciuto"/"non mi è piaciuto" non vado.
Mi è piaciuto. Molto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Konron - 31 Ago 2008, 23:45
Dove lo metteresti in una classifica dei film recenti della Ghibli? Diciamo da mononoke in poi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 01 Set 2008, 00:02
Mi è difficile stilare classifiche... Generalmente posiziono al vertice... l'ultimo film che ho visto!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: luca - 02 Set 2008, 14:05
ma ponyo quando esce in italia? 2009 ?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Konron - 02 Set 2008, 16:36
Ma in che lingua l'hai visto? jap subbato?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Darkside - 02 Set 2008, 16:36
Che scimmia per sto film... :o
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 02 Set 2008, 20:22
Ma in che lingua l'hai visto? jap subbato?
Sì, sottotitolato in italiano (da Gualtiero Cannarsi) e in inglese (sottotitoli ufficiali Studio Ghibli).

ma ponyo quando esce in italia? 2009 ?
Ad ottobre esce Totoro... Io credo che si possa realisticamente parlare di Pasqua.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Konron - 02 Set 2008, 20:29
Ma parlate di date al cinema? Io voglio il BD! quando esce jap? europeo immagino nel 2010  :no:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 02 Set 2008, 20:44
Con il suo stile pastelloso è più che sufficiente un dvd fatto bene. E per lo stesso motivo va assolutamente visto al cinema. :)
Non so se siano già usciti BD dello Studio Ghibli (mi riferisco al Giappone, ovviamente), ma non mi pare...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: eugenio - 03 Set 2008, 08:32
Ad ottobre esce Totoro...
Al cinema? o in DVD?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 03 Set 2008, 15:41
Ad ottobre esce Totoro...
Al cinema? o in DVD?

Al cinema.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: eugenio - 03 Set 2008, 16:50
Gioisco e mi preparo ad un grande evento.
Grazie per la notizia.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 03 Set 2008, 19:52
Se vai indietro di un paio di pagine trovi altri dettagli. ;)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 03 Set 2008, 23:45
Per me i migliori sono Totoro e Laputa.

Per voi?

Totoro e mononoke

a ruota laputa e spirited away

Nausicaa preferisco di molto il fumetto al film, Kiki molto carino a parte l'ultima parte un po' slegata e sostanzialmente stupidotta (la faccenda del dirigibile).

Non mi convincono porco rosso e howl (soprattutto howl), ah scordavo bello e di genere ma non troppo Cagliostro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: guren no kishi - 03 Set 2008, 23:51
Laputa, totoro, monoke.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 03 Set 2008, 23:53
Giobbi, secondo me Gake no ue no Ponyo ti piacerà parecchio.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 04 Set 2008, 10:46
Giobbi, secondo me Gake no ue no Ponyo ti piacerà parecchio.

Bene :), anche se sono più in ottica Diana ormai.


Ah e preferisco la montagna al mare temo cmnq ottimo, un problema con Howl é che la storia/scenggiatura é mal bilanciata e succedono cose un po' a caso verso la fine... spero qui il tutto sia più bilanciato/ben costruito.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 04 Set 2008, 18:48
Bene :), anche se sono più in ottica Diana ormai.
Piacerà anche/soprattutto a lei. :yes:

Anzi, devo dire alla Pupa di mettersi all'opera con la calamita Ponyo. :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Conker82 - 04 Set 2008, 20:10
Ma è vero che uscirà Totoro al cinema verso Novembre? 
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 04 Set 2008, 20:54
http://www.tfpforum.it/index.php?topic=4662.msg838309#msg838309

http://www.tfpforum.it/index.php?topic=4662.msg838903#msg838903

http://www.tfpforum.it/index.php?topic=4662.msg838942#msg838942

Prima avevo scritto ottobre, ma è 14 novembre.

Sinceramente non so quale aspetto di più tra Totoro e una seconda visione di Ponyo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Darkside - 05 Set 2008, 08:36
Il problema è in quanti cinema verrà proiettato  :cry:

Me lo immagino già, finisce nella sala scrausa di quel cinema di Modena sulla via Emilia (Nuovo Scala si chiama, forse?), l'unico che ha proiettato ai tempi Howl, eravamo in 10 a guardarlo e si sentiva anche da cazzo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Nekros - 07 Set 2008, 10:59
Totoro in italiano???? Mi farà uno strano sentirlo....
Miyazaki secondo me ha già dato, dopo Mononoke l'occidente lo ha incensato in ogni dove e ha raccolto consensi su consensi (come se prima non esistesse, mah!) e lo ha fatto con due film che reputo assolutamente mediocri e inconsistenti -Sen e Howl- malgrado sopraffini in tencica di animazione e introduzione di nuovi personaggi secondari spassosi e graficamente unici.
Il Ghibli è uno studio di animazione ottimo ma ho ben più di un timore verso l'acclamazione popolare di Ponyo, e temo si ripeterà quello che è successo con i precedenti lavori: cioè capolavoro audiovisivo ma trama infantile e ampollosa/inconsistente allo stesso tempo.

"Guardate: è l'amore!!" con questa frase volevo smettere di guardare il film, ma per fortuna era quasi finito :P
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 07 Set 2008, 11:17
Il problema è in quanti cinema verrà proiettato  :cry:

Me lo immagino già, finisce nella sala scrausa di quel cinema di Modena sulla via Emilia (Nuovo Scala si chiama, forse?), l'unico che ha proiettato ai tempi Howl, eravamo in 10 a guardarlo e si sentiva anche da cazzo.

Presente :)

Unico cinema tra modena, reggio e parma.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 07 Set 2008, 11:18
Concordo sulla sopravvalutazione di Sen to Chihiro no Kamikakushi e di Hauru no Ugoku Shiro. Concordo anche sul fatto che siano audiovisivamente eccezionali.
Gake no ue no Ponyo, però, è decisamente diverso. La trama è incosistente e infantile più o meno come quella di Tonari no Totoro. Nekros avvisato...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Nekros - 07 Set 2008, 11:38
La trama è incosistente e infantile più o meno come quella di Tonari no Totoro. Nekros avvisato...

... Nekros felice! Ma magari fosse alla Totoro!
Strano ma Totoro e Mononoke sono anche i miei preferiti ;)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 07 Set 2008, 11:49
Non credo sia strano. Sono tra i preferiti di tanti. :)
Io ho avuto una fase "epica", in cui ho preferito Mononoke Hime e Tenkuu no Shiro Rapyuta. Poi sono cresciuto*, ho visto Tonari no Totoro e ne sono rimasto rapito. Gake no ue no Ponyo, secondo me, ne ha lo stesso spirito.

* buffo che, invecchiando, si preferisca un'opera "per bambini". :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 07 Set 2008, 12:12
Hauru no Ugoku Shiro.
I giapponesi scrivono Hauru ma noi dobbiamo scrivere Howl, eh. Fortunatamente non abbiamo i loro problemi con le lingue straniere. Per farti un esempio: loro scrivono Debiruman ma noi dobbiamo scrivere Devilman, sennò siamo ridicoli. Io ogni tanto scrivo come loro ma soltanto per prenderli per il culo. XD

Comunque concordo anch'io sull'inconsistenza e conseguente sopravvalutazione degli ultimi due lavori di Miyazaki. I suoi film migliori sono i primissimi, secondo me.

EDIT: Non avevo refreshato e quindi non avevo letto il tuo post precedente al mio, ma chiaramente vale lo stesso discorso per Laputa/Rapyuta.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 07 Set 2008, 12:42
Senza polemica, The Fool: pensa a come scrivi le tue cose, tu, che a come scrivo le mie ci penso già io.
In genere, quando cito i titoli dello Studio Ghibli, utilizzo la traslitterazione dal giapponese. Questo perché:
a) è un bell'esercizio di memoria;
b) voglio scriverli in maniera uniforme (ed essendo alcune opere inedite...).
In base a b) potrei usare anche il titolo ufficiale inglese, ma la traslitterazione mi piace di più e, quindi, continuerò ad usarla senza pensare assolutamente di essere ridicolo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 07 Set 2008, 12:46
Senza polemica, The Fool: pensa a come scrivi le tue cose, tu, che a come scrivo le mie ci penso già io.
Ecco, lo sapevo.

Vabbe' io c'ho provato: era per farsi quattro chiacchiere, mica per riprenderti.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 07 Set 2008, 12:54
Il topic un argomento ce l'ha già: se vuoi facciamo quattro chiacchiere su quello. :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 07 Set 2008, 12:58


* buffo che, invecchiando, si preferisca un'opera "per bambini". :)

Ehm... devo quotare i miei post marieschi/pikmineschi del 2003 o teokrazia e gunny si suicidano?

----

Credo sia un discorso di "essenza" o "sostanza" cmnq.
Un'opera come chessò ninja gaiden/ninja scroll rischia di venire superata, diviene "fastidiosa" nel momento in cui la sua estetica risulta "infantile", un totoro invece é "infantile" nel senso che non contiene le sovrastrutture della cosiddetta "società adulta", su cui influisce periodo storico etc.., ma in effetti quello "sguardo del bambino" é uno sguardo meno "oscurato" dalle aspirazioni sociali giovanili.

Quindi sì l'anziano (!) ritorna bambino nel senso che torna a vedere la sostanza della realtà senza aspirazioni, sete di potere, etc... le sovrastrutture sociali perdono di significato.

Poi ci sono i costanti adolescenti magna magna alla berlusconi ma...

--

Cmnq non concordo nekros etc nel definire spirited away decadente, secondo me é molto buono... semplicemente l'ambientazione di mononoke (montagna vs salsomaggiore terme) la preferisco.

Howl invece sì è un po' inutile.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Xibal - 07 Set 2008, 14:09


* buffo che, invecchiando, si preferisca un'opera "per bambini". :)
Ne Il Castello Errante di Howl è una delle scoperte della protagonista:)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Xibal - 07 Set 2008, 14:10


Howl invece sì è un po' inutile.
Folle :o
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 07 Set 2008, 16:29
Io non ritengo Sen to Chihiro no Kamikakushi e Hauru no Ugoku Shiro inutili o mediocri. Sono però di più difficile visione e comprensione, non solo come contenuti, ma anche per una narrazione non proprio chiara (questo soprattutto Hauru no Ugoku Shiro). Soprattutto per un pubblico di bambini, target dichiarato, che piaccia o no, di Miyazaki. In queste due opere sembra essersene un po' dimenticato...
Portai mia sorella di 11 anni a vedere Sen to Chihiro no Kamikakushi: le piacque, ma era evidente che non avesse capito un tubo.
Se una undicenne vedesse Gake no ue no Ponyo, invece, non uscirebbe dal cinema con gli occhi a punto interrogativo, ma felici. Nonostante il film abbia comunque passaggi ostici, che richiedono più di una visione.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Emalord - 08 Set 2008, 08:30
Senza polemica, The Fool: pensa a come scrivi le tue cose, tu, che a come scrivo le mie ci penso già io.
In genere, quando cito i titoli dello Studio Ghibli, utilizzo la traslitterazione dal giapponese. Questo perché:
a) è un bell'esercizio di memoria;
b) voglio scriverli in maniera uniforme (ed essendo alcune opere inedite...).
In base a b) potrei usare anche il titolo ufficiale inglese, ma la traslitterazione mi piace di più e, quindi, continuerò ad usarla senza pensare assolutamente di essere ridicolo.

Si, ma io facevo fatica a capire di che stessi parlando  ???
Capisco benissimo cosa intendi, ma se ti dicessi che il tuo messaggio arriverebbe più diretto ai tuoi lettori se usassi le titolazioni occidentali, potrebbe farti valutare un cambio di rotta?  :P
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 08 Set 2008, 19:31
Sinceramente non ci avevo pensato, abituato come sono a leggere/scrivere su StudioGhibli.org.
D'ora in poi userò la traslitterazione e, tra parentesi, il titolo ufficiale in inglese. :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 09 Set 2008, 12:41
Io non ritengo Sen to Chihiro no Kamikakushi e Hauru no Ugoku Shiro inutili o mediocri. Sono però di più difficile visione e comprensione, non solo come contenuti, ma anche per una narrazione non proprio chiara (questo soprattutto Hauru no Ugoku Shiro). Soprattutto per un pubblico di bambini, target dichiarato, che piaccia o no, di Miyazaki. In queste due opere sembra essersene un po' dimenticato...
Portai mia sorella di 11 anni a vedere Sen to Chihiro no Kamikakushi: le piacque, ma era evidente che non avesse capito un tubo.
Se una undicenne vedesse Gake no ue no Ponyo, invece, non uscirebbe dal cinema con gli occhi a punto interrogativo, ma felici. Nonostante il film abbia comunque passaggi ostici, che richiedono più di una visione.

Non mi convince del tutto, proprio perché spirited away più essere benissimo colto senza essere compreso "razionalmente".*
Anzi é proprio questa la forza sua e dei bambini (al pari di totoro.. ricordo un brrrr mini-recensione di gunny al riguardo invece), sono film che non si fermano all'aspetto razionale e vanno invece in profondità, propongono quindi un grado di comprensione che é presente sia nel bambino che nell'adulto
Spoiler (click to show/hide)
Howl invece è più razionale-occidentale, quindi (per gli occidentali) piuttosto inutile/già visto-già letto.



* E credo che cmnq alcune caratterizzazioni che per noi risultano "surreali" in giappone siano date per scontate, un po' come se trovassimo in una stanza un bue ed un asinello per un occidentale é una simbologia evidente.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: luca - 09 Set 2008, 14:00
a me howl è piaciuto...leggermente meno della città incantanta, però lo ho apprezzato davvero.
non vedo l' ora di vedere totoro, mai visto, e sopratutto ponyo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 09 Set 2008, 20:12
Non mi convince del tutto, proprio perché spirited away più essere benissimo colto senza essere compreso "razionalmente".*
Anzi é proprio questa la forza sua e dei bambini (al pari di totoro.. ricordo un brrrr mini-recensione di gunny al riguardo invece), sono film che non si fermano all'aspetto razionale e vanno invece in profondità, propongono quindi un grado di comprensione che é presente sia nel bambino che nell'adulto
Spoiler (click to show/hide)
Howl invece è più razionale-occidentale, quindi (per gli occidentali) piuttosto inutile/già visto-già letto.



* E credo che cmnq alcune caratterizzazioni che per noi risultano "surreali" in giappone siano date per scontate, un po' come se trovassimo in una stanza un bue ed un asinello per un occidentale é una simbologia evidente.
Però non credere che i bambini non si pongano domande... Ritengo My Neighbor Totoro e Ponyo On A Cliff (va bene il titolo completo in inglese? :P) più "dolci" rispetto a Spirited Away. Poi dipende dal bambino (o dall'adulto).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 09 Set 2008, 20:22
va bene il titolo completo in inglese? :P
Orribile. :P

"Gake no Ue no Ponyo" è perfetto, non fa una grinza; idem "Tonari no Totoro". Usi il titolo originale e la gente capisce di cosa stai parlando.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 09 Set 2008, 20:24
The Fool, soffri di personalità multipla? :-*
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 09 Set 2008, 20:39
:lol:

Ti spiego subito: secondo me "Howl no Ugoku Shiro" è perfetto [titolo originale comprensibile], mentre "Hauru no Ugoku Shiro", sempre secondo il mio modesto parere, non va bene, perché la genta pensa che la parola "hauru" significhi chissà cosa, e quindi non capisce di quale film tu stia parlando. Se scrivi la parola "Howl" invece è pressoché impossibile non capire. Stesso identico discorso per "Tenkū no Shiro Laputa".

Per "Sen to Chihiro no Kamikakushi" invece il discorso è più complesso, perché il titolo occidentale non c'azzecca una fava con quello originale, quindi io userei il doppio titolo. Però se uno ha visto il film dovrebbe capire comunque, visto che Sen/Chihiro è il nome della piccola protagonista.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: guren no kishi - 09 Set 2008, 20:45
la finiamo di mettere tutta la roba in giappo come se fosse in inglese, con una maiuscola per ogni parola?
maiuscola la lettera iniziale e maiuscolo in caso di nome proprio.
tutto il resto va minusculo.
dai, fate i bravi.

Gake no ue no Ponyo
Sen to Chihiro no kamikakushi
Kaze no tani no Nausicaä
Tenkū no shiro Laputa
Howl no ugoku shiro

ecc.

uff.

ecc.

edit: fixed.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 09 Set 2008, 20:55
Hai dimenticato la dieresi sull'ultima A di "Nausicaä". :P
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: EGO - 09 Set 2008, 21:21
Howl invece è più razionale-occidentale, quindi (per gli occidentali) piuttosto inutile/già visto-già letto.

Vorrei poter rispondere:
Citazione da: EGO
Ah sì? Strano, io sono uscito dalla sala con la sensazione che sia un film pieno di cose non dette, di ellissi narrative e di simbologie poco chiare.

Però posso già immaginare i toni delle risposte di Giobbi, quindi cimentarmi non mi porterebbe molto lontano...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 09 Set 2008, 22:30
Guren, Fool mettete " :educated:" nei vostri post  :D

Fategli scrivere come vuole no? Sempre a puntualizzare state :D

Se i jap scrivono l'inglese in modo orribile, il Pupo non può? :P
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Xibal - 10 Set 2008, 02:12
In effetti Howl è pieno di simbologie che si rifanno a certe tradizioni occidentali.
E' il mio preferito assieme a Spirited Away, ogni volta che rivedo la scena col commento musicale di "The boy who accepted the star" mi vengono i brividi...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 10 Set 2008, 11:45
Howl invece è più razionale-occidentale, quindi (per gli occidentali) piuttosto inutile/già visto-già letto.

Vorrei poter rispondere:
Citazione da: EGO
Ah sì? Strano, io sono uscito dalla sala con la sensazione che sia un film pieno di cose non dette, di ellissi narrative e di simbologie poco chiare.

Però posso già immaginare i toni delle risposte di Giobbi, quindi cimentarmi non mi porterebbe molto lontano...

No no cimentati, prometto di non rispondere ;)




-----


Però non credere che i bambini non si pongano domande... Ritengo My Neighbor Totoro e Ponyo On A Cliff (va bene il titolo completo in inglese? :P) più "dolci" rispetto a Spirited Away. Poi dipende dal bambino (o dall'adulto).

Lungi da me, sai quanti "perché" a raffica mi becco al giorno?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 17 Set 2008, 18:51
Non porto buone notizie...
Totoro spostato da novembre a maggio, per poter sfruttare l'effetto Ponyo, in uscita a marzo.

http://www.nanoda.com/it/editoriali/intervista-a-lucky-red.html

Ci sono varie conferme sul progetto.

Sta a voi considerare il tutto un bicchiere mezzo pieno (= conferme varie) o mezzo vuoto (= ennesimo rinvio Ghibli).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Noldor - 17 Set 2008, 19:04
vediamo il bicchiere mezzo pieno dai.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 17 Set 2008, 20:01
Anch'io direi di vederlo mezzo pieno; alla fine il film è del 1988, abbiamo aspettato 20 anni, qualche mese in più non cambia niente.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: luca - 19 Set 2008, 13:37
noooooo.....almeno uno dei due prima di fine anno volevo vederlo.....
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: mog_tom - 19 Set 2008, 15:34
E che Carso, Ponyo a marzo...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: -Elta- - 19 Set 2008, 22:06
noi torniamo felicemente nell'88
e in giappone esce Cagliostro in BD a dicembre
buono
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 19 Set 2008, 23:01
e in giappone esce Cagliostro in BD a dicembre
Buona notizia, questa. Sono curioso di vedere come si comporterà un film non recente né in CG in HD.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: -Elta- - 20 Set 2008, 01:48
Buona notizia, questa. Sono curioso di vedere come si comporterà un film non recente né in CG in HD.

anch'io, ma
attenzione alle specifiche http://tinyurl.com/4fphlv (http://tinyurl.com/4fphlv)
:no:

di lupin pare esca anche la prima serie, sempre a dicembre
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 20 Set 2008, 10:45
vediamo il bicchiere mezzo pieno dai.

Mezzo vuoto.

Anche perché magari era totoro a tirare ponyo e non viceversa (non é che il recente howl facesse sfracelli al botteghino)

Ergo a un rinvio potrebbe aggiungersene un altro etc...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Thar - 20 Set 2008, 15:59
Qui un'intervista a Stefano Massenzi, responsabile delle acquisizioni Lucky Red

http://animeclick.lycos.it/notizia.php?id=20016

Qui, invece, un link ad un forum di animazione, dove (a volte) scrive lo stesso Gualtiero Cannarsi sotto allo pseudonimo di Shito.

http://server38.ipslink.com/~plusnetw/index.php?s=c52e732abff54596a8668f0472789c3b&showtopic=62626

P.S.: nel regolamento non c'è niente che vieti il link ad altri forum, ma, nel caso che non fosse gradito/permesso/etc., lo tolgo subito.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 20 Set 2008, 20:44
Thar, ho linkato la stessa intervista qua (http://www.tfpforum.it/index.php?topic=4662.msg869748#msg869748) (ovvero pochi post sopra).

Giobbi, non dovrebbe essere come ipotizzi (e come ha fatto per anni Buena Vista): la data di marzo per Ponyo è ufficiale. Totoro verrà doppiato nei prossimi giorni e non credo verrà ulteriormente rinviato.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Thar - 20 Set 2008, 22:38
Thar, ho linkato la stessa intervista qua (http://www.tfpforum.it/index.php?topic=4662.msg869748#msg869748) (ovvero pochi post sopra).

 :-[ :-[ :-[
...non l'avevo vista... :(
 :-[ :-[ :-[
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 21 Set 2008, 13:57
vediamo il bicchiere mezzo pieno dai.

Mezzo vuoto.

Anche perché magari era totoro a tirare ponyo e non viceversa (non é che il recente howl facesse sfracelli al botteghino)

Ergo a un rinvio potrebbe aggiungersene un altro etc...

Secondo me dipende dal target di spettatori che hanno in mente.
Totoro non credo che possa appassionare un under 16 perché di fatto non offre un intreccio appassionante, avventura, suspance. E' pura poesia, filosofia, arte. Non sono convinto che la visione di Totoro da parte di un publico adolescente possa invogliare a vedere l'altro.
D'altro canto il pubblico adulto che può apprezzare le qualità di Totoro potrebbe non essere così numeroso (da questa considerazione deriva il fatto che gli ultimi famosi film Ghibli nella mia cità hanno avuto una programmazione scandalosa, relegati a pomeriggio e solo sabato sera)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 21 Set 2008, 14:04
Ponyo avrà un buon traino grazie a Venezia. Quando uscirà al cinema verrà sicuramente "coccolato" da tg e riviste. Tra l'altro non parliamo di un film "difficile", ma di un film per tutti, nel vero senso della parola. Totoro è un film con un approccio simile e proporlo dopo potrebbe massimizzare gli investimenti. Proporlo prima potrebbe "bruciarlo". E sarebbe un vero peccato.
Questa, almeno, è la mia speranza (e quella di Lucky Red).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 21 Set 2008, 14:15
Secondo me hanno fatto bene, meglio Ponyo prima e Totoro dopo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 21 Set 2008, 16:19
Speriamo seguano anche tutti gli altri.
Oggi stavo riguardando alcuni dvd Ghibli precedenti (quelli Buena Vista e quello Universal) e non sono un granché dal punto di vista video (Mononoke escluso). Quelli Lucky Red sono buoni.
Mi riferisco ai dvd pal italiani.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 21 Set 2008, 16:53
vediamo il bicchiere mezzo pieno dai.

Mezzo vuoto.

Anche perché magari era totoro a tirare ponyo e non viceversa (non é che il recente howl facesse sfracelli al botteghino)

Ergo a un rinvio potrebbe aggiungersene un altro etc...

Secondo me dipende dal target di spettatori che hanno in mente.
Totoro non credo che possa appassionare un under 16 perché di fatto non offre un intreccio appassionante, avventura, suspance. E' pura poesia, filosofia, arte. Non sono convinto che la visione di Totoro da parte di un publico adolescente possa invogliare a vedere l'altro.
D'altro canto il pubblico adulto che può apprezzare le qualità di Totoro potrebbe non essere così numeroso (da questa considerazione deriva il fatto che gli ultimi famosi film Ghibli nella mia cità hanno avuto una programmazione scandalosa, relegati a pomeriggio e solo sabato sera)

boh Diana ha 2 anni e totoro le piace molto, al pari di robin hood o nemo.

Mentre chessò non ama "gli incredibili" che é un film da bimbi un po' più vecchi mi sa, trama un po' arzigogolata.

Ergo totoro (così come ponyo a quanto ho capito) ha come target primario i bimbi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 21 Set 2008, 16:54
Thar, ho linkato la stessa intervista qua (http://www.tfpforum.it/index.php?topic=4662.msg869748#msg869748) (ovvero pochi post sopra).

Giobbi, non dovrebbe essere come ipotizzi (e come ha fatto per anni Buena Vista): la data di marzo per Ponyo è ufficiale. Totoro verrà doppiato nei prossimi giorni e non credo verrà ulteriormente rinviato.


Anche Nausicaa era stato doppiato in italiano anni fa...

Vedrem e speriam..
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 21 Set 2008, 17:01
Era stato doppiato anche Totoro, se è per questo. :)

Comunque Lucky Red non è Buena Vista.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 21 Set 2008, 18:50
Era stato doppiato anche Totoro, se è per questo. :)

Comunque Lucky Red non è Buena Vista.

Sì ma se neo-nemo floppa di brutto, totoro ce lo scordiamo.


Temo eh.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 21 Set 2008, 18:55
No, Totoro no, ormai. Ci scordiamo tutti gli inediti e le riedizioni, però.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: omotigre - 21 Set 2008, 19:13
Era stato doppiato anche Totoro, se è per questo. :)

Comunque Lucky Red non è Buena Vista.

Strano che non ne siano circolate versioni rubate in giro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 20 Ott 2008, 23:50
Domani inizia il doppiaggio di Totoro! :yes:

Chi volesse qualche news può seguire questo topic: http://www.studioghibli.org/forum/viewtopic.php?f=21&t=2456&start=0&st=0&sk=t&sd=a

Scrive Gualtiero "Shito" Cannarsi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: lo zaffo - 21 Ott 2008, 00:02
No, Totoro no, ormai. Ci scordiamo tutti gli inediti e le riedizioni, però.
Di questo non sarei sicuro, credo infatti che in Lucky Red siano coscienti che i film Ghibli in Italia facciano più DVD venduti, magari non a prezzo pieno, che biglietti staccati in sala.
Comunque mi prendo volentieri Ponyo e Totoro - e ci vuole poco - per un doppiaggio emozionale di Ocean Waves o di Omohide Poroporo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 21 Ott 2008, 00:05
Ma speriamo che vadano bene, dai. Così ce li vediamo pure al cinema. :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: sardifra - 21 Ott 2008, 13:29
Domani inizia il doppiaggio di Totoro! :yes:

Chi volesse qualche news può seguire questo topic: http://www.studioghibli.org/forum/viewtopic.php?f=21&t=2456&start=0&st=0&sk=t&sd=a

Scrive Gualtiero "Shito" Cannarsi.

Ma non doveva uscire nelle sale intorno a metà novembre?
Cela fanno???
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 21 Ott 2008, 13:31
Leggi i post precedenti: è stato posticipato a maggio circa, dopo l'uscita di Ponyo a marzo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: sardifra - 21 Ott 2008, 13:58
Leggi i post precedenti: è stato posticipato a maggio circa, dopo l'uscita di Ponyo a marzo.

 :cry:

Ecco cosa succede ad avere accesso a internet solo in pausa pranzo... Mi sento fuori dal mondo  >:(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Tsukumo - 21 Ott 2008, 18:08
ho visto Ponyo.
Bello, anche se con qualche salto narrativo di troppo.
Le sequenze che lasciano a bocca aperta ci sono(l'arrivo di Ponyo) ma in alcuni punti accadono cose che non sono proprio chiarissime (un po' come in Howl).
Detto questo mi chiedo quanto un bambino occidentale riuscirà ad apprezzare di questo film....
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: luca - 20 Mar 2009, 12:29
esce oggi!!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: guren no kishi - 20 Mar 2009, 12:39
In quasi 200 sale.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 20 Mar 2009, 13:03
Sì, fate uno sforzo e andate a vederlo anche se il doppiaggio fa cagare. Su, su che vorrei anche riuscire a vedermi Totoro e Laputa sul grande schermo in un prossimo futuro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: rule_z - 20 Mar 2009, 14:11
A Milano in seconda serata lo fanno solo alla Bicocca -__-
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 20 Mar 2009, 17:19
il doppiaggio fa cagare.
Mi spieghi cos'ha che non va?
Parli della scelta delle voci o dell'adattamento?
Le prime vengono approvate dallo Studio Ghibli stesso e, da quello che ho potuto sentire, sono quanto di più fedele all'originale si potesse ottenere. La doppiatrice di Ponyo è impressionante, in questo senso.
Sul secondo potrei chiederti qual è la tua conoscenza del giapponese, ma non voglio essere polemico, voglio solo capire il perché della tua affermazione.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: luca - 20 Mar 2009, 17:39
volevo vederlo qs sera ma non lo programmano...sarà per domenica pomeriggio (oltre qs weekend rischio di vederlo fuori).
orari di programmazione infami a brescia, o le 14 o le 16.00.....in provincia l' ebbrezza delle 19 ma dopo cena nada....no comment.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 20 Mar 2009, 18:21
il doppiaggio fa cagare.
Mi spieghi cos'ha che non va?
Parli della scelta delle voci o dell'adattamento?
Le prime vengono approvate dallo Studio Ghibli stesso e, da quello che ho potuto sentire, sono quanto di più fedele all'originale si potesse ottenere. La doppiatrice di Ponyo è impressionante, in questo senso.
Sul secondo potrei chiederti qual è la tua conoscenza del giapponese, ma non voglio essere polemico, voglio solo capire il perché della tua affermazione.

Mah, purtroppo il giapponese non fa parte delle mie innumerevoli conoscenze linguistiche (che annoverano l'Italiano, il napoletano, un po' di milanese e romano ed elementi d'inglese parlato alla Totò), tuttavia proprio la voce della protagonista è insopportabile. Quella originale, a dirla tutta, non me la ricordo, ma questa italiana è da stordimento timpani. Possibile quindi che lo fosse pure quella giappa, ma il risultato non cambia.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 21 Mar 2009, 12:01
Uscito anche in Maremma.
In 1 sala con 2 soli spettacoli alle 15:00 e alle 17:00. Insomma, roba da bimbi dele elementari accompagnati dai genitori.
Ma è veramente così? Lo stile un po' me lo fa pensare però L'autore mi fa ben sperare.
Sulla Nazione gli danno 8.
Oggi vorrei provare ad andarci
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: guren no kishi - 21 Mar 2009, 12:57
Insomma, roba da bimbi dele elementari
Ma non lo sai che Pònio è un cartone come tanti e non un film d'animazione per tutti, anche per gli over 90?
:)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 21 Mar 2009, 15:48
Quindi lo sconsigli? O era ironico?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: guren no kishi - 21 Mar 2009, 15:57
Ironico, ovvio.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 21 Mar 2009, 19:02
Meno male perché sono un vero fan dello studio Ghibli. Ormai vado domani pomeriggio
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 22 Mar 2009, 21:55
Spero di sbagliarmi, ma ho idea che gli incassi siano stati disastrosi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Getter - 22 Mar 2009, 22:07
Spero di sbagliarmi, ma ho idea che gli incassi siano stati disastrosi.
Già, pare anche a me, nonostante la lettera aperta di Cannarsi, che mi sono permesso di contestare qui (http://www.asianfeast.org/forum/topic.asp?TOPIC_ID=2750&whichpage=7).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 22 Mar 2009, 23:48
Sono andato oggi a vederlo. Al cinea io e mio fratello (33 anni io e 30 lui) e poi sala piena di genitori sulla quarantina con figli dai 5 ai 10 anni.
Bello, ma devo rifletterci su. Insomma, sono uscito dal cinema con una sensazione di piacere e serenità, ma non so perché. Non so perché mi ha dato piacere vedere quest'opera.
Merierebbe rivederlo fra qualche mese.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: guren no kishi - 22 Mar 2009, 23:53
quando è apparsa la bimba col fiocco amica di Sousuke mi è sfuggito un "Kiki!".

shhhhh
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Darkside - 23 Mar 2009, 09:03
E' strano. Esci dal cinema e pensi che non sia stato poi questo granchè, poi ne parli un po', ripensi a tutti i particolari, e già oggi mi verrebbe la voglia di rivederlo. E stanotte ho sognato Ponyo  :-[
Credo che questo film parli particolarmente ai bambini, e dal quel punto di vista è straordinario.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 23 Mar 2009, 12:02
Spero di sbagliarmi, ma ho idea che gli incassi siano stati disastrosi.

Infatti.236.767 euro con una media per sala di appena 1.287euro. Se arriva a superare il mezzo milione è un miracolo, anche perchè è altamente probabile che la prossima settimana in molte sale smantellino. L'unica è vedere se il passaparola funziona (posto ci sia).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Darkside - 23 Mar 2009, 12:07
Speriamo a questo punto che non ci tolgano Totoro  :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: guren no kishi - 23 Mar 2009, 12:21
Probabile.
Mi riguarderò il dvd.
:yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 23 Mar 2009, 13:41
E' strano. Esci dal cinema e pensi che non sia stato poi questo granchè, poi ne parli un po', ripensi a tutti i particolari, e già oggi mi verrebbe la voglia di rivederlo. E stanotte ho sognato Ponyo  :-[
Credo che questo film parli particolarmente ai bambini, e dal quel punto di vista è straordinario.
allora è come totoro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Darkside - 23 Mar 2009, 14:30
Beh, Totoro a livello emotivo è 10 volte meglio, sarà che il tema della natura mi sta particolarmente a cuore.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 23 Mar 2009, 21:22
Bellissimo. Ma solo fino ad un certo punto
Spoiler (click to show/hide)

Peccato, però un finale come quello sinceramente, nemmeno l'albero azzurro :no:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 28 Mar 2009, 01:33
Visto qualche giorno fa, considerazioni a freddo:
Miyazaki crea un altro momento bellissimo di cinema e di arte in generale anche se questa volta orientato principalmente ai più piccoli. Magnifico il modo in cui film sia didascalico nello spiegare il rispetto della natura, degli anziani, dei diversi in generale. I disegni sono come al solito stupendi, in particolare ho apprezzato moltissimo i titoli di testa e quelli di coda, dei veri e propri acquarelli su schermo. Assai particolare per me che probabilmente non conosco la cultura nipponica così tanto il fatto che il piccolo Suske chiama i genitori per nome invece che mamma e papà. Se avessi un figlio anche grandicello, oltre i 10 anni, lo porterei a vedere questo film di sicuro. Leggo molti che si sono lamentati del doppiaggio. Sono sempre contro il doppiaggio, però mi sembra che in questo caso sia stato fatto veramente un buon lavoro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Conker82 - 13 Ago 2009, 08:24
http://www.luckyred.it/totoro/

L'avessero distribuito 20 anni fa' sarei stato un bambino migliore.  :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Getter - 15 Ago 2009, 16:08
Possiate crepare tra le fiamme del terrorismo otaku.
http://www.youtube.com/watch?v=sil9nclPe2I
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 15 Ago 2009, 16:17
Possiate crepare tra le fiamme del terrorismo otaku.
http://www.youtube.com/watch?v=sil9nclPe2I

 :D che gran cagata. Il video lo hai uppato tu però, non ti nascondere! (fantastico quando si vedono i punti interrogativi) Cmq da quel che ricordo io trovai assolutamente insopportabile sia la voce della protagonista jappo che l'equivalente italiana.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Getter - 15 Ago 2009, 16:27
Io fin da subito non ho gradito la traduzione italiana della sigla, sensazione poi acuita dal fatto che proprio Cannarsi con l'uscita nelle sale di Ponyo aveva invitato a compredere e fondare una cultura degli anime rispettosa degli originali. Qui però si travalica il buonsenso artistico.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 15 Ago 2009, 16:35
Tra l'altro al primo ascolto a causa dell'effetto distorsione avevo capito "she's a little bitch" al posto di "she's a little fish"...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 15 Ago 2009, 19:57
Io fin da subito non ho gradito la traduzione italiana della sigla, sensazione poi acuita dal fatto che proprio Cannarsi con l'uscita nelle sale di Ponyo aveva invitato a compredere e fondare una cultura degli anime rispettosa degli originali. Qui però si travalica il buonsenso artistico.
Mah, è una traduzione praticamente letterale, a quanto dice lui, cos'ha che non va? Avresti preferito mantenere la canzone originale?
Più che altro ricordo quanto fosse preoccupato che il suo adattamento non venisse accettato (lo stesso dopo per la canzone di Totoro) e, ascoltando 'sta schifezza yankee, non capisco il motivo di questa preoccupazione.
Cannarsi ha quella visione dell'adattamento da sempre (e anche qua: cosa non va in una cultura dell'adattamento, non solo degli anime, che rispetti l'originale?), mica ha iniziato con Ponyo. Anzi la "lettera aperta", a cui credo tu ti riferisca, è una delle cose più pacate che gli ho visto scrivere.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: KatanaKGB - 16 Ago 2009, 01:11
Possiate crepare tra le fiamme del terrorismo otaku.
http://www.youtube.com/watch?v=sil9nclPe2I
l'autotune (se si chiama così quell'effettosulla voce) deve morire.
e così chi ha perpreatato questo scempio
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: paschy - 16 Ago 2009, 01:31
totoro ita il 19 in sala distribuito dalla lucky red
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Getter - 16 Ago 2009, 03:02
Io fin da subito non ho gradito la traduzione italiana della sigla, sensazione poi acuita dal fatto che proprio Cannarsi con l'uscita nelle sale di Ponyo aveva invitato a compredere e fondare una cultura degli anime rispettosa degli originali. Qui però si travalica il buonsenso artistico.
Mah, è una traduzione praticamente letterale, a quanto dice lui, cos'ha che non va? Avresti preferito mantenere la canzone originale?
Più che altro ricordo quanto fosse preoccupato che il suo adattamento non venisse accettato (lo stesso dopo per la canzone di Totoro) e, ascoltando 'sta schifezza yankee, non capisco il motivo di questa preoccupazione.
Cannarsi ha quella visione dell'adattamento da sempre (e anche qua: cosa non va in una cultura dell'adattamento, non solo degli anime, che rispetti l'originale?), mica ha iniziato con Ponyo. Anzi la "lettera aperta", a cui credo tu ti riferisca, è una delle cose più pacate che gli ho visto scrivere.
Atchoo, mi stai facendo notare delle cose che non ho detto.
Non sto contestando l'adattamento di Ponyo, che per informazione non ho neanche sentito e quindi non potrei giudicare (e anche avendolo fatto potrei basarmi solo su una traduzione letterale del testo - penso inesistente - giacchè il giapponese non lo conosco). Come hai intuito, sì, avrei mantenuto solo e soltanto la sigla originale senza bisogno di attaccarci una inutile controparte italiana, per quanto ben fatta possa risultare. Era meglio aggiungerci dei fedeli sottotitoli come già fatto ne Il Castello Errante di Howl, perchè secondo me dimostra maggiore attenzione e l'accettazione della lingua originale. In fondo se vedo un film americano di giovani negri accompagnato da una colonna sonora rap e hip-hop non mi verrebbe neppure in mente di pretendere un adattamento di tali brani cantati da J Ax. ^^'
Con questa pratica invece, che ricalca in pieno la tradizione dei film animati Disney, si vuole solo venire incontro ai bimbi. Ok, ma agendo così viene meno proprio quel continuo battere sull'identità culturale fatto Cannarsi nella sua lettera aperta, cioè la maggior fedeltà agli originali e la necessità di creare una base nei bambini.
Cito:
Da un lato, un'uscita artisticamente impeccabile, ma economicamente misera, non muove nulla. Non vi è un investimento serio, e quindi neppure la visibilità mediatica reale del prodotto è tale da raggiungere nuovi fruitori. All'opposto, anche la diffusione commercialmente sovraesposta di un prodotto di gran visibilità, ma tuttavia non culturalmente rispettoso della sua eredità culturale originale, non crea nulla, perché non comunica nulla di vero al pubblico.
Uscite cinematografiche come quelle di 'Ken' o 'Lupin', quindi, non significano nulla.
[...]
Esce in duecento copie con una localizzazione italiana fedele all'originale, dove il bambino protagonista, un bambino giapponese, viene chiamato 'Sosukechan', dove si parla -con naturalezza e normalità- di Dea Kannon e di Urashima Taro, perché è un film giapponese ambientato in Giappone. Ed è un film per bambini, ovvero i soggetti ideali per il fondamento di una nuova cultura.
[...]
Soprattutto quando Lucky Red ha già dichiarato la sua intenzione a distribuire l'intero catalogo dei film di Miyazaki nei cinema italiani, e di distribuirli nella totale fedeltà artistica e culturale agli originali, [...]
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ghigi - 16 Ago 2009, 09:15
Tra l'altro al primo ascolto a causa dell'effetto distorsione avevo capito "she's a little bitch" al posto di "she's a little fish"...

(http://www.exposay.com/celebrity-photos/noah-cyrus-monster-house-los-angeles-premiere-j4OT2N.jpg)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Akidaso - 16 Ago 2009, 10:07
http://www.youtube.com/watch?v=NzHG9DCZOlg&feature=PlayList&p=F68C7E59804CEB00&playnext=1&playnext_from=PL&index=15

Che poi questa è la versione italiana della canzone, che io non trovo niente male, è praticamente uguale alla versione originale...
Ecco fin che i lavori son fatti così non mi turbano, certo la versione americata è scandalosa.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 16 Ago 2009, 10:29
Come hai intuito, sì, avrei mantenuto solo e soltanto la sigla originale senza bisogno di attaccarci una inutile controparte italiana, per quanto ben fatta possa risultare.
E' gentile, da parte tua, definire la mia una intuizione, quando in realtà avevo capito tutt'altro... ;)

Di questa cosa, comunque, ho avuto modo di parlarne con Cannarsi stesso, proprio perché mi era sembrata strana e contradditoria questa svolta, ovvero l'adattamento di una canzone. Non so se abbia ricevuto, in tal senso, spinte da Lucky Red per ottenere un "effetto disneyano". Lui, ovviamente, nega (e, conoscendo il personaggio, non credo dica balle) e sostiene ciò che ha sempre sostenuto: quello che è comprensibile alle orecchie (banalmente: quello che trovi sul dizionario) di un giapponese deve esserlo alle orecchie di un italiano, nel momento in cui vede il film. Canzoni comprese, a differenza di un tempo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 16 Ago 2009, 13:34
Cannarsi è fatto così, ormai dovreste conoscerlo tutti.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 11 Set 2009, 18:58
http://www.youtube.com/watch?v=NzHG9DCZOlg&feature=PlayList&p=F68C7E59804CEB00&playnext=1&playnext_from=PL&index=15

Che poi questa è la versione italiana della canzone, che io non trovo niente male, è praticamente uguale alla versione originale...
Ecco fin che i lavori son fatti così non mi turbano, certo la versione americata è scandalosa.

Straquoto.
Dio mio... Cosa riusciranno a fare al povero Totoro?

Apparsa a Grosseto al multisala la locandina di quest'ultimo. Io vidi anni fa il DVD giapponese sottotitolato in Inglese. In effetti non me ne sono innamorato ma una seconda chance glie la darò.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 13 Set 2009, 12:59
Venezia porta sempre con sé buone notizie per gli appassionati dello Studio Ghibli...

Citazione da: Jigen
Ieri io, Kaorj, Hols e Sakura siamo stati alla Mostra del Cinema di Venezia e abbiamo parlato con le ragazze dello stand della Lucky Red.
Ci hanno comunicato ufficialmente che Ponyo esce in dvd per la vendita l'11 novembre, in due edizioni (sia singolo disco che doppio).
Inoltre, udite udite, a seguire uscirà l' 8 dicembre l'edizione Blu Ray!
(sempre Lucky red, non quella giapponese.  :tongue: )

Tra le altre cose ci hanno detto che a prescindere dai risultati delle sale, i film Ghibli finora hanno avuto un ottimo riscontro nelle uscite in dvd, anche quelle più prestigiose. "Il castello errante di Howl" ha venduto più nella edizione doppio disco che nella singola (le ragazze ci hanno confidato di aver tagliato loro a mano tutti i fotogrammi dell'edizione speciale  :sorriso2: )

http://www.studioghibli.org/forum/viewtopic.php?f=21&t=2564&p=61648#p61644

Mi spiace solo un pochino per l'edizione a due dvd, che sarà sicuramente più bella di quella bd, visti gli standard Lucky Red.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: omotigre - 23 Set 2009, 23:24
Ho appena visto Totoro per la prima volta e al cinema... davvero magico. :yes:
Credo sia uno dei film ghibli che ho apprezzato di più, e mi conferma che i vecchi film hanno immediatezza che nelle nuove opere purtroppo è andata persa.

Però ad occhio mi sembra che il doppiaggio, pur essendo apprezzabile, non sia molto fedele, anzi in alcune micro passaggi direi pure che sia fuori sincrono.
Un mio amico in sala con me che lo aveva già visto con i sub ITA mi ha confermato che effettivamente il senso di alcune battute era diverso, anche i riferimento agli spiriti e ai fantasmi era più evidente in originale. Confermate?

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: paschy - 24 Set 2009, 00:58
Si, mia figlia ha il culto di totoro, pensa conosce a memoria le frasi in giapponese.
molte parti tradotte sono state adattate alla nostra cultura che ha poco a vedere con spiriti della natura oppure che sono sascosti nelle cose.Così, noi italianotti dobbiamo sorbirci inutili adolcimenti, e grandi forzature.
comunque va bene così , infondo hanno impiegato solo 21 anni a portarlo in italia, alleluia.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 24 Set 2009, 07:17
Però ad occhio mi sembra che il doppiaggio, pur essendo apprezzabile, non sia molto fedele, anzi in alcune micro passaggi direi pure che sia fuori sincrono.
Un mio amico in sala con me che lo aveva già visto con i sub ITA mi ha confermato che effettivamente il senso di alcune battute era diverso, anche i riferimento agli spiriti e ai fantasmi era più evidente in originale. Confermate?
Se vuoi ti presento il direttore del doppiaggio nonché adattatore... Escludo nella maniera più assoluta che vi siano infedeltà, da quanto è scrupoloso. L'adattamento delle canzoni è un buon esempio del suo metodo di lavoro.
Sgriderebbe senz'altro il tuo amico: i sub ITA sarebbero l'originale? O ho capito male e il tuo amico conosce il giapponese?
Per i problemi di sincrono non saprei: conosco diverse persone che l'hanno visto e non se ne sono lamentate. Ma parli di un fuori sincrono dovuto alla scelta delle parole o un qualcosa di natura tecnica (tipo video di YouTube, per capirci)?

molte parti tradotte sono state adattate alla nostra cultura che ha poco a vedere con spiriti della natura oppure che sono sascosti nelle cose.Così, noi italianotti dobbiamo sorbirci inutili adolcimenti, e grandi forzature.
Sei assolutamente fuori strada: anche tu conosci il giapponese? O lo conosce tua figlia?
Da alcuni è stata addirittura criticata l'eccessiva fedeltà e/o l'utilizzo di un italiano "strano".

Notate che non difendo per partito preso Gualtiero Cannarsi, responsabile dell'adattamento e direttore del doppiaggio, visto che ogni tanto ci "litigo" pure. Ma so come lavora. Se volete saperlo anche voi, basta che passiate sul forum studioghibli.org (http://www.studioghibli.org/forum/index.php) e diate un'occhiata ai suoi diari di lavorazione. Potete pure chiedere spiegazioni a lui (il nick è Shito), è sempre disponibile (ma, attenzione, è altrettanto asciutto e schietto nelle parole, al punto da sembrare maleducato, soprattutto con chi approccia le cose in maniera superficiale).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: xkp - 24 Set 2009, 07:47

Però ad occhio mi sembra che il doppiaggio, pur essendo apprezzabile, non sia molto fedele, anzi in alcune micro passaggi direi pure che sia fuori sincrono.
Un mio amico in sala con me che lo aveva già visto con i sub ITA mi ha confermato che effettivamente il senso di alcune battute era diverso, anche i riferimento agli spiriti e ai fantasmi era più evidente in originale. Confermate?




Ho avuto l'identica sensazione anche io.
Il film sembra essere stato spogliato della sua parte "religiosa".
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: omotigre - 24 Set 2009, 08:08
Però ad occhio mi sembra che il doppiaggio, pur essendo apprezzabile, non sia molto fedele, anzi in alcune micro passaggi direi pure che sia fuori sincrono.
Un mio amico in sala con me che lo aveva già visto con i sub ITA mi ha confermato che effettivamente il senso di alcune battute era diverso, anche i riferimento agli spiriti e ai fantasmi era più evidente in originale. Confermate?
Se vuoi ti presento il direttore del doppiaggio nonché adattatore... Escludo nella maniera più assoluta che vi siano infedeltà, da quanto è scrupoloso. L'adattamento delle canzoni è un buon esempio del suo metodo di lavoro.
Sgriderebbe senz'altro il tuo amico: i sub ITA sarebbero l'originale? O ho capito male e il tuo amico conosce il giapponese?

Ma infatti parlo di sensazione, il mio amico ha visto la la versione giapponese con i sub amatoriali in italiano, per questo ho messo il condizionale.

Per i problemi di sincrono non saprei: conosco diverse persone che l'hanno visto e non se ne sono lamentate. Ma parli di un fuori sincrono dovuto alla scelta delle parole o un qualcosa di natura tecnica (tipo video di YouTube, per capirci)?

Sono assolutamente dettagli, ma in alcune scene, soprattutto quelle in cui appare Totoro, sembra che a volte l'audio sia sfasato, ma i non dialoghi, direi alcuni effetti sonori.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 24 Set 2009, 09:04
Gli effetti sonori immagino siano rimasti quelli originali.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Conker82 - 24 Set 2009, 19:05
Ponyo è veramente un film d'animazione toccante, bellissimi personaggi, belle animazioni, sopratutto quelle del mare "vivo", bellissima storia. L'adattamento mi sembra uno dei migliori che abbia mai sentito, anche la pronuncia di Sosuke è quella giusta (e questo dovrebbe mandare in brodo di giuggiole qualsiasi nippofan). Solo una cosa mi ha fatto storcere il naso, la canzone finale avrei preferito fosse l'originale, anche se magari è stata adattata benissimo.  :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: paschy - 24 Set 2009, 23:02
Però ad occhio mi sembra che il doppiaggio, pur essendo apprezzabile, non sia molto fedele, anzi in alcune micro passaggi direi pure che sia fuori sincrono.
Un mio amico in sala con me che lo aveva già visto con i sub ITA mi ha confermato che effettivamente il senso di alcune battute era diverso, anche i riferimento agli spiriti e ai fantasmi era più evidente in originale. Confermate?
Se vuoi ti presento il direttore del doppiaggio nonché adattatore... Escludo nella maniera più assoluta che vi siano infedeltà, da quanto è scrupoloso. L'adattamento delle canzoni è un buon esempio del suo metodo di lavoro.
Sgriderebbe senz'altro il tuo amico: i sub ITA sarebbero l'originale? O ho capito male e il tuo amico conosce il giapponese?
Per i problemi di sincrono non saprei: conosco diverse persone che l'hanno visto e non se ne sono lamentate. Ma parli di un fuori sincrono dovuto alla scelta delle parole o un qualcosa di natura tecnica (tipo video di YouTube, per capirci)?

molte parti tradotte sono state adattate alla nostra cultura che ha poco a vedere con spiriti della natura oppure che sono sascosti nelle cose.Così, noi italianotti dobbiamo sorbirci inutili adolcimenti, e grandi forzature.
Sei assolutamente fuori strada: anche tu conosci il giapponese? O lo conosce tua figlia?
Da alcuni è stata addirittura criticata l'eccessiva fedeltà e/o l'utilizzo di un italiano "strano".

Notate che non difendo per partito preso Gualtiero Cannarsi, responsabile dell'adattamento e direttore del doppiaggio, visto che ogni tanto ci "litigo" pure. Ma so come lavora. Se volete saperlo anche voi, basta che passiate sul forum studioghibli.org (http://www.studioghibli.org/forum/index.php) e diate un'occhiata ai suoi diari di lavorazione. Potete pure chiedere spiegazioni a lui (il nick è Shito), è sempre disponibile (ma, attenzione, è altrettanto asciutto e schietto nelle parole, al punto da sembrare maleducato, soprattutto con chi approccia le cose in maniera superficiale).

Non voglio offendere nessuno , aprezzo il lavoro di localizzazione e la cura posta nel far entrare il parlato in italiano su quello jappo. Ma sembra che il film abbia perso il metatesto che cercava di trasmettere tra le varie vicissitudini in cui incorrevano le due bimbe. Comunque io lo difenderei a spada tratta, è solamente una critica mossa da un fans che è cresciuto con mia, non intendo denigrare ne offendere nessuno.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 24 Set 2009, 23:36
Avevo capito che non intendevi offendere nessuno...
Quel che non capisco sono le tue motivazioni: come mai il testo in giapponese ti trasmette il "metatesto" e la versione adattata no? Su cosa basi la tua idea che il testo in italiano sia addolcito e forzato?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Conker82 - 25 Set 2009, 00:44
Anche a me sembra strano criticare uno dei migliori adattamenti possibili... A questo punto guardatelo in lingua originale e bon.  :)

Vabbè che parlate di totoro che ancora non ho visto...  :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: omotigre - 25 Set 2009, 09:59
Ok, ho diffuso il verbo del pupo tra i miei amici infedeli.

Sul forum Ghibli ho anche trovato il link a questa Tesi su Totoro, appena posso la leggo, ne parlano molto bene.
http://www.nipponico.com/tesi/ditillo_antonella/
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: paschy - 25 Set 2009, 11:44
Avevo capito che non intendevi offendere nessuno...
Quel che non capisco sono le tue motivazioni: come mai il testo in giapponese ti trasmette il "metatesto" e la versione adattata no? Su cosa basi la tua idea che il testo in italiano sia addolcito e forzato?

dal mio punto di vista ogni cultura ha una propria religione. quindi un film che si ispira all'immagginario deistico giapponese perde un pò di fascino se tradotto.
Ad esempio il fatto che mei chiami totoro lo spirito dell'albero di canfora trasmette subito, in giapponese, l'idea che la bambina non sappia dire la parola tororu, cioè troll in inglese, per meglio dire abbitante del bosco in italiano. Questo dico per perdita di metatesto. L'impossibilità di tradurre riferimenti di una cultura ora dimenticata anche dagli stessi giapponesi del 2000.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: luca - 25 Set 2009, 12:50
hanno orari di programmazione pazzesca i film dello studio ghibli quì in italia....film totoro o alle 14 o alle 16....manco 1 spettacolo serale....che scatole
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 25 Set 2009, 12:52
E' roba per bambini, i bambini la sera vanno a letto presto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: rule_z - 25 Set 2009, 13:12
Nei multisala allo spettacolo delle 20.00 ci sono fin troppi bambimi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 25 Set 2009, 13:28
Ero ironico [chiaramente i film di Miyazaki non sono solo per bambini], per dare una spiegazione all'assenza dello spettacolo serale di cui parlava luca.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: rule_z - 25 Set 2009, 14:02
Non sono (o non solo) per bambini, ma quando sono andato io almeno metà sala, cioè 5 persone, erano bimbetti.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 25 Set 2009, 14:11
Perché in Italia come ho già detto è roba solo per bambini, per bambini e appassionati [che son pochi], gli adulti ci vanno solo per accompagnare i bambini.

Quindi uno spettacolo serale è comprensibile che non ci sia, è questo che volevo dire, teoricamente i bambini vanno a letto presto. Ovviamente l'estate non conta, d'estate possono pure andare a letto a mezzanotte, conta adesso che sono iniziate le scuole.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: xkp - 25 Set 2009, 15:26
dal mio punto di vista ogni cultura ha una propria religione. quindi un film che si ispira all'immagginario deistico giapponese perde un pò di fascino se tradotto.
Ad esempio il fatto che mei chiami totoro lo spirito dell'albero di canfora trasmette subito, in giapponese, l'idea che la bambina non sappia dire la parola tororu, cioè troll in inglese, per meglio dire abbitante del bosco in italiano. Questo dico per perdita di metatesto. L'impossibilità di tradurre riferimenti di una cultura ora dimenticata anche dagli stessi giapponesi del 2000.

completamente daccordo
se fai una traduzione letterale in questo caso rovini tutto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Conker82 - 25 Set 2009, 18:03
hanno orari di programmazione pazzesca i film dello studio ghibli quì in italia....film totoro o alle 14 o alle 16....manco 1 spettacolo serale....che scatole

Uno spettacolo alle 18.00 / 18.30 gli pareva brutto?  >:(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: luca - 26 Set 2009, 15:00
hanno orari di programmazione pazzesca i film dello studio ghibli quì in italia....film totoro o alle 14 o alle 16....manco 1 spettacolo serale....che scatole

Uno spettacolo alle 18.00 / 18.30 gli pareva brutto?  >:(
........................quì a brescia dopo 1 settimana siamo finiti alla programmazione di 2 spettacoli solo domenicale....15.30 o 17.30................evito commenti.
specie considerando il trailer dei porcellini d' india 3d............................................... ............................
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Conker82 - 26 Set 2009, 18:54
Io speravo che lo dessero a Montebello ma manco per il ciuffolo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 02 Ott 2009, 11:12
Nuove sul prossimo lungometraggio:
http://grandebanzai.blogspot.com/2009/10/il-nuovo-cartone-di-ghibli.html
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 16 Dic 2009, 00:47
Studio Ghibli, domani l'annuncio del nuovo film (http://www.animeclick.it/news/23784-studio-ghibli-domani-lannuncio-del-nuovo-film)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: rule_z - 16 Dic 2009, 10:59
http://karigurashi.jp/
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 16 Dic 2009, 12:12
Non vedo l'ora, di vedere anche solo il trailer! :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Classic Amiga Man - 19 Dic 2009, 12:30
Ieri sera ho visto "I Racconti Di Terramare" (seconda serata, RaiDue O_O).
Noiosetto, ma con un bel finale.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 07 Giu 2010, 11:04
Ho visto Ponyo!
Esteticamente è spaziale, come era lecito aspettarsi.
La trama è bizzarra, chiaramente ispirata a "La Sirenetta" e a prima vista forse con aspetti meno 'maturi' di altri film di Miyazaki, ma sempre con elementi distintivi che la rendono unica.
Il "cambiamento" è sempre comunque la colonna portante della narrazione e il motore emozionale di molti personaggi.
Non ci sono le navi volanti! Cioè, ci sono ma vanno sott'acqua. ^__^

Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 07 Giu 2010, 18:04
Ponyo l'ho preferito a Howl, comnq credo che dal punto di vista contenutistico Miyazaki si sia (ri) spremuto con Mononoke-Spirited away.

Suppongo Wis tu abbia
Spoiler (click to show/hide)

Ponyo nella trama ha qualcosa di eccessivo ricordo (il discorso "fine del mondo", ok che serve il senso di urgenza e il tutto é allegorico però boh potevan trovare una soluzione più fine).


Cmnq
Spoiler (click to show/hide)
stiamo lavorando su musiche di Joe Hisaishi per i live con un flautista eccezionale, cominciando da qui
Spoiler (click to show/hide)
:

http://www.facebook.com/event.php?eid=124716714217310&ref=ts

Niente da Ponyo per ora ma molto dagli altri.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 08 Giu 2010, 02:24
Spettacolo!
Sì, gli altri li ho visti tutti tranne Porco Rosso.
Personalmente Howl e Kiki sono i miei preferiti, poi poco sotto Totoro e Spirited.
In generale però mi sono piaciuti davvero tutti. :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: paschy - 08 Giu 2010, 12:30
Qui a casa mia, siamo innamorati di miazaky, vi dico solo che mia figlia ha cominciato a vedere totoro a un anno e non ha più smesso, adesso si diletta con kiki, e conan.
sono bellissimi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Tsuneku - 08 Giu 2010, 14:21
Ho visto Ponyo!

Sconveniente, oltremodo sconveniente che tu lo abbia visto solo ora :(

p.s.: Massimo Corvo come doppiatore di Fujimoto è fuori parametro, bravissimo!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 08 Giu 2010, 15:23
Sconveniente, oltremodo sconveniente che tu lo abbia visto solo ora :(
Ho visto Kiki due settimane fa. :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 10 Giu 2010, 15:53
Ho rivisto ieri sera Laputa. Ma che bella che è la colonna sonora, non vorrei bestemmiare ma in qualche punto mi ha ricordato il main theme di FFVI. Questo film unisce alla solità profondità anche un discreto ritmo (che invece manca un po' in alcuni titoli tipo Spirited o Ponyo o Totoro).
Bellissima la figura malinconica del giardiniere robot.

EDIT, ora che ci penso anche l'ambientazione mi ha ricordato moltissimo l'inizio di FF6 forse è per questo che ho collegato la musica (magari prendendo un grosso abbaglio, visto che sto fischiettando il MT di FF6 e non mi ricordo più la musica di Laputa.....)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: ederdast - 15 Giu 2010, 15:09
Laputa l'ho rivisto giusto settimana scorsa con la mia ragazza.
C'è qualcosina di Nausica, molto di Conan e tanto di Miazaky :).
Bello e equilibrato.
Ho solo un rammarico nei confronti della produzione dello studio Ghibli, non averci dato una versione definitiva di Nausica.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: EGO - 15 Giu 2010, 17:13
Ogni volta che vedo un Miyazaki nuovo mi sembra che sia il più bello.

Ma oggi come oggi credo che Sen to Chihiro sia il suo capolavoro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 18 Giu 2010, 13:58
Ho rivisto ieri sera Laputa. Ma che bella che è la colonna sonora, non vorrei bestemmiare ma in qualche punto mi ha ricordato il main theme di FFVI. Questo film unisce alla solità profondità anche un discreto ritmo (che invece manca un po' in alcuni titoli tipo Spirited o Ponyo o Totoro).
Bellissima la figura malinconica del giardiniere robot.

EDIT, ora che ci penso anche l'ambientazione mi ha ricordato moltissimo l'inizio di FF6 forse è per questo che ho collegato la musica (magari prendendo un grosso abbaglio, visto che sto fischiettando il MT di FF6 e non mi ricordo più la musica di Laputa.....)

E' che gli rpg giapponesi hanno spesso preso moltissimo da Laputa (che é del 1986).
Le musiche sono "stile Hisaishi" e i punti focali della storia con "l'antica", la civiltà magari volante dalla tecnologia dimenticata, il "cattivo" che forse ha un po' di sangue antico pure lui e cmnq vuole riprendere possesso degli artefatti tecnologici per sete di potere o distruzione, la "natura" che svolge un ruolo di difesa degli equilibri (non é una vaccata stile avatar l'approccio all'argomento, ancora più chiaro in mononoke)  e quindi aiuta infine i protagonisti divenuti "saggi" (vd. anche il più recente FF7).

Grandia non ricordo se 1 o 2 era praticamente eguale.


Tra l'altro stiamo suonando musica di Laputa quando registriamo un video ve lo linko così ci date qualche consiglio e mi piace/non mi piace.

Intanto vi linko un bel medely orchestrale, forse appena di corsa: http://www.youtube.com/watch?v=clJEd1VWNOQ

Qui Mononoke: http://www.youtube.com/watch?v=H82QHiUvY5E&feature=related
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: _gallo_ - 22 Ago 2010, 18:51
http://www.comingsoon.net/news/movienews.php?id=68973
Sembra che Miyazaki stia lavorando ad un sequel di Porco Rosso. Titolo provvisorio Porco Rosso: The Last Sortie. A differenza dell'altro il nuovo film è ambientato durante la guerra spagnola.... Marco Pagot incontra Hemingway? Chissà.

Intanto il film romperebbe la tradizione Ghibli di non fare sequel e forse proprio per questo è segno che il buon vecchio Miya-chan dovrebbe andare in pensione...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: spaced jazz - 22 Ago 2010, 20:21
http://www.comingsoon.net/news/movienews.php?id=68973
Sembra che Miyazaki stia lavorando ad un sequel di Porco Rosso. Titolo provvisorio Porco Rosso: The Last Sortie. A differenza dell'altro il nuovo film è ambientato durante la guerra spagnola.... Marco Pagot incontra Hemingway? Chissà.

Intanto il film romperebbe la tradizione Ghibli di non fare sequel e forse proprio per questo è segno che il buon vecchio Miya-chan dovrebbe andare in pensione...


Questa notizia mi preoccupa assai... Porco Rosso è il mio film d'animazione preferito!  :o
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 23 Ago 2010, 09:30
 :o
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Claudio - 23 Ago 2010, 15:06
Ho letto oggi che studio Ghibli rischia seriamente di chiudere se l'ultimo film non avrà successo
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: luca - 02 Set 2010, 15:00
a novembre dovrebbe arrivarei nei cinema porco rosso, come è come film?
bello? rispetto agli altri studio ghibli?
io vorrei tanto annunciassero nausicaa....
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 02 Set 2010, 15:22
Non è il suo migliore ma è comunque meritevole, fosse solo per la sequenza onirica di metà film e per il fatto che è ambientato a Milano. Quanto a Nausicaa consiglio il Blu Ray, di eccelsa fattura anche se inevitabilmente costosissimo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: luca - 02 Set 2010, 15:36
no ps3 quindi niente bluray per ora...ma manco dvd?
leggo su wikipedia che ha doppiaggio italiano...c'è solo il vhs di tempi immemori ed il bluray ??
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 02 Set 2010, 18:44
L'unico doppiaggio in italiano di Nausicaa ufficiale è quello della Rai, ma è uno scempio.
Il BD è uscito solo in Giappone, dove è ovviamente disponibile anche il DVD.

Oltre a Porco Rosso uscirà, solo in DVD, Pom Poko di Takahata..
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: lo zaffo - 02 Set 2010, 22:08
Ho letto oggi che studio Ghibli rischia seriamente di chiudere se l'ultimo film non avrà successo
Per me sono le solite bugie che dicono i PR delle società Giapponesi, non capisco il perché ma lo fanno sempre quelli ...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 06 Ott 2010, 13:15
L'unico doppiaggio in italiano di Nausicaa ufficiale è quello della Rai, ma è uno scempio.
Il BD è uscito solo in Giappone, dove è ovviamente disponibile anche il DVD.

Oltre a Porco Rosso uscirà, solo in DVD, Pom Poko di Takahata..

Pompoko é divertente e più "nervoso" dei film di Miyazaki.
Consigliato soprattutto se amate le balle dei procioni!

---

Vi giro un video live da telecamerina (quindi suono argh) che inizia a soddisfarmi...
Maigo da Tonari no Totoro in concerto "classico" in una reggia:
http://www.youtube.com/watch?v=UyQytF5BWZk

Qui invece Guido con un'ottima secondo me versione di Madness (Porco rosso) registrata in casa (qui buon audio): http://www.youtube.com/watch?v=0FErD5ujKu8

C'entra meno ma non ho voglia di cercarmi il thread Uematsu.. qui stesso concertino Promised Land da FF7 Advent Children sempre live: http://www.youtube.com/watch?v=Gngt1XGAE94

Gli strumenti sono flauto traverso, viola da gamba e tastiere analogiche (in Maigo).

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 07 Ott 2010, 21:23
Se gradite i film Studio Ghibli e potete partecipare...

Citazione da: Shito
Vi do notizie più precise:

La rassegna ha come curatore tale Gualtiero Cannarsi, che ne ha tracciato il programma, o meglio il 'percorso', ovvero la selezione dei titoli presentati e la loro collocazione sequenziale.

Saranno presentati due lungometraggi doppiati in italiano "inediti" (in italiano): Porco Rosso di Miyazaki Hayao e Battaglie dei tanuki moderni - Ponpoko di Takahata Isao.

Come sapete, il primo di questi verrà successivamente distribuito nei cinema italiani, il secondo avrà invece una distribuzione diretta in home-video.

Saranno quindi proiettati altri 8 (otto) film dello Studio Ghibli in lingua giapponese sottotitolati in italiano ad hoc.

I titoli, come annunciati sul sito del Roma Film Festival, sono:

Nausicaa della Valle del Vento
La storia dei canali di Yanagawa
Il servizio consegne della Strega
Drizzando le orecchie
Pioggia di ricordi
La principessa spettro
La sparizione di Chihiro e Sen
La gioia di animare di Ootsuka Yasuo


La rassegna sarà accompagnata dalla proiezione in loop del film in lingua giapponese sottotitolato in italiano:

Miyazaki Hayao e il Museo d'Arte Ghibli


I film non saranno presentati in ordine cronologico, ma secondo un preciso percorso mirato a costituire un sentiero conoscitivo intrinsecamente ermeneutico.
I film sono stati adattattati in lingua italiana a cura del medesimo curatore della mostra.

Lo stesso introdurrà ciascuna proiezione con brevi discorsi di contestualizzazione delle pellicole.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 07 Ott 2010, 22:32
Bravo Shito, é a Roma?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 08 Ott 2010, 00:14
Citazione
mirato a costituire un sentiero conoscitivo intrinsecamente ermeneutico.
Ah, ok. E io chissà che mi credevo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 08 Ott 2010, 05:43
Hey, così sembra che l'abbia scritto io! :P

Sì, Giobbi, a Roma. :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 08 Ott 2010, 08:32
Hey, così sembra che l'abbia scritto io! :P
Hai ragione, ho editato.
Ermeneuticamente. ^___^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 11 Nov 2010, 08:19
Dove vedere Porco Rosso

CAMPANIA
Napoli - Filangeri
Afragola - Happy
Marcianise - Big

EMILIA ROMAGNA
Bologna - Odeon
Faenza - Sarti
Ferrara - Sala Boldini
Forlì - Astoria
Modena - Astra
Parma - Madison
Ravenna - Cinemacity
Rimini - Cineteca

FRIULI VENEZIA-GIULIA
Pordenone - Zero
Torreano di Martignacco (UD) - Città Fiera
Trieste - Giotto
Udine - Visionario

LAZIO
Roma - Dei Piccoli, Eden, Intrastevere, Madison e Quattro Fontane
Fiumicino - UGC
Latina - Oxer
Ostia - Cineland

LIGURIA
Genova - City e UCI

LOMBARDIA
Milano - Apollo, Eliseo e UCI-Bicocca
Bergamo - Del Borgo
Brescia - Wizz
Mantova - Ariston
Paderno Dugnano (MI) - Le Giraffe
Pioltello - UCI

MARCHE
Ancona - Mr OZ
Fano - Cityplex
Pesaro - Metropolis

PIEMONTE
Torino - Centrale, Fratelli Marx e Portici

SICILIA
Catania - Ariston
Palermo - Aurora

TOSCANA
Firenze - Fiamma
Livorno - Quattro Mori
Poggibonsi - Garibaldi

VENETO
Padova - MPX
Treviso - Edera
Verona - Fiume
Vicenza - Araceli

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 11 Nov 2010, 08:34
Grazie fulgenzio!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: lo zaffo - 11 Nov 2010, 20:41
Bene per me Fano o Modena, ma molto probabilmente Fano.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 15 Nov 2010, 12:31
Visto assolutamente ottima la traduzione e molto buono anche il doppiaggio!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: xkp - 16 Nov 2010, 14:14
Visto assolutamente ottima la traduzione e molto buono anche il doppiaggio!

Ma la voce del meccanico a Milano e' di Armando_Bandini???
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 16 Nov 2010, 17:11

Sì.

Giro un'interessante intervista a Cannarsi:
http://www.animeclick.it/news/26644-intervista-a-gualtiero-cannarsidirettore-di-doppiaggio-di-porco-rosso
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 04 Gen 2011, 08:40
Visto i racconti di terramare (come al solito in 6/7 microvisioni che miyazaki ha i suoi tempi...). Piaciucchiato ma, come in Mononoke, mi è sembrato che il rapporto tra i due giovani abbia un'impennata troppo rapida e innaturale. Devo rivederlo in modo decente, però, che il file era terribile.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: rule_z - 04 Gen 2011, 09:51
Guarda che quello è del figlio sfigato, Goro Miyazaki.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: MrSpritz - 04 Gen 2011, 22:02
Chiamalo sfigato, diciamo raccomandato  :yes:


Terramare non è brutto, ma insomma nemmeno sto granchè.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 04 Gen 2011, 23:46
Segnalo che il BR d Laputa è reion free e ha una resa cromatica eccezionale.  :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: EGO - 05 Gen 2011, 12:09
mi è sembrato che il rapporto tra i due giovani abbia un'impennata troppo rapida e innaturale.
E' un problema che io ho costantemente con le produzioni giapponesi. I tempi degli eventi e delle relazioni sono... strani.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gaissel - 05 Gen 2011, 23:42
mi è sembrato che il rapporto tra i due giovani abbia un'impennata troppo rapida e innaturale.
E' un problema che io ho costantemente con le produzioni giapponesi. I tempi degli eventi e delle relazioni sono... strani.
No no, tranquillo che In Terramare "l'orientalismo" c'entra poco. E' solo scritto è diretto con la parte sudata delle natiche^

Gaissel
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: KatanaKGB - 10 Gen 2011, 14:13
ho rivisto ieri sera Totoro. Voglio un totoro a dimensione naturale. Al posto del divano. Ma a comando deve fare "To-To-Roooooooooooooooooooo!!!!"
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: xkp - 10 Gen 2011, 16:56
ho rivisto ieri sera Totoro. Voglio un totoro a dimensione naturale. Al posto del divano. Ma a comando deve fare "To-To-Roooooooooooooooooooo!!!!"

A Studio Ghibli ne hanno uno cosi', mi ci feci la foto.
Al museo invece hanno un nekobus a grandezza naturale ma ci possono salire solo i bimbi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Toki 81 - 22 Feb 2011, 18:33
Sbaglio o è appena uscito in italiano (dvd) Pompoko?

che mi dite?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 08 Dic 2011, 14:08
Bellissima iniziativa!
http://www.film4.com/minisite/studio-ghibli-on-film4/features/article/studio-ghibli-season-on-film4 (http://www.film4.com/minisite/studio-ghibli-on-film4/features/article/studio-ghibli-season-on-film4)
Devo trovare un modo di vederli tutti o registrarli.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 08 Dic 2011, 14:09
Arietty che fine ha fatto, é uscito al cinema?
dvd?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Conker82 - 08 Dic 2011, 14:50
Al cinema dovrebbe essere uscito in Ottobre, per i dvd non si sa...   ???
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Void - 09 Dic 2011, 11:57
Al cinema è già uscito, dalle mie parti ha avuto anche più diffusione dei precedenti Ghibli, ho dovuto fare solo 16Km. Il resto non so.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: EGO - 09 Dic 2011, 18:28
Arietty che fine ha fatto, é uscito al cinema?
dvd?
Io l'ho visto al cinema il 31 ottobre. DVD boh.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Darkside - 10 Gen 2012, 20:59
Maratona Studio Ghibli durante le vacanze:

- Arrietty: molto bello, senza le segazze mentali che hanno azzoppato Ponyo e Howl, profondo ma semplice. Viva i gatti ciccioni

- I sospiri del mio cuore: forse un pelo lento, molto più "femminile" e zuccheroso del solito, mia moglie ha apprezzato più di me. Viva i gatti ciccioni

- Omohide poro poro: capolavoro. Ho pianto sul finale, quella musica e quelle immagini mettono il sigillo ad un lungometraggio che chiede pazienza, ma che restituisce molto a chi vuole recepire le divrse tematiche.

Nella mia personale classifica Ghibli, Omohide lo metto allo stesso livello di Una tomba per le lucciole e Totoro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 11 Gen 2012, 08:37
No, giusto per dire che sono andato a vedere la pagina di Wikipedia di "Una Tomba per le Lucciole" anche se ho già visto il film. Ho letto le ultime frasi della trama e tra un po' scoppio in lacrime di nuovo. Però sono in ufficio, non sarebbe una gran mossa.
Howl per me è un capolavoro. Peccato per l'accelerata sul finale, ma per il resto non ho mai visto altri film in cui ogni singola tavola è un'opera d'arte. Potrei guardarlo per settimane e mi piacerebbe sempre.
Sto aspettando che esca il Blu-Ray.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: KatanaKGB - 11 Gen 2012, 12:46
Ho riguardato Howl pure io.
E poi Mononoke. E non c'è n'è. Mononoke è quello più bello bello bello.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: ederdast - 11 Gen 2012, 13:07
"Meglio porco che fascista".
Voto "Porco Rosso".
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 11 Gen 2012, 14:29
Mononoke non mi è mai piaciuto. Lo trovo molto distante dalla delicata leggiadria degli altri Miyazaki.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: EGO - 11 Gen 2012, 14:40
Mononoke non mi è mai piaciuto. Lo trovo molto distante dalla delicata leggiadria degli altri Miyazaki.
Oh. Adesso che l'ha scritto Wis ho il paraculo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 11 Gen 2012, 14:59
:D

E pensare che è stato anche uno dei primi che ho visto, e non vedevo l'ora di vederlo.
Quindi pregiudizio zero.
C'è anche da dire che ho letto che la versione italiana è stata adattata da Fabio Volo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gaissel - 11 Gen 2012, 15:00
Mononoke non mi è mai piaciuto. Lo trovo molto distante dalla delicata leggiadria degli altri Miyazaki.
Strano che, considerata questa opinione che condivido, ti piaccia Howl.

Per me l'opera di miya si divide grossolanamente in due filoni, quello più mistico/epico e quello più favolistico/intimista.
Rappresentanti del primo sono Nausicaa, Mononoke, in parte Laputa; del secondo Kiki, Totoro, Porco Rosso.
Personalmente trovo il primo affascinante ma meno riuscito, e devo il mio amore per il Maestro ai film appartenenti al secondo.

In quest'ottica, Spirited Away è quello che ritengo in assoluto il suo capolavoro perché riesce a fondere magistralmente le due anime, raggiungendo l'apice della sua produzione;
Howl mi è sempre sembrato uno sbilenchissimo tentativo bis, ridondante, affastellato di visioni poco coerenti e soprattutto senza una progressione narrativa convincente. Per me il punto più basso della filmografia e un probabile segno di senilità del Miya.

Con Ponyo invece sì è ripreso in parte partorendo un Totoro bis più riuscito, colmo di sensibilità e grazia, ma nel finale ricade in questa tendenza all'accumulo di cui soffrono molti finali, anche dei film migliori. Questo del caricare di simboli e significati le ultime sequenze è il più grosso difetto del Miyazaki regista, ihmo.

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: EGO - 11 Gen 2012, 15:26
Secondo me anche Sen to Chihiro è troppo carico di significati, simboli, ecc. Io lo trovo magnifico, probabilmente il mio preferito, ma per apprezzare un film simile devi avere nel tuo bagaglio qualche conoscenza della cultura, tradizionale e popolare, giapponese. Altrimenti un film simile non è una favola: è un enigma. Già chi era bambino ai tempi di Goldrake fa fatica a comprenderlo: anche a molti che l'hanno visto e dicono che gli è piaciuto, ho visto sulla faccia, durante la visione, espressioni perplesse.

E io stesso, come impatto immediato, sono rimasto molto più colpito ed entusiasmato da Porco Rosso; che è più immediato, più disneyano, meno sottile, ma Dio mio, è divertentissimo e senza misteri esoterici giapponesi tipo "il dio del cattivo odore" o "il ragazzo che è un drago ma in realtà è un fiume che si è dimenticato di esserlo".
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: KatanaKGB - 11 Gen 2012, 16:06
Condivido il punto di vista di Gaissel. Grazie per la pezza ^__^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 11 Gen 2012, 16:21
Ah, scusate, se Howl è quello che mi incanta di più, quello che mi emoziona di più è probabilmente Kiki.
Spirited Away è probabilmente l'opera migliore di Miyazaki a tutto tondo, ma è appunto lievemente troppo giapponese (è comunque per me al terzo posto di poco sopra a Totoro). ^__^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 11 Gen 2012, 18:19
Saluto a Darkside che vedo poco spesso in questi lidi... :)


Rivisto Ponyo con figlia piccola, lo trovo molto bello in alcune parti ma non tutto (meglio cmnq di Howl che snoda male per me)... resta eccezionale in confronto ai film di animazione occidentali il suo "prendersi tempo" così da caratterizzare gli stati d'animo ed ambientali di ogni situazione, anche quotidiana.
Ah figlia piccola si incacchia quando la mamma si incacchia  :D

Mononoke wins!
La maggiore pesantezza soprattutto grafica probabilmente dovuta all'adattarsi ai tempi, nel senso che un Laputa poteva essere  simile nella prima parte ma essendo più "vecchio" aveva estetica diversa.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 11 Gen 2012, 21:44
Anche secondo me i film migliori dello Studio Ghibli sono quelli più semplici, tipo Totoro, Laputa e Hotaru no Haka. Sia Sen to Chihiro che Howl li ho trovati un po' 'farraginosi', forse dovrei rivederli.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: l'Amico - 11 Gen 2012, 21:47
Daje, La Citta' Incantata e' la roba piu' bella di sempre.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Beorne - 12 Gen 2012, 12:01

Per me l'opera di miya si divide grossolanamente in due filoni, quello più mistico/epico e quello più favolistico/intimista.
Rappresentanti del primo sono Nausicaa, Mononoke, in parte Laputa; del secondo Kiki, Totoro, Porco Rosso.
Personalmente trovo il primo affascinante ma meno riuscito, e devo il mio amore per il Maestro ai film appartenenti al secondo.

In quest'ottica, Spirited Away è quello che ritengo in assoluto il suo capolavoro perché riesce a fondere magistralmente le due anime, raggiungendo l'apice della sua produzione;
Howl mi è sempre sembrato uno sbilenchissimo tentativo bis, ridondante, affastellato di visioni poco coerenti e soprattutto senza una progressione narrativa convincente. Per me il punto più basso della filmografia e un probabile segno di senilità del Miya.

Con Ponyo invece sì è ripreso in parte partorendo un Totoro bis più riuscito, colmo di sensibilità e grazia, ma nel finale ricade in questa tendenza all'accumulo di cui soffrono molti finali, anche dei film migliori. Questo del caricare di simboli e significati le ultime sequenze è il più grosso difetto del Miyazaki regista, ihmo.


Quoto quasi totalemente, ad esclusione della riflessione su Totoro, che secondo me è l'inegualgliato capolavoro del filone B, un'opera riesce a mantenere un equilibrio leggero e meravigliosamente perfetto.
Concordo con Sprited Away capolavoro totale con la pefetta fusione delle due diverse anime.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gaissel - 12 Gen 2012, 14:55
Niente esclusione, la pensiamo uguale ma mi sono espresso male io:
Ponyo è un Totoro bis più riuscito (di Howl in quanto bis di Sen to Chihiro) :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Xibal - 12 Gen 2012, 15:23
Secondo me anche Sen to Chihiro è troppo carico di significati, simboli, ecc. Io lo trovo magnifico, probabilmente il mio preferito, ma per apprezzare un film simile devi avere nel tuo bagaglio qualche conoscenza della cultura, tradizionale e popolare, giapponese. Altrimenti un film simile non è una favola: è un enigma. Già chi era bambino ai tempi di Goldrake fa fatica a comprenderlo: anche a molti che l'hanno visto e dicono che gli è piaciuto, ho visto sulla faccia, durante la visione, espressioni perplesse.

Beh per Howl è la stessa identica cosa, solo che è in ballo il misticismo occidentale, forse per questo piace di meno...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 12 Gen 2012, 23:38
forse per questo piace di meno...
Nel mio caso, di più. ^__^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Xibal - 13 Gen 2012, 01:22
forse per questo piace di meno...
Nel mio caso, di più. ^__^
Pure nel mio, anche se Spirited Away ha la scena del treno che trovo sia una delle più suggestive di sempre nel cinema tout court :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 13 Gen 2012, 02:15
Spirited Away ha un sacco di scene pazzescamente belle (anche per me quella del treno è eccezionale). E' comunque uno dei migliori film d'animazione che io abbia mai visto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 16 Gen 2012, 18:22
Ponyo, ma in generale i film Miyazaki da Totoro in poi, ha di molto bello il "prendersi il tempo" nel tratteggiare con pochi atteggiamenti gli stati d'animo nelle varie situazioni e non per questo divenire una roba alla Rohmer.

Nella parte in cui Ponyo bambina entra in casa di Sosuke c'é poco-nulla come "fatti" ma c'é tantissimo.
Credo sia questo il maggiore talento di Miyazaki, "altri" devono incastonare fatti pirotecnici su fatti per mantenere alta l'attenzione dei bambini o semplicemente si boriano della loro noiosità prolissa non cogliendo l'essenza del comportamento umano e non.

C'é molta comprensione in questo cinema.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gaissel - 16 Gen 2012, 18:53
D'accordissimo, Giobbi.
L'abilità del Miya nel rappresentare i tempi, gli spazi, i modi e la percezione del mondo di un bambino piccolo era già fantastica in Totoro, e con Ponyo imbastisce un vero miracolo di delicatezza.

Il primo però funzionava anche come impianto narrativo, avendo un finale dall'ottimo climax, semplice ma raffinato, mentre quello di Ponyo soffre del difetto comune a molti altri suoi film, in cui affastella snodi narrativi, colpi di scena, rivelazioni, simboli ed epifanie in un groviglio affrettato e di scarso effetto.

A ben guardare, gli unici suoi film che riescono a tenere il ritmo dall'inizio alla fine sono appunto Totoro, e Porco Posso.

Peccato, perché la peculiare sensibilità del Miya per le piccole cose con Ponyo raggiunge i suoi massimi. Avrebbe potuto essere un capolavoro fatto e finito.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 16 Gen 2012, 19:00
Il problema di Ponyo é voler aggiungere quel macro evento della "fine del mondo se Ponyo non rinuncia alla magia", che é poi simbolico del cadere il mondo addosso al padre quando la figlia decide la propria strada... ma cmnq é un po' rozzo sta male con il resto, troppo "macro" appunto e un po' buttato lì.

Mi ricorda un po' Kiki come problema narrativo.

Al contrario Totoro é molto armonico forse anche perché più breve ma anche Laputa, Nausicaa, Mononoke e in parte la città incantata non hanno problemi in questo senso.

Howl sì che il finale butta troppa carne al fuoco, il già citato Kiki ma anche Porco Rosso secondo me si incasina un po' non essendo chiaro, almeno per me, lo "scopo" di Porco stesso.

Mi sa di non aver mai capito perché sia un maiale etc... cosa voglia dire aldilà della rappresentazione simpatica dell'italia anni '30 e dei bei combattimenti aerei.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Xibal - 16 Gen 2012, 19:19
Il problema di Ponyo é voler aggiungere quel macro evento della "fine del mondo se Ponyo non rinuncia alla magia", che é poi simbolico del cadere il mondo addosso al padre quando la figlia decide la propria strada... ma cmnq é un po' rozzo sta male con il resto, troppo "macro" appunto e un po' buttato lì.

Perchè? Miyazaki ha sempre trattato tematiche macroscopiche, in primis quella del rapporto uomo-Natura, anzi, il fulcro dei suoi racconti è proprio il concetto del "Grande nel Piccolo e viceversa", per cui i due mondi, quello del tratteggio leggiadro dell'umano sentire, e quello di come questo si scontri o si armonizzi con il sentire "cosmico", sono sempre andati a braccetto.
In Ponyo questo è evidente in primis nelle figure di Fujimoto e di Gran Mammare, che sono l'immagine archetipale dei due tipi fondamentali di magia, quella alchemica di natura umana (le pozioni), e quella animistico/naturale che poggia le sue radici sul cuore del mondo (da cui il nome, assolutamente non casuale, di Gran Mammare, così come non lo è quello di Fujimoto, che rappresenta la Terraferma).

Dalla loro unione deriva l'equilibrio del mondo, l'uomo che "sposa" iniziaticamente la Natura, e nasce un frutto, Brunilde (altro nome non casuale, nella saga di Wagner è figlia degli stessi archetipi, cioè Odino/Wotan e Erda, e si accompagna ad un umano che la ama ecc...) che unisce i due mondi, ma che rischia di turbare questo equilibrio decidendo di rinunciare ad una delle due nature.

Non credo affatto che tali tematiche stonino con l'affresco più prettamente "terra terra", anzi come detto ne sono l'immagine su scala più grande (il detto tutto occidentale "Tutto ciò che è sopra è anche sotto" in oriente lo conoscono forse anche da prima di quanto pensiamo noi) e lo completano inserendo le opere di Miyazaki nel grande complesso delle favole con la F maiuscola, di cui, appunto, condividono proprio i finali apparentemente sbrigativi e teatrali, ma in realtà figli della stessa struttura, se vogliamo, maieutica di tali racconti (vedi pure le Trasformazioni di Apuleio, di cui La Sirenetta, e Ponyo, sono figli indiretti).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 16 Gen 2012, 19:31
Non sono le tematiche a stonare ma l'evento/buffonata del ci cade la luna in testa.

Che tra l'altro porterebbe varie conseguenze a livello mondiale... mentre nella storia risulta una robina messa lì quasi per caso, per quel simbolismo avrebbe funzionato meglio qualcosa pià inner world a mio parere... la trovo proprio disarmonica con il resto del film sia perché é un macro evento sia perché non é per nulla approfondito.

E' una roba che stava bene in Laputa o Grandia.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Xibal - 16 Gen 2012, 19:41
A me pare che non ci sia nulla che venga didascalicamente approfondito in alcuna opera di Miyazaki, così come il fatto che ci sia sempre in ballo la "fine del mondo", in un modo o nell'altro .In Spirited Away il complesso di ristoranti e locali sul luogo delle terme dei kami è una palese immagine dell'opera di distruzione della Natura operata dall'avidità ed ingordigia dell'uomo, in Howl c'è una guerra, ma si tratta sempre di eventi il cui scopo è di far crescere i personaggi in gioco, di rappresentare l'ostacolo apparentemente insormontabile che i protagonisti devono superare per diventare "saggi".
Dal mio punto di vista stona quanto l'arrivo, "per caso", del cacciatore in Cappuccetto Rosso...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 16 Gen 2012, 19:49
Cercare un significato nelle fiabe di culture che sono diventate civilizzate molto presto, come quella cinese e giapponese, è un non-sense. I cinesi e i giapponesi sono lontanissimi da ciò che ha dato origine ai simboli delle fiabe e della mitologia. Loro stessi l'hanno dimenticato anche se li usano, per tradizione.
Cosa che del resto accade anche per culture che hanno visto una civilizzazione tarda. E, a dire il vero, vale anche per i pigmei che sono cacciatori, ma cacciatori moderni e 'civilizzati' in definitiva.

Miyazaki attribuisce un nuovo significato a quei simboli antichi. E i significati che attribuisce sono modernissimi e riguardano principalmente l'ambiente e la società di oggi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gaissel - 16 Gen 2012, 19:54
Il Come, Xibal, il Come. Mannaggia a te :)
E' sempre un grande piacere leggerti, ma lo sarebbe terribilmente di più se non volessi dimostrare a tutti i costi la perfezione delle opere che sai analizzare così magistralmente.
Il fatto è che trascuri completamente il Come per il Cosa, mentre c'è gente che nel cinema cerca il secondo molto più del primo. Inutile il conflitto tra i due tipi di spettatore, visto che non di opinioni si tratta ma di piani analitici differenti ;)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Xibal - 16 Gen 2012, 19:57
I cinesi e i giapponesi sono lontanissimi da ciò che ha dato origine ai simboli delle fiabe e della mitologia.
Non confondiamo la tradizione culturale con la cultura.
Nessuno impedisce ad una giapponese di oggi come di 60 anni fa di interessarsi al mondo che lo circondi, non sta scritto da nessuna parte che si scriva o si producano opere a solo uso e consumo del proprio territorio.
Evangelion ne è un esempio lampante, solo per citarne uno dei più conosciuti...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 16 Gen 2012, 19:59
I cinesi e i giapponesi sono lontanissimi da ciò che ha dato origine ai simboli delle fiabe e della mitologia.
Non confondiamo la tradizione culturale con la cultura.
Nessuno impedisce ad una giapponese di oggi come di 60 anni fa di interessarsi al mondo che lo circondi, non sta scritto da nessuna parte che si scriva o si producano opere a solo uso e consumo del proprio territorio.
Evangelion ne è un esempio lampante, solo per citarne uno dei più conosciuti...
Parlavo di simboli e significati. La cultura non c'entra.

edit: Miyazaki usa simboli senza conoscerne il significato e ne inventa uno. Va bene così, mica dico di no. Li usa inconsapevolmente. Inventa delle fiabe moderne. Vanno benissimo. Io sono un super fan. Inutile cercare grandi interpretazioni dietro. Sono racconti d'amore, oltretutto, quasi tutti. Amore per la natura e amore tra due picciotti, in genere.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Xibal - 16 Gen 2012, 20:11
Il Come, Xibal, il Come. Mannaggia a te :)
E' sempre un grande piacere leggerti, ma lo sarebbe terribilmente di più se non volessi dimostrare a tutti i costi la perfezione delle opere che sai analizzare così magistralmente.
Il fatto è che trascuri completamente il Come per il Cosa, mentre c'è gente che nel cinema cerca il secondo molto più del primo. Inutile il conflitto tra i due tipi di spettatore, visto che non di opinioni si tratta ma di piani analitici differenti ;)
Guarda che per me il Come è importante almeno quanto il Cosa, altrimenti non potrei apprezzare autori come Clint Eastwood o Mann (per citarne un paio), che si concentrano sulla seconda e per questo spesso non piacciono.

In Miyazaki il deus ex machina, o la risoluzione improvvisa non è tanto per, ma è legata proprio alla narrazione.
Prendi Howl, la strega rimane indifferente a tutto fino a quando Howl e Sofia non superano gli ostacoli crescendo, solo a quel punto dice "Poniamo fine a questa inutile guerra".
Così, come se nulla fosse.
Avrebbe potuto fermare una guerra, col coinvolgimento di vite, in qualsiasi momento, ma non lo fa finchè la guerra stessa non assolve al suo compito, di assurgere al ruolo di ostacolo/ambiente di crescita per i protagonisti della storia.

E' questo un tipo di "Come" di cui tutte le favole sono piene proprio perchè appartiene al loro scopo narrativo, che non è quello di raccontare una piacevole e coerente storia ricca di dettagli e approfondimenti, ma di parlare alla (sub)coscienza del lettore in maniera molto più sottile.

Questo non significa assolutamente che io consideri perfetta ogni opera di Miyazaki, ma sicuramente tale tipo di "finale" non mi disturba perchè ne comprendo le radici e le accetto.
Chi non lo accetta non dico che sbagli, ne possiamo parlare, ma non mi si venga a dire che non sia possibile perchè io parlo del Cosa e invece qualcun altro del Come, perchè i miei approfondimenti, quando e se si concentrano sul Cosa, non lo fanno certo come sconto al Come o dimenticandoselo, un conto è valutare un'opera cinematografica in quanto tale, un conto approfondirne il testo.

Nel caso di Miyazaki Come e Cosa, secondo me, vanno a braccetto, fermo restando che anche io abbia i miei preferiti e trovi alcune opere più riuscite di altre (per me minori sono proprio cose come Kiki o Laputa)...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Xibal - 16 Gen 2012, 20:14


edit: Miyazaki usa simboli senza conoscerne il significato e ne inventa uno. Va bene così, mica dico di no. Li usa inconsapevolmente.
Ah già, dimenticavo che là fuori è pieno di autori ignoranti che, incredibilmente, non fanno che mischiare coincidenze su coincidenze nelle loro opere, quasi sempre frutti inconsapevoli di non si sa bene quale fortuita casualità o coscienza collettiva.

Adesso spiegami su quale base Miyazaki, ma qualsiasi essere sulla faccia della terra, non dovrebbe conoscere simboli e significati di qualsiasi tipo o cultura, visto che l'occidente in Giappone c'è arrivato da centinaia di anni...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gaissel - 16 Gen 2012, 20:36
Stai parlando di un Come che è in realtà un Cosa mascherato. Appunto :)
Non sono gli snodi narrativi "bislacchi" il problema di Miya, ma il modo in cui vengono rappresentati.
Io intendo grammatica filmica, scelta di inquadrature, tempi, montaggio, fotografia, luce colore volumi spazi ritmi etc. etc.
Non riesco a parlare di Howl perché è l'unico film di Miya che ho visto una sola volta al cinema all'uscita, avendomi deluso/annoiato parecchio.

Parliamo per esempio del finale di Sen to Chihiro (che adoro), dove in 15 minuti la gemella "buona" della strega spiega letteralmente a parole tutto ciò che fino ad allora era avvolto dal mistero, con un mucchio di inquadrature ridondanti sui suoi sorrisi, e personaggi e luoghi che non hanno parte nel resto della storia su cui viene caricata dell'empatia che non possono esprimere, visti gli spazi improbabili in cui sono costretti; oppure l'epifania di Sen sulla natura del suo rapporto con il drago, che poteva essere delicata e minimale come altre decine di scene nell'arco del film (e lo è, per poche brevi inquadrature silenziose), mentre subito dopo assistiamo a spiegone didascalico con sequenza iper-cinetica del tutto immotivata e inapppropriata;
oppure il finale di Ponyo, se non ricordo male tutta la risoluzione della macro-vicenda viene delegata a un campo lungo in cui le due madri si accordano sul destino dei loro figli (e forse addirittura qualcuno in fuori campo ci spiega che è effettivamente così?) Pessimo.

Questo è il Come, per me. Miya dimostra per buona parte della sua opera di sapere perfettamente come va usata una macchina da presa, ma i finali, cinematograficamente parlando, non li sa gestire, e più pretende di rappresentare diversi e complessi piani di lettura, più sbraca.

Sono un suo grande fan, ad eccezione degli ultimi due ho rivisto ogni suo film parecchie volte, per me è un grandissimo poeta. Però come regista ha dei limiti, a volte evidenti. Sono il primo a dispiacersene.

Clint Eastwood, invece, è proprio un cane rognoso, sul Cosa e sul Come ;P
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Xibal - 16 Gen 2012, 20:52

Io intendo grammatica filmica, scelta di inquadrature, tempi, montaggio, fotografia, luce colore volumi spazi ritmi etc. etc.
Scusa ma non riesco a trovare i post in cui si affronti questo "problema".
Io sono intervenuto, rispondendo a Giobbi, solo nei post in cui ci si lamentava della eccessiva, slegata, non approfondita subitaneità del Cosa, e infatti a questo rispondevo, non mi pare si sia parlato di inquadrature o di "grammatica"...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gaissel - 16 Gen 2012, 21:05
Ohibò, le due cose sono legate: se miya non riesce a gestire un equilibrio tra micro e macro per tutta la durata del film è perché non trova la forma corretta per farlo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 17 Gen 2012, 00:15


edit: Miyazaki usa simboli senza conoscerne il significato e ne inventa uno. Va bene così, mica dico di no. Li usa inconsapevolmente.
Ah già, dimenticavo che là fuori è pieno di autori ignoranti che, incredibilmente, non fanno che mischiare coincidenze su coincidenze nelle loro opere, quasi sempre frutti inconsapevoli di non si sa bene quale fortuita casualità o coscienza collettiva.

Adesso spiegami su quale base Miyazaki, ma qualsiasi essere sulla faccia della terra, non dovrebbe conoscere simboli e significati di qualsiasi tipo o cultura, visto che l'occidente in Giappone c'è arrivato da centinaia di anni...
sì ho sbagliato. intendevo l'origine dei simboli.
per esempio in Mononoke mette i cinghialoni perchè i miti antichi parlano degli animali etc. ebbene, rispetto al buddismo il cinghialone è più antico. ma il cinghiale non è così antico come il serpentone.
insomma. dico solo che chissene frega dell'interpretazione dei simboli. sono fiabe. e le fiabe hanno una simbologia che ha un'origine comune ovunque.

edit: leggo adesso che c'è anche un Miyazaki regista. abbè. pensavo ci fosse solo il Miya poeta.
in breve il mio pensiero è questo: nessuna sega mentale sui film di Miya!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 17 Gen 2012, 08:42
Io onestamente non ho le basi culturali nè tecniche per poter approfondire quanto vorrei le opere in questione, ma i temi trattati siano talmente ricorrenti e rappresentati attraverso culture così differenti che penso sia proprio impossibile non farsi alcune domande su cosa Miyazaki volesse rappresentare con essi.

Detto questo, quasi tutte le opere di Miyazaki soffrono di un accelerata finale che ha il 'problema' di buttare in campo elementi estranei alla storia e spesso risolutivi. Questo approccio mi è risultato a prima vista sbrigativo e qualitativamente inferiore al resto dell'opera in quasi tutti i film che ho apprezzato maggiormente, tanto in Howl quanto in Kiki o Ponyo.

Proprio parlando di Kiki mi dispiace sentire che Xibal la consideri un'opera minore. E' in assoluto uno dei film che preferisco di Ghibli proprio perchè ha un'armonia, un equilibrio, un approfondimento dei personaggi anche grazie a pochi sapienti elementi e un'analisi così onesta e genuina sull'adolescenza che ho riscontrato raramente in altre opere.
Se si eslcude il finale inutilmente movimentato (eh, appunto) credo sia una delle opere di Miyazaki più riuscite tanto per il "come" quanto per il "cosa" (per restare in tema), pur essendo (più) povera di simboli e stilemi culturali.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gaissel - 17 Gen 2012, 10:40
Proprio parlando di Kiki mi dispiace sentire che Xibal la consideri un'opera minore. E' in assoluto uno dei film che preferisco di Ghibli proprio perchè ha un'armonia, un equilibrio, un approfondimento dei personaggi anche grazie a pochi sapienti elementi e un'analisi così onesta e genuina sull'adolescenza che ho riscontrato raramente in altre opere.
Se si eslcude il finale inutilmente movimentato (eh, appunto) credo sia una delle opere di Miyazaki più riuscite tanto per il "come" quanto per il "cosa" (per restare in tema), pur essendo (più) povera di simboli e stilemi culturali.
Concordo tantissimo. Se non fosse per il finale, Kiki sarebbe forse il mio preferito. Sicuramente è quello che ho rivisto volentieri più e più volte, e quello che più mi commuove.
Ha una capacità di tratteggiare le piccole sfide quotidiane di una preadolescente che non ha pari; la scena in cui Kiki perde i suoi poteri perché sta diventando donna, appena accennata, implicita, è emblematica del tocco del Miya :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 17 Gen 2012, 11:18
:yes:

Peraltro ho notato alcuni dettagli solo dopo 47 visioni. Tipo che lei era invitata da Tombo ad una festa che era molto probabilmente quella a cui si ritrova a dover consegnare il pasticcio di aringhe e zucca. Anche il suo improvviso cambio di umore quando fa la gita in bici con Tombo è dovuto al fatto che, tra gli amici del ragazzo, vede la stessa simpaticona che l'ha accolta alla festa.
Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gaissel - 17 Gen 2012, 11:35
Che a sua volta è la festeggiata, cioè la nipote della vecchina e la destinataria della torta. Kiki si prende male per la distanza dei due mondi, per l'abisso nell'importanza che riveste quella torta per chi l'ha fatta e per chi la riceve.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 17 Gen 2012, 11:39
Anch'io divido le opere di Miyazaki in maggiori e minori... le chiamo le storie maggiori e le storie minori.
Non solo per i temi trattati, anche per lunghezza e budget.
Però è vero che c'è una differenza tra le storie con i grandi temi sull'ambiente e quelle tipo Kiki che è una storiella. Questo non vuol dire che non si possa preferire la delicatezza di un racconto come Kiki, anzi.

minori: Totoro (86 minutes), Kiki (6,9 million/102 minutes), Porco Rosso (94 minutes)
maggiori: Nausicaa (116 minutes), Mononoke (23.5 million/134 minutes), Chihiro (19 million), Howl (24 million/119 minutes), Cagliostro, Laputa (126 minutes)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gaissel - 17 Gen 2012, 11:44
TremeX, sei proprio un birbantello ;P
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 17 Gen 2012, 11:53
Che a sua volta è la festeggiata, cioè la nipote della vecchina e la destinataria della torta. Kiki si prende male per la distanza dei due mondi, per l'abisso nell'importanza che riveste quella torta per chi l'ha fatta e per chi la riceve.
Esattamente, e quello mi era chiaro sin da subito. Non avevo però collegato la festa di Tombo con quella a cui lei fa la consegna.

Tremex il tuo utilizzo di "storiella" mi turba un po'. C'è più arte nel descrivere il quotidiano in modo straordinario, che nel descrivere lo straordinario dipingendolo per quello che è, IMHO.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 17 Gen 2012, 12:18
Sì sono d'accordo, non voglio certo denigrare definendola storiella. Non è una grande saga come Nausicaa o Mononoke però. Ma sti cazzi ovvio. Pure Totoro non è una grande saga, ma sti grandissimi cazzi.
Io sono grato a Miyazaki, questo sia chiaro. Probabilmente l'ho già detto, Miya ha quel genio visionario che lo porta a mettere la scenetta clou da qualche parte nel film. Quella che, magari come dice Wis, non noti alla prima visione. E io non le ho mai notate alla prima visione.
Quando guardi un film la prima volta sei preso dalla storia nel suo complesso. E' solo riguardandolo miliardi di volte che l'occhio e la mente si fermano anche su altri dettagli. E' proprio il funzionamento del cervello che è così.

@Gaissel uh?? stavolta la provocazione non c'era quasi. ero quasi serio^^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 17 Gen 2012, 13:27
ah capito @Gaissel sono andato indietro e ho letto il tuo post dove li dividi in epico e intimista. Sono d'accordo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Xibal - 17 Gen 2012, 13:55


Proprio parlando di Kiki mi dispiace sentire che Xibal la consideri un'opera minore.
L'ho visto tipo a 15 anni, una sola volta e mai più ripreso. Non mi colpì molto in effetti.
Ora che me lo fai notare rivedrollo :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: EGO - 18 Gen 2012, 12:10
Dico solo che in Ponyo è una bellezza anche solo guardare i bambini che si infilano le calze.

Per il resto, mi rifiuto di leggervi :no: :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 18 Gen 2012, 15:08
Per il resto, mi rifiuto di leggervi :no: :D
:cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 30 Gen 2012, 09:59
Preso a MW Il Castello di Cagliostro a 5,99€ e Il mio vicino Totoro a 9,99€.
Totoro (lo so che sono un eretico) non mi aveva entusiasmato nell'unica visione fatta finora una decina di anni fa. Appena ho tempo lo rivedo, spero di rivalutarlo.

C'era anche Pompoko a 14,99€ ma è stato veramente troppo peso e l'ho lasciato lì.

Spero prima o poi di trovare Kiki Delivery Service.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gaissel - 30 Gen 2012, 11:46
Il castello di Cagliostro viene sempre citato pochissimo all'interno del novero Miyazakiano, sicuramente in quanto "lavoro su licenza". E' un peccato perché riesce a fondere splendidamente lo spirito originale di Lupin (di certo edulcorato dal tocco del Miya, ma intatto) con la poetica tipica del nostro (vedi finale).

E poi fa schiantare dal ridere, di pancia proprio. La scena della fontana è impagabile: lo vidi al cinema con un paio di amici, e credo che l'intera sala ci abbia maledetto per gli ululati a tre voci che producevamo dalle ultime file :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: AXW - 30 Gen 2012, 12:00
Il castello di Cagliostro viene sempre citato pochissimo all'interno del novero Miyazakiano, sicuramente in quanto "lavoro su licenza". E' un peccato perché riesce a fondere splendidamente lo spirito originale di Lupin (di certo edulcorato dal tocco del Miya, ma intatto) con la poetica tipica del nostro (vedi finale).

E poi fa schiantare dal ridere, di pancia proprio. La scena della fontana è impagabile: lo vidi al cinema con un paio di amici, e credo che l'intera sala ci abbia maledetto per gli ululati a tre voci che producevamo dalle ultime file :)

E quando Lupin cerca di fare l'indifferente, guardando poi con la coda dell'occhio Jigen e poi confessa di essere già stato al Castello. Un marchio di fabbrica di Miyazaki, che fa sempre ridere.

Peccato che nessuno dei tre doppiaggi italiani, rende giustizia al film.

Il primo, utilizzato per la prima messa in onda su Italia 1 per il Natale '84 (o forse '83), chiama Fujiko Rosaria. Poi fa riferimento al fantomatico tesoro del Goto (in realtà sarebbe la giapponesizzazione della parola inglese Goat=Capra).
Il secondo, non mi sembra malvagio, ma quel "Intera città di Roma" nel finale stona tantissimo.
Il terzo con l'ultimo doppiaggio di un oramai vecchio e stanco Roberto Del Giudice (voce storica di Lupin) è sovrainterpretato.

Speriamo in un quarto doppiaggio, curato però da Cannarsi o almeno da coloro che hanno curato l'ottima nuova versione del doppiaggio di Conan.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gaissel - 30 Gen 2012, 12:05
Quello uscito nelle sale qualche anno fa immagino fosse il terzo.
Abituato al doppiaggio della serie mediaset, lo trovai piuttosto fedele e senza sbavature. Non sono un purista del doppiaggio ma di solito i lavori fatti a cappella li riconosco in fretta (vedi Toy Story 3).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 30 Gen 2012, 12:09
In effetti non l'ho mai visto.
Se merita così tanto lo recupero.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: AXW - 30 Gen 2012, 12:33
Abituato al doppiaggio della serie mediaset, lo trovai piuttosto fedele e senza sbavature. Non sono un purista del doppiaggio ma di solito i lavori fatti a cappella li riconosco in fretta (vedi Toy Story 3).

Nemmeno io sono un "purista", però la voce di Del Giudice in quel film, non si può sentire... è un vecchio!
L'avesse doppiato a suo tempo, sarebbe tutta un'altra cosa.
Il secondo non è malvagio (è quello che si trova nelle vecchie VHS Yamato), casca tutto nel finale: come cacchio fai a definire delle evidenti rovine romane "intera città di Roma?".
Credo comunque che tutti e tre i doppiaggi, siano presenti nell'ultima versione DVD.



Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 30 Gen 2012, 12:36
In effetti non l'ho mai visto.
Se merita così tanto lo recupero.


Sì é carino anzi più che carino (lo preferisco ai lavori Ghibli non/miyazaki ad esempio).

E' frizzante con un po' di manierismo Lupin ma non troppo, e pure intelligente.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gaissel - 30 Gen 2012, 12:41
In effetti non l'ho mai visto.
Se merita così tanto lo recupero.
E' un ottimo film d'azione-avventura, con grossi elementi indianajonici e tutti i caratteri tipici che fanno forte la serie di Lupin, il tutto condito dalla maestria registica del Miya in chiave piuttosto scanzonata e sopra le righe.
Se lo guardi con l'occhio del fan di Totoro probabilmente delude, ma senza aspettative è ottimo intrattenimento.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 04 Feb 2012, 11:20
Visto ieri per la prima volta Lupin e il castello dio Cagliostro. Condivido in pieno tutti i vostri pareri. In passato lo avevo snobbato perché lo pensavo fosse solo un Lupin con i disegni alla "Conan". Niente di più sbagliato. E' Lupin ma sprizza Miyazaki da tutti i pori! Inoltre in quanto Lupin non ha il difetto dei finali "giù di tono" di alcuni capolavori Ghibli (Howl e Kiki delivery su tutti per me)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 12 Feb 2012, 13:51
Visto ieri sera anche Totoro. Lo avevo già visto una decina di anni fa e mi piacque ma non mi entusiasmò.
Invece quest'ultima visione mi ha incantato. Ogni tavola potrebbe essere un quadro appeso in casa. Emana un senso di serenità e armonia come pochi. E' un racconto assolutamente completo, perfetto con i suoi tempi. La scena che precede il finale mostra un pomeriggio che muore nel tramonto dipinto in maniera fenomenale. Piccolo capolavoro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 12 Feb 2012, 20:31
 :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: luca - 05 Mar 2012, 17:35
Arriety esce tra un paio di giorni in DVD. E' un must da vedere vero?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 05 Mar 2012, 18:20
Arriety esce tra un paio di giorni in DVD. E' un must da vedere vero?

Da vedere senz'altro, must francamente no.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: luca - 06 Mar 2012, 20:35
Arriety esce tra un paio di giorni in DVD. E' un must da vedere vero?

Da vedere senz'altro, must francamente no.
ok!!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: DesmondHume - 06 Mar 2012, 20:47
Visto ieri per la prima volta Lupin e il castello dio Cagliostro. Condivido in pieno tutti i vostri pareri. In passato lo avevo snobbato perché lo pensavo fosse solo un Lupin con i disegni alla "Conan". Niente di più sbagliato. E' Lupin ma sprizza Miyazaki da tutti i pori! Inoltre in quanto Lupin non ha il difetto dei finali "giù di tono" di alcuni capolavori Ghibli (Howl e Kiki delivery su tutti per me)

A me è piaciuto. Azzeccata la scelta di fare una nuova edizione con i doppiatori originali, nella versione italiana.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 13 Mar 2012, 19:38
Laputa al cinema dal 25 aprile col titolo "il Castello nel cielo".
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 13 Mar 2012, 21:24
Laputa al cinema dal 25 aprile col titolo "il Castello nel cielo".

Quindi torna Laputa in italiano.
Ottimo ed e' anche un titolo seminale per tanti  jrpg e mario wario kart.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 13 Mar 2012, 21:35
Il doppiaggio è rifatto da zero (sempre by Cannarsi), anche se non saprei dire se è una cosa positiva e meno perchè ho realizzato di non aver visto una versione in italiano (sempre jappo con sub inglesi/italiani).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: EGO - 13 Mar 2012, 21:42
Laputa al cinema dal 25 aprile col titolo "il Castello nel cielo".
MEGATON!!!

I doppiaggi italiani, negli ultimi anni, si sono fatti sempre più giapponesi. Secondo me in Totoro si è esagerato (dacci un'occhiata, fulgy), ma forse sono io che lo vedo così con gli occhi dell'adulto, e magari invece quel doppiaggio crea un "effetto Teletubbies" che attira i bambini straniando un po' i grandi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 13 Mar 2012, 22:00
Il doppiaggio è rifatto da zero (sempre by Cannarsi), anche se non saprei dire se è una cosa positiva e meno perchè ho realizzato di non aver visto una versione in italiano (sempre jappo con sub inglesi/italiani).

A parte qualche voce la qualita' dei doppiaggi (o meglio dei testi) di Cannarsi e' ottima.

Meno quella di chi stampa i dvd ita che han spesso problemi scemi ho notato e leggo in giro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: luca - 14 Mar 2012, 11:09
Voglio nausicaa.....perchè lasciano il migliore per ultimo??? :(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 14 Mar 2012, 16:15
mmmmm
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 14 Mar 2012, 17:31
Cazzo sembra di stare negli anni '80, tra un po' esce Ritorno al Futuro parte seconda.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 14 Mar 2012, 19:02
Magari.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 15 Mar 2012, 12:08
Laputa al cinema dal 25 aprile col titolo "il Castello nel cielo".
\^________________________^/
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 15 Mar 2012, 20:07
Ora che mi sovviene è lo stesso giorno dell'uscita di The Avengers.  :whistle:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: EGO - 15 Mar 2012, 21:15
Ora che mi sovviene è lo stesso giorno dell'uscita di The Avengers.  :whistle:
I see what you did there.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Top Dogg - 13 Apr 2012, 13:22
(http://i1109.photobucket.com/albums/h422/twiiisty/004.jpg)
Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 13 Apr 2012, 13:42
Non credo sia ufficiale... Quel "ALL" come regione e la presenza di tre almeno quattro film che Studio Ghibli non sono mi danno più di un dubbio.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 13 Apr 2012, 14:06
E' tipo una cinesata :lol:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 13 Apr 2012, 15:38
Sì, è  un bootleg (molto benfatto). L'aquirente su Neogaf ieri si stava difendendo dalle perculate. :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 13 Apr 2012, 16:37
Sì ma poi guardandolo bene mi pare ci sia il titolo cinese prima, quello giapponese dopo e quello in inglese alla fine. Tipo cina / jap / USA, intendo nella lista dei film.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: M_d_M - 13 Apr 2012, 17:04
Perchè bootleg? Non può essere semplicemente un'edizione cinese (oppure questo lo rende la "cinesata" di cui sopra)?
Io ho l'edizione HKese della "Studio Ghibli Collection" ed è anche meglio di molte edizioni nipponiche che (as usual) mancano dei sottotitoli in inglese...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 14 Apr 2012, 00:40
Ci sono quattro film non Studio Ghibli, in quel cofanetto.
Per uno di questi, Goshu the Cellist, viene riportata la data sbagliata: 1992 anziché 1982.
E chissà cos'altro... :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 14 Apr 2012, 00:44
Mah, io ricordo una confezione muzza che presi da Yamato tipo 10 anni fa e non mi pareva vero di avere tutti i Ghibli usciti fino ad allora. Resta un mistero del perchè loro non ne facciano una ufficiale, ma credo che nel giro di un paio d'anni tutti i titoli saranno disponibili in BR jappo, oramai dovremmo essere a metà delle release, anche se non mi pare ne abbiano annunciate altre a breve.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: SpikeSpgl - 15 Apr 2012, 12:23

Capisco la cinesata, capisco il bootleg

ma nella terza foto dello spoiler, sulla cartella gialla è scritto "Studio GHBLI"

 ???

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: M_d_M - 15 Apr 2012, 13:02

Capisco la cinesata, capisco il bootleg

ma nella terza foto dello spoiler, sulla cartella gialla è scritto "Studio GHBLI"

 ???



In realtà c'è scritto così in tutte le foto... ;D :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 15 Apr 2012, 13:23
 :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 15 Apr 2012, 13:31
In cinese si scrive così.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: SpikeSpgl - 15 Apr 2012, 19:20
Ammazza oh è proprio scritto in tutte le foto!

Anche i titoli in giapponese appaiono alcuni sbagliati

Tonari no totoro in kana è scritto sbagliato: "tonari" diventa "tonai"

Da "il mio vicino totoro" a "Totoro Tokyense" (nel senso che vive a tokyo")   :D

Ma topp non si deve disperare (ma l'ha postato perchè se l'è accattato?)

In gioventù mi aggiudicai un metroid zero mission per gba su ebay a un prezzo basso da un tipo tedesco o austriaco, non ricordo.

Con confezione e tutto. Quando mi arriva la cartuccia noto che la busta ha una affrancatura strana, e soprattutto non appare alfabeto latino né nel mittente, né nel francobollo. Boh.

Provo il gioco e va, nulla di strano. Per curiosità chiedo al venditore della provenienza.
"Scusa ma da dove l'hai spedito il gioco? Da qualche paese del sud-est asiatico?"
"No è che mi trovavo lì per lavoro e te l'ho mandato da lì"  ???

Dopo un po' mi fanno notare che sulla parte inferiore della cartuccia c'è una anomalia
si insomma dove è scritto "Nintendo"
guardo bene e noto che quella "t" non è una vera e propria "t", ma una "f"!!
"Ninfendo"!

Spettacolo! Falso d'autore!

Ah, dopo un po' di tempo noto che i miei salvataggi erano scomparsi, resettati.
Ormai lo avevo finito da un po' ma per curiosità aprii la cartuccia confrontandola con un'altra e documentandomi su internet.
Praticamentye dentro non aveva l'integrato che permette di conservare i dati dei salvataggi (dovrebbe essere una epromm se non sbaglio), ma una gigantesca pila (esaurita evidentemente) che alimentava la memoria che garantiva i salvataggi!

Che storia. Conservo ancora gelosamente quella cartuccia.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Top Dogg - 15 Apr 2012, 19:47
Ammazza oh è proprio scritto in tutte le foto!

Ma topp non si deve disperare (ma l'ha postato perchè se l'è accattato?)

;)

Sì, è  un bootleg (molto benfatto). L'aquirente su Neogaf ieri si stava difendendo dalle perculate. :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 15 Apr 2012, 19:48
LOL Totoro Tokyense. I cinesi stanno avanti.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 18 Apr 2012, 14:56
gravipietra diventa aeropietra.
ma l'originale com'è?

in anglico etherium crystal...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 18 Apr 2012, 15:07
inoltre.
nel trailer c'è una bella musica MA CHE NON HO MAI SENTITO.

allora leggo un po' di commenti su youtube e...

"La precedente edizione ha la colonna sonora RIFATTA dallo stesso Hisaishi. Ma non è la stessa colonna sonora dell'edizione giapponese degli anni '80, che è quella che un po' tutti i fan di Laputa amano. Ora capisci il mio terrore?"

oO??

ora, va bene tutto, ma la scena dove Pazu va a ripigliarsi Shita sulla torre con la musichetta tlin tlin tilulin non c'è più?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: AXW - 26 Apr 2012, 01:31
Leggi qui: http://www.studioghibli.org/forum/viewtopic.php?f=21&t=3422&start=105
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 26 Apr 2012, 09:15
Il trailer, come spesso capita, ha una musica di sfondo che non é del film né di Hisaishi (così ad orecchio).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 26 Apr 2012, 09:35
Visto.
Colonna originale.
Nuovo doppiaggio + traduzione che, così ad orecchio, mi pare ben fatta.

Poca gente in sala. Il solito papà che a metà film porta via la figlia stufa marcia.
I miei amici e mi moje che si addormentano.

Tutto come al solito.
Meglio andare da soli a vedersi sti film.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: rule_z - 26 Apr 2012, 23:07
I miei amici

E chi l'avrebbe mai detto...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 27 Apr 2012, 12:10
Ebbene sì... reminescenze di una nemesi rl.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 28 Apr 2012, 20:06
Bellissimo Laputa al cinema e ottimo adattamento e doppiaggio.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 29 Apr 2012, 18:23
elena oggi non aveva voglia di uscire, allora ho preso in prestito il figlioletto (otto anni) di un mio amico e siamo andati a monza a vederlo.
Concordo con giobbi sul doppiaggio e mi ritengo fortunato di aver potuto vederlo al cinema.
Il figlioletto ha apprezzato oltremodo il film. Lo studio ghibli ha da oggi un altro adepto. \°/
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Mitsu - 30 Apr 2012, 10:19
Il cinema più vicino è a 44km... mmm fra benzina e costo del biglietto arriviamo a 20 euro.
Successivamente caro mitsu non vuoi mangiare qualcosa al multiplex visto che lo proiettano alle 19:50? Il costo globale arriva almeno a 35 euro, optando per una pizza minima con il "rinforzino" oscurato in una tasca.
Tutto questo per un fottuto (ma bellissimo) film.

Mesà che aspetto il bluray.


Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: EGO - 08 Mag 2012, 22:45
Vedere Laputa dopo un trailer di Madagascar 3 mi ha ricordato che il Giappone è avanti, che lo è da un pezzo e che lo sarà ancora per un po'.

Io nella prima metà degli anni Duemila non so dove ho vissuto. Laputa l'avevo trovato perfino un po' noioso. Oggi ho pianto lacrime caldissime nella scena della tomba coi fiori rosa, complice una colonna sonora immensa.

E mi sono reso conto di quanto davvero Laputa sia un'opera che definisce il concetto di "seminale". L'animazione e i videogiochi giapponesi degli ultimi 25 anni hanno un debito infinito verso questo film Ghibli, a partire dai temi per arrivare alle musiche. Non riesco a credere di non aver riconosciuto la plateale citazione in Skyward Sword, è lì di fronte agli occhi del mondo.

Il doppiaggio è eccellente, ma l'adattamento continua a sembrarmi esageratamente letterale, ed è la terza volta che lo dico dopo Ponyo e Totoro. La frase "dopo aver suonato gliene do di regola", pronunciata da Pazu quando intende dire che dopo aver suonato la tromba dà le briciole di pane agli uccellini... è una frase brutta: perfettamente giapponese, ma in italiano non si dovrebbe accettare. Oltretutto, il tono generale delle battute è troppo raffinato e letterario, non si adatta bene alla giovane età dei due protagonisti e non riflette le famose differenze di loquela che in giapponese contraddistinguono bambini da adulti e uomini da donne. C'è un eccesso di filologia che mi pare maniacale e forzato, non aggiunge nessun valore e in alcuni casi danneggia la comprensibilità delle opere (Totoro). My opinion, come sempre.

Ah, oggi ero di nuovo l'unico presente in sala. 14.30 unico spettacolo. Ma dopo Laputa, uno come fa ad andare a spendere soldi per vedere gli Avengers? Come fa a sopportare il livello medio del cinema d'intrattenimento? Quando mi ritrovo in queste situazioni mi sento in pieno diritto di dire che la gente non capisce un cazzo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gaissel - 09 Mag 2012, 01:32
Non so perché, ma più che brutta mi ha fatto pensare a un quote da un film porno.

Gli Avengers li ho visti sta sera, così, non vedevo un film cazzone da anni ed ero depresso, mi son detto "perché no, dopotutto sul forum ne parlano bene". Ecco, devo ricordarmi di non cagare più di pezza le opinioni del forum sulla robba nerd hollywoodiana^^

Meno male che domani sera mi rifaccio con Laputa  :yes:

P.S. comunque sì, condivido da tempo i dubbi sull'eccessiva fedeltà degli adattamenti del Cannarsi. Domani prova del nove.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 09 Mag 2012, 10:02
Laputa seminale anche per tantissimi che spesso copia incollan di netto.
E una pista di mario kart wii...

E nadia ha a che fare
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Argaen - 09 Mag 2012, 20:25
Ah, oggi ero di nuovo l'unico presente in sala. 14.30 unico spettacolo.

Mi sei stato d'ispirazione, Ego. Dopo aver letto il tuo post, sono evaso spudoratamente dall'ufficio e sono andato a vedermi Laputa, spettacolo (unico) delle 5 (solo in sala anch'io). E' la prima volta (che vado al cinema da solo, non che evado indebitamente dall'ufficio), sono contento di averlo fatto!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Top Dogg - 29 Ago 2012, 13:26
http://forum.expressobeans.com/viewtopic.php?f=32&p=1609275

(http://i.imgur.com/BWOim.jpg?1)
(http://i.imgur.com/ILvcC.jpg?1)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 29 Ago 2012, 14:00
Olly Moss! Genio!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 29 Ago 2012, 14:08
Escono a fine settembre Laputa e Howl in blu ray ita
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 30 Ago 2012, 17:39
YES!!!
Se uscivano prima avevo già parte del regalo di anniversario.
Damn.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 31 Ago 2012, 09:08
Escono a fine settembre Laputa e Howl in blu ray ita

Finalmente potrò cancellare un vecchio errore giovanile (ho regalato ai miei cuginetti allora adolescenti il DVD di Laputa per Natale pagandolo 2 lire per poi scoprire anni dopo che era diventato introvabile su mercato)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 31 Ago 2012, 14:17
Yep, forse esisteva anche Kiki in italiano un tempo (?)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 31 Ago 2012, 14:34
Io spero che prima o poi arrivi anche quello in BR.
Mia moglie li adora visceralmente.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 31 Ago 2012, 16:54
O che arrivino in Europa  :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: SpikeSpgl - 31 Ago 2012, 17:00
Escono a fine settembre Laputa e Howl in blu ray ita

Finalmente potrò cancellare un vecchio errore giovanile (ho regalato ai miei cuginetti allora adolescenti il DVD di Laputa per Natale pagandolo 2 lire per poi scoprire anni dopo che era diventato introvabile su mercato)

Ecco...scellerato..

stessa sorte dei preziosi titoli ps1/2 gli hai fatto fare...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 31 Ago 2012, 17:29
 :(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Claudio1885 - 31 Ago 2012, 20:41
Davvero Laputa vale qualcosa? Ma pensa, ho un tesoretto in casa e non lo sapevo :O
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 31 Ago 2012, 20:43
Yep, forse esisteva anche Kiki in italiano un tempo (?)

esiste esiste :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 31 Ago 2012, 21:40
Boh, io ne ho una versione ITA tarocca. Mi sono sempre ripromesso di comprarlo quando fosse uscito in BR. Oggi in DVD non esiste più?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 01 Set 2012, 00:09
Dovrebbe essere edito da Buena Vista se non ricordo male...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 01 Set 2012, 00:21
Ho prenotato su Amazon Il Castello Errante di Howl al mirabolante prezzo di 11 Euro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 01 Set 2012, 00:39
Sì e costa meno in partenza di Laputa da quando l'han messo
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: AXW - 04 Set 2012, 14:42
Davvero Laputa vale qualcosa? Ma pensa, ho un tesoretto in casa e non lo sapevo :O

Ti conviene venderlo subito però, vista l'imminente nuova release.
Io lo comprai a suo tempo (2004 mi sembra) pagando 24 euro e rivenduto un anno dopo su eBay a 65 Euro. Fu ritirato dal mercato quasi subito.

Su AVMagazine (http://www.avmagazine.it/forum/70-blu-ray-disc-e-altri-media-hd/218038-topic-per-l-analisi-tecnica-dei-bd-dello-studio-ghibli) c'è un'attenta analisi dei bluray finora rilasciati e insomma a parte Ponyo, gli altri fanno un pò cacare. A tal proposito è stata organizzata anche una petizione (http://www.firmiamo.it/studio-ghibli) per chiedere a Lucky Red una maggior cura per le prossime edizioni.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 04 Set 2012, 15:00
Aspettando l'uscita in BR avevo scaricato un file di Howl a 1080p con il doppiaggio italiano preso dal DVD, e faceva discretamente paura.
Se sono riusciti a rovinare quello che di fatto era già stato fatto li denuncio.
Titolo: R: Studio Ghibli
Inserito da: AXW - 29 Set 2012, 19:36
Sono usciti i BD e su avmagazine gli stanno facendo le pulci.
Howl pare buono, supporto bd50 e sembra a posto.
Laputa purtroppo pare avere dei problemi: bd25 con tanti extra tra cui lo storyboard completo (quindi la compressione è maggiore), a cui pare si deve aggiungere il crop dell'immagine (taglio in alto e SX).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 30 Set 2012, 08:28
Confermo la bontà di Howl.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 01 Ott 2012, 10:56
Howl é ottimo, Laputa deve stranamente ancora arrivare.

E' cmnq parecchio più vecchio anche in partenza.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Luca B - 01 Ott 2012, 15:15
Laputa deve stranamente ancora arrivare.
Il corriere amazzonico me l'ha consegnato stamattina (venerdì scorso invece è arrivato Arrietty - non capirò mai come amazon spezzetta i pacchi, ma tant'è), tra l'altro un mesetto abbondante fa c'era un'offertina su amazon.it per tre film d'animazione in dvd a 19 €uri, tra i vari titoli ce n'erano 4 di Miyazaki (Totoro, Porco Rosso, Ponyo e I Sospiri del mio Cuore).

Yep, forse esisteva anche Kiki in italiano un tempo (?)
Celo! Riuscii a pigliarlo a suo tempo, a differenza di Laputa  :(

Ci sto indottriando mia moglie a furia di film (e Conan) di Miyazaki! :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 02 Ott 2012, 10:49
Grande Schwarzy sempre utile!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: AXW - 03 Ott 2012, 14:23
Comparativa tra il vecchio DVD edito da BuenaVista e il nuovo Lucky Red:
http://www.studioghibli.org/forum/viewtopic.php?f=21&t=3447&start=15#p71446

Il crop c'è, ma si devono contare i pixel per vederlo. I colori sembrano un pò diversi effettivamente, sinceramente preferisco il nuovo.

Pare inoltre che sia un "problema" presente in tutte le nuove edizioni finora uscite, vale a dire JP, UK e IT.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 04 Ott 2012, 11:25
Dal poco visto tira al verde viola.
E ok non ci sono dietro i Disney che ti rendono godibile biancaneve
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 31 Ott 2012, 08:06
Ma, questo?
http://www.luckyred.it/lacollinadeipapaveri/

Qualcuno ne sa qualcosa? Merita? Parrebbe di ambientazione e trama realistica senza personaggi o situazioni fantastiche.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 31 Ott 2012, 12:30
Ne parlano bene, é di Goro Miyazaki che qui pare a più agio.

Peccato per la data unica, conto sul blu ray nel caso :(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gaissel - 31 Ott 2012, 12:50
Goro "terra-mare-noia" Miyazaki, l'uomo che è riuscito a farsi dire dal padre "tu non sei un regista, levati dalle palle"?
Vade retro, mamma mia.

Avrebbero dovuto premiare con una nuova regia il ragazzo che ha diretto Arrietty, invece. Se il mondo è giusto lo stanno facendo, cià che controllo.

edit: niente, l'hanno rimesso sotto nel suo ruolo storico di animatore chiave al servizio del film di Goro. Meh :(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 13 Nov 2012, 17:31
24 aprile 2013 – KIKI - CONSEGNE A DOMICILIO di Hayao Miyazaki
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 13 Nov 2012, 19:23
se non fanno un solo giorno...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 14 Nov 2012, 09:55
Sono felice perché vuol dire che uscirà a breve anche in Blu Ray.
Se non odiassi il cinema lo andrei anche a vedere.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: peppebi - 14 Nov 2012, 10:15
L'ultimo di Goro lo hanno proiettato solo in una sala della zona e solo per un giorno. Poi si lamentano se rimangono una nicchia.
Titolo: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 14 Nov 2012, 14:27
Infatti è una vergogna. Ho pure sbagliato cinema e son rimasto fottuto :(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 14 Nov 2012, 15:37
L'ultimo di Goro lo hanno proiettato solo in una sala della zona e solo per un giorno. Poi si lamentano se rimangono una nicchia.

Quello é stato voluto, han fatto una cosina tipo eventi operistici e simili vari o led zep
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: SixelAlexiS - 14 Nov 2012, 15:45
Fatemi una classifica dei film di Miya da vedere in ordine di "importanza"... eh no, non ne ho visto neanche uno, mai avuto occasione :/

Tks ^^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 14 Nov 2012, 15:50
Fatemi una classifica dei film di Miya da vedere in ordine di "importanza"... eh no, non ne ho visto neanche uno, mai avuto occasione :/

Tks ^^
La mia:
- Totoro
- Mononoke
- Laputa
- Nausicaa
- Porco Rosso
- La città incantata
- Lupin e il castello di Cagliostro

il resto a casaccio che sono belli, ma minori.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 14 Nov 2012, 15:56
Fatemi una classifica dei film di Miya da vedere in ordine di "importanza"... eh no, non ne ho visto neanche uno, mai avuto occasione :/

Tks ^^

Riprendo da Kabuto ma ho rivalutato molto Ponyo e Howl ultimamente per cui:

- Totoro
- Mononoke
- Laputa
- Ponyo
- La città Incantata
- Nausicaa
- Howl
- Kiki's Delivery Service
- Il castello d Cagliostro - Lupin
- Porco Rosso

Ponyo come punta di vista dei bambini nelle piccole cose é fantastico ma forse servono figli o rapporto costante con bimbi piuttosto piccoli per notare alcune cose.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 14 Nov 2012, 15:57
Ponyo come punta di vista dei bambini nelle piccole cose é fantastico ma forse servono figli o rapporto costante con bimbi piuttosto piccoli per notare alcune cose.
Mio figlio non lo sopporta Ponyo.
Età massima per quel film 4 anni.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 14 Nov 2012, 16:07
Forse perché figliO?

Boh cmnq a mia figlia piccola piace tantissimo, ma é più piccola in effetti (3 ora).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: luca - 14 Nov 2012, 16:11
attendo nausicaa, dvd blu ray o cinema....
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: rule_z - 14 Nov 2012, 16:12
Forse perché figliO?

Boh cmnq a mia figlia piccola piace tantissimo, ma é più piccola in effetti (3 ora).
A me piace tantissimo anche se ne ho 30.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 14 Nov 2012, 16:12
Forse perché figliO?

Boh cmnq a mia figlia piccola piace tantissimo, ma é più piccola in effetti (3 ora).
Quando era piccolo gli piaceva, ma ora non ne vuole neanche sentir parlare.
E pure io, a dir la verità. Mentre Howl, seppur minore l'ho rivalutato. Soprattutto nella rappresentazione simbolica del conflitto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 15 Nov 2012, 09:51
Per me:

Kiki Consegne a Domicilio
Totoro
Il Castello Errante di Howl
La Città Incantata
Ponyo
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 15 Nov 2012, 11:29
Quando sento parlare di bambini e Miyazaki vi prenderei a cannonate al plasma.
Pure voi, quoque, mischiate gli insulsi e stupidi bambocci (i vostri figli, nel caso aveste il dubbio) nel target dei film di Miya?

edit: non sono film fatti per tenere sedati dei pupazzi radioattivi
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 15 Nov 2012, 11:46
edit: non sono film fatti per tenere sedati dei pupazzi radioattivi
Infatti non credo ci sia uno, tra i padri qui dentro, che "usino" i film di HM come sedativo...per quello ci sono i Pokemon. Myiazaki serve a stimolarli, poi se han gusti loro, sai com'è, sono esseri umani, eh?
Se a te da bimbo non te li facevano vedere, non è che puoi trollare per rifarti.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 15 Nov 2012, 12:26
Ah, riportavi la sua opinione... ok.

p.s. quando ero piccolo c'era solo heidi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: eugenio - 15 Nov 2012, 12:29
p.s. quando ero piccolo c'era solo heidi.

Se c'era Heidi, c'era pure Conan.
Go Miyazaki, go!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 15 Nov 2012, 12:30
Conan un po' dopo. Tra l'altro anche Conan è da consigliare a tuono.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 15 Nov 2012, 12:40
Quando sento parlare di bambini e Miyazaki vi prenderei a cannonate al plasma.


Che brutta fine yankee han fatto alcuni vecchi fan di Miyazaki :)

attendo nausicaa, dvd blu ray o cinema....

E' uscito in Blu ray ma non ancora in Italia
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 15 Nov 2012, 12:48
Conan un po' dopo. Tra l'altro anche Conan è da consigliare a tuono.
Conan lo ha già visto e gli piace tantissima, ma avendolo (il bambino) 3 giorni a settimana e non avendo la possibilità/voglia di vedere sempre cartoni, non riesce a seguire tanto la storia. Lo recupererà quando sarà un pò più grande.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 15 Nov 2012, 12:48
Tra l'altro adora anche il fumetto di Nausicaa : ).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 15 Nov 2012, 13:39
Cuore di papo. Nessuno voleva fare un processo a tuo figlio.

Ma...
ricordo quando sono andato a vedere La città incantata, dopo mezz'ora i bambini piangevano (per la paura) e se ne sono andati. E ovviamente ho pensato 'ahahahahahahahahah'

ripeto: cannonate al plasma, che non c'entrano con gli ienchi

(http://1.bp.blogspot.com/_1Tu6nsEVLvk/TKZpaS__ddI/AAAAAAAAAVU/0zUj6orhehc/s1600/spaecruiseryamato-modelkit.jpg)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 15 Nov 2012, 14:06
Cuore di papo. Nessuno voleva fare un processo a tuo figlio.
Tranquillo, che non l'avevo neanche preso in considerazione. Ero ironico.
Citazione
Ma...
ricordo quando sono andato a vedere La città incantata, dopo mezz'ora i bambini piangevano (per la paura) e se ne sono andati. E ovviamente ho pensato 'ahahahahahahahahah'
Mio figlio non si è mai spaventato per un film di Myiazaki, difficile anzi, che si spaventi. L'unico a terrorizzarlo è stato "I guardiani di Ga'Hoole", quello lo ha fatto cagare addosso. Bandito.
Citazione
ripeto: cannonate al plasma, che non c'entrano con gli ienchi

Spoiler (click to show/hide)
La Yamato invece lo annoia a morte...troppi dialoghi, preferisce di GRAN LUNGA Harlock, ma lì subentra anche una questione affettiva.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Zel - 15 Nov 2012, 14:09
preferisce di GRAN LUNGA Harlock, ma lì subentra anche una questione affettiva.

Hai tatuato pure tuo figlio?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 15 Nov 2012, 14:13
preferisce di GRAN LUNGA Harlock, ma lì subentra anche una questione affettiva.

Hai tatuato pure tuo figlio?
Lol no, ma se da quando comincia a vedere Harlock lo associ con papà, come fai poi a non rimanere legato al personaggio?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 15 Nov 2012, 14:53
Sapevo che Kabuto aveva il Pirata Popò tatuato da qualche parte! Lo sapevo!

Alle mie figlie ho fatto vedere per ora pochissimo di Miyazaki. Di fronte a La Città Incantata, Howl o Mononoke, alcune parti le spaventerebbero.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 15 Nov 2012, 16:14

La Yamato invece lo annoia a morte...

Anche a me :( Peccato che Sasaki rullava!

Pure mia figlia quand'era più piccola (3-4 anni) s'era vista tutto Harlock e tutto Kyashan.

Deve piacere quella sorta di romanticismo tragico-serioso, mentre Conan non é mai andata oltre 2-3 puntate al contrario di Mononoke Kiki e Totoro.

Ah che non c'entra: http://www.youtube.com/watch?v=O88pbpQDmvc
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 15 Nov 2012, 16:17
Alle mie figlie ho fatto vedere per ora pochissimo di Miyazaki.

Male molto male!
Che la storia dei cinghiali sanguinolenti era sempre riprodotta a pelouches qui, con il proiettile (credo un dentro ovetto kinder) che andava estratto etc...

Rimediare! :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Xibal - 15 Nov 2012, 16:41
L'unico a terrorizzarlo è stato "I guardiani di Ga'Hoole", quello lo ha fatto cagare addosso. Bandito.

Domanda: perchè che un bambino si caghi addosso è considerato una cosa negativa?
Io da piccolo ho visto di tutto senza filtri, e il terrore dei mostri o di qualsiasi cosa possa spaventare un bambino credo sia importante per lo sviluppo della psiche e della immaginazione allo stesso modo di una risata...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 15 Nov 2012, 16:45
Sono impressionabili (più la grande della piccola). :(
Mia figlia non ha avuto incubi per mesi dopo aver visto Alla Ricerca di Nemo.
Si svegliava di notte piangendo, e quando le chiedevi cosa avesse diceva "c'è lo squalo nel lettino!".

Anche io da piccolo ho visto di tutto senza filtri, proprio per questo non faccio lo stesso errore dei miei genitori.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 15 Nov 2012, 16:50
L'unico a terrorizzarlo è stato "I guardiani di Ga'Hoole", quello lo ha fatto cagare addosso. Bandito.

Domanda: perchè che un bambino si caghi addosso è considerato una cosa negativa?
Perchè poi si sveglia di notte mille volte ed è ciò che rompe il cazzo. E sono fortunato che mio figlio non è particolarmente impressionabile e anche quando si spaventa un pò, si diverte. Per dire, gli ho fatto vedere la scena in cui Ripley sale sulla navetta ed esce l'alieno dalle tubature...solo quella ovviamente...si è cagato di brutto, ma era rapito e affascinato e non ha avuto nessuna conseguenza, come avevo previsto. Questo per dire che sono d'accordo con te, ma ci vuole buon senso (come sottintende giustamente Wis).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 15 Nov 2012, 16:53
Che poi dipende alle mie il "selvaggio" non impressiona, tipo D era gran fan da piccola di Jurrasic Park a Tirannosaurus Rex in particolare, mentre dan fastidio le cose "coscientemente cattive" dove c'é musica atta a creare ansia etc.

Ecco la vecchia di Arrietty fa paura loro, il T Rex che corre e sbrana no.

---

A proposito io da piccolo avevo visto casualmente una parte di questo: http://www.youtube.com/watch?v=QK2SNMeJaN8 con dei cosi che cascavano sulle persone dagli alberi... e poi ogni volta che camminavo da solo passando qualche albero brrrrr me la ricordo ancora questa sensazione e sì é una paura immotivata inutile da evitare ai figli, cui bene é dare però anche qualche anticorpo però ergo serve un bilanciamento...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 15 Nov 2012, 16:56
Che poi dipende alle mie il "selvaggio" non impressiona, tipo D era gran fan da piccola di Jurrasic Park a Tirannosaurus Rex in particolare, mentre dan fastidio le cose "coscientemente cattive" dove c'é musica atta a creare ansia etc.

Ecco la vecchia di Arrietty fa paura loro, il T Rex che corre e sbrana no.
Sono un papà coglione...ma lo sapete che non gli ho mai fatto vedere Jurassic Park? Me ne sono reso conto solo ora...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 15 Nov 2012, 16:58
Io ero partito dai dinosauri pacifici erbivori per "far vedere com'erano" ma poi invece zack si era fissata sul t rex che assalto il wc, più adrenalinico/interessante suppongo
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Xibal - 15 Nov 2012, 17:29

Anche io da piccolo ho visto di tutto senza filtri, proprio per questo non faccio lo stesso errore dei miei genitori.
Non si direbbe che abbiano fatto errori :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 15 Nov 2012, 18:05
seee come no
Titolo: R: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 15 Nov 2012, 18:20
:D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 16 Nov 2012, 00:57
Io consiglierei (non per i bambini però) una tomba per le lucciole :educated:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 16 Nov 2012, 12:41
 :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: e   :cry: :cry: :cry:
Titolo: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 16 Nov 2012, 13:30
già, ma è bellissimo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 22 Nov 2012, 12:54
#1 STUDIO GHIBLI ANNOUNCES NEXT FILMS FROM TWO MASTERS OF ANIME
In an abbreviated week during which most American filmmakers are on holiday leave, it sort of makes sense that some of the biggest news might come from elsewhere. Even so, the news out of Studio Ghibli the anime studio behind movies like Princess Mononoke and Grave of the Fireflies) this week is actually just an update on two movies that had already been reported within the anime fan community. However, it's still news to the rest of us, so here we go. The next two movies from Studio Ghibli will be directed by two masters of the form: Hayao Miyazaki (Princess Mononoke, Spirited Away) and Isao Takahata (Grave of the Fireflies), and both are expected to be released in Japan in the summer of 2013. Hayao Miyazaki's Kaze Tachinu (AKA The Wind Rises) will be his first film since 2008's Ponyo, and is based upon his manga comic about the life of Mitsubishi engineer Jiro Horikoshi, who designed the Zero fighters used by Japan during World War II. Harking back to one of Miyazaki's earliest films, Porco Rosso, the characters in The Wind Rises are depicted as anthropomorphic pigs. There were reports a few years back of Hayao Miyazaki considering a Porco Rosso sequel set during the Spanish Civil War, so one has to wonder if The Wind Rises might not be what he decided to work on instead (since both feature porcine pilots). Isao Takahata's next film is now titled Princess Kaguya Story, and it's based upon the Japanese folk story Tale of the Bamboo Cutter (its former working title). This will be Takahata's first film as the director of a Studio Ghibli film since 1999's My Neighbors the Yamadas. The return of these two masters follows two Studio Ghibli movies from younger directors: The Secret World of Arrietty and From Up on Poppy Hill (which will be released in the USA in the spring of 2013).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 22 Nov 2012, 14:48
:(

Il setting di Porco Rosso è uno di quelli che mi piace meno tra i film di Miyazaki.
Il rapporto tra i due protagonisti è delizioso, ma all'atto pratico il film non mi ha entusiasmato.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 22 Nov 2012, 14:57
:(

Il setting di Porco Rosso è uno di quelli che mi piace meno tra i film di Miyazaki.
Il rapporto tra i due protagonisti è delizioso, ma all'atto pratico il film non mi ha entusiasmato.
(http://image.guardian.co.uk/sys-images/Arts/Arts_/gallery/2006/07/26/ShockJillGgallery.jpg)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 22 Nov 2012, 15:02
:(

Il setting di Porco Rosso è uno di quelli che mi piace meno tra i film di Miyazaki.
Il rapporto tra i due protagonisti è delizioso, ma all'atto pratico il film non mi ha entusiasmato.

Beh ma qui il setting é un altro, mitsubishi zero
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 22 Nov 2012, 15:13
Però è sempre realistico/ultimo secolo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 22 Nov 2012, 15:18
Però è sempre realistico/ultimo secolo.

Con i jappo che la fan pagare agli sporchi yankee.

Poi devo sperare in un titolo di Miyazaki pacifista con i maiali nazi contro i partigiani.

Gnam!

Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 22 Nov 2012, 23:04
Beh ma qui il setting é un altro, mitsubishi zero
in una vettura?  :scared:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gaissel - 22 Nov 2012, 23:34
Per me Porco Rosso è uno dei Miyazaki più belli, bella notizia.

Anche perché il mio terrore per i seguiti in senso stretto sembra scongiurato, mi par di capire. Quando girava la voce di Kurenai No Buta 2 mi era morto un pezzo di cuore.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Nemo - 23 Nov 2012, 12:27
Beh ma qui il setting é un altro, mitsubishi zero
in una vettura?  :scared:
Aereoplano.

Era il caccia tipo dell'aviazione giapponese durante il secondo conflitto mondiale.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 23 Nov 2012, 12:34
Aereoplano.

Era il caccia tipo dell'aviazione giapponese durante il secondo conflitto mondiale.
Come si può non conoscere lo Zero?!?

TORA TORA TORA!!!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TheFont73 - 27 Nov 2012, 11:24
Io invece sto impazzendo di gioia, adoro il modo in cui lo Studio Ghibli racconta degli scorci di storia. Le scene nei cantieri navali di Porco Rosso mi hanno commosso profondamente (vabbè son progettista meccanico, che ci volete fare) ma anche l'ultimo "La collina dei papaveri" mi è piaciuto per gli stessi motivi.

No davvero ora inizio a fremere e smetto solo quando sono in sala a vederlo  :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 13 Dic 2012, 10:23
Interessante concerto... :)

http://www.youtube.com/watch?v=ZVCdLi6FGVg&list=PLRv7h66FnlET7lKA1TW8bmquzmtnquAS7&index=9
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: BombAtomicA - 13 Dic 2012, 14:30
Giobbi, grazie per sempre. Davvero.
E Dio benedica chi lo ha postato tutto in HD. E chi ha inventato Youtube Downloader. E Joe Hisaishi.

EDIT: Occazz, lo hai postato TU? Ero così preso che non me ne sono accorto. Allora per favore, una tua foto che parlo con lo scultore di fiducia. Senti, ma dove hai comprato il bluray? Che io sarò scarso ma non lo becco, almeno a queste latitudini...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 13 Dic 2012, 18:26
Giobbi, grazie per sempre. Davvero.
:yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 13 Dic 2012, 18:35
Giobbi, grazie per sempre. Davvero.
E Dio benedica chi lo ha postato tutto in HD. E chi ha inventato Youtube Downloader. E Joe Hisaishi.

EDIT: Occazz, lo hai postato TU? Ero così preso che non me ne sono accorto. Allora per favore, una tua foto che parlo con lo scultore di fiducia. Senti, ma dove hai comprato il bluray? Che io sarò scarso ma non lo becco, almeno a queste latitudini...

No non l'ho postato io, l'ho solo condiviso appena "scoperto" casualmente stamane, partendo da pezzi singoli si arriva all'upload completo.

Per il blu ray jap mi frena che ci sia il region lock in europa al contrario dei dvd.
Per i dvd utilizzavo yesasia o cdjapan, per il blu ray http://www.cdjapan.co.jp/detailview.html?KEY=VWBS-1078
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Top Dogg - 14 Dic 2012, 13:56
Studio Ghibli 2013 movies - Miyazaki's Kaze Tachinu and Takahata's Kaguya-hime
http://www.neogaf.com/forum/showthread.php?t=503942

(http://i.imgur.com/qpcZ0.jpg)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 16 Dic 2012, 10:33
Beh ma qui il setting é un altro, mitsubishi zero
in una vettura?  :scared:
Aereoplano.

Era il caccia tipo dell'aviazione giapponese durante il secondo conflitto mondiale.

Mi ricorda un po' il fumetto "Ali d'Argento". Uno dei più belli e commoventi che abbia mai letto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 16 Dic 2012, 17:06
Sempre riguardo le musiche quel concerto del 25 anniversario a Budokan mi dispiace solo che recuperino suppongo per comodità un po' troppi interpreti da Ponyo e la cantante dei titoli di testa di Ponyo é poco adatta a Mononoke.

E tra i brani di Totoro manca il mio preferito, che é questo qui:
www.arvmusic.org/mp3/12Mei.mp3

La musica che parte nel momento in cui Mei é dispersa.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 20 Dic 2012, 21:23
(http://images4.static-bluray.com/htgallery/123253.jpg)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Tetsuo - 20 Dic 2012, 21:33
come in Itaglia,uguale....


com'é che Mononoke tarda in BD?non hanno master decenti a disposizione?
l'assenza mi preoccupa un po'
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 21 Dic 2012, 00:33
kiki e totoro come sono in blu ray? non e' che i dvd fossero granche' come immagine...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 21 Gen 2013, 09:34
Ho visto Arrietty e mi è piaciuto moltissimo.
Visivamente splendido, accompagnamento sonoro dal buono all'ottimo, delicato come solo Miyazaki riesce ad essere nonostante una trama meno convoluta del solito (e quindi per certi versi migliore) e infine avente tutti i tratti che hanno sempre caratterizzato i suoi lavori.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 21 Gen 2013, 10:19
...infine avente tutti i tratti che hanno sempre caratterizzato i suoi lavori.
Basta aver ben presente però che non è lui il regista : ).
Io ho adorato la canzone e sono andato a recuperare alcuni lavori di Cecil Corbel e devo dire che ne è valsa la pena.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: NickZip - 21 Gen 2013, 10:39
Oh che bello un thread sullo Studio Ghibli, mi serviva proprio!  :)

Da qualche mese sto introducendo mio figlio di 2 anni e mezzo alle opere di Miyazaki e dello Studio Ghibli più in generale ed è già appassionatissimo di Ponyo sulla scogliera e de Il mio vicino Totoro (meno di Arrietty probabilmente perché meno fanciullesco dei due precedenti) ... Ovviamente essendo lui piccolino, per il momento non mi sembra il caso di fargli vedere film come La città Incantata (dove ci sono elementi che lo spaventerebbero),  Porco Rosso (troppe sparatorie) o più in generale film dalle tematiche prettamente adulte...
Essendo però la mia conoscenza di questo studio alquanto parziale, approfitto del thread per chiedere alla gentile platea suggerimenti su cos'altro far vedere a mio figlio, sempre che effettivamente ci siano altre opere in linea con Totoro o Ponyo.
Grazie. :) 
 
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 21 Gen 2013, 10:46
Sempre che effettivamente ci siano altre opere in linea con Totoro o Ponyo.
Grazie. :) 
 
In generale direi che quei due titoli sono i più indicati.
A mio figlio a quell'età piaceva tantissimo anche Nausicaa, soprattutto per le musiche e gli insettoni, ma bisogna tenere conto che mio figlio non si spaventa dei cartoni animati (se gli faccio vedere un film con attori, anche il più innocquo, allora son incubi per giorni...) quindi valuta tu...cmq all'epoca lui si nutriva di Pimpa, Barbapapà, Nightmare before Christmas, Nausicaa, Totoro e poco altro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 21 Gen 2013, 11:13
...infine avente tutti i tratti che hanno sempre caratterizzato i suoi lavori.
Basta aver ben presente però che non è lui il regista : ).
Beh, la sceneggiatura e l'adattamento sono suoi, e secondo me si vede alla grande.
Personalmente poi ho trovato la regia ottima, la maggior parte delle scene offre una bellezza da togliere il fiato.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 21 Gen 2013, 11:18
Beh, la sceneggiatura e l'adattamento sono suoi, e secondo me si vede alla grande.
Personalmente poi ho trovato la regia ottima, la maggior parte delle scene offre una bellezza da togliere il fiato.
Si si, era per fare la punta al cazzo, figurati.
L'unica cosa che manca sencondo me è la suspence, nel senso che il ritmo non è quello tipico di Miyazaki (che ci ha abituati benissimo) là dove, anche in film "minori" riesce a tenere alta l'attenzione (Ponyo, Howl...) qui da un certo punto in avanti si comincia a sentire un pò di "mollo". Ma non lo rendo un brutto film, eh? Solo si nota che manca il nerbo del capo, anche se la sua influenza diciamo che si sente... :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 21 Gen 2013, 11:42
Ho visto La collina dei papaveri... non mi ricordo se l'avevo già detto...

mi è piaciuto, è carino e lo consiglio. Considerando che Terramare non sono mai riuscito a finire di vederlo, direi che è un bel passo avanti. A questo punto anche Terramare merita una chance.

edit: ok la sceneggiatura è di Miya... vabbè, evitiamo per stavolta tutti i commenti sui figli paraculi che dovrebbero avere la decenza di fare un lavoro differente dal padre genio.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: eugenio - 21 Gen 2013, 12:28
A questo punto anche Terramare merita una chance.

Sì. Ma tieni le aspettative basse.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 21 Gen 2013, 12:39
Oh che bello un thread sullo Studio Ghibli, mi serviva proprio!  :)

Da qualche mese sto introducendo mio figlio di 2 anni e mezzo alle opere di Miyazaki e dello Studio Ghibli più in generale ed è già appassionatissimo di Ponyo sulla scogliera e de Il mio vicino Totoro (meno di Arrietty probabilmente perché meno fanciullesco dei due precedenti) ... Ovviamente essendo lui piccolino, per il momento non mi sembra il caso di fargli vedere film come La città Incantata (dove ci sono elementi che lo spaventerebbero),  Porco Rosso (troppe sparatorie) o più in generale film dalle tematiche prettamente adulte...
Essendo però la mia conoscenza di questo studio alquanto parziale, approfitto del thread per chiedere alla gentile platea suggerimenti su cos'altro far vedere a mio figlio, sempre che effettivamente ci siano altre opere in linea con Totoro o Ponyo.
Grazie. :) 
 

Una tomba per le lucciole :evil:

No, a parte scherzi, secondo me anche i due film suddetti non sono apprezzabili veramente da un bambino di 2 anni. Le cose veramente belle di questi due sono cose che un bambino neanche vede. Vidi Totoro una quindicina di anni fa e mi lasciò indifferente.
Rivisto ora l'ho trovato incredibile. C'è la scena finale in cui cercano la bambina in cui si vede passo passo un pomeriggio finire nel tramonto che ha una bellezza visiva per me ineguagliata. E poi il senso di serenità e armonia che trasmette.
Per assurdo trovo più godibile per un bambino Porco Rosso che ha più azione.

EDIT, ovviamente ieri sera ho riguardato per la terza volta Ponyo su RAI movie. Ogni volta mi piace di più.


Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 21 Gen 2013, 13:31
Ogni volta che parlate di Ponyo mi parte in testa automaticamente la sigla in testa, ovviamente quella originale in giapponese.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: ederdast - 22 Gen 2013, 10:17
Ho visto ieri Ponyo che ancora mi mancava.
Le mie aspettative erano basse, non so credevo fosse un film molto infantile e minore.
quanto stupore invece nel constatare che una volta di più Miyazaki partorisce solo robe "alte".
Bellissimo ponyo, mi è piaciuto veramente tanto , c'è il senso del fantastico a palla in Ponyo.
Con un aggettivo: delizioso.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: NickZip - 22 Gen 2013, 10:27
Ogni volta che parlate di Ponyo mi parte in testa automaticamente la sigla in testa, ovviamente quella originale in giapponese.

http://www.youtube.com/watch?v=_D8GGS70XbM

Ma quanto sono belli?? :luv: :luv:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 22 Gen 2013, 11:57
Ogni volta che parlate di Ponyo mi parte in testa automaticamente la sigla in testa, ovviamente quella originale in giapponese.

http://www.youtube.com/watch?v=_D8GGS70XbM

Ma quanto sono belli?? :luv: :luv:

Ponyo, Ponyo...  :) :) :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 22 Gen 2013, 18:03
NickZip puoi vedere per Kiki che e' piuttosto indicato anche se piu' peso. E magari Laputa che e' ancora un po' Lupenesco.

A mia figlia da piccola piaceva moltissimo Mononoke ma e' sanguinolento.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: NickZip - 22 Gen 2013, 18:33
NickZip puoi vedere per Kiki che e' piuttosto indicato anche se piu' peso. E magari Laputa che e' ancora un po' Lupenesco.

Grazissimo, in effetti il trailer aveva ispirato pure me e cercavo una conferma... Allora vada per Kiki (che però su amazon non vendono in italiano è_é ) e Nausicaa.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 22 Gen 2013, 18:40
Nausicaa? E' un po' guerresco/maturo eh
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 22 Gen 2013, 19:12
Decisamente. Per bimbi andrei con quelli che ha detto Giobbi (tranne Mononoke). ^___^
Kiki direi che è apprezzabile a qualunque età (io lo adoro).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 22 Gen 2013, 19:27
Sì Mononoke le segnalavo per esperienza ma non é un film da bimbi piccoli suppongo nel sentire comune.

Ma Nausicaa é simile se non che essendo un anime più vecchio é meno diretto/crudo come immagini.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 23 Gen 2013, 12:57
Sì Mononoke le segnalavo per esperienza ma non é un film da bimbi piccoli suppongo nel sentire comune.

Ma Nausicaa é simile se non che essendo un anime più vecchio é meno diretto/crudo come immagini.
Infatti avevo specificato che, come nel caso di mio figlio, occorrono bambini che non si spaventino troppo. Ma mio figlio è cresciuto vedendo Nausicaa, Mononoke e Nightmare before christmas, quindi occhio ai miei consiglio XD
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 11 Mar 2013, 13:03
A mia figlia quand'era molto piccola piaceva molto una scena di Jurassic Park dove un  T Rex mangiava un tizio sul cesso.
Mentre facevano e fan paura i film/anime che vogliono essere "cattivi" e non "feroci".
La malvagità.



Ma tornando IT, idee per il prox film Ghibli: http://www.repubblica.it/sport/2013/03/10/foto/marten_placcaggio_scoiattolo-54256671/1/?ref=HRESS-16#1

Realtà vs fantasia
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 25 Mar 2013, 13:57
Bellissima iniziativa di Channel4: http://www.film4.com/whats-on/studio-ghibli-2013
Peccato sono praticamente tutti di giorno durante la settimana, mi sara' abbastanza impossibile recuperare quelli che non ho ancora visto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: EGO - 26 Mar 2013, 13:35
Ci sono novità sul fronte distribuzione italiana / Blu-Ray?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 03 Apr 2013, 10:34
Ecco, tipo Kiki?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: rule_z - 03 Apr 2013, 15:20
Kiki esce il 24 al cinema, magari un'edizione in BR la fanno, spero.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 04 Apr 2013, 18:28
Suppongo di sì se esiste il blu ray jap
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: rule_z - 04 Apr 2013, 18:44
Non è detto, Totoro è uscito solo in dvd. Porco Rosso non ricordo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 04 Apr 2013, 18:46
porco credo di averlo in blu ray quindi dovrebbe essere uscito.

Ma totoro all'uscita del dvd ita era già out come blu ray in jap?

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 06 Apr 2013, 03:37
su sky stanno trasmettendo alcuni film dello studio ghibli.
ieri hanno fatto vedere Arietty e Pom Poko. Quest'ultimo mi è piaciuto un sacco.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giamma - 06 Apr 2013, 10:15
Visto solo Arrietty e mi è piaciuto veramente tanto, bello bello.

Comunque sempre su Sky:

- Venerdì  12 Aprile: I Sospiri del Mio Cuore e a seguire in seconda serata Porco Rosso (il mio preferito!);

- Venerdì 19 Aprile: Il Mio Vicino Totoro e poi I Racconti di Terramare;

- Venerdì 26 Aprile: Laputa-Il Castello nel Cielo (mai visto  :baby:).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 06 Apr 2013, 13:23
su sky stanno trasmettendo alcuni film dello studio ghibli.
ieri hanno fatto vedere Arietty e Pom Poko. Quest'ultimo mi è piaciuto un sacco.
Io pompoko l'ho visto una dozzina di anni fa e mi ha ammorbato non poco. Du palle! Pero' nello stesso periodo mi lascio' indifferente totoro che invece ora adoro. Forse vale la pena di dargli una seconda possibilita'. Ho appena comprato "La collina dei papaveri". Spero meriti.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: EGO - 06 Apr 2013, 14:23
- Venerdì 26 Aprile: Laputa-Il Castello nel Cielo (mai visto  :baby:).

Vergogn, vergogn, vergogn!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Floyd - 06 Apr 2013, 14:35
pom poko mi è sembrato uno dei migliori dello studio ghibli, c'ha un sacco di riferimenti alla cultura giappo antica e moderna, e poi c'e tantissima satira

arriety mi ha tenuto incollato allo schermo per gli interni e le varie miniature ricche di dettaglio
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 06 Apr 2013, 19:46
(http://totorosan.files.wordpress.com/2011/08/800px-tanuki01_960.jpeg)
Titolo: R: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 07 Apr 2013, 08:50
Vedere Arietty è come scorrere una mostra pazzesca di olio su tela. Visivamente è fuori parametro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: eugenio - 07 Apr 2013, 15:30
Sì. Però la storia sembra sia stata manomessa in fase di montaggio. E il ritmo generale è abbastanza sonnolento.
Titolo: R: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 07 Apr 2013, 16:06
Non mi ha dato quell'impressione.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 08 Apr 2013, 14:07
su sky stanno trasmettendo alcuni film dello studio ghibli.
ieri hanno fatto vedere Arietty e Pom Poko. Quest'ultimo mi è piaciuto un sacco.
Io pompoko l'ho visto una dozzina di anni fa e mi ha ammorbato non poco. Du palle! Pero' nello stesso periodo mi lascio' indifferente totoro che invece ora adoro. Forse vale la pena di dargli una seconda possibilita'. Ho appena comprato "La collina dei papaveri". Spero meriti.

Sarà che invecchiando sono diventato un romantico sentimentale ma a me è piaciuto molto.
Fa tutto con i tempi giusti e la protagonista la sposeresti.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 09 Apr 2013, 17:57
Bello la collina dei papaveri.

Rimedi chi é indietro con Laputa!  :educated:

Pompoko non so, é molto frizzante carino MA manca di qualcosa che i film di Miyazaki hanno... é un po' sottiletta ideologica.

Razionalità vince su altro é molto a tema e quindi "incompleto".
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: _LordByron_ - 10 Apr 2013, 12:35
LA collina dei papaveri e schizzato a parimerito col mio preferito Kiki dopo averlo visto un mesetto fa.

Capolavoro per quanto mi riguarda.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Getter - 10 Apr 2013, 21:16
porco credo di averlo in blu ray quindi dovrebbe essere uscito.
Il BD giapponese di Porco Rosso esce il prossimo 17 luglio.
http://blog.affenheimtheater.de/en/2013/04/10/porco-rosso-blu-ray-disc-japan-july/
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: rule_z - 11 Apr 2013, 17:14
I BD jappi non vanno sui lettori europei, vero?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Getter - 11 Apr 2013, 17:51
http://www.asianblurayguide.com/

Scrolla fino a fondo pagina per tutte le info sui BD asiatici, se è region free, contiene sub inglesi, ecc...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: rule_z - 11 Apr 2013, 21:39
Grazie ^^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 16 Apr 2013, 12:33
I BD jappi non vanno sui lettori europei, vero?

Questi di ghibli ci vanno tutti. Con sub inglesi se non mi sbaglio.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 16 Apr 2013, 12:36
Il BD giapponese di Porco Rosso esce il prossimo 17 luglio.
http://blog.affenheimtheater.de/en/2013/04/10/porco-rosso-blu-ray-disc-japan-july/

Esce da solo dannazione. In questo modo si carica sulle spalle tutte le spese di spedizione/dogana, questa collezione (meravigliosa) mi costerà un polmone.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 16 Apr 2013, 18:13
ma paghi pure i dazi?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 16 Apr 2013, 19:16
ma paghi pure i dazi?

Sempre. Col corriere non c'è via di scampo e amazon.jp non ha altre opzioni.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 16 Apr 2013, 19:23
beh, e se aspetti ne escano altri e fai spedizione unica? :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 16 Apr 2013, 20:17
E la fate facile.
E se poi finisce?
E se poi io muoro prima che arrivi?
Il collezionismo è una malattia, c'ha le sue regole.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 16 Apr 2013, 21:16
Il collezionismo è una malattia, c'ha le sue regole.
tutta colpa della fase anale.

io ne sto uscendo poco alla volta. :death:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 17 Apr 2013, 15:25
io ne sto uscendo poco alla volta. :death:
Te stai solo prendendo la rincorsa.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 17 Apr 2013, 20:58
ma lolle.

ringrazio ego per la "visibilità". ^^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: HAL9001 - 24 Apr 2013, 00:57
Interessante concerto... :)

http://www.youtube.com/watch?v=ZVCdLi6FGVg&list=PLRv7h66FnlET7lKA1TW8bmquzmtnquAS7&index=9

Giobbi, grazie per sempre. Davvero.
Mi accodo. Ho ascoltato solo i primi due brani e per tutto il tempo ho avuto i lacrimoni per la commozione, per la bellezza che mi ha investito. Che forza incredibile.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: rule_z - 24 Apr 2013, 06:31
Che distribuzione pessima Kiki, non posso andarlo a vedere.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 27 Apr 2013, 00:41
qui estratto del doppiaggio

http://trovacinema.repubblica.it/multimedia/copertina/vita-da-strega/32693333?ref=HRESS-39
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 06 Giu 2013, 14:21
http://www.themarysue.com/studio-ghibli-sorta-mashes-up-evangelion-and-nausicaa-makes-first-live-action-film/
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 06 Giu 2013, 14:26
http://www.themarysue.com/studio-ghibli-sorta-mashes-up-evangelion-and-nausicaa-makes-first-live-action-film/

tnx :)

no cgi dubito..
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 06 Giu 2013, 14:43
Il prequel di Nausicaa girato in CGI da 4€ richiamando i film di Gojira anni '60.
É talmente tanto oltre che potrebbe essere meraviglioso.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 06 Giu 2013, 14:46
mmm  :pray:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 09 Giu 2013, 00:20
É talmente tanto oltre che potrebbe essere meraviglioso.
Perché "potrebbe"? E' meraviglioso (in modo un po' tanto originale, ovviamente).
Il film è tutto lì, da come ne parlavate pesnsavo fosse un trailer.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 09 Giu 2013, 12:25
Arté in francese purtroppo, ma magari c'é qualcuno ferrato cui fa piacere vederlo:

http://www.youtube.com/watch?v=V2Nu5cqgJwM
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 14 Giu 2013, 16:59
Ancora per 7 ore: http://www.qwertee.com

(domani 12 eu suppongo)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 14 Giu 2013, 19:25
OMG
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: lo zaffo - 16 Giu 2013, 19:50
Grazie Giobbi!

Mi hai aperto un mondo, sito fighissimo!!

kudos
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 25 Giu 2013, 01:24
Miya + aerei + personaggio principale doppiato da Hideaki Anno, il creatore di Evangelion

uguale

The Wind Rises

https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=5teNe-Z9hlE

 :yes:

Ovviamente Takahata è in ritardo e il suo film arriverà in autunno inoltrato. Damn! Non possono fare la combo come ai tempi di Lucciole+Totoro...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 25 Giu 2013, 11:52
Miya sta auanti :scared:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Getter - 04 Ago 2013, 17:04
Intervista.
http://ajw.asahi.com/article/cool_japan/movies/AJ201308040009

Penultima risposta che ribalta talune prospettive sullo Studio Ghibli.
Titolo: R: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 05 Ago 2013, 00:31
Secondo me non ribalta nulla. È una persona intelligente e responsabile che ha dato una risposta assolutamente razionale.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 05 Ago 2013, 08:00
Infatti è la domanda che è una cagata.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 05 Ago 2013, 09:08
Mmm non trovo sia cagata ne' la domanda ne' la risposta. Anzi è una buona intervista nel complesso
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: xkp - 06 Ago 2013, 10:01
ricordo quando usci' mononoke
che all'epoca batte in giappone il titanic di cameron come record di incassi.

andai da loro e quando vidi che piccolo studio fossero e come non erano neanche sicuri di poter fare il film successivo ci rimasi un po' meravigliato.

Quanto all'atteggiamento "io non faccio cultura" e' tipico di chi la fa davvero.

Sono gli sgarbi e le defilippi e i pippibaudi che credono che guidare i branchi di pecore abbia valenza culturale.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 11 Ago 2013, 11:33
Per una volta concordo con xkp :D

---

Intervista tradotta a Goro: http://it.ign.com/feature/7738/goro-miyazaki-si-riscopre-nello-studio-ghibli
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: BombAtomicA - 01 Set 2013, 16:20
http://www.repubblica.it/speciali/cinema/venezia/edizione2013/2013/09/01/news/miyazaki-65670779/?ref=fbpr

 :(
 :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Getter - 01 Set 2013, 16:42
Largo ai giovani, (al) largo (d)a Goro... :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 01 Set 2013, 17:33
Dispiace ma giusto cosi'. 72 anni sono tanti e ha sfornato abbastanza capolavori. Ritiro meritato.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: BombAtomicA - 01 Set 2013, 17:53
Assolutamente sì, se lo merita. Ma è triste uguale... uno come lui è insostituibile.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 01 Set 2013, 18:30
La review la pubblichiamo domani, ma pare che The Wind Rises sia il suo peggiore.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: xkp - 01 Set 2013, 20:52
Io ricordo che quando usci' mononoke a Ghibli gia' dicevano che sarebbe stato l'ultimo di Miyazaki.
Poi, grazie a Dio, non e' stato cosi'.
Speriamo ci ripensi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 01 Set 2013, 21:01
 :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Bilbo Baggins - 02 Set 2013, 08:54
http://www.repubblica.it/speciali/cinema/venezia/edizione2013/2013/09/01/news/miyazaki-65670779/?ref=fbpr

 :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: O_O - 02 Set 2013, 11:23
(https://fbcdn-sphotos-a-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash3/7875_536482693089685_793774024_n.jpg)
ci sono tutti (piu o meno)
Nausicaa non trovo
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: EGO - 02 Set 2013, 14:22
Dispiace ma giusto cosi'. 72 anni sono tanti e ha sfornato abbastanza capolavori. Ritiro meritato.

Ero convinto che fosse più vicino agli 80.

Uno come lui potrebbe andare avanti ancora a lungo, secondo me.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Bilbo Baggins - 02 Set 2013, 15:13
Forse sente di aver raccontato tutto quello che voleva o sentiva di voler raccontare.

Preferisco così piuttosto di quelli che continuano a buttar fuori roba perchè i fan se la si aspettano, o perchè commercialmente va ancora bene...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 02 Set 2013, 16:24
Fisicamente probabilmente ne ha la forza.
Mentalmente forse non ne ha piu' voglia.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: EGO - 02 Set 2013, 22:14
È che non mi vedo un uomo della caratura di Hayao Miyazaki, smettere di produrre buone idee. Certamente non è uno che adesso si siederà in poltrona a guardare la televisione :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 02 Set 2013, 23:58
Beh ha comunque lo Studio Ghibli da mandare avanti no?
Dara' spazio al figlio e ad altri spero/immagino.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 03 Set 2013, 00:12
Il grosso errore fatto da Miyazaki, consapevolmente peraltro, è stato quello di non crescere un erede "artistico" vero e proprio. Goro, poraccio, ci prova ma non c'ha i mezzi. Ghibli è nato ad uso e consumo di Miyazaki e di Takahata, tant'è che anche quando hanno avuto per le mani un fenomeno (Hosoda), l'hanno fatto scappare "per divergenze artistiche". Per Ghibli la vedo malissimo in futuro. Cmq sia, finisce un'epoca.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 03 Set 2013, 11:35
E Takahata anche ha una certa eta' oramai. Ma i suoi altri meritano? Di suo ho visto solo Grave Of The Fireflies che e' tranquillamente nella top 3 dei migliori film di animazione di sempre.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 03 Set 2013, 13:11
In realtà c'era Yoshifumi Kondō... :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 03 Set 2013, 15:41
E Takahata anche ha una certa eta' oramai. Ma i suoi altri meritano? Di suo ho visto solo Grave Of The Fireflies che e' tranquillamente nella top 3 dei migliori film di animazione di sempre.

Procioni é carino
Un po' più chiaramente "ideologico" di Miyazaki quindi un po' più sottiletta... tipo Miyazaki dopo lavaggio del cervello al centro sociale.

Ma resta carino :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 04 Set 2013, 10:44
Alludi a Pompoko? Io mi ci sono frantumato i maroni. Non finiva più...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 04 Set 2013, 11:14
Ha una sorta di conclusione a metà film e poi in effetti cala, vive un po' di trovate
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: lo zaffo - 04 Set 2013, 13:50
@ Fulgenzio: la seconda prova di Miyazaki Goro è ottima, Ghibli non avrebbe fatto di meglio in ogni caso, certo merito del e-konte di Miyazaki Hayao, e dello staff coinvolto (vedi oltre).

@ atchoo: mi spieghi come rimpiangi Yoshifumi quando è ovvio che Kondo Katsuya sia il discepolo prediletto da Miyazaki Hayao.

Sarà pure il peggior film di Miyazaki Hayao, ma in patria Kaze tachinu ha incassati l'equivalente di oltre 70 milioni di dollari, e non tutti i Ghibli sono dei successi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 04 Set 2013, 13:59

Sarà pure il peggior film di Miyazaki Hayao, ma in patria Kaze tachinu ha incassati l'equivalente di oltre 70 milioni di dollari, e non tutti i Ghibli sono dei successi.

In Giappone sta andando peggio del solito, visto che rispetto ai Miyazaki (non Ghibli in generale, proprio i suoi) precedenti viaggia ad un -50% (ovviamente in termini assoluti fa faville). Pare che i jappi si siano risentiti per alcune sue dichiarazioni sulle porcate fatte dal loro/suo popolo durante la seconda guerra mondiale ed il conflitto con la Cina. Oh, poi sticazzi, quando lo vedrò, darò il mio responso.  :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 04 Set 2013, 14:01
Forse sente di aver raccontato tutto quello che voleva o sentiva di voler raccontare. Preferisco così piuttosto di quelli che continuano a buttar fuori roba perchè i fan se la si aspettano, o perchè commercialmente va ancora bene...
Be' ma non produce mica Dragon Ball (di cui recentemente è uscito il 187° film), è un autore di un certo livello, è normale che a un certo punto dica basta. Fermo restando che per me il suo miglior film è quello di Takahata.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 04 Set 2013, 15:42
Immagino stai parlado di Grave Of The Fireflies.
Anche secondo me migliore Ghibli ma abbastanza diverso dalla produzione di Miyazaki.
Se dovessi scegliere la top 3 di Ghibli direi: Lucciole, Totoro, Mononoke.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 04 Set 2013, 17:55
Immagino stai parlado di Grave Of The Fireflies
Sì sorry, mi son dimenticato che Takahata ne ha diretti anche altri. Però non li ho visti, ho visto solo Hotaru no Haka. Migliori di Miyazaki direi Totoro e Laputa. Insomma i migliori di Ghibli sono i primi 3 per me ('86, '88 e '88).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Floyd - 04 Set 2013, 18:02
di takahata va visto il principe del sole.

http://en.wikipedia.org/wiki/Hols:_Prince_of_the_Sun

Già nel 1968 molti tratti caratteristici dei film di miyazaki erano al loro posto, è un gran bel film

fermo restando che chiunque ami miyazaki deve leggere il manga di nausicaa, per me la sua opera più compiuta rimane quella per il più ampio respiro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 04 Set 2013, 18:53
@ atchoo: mi spieghi come rimpiangi Yoshifumi quando è ovvio che Kondo Katsuya sia il discepolo prediletto da Miyazaki Hayao.
Lo rimpiango perché è morto...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 04 Set 2013, 20:34
di takahata va visto il principe del sole
Ah già c'è pure questo, questo mi sa che lo recupero. Sì è chiaro che manga > anime quasi sempre, io di solito guardo anime quando sono opere originali (o al limite tratti da romanzi).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 05 Set 2013, 01:24
L'ho visto non molto tempo fa... un po' troppo musicale per i miei gusti, c'è di meglio di Ghibli.

Per me: Totoro, Hotaru no haka, Mononoke Hime.

Tra gli ultimi tantissimo Spirited Away e Howl.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 06 Set 2013, 15:00
fermo restando che chiunque ami miyazaki deve leggere il manga di nausicaa, per me la sua opera più compiuta rimane quella per il più ampio respiro.
STANDING OVATION

A proposito, Giobbi l'ha letto? Se non lo ha fatto dovrebbe.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 06 Set 2013, 16:21
Sì certo.

L'ho anche ripreso da Naked da poco che qualche numero dell'edizione vecchia era finito male in traslochi vari :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 07 Set 2013, 13:14
Visto ieri Ponyo per la prima volta, m'è sembrato il più infantile dei film di Miyazaki (a un certo punto mi stavo addormentando). Per bambini giapponesi e basta, sia adulti che bambini occidentali sono fuori target secondo me.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 07 Set 2013, 13:23
Ha alcune parti divertenti (quando Ponyo scappa o quando corre sulle onde), ma la seconda metà è soporifera.
Guardandoli e riguardandoli sono giunto all'idea che l'ultimo Miyazaki in gran parte godibile sia La città incantata/Spirited Away/Sen to Chihiro no Kamikakushi. Già Il castello errante di Howl (non ricordo a memoria il titolo in inglese e giapponese :-[) presenta parecchi momenti non proprio entusiasmanti.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 07 Set 2013, 13:33
Sì secondo me Miyazaki s'è un po' esaurito, cioè ha detto tutto quello che aveva da dire. Anche tecnicamente Ponyo m'è sembrato molto poco dettagliato, sarà che ormai siamo abituati alla graficona spaccamascella dei film Pixar. Poi Laputa non era così infantile ed era abbastanza avventuroso, per non parlare di Conan che è semplicemente fantastico. Fa benissimo a ritirarsi, comunque credo che vedrò anche l'ultimo Kaze Tachinu per completezza.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 07 Set 2013, 13:41
Cioè ma nell'ultimo film c'è Hideaki Anno che fa il doppiatore del protagonista? WAT
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 07 Set 2013, 13:42
Sì secondo me Miyazaki s'è un po' esaurito, cioè ha detto tutto quello che aveva da dire. Anche tecnicamente Ponyo m'è sembrato molto poco dettagliato, sarà che ormai siamo abituati alla graficona spaccamascella dei film Pixar. Poi Laputa non era così infantile ed era abbastanza avventuroso, per non parlare di Conan che è semplicemente fantastico. Fa benissimo a ritirarsi, comunque credo che vedrò anche l'ultimo Kaze Tachinu per completezza.

A me Ponyo fece quella impressione la prima volta. Ma l'ho rivisto due o tre volte e mi e' piaciuto sempre di piu'. Ci sono alcuni personaggi interessanti, soprattutto la mamma.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 07 Set 2013, 14:59
Visto ieri Ponyo per la prima volta, m'è sembrato il più infantile dei film di Miyazaki (a un certo punto mi stavo addormentando). Per bambini giapponesi e basta, sia adulti che bambini occidentali sono fuori target secondo me.

No, e' si' per bambini ma pure occidentali
L'avro' visto un centinaio di volte e sto basso con una di queste cui piaceva appunto moltissimo.
È molto valido nel riprodurre il punto di vista dei bambini stessi

Anche a me al cinema non aveva fatto grande impressione ma l'ho pienamente rivalutato.
Tranquillamente tra i migliori di miyazaki
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 07 Set 2013, 15:44
Che vuoi che ne sappia un bambino occidentale di tsunami, ningyo e leggende di pesci con la faccia da essere umano? Magari vive in un paese senza sbocco sul mare, LOL. I bambini giapponesi conoscono un sacco di pesci perché be', non c'è bisogno di spiegare perché. A Miyazaki non gliene può fregare di meno di raggiungere i bambini occidentali, e si vede chiaramente nei suoi film che sono intrisi di mitologia giapponese.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 07 Set 2013, 16:28
Hai un approccio razionale didascalico  :D
In materia di bambini poi...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 07 Set 2013, 16:41
Non parla di bambini, parla dell'autore.
Che agli autori giapponesi, tra cui Miyazaki, interessi poco o nulla della percezione occidentale delle loro opere è cosa risaputa.
Su Miyazaki e Studio Ghibli te lo confermerebbe anche Shito, il ragazzo che si occupa ormai da anni dell'adattamento delle loro opere.

Che poi ai bambini piacciano lo stesso è un altro discorso. :)

EDIT: ho risposto con in mente solo la seconda parte del post di Fool. :-[
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 07 Set 2013, 18:40
Un bambino può divertirsi anche senza capire niente, o capendo il 30% Sotto certi aspetti Ponyo è un film universale, certe sequenze le colgono tutti i bambini del mondo, ma certe altre sono 'ermetiche' per un bambino occidentale. Che poi non è che il bambino occidentale possa chiedere spiegazioni al genitore seduto a fianco, perché il genitore occidentale di cultura giapponese non sa NULLA. Certi passaggi e certi elementi sono ermetici pure per un adulto occidentale nippofilo, figuriamoci un bambino di 10 anni... Mi sembra che ci voglia un certo background culturale, per apprezzare Ponyo. Per questo dico che è un film per bambini giapponesi, e non è adatto agli adulti di qualsiasi paese in quanto troppo infantile in più di un'occasione. Quindi il target del film è molto ristretto, pure troppo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 08 Set 2013, 16:16
Al contrario diversi passaggi di Ponyo vengono compresi o se intendi  un significato eccessivamente razionale alla parola 'sentiti' dai bambini e non dagli adulti

In questo han fatto un lavorone essendo gli autori del film, ehm, adulti
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 09 Set 2013, 16:34
Ma quali sono questi temi reconditi, si può sapere gratis?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 09 Set 2013, 16:37
Gratis no, ti ho girato il mio account paypal in privato, offerta libera ma non sotto i 29 eu.


Comunque non sono temi é il punto di vista.
Diversi passaggi del film sono importanti per i bambini e per i bambini soltanto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 09 Set 2013, 16:58
Ma per i bambocci jappi in particolare?
Tipo una merendina Japponese a forma di pesce?
O perché a scuola leggono Il segreto del bosco vecchio... ma con i pesci?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 09 Set 2013, 17:01
L'ultima che hai detto
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 09 Set 2013, 17:14
A capito. In questo senso dicevate che Miya se ne frega di altri mercati. Ci sta in effetti e forse è pure giusto.

Anche se, onestamente, penso che sia un cartone godibile in generale. Almeno dagli adulti, almeno da me.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 09 Set 2013, 17:28
In effetti é un anime godibilissimo dai bambini aldilà della provenienza geografica per alcune qualità universali.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Xibal - 09 Set 2013, 17:44
sono intrisi di mitologia giapponese.
Ma anche moltissima mitologia occidentale. Purtroppo questa è spesso misconosciuta agli occidentali stessi...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 09 Set 2013, 18:25
Ti riferisci al castello di Howl? Be' non è un'opera originale, è tratto da un libro inglese...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Xibal - 09 Set 2013, 18:30
Ti riferisci al castello di Howl? Be' non è un'opera originale, è tratto da un libro inglese...
Mi riferisco anche a Ponyo...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 10 Set 2013, 11:11
Ha ragione Giobbi quando dice che la struttura di Ponyo è particolarmente apprezzabile dai bambini. Al di là della cultura rappresentata, è come viene narrata la storia e descritti i personaggi che risultano 'vicine' al modo di pensare di un bambino.
Io anche la prima volta mi sono addormentato, ma poi l'ho apprezzato.
Io sono rimasto piacevolmente sorpreso anche da Arrietty, che ok che la sceneggiatura è di Miyazaki, ma Yonebayashi alla regia secondo me ha fatto un lavoro egregio.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 10 Set 2013, 11:17
Mah, Ponyo mi figlio lo detesta, così come Arrietty.
Il secondo, pur essendo un film buono e a tratti anche molto, l'ho trovato inconcludente, con un ritmo La Colonna sonora/canzone è meravigliosa, in compenso.

Cmq anche io sono dell'idea che l'ultimo Myiazaki non avesse più le energie e la forza propulsiva dei sui lavori fino alla città incantata. I successivi, pur non essendo brutti, non erano al livello.
Immagino che essendo un perfezionista preferisca lasciare con un ultimo film e chiudere così che peggiorare ancora.

Aspetto con ansia l'ultimo, pur con le brutte voci che lo circondano. Ho talmente adorato Porco Rosso che un altro film sugli aerei da lui lo volevo con tutto me stesso.
Cmq vada sono contento.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 10 Set 2013, 14:44
La notizia che firma l'ultimo film e poi ciccia non mi ha sconvolto.
Magari tra 3 anni penserò 'ma perché cazzo non esce un altro film di Miyazaki??'
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 10 Set 2013, 16:52
Perché "inconcludente", Arrietty? E' la storia di come un ragazzo, nell'arco di pochi giorni di un'estate, ha ritrovato la forza di lottare. Solo apparentemente è la storia di una prendinprestito, e in questo senso non è affatto inconcludente.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 10 Set 2013, 16:55
Mah.
Boh.
L'ho trovato sciapo nelle tematiche e con poco mordente nelle conclusioni.
Boh.
mah.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 10 Set 2013, 16:57
Anche per me Arrietty poco pungente.
Piace ma non lascia niente.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 12 Set 2013, 17:56
Il finale mi ha emozionato tantissimo :cry: (di Arrietty intendo)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 24 Set 2013, 13:15
A ottobre esce il blu ray di Kiki
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 24 Set 2013, 13:21
http://www.slashfilm.com/next-studio-ghibli-film-is-from-arrietty-director-could-it-be-the-porco-rosso-sequel/
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: xkp - 24 Set 2013, 13:59
sta storia del sequel di porco rosso e' datata.
tra l'altro si vociferava di un film con gli aerei ambientanto in nipponia e dove tutti erano disegnati come maiali, non solo un personaggio.
ma poi e' uscita la storia del costruttore degli zero...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 24 Set 2013, 14:56
A ottobre esce il blu ray di Kiki

Io già ce l'ho.
In Giappone ne escono altri tre della collezione a Natale.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 24 Set 2013, 15:46
A ottobre esce il blu ray di Kiki
Evvai. Regalo d'anniversario in ritardo per mia moglie. ^__^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 26 Set 2013, 00:02
Ma Mononoke cacchio e ricacchio?

 >:(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 26 Set 2013, 08:39
Fortunatamente non mi è mai piaciuto granché. ^__^
Però mi manca La Città Incantata. E' uscito in BR?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 26 Set 2013, 10:16
No, o almeno non in Italia
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 26 Set 2013, 10:31
Fortunatamente non mi è mai piaciuto granché. ^__^
:no: :no: :no:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 26 Set 2013, 10:40
E' fin troppo truce e *in your face* per essere di Miyazaki.
Poi considera che l'ho visto solo con il doppiaggio italiano, che dicono sia scandaloso perché svacca pure il finale.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 26 Set 2013, 11:35
Bistecca al sangue Gnam Wis?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 26 Set 2013, 17:22
Pensa che è stato uno dei primi film Ghibli che ho visto (in VHS).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 26 Set 2013, 19:51
Ma perché è stato praticamente il primo uscito tradotto, male, in Italia

A parte Nausicaa che aveva fatto un passaggio Rai e ovviamente Conan e Cagliostro

Esiste in DVD in italiano

E bon ma mi sembra non esista in blu ray in Europa al contrario di Nausicaa
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: lo zaffo - 26 Set 2013, 23:31
concordo con Wis, ovvero dissento perché ritengo che Mononoke sia un film noioso e con pessima regia.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 27 Set 2013, 11:50
Serio?
A me Mononoke fece impazzire. Forse lo devo rivedere.  ???
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 27 Set 2013, 11:53
Vedrai che l'opinione non cambia
È tra i migliori di Miyazaki

Riprende in modo se vuoi ancora più "maturo" i temi di Nausicaa ad anni di distanza
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 27 Set 2013, 12:43
Riprende in modo se vuoi ancora più "maturo" i temi di Nausicaa ad anni di distanza
Esattamente.
Dopo averlo visto più di 50 volte, rimane nella top 3.
Cosa non sarebbe stato un manga su questa storia, fatto dalle manine di Hayao.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 27 Set 2013, 14:18
Il problema è che li riprende ma in qualche modo (e a quanto mi posso ricordare, visto che l'ho visto 92384 anni fa), li accomuna al pensiero shintoista delle altre opere, rendendo l'opera meno unica.
In Nausicaa invece c'era anche tutto un sottotesto religioso occidentale che ho riscontrato solo lì (rimanendo in ambito Miyazaki).
Detto questo, nemmeno Nausicaa come film nel suo complesso mi ha fatto impazzire.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 27 Set 2013, 14:22
Il film di Nausicaa è solo una pallida riduzione (neanche troppo riuscita) del suo manga.
Rimane un buon film ma solo perchè la base è incredibile.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: omotigre - 27 Set 2013, 14:33
Quoto tutto!!! Il manga è un capolavoro.

Ho finalmente visto Porco rosso. Bello, ma da come se ne parlava mi aspettavo di più.

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 27 Set 2013, 15:03
Ho finalmente visto Porco rosso. Bello, ma da come se ne parlava mi aspettavo di più.
Idem. Però devo aggiungere che il setting "prima guerra" non l'ho mai sopportato troppo (peggio per me credo ci sia solo quello degli intrighi a corte).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Xibal - 27 Set 2013, 15:15

Ho finalmente visto Porco rosso. Bello, ma da come se ne parlava mi aspettavo di più.
Per me invece è praticamente il più bello, niente spiegoni finali, niente risoluzione deus ex machina, niente morale, sembra un prodotto del neorealismo italiano, una storia di uomini e dei loro demoni sullo sfondo di un mondo che non esiste più. La scena degli aerei in formazione è qualcosa da 1000 Oscar al secondo a 4000p...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 27 Set 2013, 15:19
Per me invece è praticamente il più bello, niente spiegoni finali, niente risoluzione deus ex machina, niente morale, sembra un prodotto del neorealismo italiano, una storia di uomini e dei loro demoni sullo sfondo di un mondo che non esiste più. La scena degli aerei in formazione è qualcosa da 1000 Oscar al secondo a 4000p...
Concordo e direi che il richiamo è voluto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 27 Set 2013, 16:02
Nella lista: da vedere quanto prima meglio quasi subito.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 27 Set 2013, 16:50
Il film di Nausicaa è solo una pallida riduzione (neanche troppo riuscita) del suo manga.
Rimane un buon film ma solo perchè la base è incredibile.

Si'
fa un po' Nausicaa for dummies
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: omotigre - 27 Set 2013, 16:54
Giobbi, che è successo? Fino a pochi anni fa sostenti fieramente il contrario.
Chiaramente sbagliando. :-*

edit: michia, pochi il cacchio, sono 10 anni fa.
http://www.tfpforum.it/index.php?topic=5967.0
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 27 Set 2013, 16:57
Che il film fosse meglio del fumetto?

Hai ragione omo grazie per il recupero
Mi sembra strano ho idea di aver sempre preferito il fumetto al film
Ma carta canta :)

Boh sarà stata l'esaltazione di quel giorno o il difficile acquisto del DVD dal Giappone attendendo mesi e schivando dogane.

Cmnq non credete al totoro di 10 anni fa, e' molto meglio il fumetto del film.
Moltissimo, il film fa il furbo ma da' pure un'idea incompiuta secondo me.
I temi di fondo sono gli stessi ma il fumetto e' un' opera molto più sfaccettata e interessante.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 27 Set 2013, 17:20
"Solo gli imbecilli non cambiano mai opinione". ^__^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 27 Set 2013, 17:26
Ok ma li' dev'essere stata l'esaltazione dell'oggetto nuovo che non ero mai riuscito a vedere.
È un'opinione di cui non ho ricordo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 27 Set 2013, 17:36
Ricordo che da bimbo intravidi Nausicaa zappando su Rai Uno e lo bollai come uno di quei noiosi cartoni francesi da grandi.
Cambiai canale dopo 5 secondi.
 :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 27 Set 2013, 17:56
Vabbe' eri giovane, ancora non eri un hacker.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: omotigre - 27 Set 2013, 20:47

Ok ma li' dev'essere stata l'esaltazione dell'oggetto nuovo che non ero mai riuscito a vedere.
È un'opinione di cui non ho ricordo.

Io invece ero rimasto talmente scandalizzato che ne ho tenuto un vivo ricordo. ^__^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: lo zaffo - 28 Set 2013, 10:34
anche io penso che il fumetto di Nausicaä sia meglio del film, ma voglio aggiungere che il capo d'opera della prima parte della carriera di regista di Miyazaki Hayao sia Conan il ragazzo del futuro. Oltre Nausicaä e Laputa, che mi sembrano di routine al confronto. Anche la principessa Mononoke mi sembra di routine al confronto.

P.S. il nuovo la principessa Kaguya di Takahata mi sembra incredibilmente artistico, spero bene in un bluray degno in occidente

P.P.S. l'ultimo Ghibli ha finalmente superato i 100 milioni di dollari di incasso nei cinema Giapponesi. Bene.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 28 Set 2013, 10:43
Affondiamo la uss Raleigh dum da dum
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 30 Set 2013, 19:16
Totoro in blu ray italiano il 26 Novembre  :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 30 Set 2013, 21:20
Ottimi questi Blu-ray, ma quanti ne sono usciti che abbiano perlomeno i sottotitoli in inglese? E invece doppiati in italiano?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 30 Set 2013, 21:23
In italiano mancano mononoke, città incantata e Nausicaa

Quest'ultimo cmnq si trova in Europa
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 01 Ott 2013, 08:17
Il fumetto di Nausica diventa cupo verso la fine, anzi diciamo pure dalla metà in poi. E poi diventa una storia vera di fantascienza, ma un po' artificiosa e forzata. Non è brutto ma il film è meglio e si interrompe là dove serve mandando il messaggio giusto (la natura etc).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: omotigre - 01 Ott 2013, 10:09
Dai, che tra dieci anni anche tu ti ravvederai. :evil:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 01 Ott 2013, 11:13
Non so, in effetti ora apprezzo di più Porco Rosso di quanto non avessi fatto 20 anni fa. Certo non disprezzo gli altri... provo solo immensa gratitudine verso Miya-san, in generale.

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: xkp - 07 Ott 2013, 14:50
Appena visto l'ultimo di Miyazaki.
Sara' che gli aerei mi son sempre piaciuti, ma a me pare un capolavoro.
Una degnissima conclusione di carriera.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 24 Ott 2013, 08:26
Ok, passo dall'altra parte della barricata e comincio ad odiare il lavoro di Cannarsi pure io.
Quel poco che ho visto del nuovo adattamento di Kiki è totalmente inutile se non dannoso.
Non puoi usare termini che in italiano NON HANNO SENSO solo perché sono più vicini all'originale significato giapponese. Non è così che si fa un adattamento e la cosa acquisisce un grado di molestia inedito quando vai a sostituire un adattamento italiano che funzionava meglio.
Un esempio su tutti:
La strega che Kiki incontra in volo dice "Ne ho passate tante", e nel nuovo adattamento diventa "ne ho passate SVARIATE".
"SVARIATE"? Ma quando e da chi, mai, nell'universo questo aggettivo è stato usato con valore avverbiale?
Boh.
Ho quasi paura a guardare il resto.
Poi la canzone iniziale alla radio fa schifo e parla di adulteri vari (wat), ma questa immagino sia quella presente nell'originale giapponese, quindi si sopporta.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 24 Ott 2013, 09:43
Leggo che anche l'originale Buena Vista era stato curato da Cannarsi.
Evidentemente è "cresciuto" nel suo stile di adattamento.
Alcuni potrebbero dire "si è rimbecillito".
Leggendo qua e là leggo che gli adattamenti astrusi e il modo di parlare desueto degli ultimi Ghibli sono tutte sue introduzioni (tipo il modo di parlare del padre di Arrietty), non riscontrabili nell'originale.
Ma lo ferma qualcuno, per favore?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: fulgenzio - 24 Ott 2013, 12:00
M'è appena arrivato il listino Lucky Red e il nuovo Miya non c'è. Direi che fino ad aprile 2014 non si vedrà.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 24 Ott 2013, 20:19
"Ne ho passate svariate" mi sembra corretto, cos'ha che non va? "Ne ho passate diverse" sarebbe la stessa cosa. "Tante" mica è un avverbio, è un aggettivo/pronome.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 24 Ott 2013, 20:36
Tu hai mai sentito uno dire: "eh, sai, ne ho passate svariate..."?
Perché il punto è proprio nella naturalezza dell'adattamento. Non è italiano corrente, o se lo è è solo quello parlato da Cannarsi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 24 Ott 2013, 20:47
"Ne ho passate tante" è più di uso comune, ma "svariate" è solo meno usato. Non è una cosa così strana, tantomeno scorretta. E' semplicemente un sinonimo di tante/diverse. Gli aggettivi con valore avverbiale sono un'altra cosa. In "vado veloce" c'è un aggettivo con valore avverbiale, perché quel "veloce" puoi sostituirlo con "velocemente", ma "svariate" è soltanto un sinonimo meno usato di "tante". Si tratta sempre di un mero pronome. Forse si usa più come aggettivo che come pronome, tutto lì.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 24 Ott 2013, 20:50
Non hai risposto alla domanda.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 24 Ott 2013, 20:57
Comunque hai ragione, non è avverbiale, casomai è sostantivato.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 24 Ott 2013, 20:58
Come no, ti ho detto che è meno usato. Guarda che è un sinonimo, nient'altro. Non c'è nulla di strano, non c'è un valore diverso come "una gigante mela" anziché "una mela gigante". Nel primo caso andrebbe usato l'aggettivo "gigantesca".

Cioè Cannarsi sarà pure strano ma non è mica un ignorante eh, se sta lì da secoli varrà qualcosa. Poi puoi chiederglielo direttamente, lo vedo spesso postare su AEX per esempio
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 24 Ott 2013, 21:09
Ho letto una sua intervista che francamente come risposta mi è bastata.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 24 Ott 2013, 21:11
Penso che alla fine vederli in giapponese coi sottotitoli in inglese sia la cosa migliore. Certo se devi farli vedere alle bambine è un altro discorso.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 24 Ott 2013, 21:21
Ritorno un attimo sulla questione perché forse non mi sono spiegato: il punto non è se la frase utilizzata sia grammaticalmente corretta o meno, ma se sia plausibile sentirla in quel contesto e soprattutto migliore dell'adattamento precedente. La risposta a mio avviso è "assolutamente no" ad entrambe le domande.
Un adattamento deve essere naturale, non farti pensare "ma questo come cappero parla?" Cosa che a quanto pare è esattamente quello di cui è invece convinto Cannarsi, per far sentire la "distanza culturale".
Anche il padre di Arrietty c'ha delle uscite da "eh?", però pensavo fosse una caratteristica linguistica del personaggio. Invece scopro che è un capriccio di chi ha curato l'adattamento, e se permetti un po' mi dà fastidio.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 24 Ott 2013, 21:32
Sì be' ma che sia un po' particolare come personaggio si sa. Magari con "svariate" voleva dire "di tutti i colori", mentre il semplice "tante" non presuppone "tante di diversi tipi". Forse "ne ho passate di tutti i colori" sarebbe stato perfetto, ma c'entrava col labiale? Magari in giapponese non dice un semplice "tante", ma dice proprio un termine relativo alla varietà delle vicissitudini, quindi ha preferito sostituirlo (ora non ricordo il film).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 25 Ott 2013, 14:14
Basta con ste uova avariate.

--

Arrivato blu ray di Kiki

Non é male come immagine anzi buono come pulizia, temevo molto peggio che quello di nausicaa é terribilotto

Non mi convincono i colori resi piuttosto freddi, come già in Laputa
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 25 Ott 2013, 14:56
Sì, l'immagine ha stupito anche me. Non è a livello degli ultimi, ma sembra comunque un film uscito non troppo tempo fa.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 25 Ott 2013, 17:39
Che ne pensate del nuovo di Takahata?
http://www.imdb.com/title/tt2576852/?ref_=nm_flmg_dr_1
http://www.slashfilm.com/the-tale-of-princess-kaguya-trailer-grave-of-the-fireflies-director-returns/
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 25 Ott 2013, 18:25
piu' che bene
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Thar - 26 Ott 2013, 15:20
Invece scopro che è un capriccio di chi ha curato l'adattamento, e se permetti un po' mi dà fastidio.

Conoscendo Shito (a.k.a. Gualtiero Cannarsi) trovo estremanete difficle credere a quello che hai scritto: Shito è famoso per aderire (anche fin troppo) letteralmente al dialogo ed al registro linguistico dell'originale, non sovrapponendo* niente di personale alla traduzione ed all'adattamento.
Ed è questa sua estrema aderenza all'originale giapponese che lo rende mal visto ad una parte del fandom.


*pratica, sfortunatamente, comune al resto delle produzioni italiche in campo manga/anime (anche se, con l'avvento di una nuova generazione di traduttori/adattatori, si stanno compiendo grossi passi avanti nel rispetto dell'originale durante la lavorazione. Adesso bisogna solo aspettare che tale ricambio ci sia anche nel campo del doppiaggio (dove, troppo spesso, ciò che di buono viene fatto colla traduzione e coll'adattamento viene vanificato dall'ego dei direttori del doppiaggio che esigono modificare a loro insindacabile giudizio e secondo i loro gusti soggettivi i testi dei dialoghi, infischiandosene della coerenza e del rispetto dell'opera originale. E di chi l'opera la vorrebbe usufruire al meglio).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 26 Ott 2013, 15:26
Però quello lo sostiene lui e noi dobbiamo fidarci... Il 99%, forse pure di più, di chi gli muove critiche (= italiano inutilmente ricercato e/o prolisso, con espressioni desuete) non ha le basi (= non conosce il giapponese) per capire se il lavoro di Shito è stato svolto in maniera corretta.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 26 Ott 2013, 15:33
Una traduzione impersonale *non esiste* e credo che il lavoro di Cannarsi lo dimostri ampiamente.
Lui mima persino i vezzi lessicali giapponesi, è evidente anche in Ponyo con tutti quegli "eh?" messi a fine frase che in italiano semplicemente non funzionano perché in Italia nessuno mai parla così (mentre i personaggi dei film adattati da lui lo fanno TUTTI).
Una traduzione letterale è quasi sempre un pessimo lavoro di adattamento, come sa chiunque abbia mai fatto adattamenti.
Se lui sceglie la locuzione convoluta, benché innaturale, solo perché meglio racchiude il significato originale... beh, secondo me sbaglia.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 26 Ott 2013, 15:35
È quello che sto dicendo: l'ho difeso finché non ho letto che quello stile desueto NON ERA nelle opere originali, che invece usano un giapponese normalissimo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 26 Ott 2013, 15:37
Vabbe' ma quelli di Ponyo mica sono italiani, sono giapponesi che parlano italiano :lol:

Oh comunque a me Ponyo è sembrato adattato bene, ci sono per caso due versioni diverse?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Thar - 26 Ott 2013, 15:38
Però quello lo sostiene lui e noi dobbiamo fidarci... Il 99%, forse pure di più, di chi gli muove critiche (= italiano inutilmente ricercato e/o prolisso, con espressioni desuete) non ha le basi per farlo.

Se tu avessi letto interi papiri di Shito su come l'inserimento in una frase di una (e dico UNA) parola sia "ontologicamente" più corretta che non un suo sinonimo più utilizzato nella lingua italiana, o su come lo spettatore italiano non sia in grado culturalmente di comprendere "appieno" i personaggi e/o la trama dei film giapponesi perché, appunto, creati per essere usufruiti da una cultura differente dalla nostra, non potresti dire "quello lo sostiene lui e noi dobbiamo fidarci".
"Quello" non è quel che sostiene, è quello che effettivamente fa.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 26 Ott 2013, 15:43
Thar, conosco Shito dal 2002 (forse 2001, ma poco cambia), so come lavora... ^^'
Ero pure moderatore nel forum dove ha pubblicato e pubblica i suoi papiri.

"Quello" non è quel che sostiene, è quello che effettivamente fa.
È quello che *cerca di fare*, che poi le sue scelte siano le migliori possibili lo documenta con i papiri, ma, torno a ripetere, molti non hanno possibilità di controbattere.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 26 Ott 2013, 15:50
Ma Ponyo *è* adattato bene, i problemi sono solo quelli relativi alla naturalezza che ho citato (che mi hanno fatto un po' storcere il naso).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Thar - 26 Ott 2013, 15:55
Una tradizione impersonale *non esiste* e credo che il lavoro di Cannarsi lo dimostri ampiamente.

Invece, la "metodologia Cannarsi" dimostra proprio il contrario proprio per quel che dici tu qui di seguito:
Lui mima persino i vezzi lessicali giapponesi, è evidente anche in Ponyo con tutti quegli "eh?" messi a fine frase che in italiano semplicemente non funzionano perché in Italia nessuno mai parla così (mentre i personaggi dei film adattati da lui lo fanno TUTTI).

Se ci mettesse del suo, i personaggi parlerebbero in maniera molto normale in qualunque situazione anche quando in originale il loro modo di parlare è connotato da elementi particolari (dialetti, modo di parlare altezzoso piuttosto che buzzurro, etc.).
Invece i "suoi" personaggi parlano come i personaggi originali, anche se ciò non "suona bene" in italiano (lui ti direbbe che solo il giusto è bello, mentre il bello è solo una forma di autocompiacimento alle proprie abitudini d'ascolto, anche se scorrette).


Una traduzione letterale è quasi sempre un pessimo lavoro di adattamento, come sa chiunque abbia mai fatto adattamenti.

Qui, in parte dissento: adattare NON dà il permesso di inventarsi cose o strutture che nell'originale non esistono. Adattare è, semplicemente, il traslare un'opera creata in una lingua straniera in un'altra lingua affinché sia usufruibile comodamente da chi non parla la lingua originale dell'opera.
Il lavoro di adattamento dovrebbe limitarsi a modificare quelle espressioni idiomatiche che, se tradotte letteralmente, non avrebbero senso o perderebbero di forza nella lingua di destinazione (ad esempio "it's raining cats and dogs": tradotto letteralmente non avrebbe senso di esistere, andrebbe adattato adattato e reso nel corrispettivo italiano. Ma se quell'espressione è parte di una frase più articolata (tipo " Oh, what a shit, it's raining cats and dogs and I don't have a fucking umbrella", la parte di frase che non interessa l'espressione idiomatica la devi lasciare stare così come è, anche se a te adattatore non piace (cosa che, purtroppo, in italia succede raramente e spesso il dialoghista interviene pesantemente a modificare i dialoghi a seconda del proprio gusto personale))


Se lui sceglie la locuzione convoluta, benché innaturale, solo perché meglio racchiude il significato originale... beh, secondo me sbaglia.

Potrei darti in parte ragione.
Però, se ciò serve a trasmettere DAVVERO l'opera originale nella sua massima integrità e col massimo rispetto, non posso onestamente dire che Cannarsi sbaglia a fare il suo lavoro in quel modo.
Preferisco il "suona strano" all'avere un'opera rimaneggiata da chi c'ha lavorato sopra senza cognizione di causa.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: EGO - 27 Ott 2013, 23:08
Leggo che anche l'originale Buena Vista era stato curato da Cannarsi.
Evidentemente è "cresciuto" nel suo stile di adattamento.
Alcuni potrebbero dire "si è rimbecillito".
Leggendo qua e là leggo che gli adattamenti astrusi e il modo di parlare desueto degli ultimi Ghibli sono tutte sue introduzioni (tipo il modo di parlare del padre di Arrietty), non riscontrabili nell'originale.
Ma lo ferma qualcuno, per favore?

Amen.

Riporto due frasi per supportare l'opinione di Wis; film e scena ve li trovate voi.

- Dopo aver suonato gliene do di regola
- Non può esistere una cosa come un pareggio!


Qui, in parte dissento: adattare NON dà il permesso di inventarsi cose o strutture che nell'originale non esistono. Adattare è, semplicemente, il traslare un'opera creata in una lingua straniera in un'altra lingua affinché sia usufruibile comodamente da chi non parla la lingua originale dell'opera.

No.

Quella è la traduzione.

L'adattamento deve fare un passo in più.

Ci sono adattamenti eccessivi, come cambiare Halloween in Carnevale in una storia di Carl Barks adattata per i bambini italiani degli anni Cinquanta. Il fatto è che, per l'epoca, ci poteva stare. In una versione moderna, no (e infatti la storia è stata ritradotta).

Ma un BUON adattamento deve fare in modo che la traduzione suoni come se il testo fosse stato scritto nella lingua della traduzione. Quindi, in un cartone italiano non si deve sentire Satsuki-chan e Mei-chan. Perché quando tu conosci un pizzico di giapponese e le persone accanto a te non ne sanno nulla, riesci quasi a vedergli i punti interrogativi sopra la testa, durante quei dialoghi. Un buon adattamento non permette che i dialoghi siano letteralmente INCOMPRENSIBILI allo spettatore. Specialmente se tra gli spettatori ci sono - e in questi casi, è assai probabile - dei bambini.

Ho svolto anche io i miei lavori di traduzione e adattamento. E non se ne viene mai fuori totalmente soddisfatti. Ma una cosa l'ho imparata, rileggendo i miei lavori: che la fedeltà totale al testo originale non è mai, mai, mai la scelta migliore. C'è una profonda differenza tra l'adattamento italiano di Big Bang Theory (specialmente nelle prime puntate) e quello di Guerre Stellari. Il primo distrugge completamente il significato dell'opera; il secondo, la rende comprensibile ad un pubblico che era indietro di 10 anni rispetto a quello americano.

La prima traduzione italiana di Slam Dunk era infedele all'originale, ma perfettamente italiana; era ECCEZIONALE, uno dei migliori lavori che abbia mai visto fare per un manga. Quella nuova è molto letterale, e non vale uno sputo della precedente.

I nuovi adattamenti dei film Ghibli non stanno insegnando il giapponese ai bambini italiani - né dovrebbero farlo, o pensare di doverlo fare.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Thar - 28 Ott 2013, 22:43
Qui, in parte dissento: adattare NON dà il permesso di inventarsi cose o strutture che nell'originale non esistono. Adattare è, semplicemente, il traslare un'opera creata in una lingua straniera in un'altra lingua affinché sia usufruibile comodamente da chi non parla la lingua originale dell'opera.

No.

Quella è la traduzione.

Si, quella parte quotata può essere identificata come "descrizione di una traduzione".
Peccato che, senza la seconda parte, ovvero questa
Citazione
"Il lavoro di adattamento dovrebbe limitarsi a modificare quelle espressioni idiomatiche che, se tradotte letteralmente, non avrebbero senso o perderebbero di forza nella lingua di destinazione "
il significato originale del mio discorso va perso.


L'adattamento deve fare un passo in più.

Non un passo in più, ma un passo di lato.

Ci sono adattamenti eccessivi, come cambiare Halloween in Carnevale in una storia di Carl Barks adattata per i bambini italiani degli anni Cinquanta. Il fatto è che, per l'epoca, ci poteva stare. In una versione moderna, no (e infatti la storia è stata ritradotta).

Purtroppo, simili scempi continuano ad essere perpetrati ancora oggi, specie se l'opera è (o percepita come) diretta ai bambini.

Ma un BUON adattamento deve fare in modo che la traduzione suoni come se il testo fosse stato scritto nella lingua della traduzione. Quindi, in un cartone italiano non si deve sentire Satsuki-chan e Mei-chan. Perché quando tu conosci un pizzico di giapponese e le persone accanto a te non ne sanno nulla, riesci quasi a vedergli i punti interrogativi sopra la testa, durante quei dialoghi. Un buon adattamento non permette che i dialoghi siano letteralmente INCOMPRENSIBILI allo spettatore. Specialmente se tra gli spettatori ci sono - e in questi casi, è assai probabile - dei bambini.

Qui dissento.
Un BUON adattamento forse farà quello che hai descritto, ma un OTTIMO adattamento interviene solo ed esclusivamente su quelle parti del testo (tipo le espressioni idiomatiche) che, se semplicemente tradotte, non avrebbero senso o avrebbero un impatto differente rispetto alle intenzioni primigenie dell'autore dell'opera (tipo trasformare una frase drammatica in una involontariamente comica).
Il resto DEVE necessariamente essere lasciato invariato, dacchè se l'adattatore interviene a modificare in maniera soggettiva (ovvero, secondo il proprio gusto) il testo interpone la sua soggettiva interpretazione del testo tra l'opera e lo spettatore, influenzandolo e impedendogli di maturare le propria interpretazione, in definitiva di capirlo da solo.

Discorso bambini: non sempre un prodotto è adatto o può essere compreso o comprensibile ai bambini.
Spesso, Mihazaki Hayao utilizza il linguaggio dei bambini per parlare agli adulti (tipo in "Hotaru no haka - Una tomba per le lucciole").
Solo perché un opera può essere visionata da dei bambini (perché, da perfetti ignoranti quali siamo, identifichiamo un "cartone animato" come opera esclusivamente diretta a dei bambini, senza andare a vedere quale sia l'argomento e lo "svolgimento" dell'opera in questione) l'adattamento deve "semplicizzare" il testo (e tutto ciò che lo riguarda, come forme espressive, tono e caratterizzazione psicologica dei personaggi, etc.)?
No, farlo semplicemente significherebbe il voler sminuire l'opera stessa e, cosa ancor più importante, mancherebbe di rispetto verso il pubblico che usufruirà di quell'opera.

I nuovi adattamenti dei film Ghibli non stanno insegnando il giapponese ai bambini italiani - né dovrebbero farlo, o pensare di doverlo fare.

Non è certo l'insegnamento del giapponese lo scopo degli adattamenti di Shito, altrimenti non ci sarebbe doppiato ma solo sottotitoli da affiancare ai dialoghi originali in giapponese.
Semplicemente, Shito nei suoi lavori lascia che sia l'opera stessa, e nella sua interezza, a mostrarsi allo spettatore, senza nessun filtro artificioso e soggettivamente imposto da altri a inquinare l'esperienza dello spettatore.
Questo rende i testi più ostici, meno immediati da comprendere? Può essere.
Ma è sempre preferibile lasciare che sia lo spettatore a farsi una opinione piuttosto che subire l'opinione di chi ha lavorato ai dialoghi.

E, pur trovando io stesso i testi di Shito "difficili", nondimeno, se ci fossero più "Shitoidi" a curare gli adattamenti, sarei solo molto più felice e soddisfatto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 28 Ott 2013, 23:30
Capiscilo punto di vista di Thar, ma estremizza troppo. Cose cone il suffisso -chan, gli EH finall o certe strutture lessicali DEVONO essere adattate al pubblico italiano perche suonano ridicole.
In Totoro parlano tutti come dei cretini.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Thar - 28 Ott 2013, 23:50
Mah, io Totoro l'ho visto (anche se solo 2 volte), ma non ho trovato che parlassero "come dei cretini", anzi.
Parlano (relativamente) più "strano" in Howl.

Sull'adattare le strutture lessicali, ho già detto sopra: salvo ben determinati e limitati casi, non devono essere modificate per non "inquinare" l'opera, per non impedire il formarsi di un'opinione autentica allo spettatore..
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 28 Ott 2013, 23:58
Mihazaki Hayao utilizza il linguaggio dei bambini per parlare agli adulti (tipo in "Hotaru no haka - Una tomba per le lucciole").
Che, giusto per chiarire, non è di Miyazaki.

Citazione
Semplicemente, Shito nei suoi lavori lascia che sia l'opera stessa, e nella sua interezza, a mostrarsi allo spettatore, senza nessun filtro artificioso e soggettivamente imposto da altri a inquinare l'esperienza dello spettatore.
E' proprio il concetto che è sbagliato: non esiste adattamento che non sia filtrato dalla sensibilità di chi lo cura. Ci sono talmente tanti modi di adattare un'opera che per forza di cose entra in gioco la sensibilità e la personalità, nonché la capacità linguistica di chi si cimenta in esso. Non è che quello di Shito sia più fedele di quello di un altro, semplicemente ha altre priorità (per me, sbagliate), ovvero il non lasciare nessuna sfumatura dell'originale inesplorata. Peccato che questo renda i dialoghi *totalmente innaturali*, bizzarri, assurdi. Dove prima parlavano bambini con terminologie da bambini, ora parlano esponenti di spicco dell'Accademia della Crusca. Quindi non perdi i significati, ma perdi totalmente il contesto culturale e sociale dei personaggi, guarda un po' se non è un maledetto *filtro* questo.

Cioè:

Originale (parla Gigi):
"Penso solo che una simile partenza andrebbe preparata più accuratamente"

Nuovo adattamento:
"Ché penso che mettersi in viaggio andrebbe fatto con maggiore solennità e cautela"

MACCOSA...? :D

Magari filologicamente è ineccepibile, ma fa cagare. :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 29 Ott 2013, 00:49
Non si può non negare che in questo caso l'adattamento nuovo è un legno, anche se magari è più accurato...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 29 Ott 2013, 07:27
Che sensazione di déjà vu...

A questo non hai risposto:
"Quello" non è quel che sostiene, è quello che effettivamente fa.
È quello che *cerca di fare*, che poi le sue scelte siano le migliori possibili lo documenta con i papiri, ma, torno a ripetere, molti non hanno possibilità di controbattere.
Se vuoi rispondere, fallo con parole tue, non mi interessano le versioni "da manuale": quelle le conosco a memoria.

Io, non conoscendo il giapponese (Shito si avvale della traduzione di una bi-madrelingua italogiapponese), non conoscendo la storia del Giappone né i suoi usi e costumi, non mi azzardo minimamente a mettere in dubbio le scelte di Shito. Da qui il mio "noi dobbiamo fidarci". Mi fido di lui proprio perché, avendolo pure conosciuto di persona (molto meno spigoloso e più piacevole di quanto appaia sul web), so quanto sia scrupoloso: questo è innegabile.
Quello che invece non capisco è il dover per forza elevare il suo lavoro a un qualcosa di "oggettivamente neutrale". Questo non è vero. Se Shito mettesse ciclicamente mano ai suoi adattamenti li cambierebbe ogni volta (in alcuni casi addirittura li stravolgerebbe), dunque è un discorso puramente logico: non si può essere oggettivi al 100%, neutrali al 100%. Tu che hai letto i suoi papiri ben conoscerai la storia della traduzione e dell'adattamento di "ohmu".
È invece vero che questo è quello a cui punta e per cui è così scrupoloso.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 29 Ott 2013, 08:32
Ma infatti non si critica la qualità dell'adattamento sulla base dei criteri di Shito, secondo cui è probabilmente impeccabile, si criticano i criteri stessi. Non la professionalità, ma lo stile professionale che ormai persegue (a quanto leggo senza guardare in faccia nessuno).
Io infatti me ne sono stato dei suoi adattamenti (credendo che anche negli originali suonassero aulici, desueti e bizzarri) finché qualcuno non mi ha messo la pulce nell'orecchio (prima di vedere quest'ultimo Kiki). A quel punto mi sono un attimo documentato (per quanto potevo, conosco solo due persone che sanno il giapponese) e ho avuto la conferma.
Con questo lavoro il fastidio è salito alle stelle perché l'ho acquistato sperando di trovare un adattamento di qualità analoga al precedente (sempre curato da lui) ma con ripristinate cose marginali come le colonne sonore e gli effetti sonori. Invece l'ha stravolto completamente, ed è l'unico adattamento presente sul disco.
Ora aspetto che esca una versione scaricabile decente e poi, se non lo farà nessuno e se ci riuscirò, creerò io una versione con l'immagine 1080p e l'audio originale, magari mantenendo sigle ed effetti sonori.
A quel punto potrò buttare via il Blu-Ray (no, lo terrò per collezione in un angolo sperduto di uno scaffale).

Mia moglie (che si guarda Kiki un giorno sì e l'altro pure) ieri ha ritirato fuori il DVD perché la nuova traduzione le dà fastidio fisicamente. :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Thar - 29 Ott 2013, 12:38
Mihazaki Hayao utilizza il linguaggio dei bambini per parlare agli adulti (tipo in "Hotaru no haka - Una tomba per le lucciole").
Che, giusto per chiarire, non è di Miyazaki.

My bad, è un errore che, purtroppo, mi porto dietro per abitudine, dal quale non mi riesce proprio di emendarmi :(.
Gomen (per rimanere in tema).

Comunque, tornando in argomento, è un discorso che puoi applicare a Mononoke Hime, Kaze no tami no Nausicaa, Kureani no buta o ad Howl: il bambino (ed anche qualche adulto) vede l'apparenza, la fiaba e si perde tutto il significato perché non ha ancora i mezzi per coglierlo, quel significato.
Questo rende giustificabile il voler "semplicizzare" il significato dell'opera per venire incontro alla ancora incomplete capacità cognitive dei bambini?
No.
Perché impediresti la completa e totale fruizione dell'opera a chi quelle capacità le ha/le vuole utilizzare e vorrebbe potersi formare la "propria" opinione in merito e non subire quella di chi ha adattato i testi.

Citazione
Semplicemente, Shito nei suoi lavori lascia che sia l'opera stessa, e nella sua interezza, a mostrarsi allo spettatore, senza nessun filtro artificioso e soggettivamente imposto da altri a inquinare l'esperienza dello spettatore.
E' proprio il concetto che è sbagliato: non esiste adattamento che non sia filtrato dalla sensibilità di chi lo cura. Ci sono talmente tanti modi di adattare un'opera che per forza di cose entra in gioco la sensibilità e la personalità, nonché la capacità linguistica di chi si cimenta in esso. Non è che quello di Shito sia più fedele di quello di un altro, semplicemente ha altre priorità (per me, sbagliate), ovvero il non lasciare nessuna sfumatura dell'originale inesplorata. Peccato che questo renda i dialoghi *totalmente innaturali*, bizzarri, assurdi. Dove prima parlavano bambini con terminologie da bambini, ora parlano esponenti di spicco dell'Accademia della Crusca. Quindi non perdi i significati, ma perdi totalmente il contesto culturale e sociale dei personaggi, guarda un po' se non è un maledetto *filtro* questo.

Non sono d'accordo: proprio il fatto di cercare di rimanere il più possibile aderente a quello che è l'originale giapponese ti permette di mantenere non solo i significati, ma anche il contesto culturale e sociale originale dei personaggi.
Che è giocoforza differente dal nostro, e che necessita, da parte di chi vuole veramente capire*, uno sforzo ulteriore per colmare la naturale lacuna tra le due culture.

Trasformare una cultura in un'altra non è un'operazione di buon adattamento, è solo cercare di portare a casa il risultato senza impegno.


*e non c'è niente di male nel non "voler" capire il messaggio inserito dall'autore nell'opera o il contesto culturale dell'opera stessa: è "corretto", da parte di chi guarda, anche il semplice "guardare" l'opera per come appare e non per come è, basta che sia appagante per lo spettatore.


Cioè:

Originale (parla Gigi):
"Penso solo che una simile partenza andrebbe preparata più accuratamente"

Nuovo adattamento:
"Ché penso che mettersi in viaggio andrebbe fatto con maggiore solennità e cautela"

MACCOSA...? :D

Magari filologicamente è ineccepibile, ma fa cagare. :D

Metto le mani avanti e chiedo anticipatamente scusa qualora il mio intervento successivo possa urtare o offendere qualcuno: non era nelle mie intenzioni.

Ma conoscendo Shito e come lavora, direi che è altamente improbabile che possa aver alterato un registro linguistico nel modo riportato.
Ora, ignoro quale sia la fonte della frase originale e chi abbia curato la traduzione.
Ma, visto come l'ha adattata Shito, ritengo esistano altissime probabilità che la frase originale riportata nel post non sia la traduzione della frase giapponese.
O, meglio, chi ha effettuato la traduzione è possibile abbia (anche in maniera inconscia) anche "adattato" la frase secondo i propri "canoni estetici", andando ad incidere sul registro rendendolo più colloquiale di quanto fosse in realtà in originale.

Ammettendo che la mia ipotesi sopra riportata sia esatta, la frase di Shito fa "cagare"? Forse.
Ma meglio una frase che "fa cagare" ma che è quanto più umanamente possibile rispettosa dell'opera in tutte le sue componenti che una frase che altera senza reali necessità il registro linguistico, diminuendolo e alterando la "reale" caratterizzazione del personaggio primigenio.


Quello che invece non capisco è il dover per forza elevare il suo lavoro a un qualcosa di "oggettivamente neutrale". Questo non è vero. Se Shito mettesse ciclicamente mano ai suoi adattamenti li cambierebbe ogni volta (in alcuni casi addirittura li stravolgerebbe), dunque è un discorso puramente logico: non si può essere oggettivi al 100%, neutrali al 100%. Tu che hai letto i suoi papiri ben conoscerai la storia della traduzione e dell'adattamento di "ohmu".
È invece vero che questo è quello a cui punta e per cui è così scrupoloso.

Forse non saranno oggettivamente neutrali, ma gli adattamenti di Shito sono la cosa che più si avvicina ad esserlo. E man mano che il tempo passa tale vicinanza tende sempre più all'identificazione.

Riguardo al fatto che muterebbe di continuo le scelte fatte, è anche conseguenza logica dell'esperienza maturata nel corso degli anni: chiunque di noi, se esaminasse un proprio lavoro (in qualsiasi campo e/o branca dello scibile umano) fatto ai primordi (ma non solo) della carriera, difficilmente sarebbe concorde colle scelte effettuate in quel lavoro e troverebbe innumerevoli difetti da correggere, andando, magari, anche contro alle scelte effettuale all'epoca.


Comunque, a riguardo delle scelte degli adattamenti, se volete, appena ho un attimo cerco di contattare Shito e gli passo il link alla discussione.
A vostro rischio e pericolo, s'intende: io non m'assumo responsabilità alcuna sulle conseguenze di tale atto. :P ;D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 29 Ott 2013, 13:04
Quindi, in un cartone italiano non si deve sentire Satsuki-chan e Mei-chan
Ma va' va', sono giapponesi e i -chan e i -san ci devono stare. La gente imparasse qualcosa pure delle altre culture, anziché rimanere chiusa nella propria. Un adattamento del genere può essere un buon punto di partenza per conoscere culture differenti e imparare un po' di cose, poi da lì uno magari si appassiona e approfondisce. Vedi per esempio lasciare "ramen" anziché tradurre in "tagliolini in brodo", lo diceva proprio Cannarsi in un'intervista. Fu una scelta sua in Ranma 1/2 e alla fine ha pagato, e adesso tutti sanno che "ramen" è il nome di un piatto cinese che non è esattamente uguale ai tagliolini in brodo. La gente non capisce quindi è spronata a informarsi.

Citazione
Perché quando tu conosci un pizzico di giapponese e le persone accanto a te non ne sanno nulla...
Imparano. Tu come hai imparato alcuni vocaboli e suffissi in giapponese? Proprio in quel modo lì, e adesso sai qualcosa in più sulla cultura/lingua giapponese. Perché c'è stato qualche Cannarsi, magari proprio lui, che decise una volta di lasciare -chan. Altrimenti sai che facciamo? Ribaltiamo tutti i manga. In Italia mica si legge da destra a sinistra.

Citazione
La prima traduzione italiana di Slam Dunk era infedele all'originale, ma perfettamente italiana; era ECCEZIONALE, uno dei migliori lavori che abbia mai visto fare per un manga. Quella nuova è molto letterale, e non vale uno sputo della precedente
Magari Inoue fa schifo come scrittore, no? Se l'autore fa schifo deve fare schifo in tutte le versioni, non è che puoi prendere uno shonen per ragazzini come Saint Seiya e trasformarlo nella Divina Commedia.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 29 Ott 2013, 13:22
Ma conoscendo Shito e come lavora, direi che è altamente improbabile che possa aver alterato un registro linguistico nel modo riportato.
La prima frase è tratta dal suo primo adattamento di Kiki, la seconda dal suo ultimo.
Non ho le basi linguistiche per dire quale sia il più fedele all'originale, ma conoscendo la pignoleria di Shito è probabile che il secondo racchiuda quei significati che si sono inevitabilmente persi nel primo adattamento.
Ma siamo sempre lì: se non esiste un modo in italiano corrente per descrivere in modo sensato un concetto che ha più ampio respiro in giapponese, tralascerai quello che, dell'idioma originale, è meno attinente al contesto o pleonastico. Non stai scrivendo le note di Sapegno alla Divina Commedia, un dettaglio forzato danneggia la scorrevolezza e la naturalezza, anziché arricchire il contenuto.
Poi oh, se a voi il lavoro di Cannarsi piace buon per voi e per lui.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 29 Ott 2013, 13:23
Miyazaki parla ai bambini, non parla agli adulti. Siamo noi che trasformiamo gli shonen in seinen perché siamo abituati alla Pimpa. In Giappone Ken il Guerriero è shonen, target dai 12 anni ai 18.

Hotaru no Haka in Giappone è stato fortemente criticato proprio perché molto diverso dai film di Miyazaki, e fin troppo realistico e crudo. Quello è forse l'unico film per adulti dello Studio Ghibli, non a caso ha ricevuto delle critiche negative all'epoca.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Thar - 29 Ott 2013, 13:33
Comunque, Egli ( :D ) è stato avvisato.

Si dovrebbe appalesare quanto prima.

Siete avvertiti. :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 29 Ott 2013, 13:56
Attendendo suconi infiniti, ribadisco la mia opinione, cercando di sintetizzarla.
Se in giapponese un bimbo si esprime alla terza persona ed è considerato normale, adattandolo per il mercato italiano la struttura delle frasi andrebbe adattata a quella di un bambino italiano, che NON si esprime alla terza persona, altrimenti se ne snatura il senso.
Non è che ci sia tanto da discutere su questo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 29 Ott 2013, 14:09
Esempio calzante che avrei peraltro voluto fare, visto che in Arrietty quando viene introdotta la madre e la protagonista le dice "questo doveva essere un regalo per la mamma", lo spettatore (di qualunque età) implicitamente capisce che quella NON E' la madre.
E dal punto di vista culturale mi sembra che la cosa aggiunga davvero poco.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 29 Ott 2013, 14:12
Io credo di aver capito ciò che Wis vuole dire, e sono d'accordo con lui.
D'accordo che si vuole tradurre senza snaturare etc etc, ci mancherebbe, ma non si può neanche ignorare grammatica e sintassi italiana.
Nella frase riportata poco sopra da Wis, il nuovo adattamento, fa cagare sì, non si può sentire una frase in italiano del genere, dai.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 29 Ott 2013, 14:13
A 'sto punto il bambino giapponese chiamiamolo Franco come faceva Mediaset negli anni '90. Avete mai visto un bambino italiano che si chiama Sosuke? Il nome Sosuke potrebbe traviare le giovani menti dei bambini italiani, bisogna cambiarlo. Gli verrebbe sicuramente la faccia a forma di punto interrogativo, se lo sentisse.
Titolo: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 29 Ott 2013, 14:18
Fool quello che stai dicendo tu c'entra una ceppa col ragionamento. Non significa che non puoi introdurre termini di un'altra lingua, per quanto riguarda questo tema sono d'accordo anche con te. Puoi introdurre tutti i -chan e i -kun che vuoi basta che lo fai dall'inizio alla fine, anche se sono un po' fini a sé stessi.

edit: aggiungo che un conto è leggere, ma se doppi come fai a far capire che -chan è suffisso? Chi lo capirebbe?
E per rispondere a Thar aggiungo che se uno vuole godersi l'opera senza perdere nulla, se la guarda con voci giapponesi e sub ita, ai bimbi non gliene frega niente degli adattamenti (ok, i film di miyazaki non sono tutti per bimbi, lo sappiamo, ma film come ponyo, kiki, totoro hanno come target principale proprio i bimbi, anche in originale, poi è normale che ci siano messaggi velati che solo gli adulti riescono a decifrare, ma questo è il bello dei film del miya e non solo).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 29 Ott 2013, 14:27
Occhio che grammaticalmente e sintatticamente è corretto, eh.
Solo che sembra scritto da un autore in pieno dolce stilnovo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 29 Ott 2013, 14:27
Ma come chi lo capirebbe... Primo si informano e la volta dopo sanno una cosa in più che non fa mai male, e poi non è detto che quel nome venga sempre usato col suffisso -chan per tutta la durata del film. Magari un paio di volte la chiamano senza suffisso ed ecco svelato il nome vero. Parlate come se la gente fosse completamente rincoglionita, ma mica stiamo nel 1920. Ci vuole un attimo a imparare una cosa tramite Internet, con tutti i traduttori che ci sono poi...
Titolo: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 29 Ott 2013, 14:31
Certo, un po' lo metti, un po' non lo metti... che cazzo di adattamento è? O lo si mette o non lo si mette, altrimenti non capisci veramente una ceppa.
Se il film lo guarda un bimbo ti assicuro che non capisce un cazzo. Non siamo tutto giappofili come me e te ful, accendi il cervello su.
edit: anzi, non è vero che non capisce nulla, capisce che il nome di sosuke è sosuke-chan, ottieni questo... a cosa è servito?

Wis, ok è corretta grammaticalmente, ma sintatticamente più o meno e non mi sembra dolce stil novo quanto rindondante e basta.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 29 Ott 2013, 14:33
Sinceramente non ho nessun problema con i suffissi di quel tipo. Anche se fa strano sentirli in un'opera adattata in italiano, non credo ne compromettano in alcun modo la godibilità.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 29 Ott 2013, 14:38
Sì infatti il discorso non era su questo ma su altro, non compromette la godibilità perché per noi non serve... ma non è di questo che voglio discutere.
Posto che per me, che il giappone in generale piace da morire, va bene qualsiasi adattamento che includa termini giapponesi perché bene o male li capisco e mi piace informarmi per capire, ma la traduzione dovrebbe anche tenere conto che non siamo tutti professori di lingue o che magari non ce ne frega niente di apprendere la lingua. Chi cerca altro se lo vede in giapponese.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 29 Ott 2013, 14:43
Certo, un po' lo metti, un po' non lo metti... che cazzo di adattamento è?
No, lo metti quando c'è nell'originale e non lo metti quando non c'è nell'originale. Quando uno si presenta mica dice "sono Daisuke-kun", dicono il nome e basta.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 29 Ott 2013, 14:45
Be' certo in quel caso sì, certamente. Ma io li vedo meglio nei sottotitoli, non nel doppiaggio.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: EGO - 29 Ott 2013, 15:59
Magari Inoue fa schifo come scrittore, no? Se l'autore fa schifo deve fare schifo in tutte le versioni, non è che puoi prendere uno shonen per ragazzini come Saint Seiya e trasformarlo nella Divina Commedia.

No.

È che il giapponese è una lingua fortemente ripetitiva, lessicalmente povera se tradotta in modo letterale, e molto arzigogolata se le espressioni vengono tradotte tal quali (vedi: Dopo aver suonato gliene do di regola, che in italiano chiunque renderebbe con Gli do sempre da mangiare, dopo aver suonato).

Ergo: in Slam Dunk, il traduttore letterale, pigro e poco fantasioso traduce: Straordinarie doti naturali!

Il traduttore che sa fare il suo lavoro, e capisce il tono e il contesto dell'opera, traduce: Ha una stoffa davvero incredibile!

Non puoi dire che in giapponese è scritto in un modo o nell'altro. In giapponese si scrive nel primo modo, ma si intende nel secondo. E questo è precisamente il motivo per cui la traduzione letterale non funziona.




A 'sto punto il bambino giapponese chiamiamolo Franco come faceva Mediaset negli anni '90. Avete mai visto un bambino italiano che si chiama Sosuke? Il nome Sosuke potrebbe traviare le giovani menti dei bambini italiani, bisogna cambiarlo. Gli verrebbe sicuramente la faccia a forma di punto interrogativo, se lo sentisse.

C'entra un cazzo ;D

In Hello Spank (per dirne uno) c'erano i nomi giapponesi. Sabrina e Tinetta sono una fisima personale della Valeri Manera.

Il problema, in Totoro, è più profondo.
Mei a un certo punto dice alla sorella: "Ha ha, hai sentito, ti ha chiamata Satsuki-chan!". E hai voglia a capire perché l'amica di Satsuki ha aggiunto il chan, hai voglia a capire perché la cosa diverte Mei. In quel momento, lo spettatore ignaro rimane solo confuso. Basta. Non impara niente. Perché non c'è una spiegazione. È una cosa esclusiva del linguaggio giapponese, buttata lì per un pubblico che ha tutto il diritto di non sapere che cosa significa. Nei manga, puoi mettere una didascalia. In un film, la cosa non funziona.

Chiunque, in questa discussione, difende il suffisso -chan e scrive i nomi giapponesi con il nome prima del cognome mi sta dando ragione, eh :-*




Discorso bambini: non sempre un prodotto è adatto o può essere compreso o comprensibile ai bambini.
Spesso, Mihazaki Hayao utilizza il linguaggio dei bambini per parlare agli adulti (tipo in "Hotaru no haka - Una tomba per le lucciole").
Solo perché un opera può essere visionata da dei bambini (perché, da perfetti ignoranti quali siamo, identifichiamo un "cartone animato" come opera esclusivamente diretta a dei bambini, senza andare a vedere quale sia l'argomento e lo "svolgimento" dell'opera in questione) l'adattamento deve "semplicizzare" il testo (e tutto ciò che lo riguarda, come forme espressive, tono e caratterizzazione psicologica dei personaggi, etc.)?
No, farlo semplicemente significherebbe il voler sminuire l'opera stessa e, cosa ancor più importante, mancherebbe di rispetto verso il pubblico che usufruirà di quell'opera.

Eh? Ma dove ho detto questo?

Non ho affatto parlato di semplificare. Qui stiamo parlando di traduzioni/adattamenti che, semplicemente, non esprimono un italiano corrente. E non perché siano tradotte/adattate da un linguaggio non corrente o non colloquiale, ma perché sono tradotte/adattate cercando di mantenere, senza validi motivi, la struttura lessicale del giapponese, che mal si adatta ad una resa letterale in italiano.

Non c'era bisogno di scomodare Shito, eh, non capisco perché l'abbiate fatto. Di gente che contesta il suo lavoro ne avrà le palle piene, e al suo posto non credo che mi sentirei in dovere di discutere o di giustificarmi in una diatriba del genere.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 29 Ott 2013, 16:19
Salve a tutti. Metto piede su questo forum dietro invito di un utente che mi ha gentilmente segnalato la discussione che riguardava il mio lavoro e il mio modo di lavorare. Colgo occasione per complimentarmi per la pulizia, l'ordine, l'eleganza della grafica del forum che lo rendono molto fruibile, leggibilissimo, e sono un meraviglioso biglietto da visita per contenuti e postatori. Sapete com'è: "dimmi dove posti, e ti dirò chi sei..." ^^

Comunque, l'argomento in discussione - che ho recuperato leggendo alcune delle ultime pagine del thread, è assai trito. Non intendo così svalutarlo, ma prima di darmi a papiri sui massimi sistemi (in genere si finisce sempre lì), vorrei piuttosto partire dal particolare, e applicare quindi una logica inversa, non deduttiva (dal generale al particolare) ma induttiva (dal particolare al generale).

Mi scuso per i molti errori di battitura di cui, come al solito, disseminerò il messaggio. Sono un pessimo typist e il tempo che posso usare non è mai abbastanza per correggermi. Mi scuso. :(

Quindi:

Originale (parla Gigi):
"Penso solo che una simile partenza andrebbe preparata più accuratamente"

Nuovo adattamento:
"E che penso che mettersi in viaggio andrebbe fatto con maggiore solennità e cautela"

MACCOSA...? :D

Magari filologicamente è ineccepibile, ma fa cagare. :D


A parte 'Gigi' al posto di 'Jiji'... è qui irrilevante, ma freudianamente pare davvero tradire una volontà di italianizzazione a là peggiore Valeri Manera, il punto è: COSA viene detto in originale.

Vorrei che tutti, tutti, partissero da questo. Perché cosa venga detto nell'originale non lo decido io, non lo decidete voi, l'ha deciso Miyazaki. Per la cronaca, il copione giapponese  [kyakuhon] di Majo no Takkyuubin è tutto scritto a mano. Indovinate da chi. ;-)

ちがうよ 旅立ちはもっと慎重におごそかに行うべきとおもうんだよ
(Chigauyo! Tabidachi ha motto shinchou ni ogosoka ni okonaubeki da to omoundayo!)

Vediamo cosa significa questo.

Chigauyo!  = letteralmente "è differente!", si usa per esprimere una forte negazione su un'affermazione dell'interlocutore.

Tabidachi: è il 'mettersi in cammino', 'mettersi in viaggio'. NON è 'partenza' (si dice in altri modi), è proprio 'viaggio' (tabi) + 'mettersi in' (dasu)

ha -> particella di tema

motto = di più, maggiormente

shinchou = cautela, prudenza, riguardo, discrezione. Non è 'attenzione', non è una parola (in giapponese) banalissima. Io per uno non l'avevo mai incontrata. Non è la parola di 'sta attento!' (abunai!), o 'fare attenzione' (kyoutsukeru), o 'sicurezza' (anzen). E' proprio quello che ho scritto.

okosoka = solennità, austerità. E' una parola precisa, non avevo mai incontrato neppure questa, si usa per la 'solennità' delle cerimonie.

Okonaubeki = okonau è 'svolgere', non sarebbe semplicemente 'fare', è proprio 'portare a compimento. 'beki' è l'aspetto obbligatirio del verbo, come la perifrastica passiva latina. 'che si deve'.

da = verbo 'essere'.

'to omou' = penso che

ndayo = di nuovo verbo essere, con lo 'yo' rafforzativo di intenzione.

----

Dunque, Jiji ribatte a Kiki, che con leggerezza lo prende in giro che prima le metteva fretta, e ora che è arrivato il momento sta a farsi scrupoli che:

"Non è questo [questo che hai detto tutto tu, non è che stia a perder tempo]! E' che penso che il mettersi in viaggio [sia una cosa che] si debba svolgere con più solennità e cautela".

Jiji dice questo.
Semplicemente, esattamente, precisamente questo.

Se ci fate caso, si impettisce anche, quando parla di solennità. Sta predicando. Kiki è un'arruffona: è preda di facili entusiasmi e si lascia trasportare - Jiji lo dirà infatti poco dopo, e lo dirà ancora spesso durante il film. Jiji è la voce della coscienza, che frena gli entusiasmi. Inoltre, rappresenta la tradizione. Ha altre battute in cui parla della tradizione delle streghe. Jiji non parla semplicemente di 'quella partenza', sta dicendo che "partire per il praticantato da strega è una cosa seria, va fatta con ponderazione e cerimonia". Di contro, c'è Kiki che è una ragazzina realistica e corre da una parte all'altra, parla affrettata mentre fa duemila cose alla rinfusa.

Questo è il senso della scena, e infatti la battuta originale di Jiji è perfettamente coordinata a ciò e alla caratterizzazione dei personaggi e al loro rapporto reciproco.

Quindi:

Nuovo adattamento:
"Ché penso che mettersi in viaggio andrebbe fatto con maggiore solennità e cautela"

Mi pare un buon adattamento. Notate come sul finale della battuta Jiji segue Kiki con il muso, e quasi 'si dispera' a starle appresso con gli occhi. Come chi ripete una lezione già detta mille volte, ma sa già che è inutile.

E no, NON è una 'traduzione letterale'. Dire 'traduzione letterale' non è altro che una frase fatta per sminuire, deprecare una traduzione - una cosa che ci hanno (malamente) insegnato al liceo, tipicamente.

E no, NON è che un 'adattamento' possa significare 'riscrivere la frase cambiando i concetti e il loro rapporto in altro modo, a proprio gusto'. Pensare che l'adattamento sia questo non è che un sordido rifugium peccatorum di chi, in ultima analisi, non è in grado di capire profondamente l'originale e non è interessato a renderlo nella propria lingua.

Invece:

Vecchio adattamento:
"Penso solo che una simile partenza andrebbe preparata più accuratamente"

E' semplicemente SBAGLIATO.

E' sbagliato, è un'altra cosa, c'è poco da fare. Jiji NON parla di 'preparare', in originale. Non parla neppure di 'accuratezza'. Questa qui non è una buona resa dell'originale. E' una blanda riscrittura, c'è poco da fare. Il fatto che sia comunque più fedele della media degli adattamenti fatti da altre persone non cambia il fatto.

Il mio vecchio adattamento è maldestro, è impreciso, è al massimo un 5. Forse un 6 scarso ad esser buoni. Che tutti gli altri siano in genere fatti in modo tale da essere sulla media del 2 non c'entra.

Ma voi volete sapere e capire cosa dice un film per quello che dice realmente, o volte semplicemente sentire delle 'frasi che suonino belle al vostro orecchio'? ^^;

Perché alla fine il punto è questo.
Semplicemente questo.

E vedete, io parlo di correttezza. La correttezza è una cosa O B I E T T I V A, non va 'a gusto'.
Il gusto, ognuno ha il suo.
E' per questo che *non si può pensare* di sottomettere il giusto/sbagliato al bello/brutto.
Perché giusto/sbagliato è oggettivo, mentre bello/brutto è soggettivo.

Quindi:


Magari filologicamente è ineccepibile, ma fa cagare. :D

Sì, è filologicamente ineccepibile (sembra un parolone, ma vuol dire solo: è gusto/corretto) è questo vale per tutti.

Sì, a te 'fa cagare', ma vale per te. Per altri non varrà. O forse sì. Ma non fa niente.

Perché tutti noi sopravvalutiamo l'idea di 'italiano standard' che abbiamo in testa, ma nessuno ha l'italiano 'normale' in testa. Ognuno ha una sua personale 'abitudine' all'italiano. Io stesso. Infatti cerco sui dizionari anche le parole che ho sempre usato, anche quelle banali, per verificarne l'uso. :-)

Ho scoperto solo fa poco (Mimi wo Sumaseba) che *in italiano* 'fradicio' non vuol dire 'molto bagnato', ma 'marcio'. Nella mia personale percezione, siccome uso 'bagnato fradicio', che sarebbe 'così bagnato al punto di marcire', per me 'fradicio' era stato 'assorbito' da 'bagnato', al punto da diventarne un accrescitivo. SBAGLIAVO! Sono cose indifendibili: SBAGLIAVO! Da dizionario, "pensieri fradici" significa pensieri marci, corrotti, licenziosi. Quindi io butto via la mia percezione, mi correggo, e che mi importa di come "lo sento io"? Io sono uno. Uno non vale a niente. Nessun singolo può valere quando si fa una cosa che vale per tutti. Quindi Shizuku non dice 'ho la testa fradicia', ma 'ho la testa frullata', per rendere "atama ga gujaguja". Questo non è il mio gusto. Non è soggettivo. E' correttezza. E', da un lato, comprensione profonda e precisa del significato della lingua di partenza (il giapponese, nel caso) e dall'altro la resa corretta nella lingua d'arrivo (l'italiano, nel caso). Cosa sia 'giusto' in italiano NON lo decide il mio gusto. Non ragiono così e non lavoro così. :)

E come è possibile, allora, che una cosa 'imprecisa, solo passabilmente corretta' come il mio vecchio adattamento di Kiki possa 'piacere di più' di una cosa invece assolutamente più corretta, precisa, opportuna?

Abitudine, signori.

Lo so che è brutto accettarlo, ma il gusto umano è al 90% (almeno) abitudine.

Il gusto è imprinting. Quando conosciamo una cosa, il modo in cui la conosciamo mette la bandierina in un'area del nostro cervello. Lo so che a pensarci è umiliante, è una cosa in barba alla nostra bella idea di libero arbitrio e di autodeterminazione, ma accettiamolo: è così. I canoni del bello, in ogni ambito, cambiano nel tempo e nello spazio. Per tutto. La bellezza delle forme, dei suoni, delle persone persino - la storia dell'uomo e dell'estetica umana ce lo insegna. Il bello e il buono sono concetti realativi, endemici, culturali. Perché vengono con l'abitudine, e l'abitudine è indotta dalla consuetudine, e la consuetudine si perpetra con la cultura. Di un tempo, di un luogo. A mille livelli concentrici: il millennio, il secolo, o il decennio dell'infanzia di ciascuno. Il continente, la nazione, la regione, la città, il quartiere, la famiglia di ciascuno.

Ciascuno ha vissuto una sola vita. Nessuno fa base statistica a sé.
Bisogna accettarlo. Questa è la vera umana umiltà.

E non è vero, non è assolutamente vero, che non mi metto mai in discussione.
Lo faccio continuamente. Su OGNI SINGOLA PAROLA, come ho scritto nell'esempio sopra, e sul mio operato nel globale, con constante monitoraggio diacronico.

Chi volesse approfondire, trova un'analisi puntuale del caso 'Laputa vecchio copione contro Laputa nuovo copione' qui:

http://www.studioghibli.org/forum/viewtopic.php?f=21&t=3672&sid=6490c35f5b3a18504bb525bd3f3b5029

C'è analisi puntuale e precisa su molte battute.

C'è un'astrazione stilistica su tutto il copione.

E c'è poi un'analisi onesta dell'effetto sul pubblico, e dell'evoluzione dell'atteggiamento di quello.

Vi avviso che leggendo lì, per chi non l'avesse già fatto (Atchoo, direi), potrebbe farvi sentire a disagio e un po' messi a nudo, se trovate il coraggio di leggere con la necessaria (totale) onestà intellettuale del singolo.

In genere, non ce la si fa. Ma io spero sempre per la minoranza che invece ci riesce.

Ho avuto nel tempo ottimi riscontri, che mi rendono ancora ottimista nel mio pur globale pessimismo. :-)

[edit: molti typoz rimossi ^^; ]
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 29 Ott 2013, 18:17
Beh, ti ringrazio di aver trovato del tempo per venire qui a parlare del tuo lavoro.
Per quanto non approvi le tue scelte (mi permetto di darti del 'tu' visto il contesto internettiano, sperando di non fare cosa sgradita) di certo apprezzo la passione e la ricerca che investi nei tuoi adattamenti.
Mi scuso anche per il linguaggio colorito, di persona non avrei mai apostrofato il tuo lavoro in quel modo, se non tra conoscenti come tendo a considerare i compagni di forum ivi (virtualmente) presenti.
Personalmente, anche a seguito delle informazioni che hai portato a difesa della tua scelta, posso dire che avrei evitato ad ogni costo costruzioni così poco comuni e naturali, per quanto corrette. E' il motivo per cui persino scritti dalla mostruosa importanza escatologica (tipo, che so, la Bibbia) non diventano più complesse e arzigogolate man mano che il tempo passa, ma più accessibili e avvicinabili grazie a traduzioni che esprimano concetti senza tempo con soluzioni più vicine al linguaggio odierno.
Un film non è solo scienza del lemma e della costruzione grammaticale, ma empatia, trasporto emotivo, immedesimazione. Con un linguaggio aulico, costruzioni desuete ed eccessivamente arzigogolate hai un impatto su questi elementi che è a mio avviso ben peggiore di quello che cerchi di recuperare relativamente all'opera originale.
Mi riferisco anche a quelle scelte di adattamento cui abbiamo parlato relativamente ad Arrietty.
Inoltre, nonostante la tua gentilezza, mi sembra evidente come la tua posizione in relazione all'argomento non sia quella di chi si mette in discussione; vuoi per un'evidente superiorità culturale sull'argomento (che non discuto), vuoi per l'intento catechizzatore rispetto alle povere masse ignoranti a cui apparteniamo, che mi sembra più che lampante.
Ma nemmeno me l'aspettavo, che ti mettessi in discussione per le quattro ciance di un manipolo di disperati che non parla una parola di giapponese, per carità, tant'è vero che avrei evitato di portare alla tua attenzione questi inutili strilli da forum.
Anzi, a parlare di "mettere in discussione" passo io per quello presuntuoso che, nonostante l'ignoranza sull'argomento, si permette pure di avanzare l'ipotesi di non essere in errore.
Per cui evito anche di proporre, a seguito delle informazioni fornite, quello che sarebbe stato un a mio avviso più innocuo adattamento del passo proposto.
Senz'altro considererò il prima possibile le letture che ci hai proposto.
Grazie di nuovo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 29 Ott 2013, 18:21
Una traduzione impersonale *non esiste* e credo che il lavoro di Cannarsi lo dimostri ampiamente.
Lui mima persino i vezzi lessicali giapponesi, è evidente anche in Ponyo con tutti quegli "eh?" messi a fine frase che in italiano semplicemente non funzionano perché in Italia nessuno mai parla così (mentre i personaggi dei film adattati da lui lo fanno TUTTI).
Una traduzione letterale è quasi sempre un pessimo lavoro di adattamento, come sa chiunque abbia mai fatto adattamenti.
Se lui sceglie la locuzione convoluta, benché innaturale, solo perché meglio racchiude il significato originale... beh, secondo me sbaglia.

Invece é molto corretto secondo me con tutti i nani resi bene

Una lingua é anche il modo di parlare e le due cose sono inscindibili.
E' il modo migliore per tentare di rendere l'atmosfera e le sensazioni del film originale pur rendendolo comprensibile.

O ci ritroviamo con Romeo er mejo del colosseo (irlandese) che sì funziona commercialmente ma é una reinvenzione seppur simpatica
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 29 Ott 2013, 18:42
Salve Shito e complimenti per tutto. Rispondo a EGO, cercando di essere sintetico.

È che il giapponese è una lingua fortemente ripetitiva, lessicalmente povera se tradotta in modo letterale
Non devi tradurre alla lettera ma non puoi neanche inventarti le cose di sana pianta trasformando un'opera come nel caso dei Cavalieri dello Zodiaco. Era doppiato benissimo Saint Seiya, ma non c'entrava molto con l'opera originale che era più terra-terra. Il problema principale è l'ego di chi adatta e dirige il doppiaggio, lo sai benissimo.

Citazione
in Slam Dunk, il traduttore letterale, pigro e poco fantasioso traduce: Straordinarie doti naturali! Il traduttore che sa fare il suo lavoro, e capisce il tono e il contesto dell'opera, traduce: Ha una stoffa davvero incredibile!
"Straordinarie doti naturali" va benissimo così, non vedo perché infilarci in mezzo la stoffa o altri materiali. Il secondo non è un traduttore, è un inventore. Non ce n'è alcun bisogno, gli shonen sono poveri anche perché sono diretti a un pubblico di dodicenni. Pensa che sopra i kanji c'è scritto come si pronunciano perché i bambini spesso non lo sanno, e leggendo manga imparano il giapponese e la pronuncia di tanti kanji differenti. Voi questo ve lo dimenticate e pensate siano roba per adulti soltanto perché li leggete voi, ma rimane roba per ragazzini giapponesi.

Citazione
C'entra un cazzo
Invece c'entra perché ve ne uscite con perle di saggezza come "i bambini italiani non usano -chan". Be' evidentemente quelli degli anime NON sono bambini italiani, non hanno nomi italiani e non vivono in Italia. Parlano italiano per farsi capire e basta, immaginate un giapponese che parli italiano mantenendo alcune peculiarità della propria lingua. Oppure vogliamo cambiare ambientazione, nomi e scritte? Togliamo tutti i kanji e trasformiamo le città giapponesi in città italiane, modifichiamo pure i disegni e gli sfondi visto che ci stiamo. E' lo spettatore italiano che deve sforzarsi un attimo per seguire un'opera orientale, non l'opera che deve piegarsi all'ignoranza o alle consuetudini degli occidentali. Altrimenti uno semplicemente guarda un film italiano, non c'è nessun bisogno di vedere film orientali. Mica lo prescrive il medico, di vedere opere orientali o di culture lontane anni luce.

Citazione
In Hello Spank (per dirne uno) c'erano i nomi giapponesi
Mmmh, sai che nell'originale Ohayoo Spank gli animali non parlavano? Per esempio tutte le parole pronunciate da Spank sono completamente inventate dalla prima Pina di Fantozzi (Liù Bosisio) che all'epoca doppiava il cane.

Citazione
Sabrina e Tinetta sono una fisima personale della Valeri Manera
Era una fisima che ha alterato parecchie opere, non penserai mica che ci sia solo Orange Road. Tsubasa che diventa Holly? E' molto più traumatico vedere un'opera ambientata in Giappone coi personaggi che hanno nomi inglesi che non avere un'opera tradotta fedelmente. Io da piccolo non ci capivo un cazzo in Holly & Benji, proprio lo trovavo pieno di incongruenze nei nomi di personaggi e squadre. Tra l'altro il giapponese è pieno di vocali e suona MOLTO simile all'italiano, quindi non vedo il problema di avere Tsubasa al posto di Holly. Oppure vogliamo parlare di Seiya che diventa Pegasus prima ancora di prendere l'armatura di Pegasus? Ancora non si sapeva quale armatura dovesse prendere e già si chiamava Pegasus :lol:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 29 Ott 2013, 19:13
Ma quindi qualcuno mi sa dire se sia di uso comune tra i bimbi giapponesi l'esprimersi in terza persona? E se i dialoghi in questione vengono adattati per un mercato non giapponese, dove il parlare in terza persona è proprio solo di Hulk e degli squilibrati, non sarebbe più sensato renderli in prima persona?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 29 Ott 2013, 19:30
Ringrazio chi mi ha accolto e chi mi ha letto. :-)

Sicuramente il 'tu' va benone, stiamo dialogando su un forum internet come faremmo in un tavolo di Lucca Comics! :)

Vorrei riprendere le risposte dirette che mi sono stare rivolte e lo farò.

Ma più che esser qui a "difendere il mio operato", vorrei fornire degli spunti.

Uno spunto è che, una volta che si perde la netta visione di cosa è obiettivo/oggettivo (la correttezza) e cosa è invece relativo/soggettivo (la piacevolezza), è praticamente impossibile trovare un altro spartiacque netto.

Ovvero: una volta che 'si ammette il cambiamento a gusto', come si può decidere 'fin dove arrivare a leggittimarlo'? Anche questo sarà soggettivo. Ovvero, si è giò di fatto abbandonata la verità dell'originale, e ci si è tuffati nel mondo caotico della relatività assoluta dei gusti di ciascuno. E' pericoloso.

In più, come dicevo i gusti cambiano nel tempo.

Un altro bello spunto che ho letto qui e che riprendo con gioia è il tema di:

"Qual è il modo più efficace di presentare nella traduzione di un testo straniero la cultura d'origine di quel testo"?

La cultura si esprime, nel testo, tramite la linguistica.

Ora, il *mio punto di vista* (questo punto è discutibile), è che ci sia differenza tra un 'italiano, che parla italiano' e un 'giapponese, che parla fittiziamente in italiano perché c'è un doppiaggio'.

Il doppiaggio, io credo, è come un sipario invisibile che 'traduce al volo' la lingua della narrazione (e del suo autore).

Ma chiaramente, voi vedete Totoro o Ponyo in italiano, sentite quei personaggi parlare in italiano, ma LO SAPETE che 'dentro alla narrazione' (nell'ideale mondo in cui parlano), loro stanno parlando giapponese, no?

Quindi credo che pensare che un'opera tradotta debba 'avere la stessa naturalezza' di un'opera *nata* nella nostra lingua sia una pretesa ingiusta.

Anche pensare di poter adattare un'opera straniera affinché "suoni alle nostre orecchie come suonava in originale alle orecchie del pubblico originale" è una pretesa ingiusta, se si pensate.

Perché un film straniero, è 'straniero'. Quindi è ovvio che suono 'strano'. Lo dice la parola stessa (straniero). Non si possono far parlare dei bambini giapponesi 'come se fossero italiani'. Anche se traducendoli parlano IN italiano, sono dei bambini giapponesi. Pensano, vivono e si esprimono secondo la loro cultura, non secondo la nostra.

Credo che si debba far pace col semplice banale fatto che no, i film di Miyazaki (come di molti altri autori) sono film diretti a un pubblico che non siamo noi. Non possiamo deformarli 'per farceli più facili da seguire'. Siamo noi che dobbiamo sforzarci di andare incontro alla cultura di quei film, se ci interessano. E nessuno ci obbliga. E' una nostra scelta. Non possiamo pretendere che siano loro, i film stranieri, che di per loro non hanno alcuna pretesa di farsi capire da noi, a venirci incontro a costo di essere indebitamente alterati.

Vi lascio questo pensiero. Di questi tempi si parla tanto della cultura del diverso, della xenofobia, di queste cose. E' naturale, con la comunicazione globalizzata.

Ma per accettare e poi capire la diversità, bisogna in primis *riconoscerla come taleé.

Negare la diversità, ovvero appiattirla, fare finta che sia tutto uguale, o che possa esserlo, non ha nulla a che fare con il rispetto della diversità. Anzi, è il contrario. E' la vera xenofobia (non dico razziale): è negazione della realtà palese innescata dalla paura dell'incomprensione.

Lasciamo che i film giapponesi siano film giapponesi anche se li facciamo parlare in italiano.

E' italiano corretto, ma per essere fedeli può essere forse un po' inusuale, forse un po' meno banale de 'I Cesaroni'? Va bene così. E' naturale. E' inevitabile. Del resto sono cose straniere, diverse.

E l'occasione dell'arricchimento personale sta proprio nello sforzo necessario a superare quella pur minima difficoltà. Capire che Ponyo parla in un modo 'che sembra tanto strano' perché è una bimba giapponese. Staccarsi da quello che siamo noi, e capire che l'altro è 'diverso da noi', in primis. :)

In più, le cose cambiano.

Negli anni Sessanta tutti i diminutivi si facevano all'americana, e indovinate perché. Piccola Ketty, Gionny, quel che volete.

La cultura e la lingua sono sempre in divenire.

E come la moda, la cultura o la si fa, o la si segue.

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 29 Ott 2013, 19:33
Ma quindi qualcuno mi sa dire se sia di uso comune tra i bimbi giapponesi l'esprimersi in terza persona?

Sì, è così.

Citazione
E se i dialoghi in questione vengono adattati per un mercato non giapponese, dove il parlare in terza persona è proprio solo di Hulk e degli squilibrati, non sarebbe più sensato renderli in prima persona?

Non conosco Hulk, non l'ho mai letto né visto al cinema (vedi come le abitudini di ciascuno influenzano le percezioni personali?), ma no, non sarebbe più sensato far esprimere dei bambini giapponesi come altro che dei bambini giapponesi.

Se hai imparato che i bambini giapponesi si esprimono così, ci hai guadagnato tu. :-)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 29 Ott 2013, 19:50
Graurgh
Spoiler (click to show/hide)

In più secondo me é stato fatto un certo lavoro sul suono, il fluire resta nei limiti del possibile simile all'originale jap.

Da qui il nani cmnq riportato costantemente in Ponyo etc.

Noi li vedevamo sempre in Jap i dvd Ghibli, e passare ultimamente ai blu ray italiani con gli ultimi adattamenti non é stato affatto traumatico, anzi.

Anche le sfumature nelle espressioni si sono per lo più mantenute.

Mi sembra un lavorone che non si trova in altre nazioni (sicuramente NON negli adattamenti americani mamma mia, lì han il problema nazionalista che tutti devono mangiar mc donald's)

Ah e avete sistemato il suono musica inclusa di Kiki che ora suona più morbido :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 29 Ott 2013, 20:02
Anche il discorso del suono è molto interessante. Grazie soprattutto allo staff tecnico della Technicolor, dall'incisione a mix cerco sempre di seguire lo stile e le scelte dell'originale. Certamente anche qui c'è chi preferirebbe una 'sovrascrittura' della 'tradizione del doppiaggio italiano' sull'originale, ma per me è impensabile. Perché ogni film che si voglia doppiare esiste, come opera autentica, a prescindere da ogni doppiaggio che se ne potrà fare. Quindi è il doppiaggio che deve seguire il film, non viceversa. :-)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 29 Ott 2013, 20:06
Non concordo ma rispetto un punto di vista decisamente motivato. Buon lavoro e grazie del tempo che hai dedicato a spiegarti(ci).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 29 Ott 2013, 22:13
Saluto anch'io Shito e lo ringrazio per la sua luuunga spiegazione (sappi che ho letto tutto).

Condivido e mi trovo d'accordo con te per quanto riguarda una traduzione più vicina all'originale.

MA

Mi trovo d'accordo con EGO su "Non ho affatto parlato di semplificare. Qui stiamo parlando di traduzioni/adattamenti che, semplicemente, non esprimono un italiano corrente. E non perché siano tradotte/adattate da un linguaggio non corrente o non colloquiale, ma perché sono tradotte/adattate cercando di mantenere, senza validi motivi, la struttura lessicale del giapponese, che mal si adatta ad una resa letterale in italiano".

La frase "Non è questo [questo che hai detto tutto tu, non è che stia a perder tempo]! E' che penso che il mettersi in viaggio [sia una cosa che] si debba svolgere con più solennità e cautela", nel nuovo adattamento "Ché penso che mettersi in viaggio andrebbe fatto con maggiore solennità e cautela" non poteva essere tradotta con "No! Un viaggio si dovrebbe svolgere con più solennità e cautela!"? Non è più scorrevole? Non evita inutili e rindondanti ripetizioni?

Ho omesso l'idea originale espressa dall'autore? L'ho mantenuta? L'ho snaturata? Non mi sembra. L'ho espressa in maniera chiara, snella e corretta.

Va bene tradurre, va bene rispettare l'idea originale dell'autore, ma rispettiamo anche l'italiano.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 29 Ott 2013, 22:42
Ringrazio tutti gli utenti che mi hanno letto qui, e che prima ancora hanno dimostrato interesse nei riguardi del mio operato.

E' un piacere per me parlare con voi, e sicuramente è per me un'occasione di confronto, di spunti e di riconsiderazione che non potrà che giovarmi in ogni caso dal punto di vista professionale. Vi ringrazio sinceramente.

In particolare, riferendomi a nikazzi:


Mi trovo d'accordo con EGO su "Non ho affatto parlato di semplificare. Qui stiamo parlando di traduzioni/adattamenti che, semplicemente, non esprimono un italiano corrente. E non perché siano tradotte/adattate da un linguaggio non corrente o non colloquiale, ma perché sono tradotte/adattate cercando di mantenere, senza validi motivi, la struttura lessicale del giapponese, che mal si adatta ad una resa letterale in italiano".

La frase "Non è questo [questo che hai detto tutto tu, non è che stia a perder tempo]! E' che penso che il mettersi in viaggio [sia una cosa che] si debba svolgere con più solennità e cautela", nel nuovo adattamento "Ché penso che mettersi in viaggio andrebbe fatto con maggiore solennità e cautela" non poteva essere tradotta con "No! Un viaggio si dovrebbe svolgere con più solennità e cautela!"? Non è più scorrevole? Non evita inutili e rindondanti ripetizioni?

Ehm, quali 'didondanti ripetizioni, nella mia versione? ^^;

Inoltre, concetti come 'italiano corrente', 'maggiore scorrevolezza' e similari non sono cose obiettive. Sono comunque istanze soggette a giudizio personale. C'è una componente di soggettività.

Intendo dire che, per intenderci, una consecutio temporum sbagliata, o un qualsiasi semplice errore di grammatica, sintassi o simili, è una cosa. Altro è "sarebbe stato più scorrevole cosà invece che così".

Nel tuo esempio, che riprende il mio:

"Non è questo! E che penso che mettersi in viaggio andrebbe fatto con maggiore solennità e cautela"

è meno scorrevole e usuale di:

"No! Un viaggio si dovrebbe svolgere con più solennità e cautela!"

Sono frasi molto diverse.

1) Jiji non contraddice seccamente come 'no', Jiji intende 'hai capito male! mi hai frainteso.

2) cosa più importante, Jiji NON parla del VIAGGIO, parla del METTERSI IN VIAGGIO, del principiare un viaggio. Ovvero, di quello che Kiki sta fancendo in QUEL PRECISO momento (sta preparando i bagagli, si sta disponendo alla partenza che ha deciso -a suo modo- d'improvviso). Questo sarebbe un'alterazione DI CONTENUTO, nikazzi. Tu così faresti dire a Jiji proprio un'altra cosa.

3) Hai soppresso il fatto che Jiji esprime chiaramente il 'penso che'. Jiji è il gatto di una strega, è un consigliere, è un grillo parlante. E' molto più circostanziato. Jiji, con discrezione, sta esprimendo le regole della prudenza che vendono dall'esperienza e dalla tradizione. Come dire "Ma no, non ti sto dicendo male, solo penso che dare inizio a un viaggio di praticantato da strega sia una cosa da farsi con la dovuta cautela e solennità!"
Citazione
Ho omesso l'idea originale espressa dall'autore? L'ho mantenuta? L'ho snaturata? Non mi sembra. L'ho espressa in maniera chiara, snella e corretta-

Quindi, no. La tua versione non solo semplifica, appiattisce e sminuisce il *contenuto* dell'originale, ma ne altera proprio delle parti importanti.

Questo non vuol dire che la mia versione sia perfetta.

Citazione
Va bene tradurre, va bene rispettare l'idea originale dell'autore, ma rispettiamo anche l'italiano.

Sicuramente non ci sono sgrammaticature italiane nella mia versione, che rispetta perfettamente la grammatica e la morfosintassi italiane. Questo appunto è quindi fuori luogo.

E ancora non vuol dire che la mia versione sia perfetta.

La perfezione non esiste, in una traduzione. La mia versione è solo "il miglior tentativo di Shito sino al febbraio 2013", a direi che a tutt'oggi la sottoscrivo, ma io stesso, o chiunque altro, potrebbe trovare una versione che io stesso troverei migliore - e allora non potrei che rammaricarmi di non averci pensato in tempo. Mi è capitato, mi capita e mi capiterà.

Kiki, ad esempio, è un film che ho dialogato TRE volte (Ed. Buena Vista, sottotitoli per il Roma Film Festival, Edizione Lucky Red), e sono convinto che il testo sia sempre andato migliorando. Quanto alla comprensione dell'originale, direi di avere raggiunto il fondo. Nel senso che ormai ho analizzato *ogni* *singola* *parola*. Potrei parlarvi di ogni scelta, delle sue motivazioni, e dei suoi perché. Per ogni cambiamento. Ogni frase e ogni parola. Ho persino trovato degli errori di trascrizione da copione giapponese (scritto a mano) e testo giapponese a stampa dello stesso (nell'Artbook originale). Per dire di quanto posso essermi spinto nell'analisi del testo.

Quanto alla resa del testo, mi sono sforzato e ho fatto del mio meglio - ma lì si è sempre nel campo del:

A) perfettibile
B) in parte, opinabile

quindi se ne può sempre parlare. :-)

Sicuramente però è in italiano corretto, quindi anche il discorso di 'va bene la traduzione fedele, ma rispettiamo anche l'italiano corretto' proprio non si pone. Non credo troverete sgrammaticature in un mio testo, davvero. ^^

Anzi, a tal proposito:

Anzi, a parlare di "mettere in discussione" passo io per quello presuntuoso che, nonostante l'ignoranza sull'argomento, si permette pure di avanzare l'ipotesi di non essere in errore.
Per cui evito anche di proporre, a seguito delle informazioni fornite, quello che sarebbe stato un a mio avviso più innocuo adattamento del passo proposto.

ti invito a proporre la tua idea. Sempre partendo dal contenuto di traduzione pura che ho proposto, potresti avere avuto un'idea migliore della mia. C'è l'esperienza, ma c'è anche l'idea che viene a te e non a me. ^^;

Per esempio, nel caso di Arrietty, c'è almeno una frase segmentata di cui non sono particolarmente soddisfatto, per la quale al tempo non riuscii a trovare una alternativa migliore (nel globale).

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 29 Ott 2013, 22:56
Ok, ho capito perfettamente la tua scelta, e in quest'ottica già mi pare più giusta.
Mi sono espresso male, non volevo dire che ci sono errori di sintassi, ma non mi sembra scorrevole, è piuttosto aulica, no? In italiano parleremmo così, oggi?

Comunque, ho anch'io sbagliato a usare "svolgere" nella frase "No! Un viaggio si dovrebbe svolgere con più solennità e cautela!", un "affrontare" renderebbe meglio l'idea? "Non è questo, è che un viaggio dovrebbe essere affrontato con più solennità e cautela". Già meglio? :)

Lungi da me voler star qui a far le pulci al tuo lavoro o metterlo in discussione, ci mancherebbe, anzi apprezzo moltissimo il lavoro di chi esegue traduzioni senza snaturarne il messaggio originale, e aggiungo, che soprattutto si mette sempre in discussione.

Ti ringrazio per la pazienza e per la risposta!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 29 Ott 2013, 23:43
Ma scherzi?

In tutta onestà, io sono uno che ha imparato a fare quello che fa proprio facendo le pulci agli altri. Non mi lamenterò mai di subire lo stesso trattamento.

Anzi, mi scuso se a volte risulto perentorio e sgradevole. Non lo faccio apposta. E' che, come accade quando si propongono cose su chi si è riflettuto a lungo, dietro c'è una certa sicurezza di pensiero, diciamo. Ma mi metto in gioco. Nel senso che se parlo, se discuto, lo faccio conscio che potrei ritrovarmi in ogni momento in torto, e allora non avrei alcuna remora ad abbondare la mia convinzione per abbracciare quanto si fosse dimostrato più giusto.

Nel caso di 'affrontare un viaggio' direi sì, meglio. ^^
Però io penso che Jiji, anche dicendo 'solennità', si riferisca non tanto all'impresa (affrontare il viaggio), quanto alla 'messa in atto' di qualcosa di cerimoniale: il vestito, la scopa, il paese che si raccoglie per dirti arrivederci. C'è un etichetta, per Jiji - è il famiglio di una strega. Hai presente quando poi dirà che "Aaaah, le streghe sono proprio decadute. E sì che una volta i corvi erano i servitori, delle streghe!". Sento sempre anche un po' di questo, ovvero il fatto che Jiji sta 'nel suo ruolo istituzionale'. :-)

Come le se dicesse "ehi, ma per metterti in viaggio di noviziato dovresti fare il bagno, pettinarti per bene, scegliere accuratamente il vestiario...", mentre l'altra, invece, butta l'intimo alla rinfusa in un sacco. ^^

Sulla questione dell'aulicità:

-a parlare è un gatto parlante
-di una strega
-che parlerebbe in giapponese, in effetti, e che
-non usa neppure i più banali dei termini giapponesi

dici che la mia frase è davvero troppo aulica? ^^;
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 29 Ott 2013, 23:52
Shito,
cambiando focus
visto che hai parecchio approfondito e se ti va ovviamente visto che usciamo apparentemente dal "tuo" campo:
 secondo te come si giustifica in Kiki un cambio di ritmo piuttosto repentino nel finale, che diviene quasi "stupido" in senso action al contrario della prima parte che reputo piuttosto perfetta almeno sino a che Kiki si ammala. Poi c'é della stanca ma può essere voluta, poi il finale ok serviva un finale ma va di punto in bianco verso l'anime televisivo, perde un po' il respiro?

Anche in Ponyo viene fuori di punto in bianco la storia della Luna e lascia un po' interdetti, anche se si può giustificare in senso simbolico "crolla il mondo" (del padre) o simili

E che cacchio significa Porco Rosso il film nella sua interezza?

E... avremo un finale di Mononoke in italiano sensato?
Se no ma pure se sì come andrebbe per sommi capi tradotto tale finale?

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 30 Ott 2013, 00:06
secondo te come si giustifica in Kiki un cambio di ritmo piuttosto repentino nel finale, che diviene quasi "stupido" in senso action al contrario della prima parte che reputo piuttosto perfetta almeno sino a che Kiki si ammala. Poi c'é della stanca ma può essere voluta, poi il finale ok serviva un finale ma va di punto in bianco verso l'anime televisivo, perde un po' il respiro?

Credo che la 'risoluzione interiore' di Kiki avvenga nella baita di Ursula. Ci terrei a far notare che, *come è in giapponese*, nel NUOVO doppiaggio Ursula parla correttamente del 'sangue del pittore, sangue della strega, sangue del FORNAIO', nel senso che cita l'artigiano, non il panettiere come è panettiera anche Osono. E' un dettaglio importante. I termini sono diversi. Ci si può sentire anche 'il sangue dell'animatore'. E' questa visione che Miyazaki ha dell'artigianato come messa in atto del talento, della propria inclinazione. Del resto, il fornaio in Kiki viene sempre visto come un 'silenzioso mastro', a suo agio più con le sue teglie che con le persone. In ogni caso, direi che con la assoluta spoetizzazione della magia che fa Ursula, che la vede al pari di ogni altra umana capacità (niente di sovrumano), Kiki è risolta.

Poi ci vuole un climax che la porti a desiderare davvero di volare, che la porti a sentirne il bisogno. Perché non può più farlo per gioco e per diletto, come da piccola, e a farlo per lavoro e basta ancora non ci riusciva. E' proprio nel momento della crescita. ^^

Quindi, Miyasan aggiunge 'la crisi' e 'la risoluzione', e da un finale davvero finale alla vicenza, che poi lascia spazio all'epilogo durante la canzone di chiusura e a seguire. :-)

Citazione
Anche in Ponyo viene fuori di punto in bianco la storia della Luna e lascia un po' interdetti, anche se si può giustificare in senso simbolico "crolla il mondo" (del padre) o simili

Personalmente creco che Ponyo sia ben più 'sconclusionato' in termini di meccanicismo narrativo rispetto a Kiki. Lo ha anche detto e spiegato Miyasan, e ne parlavo diffusamente qui:

http://www.nazioneindiana.com/2012/05/07/riconsiderazioni-su-ponyo/

Citazione
E che cacchio significa Porco Rosso il film nella sua interezza?

Era nato come un cortometraggio per la JAL, era nato come un film breve fatto per diletto e per dilettare. Miyasan ci ha infilato tutte le cose otaku che piacciono a lui: dagli aerei bellici 'd'annata' alla rori definitiva per i suoi gusti: ingenuissima carinissima purissima (si spoglia per fare un tuffo come una bambina, senza considerere che è femmina), che è una progettista di aeroplani (andiamo, è come se io facessi una super fan del NeoGeo X°°), e tutto il resto.

Ma un bel significato c'è. Lo sto elaborando in uno scritto che credo stia venendo anche bene e che verrà presto pubblicato - ve lo linkerò non appena disponibile. :-)

Citazione
E... avremo un finale di Mononoke in italiano sensato?

Sì.

E in coda all'evento lucchese su Totoro si saprà anche di più in merito al come e al quando. :-)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 30 Ott 2013, 01:36
Ma mi metto in gioco. Nel senso che se parlo, se discuto, lo faccio conscio che potrei ritrovarmi in ogni momento in torto, e allora non avrei alcuna remora ad abbondare la mia convinzione per abbracciare quanto si fosse dimostrato più giusto.

Ciò ti fa onore  :yes:


Nel caso di 'affrontare un viaggio' direi sì, meglio. ^^
Però io penso che Jiji, anche dicendo 'solennità', si riferisca non tanto all'impresa (affrontare il viaggio), quanto alla 'messa in atto' di qualcosa di cerimoniale: il vestito, la scopa, il paese che si raccoglie per dirti arrivederci. C'è un etichetta, per Jiji - è il famiglio di una strega. Hai presente quando poi dirà che "Aaaah, le streghe sono proprio decadute. E sì che una volta i corvi erano i servitori, delle streghe!". Sento sempre anche un po' di questo, ovvero il fatto che Jiji sta 'nel suo ruolo istituzionale'. :-)

Come le se dicesse "ehi, ma per metterti in viaggio di noviziato dovresti fare il bagno, pettinarti per bene, scegliere accuratamente il vestiario...", mentre l'altra, invece, butta l'intimo alla rinfusa in un sacco. ^^

Sulla questione dell'aulicità:

-a parlare è un gatto parlante
-di una strega
-che parlerebbe in giapponese, in effetti, e che
-non usa neppure i più banali dei termini giapponesi

dici che la mia frase è davvero troppo aulica? ^^;

Risposta pienamente soddisfacente.

Be', secondo me sì, ma tu dici "non usa neppure i più banali dei termini giapponesi" quindi se è così, mi rimetto nelle tue mani di traduttore e mi cospargo il capo di cenere, non posso fare altrimenti, le mie conoscenze si fermano qui ^^'

Grazie ancora per le risposte!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 30 Ott 2013, 15:08
Grazie Shito per i vari approfondimenti.

E ottime notizie quindi per Mononoke :)
Che era con Kiki il film preferito di mia figlia da molto piccola e mi beccavo 'ste storie di vermi che uscivano dal peluche di cinghiale perché aveva mangiato un proiettile...

Riguardo Kiki quanto mi lascia in parte interdetto é nella forma, nel passaggio repentino dai drammi della nonna non rispettata dalla nipote o dalla testa del gatto di stoffa scucita a una scena con possibili decine di morti, tetti che crollano, etc.

A me non sembra una situazione più adulta ma più infantile nel complesso (riferendomi al soggetto), più vicina ad anime per ragazzetti o film hollywoodiani, un modo "facile" di far film basandosi sulla spettacolarizzazione che in questo caso non sento ben integrata con tre quarti precedenti del film.

Ponyo credo sia soprattutto un tentativo di raggiungere i meccanismi mentali dei bambini, il loro modo di vedere e sentire le cose.
E funziona... con l'altra figlia tra i due e tre anni, piace molto e "sentiva" molto alcuni passaggi tipo la mamma che si arrabbia quando il marito non torna quella sera o il rapporto tra bimbo e Ponyo nelle varie forme, o la scena della cena mentre infuria la tempesta.

Ma la faccenda della luna non é ben chiaro cosa sia stata messa a fare, ed é pure inutile, se la luna non venisse nominata non ci sarebbero buchi narrativi, nonché senza il minimo approfondimento o allargamento che sarebbe dovuto in questo caso verso le reazioni di altri all'evento.

Quindi resta un simbolo aggiunto, rafforzativo, a mio parere evitabile.

---

Un'ultima domanda tecnica:
di Nausicaa ho un blu ray tedesco e la qualità video é piuttosto terribile già in confronto al vicino Laputa.
Abbiamo speranze o é la trasposizione originale giapponese in blu ray ad essere così?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 30 Ott 2013, 18:10

Riguardo Kiki quanto mi lascia in parte interdetto é nella forma, nel passaggio repentino dai drammi della nonna non rispettata dalla nipote o dalla testa del gatto di stoffa scucita a una scena con possibili decine di morti, tetti che crollano, etc.

A me non sembra una situazione più adulta ma più infantile nel complesso (riferendomi al soggetto), più vicina ad anime per ragazzetti o film hollywoodiani, un modo "facile" di far film basandosi sulla spettacolarizzazione che in questo caso non sento ben integrata con tre quarti precedenti del film.

La mia impressione è che tu stia leggendo certe cose in maniera molto 'da narrativa occidentale'.

Mi spiego. La nonna con la nipote stronzetta non è un dramma. E' una cosa normale. Kiki è una campagnola che arriva in città, pensa che tuti le vorranno bene, e invece in città non sei nessuno.

Questa indifferenza, questa distanza, porta Kiki a chiudersi in sé stessa. Cito Miyazaki "Kiki oscilla tra il conforto del rifiuto sdegnoso e la necessità umana della compagnia dei suoi simili".

Kiki parla di questo, nulla più. Parla di crescita come "ingresso in una società che ti tratta come un'adulta, che non ti regala niente".

Pensa, quando Kiki all'inizio risponde alla madre, dicendo "ma non posso sapere se tra un mese ci sarà la luna piena!", Miyazaki nella sceneggiatura scrive: "Con l'egoismo tipico di una figlia unica". Sic.

Kiki è una campagnola viziata. Lo vedi anche da come tratta il padre, a cui dice "scusami tanto" ma non gliene importa niente, si sente. E' una bimba coccolata dalla famiglia e dal paese, con le sue amichette che l'ammirano con cui lei se la tira un po'.

In città, invece, solo schiaffi in faccia.

Crescita.

Quindi non prendere il lato 'commedia' del tutto come focale. E' solo la crescita. E' quando ti rendi conto che pensavi di non avere bisogno di nessuno perché in realtà hai sempre avuto attorno affetti vicinissimi che davi così per scontati che manco li consideravi, e quando non li hai più senti un vuoto mai provato. E ti devi ricostruire d'accapo.

Non è che le ragazzine di città siano 'cattive', o 'stronze'. Sono solo ragazzine che hanno la loro vita, diversa da quella di Kiki. :-)

Quanto alla 'crisi' finale, è una cosa un po' necessaria per far 'scattare' in Kiki quell'intensità di desiderio di quando dice 'Vola!' allo scopettone, in mezzo alla strada (e l'audio va a muto). Una motivazione. Improvvisa. Impellente. Che travolge tutto.

Sai quando una ragazzina fa la depressina, perché in realtà vorrebbe coccole. Ostenta il suo malessere nell'inconscia pretesa che qualcuno la commiseri. E' storia d'ogni giorno, anche oggiogiorno. Poi, però, magari capita una cosa tanto grossa, tanto sovradimensionata, che spazza via tutto.

E' il caso di Tonbo che rischia la vita. Per Shinji, è l'episodio 19 (Scelta da uomo - INTROJECTION), quando va a fare il contrario dell'ep1. ^^

Citazione
Ponyo credo sia soprattutto un tentativo di raggiungere i meccanismi mentali dei bambini, il loro modo di vedere e sentire le cose.

Sì, è assolutamente così.
E' stato ufficialmente dichiarato. :-)


Citazione
Ma la faccenda della luna non é ben chiaro cosa sia stata messa a fare, ed é pure inutile, se la luna non venisse nominata non ci sarebbero buchi narrativi, nonché senza il minimo approfondimento o allargamento che sarebbe dovuto in questo caso verso le reazioni di altri all'evento.
Quindi resta un simbolo aggiunto, rafforzativo, a mio parere evitabile.

Se parti dal presupposto che tu stesso hai scritto, poi non puoi ragionare in logica meccanicistica, peggio ancora 'teleologica'. A cosa serve quello? A cosa questo? A niente.

In Ponyo non trovi questo tipo di narrativa. Trovi suggestioni. Anche Sen to Chihiro, in realtà, era già piena di cose così. Cose che in occidente vengono prese come simbolismi, e non lo sono.

Sulla Luna in Ponyo, ricordo che c'era una spiegazione ufficiale sulla pagina Ghibli del film, mi pare. Diceva solo che la Luna, da sempre, si associa al mare (le maree), alla figura femminile, e alla vita degli uomini. Tutto qui. Ci sono simili suggestioni. ^^

Ma non è un simbolo.

Citazione
Un'ultima domanda tecnica:
di Nausicaa ho un blu ray tedesco e la qualità video é piuttosto terribile già in confronto al vicino Laputa.
Abbiamo speranze o é la trasposizione originale giapponese in blu ray ad essere così?

Non so davvero dirti della qualità dei prodotti stranieri. Quello che so per certo è che l'HD utilizzato per le edizioni italiane è fornito direttamente da Ghibli. :-)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 30 Ott 2013, 19:08
Ok rigiro la domanda :) :
la qualità video del blu ray di Nausicaa giapponese é simile a quello di Laputa o é molto peggio?

---

Ok per Kiki comunque l'evento scatenante sembra essere il rapporto nipote-nonna/tanta fatica anche in sensibilità per nulla in contrasto al rapporto con la panettiera che inizialmente essendo più "umano" o simil-paese bilanciava.

Ottimo il tuo approfondimento sulla bimba viziata etc.
Anche se in città paiono più viziate le altre di lei in effetti, lei é quella che deve lavorare per comprarsi le scarpe (che poi non compra ma anzi innesta una nuova moda strega-style) le altre son presentate come figlie viziate perditempo di famiglia.

Ma il mio appunto era formale, sento l'ultima parte (quella del dirigibile, non i titoli di coda) piuttosto staccata dal resto come stile di narrazione o se vuoi come "genere" di film.
E' anche vero che di queste cose gli orientali in genere se ne strasbattono a quanto ricordo...

Cosa che però non accade in Laputa o Totoro, che tengono lo stesso registro per tutta la durata del film.
Ma appunto qui può essere stato un modo di far da miccia per ripartire e crescere, probabilmente sì serve l'evento scatenante
però questo catastrofico spettacolarizzato mi sembra un po' aver preso la strada più semplice. Forse si poteva tentare qualcosa di più sottile e meno in the face. Magari con due ore di film in più in effetti :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 30 Ott 2013, 21:01
Ok rigiro la domanda :) :
la qualità video del blu ray di Nausicaa giapponese é simile a quello di Laputa o é molto peggio?

Davvero non saprei. Non posseggo BluRay. In effetti, ora come ora non ho neppure un televisore. ^^;

Citazione
Ok per Kiki comunque l'evento scatenante sembra essere il rapporto nipote-nonna/tanta fatica anche in sensibilità per nulla in contrasto al rapporto con la panettiera che inizialmente essendo più "umano" o simil-paese bilanciava.

Dissento fortemente. Credo tu stia caricando di eccessiva valenza quel singolo episodio, alla ricerca di un 'evento scatenante' che, in effetti, non c'è e non vuole esserci. Non c'è un fatto o evento singolo. C'è il cambiamento dell'animo di una ragazza, che 'detesta tutti' (perché nessuno la capisce), e si trincera dietro alla tua diversità, ma poi ha bisogno di compagnia, e poi ritorna la ritrosia riottosa (e a questo punto giù non ci capisce più niente, e infatti non parla più col gatto). E' solo uno 'stravolgimento di identità', da quella infantile a quella adulta - ovvero la crescita. :-)

Citazione
Ottimo il tuo approfondimento sulla bimba viziata etc.
Anche se in città paiono più viziate le altre di lei in effetti, lei é quella che deve lavorare per comprarsi le scarpe (che poi non compra ma anzi innesta una nuova moda strega-style) le altre son presentate come figlie viziate perditempo di famiglia.

Kiki era una 'figlia unica egoista' (cito Miyazaki) ovvero una viziata nel SUO ambiente. La città non lo è. Chiramente, non è detto che le cittadine, che sono le LORO ambiente, siano viziate meno di quanto non fosse Kiki. Semplicemente, Kiki sta affrontando la crescita, le altre non ancora. C'è una frase con Tonbo, sulla spiaggia, molto eloquente. Quanto parlando del volo, Tonbo la invidia come un bambino, e Kiki dice "ma per me è un lavoro... non è mica tutto divertimento". Guarda la sua espressione in quel momento. Lo dice a lui, ma pare prenderne coscienza a sé stessa.

Citazione
Ma il mio appunto era formale, sento l'ultima parte (quella del dirigibile, non i titoli di coda) piuttosto staccata dal resto come stile di narrazione o se vuoi come "genere" di film.
E' anche vero che di queste cose gli orientali in genere se ne strasbattono a quanto ricordo...

Ma anche io sono del tutto anti-strutturalista. Non considero proprio l'esistenza di alcon 'genere'. Mi sembra una cosa molto sciocca. Come avere delle forme percettive a priori e imporle alla realtà, che invece non ha bisogno di alcuna forma esterna per essere sé stessa.

Citazione
Cosa che però non accade in Laputa o Totoro, che tengono lo stesso registro per tutta la durata del film.
Ma appunto qui può essere stato un modo di far da miccia per ripartire e crescere, probabilmente sì serve l'evento scatenante
però questo catastrofico spettacolarizzato mi sembra un po' aver preso la strada più semplice. Forse si poteva tentare qualcosa di più sottile e meno in the face. Magari con due ore di film in più in effetti :)

Laputa è sicuramente un film molto costante dal punto di vista stilistico/narrativo. Al contrario, trovo in Totoro un punto di rottura affine a quello di Kiki: quando infine Satsuki non ce la fa più a fare "la grande per forza" che non è, sbotta con Mei, si deprime, e poi da lì il crescendo del panico nel villaggio sino alla risoluzione 'magica' della regressione di Satsuki a bambina.

Avrai notato che Satsuki fatica più di Mei a vedere Totoro.

Anche quando gli saltano in petto per il volo, Mei lo fa d'istinto, Satsuki ci pensa un attimo. Facci caso.

Satsuki sta già crescendo, è sul limitare dell'infanzia.

Quando va in crisi, Satsuki prova prima a far ele cose "logiche", "sensate": percorre la strada, chiede informazioni. Ma siccome ne ricava solo un pugno di mosche, alla fine è disperata. E dalla disperazione, prova a compiere un atto non di ragione, ma di fede: va a pregare il cespuglio, come una bambina. Da questa regressione infantile, ritrova Totoro per lei. :-)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 30 Ott 2013, 22:11
Satsuki in Totoro mi é molto chiara, semplicemente é "più grande" con i pro e contro che questo comporta.

Riguardo Kiki non so io tenendo una visione consequenziale degli eventi che le capitano in città reputo la visita alla nipote con lo sfornato la "mazzata" che causa la depressione e quindi "rinascita" successiva.
In realtà lei prima si stava integrando dal suo punto di vista (ha casa, lavoro, apprezzata da clienti e padrona di casa, l'abilità campagnola dell'accendere il fuoco le viene retribuita emotivamente e comprende il rapporto nonna torta nipote in un certo modo)

Quando scopre che non é così é ancora che "quel luogo non fa per lei" e si butta giù.

Sino al discorso del dipinto e poi al finale.

In effetti a me non sembra che "detesti tutti", non traspare questo.
Detesta i ragazzotti/e modaioli ma non certo la nonna, sua boh sorella che vive con lei o la fornaia o la pittrice.

E' tipo una bimba di montagna che arrivata in città capisce solo quello che é legato ai valori che erano eguali nel suo paesino ed é infastidita dal resto, da cui però é anche attratta (le scarpe)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 30 Ott 2013, 22:41
Detesta tutti *i suoi coetanei*. Maschi e femmine. Questo la rende cmq un'isolata. Quanto Tonbo la invita, cmq lei si arrabbia e se ne va. Perché non accetta quel tipo di diversità. L'isolamento nasce sempre da questo modo inconscio di sentirsi 'migliore' di qualcuno, per qualche verso. La loigca è "chi è diverso da me, chi non mi accetta come sono, non vale la pena, non ne ho bisogno - non lo voglio."

La crisi non arriva con le delusioni. La crisi di Kiki arriva con la perdita dei suoi poteri. Perché così "non sa più chi sia". Si sente di 'non valere più a nulla'. Non è ancora nulla di nuovo, ma non è più quello che era prima. E' incastrata nel mezzo del cambiamento. No può rifugiarsi nel suo passato, ma non ha ancora un futuro. BLoccata.

Bertha è la domestica della signora. ^^

Nota che alla fine Kiki avrà legato con la ragazzina coi i capelli corti e la borsetta, che non è mica cambiata - è cambiata Kiki.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 30 Ott 2013, 22:54
Fa molto piacere parlarne con chi ha davvero approfondito :)
Citazione
La crisi di Kiki arriva con la perdita dei suoi poteri.

Ecco io vedevo invece la perdita dei poteri come conseguenza della crisi.
Kiki é delusa sta male si ammala etc quindi perde i poteri
Il che la mette ancora più in crisi etc.


Per la ragazzina infine van d'accordo?
Devo rivedere il finale allora, mai notato.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 30 Ott 2013, 23:45
No, no, la perdita dei poteri non ha nulla a che fare con la malattia, o che. E' solo una 'perdita di voglia di volare'. Pensa al discorso di Ursula. Le è sempliemente passata la voglia, l'ispirazione di fare quello che da piccola faceva per dirvertimento, perché ora è un lavoro.

Sì, nell'epilogo, durante i titoli di testa, quando passa il vigile a salutarla, al bancone della panetteria c'è la ragazzina coi capelli corti, e loro stanno facendo le chiacchierine femminili. ^^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 31 Ott 2013, 08:36
Bell'insight, grazie. Kiki è un film che mi piace molto per cui apprezzo particolarmente questi retroscena.
Non credo che la malattia sia causa della perdita dei poteri, ma l'abisso educativo/culturale che Kiki avverte (e in parte si scava) con i coetanei mi sembra che invece lo sia.
Kiki rifiuta l'atteggiamento che ha la nipote ha nei confronti della signora, nonché la non gratitudine con cui lei riceve il pacco, nonostante Kiki avesse volato nella pioggia battente per farlo arrivare in tempo.
Nel momento stesso in cui l'amicizia con Tombo sta fiorendo, scoprire che lui è amico della stessa ragazzina che lei osteggiava così tanto la manda in crisi tanto da portarla a rifiutare tutto e tutti mentre inconsciamente si chiede se quella "sbagliata" fosse lei.
Sono comunque d'accordo con Giobbi quando dice che la parte finale è eccessivamente sopra le righe rispetto al tenore poetico, soave e decisamente moderato del resto dell'opera.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 31 Ott 2013, 13:45
Mi state facendo venire voglia di rivederlo. Anzi, farò proprio così ^^'
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 31 Ott 2013, 14:42
Peraltro, se ci fate caso, quando Kiki incontra per la prima volta le ragazzine di città (incrociandole mentre va a far spesa la prima mattina), le 'ragazzine di città' stanno facendo esattamente quello che le ragazzine di campagna facevano intorno a Kiki al momento della sua partenza: le stupidine. C'è una che si vanta, che se la tira un po', e in campagna era proprio Kiki in questo ruolo, e le altre che fanno chiacchiera. C'è un parallelismo molto schietto. Solo che nel primo caso Kiki era integrata: era il *suo* gruppetto, nel *suo* ambiente. Nel secondo caso, Kiki è l'outsider. E quindi, da outsider, lei stessa osteggia le altre. Non prova neppure per un secondo a capire la diversità, lei per prima. Anche se in effetti l'ospite è lei.

Ovviamente non le sto additando alcuna malizia. Solo, mi permetto di consigliarvi di non provare a vedere questo film come un film in cui ci siano 'buoni e cattivi', 'bravi e brutti', 'gentili e stronzi'. La realtà difficilmente è così dicotomica, e questo è il film più realistico che Miyazaki abbia mai fatto - per questo è il mio preferito in assoluto! :-)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 31 Ott 2013, 16:23
Sono perfettamente d'accordo, anche perché quello che Kiki vede nella nipote della signora, per esempio, è un atteggiamento non dissimile da quello che mostra lei all'inizio del film nei confronti dei suoi genitori, ovvero un po' viziato e menefreghista.
E proprio per il motivo cui fai riferimento tu (è un film molto misurato e realistico) la scena finale mi sembra stridere particolarmente.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Claudio1885 - 31 Ott 2013, 16:44
Shito, ho letto i tuoi interventi e vorrei ringraziarti sinceramente per gli approfondimenti che stai offrendo sul tuo modo di lavorare. L'adattamento è un campo che mi interessa molto, ma lo approccio sempre con lo spirito del curioso, perché intimidito dalle capacità e dalle conoscenze necessarie per comprenderlo appieno.

Nelle "traduzioni immaginarie" che faccio dei vari film, serie TV, videogiochi che seguo, c'è sempre il dilemma della legnosità di una traduzione letterale e la gradevolezza di una più arbitraria, con tutti i problemi etici che ne conseguono. Nutro un grande rispetto per il testo originale e spesso mi avvilisco vedendo come in Italia molte cose vengano stravolte sull'altare di un pragmatismo divenuto ormai consuetudine.

Chapeau :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 31 Ott 2013, 18:05
Dato che sono un chiacchierone, vorrei ora lasciare la parola a... Miyazaki Hayao! :-)

Incollo di seguito la traduzione (supervisionata da me personalmente, indi mi assumo responsabilità di correttezza) del 'progetto originale' di Majou no Takkyuubin, che era contenuta anche nel pressbook ufficiale di Lucky Red per il film (è una cosa davvero bella, che lo fosse!).

Le evidenziature sono mie, invece. ^^

Citazione
Il romanzo originale, Kiki - Consegne a domicilio, scritto da Eiko Kadono, è una splendida opera di letteratura per l'infanzia che raffigura con grande calore l’abisso che separa indipendenza e dipendenza nelle speranze e nello spirito delle ragazzine giapponesi di oggi.
Una volta, i protagonisti delle storie per ragazzi ottenevano l’indipendenza economica, che allora coincideva con quella psicologica, dopo aver superato delle difficoltà. Tuttavia, nella società di oggi, in cui chiunque può guadagnare denaro passando da un impiego temporaneo all’altro, non c'è collegamento tra indipendenza economica e indipendenza psicologica. Nella nostra epoca, la povertà non è più tanto materiale, quanto spirituale.
In un’epoca in cui lasciare la sicurezza della propria casa non è più niente di speciale, e vivere tra estranei non significa niente più che andare al minimarket per trovare ciò di cui si ha bisogno, raggiungere una vera percezione di indipendenza può essere più difficile che mai, poiché richiede un processo di scoperta dei propri talenti e dell'esprimere se stessi.
L’unica capacità insolita posseduta dall’eroina della storia, la tredicenne Kiki, è quella di saper volare. Inoltre nel mondo di questa storia le streghe non hanno molti talenti in più delle ragazze normali. Kiki ha l'obbligo di vivere per un anno in una città sconosciuta e mettere in atto il proprio talento per farsi riconoscere dalla gente come una strega a tutti gli effetti.
È come per il caso di qualcuno che volendo fare l'animatore  arrivasse da solo a Tokyo. Si dice che oggi ci siano circa 300.000 giovani che sperano di lavorare nell’animazione. Fare l'animatore non è poi un lavoro così strano. È relativamente facile cominciare e arrivare a guadagnarsi più o meno da vivere. Ma una particolarità della vita moderna è che, una volta che i bisogni quotidiani sono soddisfatti, comincia il vero problema della realizzazione personale. Kiki è protetta dalla vecchia ma ben conservata scopa della madre, ha la radio che le ha regalato il padre, e un gatto nero col quale ha così tanta intimità da essere quasi una parte di lei, ma l'animo di Kiki oscilla tra estraniazione e desiderio di compagnia umana. Nella sua vita vediamo riflesse le vite di così tante ragazzine giapponesi di oggi, che sono amate e sostenute economicamente dai loro genitori, ma che sognano le luci della città, dove stanno per recarsi per rendersi indipendenti. Anche la debolezza della determinazione di Kiki e la superficialità della sua comprensione del mondo si riflettono nel mondo giovanile contemporaneo.
Nel romanzo originale, Kiki risolve i suoi difficili problemi grazie al suo animo buono per natura. Al tempo stesso, la cerchia dei suoi amici si allarga. Nella trasposizione cinematografica si è dovuto apportare qualche cambiamento. Il processo di sviluppo del suo talento è certamente piacevole, ma la psicologia delle ragazzine che vivono oggi nella capitale non è altrettanto semplice. Il problema principale per molte ragazze è battersi per sfondare la barriera dell’indipendenza, e ci sono troppe persone che ritengono di non aver mai ricevuto un singolo sostegno. Abbiamo pensato dunque che in questo film avremmo dovuto trattare seriamente il problema dell’indipendenza. Dato che i film creano sempre un’atmosfera più realistica, Kiki patirà più dure difficoltà e soffrirà la solitudine più che nell’originale.
La prima immagine di Kiki che si avrebbe incontrandola sarebbe quella di una ragazzina che vola nel cielo notturno della capitale. Molte luci brillano, ma non ce n’è nessuna che rappresenti per lei un cenno affettuoso. Lei è estraniata mentre vola nel cielo. Si pensa comunemente che la capacità di volare significhi libertà dalla terra, ma la libertà è accompagnata dall’angoscia e dalla solitudine. La nostra eroina è una ragazzina che ha deciso di identificarsi nella sua capacità di volare. Già molti cartoni animati per la televisione che trattano di streghette sono stati realizzati prima di questo, ma la magia è sempre stata il mero mezzo di realizzazione dei sogni delle ragazzine. Le quali diventavano sempre delle piccole star senza problemi. La strega di Kiki - Consegne a domicilio non possiede questo comodo genere di potere magico.
I talenti da strega di questo film sono davvero poco più di quelli posseduti da qualsiasi ragazzina reale.
Stiamo progettando un lieto fine. Mentre Kiki vola sulla città sente un legame forte che la unisce alla gente che vive lì sotto, ed è felice di essere se stessa. Speriamo di riuscire a rendere il film abbastanza convincente da far concludere agli spettatori che il finale è positivo, piuttosto che farli meramente sperare che lo sia.
Penso che questo film raggiungerà il suo obiettivo, che è quello di trasmettere un senso di solidarietà ai nostri giovani spettatori: le ragazzine del mondo di oggi che non rinnegano la gioia della gioventù, ma che non se ne lasciano trascinare via, divise tra libertà e dipendenza (già che tutti siamo stati ragazzi un tempo, e i più giovani membri del nostro staff vivono oggi questi stessi problemi).  Allo stesso tempo, sento che il potenziale fondamentale di questo film quale prodotto di intrattenimento risiede in questo punto, e che susciterà l'immedesimazione degli spettatori.

– Hayao Miyazaki
1989

Di mio, trovo semplicemente meraviglioso quanto di concreto ci sia dietro al progetto. Il riferimento alla società giapponese coeva al film, alle ragazzine e ragazze giapponesi del tempo. Miyazaki aveva in testa tutto questo, quando ha fatto il film. Si crede e si dice sempre che l'arte sia una cosa universale, perché ci si sente romantici e ispirati nel dirlo, ma la verità -io credo- è che un uomo può parlare solo per sé, per quello che ha vissuto e pensato. Ogni uomo è solo un singolo uomo. Per questo credo sia sempre bello, arricchente e spesso necessario addentrarsi nel mondo lontano di un uomo lontano, quando si vuole fruire davvero l'opera di un autore straniero. :-)

Il parallelismo con i lavoretti temporanei (arubaito) dei giapponesi 'freeter', il poter vivere una 'finta indipendenza' materiale nella solitudine alienante della città, la difficoltà di scolpire la propria personalità adulta... non trovate che siano temi più attuali che mai?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: eugenio - 31 Ott 2013, 18:24
Il parallelismo con i lavoretti temporanei (arubaito) dei giapponesi 'freeter', il poter vivere una 'finta indipendenza' materiale nella solitudine alienante della città, la difficoltà di scolpire la propria personalità adulta... non trovate che siano temi più attuali che mai?

Sono temi eterni.

Grazie per la condivisione.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 31 Ott 2013, 18:44
Grazie a tutti per la partecipazione e l'interesse, piuttosto. :-)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 31 Ott 2013, 19:49
(http://i.minus.com/j2ahVi5c0GiUz.jpg) (http://minus.com/l2ahVi5c0GiUz)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 02 Nov 2013, 03:07
(http://data1.whicdn.com/images/46386081/tumblr_mf56uf1RF41rt479bo1_500_large.gif)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 02 Nov 2013, 21:24
Argh che eravamo convinti di vedere porco rosso in blu ray in italiano questa sera, cerca cerca nei mobili che ero convinto di averlo e invece...

Ehm non esiste controllando amazon :(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Il Gladiatore - 03 Nov 2013, 19:21
Salve a tutti. Metto piede su questo forum dietro invito di un utente che mi ha gentilmente segnalato la discussione che riguardava il mio lavoro e il mio modo di lavorare. Colgo occasione per complimentarmi per la pulizia, l'ordine, l'eleganza della grafica del forum che lo rendono molto fruibile, leggibilissimo, e sono un meraviglioso biglietto da visita per contenuti e postatori. Sapete com'è: "dimmi dove posti, e ti dirò chi sei..." ^^

Comunque, l'argomento in discussione - che ho recuperato leggendo alcune delle ultime pagine del thread, è assai trito. Non intendo così svalutarlo, ma prima di darmi a papiri sui massimi sistemi (in genere si finisce sempre lì), vorrei piuttosto partire dal particolare, e applicare quindi una logica inversa, non induttiva (dal generale al particolare) ma deduttiva (dal particolare al generale).

Incantato da queste considerazioni e da quelle che sono seguite, ti riprendo solo in questo aspetto più filosofico visto che hai scambiato deduzione con induzione.
Detto questo complimenti e grazie ancora. :)

In ogni caso, una volta vorrei farti leggere un saggio prodotto nel corso di un seminario all'università che, partendo da Princess Mononoke, analizza il rapporto tra ineludibilità della guerra sia da un punto di vista umano che da quello naturale, inteso come contrapposizione di opposti.  :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 05 Nov 2013, 19:53
Chiedo scusa per la confusione tra induzione e deduzione e ringrazio per la correzione. :-)

Vado a editare! ^^;
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 05 Nov 2013, 19:56
Argh che eravamo convinti di vedere porco rosso in blu ray in italiano questa sera, cerca cerca nei mobili che ero convinto di averlo e invece...

Ehm non esiste controllando amazon :(

Uscirà a breve. :-)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 06 Nov 2013, 10:09
 Benissimo! :)

---

Invece passando a quasi altro segnalo questo cd che non conoscevo:
http://www.amazon.it/Tokyo-Concert-Joe-Hisaishi/dp/B00008VR6K/ref=sr_1_11?s=music&ie=UTF8&qid=1383728866&sr=1-11&keywords=hisaishi+joe

ed oltre a qualcosa Ghibli ha parti di Brother tutte orchestrali e sostanzialmente meglio all'ascolto della colonna sonora originale, che conteneva elettronica invecchiata maluccio cosa successa ad Hisaishi anche in altre produzioni.

Restando più in tema ora sugli amazon europei trovate diversi cd sountrack dai film Ghibli, in edizione CREDO tedesca.

----

Ghibli museum, corti: http://www.dailymotion.com/video/x2v1ec_cours-metrages-ghibli_shortfilms?search_algo=2
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 06 Nov 2013, 13:08
Ah, ecco che non amo la ressa:

http://www.animeclick.it/news/37179-lucca-2013-nausicaa-mononoke-e-sen-to-chihiro-per-lucky-red
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 06 Nov 2013, 17:55
Benissimo! :)

---

Invece passando a quasi altro segnalo questo cd che non conoscevo:
http://www.amazon.it/Tokyo-Concert-Joe-Hisaishi/dp/B00008VR6K/ref=sr_1_11?s=music&ie=UTF8&qid=1383728866&sr=1-11&keywords=hisaishi+joe

ed oltre a qualcosa Ghibli ha parti di Brother tutte orchestrali e sostanzialmente meglio all'ascolto della colonna sonora originale, che conteneva elettronica invecchiata maluccio cosa successa ad Hisaishi anche in altre produzioni.

Restando più in tema ora sugli amazon europei trovate diversi cd sountrack dai film Ghibli, in edizione CREDO tedesca.

----

Ghibli museum, corti: http://www.dailymotion.com/video/x2v1ec_cours-metrages-ghibli_shortfilms?search_algo=2

Aggiungo:

https://www.mondotees.com/Studio-Ghibli-Kokyo-Kyokushu--Princess-Mononoke-Version_p_1066.html
https://www.mondotees.com/Studio-Ghibli-Kokyo-Kyokushu--Spirited-Away-Version_p_1065.html
https://www.mondotees.com/Studio-Ghibli-Kokyo-Kyokushu--Howls-Moving-Castle-Version_p_1064.html
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 07 Nov 2013, 10:21
belli ma sono Ghibli o i praghesi si sono inventati l'occasione?

---

Arrivata soundtrack porco rosso
Suono ottimo, non so se rimasterizzata che ho solo il dvd che si sente male per forza di cose
Booklet in inglese
---

Academy Aw: http://www.mangaforever.net/123410/tre-film-di-animazione-giapponese-in-competizione-per-una-nomination-agli-oscar
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 07 Nov 2013, 11:28
belli ma sono Ghibli o i praghesi si sono inventati l'occasione?

Bella domanda. Penso sia una cosa cui lo Studio ha collaborato.
Link se qualcuno fosse interessato all'acquisto.
https://bleep.com/release/46349-studio-ghibli-czech-philharmonic-orchestra-studio-ghibli-kokyo-kyokushu
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Top Dogg - 27 Nov 2013, 15:08
Ghibli Steelbooks:

(http://i.imgur.com/KlLQukM.jpg)
(http://i.imgur.com/0yRODSJ.jpg)

Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 27 Nov 2013, 15:44
Vendono le sole scatole?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Top Dogg - 27 Nov 2013, 16:54
No! ^___^
http://www.amazon.co.uk/Nausicaa-Valley-Wind-Steelbook-Blu-ray/dp/B00FGRP74G
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 27 Nov 2013, 17:01
nooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 27 Nov 2013, 17:53
Per ora se ne trovano solo 4 su Amazon. Direi che quelli che ha Vito monocolore sono molto ma molto più belli. Anche quelli sono Blu-Ray o solo DVD?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 27 Nov 2013, 18:01
Secondo me sono più belle quelle che non ha Vito.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: rule_z - 27 Nov 2013, 18:19
Ha ragione Kabuto.
Vito compra le nuove e vendi le altre.
A me.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 27 Nov 2013, 19:04
Ha ragione Kabuto.
Vito compra le nuove e vendi le altre.
A me.

Vito vendi a me le vecchie e ti rimedio queste 4 nuove a 100€.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: _LordByron_ - 27 Nov 2013, 19:38
Vito non darla all'hipster per soldi, regalamele!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 28 Nov 2013, 00:00
Quelle che ho io Jap son più belle secondo me, però queste meritano. Dovrei vendere la collezione dvd uk, però, e ci sto pensando.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 28 Nov 2013, 11:53
Quelle che ho io Jap son più belle secondo me, però queste meritano. Dovrei vendere la collezione dvd uk, però, e ci sto pensando.

Prendo io. Grazie. Buon Natale anche a te. No sul serio le prendo io. Sarebbe questo? http://www.amazon.co.uk/Studio-Ghibli-Collection-DVD-Releases/lm/2YHXRBPUIU816

Te lo prendo io e in cambio ti mando i 4 blu-ray+dvd con il cofanetto metallico.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 28 Nov 2013, 12:11
Te lo prendo io e in cambio ti mando i 4 blu-ray+dvd con il cofanetto metallico.

Forse mi stai dando troppo, nel caso ti pareggio in contanti. Per me va bene.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 28 Nov 2013, 12:17
Te lo prendo io e in cambio ti mando i 4 blu-ray+dvd con il cofanetto metallico.

Forse mi stai dando troppo, nel caso ti pareggio in contanti. Per me va bene.

Ti mando un MP.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: O_O - 05 Dic 2013, 15:22
http://www.movieforkids.it/news/larte-di-miyazaki-viaggio-dietro-le-quinte-del-suo-cinema-guardate-le-gallery/10638/ (http://www.movieforkids.it/news/larte-di-miyazaki-viaggio-dietro-le-quinte-del-suo-cinema-guardate-le-gallery/10638/)

 :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 05 Dic 2013, 16:23
Belli 'sti cofanetti metallici.
Presto nelle mani di Vito.
 :-*
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 05 Dic 2013, 16:27
http://www.movieforkids.it/news/larte-di-miyazaki-viaggio-dietro-le-quinte-del-suo-cinema-guardate-le-gallery/10638/ (http://www.movieforkids.it/news/larte-di-miyazaki-viaggio-dietro-le-quinte-del-suo-cinema-guardate-le-gallery/10638/)

 :yes:
Link stupendo, grazie mille.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 03 Gen 2014, 11:34
Bello il blu ray ita di totoro
Anche come qualità video che invece i DVD jap e eu facevan disperar
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 03 Gen 2014, 16:06
Ho visto Terramare e mi è anche piaciuto, c'era poco da prendere per il culo il povero Gogoro.
C'è dentro tutto l'Hayao possibile, va bene, ma me lo sono gustato e me lo riguarderò a breve.

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 03 Gen 2014, 16:20
A me non è dispiaciuto ma senza saperne nulla ho trovato alcune cose completamente incomprensibili.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 03 Gen 2014, 16:49
Dai libri han pasticciato un po' e l'ultima parte diviene anime action televisivo

Ma c era una vecchia storia tra i ghibli e la le guin
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 03 Gen 2014, 18:21
Salve di nuovo. :-)

Qualcuno potrebbe sapere che sono un grande sostenitore di Miyazaki Gorou, come del resto lo fu -proprio ai tempi di Ged Senki- un certo Anno Hideaki. ^^;

Nel corso degli anni ho scritto svariate volte sui contenuti, sulla nascita e sulle cose 'intorno' al film di (roccambolesco) debutto alla regia di Miyazaki Goru. Ho notato, soprattutto, che tipicamente i più aspri criciti del film e del regista non ne hanno neppure sfiorato il senso. Trovo sia difficile criticare aspramente qualcosa che, palesemente, si dimostra di non avere in primo luogo inteso. Così, spesse volte mi sono trovato ad argomentare su 'cosa racconti' e 'cosa significihi' il film.

Di recente mi è capitato di farlo su un altro lido, piuttosto che lirkare vi (mi) incollo. ^^

In primi:la catchcopy. Come saprete, le catchcopy sono gli 'slogan' ufficialmente associsti ai film. Dagli autori. In genere gli autori conoscono il loro film. ;-)

父さえいなければ、
いきられると思った。
---
目に見えないこそ。

Ovvero:

Pensai che se solo non ci fosse stato mio padre,
sarei riuscito a vivere.
----
Proprio ciò che è invisibile.


La prima parte, oltre a esprimere perfettamente il senso (nonsenso) depressivo del protagonista e del suo gesto inconsulto, è calcata pari pari su quella di Hotaru no Haka: "A 14 e 4 anni, pensarono di provare a vivere". La seconda parte, su cui il regista ebbe molto a dire ai tempi della produzione del film, mostra un'eredità da Saint-Exupery. :-)

Dunque, io trovo fabula e intreccio molto lineari.

Arren, un adolescente figlio del benessere in un'epoca decadente e corrotta, vive nell'angoscia/ansia (fuan) esistenziale. Il suo stato lo porta a momenti di conflitto col sé e con gli altri prossimi alla sindrome bipolare. Accoltella il padre da cui si sente 'trascurato', sebbene pure lo stimi come uomo. Non sa perché lo fa. Poi fugge. Tutto annaspando. E' una persona per cui la vita, da sempre garantita e gratuita, non ha alcun senso né valore.

Sarebbe sbranato dai lupi di Takahata (Hols no Daibouken) se non intervenisse l'Arcimago Ged, a.k.a. Sparviere, l'uomo della misura, dell'equilibrio esistenziale, della conoscenza responsabile delle cose (tutta la magia della LeGuin è metafora di 'coscientia est potentia', no?). Si accoda a Ged, che avverte il turbamento che incombe sul mondo, passa da una corrotta città, dove rischia di cadere vittima della droga quale scappatoia dalle sue angoscie, poi vede i drogati terminali e -giustamente- vomita. Salva una ragazza uscita da Shuna no Tabi, ma nel farlo torna vittima del furore cieco del suo nulla esistenziale: "E che mi importa di morire?". Alla damigella questo non piace. Poi finisce lui stesso preda degli schiavisti, salvo essere salvato da Ged che però può salvare solo chi ha ancora la forza di salvarsi. Arrivano da una vecchia amica di lui, Tenar, ex-maga che vive come contadina insieme alla ritrovata ragazzina salvata da Arren, chiamata Therru. Momenti di pacificazione bucolica. Therru è riottosa a cause di passate ferite, per lei sopra a tutto brilla i valore della vita, la vita per la vita. Quando Arren si apre con lei, poi decide di andarsene perché si sente sempre inseguito.

E' inseguito da sé stesso, dalla sua coscienza.

Frattanto, il potente mago Aracne, ossessessionato dal timore cieco della morte, del non-essere, e vittima del suo delirio di onnipotenza, muove i fili della sua vendetta contro Ged, che già ebbe a bastonarlo. Decide di sfruttare le debolezze di Arren: lo rapisce prima, lo seduce dopo. Gli fa capire che lui in realtà teme la morte, e gli promette l'immortalità, che -gli dice- l'Arcimago vorrebbe solo per sé. Fa quindi rapire Tener per attrarre Ged in un tranello: nel castello di Aracne la magia di Ged è inibita.

Ged accorre e cade nel tranello. Aracne muove le fila di Arren, sua marionetta, che si scaglia contro Ged. La prima risoluzione di Arren avviene in un abbraccio paterno che era stato a lungo negato al ragazzo: il senso della vita umana *è proprio* nella sua finitezza, che dà valore allo sforzo di vivere (qualcuno ha visto Casshern?).

Cito:

Devi ascoltarmi, Arren. A questo mondo, esseri che continuino a vivere per l’eternità non possono esistere. La cognizione dell’uomo che un giorno giungerà la propria morte… è il meraviglioso dono che noi tutti abbiamo ricevuto dal cielo. Ciò che possiamo avere per noi, sono tutte e soltanto cose che un giorno dovremo perdere. In questo è il seme della sofferenza… ma anche un grande tesoro… e così pure la misericordia del cielo. E anche la nostra vita.


Arren capisce, ma l'Arcimago è catturato e condannato, e Arren è preda di ciò che viene dopo l'angoscia: la disperazione (qualcuno ha letto Kirkegaard?).

A scrollare questo Arren/Shinji dal suo torpore abulico totale non è Misato, né Asuka, ma Therru: che ha le idee ben più chiare. In primis conosce il valore della vita, e lo difende in quanto tale, femminilità 100%&. In secundis, ha incontrato la coscienza di Arren: la coscienza di Arren, il 'doppione' che lo tallonava, è 'la parte luminosa' di Arren (la coscienza) che, ottenebrato dall'angoscia, aveva finito per dividersi tra le sue componenti di luce e oscurità.

Cito:

L’animo di Arren era ormai ricolmo di ansie. Cibandosi di queste ansie, le Tenebre dell’Animo si sono accresciute. Tali Tenebre dell’Animo hanno così finito per rubare il corpo e fuggire… lasciando ciò che dovrebbe essere sempre insieme a loro. Ciò che dev’essere insieme alle Tenebre… è la Luce stessa. Ma questa Luce, vagando in cerca del suo corpo... ha finito col diventare un’ombra. Quel che ora tu stai guardando è soltanto ciò che sta inseguendo il proprio corpo: un’ombra.


Dunque, l'Arren reale, quello che ha assassinato il padre e che abbiamo visto per tutto il film inseguito da questa 'ombra' altro non è che Arren che ha finito per separasi dalla Lyce dell'Animo, la coscienza...che continuava a inseguire Arren come un'ombra. Direi che la metafora è semplice. :-)

Therru fa quindi una vera ramanzina femminile ad Arren. La vita dell'Uomo non è la vita dell'uomo. La piccola narrazione del singolo si risolve nella Grande Narrazione della specie (qualcuno ha letto Kojeve?).

Cito:

A: Therru…! La ‘cosa più preziosa’, che sarebbe mai?

T: La cosa più preziosa è senza alcun dubbio la vita!

A: Ma se ognuno finirà un giorno col morire… la vita si potrà mai considerare preziosa…? Anche sapendo che giungerà comunque la fine… nonostante questo non si può fare a meno di vivere?

T: Ti sbagli! È proprio perché sappiamo che dovremo morire che la vita è così preziosa! Arren, a farti paura non è l’idea della morte… quel che ti fa paura è l’idea di vivere! Dire di poter anche morire subito… o di non voler morire per l’eternità… sono la stessa identica cosa! Tu hai solo paura di vivere l’unica vita che ti è data!

A: ...!

T: È soltanto per sé stessi che si vive? Io sono vissuta grazie a Tenar. Per questo io devo vivere. E vivendo, qualcun altro a seguire erediterà la vita. Lebannen!



Il tutto  si conclude con il secondo abbraccio di risoluzione per lui: dopo quello paterno, quello muliebre. Di comunione. Perché la coscienza di Arren si era già 'data' a Therru (rivelandole il proprio Vero Nome), e qui Therru ricambia, dandosi ad Arren con il suo Vero Nome: Tehanu. I due ora si 'conoscono', e Arren è risolto.

I due vanno a salvare Ged e Tenar. Il terzo abbraccio è quello della fiducia: Therru salta sul vuoto fiduciosa che lui la prenderà (stessa cosa sarà con Umi e Shun, per salire sulla nave alla fine del film). Arren combatte contro Aracne riuscendo a sguainare la spada paterna (Arren è risolto), e Aracne mostra tutta la bruttura che celava dietro all'apparenza della bellezza fasulla. Prende in ostaggio Therru, inseguito da Arren, e ormai cieco (in tutti i sensi) la strangola. Ma Therru non muore, ovvero risorge, perché lei è la vita stessa, non dolo nei concetti che esprime, ma anche nel suo corpo: è un drago.La ricerca della vita eterna di Aracne, suprema incomprensione della vita, finisce quindi col consumare Aracne.

Arren si separa quindi da Therru per tornare in patria e accogliere la responsabilità del sè.

Fine.

----

La metafora schietta, violenta e vivida dei problemi della crescita nella società postmoderna del benessere diffuso mi pare impeccabile e preziosa.

"Proprio ciò che è invisibile".
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 03 Gen 2014, 18:56
A me é piaciuto poco il film ma da grande estimatore del lavoro della Le Guin, in particolare Theanu e The other wind,  ho trovata un po' pasticciata la messa in scena che riprende dalla prima trilogia ma poi mette elementi degli ultimi libri... che sono i più saggi e migliori.
Quindi suppongo non sia questa la stesura iniziale del progetto che era stato presentato alla Le Guin all'epoca, visto che include elementi di libri posteriori anche se la base é il terzo con il doppelganger.
E la parte finale molto action anime...
Cmnq dovrei rivederlo, intanto approfondisco quanto scrivi.

---

Ma invece riguardo la genesi, il diniego della Le Guin a Miyazaki padre... e com'é poi che invece il figlio si è messo a fare il film?

---

A me é dispiaciuto perché Le Guin e Ghibli sono due delle "entità artistiche" che preferisco in assoluto e il risultato é stato di molto inferiore alla somma delle parti.
Avevo molto hype.

Ricordo che ne parlavo anche con Laurie Anderson, una musicista americana, ed il sentore era simile.
Incluso invece un certo odio per il Lord of the rings di Jackson  :death:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 03 Gen 2014, 19:23
Ricordatemi un po' na cosa... lo devo prendere il mega volumone che c'è in questo periodo?
E lo devo leggere dall'ultimo racconto al primo?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 03 Gen 2014, 20:10
Giobbi: credo che Miyazaki Gorou abbia davvero "utilizzato" l'impianto dei libri della LeGuin per narrare una storia che lui intendeva utile a esprimere un messaggio che lui voleva esprimere.

La cosa non è molto diversa da quello che fece il padre con Majo no Takkyuubin, se vogliamo.

Da questo punto di vista, sicuramente si potrà dire che Ged Senki è una cattiva trasposizione animata cinematografica dei libri da cui prende le mosse: il contenuto dei libri è messo sul fondale e in secondo piano, anzi a volte sembra appiccicato in bocca ai personaggi in modo persino posticcio e strumentale (il discorso sull'Equilibrio che fa Sparviere ad Arren nel momento de "il buon fattore"), mentre tutto è asservito alla comunicazione che interessa al regista: la metafora sociologica contemporanea.

In più, il regista non voleva neppure mettere alcun drago nel film: inserirli fu una imposizione di Suzuki Toshio. ^^;
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 03 Gen 2014, 21:52
Si' in effetti la delusione e' nel valutare il film riguardo i libri più che il film in se'.

Tremex non so cosa sia il volumone, cmnq di earthsea sono molto validi gli ultimi due romanzi, tehanu e the other Wind, mentre la trilogia iniziale sente l'età pur restando carina e magari rivaluti l'originalità di harry potter...
Se è questo http://www.amazon.it/gp/aw/d/8804626410/ref=mp_s_a_1_fkmr1_1?qid=1388783414&sr=8-1-fkmr1&pi=AC_SX110_SY165_QL70 direi si' dovrebbe esserci tutto se ho indovinato la traduz italiana dei titoli

Gli ultimi sono tipo miglior fantasy mai scritta post Tolkien a meno che tu del fantasy abbia una visione di sbudellamenti borchiati.

---

Cmnq Shito trovo più bello il tuo post sopra del film.
Magari lo rivedo facendo finta non siano i personaggi di earthsea perché in caso contrario fa una gran confusione!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 03 Gen 2014, 22:38
Eheh sì il volumone è quello.
Harry Potter non so chi sia. Ma conoscevo un tipo simpatico che si chiamava Parry Hotter, parata più calda(?) in WoW ;)
Il fantasy è... bòh? In generale, direi Tolkien.

Thx
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 03 Gen 2014, 23:24
Altre informazioni sparse.

Fan di Earthsea (i libri) era Miyazaki Hayao. I libri giravano per casa, e li lesse anche il figlioletto (ai tempi) Gorou. Quando Suzuki ha 'tirato dentro' Gorou alla regia, Gorou ha dichiarato di essersi lasciato tirare dentro "proprio perché si trattava di Earthsea". Il che non vuol dire che intendesse fare la trasposizione OMG fedele, ma solo che personalmente amava molto quei libri.

Originariamente, Miyazaki Hayao aveva chiesto alla LeGuin i diritti per farne una versione animata. La LeGuin rispose: "E tu chi sei?", e rifiutò. Chiaramente sappiamo bene cose ne venne fuori: l'impianto di Nausicaa. Arren è 'sdoppiato' in Nausicaa e Asbel, in Yupa c'è Ged, e in tutto c'è l'equilibrio del MarMarcio che sta lavorando per 'riequilibrare' il mondo 'squilibrato' dall'umanità. :-)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 04 Gen 2014, 00:16
E' comprensibile che Miyazaki Hayao fosse fan di earthsea
E pure che Nausicaa sia venuto su bene, soprattutto il manga :)

Ah pure la traduzione del Tao Te Ching della Le Guin non é male affatto...


Ricordo anche che la Le Guin da brava yankee riscoprì Miyazaki tardi, forse con la città incantata, e si mangiò le mani.
Male, mooolto male.

Anche perché invece pensò bene di dare tardi i diritti a:
http://en.wikipedia.org/wiki/Earthsea_(TV_series)
http://www.youtube.com/watch?v=suMrkQhsnVs

Ah, era totoro:
http://www.ursulakleguin.com/GedoSenkiResponse.html

sempre male molto male, questa storia mi rattrista molto :(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 04 Gen 2014, 01:57
Sì, c'è molta incomprensione.

Tuttavia, sono sgomento nel leggere che la LeGuin stessa non ha cpaito neppure la storia del film, non ha capito che l'ombra era la 'parte buona' di Arren, e che l'altro Arren è 'la parte in preda all'angoscia', ovvero tutto il senso del film... ^^;
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 04 Gen 2014, 10:30
Mi sembra abbia avuto un approccio tipo il mio ovvero cercare di collegare i personaggi agli eventi che invece nell'opera di Goro sono remixati, venendo dal libro non si capisce come mai non sia ged ad avere il doppione ad esempio e magari ci si ferma lì

Anche perché invece altri tipo Terru e Tenar anziana sono simili.
Quindi si sarà fermata a "questo non e' il mio libro, perché hai fatto un film così, cattivo!"
Ora ci teneva a veder la sua opera trasposta dal Fellini d'oriente.
E non so se sotto ci fosse un sentimento di sottile vendetta da parte di Hayao.
Conosco meglio cinesi che giapponesi e (alcuni) cinesi lo farebbero

A me quel che da' fastidio invece, moooolto fastidio, e' che abbia liquidato Miyazaki H. all'epoca.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 04 Gen 2014, 13:30
Personalmente non trovo nulla di strano nel fatto che, negli ottanta, avesse 'liquidato' Miyazaki Hayao.

Non dobbiamo dimenticare che proprio la pervicacia di due persone come Miyazaki Hayao e Takahata Isao, con le loro rilevantissime differenze, hanno con lungo sforzo e con lungo tempo compiuto il miracolo di affermare l'animazione come un medium narrativo compartecipe di un afflato artistico e culturale. Prima ancora che negli US, proprio in Giappone non era visto come tale. Proprio in Giappone l'animazione -al contrario del manga- l'animazione era ancora vista come un 'freddo prodotto' riservato esclusivamente a bambini o ritardati, e per molti versi è ancora così, benché ci fosse già stata tutta una rivoluzione dei contenuti -parlo di quell'anime boom ottantino iniziato a Nishizaki e portato avanti da Tomino, due personalità realmente intellettuali-.

Non mi sento quindi di condannare la LeGuin per quello che, se rimirato con doverosa onestà, non fu nulla come "un gran rifiuto". Del resto, non molto prima anche Astrid Lindgren aveva negato allo stesso Miyazaki Hayao giovane i diritti di trasposizione animata di Pippi Clazelunghe, no? :-)

E non credo ci sia stato nulla come uno scorno da parte di Miyazaki Hayao nel non farsi coinvolgere in Ged Senki. Per come lo conosco, molto più semplicemente, quella parte della sua vita, quel modo di 'sentire e vedere le storie' che era in Ged Senki, in quel tipo di letteratura, e poi ancora in Nausicaa, era ormai concluso in lui. Non avrebbe potuto riasumarlo, perché Miyazaki Hayao non è quel tipo di persona - è più una persona che vive molto il suo tempo interiore, il momento della vita che sta passando in ogni istante, e lo pone in quello che fa in quel momento, con schiettezza.

Se guardiamo fil come Nausicaa e Laputa è evidente come siano le storie di un appassionato di letteratura fantastica. Se guardiamo storie come Sen to Chihiro, Howl o Ponyo, è tutto diverso, si è tornati a una assai meno meccanicistica logica da favola vera.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 04 Gen 2014, 18:35
Su Miyazaki concordo...
Sulla Le Guin non so avrebbe potuto intuirlo all'epoca.
Per mia esperienza con musicisti di diversa razza cultura etnia cmnq si intuisce se c'è affinità e qualità potenziale.

Avrebbe dovuto essere lo stesso per una qualche ragione e resto deluso di quanto non fu all'epoca, mentre concordo che per processi di maturazione non fosse poi recuperabile.

Anche se la Le Guin anziana e' molto meglio e se vogliamo più vicina a Miyazaki della Le Guin della trilogia originale.
Ma in un certo senso 'non serviva più ' evidentemente.

Cmnq sono incazzato con lei :(

Anche se magari Nausicaa etc e' stato complessivamente meglio così

Per l'animazione nipponica non so, ma per quella yankee c'erano stati esempi anche Disney non propriamente di bassa lega: fantasia, bambi

La stessa Biancaneve aveva avuto un seguito nerd fervente da star wars ricordo da filmati d'epoca.
Ok non il massimo ma manco Britney Spears

Però erano i primi in effetti, probabilmente in quegli anni il massimo del riferimento animato alto era il libro della giungla quindi aiut.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 04 Gen 2014, 20:02
La LeGuin, di cui non sono un conoscitore, mi pare fosse e sia un'autrice molto intellettuale. Potremmo dire che molto di Earthsea è passato nella giovinezza di Miyazaki, e non dico solo in Nausicaa. Ma d'altro canto, sarebbe forse illegittimo pretendere che le cose fossero diverse da quelle che sono state. Chissà, forse se anche la signora Ursula avesse visto -non dico tanto- Hols no Daibouken si sarebbe 'innamorata' della regia di Takahata (non è una boutade proprio a caso, la mia). E non si fa fatica a credere che, giù da anziana, abbia amato la narrativa cinematografica 'anziana' di Miyazaki Hayao. ^^

Ma in fondo, va bene così. Ursula K. LeGuin ha scritto dei meravigliosi libri originali, a quanto intendo. Questi hanno, insieme a tante altre opere, sortito una positiva influenza che è stata ricca e feconda in Miyazaki Hayao, che ha sua volta ha creato meravigliose opere originali. Sarebbe potuta andare meglio di cosi? Per avere una "trasposizione fedele" di un libro in un film animato, che poi è sempre un'istanza di desiderio un po' infantile, se ci si pensa? Direi che non sarebbe potuta andare meglio di così, davvero. Ged Senki incluso, che ha spinto alla regia Miyazaki Gorou, che davvero mi pare come l'unico possibile erede di Takahata Isao. ^^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 05 Gen 2014, 08:34
Secondo me, se non fosse uscito il film di Miya Jr., la LeGUin non se la inculava nessuno.

edit: oggi come oggi
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 05 Gen 2014, 10:26
Mah
Non confondere la in questo caso provinciale Italia con il mondo
Ursula K. Le Guin e' tra le più note scrittrici di fantascienza del secolo scorso
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 05 Gen 2014, 13:30
Shito hai ragione.

Resta il sentimento un po' nerd del wow un film di earthsea diretto da Miyazaki H! disatteso.
Anche se l'informazione è uscita dopo in effetti
Delusione retroattiva :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 06 Gen 2014, 15:37
Ma in realtà quanto mi da' fastidio e' che credo per esperienza nelle connessioni di sensibilità tra sentire simili aldilà di etnie culture etc

E la Le Guin la ha disattesa  :death:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 06 Gen 2014, 16:53
Capisco quello che dici, capisco quella che esponi come la radice della tua delusione.

Senza intendere muoverti alcuna critica, già che il tuo pensiero mi pare davvero gentile e positivo, mi permetto di fare un discorso che potrebbe forse risultare un po' come una doccia fredda, ma non intende essere realmente negativo, maligno. Ovvero, credo che, banalmente: le differenze esistano. Negli ultimi decenni mi è parso di ragguagliare nella società una diffusa volontà buonista di negazione di ciò, ma no: le differenze culturali, etniche, storiche esistono e sono profonde. Personalmente, credo che voler anche inconsciamente negare non sia in effetti un modo di accettazione, tutto il contrario: è un modo di inaccettazione dissimulato. Par amare la differenza, semmai, bisogna in primis riconoscerla come tale con tutta l'onestà del mondo.

A tale proposito, ti consiglio una lettura che i più dotti yamatologi contemporanei irridono come vetusta e antiquata, ma per me brilla di verità basilare e di seminale amore per la diversità culturale: il libro di Ruth Benedict intitolato "Il crisantemo e la spada". Se lo leggerai mettendo in prospettiva il suo contenuto al luogo e al tempo in cui è stato scritto, non potrai che commuoverti per l'intelletto così brillante ma al tempo stesso così intuitivo, così empatico dell'autrice. Forse è così perché la Bededict era una donna di scienza, non un uomo di scienza, ma è incredibile.

Questo detto, capisco bene che tu limitavi il tuo discorso di 'universalità comunicativa' alle più alte sfere dell'intelletto e dell'arte, non è che parlassi dell'uomo della stara americano che incrocia l'uomo della strada giapponese, certo. Ma anche così, specie quando si parla di comunicazione di alto livello (nel senso: articolata e strutturata come un libro, come un film, non basilare come una melodia) ci vuole tanto addomesticamento vicendevole per capire il diverso. Chiedilo al Principino e al Fennec, chiedo a Elliot e E.T.: bisogna addomesticarsi, e ci vuole di partenza una psiche aperta come quella di un fanciullino, e poi una buona dose di sforzo. Non è facile ne gratuito, secondo me. Quindi tutto sommato non riesco a volerne alla già anziana LeGuin. per contrio, MIyazaki Hayao ha conosciuto Earthsea da giovane, quando a paragone lei incontrava forse Jung, e infatti lo ritrovi nella sua opera -mi pare.

Non sono un fan della LeGuin, ma se mi ha deluso è solo perché ha dimostrato una certa superficialità nel guardare il film: non ha capito neppure la fabula, e questo mi pare irrispettoso del molto lavoro che comunque c'è dietro del film. Non che le dovesse piacere per forza. Ma molto presuntuosamente, sono convinto che le glielo spiegassi, alla fine l'anziana signora lo capirebbe, lo apprezzerebbe, direbbe che non c'entra nulla con i suoi film, ma sarebbe felice di esserne stata il motore immobile. ^^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Drakkar - 06 Gen 2014, 20:14
Sono giunto a quota due film visionati.
Dopo Totoro sono passato al Castello Errante di Howl: Bellissimo!

Voglio Calcifer pure io  :baby:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 06 Gen 2014, 22:05
Dài Drakkar che ce la puoi fare!

---

Shito le differenze esistono, ma le riteniamo qualcosa che viene costruito sopra alla sensibilità della persona che in realtà rimane.
Ovviamente e come hai ben compreso mi riferisco all'ambito creativo e anche qui con mille eccezioni.
Ma negli anni '90 soprattutto con la musica che é già un linguaggio abbastanza universale di suo e in particolare con la cosiddetta "world music" mettendo alcuni musicisti provenienti da fuori dall'egemonia anglosassone nelle condizioni di poter realizzare i propri lavori per un pubblico più ampio senza dimostrarsi inferiori ai vari Sting o Elton John di sorta abbiamo esempi concreti in questo senso.
Ed evitando la trappola McDonald's del cibo anglosassone ritenuto universale che diviene appiattimento in una "cultura" egemone, in realtà industria egemone. (Leggi pop rock jazz)
Un Brian Eno che produceva Geoffrey Oryema e non solo U2 aiutava insomma.

E' una cosa che abbiamo dimostrato sul campo con tante produzioni*
e di cui é rimasta una certa legacy.

Quindi che sia proprio la Le Guin a perdere il fanciullo in quel momento,
non lo sappiamo ma probabilmente a metà tra chi cacchio sono questi e cartoni animati roba di bassa lega mi dispiace.
Anche se a volte capita ai creativi di pensare "da agenti", spesso invero ma sarebbe da evitare.
Ecco poi vedere i telefilm americani basati su earthsea che ha licenziato non aiuta  :hurt:

* incollo qualche esempio a completamento
Spoiler (click to show/hide)

Citazione
Non sono un fan della LeGuin, ma se mi ha deluso è solo perché ha dimostrato una certa superficialità nel guardare il film: non ha capito neppure la fabula, e questo mi pare irrispettoso del molto lavoro che comunque c'è dietro del film. Non che le dovesse piacere per forza. Ma molto presuntuosamente, sono convinto che le glielo spiegassi, alla fine l'anziana signora lo capirebbe, lo apprezzerebbe, direbbe che non c'entra nulla con i suoi film, ma sarebbe felice di esserne stata il motore immobile. ^^

E' probabile farebbe infine lo sforzo di capirlo e non solo credere che questi giapponesi non abbian capito nulla dei suoi libri tanto da stravolgerli, che probabilmente si é fermata lì.
Dubito comunque lo apprezzerebbe più di tanto, suppongo resterebbe a un "ma perché avete utilizzato i MIEI personaggi per realizzare qualcosa che non c'entra?"

Diverso il discorso con Nausicaa
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 07 Gen 2014, 11:50
Da non lettore dei libri ho definito incomprensibili alcune svolte narrative, e la tua condivisibile interpretazione, Shito, non ne migliora sviluppo e contestualizzazione all'interno del film.
I retroscena storici sui draghi sono completamente accessori e non si legano in alcun modo alla storia poi narrata, cosa che, unita alla trasformazione finale in drago, vengono visti come frammenti significativi di un'opera altra rispetto a quella narrata. Il significato simbologico del drago, così come la sua natura, non vengono secondo me adeguatamente introdotti, tanto che non mi sono stupito più di tanto alla rivelazione che i draghi nemmeno avrebbero dovuto essere nella storia. Anche l'esistenza dell'ombra di Arren sembra appartenere ad un'epica differente da quella raccontata, perché da nessuna parte sembra venire suggerire la plausibilità concettuale di un tale sdoppiamento.
Può non essere un danno in sé e per sé, ma l'introduzione in conclusione di un'opera non di nuove tematiche (le stesse come ha ben descritto Shito pervadono il film dall'inizio alla fine), ma di nuove leggi intrinseche al mondo narrato, mi hanno sempre lasciato un po' perplesso.
Mi ha fatto un po' l'effetto che mi fece la rivelazione del rapporto tra Haku e Chihiro, determinante per lo svolgimento della conclusione ma mai suggerito davvero durante tutto il film (qualche flash a mio avviso non basta), oppure la rivelazione sulla natura di Rapa in Howl. Per quanto apprezzi moltissimo le opere in questione, considero scelte narrative di questo tipo un po' facilone e svogliate.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 07 Gen 2014, 13:35
Il drago è come le tette sull'immagine di presentazione di un video di youtube.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 07 Gen 2014, 13:38
Beh Terru
Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 07 Gen 2014, 14:08
L'ho visto un po' di tempo fa e forse non lo ricordo bene, ma mi pare che il fatto che la sua natura fosse quella non fosse nemmeno vagamente suggerito prima del finale.
Visto l'ingerenza praticamente nulla di quelle creature nel resto del film, avrebbero anche potuto farla essere un Ewoks che la sostanza non sarebbe cambiata di molto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 07 Gen 2014, 15:17
Wis (sei un Wis che conosco? Complimenti per l'avatar!) ha ragione nel dire che la natura sovrannaturale/draghesca di Therru è del tutto strumentale e buttata lì, è un elemento risolutore ex-machina che nell'economia della storia è sostituibile con qualsiasi cosa.

I draghi nel film fanno un cameo all'inizio, e sono solo il simbolo che "il mondo sta andando in vacca". La loro natura opposta a quella umana è citata da Radice en passant, e poi amen. Però il bel dragone del finale compare sul manifesto . ^^;

Ciò detto, personalmente trovo invece che la questione dello sdoppiamento di Arren, giocato sul filo della metafora (la coscienza che insegue uno che si annebbia, che si stordisce per fuggire dall'angoscia, dalla depressione) funzioni molto bene. E' un fil rouge lungo tutto il film, per tutto il film Arren si sente braccato, ha reazioni inconsulte, così come inconsulto era il gesto del parricidio iniziale. Si sente braccato prima di salvare Therru. Si sente braccato e lo dice a Therru, dopo la canzone di lei. E poi lascia la fattoria di Tenar proprio per questo, per finire ancora braccato da sé stesso e poi da Aracne.

Tutto il film non è altro che la storia della "risoluzione" di Arren, che passa attraverso diversi riti di passaggio, officiati alternativamente da Sparviere (figura paterna sostitutiva) e Therru (figura muliebre in potenza).

Se invece diciamo delle ultime narrazione di Miyazaki Hayao, quelle della sua terza età (ovvero, dopo Mononoke Hime), vediamo che il meccanicismo della fabula proprio non interessa più al regista. Se approcciamo queste storie col lettore di romanzo occidentale, con l'occhio del lettore della LuGuin, i pezzi non andranno mai al loro posto. Perché le opere anziane di Miyazaki non sono puzzle, sono piuttosto come caleidoscopi. Da giovane, al contrario, anche Miyazaki faceva storie in cui "tutto va al proprio posto". Nausicaa, Laputa. Ma anche Cagliostro, eh. Tutto deve avere una causa e un effetto - è il meccanicismo che nella finzione consola gli animi di esseri senzienti ma soggetti al caso: gli umani. Gli umani fanno finzione causalistica per rasserenarsi di una realtà casualistica, ci avete mai pensato? :-)

Ma in genere i bambini i e gli anziani non hanno questo problema: i primi non hanno ancora razionalizzato l'idea della morte, i secondo ci si sentono già troppo vicini, e allora si può anche far saltare il banco del meccaniscimo. Le cose accadono, accadono per suggestione, sensazione, puro caso. Non c'è un mitovo, a volte, e neppure uno scopo. Accadono. Così è in Sen to Chihiro, in Howl e ancora in Ponyo.

In confronto a questi tre titoli, Ged Senki vuole ancora avere un meccanicismo, come Hols no Daibouken e come Shuna no Tabi (i due referenti principali, dichiarati), perché è l'opera di un uomo giovane ispirata e basata su opere di uomini giovani. Anche se al regista del "setting" gliene importava poco e niente. ^^;
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 07 Gen 2014, 16:03
Belle considerazioni.
Non credo ci conosciamo, o meglio, io conosco te per fama (anche se come già detto apprezzo di più i tuoi lavori passati di quelli recenti ;) ) ma dubito tu conosca me per qualsivoglia altro motivo che non siano i videogiochi. ^__^
Ho scritto qua e là, ho fatto qualche run apprezzata su YT su qualche titolo (prevalentemente action) e conduco insieme a Cryu un podcast sui videogiochi (Wiskast.com). Relativamente al mio avatar ho giocato alla nausea a Garou (partecipando anche ad un video di combo insieme a Son Goten apparso su Arcade Extreme).
Quanto dici relativamente al meccanicismo delle prime opere di Miyazaki è verissimo, tant'è vero che apprezzo assolutamente di più le sue ultime (quella più 'vecchie' che adoro sono Kiki e Totoro) proprio perché trasformano in visione quell'emotività e fantasia tipicamente inconsce e infantili che trovo straordinarie in qualunque persona e artista.
Tuttavia trovo che alcune risoluzioni finali siano più vicine al meccanicismo del "far andare tutto a posto" che allo spirito fantasioso incontrollato (e anche vagamente incompiuto, perché no) di un, che so, Totoro.
E' comunque un trovare il pelo nell'uovo, sono opere che io e mia moglie non ci stanchiamo mai di vedere e rivedere.
Per quanto riguarda Arren quanto dici è sicuramente vero ed apprezzabile, quello che contesto è più il contrasto tra un mondo con tradizioni che sembrano ben delineate e descritte sin dall'introduzione e quella componente esoterica e imprevedibile che ribalta e in parte vanifica ogni linea strutturale precedente. Credo che nel caso specifico di Earthsea sia il contrasto tra narrazione ereditata ed originale, quello che avverto come disturbo (quasi inconscio, se vogliamo) maggiore.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 07 Gen 2014, 16:18
Ha senz'altro ragione nel dire che l'impianto usato (Earthsea) è proprio 'sfasato' rispetto alla narrazione reale che il regista Gorou ha inteso fare (la risoluzione psicosociologica di Arren).

Ma sono cose che capitano. A volte anche con opere originali al 100%! Ti faccio due esempi chiari e 'nobili':

La tomba delle lucciole: il regista Takahata Isao ha perso la voce per quanto gridò "non è un film sulla guerra", eppure il film è stato preso (e celebrato!) per quello. Per il regista, si tratta di un film sulla reazione 'viziata' di un ragazzino che 'rifiuta la realtà' in un tempo in cui 'rifiutare la realtà' non era proprio una possibilità. Takahata sostiene che per lui il film sta tutto nel "ma questo ragazzino, che ha combinato?". Sostiene che Seita, al tempo, si comportò in un modo che sarebbe stato forse poi tipico dei figli del benessere, i ragazzi degli anni 80, ma che al tempo di Seita era inusitato.

Altro esempio: Kidou Senshi Gundam. Tomino aveva messo su tutto il 'baraccone' bellico e robotico solo perché gli serviva un impianto bellico realistico per vivificare il 'romanzo di formazione' di Amuro Rey. E sappiamo com'è finita: il boom dei Gunpla e Tomino che li spaccava a mazzate - letteralmente. Ancora oggi Gundam è celelbrato come 'il capostipite die real robot', non certo come 'un momento chiave nella narrativa animata come seria e socialmente impegnata'...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 07 Gen 2014, 16:31
L'equivoco di Seita l'ho vissuto sulla mia propria pelle: alla prima visione per me i due fratellini erano solo vittime totalmente non responsabili (a differenza dei parenti) della tragedia occorsa loro. ^___^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 07 Gen 2014, 22:37

La tomba delle lucciole: il regista Takahata Isao ha perso la voce per quanto gridò "non è un film sulla guerra", eppure il film è stato preso (e celebrato!) per quello. Per il regista, si tratta di un film sulla reazione 'viziata' di un ragazzino che 'rifiuta la realtà' in un tempo in cui 'rifiutare la realtà' non era proprio una possibilità. Takahata sostiene che per lui il film sta tutto nel "ma questo ragazzino, che ha combinato?". Sostiene che Seita, al tempo, si comportò in un modo che sarebbe stato forse poi tipico dei figli del benessere, i ragazzi degli anni 80, ma che al tempo di Seita era inusitato.


Non vorrete mica farmi riguardare "Una Tomba per le lucciole"???
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: bgbeat - 08 Gen 2014, 00:32
Chiedo consiglio a voi ghibliani doc. Vorrei regalare a una bambina di 5 anni ( molto sveglia, scrive e legge già da un anno) Arrietty, film che non ho ancora visto. Ha già apprezzato gli altri due DVD che gli ho dato, Ponyo e soprattutto Totoro. E' un film adatto (comprensibile) per quell'età? Grazie in anticipo :) 
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 08 Gen 2014, 00:48
Direi di sì.
Contro é che alle mie fa un  po' paura, non so perché forse la vecchietta, per cui non lo guardano volentieri.

Kiki può essere una migliore alternativa.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 08 Gen 2014, 08:59
La mia ha sei anni e le è piaciuto molto.
E' piaciuto molto anche a me. ^__^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 19 Feb 2014, 22:08
Visto panda ko (go) panda
Carino e alcune cose di Totoro e Ponyo vengono direttamente da li'
Bimbe entusiaste e imparata subito musica a memoria

Rivisto anche earthsea e ok staccandomi dal libro apprezzo i primi 2/3 ma l'ultima parte bel castello continua a non piacermi in se'.

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 02 Mar 2014, 10:25
Arrivato giorni fa porco rosso in blu ray che devo ancora vedere

Sapete quali sono le prossime uscite blu ray ita?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Drakkar - 02 Mar 2014, 17:31
io ho appena visto "Il Castello nel Cielo".
Non mi ha preso come i precedenti che avevo visto (Totoro e Howl), sarà che mi aspettavo chissà che cosa...
Passo a Ponyo o la principessa Mononoke?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 02 Mar 2014, 19:06
Mononoke cmnq sono validi entrambi
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 03 Mar 2014, 09:46
Arrietty ho rivisto e han fatto un lavoro splendido sui suoni
Che sono in questo mondo di giganti con i suono giganti in risalto
Pure i frigo andando in cucina etc


Porco rosso molto bello il blu ray
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Lenin - 04 Mar 2014, 03:47
Come dicevo nel thread del coming out non avevo mai visto alcun film dello Studio Ghibli, cosi' ho deciso di rimediare ieri partendo da Una tomba per le lucciole.
Del film sapevo che era bellissimo e tristissimo, cosa ne posso dire al riguardo? Che e' bellissimo e tristissimo :cry:

Non fossi stato di ottimo umore credo sarei caduto in depressione profonda.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: eugenio - 04 Mar 2014, 06:33
Bravo Lenin. Appena puoi compensa con Totoro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 04 Mar 2014, 10:06
Si' guarda i film di Miyazaki
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 06 Mar 2014, 09:00
Come dicevo nel thread del coming out non avevo mai visto alcun film dello Studio Ghibli, cosi' ho deciso di rimediare ieri partendo da Una tomba per le lucciole.
Del film sapevo che era bellissimo e tristissimo, cosa ne posso dire al riguardo? Che e' bellissimo e tristissimo :cry:

Non fossi stato di ottimo umore credo sarei caduto in depressione profonda.

Sì ma te ti vuoi male!
Inizia da qualcosa di più ottimista tipo Totoro (pure agrodolce) o Il Castello Errante di Howl o Porco Rosso o....
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Lenin - 06 Mar 2014, 09:53
Ahah c'avevo voglia di farmi del male :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 06 Mar 2014, 10:58
Ma allora comprati un gioco di Cage..
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Lenin - 06 Mar 2014, 11:25
A me i giochi di Cage piacciono :O
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Void - 06 Mar 2014, 11:41
La tomba delle lucciole: il regista Takahata Isao ha perso la voce per quanto gridò "non è un film sulla guerra", eppure il film è stato preso (e celebrato!) per quello. Per il regista, si tratta di un film sulla reazione 'viziata' di un ragazzino che 'rifiuta la realtà' in un tempo in cui 'rifiutare la realtà' non era proprio una possibilità. Takahata sostiene che per lui il film sta tutto nel "ma questo ragazzino, che ha combinato?". Sostiene che Seita, al tempo, si comportò in un modo che sarebbe stato forse poi tipico dei figli del benessere, i ragazzi degli anni 80, ma che al tempo di Seita era inusitato.
Questa è una cosa di cui non mi capaciterò mai neanche io.
La guerra è presente solo nella prima parte del film, ed è tranquillamente sostituibile con una calamità naturale come contributo alla trama.
Il resto racconta di come il protagonista rifiuta ogni tipo di compromesso per continuare a vivere, una volta venuti a meno i genitori.
Forse la colonna sonora strappalacrime spinge più a sentimenti di compassione, però bisogna proprio chiudere gli occhi sul comportamento del protagonista.

Ritengo comunque che il comportamento del protagonista sia ben contestualizzato, la sua famiglia è abbiente per via del padre militare. Chiaro che non ho idea di che tipo di ambiente potesse essere in quell'epoca e in Giappone, però riesco facilmente ad inquadrarlo come "figlio del benessere". Non avendo mai lottato per nulla non è in grado di lottare quando serve. Ci prova anche in qualche situazione, poi molla.


Capisco che il regista possa essere dispiaciuto per come è stata travisata la sua opera, però alla fine ha ottenuto successo proprio per questo. Inoltre buona parte del film spinge a compatire il protagonista, proprio per la regia...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 16 Mar 2014, 21:26
http://www.youtube.com/watch?v=FQx4cEwKD5E&list=FLeeeEIn7-fW-NjN6eobr2aw&index=4

E' di una bellezza sconcertante  :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 16 Mar 2014, 21:32
 :cry: :cry: :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: eugenio - 17 Mar 2014, 11:31
Un genio  :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 22 Mar 2014, 17:21
http://www.futurefilmfestival.org/fffkids/proiezione-wind-rises

Vi sarò  :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 07 Apr 2014, 00:02
Posto anche qui nel caso si volesse continuare il discorso Ghibli

Citazione

 Si alza il vento  (http://www.mymovies.it/film/2013/thewindrises/)

Visto in anteprima nazionale al Future Film Festival di Bologna.

Film che mi ha sconvolto, letteralmente. Sono uscito dal cinema con un nodo alla gola da far male, mille pensieri in testa, occhi che stavano ancora volando nelle immagini del maestro. Non mi era mai capitato.
C'è della magia nei suoi film, questo si sa, ma in questo si va oltre..Un film serio, impegnato e profondo travestito da quadro impressionista. Sceneggiatura e regia che annullano tutto e tutti.
Il mio podio personale trema.

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 07 Apr 2014, 14:50
Quali vale la pena vedere su grande schermo tra quelli minori? (I più importante già li ho visti)
https://whatson.bfi.org.uk/Online/default.asp?BOparam::WScontent::loadArticle::permalink=studioghibli
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 07 Apr 2014, 15:16
Definisci "minori".
Quindi vuoi sapere da un punto di vista dello spettacolo offerto? O ti interesserebbe comunque il film anche se graficamente non fosse spettacolare?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 07 Apr 2014, 16:11
Definisci "minori".
Quindi vuoi sapere da un punto di vista dello spettacolo offerto? O ti interesserebbe comunque il film anche se graficamente non fosse spettacolare?

Ho visto: laputa, nausica, mononoke, porco rosso, tomba per lucciole, la citta' incantata, il castello errante, ponyo.
Magari più dal punto di vista dello spettacolo offerto. Li ho comunque tutti i DVD dello Studio Ghibli, quindi li posso vedere a casa gli altri.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 07 Apr 2014, 21:20
Bhe ma su grande schermo è bello tutto
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 07 Apr 2014, 21:42
Arrietty e Kiki.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 08 Apr 2014, 10:07
http://www.youtube.com/watch?v=FQx4cEwKD5E&list=FLeeeEIn7-fW-NjN6eobr2aw&index=4

E' di una bellezza sconcertante  :cry:

Tnx, me l'ero perso

rilancio: https://www.youtube.com/watch?v=X9mGQU7rGGM
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 08 Apr 2014, 11:09
Arrietty e Kiki.

Arrietty visto. Ok punto su Kiki.  :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 08 Apr 2014, 11:17
Che forse è l'unico Miyazaki che ti manca
Ergo difficile consigliarti.

Conan?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: recklessman - 08 Apr 2014, 11:23
Nausicaa?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 08 Apr 2014, 15:06
Mi pare gli manchi Lupin III: Il castello di Cagliostro, che è abbastanza grave e anche la serie di Lupin III diretta dal maestro. Che cmq è invecchiata benissimo.
Poi Conan, il ragazzo del futuro, che è forse l'opera di animazione di Miyazaki più bella e completa.
Vai Kenny, ne hai di roba da recuperare!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 08 Apr 2014, 15:08
Vai Kenny, ne hai di roba da recuperare!

Ce lo so.
Come scritto sopra li ho tutti in DVD (Grazie Vito  :-*).
Mi chiedevo quali valeva la pena recuperare al cinema.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 08 Apr 2014, 15:19
Per un motivo o per l'altro direi tutti, onestamente.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: recklessman - 08 Apr 2014, 22:58
Arrietty lo vidi al cinema e fu uno spettacolo stupendo!
Si alza il vento lo vedrò al cinema sicuramente!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 08 Apr 2014, 23:55
Arrietty lo vidi al cinema e fu uno spettacolo stupendo!
Si alza il vento lo vedrò al cinema sicuramente!

In italia purtroppo uscirà ridoppiato..in lingua originale c'è un punto dove avrebbe veramente senso cogliere la sfumatura linguistica utilizzata per dare il senso alla scena. Peccato.

Sono davvero curioso di sentire che ne pensate..imho nonostante sia una raccolta di tutto quello che ha fatto lo studio, si discosta decisamente dalle altre produzioni. Sembra piu' un film vero e proprio rispetto ad altri piu' "magici"

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: recklessman - 09 Apr 2014, 00:11
Domanda: hai visto la collina dei papaveri? Perché più reale di quello non so cosa possa esserci a livello di anime/movie
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 09 Apr 2014, 08:58
Purtroppo no, me ne mancano ancora tanti ma sto' recuperando.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 09 Apr 2014, 11:01
Domanda: hai visto la collina dei papaveri? Perché più reale di quello non so cosa possa esserci a livello di anime/movie

Mh... Quasi quasi me lo sparo sul grande schermo questo.  ;)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 13 Apr 2014, 10:10
8-15 maggio ora di tornare al cinema:

http://it.ign.com/m/news/12959/un-trailer-per-il-ritorno-di-principessa-mononoke?mobile=1
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 17 Apr 2014, 13:46
In Giappone preordinabili altri tre blu-ray

(http://imageshack.com/a/img838/6527/h3vn.png)

E pure un cofanettone

http://www.amazon.co.jp/%E5%AE%AE%E5%B4%8E%E9%A7%BF%E7%9B%A3%E7%9D%A3%E4%BD%9C%E5%93%81%E9%9B%86-Blu-ray-%E5%AE%AE%E5%B4%8E%E9%A7%BF/dp/B00J2O0YJW/ref=sr_1_3?s=dvd&ie=UTF8&qid=1397734973&sr=1-3&keywords=ghibli
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 17 Apr 2014, 13:47
In Giappone preordinabili altri tre blu-ray
E pure un cofanettone

Ordina tutto!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 17 Apr 2014, 13:52
Il cofanettone no, gli altri 3 già fatto da giorni ovviamente.
Questa collezione è costata già uno sproposito di suo, ma varrà un milione di dollari ormai.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 17 Apr 2014, 13:53
Perchè non fanno anche in Italia un megacofanettone per appassionati con tutti i film?  :(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 17 Apr 2014, 14:55
Perchè non fanno anche in Italia un megacofanettone per appassionati con tutti i film?  :(

Perche' Vito compra solo c'e' da pagare anche la dogana.  8)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 26 Apr 2014, 17:12
Oggi mi sono rivisto Totoro ed ecco che mi è apparso magicamente

http://i.imgur.com/MfB7Xkv.png

Non lo ricordavo assolutamente.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 06 Mag 2014, 17:35
Panda ko Panda ko Panda
Panda ko Panda ko Panda
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 08 Mag 2014, 19:08
Perchè non fanno anche in Italia un megacofanettone per appassionati con tutti i film?  :(

Perche' Vito compra solo c'e' da pagare anche la dogana.  8)
Mi dispiace per Vito, ma io VOGLIO il cofanettone!!
In questi giorni andate a vedere Mononoke anche per me... :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 11 Mag 2014, 13:09
Visto ieri pomeriggio al cinema "Principessa Mononoke".
Bellissimo, ho apprezzato anche il nuovo doppiaggio (l'ultima volta avevo visto il film più di 10 anni fa in videocassetta a casa di Spikespgl e non ricordo come era il doppiaggio originale).
Il linguaggio arcaico utilizzato secondo me si accosta bene alla vicenda e ai personaggi.

Comunque come mai hanno tradotto solo mezzo titolo in Italiano? Non aveva più senso intitolarlo "La principessa spettro" o qualcosa di simile? Non è che all'inizio si sono sbagliati e hanno pensato che Mononoke fosse il nome della "principessa"?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 11 Mag 2014, 14:29
Non so
Noi andiamo oggi
Tra l'altro per gli space cinema e' all'interno di una promozione per cui costa 3 euro

Per me tranquillamente tra i migliori 5 film mai realizzati
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 11 Mag 2014, 17:55
Sempre bello

L'audio soprattutto al cinema merita
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 11 Mag 2014, 20:32
vito, tu che sei il massimo esperto, usciranno altri steelbox di "studiocanal"?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 11 Mag 2014, 22:26
Visto ieri pomeriggio al cinema "Principessa Mononoke".
Bellissimo, ho apprezzato anche il nuovo doppiaggio (l'ultima volta avevo visto il film più di 10 anni fa in videocassetta a casa di Spikespgl e non ricordo come era il doppiaggio originale).
Il linguaggio arcaico utilizzato secondo me si accosta bene alla vicenda e ai personaggi.
Purtroppo non tutti l'hanno apprezzato: "ma come, invece del dio della foresta, il dio bestia?? ahahah ma come traducono??" :no:

Comunque come mai hanno tradotto solo mezzo titolo in Italiano? Non aveva più senso intitolarlo "La principessa spettro" o qualcosa di simile? Non è che all'inizio si sono sbagliati e hanno pensato che Mononoke fosse il nome della "principessa"?
Potremmo chiederlo direttamente a Shito :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 12 Mag 2014, 10:35
vito, tu che sei il massimo esperto, usciranno altri steelbox di "studiocanal"?

E lo spero visto che ho dato via la mia collezione ghibli dvd convinto che uscissero. Al momento non sono stati annunciati e tengo sotto controllo la pagina studio ghibli uk di facebook che queste notizie di solito le da.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Raiden - 12 Mag 2014, 10:50
Non uno spettacolo prima delle 18 durante la settimana nei multisala.

Ma vaffan....
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 12 Mag 2014, 11:19
E lo spero visto che ho dato via la mia collezione ghibli dvd convinto che uscissero.

 :whistle:

Ieri stavo dando un'occhiata agli orari di The Wind Rises.
In molte sale purtroppo lo danno doppiato in inglese.
Io lo voglio vedere con i sottotitoli.  :no:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gold_E - 12 Mag 2014, 13:04
Visto ieri con la mia bimba. Per me era la prima volta e l'ho trovato un capolavoro assoluto! Superiore anche alla Citta Incantata, che fino ad oggi era il mio caposaldo per i film di animazione. Una domanda agli esperti, ma Mononoke cosa significa?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 12 Mag 2014, 14:16
Spirito o simile, in pratica e' la principessa (hime) degli spiriti Dei ovvero gli animali grossoni, o meglio gli umani la chiamano così

Si' anche per me è migliore della città e con totoro il migliore di Miyazaki
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 13 Mag 2014, 08:21
Riflettendoci ha un canovaccio molto convenzionale
Spoiler (click to show/hide)
. Però lo affronta in maniera assolutamente originale.
L'approccio di Ashitaka (ricordo bene il nome?) è completamente diverso da quello che uno si aspetterebbe non
Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 13 Mag 2014, 10:15
Beh l´importante in tutte le narrazioni non é tanto il cosa, ma il come.  :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 16 Mag 2014, 16:28
Nuovo trailer del nuovo film di Takahata. https://www.youtube.com/watch?v=qKSqQeGHvtY
Lo stile a tinte e tratti pastello è favoloso.  :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 16 Mag 2014, 17:15
Lo stile a tinte e tratti pastello è favoloso.  :cry:

Bello, bello, bello!  :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 18 Mag 2014, 13:28
OMMIODDIO. Voglio morire.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 19 Mag 2014, 18:43
Certo che passare dal thread su Godzilla a questo è stata una bella mazzata.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 19 Mag 2014, 19:03
stupendo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 19 Mag 2014, 23:38
Visto l'altro giorno..Bhè pensavo meglio, non mi ha colpito troppo. Seppur magnifico nei temi e nella sceneggiatura l'ho trovato un po' troppo chiaro e guidato fin da subito, quasi troppo a voler rimarcare il timbro ghibli.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 20 Mag 2014, 09:25
Riflettendoci ha un canovaccio molto convenzionale
Spoiler (click to show/hide)
. Però lo affronta in maniera assolutamente originale.
L'approccio di Ashitaka (ricordo bene il nome?) è completamente diverso da quello che uno si aspetterebbe non
Spoiler (click to show/hide)

Il lato che rende il film poco hollywood é soprattutto come diviene emozionalmente per lo spettatore la città e la gente di città, che non é presentata come "cattiva".
La boss é compassionevole, recupera schiave puttane e lebbrosi e gli dà dignità.
"Cattivi" restano gli sgherri dell'imperatore, ma anche qui il loro capo é presentato inizialmente come amichevole/aiutante/quasi simpatico.

Appunto la resa dell'umanità, rappresentata dalla città del ferro, é qui piuttosto realistica, sfumature di grigio
Spoiler (click to show/hide)

Insomma non é una minchiata manichea tipo Avatar.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 20 Mag 2014, 14:58
E' tipico della (splendida) poetica di Miyazaki.
A memoria faccio fatica a trovare qualcuno drammaticamente e definitivamente cattivo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 20 Mag 2014, 15:07
Cagliostro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: omotigre - 20 Mag 2014, 15:36
Lepka.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 20 Mag 2014, 15:36
Il Colonnello Muska.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 20 Mag 2014, 16:07
Ho una scarsissima memoria. :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 20 Mag 2014, 19:49
Sì, però sono pochi rispetto alla giuste sfumature che sottolineava Giobbi, non ti preoccupare!  :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Fool - 20 Mag 2014, 20:20
Non è che Miyazaki può prendere Lupin e trasformarlo in quello che gli pare eh. Non è roba sua. Manco Conan è roba sua al 100%, è tratto da un romanzo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 20 Mag 2014, 23:24
Il Colonnello Muska.
Che e' il gemello di Lepka peraltro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 28 Mag 2014, 11:40
dal regista di Arrietty o almeno credo

http://marnie.jp/index.html
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 28 Mag 2014, 11:44
...è tratto da un romanzo.
Tratto da è veramente un parolone. "Ispirato a" sarebbe più corretto e cmq altri suoi lavori sono ispirati a romanzi, se non erro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 28 Mag 2014, 11:53
non erri
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 28 Mag 2014, 12:05
A voi é piaciuto Arrietty? A me molto, sopratutto il sonoro che enfetizza efficacemente l´importanza e la "grandezza" anche delle piccole cose.  :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 28 Mag 2014, 12:10
Sì.
E sì il sonoro soprattutto, bellissimo.

Altro Ghibli in arrivo: http://www.movieforkids.it/news/the-tale-of-princess-kaguya-arrivera-anche-in-italia-il-nuovo-film-di-isao-takahata/16689/
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 28 Mag 2014, 12:11
Piaciuto, si ma decisamente un "minore". Ritmo troppo blando.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 28 Mag 2014, 12:18
Sì.
E sì il sonoro soprattutto, bellissimo.

Altro Ghibli in arrivo: http://www.movieforkids.it/news/the-tale-of-princess-kaguya-arrivera-anche-in-italia-il-nuovo-film-di-isao-takahata/16689/

Oh che bella questa conferma!! :-[
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 28 Mag 2014, 20:40
...è tratto da un romanzo.
Tratto da è veramente un parolone. "Ispirato a" sarebbe più corretto e cmq altri suoi lavori sono ispirati a romanzi, se non erro.

Quoto, l'ho letto "the incredible Tide" saranno 10 pagine di racconto in realtà che accennano appena a tratteggiare l'ambientazione e soprattutto i personaggi. Che peraltro mi pare di ricordare non sono neanche tutti. Anche Heidi mi pare sia tratto da un romanzo ma in questo caso dovrebbe essere molto più fedele. Non ho letto il romanzo ma ho visto un film ed era pari pari.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 02 Giu 2014, 11:57
Visto ieri The Wind Rises:

Ottimo film di addio del maestro. Meno accessibile di altri suoi lavori, essendo molto serio e umano. Ho apprezzato moltissimo i temi trattati, tanto cari a Miyazaki e allo Studio in generale. Parlare di guerra, disastri naturali, crisi economica, multiculturalismo, malattia, valori sociali in un film d'animazione fa sempre il suo effetto. Tutte le tavole con la natura come soggetto principale sono stupende. Un leggero difetto e' il ritmo e la lunghezza della pellicola in generale. Nonostante stiamo parlando di un paio d'ore il minutaggio sembra superiore. Forse la parte del riposo di Jiro tra i monti poteva essere tagliata o quantomeno velocizzata. Alla fine pellicola inferiore ai suoi veri capolavori ma che comunque merita una visione e una riflessione. Voto 4/5.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 18 Giu 2014, 23:37
http://www.mangaforever.net/156945/la-citta-incantata-al-cinema-il-nuovo-cast-dei-doppiatori
Usciti i nomi del nuovo doppiaggio per la città incantata. Ecco, che vada al cinema di nuovo non può che rendermi felice, ma per quanto riguarda il doppiaggio mi ha sempre dato idea di essere molto buono. Sbaglio?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 20 Giu 2014, 21:14
https://www.youtube.com/watch?v=EPXr-BeXJHI

Scusate....
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 21 Giu 2014, 00:25
No
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 21 Giu 2014, 00:29
A 27 sec, stavo incominciando a stare male. Qualcuno non riesce a rispondere alla mia curiosità?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 23 Giu 2014, 10:39
Credo che sia sempre stato fatto da Cannarsi, che ormai da anni si occupa di questi adattamenti.
Il suo "problema" a mio avviso è che ci torna sopra e li modifica alla luce di una neo-acquisita sensibilità che secondo me è più deleteria che altro, frutto di scelte con cui non riesco in alcun modo ad essere d'accordo.
Ma ne abbiamo già parlato e non voglio certo tirare nuovamente in ballo l'annosa discussione.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: AXW - 23 Giu 2014, 14:42
No, la prima versione della Città Incantata non è di Cannarsi, tra l'altro non fu distribuito nemmeno da BuenaVista. Il primo doppiaggio aveva degli errori belli grossi, uno addirittura era uno spoiler. Sinceramente non ricordo bene il film che ho visto alla sua uscita antanni fa, comunque ho letto da qualche parte (studioghibli.org credo), che nel primo doppiaggio viene rivelata subito l'identità di un personaggio, se non ricordo male un "dragone", che Sen nella versione italiana chiama con il suo nome di "battesimo", quando nell'originale non era così.

Citazione
Il suo "problema" a mio avviso è che ci torna sopra e li modifica alla luce di una neo-acquisita sensibilità che secondo me è più deleteria che altro, frutto di scelte con cui non riesco in alcun modo ad essere d'accordo.

Su questo sono perfettamente d'accordo. La prima versione di Laputa secondo me era perfetta. Probabilmente il vecchio doppiaggio non poteva essere utilizzato per non so quali problemi di diritti, ma poteva affidarsi al vecchio script.

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 23 Giu 2014, 17:35
Grazie per i chiarimenti.  :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 23 Giu 2014, 18:07
No, la prima versione della Città Incantata non è di Cannarsi, tra l'altro non fu distribuito nemmeno da BuenaVista. Il primo doppiaggio aveva degli errori belli grossi, uno addirittura era uno spoiler. Sinceramente non ricordo bene il film che ho visto alla sua uscita antanni fa, comunque ho letto da qualche parte (studioghibli.org credo), che nel primo doppiaggio viene rivelata subito l'identità di un personaggio, se non ricordo male un "dragone", che Sen nella versione italiana chiama con il suo nome di "battesimo", quando nell'originale non era così.
Uh, chiedo scusa, mi ricordavo male, non volevo fare disinformazione.
Se ci sono stati degli errori è solo un bene che venga ridoppiato. Viste le ultime performance di Cannarsi però purtroppo non mi aspetterò qualcosa che sia di mio gradimento (ma sarà senz'altro etimologicamente perfetto).

Citazione
Su questo sono perfettamente d'accordo. La prima versione di Laputa secondo me era perfetta. Probabilmente il vecchio doppiaggio non poteva essere utilizzato per non so quali problemi di diritti, ma poteva affidarsi al vecchio script.
Secondo Wikipedia all'epoca era solo supervisore, ma ha comunque collaborato al vecchio script. Ma anche se l'avesse scritto completamente lui, come successo con Kiki, questo non l'avrebbe comunque fermato dal rimettere mano al suo stesso lavoro e a cambiarlo anche pesantemente. Purtroppo o per fortuna, dipende dai punti di vista.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 29 Giu 2014, 00:59
http://www.studioghibli.it/principessa-mononoke-e-la-citta-incantata-in-dvd-e-blu-ray/

Mononoke: 18 settembre.

La Città Incantata Dash 2X Super Turbo: 22 ottobre.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 01 Lug 2014, 16:23
http://it.ign.com/cinepep/76427/opinion/la-leggenda-fantastica-di-the-tale-of-princess-kag
Articolo sul nuovo film di Takahata.  :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 04 Ago 2014, 00:34
http://www.cineblog.it/post/428778/studio-ghibli-chiude-non-produrra-piu-nuovi-film

Facevo meglio a non leggerlo prima di dormire...:'(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Lenin - 04 Ago 2014, 05:25
Parrebbe ci sia stato un po' di casino con la traduzione dell'intervista fatta a Suzuki e che quindi si parli solo di una ristrutturazione.

http://kotaku.com/studio-ghibli-is-not-dead-yet-1615520289 (http://kotaku.com/studio-ghibli-is-not-dead-yet-1615520289)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 04 Ago 2014, 12:22
quindi si parli solo di una ristrutturazione.

Mi sembra comunque confermato che a livello economico stanno in difficoltà.
I film continuano a costare sempre di più e ad incassare sempre meno.
Probabilmente punteranno a fare soldi con i franchise già esistenti.
Quindi aspettiamoci serie animate e videogiochi con Totoro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Dan - 04 Ago 2014, 14:11
Finisce che Disney si compra pure loro ;D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 05 Ago 2014, 17:00
 :no:
Che mondo orribile :(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 05 Ago 2014, 19:41
Quindi Totoro 2.
Comunque se ricominciassero anche a lavorare su delle serie non sarebbe la fine del mondo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 05 Ago 2014, 20:59
Quindi Totoro 2.
Comunque se ricominciassero anche a lavorare su delle serie non sarebbe la fine del mondo.
Lo stanno già facendo col figlio Goro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 06 Ago 2014, 00:40
Giusto che sia il figlio a piantare i chiodi nel coperchio.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 11 Ago 2014, 11:50
http://www.cineblog.it/post/430816/studio-ghibli-a-sorpresa-ancora-un-film-per-hayao-miyazaki

Calmatevi subito.. Sono solo fumose dichiarazioni
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 11 Ago 2014, 14:30
è una bellissima notizia lo stesso... :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: lo zaffo - 16 Ago 2014, 12:19
Ma allora è confermato che per un po' niente nuovi film dai Ghibli?

Mi dispiace che l'ultimo Miyazaki, si alza il vento, e l'ultimo Takahata, la principessa Kaguya, abbiano inflitto dei danni economici allo studio.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 16 Ago 2014, 12:29
Sopratutto il secondo. Il primo in realtà mi pare abbia avuto un ottimo riscontro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 20 Ago 2014, 13:24
Perché sono costati troppo o perché non hanno avuto buon riscontro di pubblico?
Io li aspetto entrambi e andrò a vederli al cinema sicuramente e mi pare strano che l'hype dei vari appassionati sia diminuito
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 20 Ago 2014, 13:45
Il fatto è che Takahata è molto meno conosciuto e solitamente i suoi film paiono più "difficili".
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 20 Ago 2014, 13:57
Io li aspetto entrambi e andrò a vederli al cinema sicuramente e mi pare strano che l'hype dei vari appassionati sia diminuito

PR e marketing servono sempre in questi casi. Basta una campagna pubblicitaria sbagliata o il film fatto uscire nei cinema nel periodo sbagliato e fai meno soldi di quanti ne hai spesi per realizzare la pellicola.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 30 Ago 2014, 15:01
Oscar alla carriera,  bello.

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 31 Ago 2014, 23:35
Si alza il vento è fantastico comunque, neorealista come Una Tomba per Le Lucciole oserei dire.
Pom Poko bello, il mio preferito tra quelli ambientalisti.
The Cat Returns molto leggero e divertente.

Mi pare mi manchino solo Yamada, Arriety e un altro ormai.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 01 Set 2014, 11:09
Si alza il vento è fantastico comunque, neorealista come Una Tomba per Le Lucciole oserei dire.

Molto neorealista.
Ritmo pacato e tanti momenti di vita normale.
Da italiano poi si apprezza ancora di più.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 01 Set 2014, 13:05
Si alza il vento è fantastico comunque, neorealista come Una Tomba per Le Lucciole oserei dire.

Molto neorealista.
Ritmo pacato e tanti momenti di vita normale.
Da italiano poi si apprezza ancora di più.
Io l'ho visto in lingua originale e in un punto, con la traduzione, perderá un po'
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 01 Set 2014, 13:49
Io l'ho visto in lingua originale e in un punto, con la traduzione, perderá un po'

Anche io visto in originale e sono d'accordo con la tua osservazione.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 01 Set 2014, 15:27
Io in giappo con sottotitoli inglesi ma è stato comunque un grande film di supereroi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: SixelAlexiS - 10 Set 2014, 13:21
Lucky Humans Get To See Studio Ghibli Brought to Life (http://kotaku.com/lucky-humans-get-to-see-studio-ghibli-brought-to-life-1632856980?utm_campaign=Socialflow_Kotaku_Twitter&utm_source=Kotaku_Twitter&utm_medium=Socialflow)

Citazione
(http://cfile3.uf.tistory.com/image/220EF13F540B21A222CE8B)
(http://image.edaily.co.kr/images/photo/files/NP/S/2014/09/PS14090200418.jpg)
(https://pbs.twimg.com/media/BxJR1DeCUAEUpYb.jpg:large)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 10 Set 2014, 20:04
Adorato anche Arrietty. Incredibile come i primi che ho visto (Totoro, Mononoke e Hawl) siano pure quelli che mi son piaciuti meno.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 10 Set 2014, 20:16
Totoro e Mononoke?!  :o
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Bilbo Baggins - 11 Set 2014, 11:08
Quotone.
Sono splendidi entrambi  :yes:

Totoro poi credo sia il mio preferito ever  :yes: :yes: :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 11 Set 2014, 11:21
Anche il mio.  :-[
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 11 Set 2014, 12:14
Mostra a Parigi! http://www.dailybest.it/2014/09/10/mostra-disegni-storyboard-miyazaki-studio-ghibli/#
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Bilbo Baggins - 11 Set 2014, 12:24
Mostra a Parigi! http://www.dailybest.it/2014/09/10/mostra-disegni-storyboard-miyazaki-studio-ghibli/#

Sorbole! Urge pianificare viaggetto a Paris...alcuni schizzi sono stupendi!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 11 Set 2014, 12:25
Verissimo! Hai gli artbook? Consiglio a tutti l'acquisto, sono stupendi.  :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Bilbo Baggins - 11 Set 2014, 12:27
No a dire il vero adoro tantissimo i film e li ho quasi tutti...ma tutta la gadgetteria non l'ho mai presa (e sapessi quanto vorrei un totoro-cuscino...ma a quarant'anni come lo spiego?  :D).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 11 Set 2014, 12:29
Vabbè, ma sono libri, li puoi far passare facilmente inosservati.  :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Bilbo Baggins - 11 Set 2014, 12:35
No beh i libri sono fantastici e non hanno assolutamente età.
Intendevo che tutta la produzione a latere non l'ho mai seguita (troppa roba poi vorrei tutto)  :D

Comunque non stento a credere siano meravigliosi  :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 11 Set 2014, 12:49
Yep
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 11 Set 2014, 13:19
Di quali libri state parlando?
A dicembre esce in blu-ray il penultimo, quello andato malissimo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 11 Set 2014, 13:23
quelli viz media "the art of"
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 11 Set 2014, 13:29
quelli viz media "the art of"
Esatto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 11 Set 2014, 13:38
Manca poco al 13..ho una voglia di rivederlo esagerata. Speriamo di non trovare i soliti dementi in sala.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 11 Set 2014, 20:20
quelli viz media "the art of"
Esatto.
Sono pure scontati su Amazon.
Me ne sono presi 5: purtroppo Mononoke non è disponibile :(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 11 Set 2014, 20:47
Sabato vado sicuramente con moglie e fratello  :yes:
Multisala Grosseto
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 11 Set 2014, 21:12
Io sabato a Milano! :-[ :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 12 Set 2014, 08:44
Qui a Genova sta tipo mezza giornata. >__________<
Maledetti.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 12 Set 2014, 09:25
Me ne sono presi 5: purtroppo Mononoke non è disponibile :(
Se lo prendi dagli Stati Uniti è disponibile e lo paghi poco di più.
http://www.amazon.it/The-Princess-Mononoke-Hayao-Miyazaki/dp/1421565978/ref=lh_ni_t?ie=UTF8&psc=1&smid=A2OVW6CDSZVIX7
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 12 Set 2014, 09:53
Tnx Kabuto :)



Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 12 Set 2014, 12:37
+1 cab ^^

Stasera quando torno alla magione acquisto: or ora non mi sovviene la password di amazon.  :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 12 Set 2014, 12:39
Io ho passato. Nel caso DEVO prenderli tutti per vocazione e ne sono usciti troppi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 12 Set 2014, 17:26
"Sei palesemente rimasto alla fase anale." cit.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 12 Set 2014, 23:16
Si alza il vento è toccante, commovente, onirico e nostalgico.
Due o tre scene sono di una sensibilità fuori parametro.

Edit: in certi frangenti è stato un attimo noiosetto*.

*
Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 13 Set 2014, 10:14
È entrato nella mia top 5 ever.. Di quali momenti parli Naked?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 13 Set 2014, 15:51
Uhm, pure nella mia. In ordine sparso ci metto:

I Sospiri nel cuore
Una tomba per le Lucciole
Porco Rosso
Si alza il vento
Kiki

Mi mancano Yamada e Poro Poro però.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Top Dogg - 13 Set 2014, 15:56
Mi manca Kiki
merita ?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 13 Set 2014, 16:06
Uhm, pure nella mia. In ordine sparso ci metto:

Io parlavo proprio nella mia generale dei film! Non faccio il podio ma diciamo che nel gruppetto dei 5 entra.

@top: Kiki è carino, niente di trascendentale, pero' una visione merita.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giamma - 13 Set 2014, 17:48
Uhm, pure nella mia. In ordine sparso ci metto:

I Sospiri nel cuore
 

Oh è la prima volta che lo vedo citato quando si parla di Studio Ghibli. Pensavo fosse piaciuto tanto solo a me (e per questo l'ho tenuto nascosto fino ad oggi  :D).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: MrSpritz - 13 Set 2014, 21:58
Visto stasera, mi è piaciuto molto.

Mi ha fatto sorridere che prima del film ci fosse un ufficiale dell'aeronautica militare a fare una presentazione prima della proiezione tenendo conto del messaggio antimilitarista del film.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 14 Set 2014, 20:06
Visto ieri pomeriggio (10€ a cranio, mortacci).
Vi dico solo che amo i film di Miyazaki, sono laureato in ingegneria Aeronautica e c'è stato un periodo in cui sapevo tutto degli idrovolanti Italiani (più che altro quelli bellissimi della seconda guerra mondiale) e degli aerei della seconda guerra mondiale.
Io l'ho adorato. E' un film comunque molto amaro e adulto forse quello dove meno si sorride tra quelli dello studio Ghibli.
Dovrò assolutamente rivederlo per valutarlo meglio.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 14 Set 2014, 21:39
La recensione di un mio amico
http://www.onestoespietato.com/2014/09/14/si-alza-il-vento-miyazaki-recensione-film/

Seguitelo il blog, è molto bravo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 14 Set 2014, 22:01
Bella recensione, la condivido in pieno.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Bilbo Baggins - 15 Set 2014, 08:59
Visto anche io.
Davvero bello, e anche la recensione postata poco più su  :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Belmont - 15 Set 2014, 11:07
Visto anch'io. Semplicemente perfetto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 15 Set 2014, 14:36
Adesso sono curioso di vedere il film (http://d3rm69wky8vagu.cloudfront.net/article-photos/large/2.168183.jpg) che ha vinto l'oscar al suo posto..faccina che vomita.gif
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 15 Set 2014, 14:46
:vomit:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Raiden - 15 Set 2014, 14:54
Frozen, a prescindere da Si alza il vento, non è roba da Oscar.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 15 Set 2014, 15:05
Ma neanche da faccina che vomita, se è per quello.

Comunque Kiki personalmente lo ritengo bellissimo, è tra i miei preferiti dello Studio.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Raiden - 15 Set 2014, 15:18
Ma neanche da faccina che vomita, se è per quello.
No, è un buon film di animazione. Ma lì si ferma.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 15 Set 2014, 15:30
rovinato da canzoni ogni 3x2, e con una pure carina che però come sonorità/arrangiamento fa a pugni con l'ambientazione del film ergo con quanto si vede a schermo.

Risultato complessivo kitsch e tra qualche anno, con i suoni definitivamente bollati come "vecchi", sarà ancora più evidente.

Disney con tutti i soldi, frega almeno una Gabriela né
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 15 Set 2014, 15:44
Quando lo dissi nel topic apposito fui preso per folle! Attenzione!  :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 15 Set 2014, 16:01
Quando lo dissi nel topic apposito fui preso per folle! Attenzione!  :D

Le canzoni nei film Disney sono sempre state lammerda, tentativo di renderli dei mezzi musical, da piccolo partivano dei Noooooo! per tutto il cinema appena qualche principessa pezzente si metteva a cantare..

Non a caso i loro film migliori sono Bambi e Fantasia, entrambi senza canzoncine, + qualche Pixar iniziale.

Ma almeno come stile e suoni alcune ci stavano (chessò gli aristogatti) mentre in Frozen é proprio una pacchianata senza remore mettere arrangiamenti di quel tipo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 15 Set 2014, 16:05
Sei pazzo Giobbi.
Io adoro la colonna sonora del Gobbo e di Tarzan.
Non me le toccare!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 15 Set 2014, 16:14
Aldilà dei contenuti, quasi sempre kitschoni, é proprio il modo di fare cinema di animazione con canzonetta americanata ogni 3x2 a rovinare il tutto. Tarzan chi canta: Phil Collins, Elton John, Umberto Tozzi?

Hai presente quegli spettacoli che intavolano durante le visite agli Universal Studios?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 15 Set 2014, 16:16
Phil Collins in italiano!
\m/
E adoro anche Elton John!
Come puoi non adorarlo?!?
\m/
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 15 Set 2014, 16:20
Dipende di che segno sei.

Ma Phil Collins non cantava quello dell'orso?

Quello alle mie figlie piace..
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 15 Set 2014, 16:23
Pure quello di Koda è meravigliosa, me la stavo dimenticando.
Stasera mi riguardo Tarzan.
Elton John aveva fatto un ottimo lavoro con Il Re Leone.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 15 Set 2014, 17:09
Ma nessuno lo ha trovato a tratti noioso?
Mi devo essere proprio rincoglionito.
Lo stavo guardando con Naleka, a un certo punto mi giro e la vedo fissare lo schermo in modo asettico.
Le chiedo se le piace e... "lo trovo noiosissimo"  :(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 15 Set 2014, 17:11
Kabuto, ridefiniamo un attimo il termine "Meraviglioso"
Spoiler (click to show/hide)
fuori dai canoni imposti dei musical losangelini: https://www.youtube.com/watch?v=Qo-IyZWXnxM
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 15 Set 2014, 17:45
Ma nessuno lo ha trovato a tratti noioso?
Mi devo essere proprio rincoglionito.
Lo stavo guardando con Naleka, a un certo punto mi giro e la vedo fissare lo schermo in modo asettico.
Le chiedo se le piace e... "lo trovo noiosissimo"  :(

Quanti/quali altri film dello Studio Ghibli ha visto?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 15 Set 2014, 18:01
Chi caspio è Naleka?
Secondo me Rapunzel musicalmente è riuscitissimo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: lo zaffo - 15 Set 2014, 18:38
L'ho visto pure io.
A me è piaciuto, pur con i suoi difetti: lungo, derivativo nella regia di altri film come Sogni di Kurosawa (ho letto la stessa cosa anche a proposito di Vivere di Kurosawa, ma questo film non l'ho visto quindi non confermo quanto scrivo), crudo/crudele fino al masochismo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: MrSpritz - 15 Set 2014, 18:40
Ma poi la linea musical è quella che ha risollevato Disney che non se la passava benissimo.


Parlando del film, a freddo devo dire che l'ho trovato davvero commovente. Noioso proprio no, anche come durata non mi è sembrato eccessivo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 15 Set 2014, 18:45
In realtà i film Disney dove non cantano (o, almeno, dove non lo fanno in maniera fastidiosa) sono rari.
Io ricordo solo Red e Toby - Nemiciamici, Taron e la pentola magica e Basil l'investigatopo.
Poi ce ne sono alcuni con canzoni che trovo più che gradevoli: Gli Aristogatti e Robin Hood su tutti.
Molte non le sopporto proprio.

Quest'ultimo Ghibli non l'ho visto, così come ho abbandonato anche Pixar. Non so perché... :(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 15 Set 2014, 19:00
Pixar perché lei ha abbandonato te.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 15 Set 2014, 19:53
Ma nessuno lo ha trovato a tratti noioso?
Mi devo essere proprio rincoglionito.
Lo stavo guardando con Naleka, a un certo punto mi giro e la vedo fissare lo schermo in modo asettico.
Le chiedo se le piace e... "lo trovo noiosissimo"  :(
No, siamo in due! Intendiamoci, lo trovo in film stupendo, ma soprattutto la seconda parte mi è parsa con un ritmo molto lento e forse si poteva tagliare qualcosa. Forse eh.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 16 Set 2014, 01:03
Si alza il vento va veramente interpretato come un film, e di quelli "pesanti". Il regista spesso si sofferma su sospiri, sguardi pieni di incertezza e solitudine, momenti morti, soggettive vuote..Se lo si immagina con attori veri forse cose del genere verrebbero accettate e nemmeno notate.

Io cmq rimango impietrito di fronte alla forza e alla delicatezza di alcune scene. Il dialogo finale mi fa venire sempre i brividi..Il tema della realizzazione personale e della carriera poi si fonde con l'amore e la passione in una maniera inquietante, quasi a sottolineare la velocità/fragilità della vita.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Void - 16 Set 2014, 01:19
Si alza il vento (kaze tachinu)

Avevo sentito pareri tiepidi, quindi le aspettative non erano alte.
Ormai mi sembra strano guardare anime in italiano.

Mi ha preso come nessun titolo di Miyazaki. Praticamente dal terremoto in poi mi ha rapito, incantato, sconvolto. Scena finale coi lacrimoni.

Non dico altro, non sono in grado ora di analizzare oggettivamente.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: lozioste - 16 Set 2014, 01:29
L'ho visto stasera.
Oggi pomeriggio ho letto veloce due commenti qui e pensavo di scrivere, riguardo al ritmo un po' lentuccio rispetto ad altri lavori di Miyazaki, che

Si alza il vento va veramente interpretato come un film

E' molto più film degli altri.

L'ho trovato veramente delicato, per l'appunto.

Citazione
la delicatezza di alcune scene
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 16 Set 2014, 01:35
Appena visto. Il peggiore in assoluto. Mammamia volevo morire.

Il problema maggiore è che i personaggi sono insignificanti, sia lui che lei, quindi affezionarsi è impossibile e le loro sorti fregano meno di quelle dei buoi. Trama confusionaria e con alcune parti e/o personaggi assolutamente senza senso buttati là ad cazzum.
I disegni sono sempre ottimi, per carità, ma non bastano.

Tutta la vita il filone magico che questo realistico, dove bastano i 10 minuti di Up per surclassare i 130 di sto polpettone.
Per fortuna è il suo ultimo film a quanto ho capito, che se doveva continuare così è meglio farla finita (alla fine dopo averlo rivisto ha capito che era meglio smettere ^^').
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 16 Set 2014, 04:59
Quanti/quali altri film dello Studio Ghibli ha visto?
Praticamente tutti.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: MrSpritz - 16 Set 2014, 08:15
Devil si conferma un acuto critico.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 16 Set 2014, 10:06
Già. Per fortuna eravamo in 13 ieri e ha fatto cagare a tutti. Io ero addirittura uno dei più positivi.
Resto della sala pieno e clima dal deluso al WTFeggiante.
Ma tanto è il maestro quindi bisogna spompinarlo a prescindere e se a uno non piace è un coglione.
Eggiá.  :tired:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Raiden - 16 Set 2014, 10:12
Vabbè, lo stesso discorso vale al contrario: non è che se piace è perché piace a prescindere essendo firmato Miyazaki e chi lo disprezza è superpartes e onesto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Raiden - 16 Set 2014, 10:13
Si alza il vento è fantastico comunque, neorealista come Una Tomba per Le Lucciole oserei dire.

Molto neorealista.
Ritmo pacato e tanti momenti di vita normale.
Da italiano poi si apprezza ancora di più.
Io l'ho visto in lingua originale e in un punto, con la traduzione, perderá un po'
Quale?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: MrSpritz - 16 Set 2014, 10:14
Già. Per fortuna eravamo in 13 ieri e ha fatto cagare a tutti. Io ero addirittura uno dei più positivi.
Resto della sala pieno e clima dal deluso al WTFeggiante.
Ma tanto è il maestro quindi bisogna spompinarlo a prescindere e se a uno non piace è un coglione.
Eggiá.  :tired:
Dai Devil non sei un coglione per questo motivo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Bilbo Baggins - 16 Set 2014, 10:16
Quale?

Probabilmente le parti oniriche con Caproni
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Raiden - 16 Set 2014, 10:19
Probabilmente le parti oniriche con Caproni
Melchio parlava di un punto ben preciso, credevo si riferisse a una scena specifica.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Bilbo Baggins - 16 Set 2014, 10:26
Non so, ho solo provato a indovinare (in quelle parti Caproni ogni tanto dice qualche parola in italiano, quindi presumo siano quelle le cose che con la traduzione italiana vanno perse). Magari sbaglio.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 16 Set 2014, 10:43
Vabbè, lo stesso discorso vale al contrario: non è che se piace è perché piace a prescindere essendo firmato Miyazaki e chi lo disprezza è superpartes e onesto.

No, Raiden, perchè ogni cazzo di volta deve essere un pretesto per una critica alla persona, con offese e battutine del cazzo più o meno velate. Alla tremillesima volta uno si è pure rotto le palle, se permetti.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 16 Set 2014, 10:44
Ma tanto è il maestro quindi bisogna spompinarlo a prescindere e se a uno non piace è un coglione.
Eggiá.  :tired:

Quindi siamo tutti coglioni noi perché ci è piaciuto, sei illuminante come al solito nelle tue disquisizioni sull'umanità. 
Io dico che c'è una differenza tra il non apprezzare un film (pacifico, io in questo topic ho ammesso di non amare Totoro e Mononoke e nessuno ha fatto drammi) e fare quello che hai fatto te. Che possa non piacere non mi stupisce (sopratutto a te e alla tua compagnia di 13 intellettuali) ma parlarne nei termini che hai usato te è assolutamente ingiustificabile. Pure se sei l'uomo che non capisce un cazzo di niente eh, non ti sentire autorizzato per quello.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Raiden - 16 Set 2014, 10:44
Il punto non è questo, Raiden, ma che ogni cazzo di volta deve essere una critica alla persona, con offese e battutine del cazzo più o meno velate. Alla tremillesima volta uno si è pure rotto le palle, se permetti.
Ah vabbé, io sono "nuovo" del forum e non ho idea del motivo per cui ti sia stata affibbiata questa nomina.  :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 16 Set 2014, 10:45
Ho risposto sopra Vincenzo, ma non mi meraviglio della tua risposta visto che rientri nella categoria di quelli che offendono, il 90% delle volte gratuitamente.
Per fortuna che non ti smentisci mai.


Ovviamente il giudizio al film è personale, ma credo sia sottinteso che si intenda mettere un imho, ma si vede che sopravvaluto gli interlocutori.
Io non mi arrogo nessun titolo di intellettuale, nè a me nè alla gente che è venuta al cinema (che manco conoscevo, se non in 3-4), il giorno che si sarà meno presuntuosi e arroganti forse staremo meglio in questo mondo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: MrSpritz - 16 Set 2014, 10:48
Per me valeva il fatto che il 90% delle volte se non piace qualcosa a te piace a me e viceversa.

A me è piaciuto, a te no perché per i miei standard hai cattivo gusto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 16 Set 2014, 10:50
Beh, Devil, se te ne esci con:
Citazione
"Per fortuna è il suo ultimo film a quanto ho capito, che se doveva continuare così è meglio farla finita (alla fine dopo averlo rivisto ha capito che era meglio smettere ^^')."
o
Citazione
"Ma tanto è il maestro quindi bisogna spompinarlo a prescindere e se a uno non piace è un coglione."
vorrai ammettere che un po' l'etichetta del suddetto te la sei appiccicata da solo, no?
 :D
Cioè, la frase "Per fortuna è il suo ultimo film" riferita ad un maestro che ha creato dei meravigliosi capolavori (che possono piacere o non piacere, per carità) è da coglioni veramente.
XD

Poi, vedi tu, offenditi o meno, ma sei stato un po' irruento, ecco.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 16 Set 2014, 10:51
Ho risposto sopra Vincenzo, ma non mi meraviglio della tua risposta visto che rientri nella categoria di quelli che offendono, il 90% delle volte gratuitamente.
Per fortuna che non ti smentisci mai.
Ovviamente il giudizio è personale, ma credo sia sottinteso che si intenda mettere un imho, ma si vede che sopravvaluto gli interlocutori.

Ti adoro quando fai la vittima. Ti definirei un permaloso a intermittenza.
A me l'imho non serve, ne sono addirittura infastidito pensa, ma non puoi lamentarti delle offese altrui se scrivi un post dove chiaramente offendi gli altri.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 16 Set 2014, 10:52
Il commento nasce dalla delusione per il film.
E anche i precedenti non erano stati sti gran film, se paragonati col passato.

E again, io sto parlando del film, non delle persone a cui è piaciuto, non offendendole in alcun modo.
Se non arriviamo a questo, alzo le mani.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 16 Set 2014, 10:55
Devil con "Ma tanto è il maestro quindi bisogna spompinarlo a prescindere e se a uno non piace è un coglione." stai implicitamente dando del coglione a quelli cui il film è piaciuto e ne parlano bene.
Se non ci arrivi a capirlo, pace.
Saluti.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 16 Set 2014, 10:57
Hai ragione, quello era proprio il senso della mia frase.
Non certo il contrario: partire con le offese gratuite verso chi non è concorde con un regista o artista di un certo calibro.

@vale pure per te sotto, non è quello che volevo dire, perchè la risposta era anche conseguente alla prima risposta evitabile di Spritz.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 16 Set 2014, 10:57
Il giudizio sui film è personale e poco mi importa anche se non sono d'accordo. La collina dei papaveri e Arrietty a me sono piaciuti molto per dire.

Se invece entri a gamba tesa scrivendo che "chi pensa che è un bel film lo fa a prescindere" stai offendendo eccome. Dubito che tu non lo capisca sul serio.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Bilbo Baggins - 16 Set 2014, 10:59
Dai Devil sii onesto: sapevi fin dall'inizio che tipo di reazione avresti provocato col tono della tua recensione, vero?  :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Raiden - 16 Set 2014, 11:01
Comunque a me il film è piaciuto molto, ieri sera uscito dal cinema ne ho fatto un mezzo trattato con chi l'ho visto.

È veramente un film crudo comunque, con tanti argomenti in gioco, la forza dell'uomo nel reagire al devastante potere della natura, la sua capacità di autodistruggersi, la passione che diventa ossessione, lo scorrere del tempo, tanti temi in gioco e trattati con la solita eleganza e profondità.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 16 Set 2014, 11:02
Dai Devil sii onesto: sapevi fin dall'inizio che tipo di reazione avresti provocato col tono della tua recensione, vero?  :D

No, perchè uno spera che si "accetti" la cosa e si vada avanti senza ogni volta stare là a punzecchiare gratuitamente, e invece i commenti offensivi alle persone (perchè non riguardano solo me) sono puntuali.
Pazienza, me ne farò una ragione.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Raiden - 16 Set 2014, 11:04
Che poi ci sarebbe da scernere l'Hayao regista e sceneggiatore e solo sceneggiatore, comunque.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 16 Set 2014, 11:32
Il punto sono sempre i toni, per quanto mi riguarda.
C'è modo e modo di esprimere un'opinione dipendentemente dal contesto e dagli interlocutori.
Se entri in un thread in cui la generica opinione di un titolo è "siamo dalle parti del capolavoro" con un messaggio come il tuo, Devil, il minimo che ti puoi aspettare è di generare fastidio.
Se io lo ritengo un capolavoro (sto parlando in senso lato, il film non l'ho visto) dopo aver letto un'analisi come la tua la cosa meno offensiva che posso pensare è che non capisci nulla riguardo ai film d'animazione.
Ora posso scegliere di stare zitto, o mancare di tatto e dirtelo esattamente come hai fatto tu postando un'analisi così perentoria e lapidaria.
Cioè davvero pensavi che un post del genere avrebbe alimentato la discussione?
Non sto scusando le offese personali, ci mancherebbe (anche se qui ci conosciamo tutti, e questo dovrebbe quanto meno filtrarne un po' il significato, non sono mai opportune), però dai.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 16 Set 2014, 11:50
"Non capire nulla di...", mancava ancora alla discussione, grazie per aver colmato la lacuna.
Rispondere a te sarebbe come rispondere per l'ennesima volta scrivendo le stesse cose, già dette sia in questo topic che in tanti altri (diciamo ovunque qualcuno esprima un parere contrario a quello di Tfp, che è sempre un luogo sui generis).
Quando poi "lapidario" è fuori luogo, visto che ho anche giustificato la delusione adducendo molte più giustificazioni che un generico "visto, bellissimo, capolavoro, yippieyaye viva il maestro".

E' proprio più forte della gente non parlare del film ma parlare di chi ha scritto un post, pazienza.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 16 Set 2014, 11:54
Ultimo intervento poi vado a farmi il bidet.
Devil, te lo stiamo dicendo in 5 tra cui il pacato Wis, che nei tuoi commenti il primo a insultare velatamente (ma neanche tanto velatamente) sei stato proprio tu...poi se vuoi rimanere convinto di aver espresso in maniera dignitosa le tue sacrosante opinioni, a me non ne viene in tasca nulla.
Buona giornata.
 :)


Ah, io vado stasera. Wis, lo danno al City, se riuscite a farcela.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Dude - 16 Set 2014, 11:55
Io pure vado stasera col nipotame...e spero proprio che mi piaccia.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 16 Set 2014, 11:56
Ultimo intervento poi vado a farmi il bidet.
cut

E io ti ribadisco che non è così, poi interpretala come vuoi, ma non è così.
Vai pure a lavarti. ^^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: claus80 - 16 Set 2014, 12:11
E' qui che si insulta devil?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 16 Set 2014, 12:24
Mi è arrivato "the art of the wind rises".
E' bellissimo  :-[
Alla fine del volumotto c'è pure l'intera sceneggiatura in Inglese.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: MrSpritz - 16 Set 2014, 12:24
Io pure vado stasera col nipotame...e spero proprio che mi piaccia.

Ecco magari al nipotame non piacerà.

Non è molto per bambini, ma dopotutto parla della guerra e della morte che non è semplice da trasporre in un opera per i bambini.

@Devil: mi spiace se ti sei offeso, ma rimane valido che tra multitasking e giudizi sommari non hai proprio uno storico da critico sottile.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 16 Set 2014, 12:28
Se lo si immagina con attori veri forse cose del genere verrebbero accettate e nemmeno notate.

Verissimo. E' una cosa che ho subito pensato anche io.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 16 Set 2014, 12:29
Quanti/quali altri film dello Studio Ghibli ha visto?
Praticamente tutti.

Mh interessante. Io l'ho visto con la mia ragazza ed era il suo primo di Miyazaki. Lei l'ha trovato lento a tratti ma più che altro e' rimasta spiazzata. Si aspettava una cosa completamente diversa da un "cartone".
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 16 Set 2014, 12:32
Ma tanto è il maestro quindi bisogna spompinarlo a prescindere e se a uno non piace è un coglione.

Dico la mia. 1) Se alla gente e' piaciuto sara' perché sono in grado di esprimere un giudizio non perché una cosa deve piacere a prescindere. 2) Nessuno di aveva dato del coglione prima di questo tuo post. Che fai ti fasci la testa prima di sbattere contro il muro?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 16 Set 2014, 12:36
Se lo si immagina con attori veri forse cose del genere verrebbero accettate e nemmeno notate.

Verissimo. E' una cosa che ho subito pensato anche io.
Invece non credo proprio: verrebbe pesantemente criticato perché la storia è molto banale.
La poesia dei disegni "nasconde" in gran parte quest'aspetto.

Ad ogni modo, seppur molto poetico (non mi stancherò mai di sottolinearlo), non mi ha coinvolto come altri. Una tomba per le lucciole rimane inarrivabile sotto questo punto di vista.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Bilbo Baggins - 16 Set 2014, 12:45
Ma Tomba Per Le Lucciole non è del Miya...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 16 Set 2014, 12:47
Ecco sapevo che sarebbe arrivato qualcuno a sottolineare la cosa  :evil:.
E' (come diavolo si fa a fare la e accentata maiuscolo con windows?) comunque dello SG e qualche pagina indietro è stato preso a paragone per questa pellicola.
Giudice ho concluso. :educated:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: lozioste - 16 Set 2014, 12:52
E' (come diavolo si fa a fare la e accentata maiuscolo con windows?)

È una tragedia: ALT + 212
(non lo faccio mai, quella sopra è da Linux con caps lock + è)

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 16 Set 2014, 12:52
Copiate e incollate da qui È É
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 16 Set 2014, 12:54
È una tragedia: ALT + 212
Con mac basta tener premuto shift+e e premere 1.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 16 Set 2014, 12:55
Davvero molto più semplice, in effetti.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 16 Set 2014, 12:55
Di sei dimenticato di aggiungere il colore.  :no:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: lozioste - 16 Set 2014, 13:00
Con mac basta tener premuto shift+e e premere 1.

Vince Linux.
Anzi, vince:

Copiate e incollate da qui È É

Per le vocali tedesche con dieresi su win faccio sempre così, mentre su Linux ancora ancora mi arrangio con SHIFT + ALT GR + Punto, mollo e premo vocale del caso.


Ciò detto, a mente fredda concludo che si alza il vento mi è piaciuto.
Ecco, rispetto ad altri lavori di Miyazaki forse questo non lo rivedrei, almeno non nell'immediato. I toni fantastici di altri film invogliano maggiormente ad una nuova visione, catturano l'occhio e intrattengono di più.
No bambini a vederlo, non credo che apprezzino...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 16 Set 2014, 14:04
A 'sto punto esco allo scoperto pure io...

A me è piaciuta moltissimo la prima parte del film, tutte le parti con Caproni, la seconda parte invece un po' meno, sia per la lentezza, ma a questo tipo di film sono abituato, quindi, sia per la storia d'amore un po' forzata, insomma, un po' troppo melodrammatica (malattia, spie, etc).
Il film è diviso in due parti, una più spensierata e una più reale, più cruda.
Ecco pensandoci bene, nella seconda parte mi sono piaciuti gli sforzi per arrivare al risultato finale, un'altra parte magistrale.

Diciamo che in ogni caso la vera delusione e non aver potuto assistere ad un ritorno al passato di Miyazaki (vedi Totoro, Princess Mononoke).
Ma da qui a definirlo una delusione, proprio no.

Devil, ma le tredici persone che son venute con te a vedere il film, avevano già visto una sua opera? Cosa si aspettavano?
Titolo: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 16 Set 2014, 14:06
Ecco, forse chi è rimasto deluso è perché si aspettava una fiaba come Ponyo o comunque non conosce per nulla l'autore.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 16 Set 2014, 14:10
Mmm, sì, almeno i 5/6 che conosco avevano visto tutto da Totoro/Laputa in poi, escludendo forse un Arrietty o Kiki o Papaveri (che non ho visto manco io) a caso. Gli altri cmq avevano visto altre sue opere a quanto ho capito, quindi non erano sprovveduti, quindi non è che erano amanti di Bay (che poi erano tipo 9 ragazze, quindi ^^').
Nessuno si aspettava sto polpettone pesante di oltre due ore e nessuno si aspettava neanche la favoletta alla Ponyo (film scarsino, specie per gli adulti, per i bimbi è ok).

D'altra parte non vai al cinema a vedere sti film se non sei appassionato del genere, sono diversi da quelli pixar o dreamworks.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 16 Set 2014, 14:13
Aggiungo una cosa proprio perché Kabuto mi ha tirato in ballo:
Devil, te lo stiamo dicendo in 5 tra cui il pacato Wis, che nei tuoi commenti il primo a insultare velatamente (ma neanche tanto velatamente) sei stato proprio tu...
Attenzione, però, io non ho detto che Devil ha insultato, ma solo che si è comportato come un elefante in una cristalleria per poi lamentarsi se il proprietario gli ha presentato il conto.
In ogni caso il mio insulto (per il quale a quanto pare pure ti sei sentito offeso), Devil, era puramente ipotetico.
Mi ripeto perché forse non sono stato chiaro: se io reputo un'opera degna dell'appellativo "capolavoro" e qualcuno viene con i tuoi toni a dirmi che è una cacata il minimo che posso fare (pur senza dirlo) è pensare che ci capisca poco dell'argomento o del genere. Ma è una roba automatica, offendersi per questo semplice meccanismo mentale lo trovo senza senso.
Piuttosto credo sia opportuno che ognuno si sforzi di non farlo entrare in azione, magari moderando per primi i toni quando qualcuno dall'altra parte la pensa in modo così diverso da noi.
Comunque ora che la bugna è scoppiata si può tentare di moderare i toni anche da secondi, come mi sembra si stia tutti provando a fare.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Dude - 16 Set 2014, 14:21
Io pure vado stasera col nipotame...e spero proprio che mi piaccia.

Ecco magari al nipotame non piacerà.

Non è molto per bambini, ma dopotutto parla della guerra e della morte che non è semplice da trasporre in un opera per i bambini.
Io infatti non ce li avrei portati, anche se apprezzano molto Miya non gli farei mai vedere La collina dei papaveri, ad esempio.
Poi boh, vi farò sapere.

Che nessuno tocchi Devil.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 16 Set 2014, 14:31
Mi gioco una birra per sabato che si annoieranno. Compragli tanti pop corn e un gelato, almeno mangiano.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Bilbo Baggins - 16 Set 2014, 14:36
E' sicuramente il meno adatto ai bambini tra tutte le opere di Miyazaki.
Anzi, a voler ben guardare non credo sia proprio fatto per loro.
Noi italiani abbiamo sempre il pregiudizio che "cartoni animati=bambini (e al limite adulti)", in Giappone (come sono sicuro in tantissimi sanno qui dentro) manga e animazione sono realizzati per tutte le fasce d'età, anche in maniera esclusiva. E questo ultimo film di Miyazaki, pur essendo "guardabile" dai bambini, è di gran lunga il meno adatto...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Raiden - 16 Set 2014, 14:36
Io pure vado stasera col nipotame...e spero proprio che mi piaccia.
Nipotame di anni? Non credo gradiranno molto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Raiden - 16 Set 2014, 14:42
Scusate, mi sono buttato a bomba, non avevo letto che mi avevate preceduto in settordici.  :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Dude - 16 Set 2014, 14:55
Spero che non venga la piccola (2 anni), il grande sì (5).

A favore c'è l'animazione, gli aerei, il tratto familiare...tutto il resto no.
Vi farò sapere, spero solo di godermelo!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 16 Set 2014, 14:57
Secondo me stai entrando in una valle di lacrime. :(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 16 Set 2014, 14:58
Secondo me stai entrando in una valle di lacrime. :(
+1
Non puoi dissuadere i genitori?

Io ricordo ancora che a vedere Akira c'erano diversi bambini che sono stati portati fuori dai genitori bestemmianti dopo 20 minuti.
Che deficienti.
 :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Belmont - 16 Set 2014, 15:11
Per quanto mi riguarda, trovo che "Si alza il vento" sia in tutto e per tutto un film neorealista. Che abbia un ritmo "lento" (e non attribuisco mai a questo aggettivo un valore dispregiativo) mi sembra nell'ordine delle cose. Non è che se uno si guarda "Senso" di Visconti ci trova un ritmo tanto diverso.

A me è piaciuto  moltissimo. In particolare, la perfezione formale del tutto. Indipendentemente dai miei gusti personali (che mi possono far preferire un film di Miyazaki rispetto ad un altro), non riesco a trovargli un difetto. E in altri film del Miya ne ho trovati (penso alla sceneggiatura confusa di Howl o al vistoso calo di ritmo nella seconda metà di Ponyo).

Un'altra cosa che ho trovato impressionante è la capacità del maestro, a settanta anni, di fare un film appartenente ad un genere (neorealista, appunto) per lui completamente nuovo. E' vero che lo studio aveva già fatto Una Tomba per le lucciole, ma, appunto, non è di Miyazaki.
Per me questo è un gran film con cui chiudere la carriera. Miyazaki ha dimostrato di essere un regista vero, nient'affatto prigioniero di certi stereotipi che gli sono stati affibbiati soprattutto in occidente (la maggia, la fantasia, ecc ecc).
Per me capolavoro assoluto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Dude - 16 Set 2014, 15:16
Secondo me stai entrando in una valle di lacrime. :(
+1
Non puoi dissuadere i genitori?

Io ricordo ancora che a vedere Akira c'erano diversi bambini che sono stati portati fuori dai genitori bestemmianti dopo 20 minuti.
Che deficienti.
 :D
E' (dove kazoo sta una e accentata maiuscola da copiare???) un regalo che hanno fatto a me, mi tornerà indietro come un boomerang tigrato. :(

E comunque, biglietti già prenotati. Io sono fiducioso, meno lo sono sul film (ho paura che mi annoi, ecco).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: MrSpritz - 16 Set 2014, 15:24
Fammi capire ti han regalato i nipoti?

Comunque se anche si annoieranno non è sta tragedia, mica li dobbiamo crescere nella bambagia questi bambini.


Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 16 Set 2014, 15:27
Comunque se anche si annoieranno non è sta tragedia

 :yes:

http://www.brainpickings.org/2014/06/19/adam-phillips-boredom/
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Zel - 16 Set 2014, 15:30
E' una tragedia se rompono i coglioni e con i film di Miyazaki ne ho beccatti di bambini che imploravano i genitori di portarli fuori che si stavano annoiando e i genitori insistevano nel rimanere in sala.

Chiaramente mi sono incazzato piu' di una volta ma quando ho sbottato alla madre dicendole "e portalo a casa sto bambino" e lei mi risponde "ma non vede che e' autistico?" e' entrata negli annali. Aho, mi spiace, ma se mi devo cuccare uno che continua a calciarmi la schiena dicendo "voglio andare a casa" ininterrottamente evidentemente non hai rispetto per gli altri e io sono stato educatissimo. (era Laputa, per la cronaca) (sono usciti poi) (mi sono sentito un po' una merda poi)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Dude - 16 Set 2014, 15:33
Fammi capire ti han regalato i nipoti?

Comunque se anche si annoieranno non è sta tragedia, mica li dobbiamo crescere nella bambagia questi bambini.

I genitori mi hanno regalato il biglietto, andiamo con il nipotino grande che al limite si addormenterà. :yes:
Non credo che chiederà di essere portato fuori, visto che l'interesse iniziale c'è. Ma non voglio dare nulla per scontato.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 16 Set 2014, 15:33
Dovevi rispondergli con la verità.
"Sono autistico pure io!"

Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 16 Set 2014, 16:07
La risposta di Spritz e iKenny sprizzano esperienza con bambini annoiati da tutti i pori. :D
La valle di lacrime del Dudo è sua. Le lacrime, intendo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: MrSpritz - 16 Set 2014, 16:16
Il discorso mio e di iKenny vale proprio perché al cinema ci va il Dudo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Dude - 16 Set 2014, 16:23
Ha cinque anni e questa è la prima volta che vado con lui: ho cercato di resistere, ma prima o poi tocca a tutti.
Balordi.

Già sto ultimo lavoro non mi scimmia, se poi mi date per scontato che sbroccherà durante la visione non so cosa fare, almeno addolcitemi la pillola!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 16 Set 2014, 16:24
poveri vicini. :no:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: MrSpritz - 16 Set 2014, 16:38
Lo facciamo per non crearti alte aspettative. Così uscirai soddisfatto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 16 Set 2014, 16:52
Ha cinque anni e questa è la prima volta che vado con lui: ho cercato di resistere, ma prima o poi tocca a tutti.
Balordi.

Il bello di vivere all'estero, di avere una famiglia piccola e di essere sicuro di non aver mai nipoti.
A me non tocca.  :P
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 16 Set 2014, 22:11
Per tua sfiga le esigenze delle persone cambiano con il trascorrere degli anni.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 16 Set 2014, 22:44
Melchio parlava di un punto ben preciso, credevo si riferisse a una scena specifica.

In pratica all'inizio quando appare Caproni nel primo sogno sul suo aereo. Li anche in lingua originale parla in Italiano dato che era nel suo sogno, poi appena tocca terra insieme al protagonista inizia a parlare giapponese dato che è nel suo sogno (quello comune alla fine). Bhe fu molto particolare l'effetto, soprattutto perchè è un italiano parlato da un doppiatore giapponese penso.

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 16 Set 2014, 22:46
E' una tragedia se rompono i coglioni e con i film di Miyazaki ne ho beccatti di bambini che imploravano i genitori di portarli fuori che si stavano annoiando e i genitori insistevano nel rimanere in sala.

Chiaramente mi sono incazzato piu' di una volta ma quando ho sbottato alla madre dicendole "e portalo a casa sto bambino" e lei mi risponde "ma non vede che e' autistico?" e' entrata negli annali. Aho, mi spiace, ma se mi devo cuccare uno che continua a calciarmi la schiena dicendo "voglio andare a casa" ininterrottamente evidentemente non hai rispetto per gli altri e io sono stato educatissimo. (era Laputa, per la cronaca) (sono usciti poi) (mi sono sentito un po' una merda poi)

io rischio di litigare ogni volta che vado al cinema..o sono sfigato io o la gente fa schifo. Riescono a stare attenti tipo 30 minuti, poi tra cellulari e chiccheratine sono una distrazione continua.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Mr.Pickman - 16 Set 2014, 23:20
Pubblico mesmerizzato, visione perfetta.

TRANNE

Una ragazzina, 20 anni, mi sgomita e mi chiede il significato di "anelare" ... :-*

Io la guardo, o ci provo, è buio, sporgo la testa, profuma di un aroma dolciastro, quei profumi da zoccoletta che vanno di moda, seguite da "amò" che mi fa incazzare come una bbestia le sussurro,

Non temere è un linguaggio arcaico, non ha alcuna importanza (genuina, di getto, nature)

Ma vuol dire tipo sposarsi ?

... 

EDIKA CAZZO DOVE SEI QUANDO MI SERVI.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 16 Set 2014, 23:28

Ora mi calo nella testa della fanciulla
Anelare --> Anellare --> Mettersi l'anello al dito --> Sposarsi

 :D

Ecco perché ho smesso di andare al cinema se non in orari improbabili dove non c'è mai nessuno.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Void - 17 Set 2014, 00:00
Pubblico mesmerizzato, visione perfetta.

TRANNE

Una ragazzina, 20 anni, mi sgomita e mi chiede il significato di "anelare" ... :-*

Io la guardo, o ci provo, è buio, sporgo la testa, profuma di un aroma dolciastro, quei profumi da zoccoletta che vanno di moda, seguite da "amò" che mi fa incazzare come una bbestia le sussurro,

Non temere è un linguaggio arcaico, non ha alcuna importanza (genuina, di getto, nature)

Ma vuol dire tipo sposarsi ?

... 

EDIKA CAZZO DOVE SEI QUANDO MI SERVI.
Dovevi rispondere PESCE!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Void - 17 Set 2014, 00:02
Devo dire che io questa volta sono stato anche fortunato. Sala più piena del previsto, nessun bambino, rumore ben sotto la solita soglia, quasi silenzio.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 17 Set 2014, 01:27



Ecco perché ho smesso di andare al cinema se non in orari improbabili dove non c'è mai nessuno.

Io invece evito le multisale qui nei dintorni. Basta andare in un cinema "vecchio stile" e solitamente si sta quasi come a teatro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Dude - 17 Set 2014, 09:40
Il bello di vivere all'estero, di avere una famiglia piccola e di essere sicuro di non aver mai nipoti.
A me non tocca.  :P
A te non tocca che il nipotino appena ti vede, ti si butta addosso e ti abbraccia la gamba, dicendo "ZIO DEA!". :cry:

Ad ogni modo, esperienza tranquilla: ha retto fino a quasi tre quarti di film e poi si è addormentato.
Giusto ogni tanto emetteva uno "snort", si è risvegliato a fine film (poverino, erano quasi le 23).

Il film mi è piaciuto: disegni bellissimi a parte ho sentito un (mio) calo di ritmo verso la fine e sempre e solo relativamente alla parte sentimentale del film.
Tutto il resto (momenti Caproni su tutti) davvero memorabile, nonostante lo svolgimento a tratti troppo convenzionale.

Forse mi ha aiutato partire un pò prevenuto sul film: per quanto Miya mi sia sempre piaciuto, rimango dell'idea che le cose migliori che abbia fatto siano seriali (Conan, Lupin) e che i lungometraggi indimenticabili siano finiti con Mononoke (o La città incantata).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 17 Set 2014, 13:13
A te non tocca che il nipotino appena ti vede, ti si butta addosso e ti abbraccia la gamba, dicendo "ZIO DEA!". :cry:

Zio dea?
Non dovrebbe essere zio dio? O porco zio?
 ???
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 17 Set 2014, 13:14
Zio Dio non penso.
Titolo: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 17 Set 2014, 13:36
Visto ieri sera e...mi è piaciuto tantissimo. Forse il suo film più triste e commovente, sicuramente il più lento e compassato ma non per questo il peggiore, anzi. Ho rischiato seriamente di piangere in un paio di passaggi (anche di addormentarmi a metà, in effetti ^^') ma un inno all'amore così intenso non è comune. Amore per se stessi ed i propri sogni, per la vita e per l'altro. Toccante anche se non per tutti, molti potrebbero trovarlo decisamente lento. Menzione d'onore per la traduzione, mi è parsa perfetta dal basso della mia ignoranza.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 17 Set 2014, 13:44
(Conan, Lupin)

Ma di Lupin non aveva fatto solo il lungometraggio? Non ricordavo c'entrasse pure con la serie.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 17 Set 2014, 13:45
C'è anche un bellissimo video musicale con protagonista Lupin.
Ha messo lo zampino nella prima serie, giacca verde, se non ricordo male.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: The Dude - 17 Set 2014, 14:11
Zio dea?
Non dovrebbe essere zio dio? O porco zio?
 ???
:D
Zio Dea da Andrea (anche se ora sa perfettamente pronunciare il mio nome, mi è rimasto affibbiato).

(Conan, Lupin)

Ma di Lupin non aveva fatto solo il lungometraggio? Non ricordavo c'entrasse pure con la serie.
Regista della prima serie insieme ad altri (quella con la giacca verde come dice Atchoo, la migliore e pure di molto) e da quel che ricordo anche un intero episodio realizzato di sua mano.

...ma un inno all'amore così intenso non è comune. Amore per se stessi ed i propri sogni, per la vita e per l'altro.

Una delle cose più belle, in effetti. Le parole di Caprone, poi...più ci penso e più mi piace.
Effetti sonori bellissimi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 17 Set 2014, 14:18
Ma di Lupin non aveva fatto solo il lungometraggio? Non ricordavo c'entrasse pure con la serie.
Madre mia che ignoranza.

Cmq ha diretto anche degli episodi della prima e della seconda serie.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 17 Set 2014, 15:04
Zio dea?
Non dovrebbe essere zio dio? O porco zio?
 ???
:D
Zio Dea da Andrea (anche se ora sa perfettamente pronunciare il mio nome, mi è rimasto affibbiato).

Ah ok. Pensavo anche tuo nipote ti chiamasse Dudo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: MrSpritz - 17 Set 2014, 15:09
Visto ieri sera e...mi è piaciuto tantissimo. Forse il suo film più triste e commovente, sicuramente il più lento e compassato ma non per questo il peggiore, anzi. Ho rischiato seriamente di piangere in un paio di passaggi (anche di addormentarmi a metà, in effetti ^^') ma un inno all'amore così intenso non è comune. Amore per se stessi ed i propri sogni, per la vita e per l'altro. Toccante anche se non per tutti, molti potrebbero trovarlo decisamente lento. Menzione d'onore per la traduzione, mi è parsa perfetta dal basso della mia ignoranza.

Io ho pianto di brutto senza vergogna. Il fatto che mi sia appena trasferito a vivere con la mia ragazza forse ha contribuito.

@Devil: almeno questo, piangere, sarà successo anche a te giusto? Guardando il prezzo del biglietto.  :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 17 Set 2014, 17:51
Pagato solo 4, per fortuna, ma anche avessi pagato 7 non sarebbe stato un problema, il cinema - che amo - è un settore che cerco di alimentare il più possibile. ^^'
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Raiden - 18 Set 2014, 11:53
il cinema - che amo - è un settore che cerco di alimentare il più possibile. ^^'
Poi corri a casa a distruggerlo su Internet!

Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 18 Set 2014, 13:52
Naaaaa, proprio i film sono l'unica cosa che a casa non vedo mai. Vedo l'80% di ciò che mi interessa al cinema, l'altro 10% lo compro in bluray e giusto un rimanente 10% magari lo vedo a casa (su sky, tra l'altro) controvoglia e quasi mai che vedo solo serie tv (sky o streaming). :P
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 18 Set 2014, 14:17
Credo che per "Distruggerlo su internet" intendesse "pubblicando la tua opinione sui forum". :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 18 Set 2014, 14:33
Ah ok, in effetti non ci avevo pensato. :D
Già tendevo a rimuoverlo, sto film non esiste, capì. :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 18 Set 2014, 14:52
Naaaaa, proprio i film sono l'unica cosa che a casa non vedo mai. Vedo l'80% di ciò che mi interessa al cinema, l'altro 10% lo compro in bluray e giusto un rimanente 10% magari lo vedo a casa (su sky, tra l'altro) controvoglia e quasi mai che vedo solo serie tv (sky o streaming). :P

Stesso qui. Non ce la faccio proprio a guardare i film a casa. Non e' lo stesso.
A casa guardo soprattutto film vecchi, che pero' son difficile da trovare in streaming sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 18 Set 2014, 15:24
Il cinema è morto quanto le carrozze, solo che è difficile farvelo capire.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 18 Set 2014, 16:17
Il cinema è morto quanto le carrozze, solo che è difficile farvelo capire.

Quello e' il Lumia che ti ha ucciso la poesia nel cuore...  :no:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: MrSpritz - 18 Set 2014, 17:01
Veramente i poeti si vestono da pezzenti.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 18 Set 2014, 17:08
Veramente i poeti si vestono da pezzenti.

Va bene pezzenti ma c'e' un limite a tutto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 18 Set 2014, 17:14
Veramente i poeti si vestono da pezzenti.
C'è D'Annunzio che ti sta facendo suca dall'aldilà.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: MrSpritz - 18 Set 2014, 17:17
D'Annunzio non era solo poeta. Era il Vate. Era un pilota, un patriota e un grande amatore, trascinatore di folle.

Faceva anche il poeta.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 18 Set 2014, 18:12
C'è D'Annunzio che ti sta facendo suca dall'aldilà.

Mentre lui dall'aldilà si sta sucando da solo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 18 Set 2014, 18:49
Leggenda metropolitana.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 18 Set 2014, 19:59
Leggenda metropolitana.
C'è solo un perché per cui tu possa essere tanto sicuro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 19 Set 2014, 08:48
Quanta poesia nel thread di Studio Ghibli.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 19 Set 2014, 09:45
Miyazaki ha ricominciato a fare film, ha letto questo topic e poi ha smesso di nuovo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: 1c0n 0f s1n - 21 Set 2014, 02:35
La mia rece strettamente tecnica del BR di Mononoke.
Occhio: contiene Pino Insegno.

http://www.amazon.it/review/ROOI6NJLOW06U/ref=cm_cr_rdp_perm?ie=UTF8&ASIN=B00K7TM76E
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 22 Set 2014, 00:31
http://feeds.blogo.it/~r/cineblog/it/~3/yk-DEhtcjzA/hayao-miyazaki-tributo-in-8-bit-ai-film-dello-studio-ghibli
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 28 Set 2014, 12:47
Visto ieri sera "una tomba per le lucciole".
Disarmante.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 28 Set 2014, 12:48
Quanto lui sia stupidamente e inutilmente orgoglioso? In effetti me lo sono chiesto a ogni visione.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 28 Set 2014, 14:19
Ma che orgoglioso..È stato fin troppo educato, io le avrei dato fuoco alla casa a quella stupida.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 28 Set 2014, 14:21
Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Void - 29 Set 2014, 00:53
Il protagonista è indolente ancora prima che orgoglioso.
Non ha voglia di studiare, lavorare, rubare.
Si abbandona attaccandosi come un disperato a quei pochi beni che eredita dai genitori, ultimi rimasugli del benessere in cui era vissuto prima.
Rifiuta e si isola dalla società e lascia morire se stesso e la sorellina.

E in tutto questo la "stupida" sarebbe la zia che lo accoglie fornendo vitto, alloggio e la possibilità di studiare?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 29 Set 2014, 08:37
Si effettivamente poteva trovar qualcosa da fare, ma il punto non è quello.
Il messaggio che il regista voleva dare era pacifista, dato che la zia spingeva sempre sull'aiutare la patria nello sforzo militare. Non si ha mai una chiara condanna e non c'è nemmeno una morale che ci faccia pensare a colpe o mancate responsabilità.
La decisione di rendersi indipendenti è un gesto naturale, forte e quasi irrazionale ma ovviamente molto avventato considerando la giovane età del bambino.
Tutto quello che fa, anche rubare, è una chiara metafora dell'essere umano e di quello che può ridursi a fare in periodi di guerra.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 29 Set 2014, 09:37
Disclaimer: Nonostante abbia visto diverse volte il film, una decina circa, l’ultima visione risale a parecchi anni fa e potrei non ricordare tutte le sfumature.
Non mi pare che il comportamento di Seita sia da considerare “pacifista” perché rifiuta di “darsi da fare” (alla fine non riesce a capacitarsi della resa del Giappone), io continuo a vederci un misto di incoscienza, orgoglio e, come ha ben scritto Void, indolenza. Questo dopo l’empatia quasi assoluta della prima visione, molto toccante.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 29 Set 2014, 09:47
Ci sta che nella prima visione, come la mia, prevalga il lato poetico.
Per quello che spesso non amo rivede i film.
edit: Per lo sgomento della resa del giappone io l'ho visto piu' come una reazione nei confronti del padre e del ricordo che aveva della flotta vista da bambino, niente che faccia pensare imho al "patriottismo ritrovato"
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 29 Set 2014, 16:03
E in tutto questo la "stupida" sarebbe la zia che lo accoglie fornendo vitto, alloggio e la possibilità di studiare?

Mettici che la zia ha dei comportamenti non proprio da santa. Anzi. È proprio una stronza. Ci voleva più delicatezza per dei bambini che hanno perso i genitori.

Detto questo il ragazzino non riesce ad avere la forza di reagire... peccato... :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 29 Set 2014, 16:24
È un film neorealista, presenta una storia “così com’è”, non esistono buoni e cattivi.
Quindi sì, la zia è una stronza. :yes:
 
@Melchio Va considerato anche che i giapponesi venivano cresciuti nella convinzione dell’invincibilità del loro esercito e che Seita era il figlio di un ufficiale. La resa del Giappone spazzava via in un attimo tutte le sue convinzioni e le sue speranze che le cose ritornassero, più o meno, come prima.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 29 Set 2014, 18:00
Secondo me siete troppo severi però. Per quanto sia vero che si comporti da imbecille, va giudicato per quello che è: un ragazzino. Non è vero che non si impegna, solo vive nella infantile illusione di potersi infilare in una grotta e sopravvivere alla giornata. In un mondo normale gli adulti lo avrebbero fermato, si sarebbero preoccupati, nel suo lo abbandonano a se stesso. Può sembrare assurdo, ma non credo si renda davvero conto delle condizioni della sorella altrimenti avrebbe rinunciato all'orgoglio. Spera in un miglioramento improvviso, scioccamente certo, ma non lo fa per egoismo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 29 Set 2014, 18:11
è vero :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 29 Set 2014, 18:40
Sono le cose che ho pensato alla seconda e alla terza visione... Da quelle in poi la poesia è finita e non bastano le sole lucciole a farmi passare la rabbia per l'inettitudine di Seita.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 29 Set 2014, 21:27
Secondo me...

Quoto ogni parola, è quello che ho sempre pensato e scritto..

Cmq io sconsiglio di ritornare su un film troppe volte, si rischia davvero di inzozzare ricordi e sensazioni per passare a razionalizzazioni a volte fini a se stesse.
Parlo per esperienza perché alcuni film di Lynch me li sono rovinati cosi, arrivando a voler usare il metro quando invece si parlava di arte surreale
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Void - 29 Set 2014, 23:03
Secondo me siete troppo severi però. Per quanto sia vero che si comporti da imbecille, va giudicato per quello che è: un ragazzino. Non è vero che non si impegna, solo vive nella infantile illusione di potersi infilare in una grotta e sopravvivere alla giornata.
Se non fosse ambientato durante la seconda guerra mondiale ti darei anche ragione. Ma...
Dubito che nel Giappone degli anni 40 un ragazzino comune potesse avere un carattere così.
Si comporta così perché è di "buona famiglia", visto che il padre è un ufficiale. Infatti assomiglia molto di più ad un ragazzino svogliato e viziato dei giorni nostri. O ad un hikikomori, se preferite.
In un mondo normale gli adulti lo avrebbero fermato, si sarebbero preoccupati, nel suo lo abbandonano a se stesso. Può sembrare assurdo, ma non credo si renda davvero conto delle condizioni della sorella altrimenti avrebbe rinunciato all'orgoglio. Spera in un miglioramento improvviso, scioccamente certo, ma non lo fa per egoismo.
Ma la zia si preoccupa per lui!
Cerca di reinserirlo nella società, per come era la società al tempo.
Ora non ricordo bene, ma mi sembra che gli fa vendere gli oggetti di lusso ereditati per comprare del riso e lo punisce perché non vuole andare a scuola. Non mi sembra nulla di così eclatante.
In una situazione normale, senza guerra, a quel punto sarebbe finito all'orfanotrofio. Separato dalla sorellina.
Con dei parenti più bastardi ci sarebbe finito anche prima.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 30 Set 2014, 00:29
Be' li hanno lasciati morire... se non sono bastardi...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Void - 30 Set 2014, 00:54
Non morire, ma lasciati liberi di andarsene per la propria strada, come voleva il protagonista. Se non ricordo male anche la zia non era tanto contenta, al momento della separazione.

L'alternativa?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 30 Set 2014, 01:35
Non è un comportamento normale che un tutore lasci andare via di casa due minorenni...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 30 Set 2014, 09:50
Ma poi senza contare che è proprio quella vecchia strega a dire
Spoiler (click to show/hide)
Cioè, fatti i caxxi tua no?! mi sembrava una cosa "abbastanza delicata"
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 30 Set 2014, 14:47
Murunna quanto dolore 'sto thread, avevo rimosso buona parte del film.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Void - 30 Set 2014, 21:14
Non è un comportamento normale che un tutore lasci andare via di casa due minorenni...
Questo è vero, in quella situazione lo tratta come se fosse un adulto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Void - 02 Ott 2014, 02:09
La mia rece strettamente tecnica del BR di Mononoke.
Occhio: contiene Pino Insegno.

http://www.amazon.it/review/ROOI6NJLOW06U/ref=cm_cr_rdp_perm?ie=UTF8&ASIN=B00K7TM76E
Comprato e rivisto. Grazie per la segnalazione. :)
Finalmente un finale tradotto come si deve, anche se comunque troppo rapido per i miei gusti.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Bilbo Baggins - 02 Ott 2014, 09:53
Rapido in che senso?

Comunque stupendo Mononoke, rivisto anche io recentemente, e rimasto estasiato come allora.

C'è da dire che secondo me il primo Miyazaki è molto meglio di quest'ultimo (post Città Incantata per capirsi) ma sicuramente va a gusti...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Void - 02 Ott 2014, 10:31
L'ultimissima parte: carrellata rapida dei personaggi con rapida frase ad effetto finale.
L'avrei preferita meno brusca, e la frase del monaco se la poteva risparmiare.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Bilbo Baggins - 02 Ott 2014, 10:36
Beh il Miya i finali un po' frettolosi o che sembrano mezzi monchi li ha sempre fatti, sopratutto nei primi lungometraggi.
Prendi Kiki's:
Spoiler (click to show/hide)
O Laputa:
Spoiler (click to show/hide)

Non che siano brutti, intendiamoci. E' solo che non è mai stato autore da finali lunghi (tipo Il Ritorno del Re...40 minuti  :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 02 Ott 2014, 12:01
Laputa penso sia il mio preferito, quando arrivano alla città è veramente magico
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Bilbo Baggins - 02 Ott 2014, 12:24
Laputa è quello che in assoluto è più simile a Conan.
A parte i protagonisti (praticamente uguali) pure la storia ha tantissimi punti di contatto...  :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Void - 02 Ott 2014, 17:13
Beh il Miya i finali un po' frettolosi o che sembrano mezzi monchi li ha sempre fatti, sopratutto nei primi lungometraggi.
Sì, non lo nego.
Sono comunque piccolezze rispetto alla meraviglia delle sue opere.

Laputa penso sia il mio preferito, quando arrivano alla città è veramente magico
Delle prime opere dello studio Ghibli è anche il mio preferito, a livello visivo è impressionante, mi spiace non averlo visto all'epoca.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 05 Ott 2014, 20:08
Uscite le date per le proiezioni della "principessa splendente". http://www.mangaforever.net/171199/la-principessa-splendente-di-takahata-e-studio-ghibli-la-data-di-uscita-al-cinema
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 05 Ott 2014, 22:56
http://www.geekissimo.com/2014/10/05/wallpaper-geek-100-wallpaper-studio-ghibli/
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 05 Ott 2014, 22:59
grazie di cuore :-*
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 05 Ott 2014, 23:03
Fortunatamente si possono scaricare tutti in un unico download.
Grazie di cuore: uno più bello dell'altro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 05 Ott 2014, 23:06
Fortunatamente si possono scaricare tutti in un unico download.

e come, di grazia? :-[

edit: me ne sono accorto ora, il primo link in fondo all'articolo ^^'
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 05 Ott 2014, 23:08
Cliccando su "download" ^^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 05 Ott 2014, 23:09
grazie di cuore :-*

apri il link su imgur e a destra premi download
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 10 Ott 2014, 14:08
http://www.everyeye.it/cinema/notizia/la-storia-della-principessa-splendente-trailer-locandina-e-sinossi-del-film-evento-targato-ghibli_205819
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 11 Ott 2014, 17:26
Salve!

Rifaccio una capatina su questi lidi per congratularmi sul bello scambio che avete intrattenuto su Hotaru no Haka (La tomba delle lucciole).

In particolare, gli interventi di Atchoo sono preziosi. Da quello che ha scritto, è palese come molte visioni e molto ragionare sul film abbiano fatto maturare in lui una visione molto, molto profonda del film.

Hotaru no Haka non è un film sulla guerra. Non lo dico io, eh. Lo dice Takahata Isao. In effetti si era sgolato, a dirlo. E' un film sul comportamento, sulla psicologia di un ragazzo: Seita.

Il punto è il comportamento di un ragazzo nel momento storico.

Takahata sostiene che il comportamento di Seita fosse anomalo per quegli anni: in tempi di guerra, il livello di pretenziosità, di "fare i capricci" è minimo. Si accetta quel che c'è, perché bisogna sopravvivere. Ma, sempre nelle parole di Takahata, Seita assomiglia molto ai ragazzi dei tardi anni '80, nati già nel benessere. In un dialogo con Nosaka Akiyuki, l'autore del racconto originale, si argomentava come la parola "mukatsuku" (come dire: "chemmerda", la usano i giovani per schifare/rifiutare qualcosa) non esistesse ai loro tempi. Takahata notava anche come, nel 1988, per tutto il pubblico giovane Seita fosse "poverino", per il pubblico anziano fosse "colpevole".

Credo che questo sia un film neorealista nel senso migiore del termine: ci fa riflettere sul comportamento e sulla psiche dell'uomo, mettendo in scena una tragedia umana, che è al tempo stesso apicale e banale. Seita diventa il simbolo di "un ragazzino in tempo di guerra", e ci fa pensare: "come ci si comportava allora? come mi comporterei io?"

Questo è Takahata Isao. :-)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Void - 11 Ott 2014, 20:08
Io faccio decisamente parte del pubblico anziano :yes:
E avrete anche capito che mi irrita la visione del pubblico ggiovane :evil:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Top Dogg - 11 Ott 2014, 23:18
La mia rece strettamente tecnica del BR di Mononoke.
Occhio: contiene Pino Insegno.

http://www.amazon.it/review/ROOI6NJLOW06U/ref=cm_cr_rdp_perm?ie=UTF8&ASIN=B00K7TM76E

Azz io posseggo la vecchia versione Dvd
vale tanto ? ^^'
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 12 Ott 2014, 14:54
http://www.movieforkids.it/news/i-capolavori-di-hayao-miyazaki-a-8-bit-guardate-la-gallery/16484/
(http://www.movieforkids.it/wp-content/gallery/studio-ghibli-a-8-bit/studio-ghibli-8bit.jpg)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 13 Ott 2014, 01:51
scopro che il bluray di Mononoke non e' mai arrivato. Grrrrrr
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 13 Ott 2014, 18:30
"Si alza il vento" in BR dal 2 dicembre!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 16 Ott 2014, 10:52
Ho iniziato a vedere "Conan, il ragazzo del futuro"..mi piace come è raccontato, seconda puntata bellissima con la digressione sul primo gruppo di scienziati.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Bilbo Baggins - 16 Ott 2014, 11:28
Ho iniziato a vedere "Conan, il ragazzo del futuro"..mi piace come è raccontato, seconda puntata bellissima con la digressione sul primo gruppo di scienziati.

Scusami, ma proprio non ci riesco a non farti la paternale: MA NON L'AVEVI MAI VISTO???  >:(

Cioè è senza se e senza ma la miglior cosa di Miyazaki tipo di sempre.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 16 Ott 2014, 12:21
eh oh, c'è una prima volta per tutto..ho un amica in palestra che sta' scoprendo adesso il cinema,le mancano delle robe assurde.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Turrican3 - 16 Ott 2014, 12:24
Faccio parte del club pur'io ahimè. :-\

Ma in Italia non esiste reperirlo (legalmente, manco a dirlo!) nuovo nevvero, tocca rivolgersi per forza all'estero?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 16 Ott 2014, 12:25
Faccio parte del club pur'io ahimè. :-\

Ma in Italia non esiste reperirlo (legalmente, manco a dirlo!) nuovo nevvero, tocca rivolgersi per forza all'estero?

avevo trovato un cofanetto a quasi 300€  :scared:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Bilbo Baggins - 16 Ott 2014, 12:32
Guardatelo ragazzi!!!
Conan è la cosa più bella mai fatta da Miyazaki secondo me.

Ci sono diversi modi di recuperarlo: sono state editate VHS e DVD.
Non so se a catalogo esistano ancora, ma scommetto che sui mercatini, subito o ebay si trovano.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Bilbo Baggins - 16 Ott 2014, 12:33
Tiè! (http://www.ebay.it/sch/i.html?_odkw=conan+ragazzo+del+futuro&_from=R40&_osacat=0&_from=R40&_trksid=p2045573.m570.l1313&_nkw=conan+ragazzo+del+futuro&_sacat=11232)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: lo zaffo - 16 Ott 2014, 13:48
Conan non è un prodotto Ghibli, ma è bellissimo e merita una visione.
Miyazaki Hayao non si è più cimentato in un prodotto complesso come una serie tv, un vero peccato.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Turrican3 - 16 Ott 2014, 13:48
Tiè! (http://www.ebay.it/sch/i.html?_odkw=conan+ragazzo+del+futuro&_from=R40&_osacat=0&_from=R40&_trksid=p2045573.m570.l1313&_nkw=conan+ragazzo+del+futuro&_sacat=11232)
avevo trovato un cofanetto a quasi 300€  :scared:

Argh, che cifre! :-\
Bon, lo metto in wishlist sperando di beccare qualche occasione... grazie del consiglio comunque. :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 16 Ott 2014, 13:54
Tiè! (http://www.ebay.it/sch/i.html?_odkw=conan+ragazzo+del+futuro&_from=R40&_osacat=0&_from=R40&_trksid=p2045573.m570.l1313&_nkw=conan+ragazzo+del+futuro&_sacat=11232)

Cercavo su Amazon UK qualcosa in inglese ma mi da solo i DVD italiani.  ???
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Turrican3 - 16 Ott 2014, 14:53
Ad esempio serie completa a poco meno di 900 (novecento) sterline... :scared:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 16 Ott 2014, 21:07
Bha senti, io di mettere soldi in tasca a sciacalli non ne vedo il motivo...Cioè è una serie di 35 anni fa, è stata fatta un riedizione qualche anno fa in dvd ma non si trova, quelli che la vendono sembra che c'hanno in mano la prima edizione della bibbia..ma fottetevi veramente.

Qui sul forum c'è il topic sul p2p&co. non mi sembra di bestemmiare in chiesa..io l'ho trovato in ita e con un sacco di fonti, tirato giu' velocemente. Per "pareggiare" mi sto facendo gli altri film dello studio in BR  :-[
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 17 Ott 2014, 00:20
Mirabassi howl: https://www.youtube.com/watch?v=h0t8Qs8fuw8#t=22

bellino prima che finisca nella solita impro jazz eguale ad altri milioni...  :tired:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Bilbo Baggins - 17 Ott 2014, 09:32
Bha senti, io di mettere soldi in tasca a sciacalli non ne vedo il motivo...Cioè è una serie di 35 anni fa, è stata fatta un riedizione qualche anno fa in dvd ma non si trova, quelli che la vendono sembra che c'hanno in mano la prima edizione della bibbia..ma fottetevi veramente.

Qui sul forum c'è il topic sul p2p&co. non mi sembra di bestemmiare in chiesa..io l'ho trovato in ita e con un sacco di fonti, tirato giu' velocemente. Per "pareggiare" mi sto facendo gli altri film dello studio in BR  :-[

Massì, vai in prestito dall'amico senza tanti patemi.  :yes:
Poi se ti piace davvero tanto (e non vedo come possa essere altrimenti) provi a recuperare i DVD originali (che non sapevo avessero acquistato un tale valore  :o)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Turrican3 - 20 Ott 2014, 14:18
Tendenzialmente sono un mezzo talebano anti-pirateria su tutti i fronti, non solo cinematografico (da ragazzino le cose erano mooooolto diverse, e c'era una bella ignoranza di fondo in materia), però in effetti quando ci sono delle oggettive difficoltà a reperire il materiale originale il mio integralismo si "allenta" un bel po'...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 20 Ott 2014, 15:48
Ma cazzo io ho sia Mononoke che Conan.
Chiaramente me li tengo.

I cofanetti di Conan sono numerati in effetti.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 20 Ott 2014, 16:40
Conan ho la prima edizione, con copertina marroncina

Vale qualcosa?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 03 Nov 2014, 13:37
Esce oggi al cinema "La principessa Splendente" di Takahata. A Grosseto la tengono 3 giorni, da lunedì a mercoledì. Ma vaffanculo. Penso di andare mercoledì.
Mi aspetto che sia artisticamente devastante ma anche un polpettone tremendo, speriamo di sbagliare sulla seconda.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Zel - 03 Nov 2014, 14:27
A Grosseto la tengono 3 giorni, da lunedì a mercoledì.

In tutta Italia, e' una precisa scelta di distribuzione
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 04 Nov 2014, 15:02
Qualche info su Totoro magari anche utile, i primi punti: https://www.youtube.com/watch?v=aGV5Jc6pi34#t=167
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: lo zaffo - 04 Nov 2014, 17:57
La principessa splendende spacca il cuore a tutti! Vista a Lucca.
Nella industriosa Modena ieri oggi e domani ore 17.30 ore 20.10. Comodi, comodi. :whistle:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 04 Nov 2014, 19:28
A Grosseto la tengono 3 giorni, da lunedì a mercoledì.

In tutta Italia, e' una precisa scelta di distribuzione

Visto oggi pomeriggio.
Spettacolo delle 15:30. 10€. Solo in sala.
E meno male, se c'era qualche mamma con qualche bambino (tra l'altro chi altri poteva andarci a quell'ora di martedì?) mi si sarrebbero suicidati davanti. Strana  scelta di disttribuzione 2 spettacoli solo pomeridiani (15:30, 18) lunedì martedì e mercoledì, mi sa che non hanno inquadrato molto il target.

Un commento: visivamente struggente, per tutto il film sono stato indeciso tra CAPOLAVOROH! e polpettoneeee. Ha i suoi bei momenti ma alla fine è piuttosto complesso e non ho capito quale messaggio realmente si volesse dare.
O più precisamente non ho capito per quale scopo
Spoiler (click to show/hide)
Devo ancoora metabolizzarlo ma vorrei avere qualche approfondimento da voi e da qualcuno che ne sa più di me anche della leggenda originale (lo do per scontato perché odora di leggenda tradizionale giapponese da 100 km)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 05 Nov 2014, 14:21
Da Unieuro ho visto tutti i Ghibli in Bluray a 9€.
Se non fossi povero avrei fatto incetta.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 06 Nov 2014, 07:36
Ieri sera al cinema la tipa sbaglia a fare il biglietto e me ne  accorgo solo quando inizia il film... Ovviamente oggi già sparito dalle sale..
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: MrSpritz - 06 Nov 2014, 09:23
Qui c'era solo a orari pessimi tipo 19:40 quindi nada.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: lozioste - 06 Nov 2014, 13:32
Visto pure io ieri, l'ho trovato un po' noiosetto a tratti.
Molto interessante il disegno, diciamo che Studio Ghibli può permetterselo, l'avessero fatto altri qualcuno storcerebbe facilmente il naso.

Spoiler (click to show/hide)

Ho letto la trama della storia popolare su wiki ed effettivamente è un po' diversa. Il senso sfugge un pochino anche a me, devo ammettere. Comunque oh, 6,60 euri, sala mezza vuota, tutto bene.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Belmont - 06 Nov 2014, 14:24
Visto anche io. Bello bello.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 08 Nov 2014, 09:22

Spoiler (click to show/hide)


Piaciuta tantissimo anche a me quella scena.
In molti punti del film mi dicevo ora decolla, ora decolla e in realtà poi non succede mai. Mi spego:
Spoiler (click to show/hide)

Comunque i tocchi di autore si notano, dalla scena di cui sopra al fatto che i servi di palazzo siano disegnati privi di volto quasi a significare che sono delle cose e non delle persone con una propria vita.


Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Azraeel - 10 Nov 2014, 16:06
Ragazzi, faccio una domanda che potrebbe costarmi il ban, ma preferisco correre il rischio e uscirne ad ogni modo arricchito, piuttosto che vivere dietro un solido muro di ignorantitudine.  :pray:

Vorre prendere o riprendere in BluRaggio qualche film dello studio e/o del Miya, e sono un po indeciso e leggermente confuso dal vostro modo molto didascalido di chiamare i nomi, spesso in inglese, spesso col nome originale ecc, mentre molti io li conosco iGNIOrantemente in itaGLIano  ???

Cosa mi consigliate di recuperare in maniera prioritaria? Li ho visti anni fa, sottotitolati per lo più, di alcuni ho solo vaghi ricordi, quelli più recenti non li ho nemmeno visti...  :hurt:
Piano piano li vorrei, non dico tutti, ma quasi, recuperarli e metterli nella libreria.
Ho già ripreso Totoro e Laputa, due tra i miei favoriti, sicuramente il prossimo sarà Porco Rosso... poi?

Città Incantata? Kiki? Una tomba per le lucciole merita anche se non è di Miya?

Insomma, si accettano consigli da voi più ferrati, possibilmente anche col titolo italiano che il jappo non lo sciroppo affatto, so contare fino a 10 però!

Grazie! :-*
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 10 Nov 2014, 16:44
Ognuno ha i suoi gusti personali. ^^

Quindi ti rispondo secondo i miei. In primis, preferisco Takahata Isao a Miyazaki Hayao, per esempio.

In secundis, parlando di Miyazaki Hayao, trovo che al momento le cose che più mi piacciono della sua produzione siano:

- Mononoke Hime [La principessa spettro, pubblicato in Italia con il titolo de "Principessa Mononoke"]

che è a mio dire l'unica opera davvero "matura" del regista.

- Majo no Takkyuubin [Le consegne espresse della strega, pubblicato in Italia con il titolo di "Kiki consegne a domicilio"]

che è altresì un'opera molto matura, ma non basata su un soggetto di Miyasan, e

- Kaze no Tani no Nausicaä [Nausicaä della Valle del Vento]

opera giovanile davvero spendente dell'autore, purtroppo ancora inedita in italiano.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Belmont - 10 Nov 2014, 16:45
Con lo Studio Ghibli vai sul sicuro, qualunque film tu scelga non sbagli.

L'unica eccezione è rappresentata da "Il Castello errante di Howl" (Howl's moving castle; Hauru no ugoku shiro) che è AMPIAMENTE sotto la media. Sceneggiatura confusa, ritmo altalenante, meno elegante di altri anche nell'estetica. Per cui questo, fossi in te, non lo inserirei nelle priorità.

Fossi in te, poi, darei la priorità ai film dei Maestri Miyazaki e Takahata, lasciando per un secondo momento quelli degli altri registi (Goro Miyazaki, Hiromasa Yoneyabashi). Anche qui c'è un'eccezione, cioè "I sospiri del mio cuore"  (Wisper of the heart; Mimi o sumaseba) di Yoshifumi Kondo che secondo me merita TANTISSIMO.

Ah, dimenticavo! Anche se sono "pre-Ghibli", "Lupin III e il Castello di Cagliostro" e la serie animata "Conan il ragazzo del futuro" sono dei must!

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Azraeel - 10 Nov 2014, 17:11
Ovviamente Lupin è già mio, mi piaceva un sacco da piccolo, lo guardavo con mio papà!  :-[
Grazie mille ragazzi, cerco di allinearmi quanto prima.

Tra le altre cose vedo che Howl è decisamente uno dei meno piaciuti da voi tutti, quindi sono traquillo, melo fece vedere la mia ragazza qualche annetto fa e mi è piaciuto un botto pure lui, quindi sono "in una botte de fero" e vado sereno con tutto.

Porco Rosso non so perche, ma mi piace da morire, lo trovo meraviglioso.
Ma poi spesso questi "nemici" poi così nemici non sono, come i pirati di Laputa... bho la trovo una cosa bellissima, nessuno è bianco o nero, a parte qualcuno di specifico.

Poi l'arte visiva è assolutamente splendida, i disegni sono sontuosi *_*
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Azraeel - 10 Nov 2014, 20:48
Stavo cercando La sparizione di Chihiro e Sen, che è la nuova versione ridoppiata, ma non la trovo!!  :cry: :cry:

Non voglio prendere "La città Incantata" anche se il titolo mi piace lo stesso  :-[
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 10 Nov 2014, 22:19
Il titolo non è cambiato, in Italia si intitola sempre "La città incantata".

Se puoi, ti consiglio il BluRay, che non è velocizzato e specie sull'extra ha sottotitoli migliori (graficamente parlando). :-)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gaissel - 10 Nov 2014, 22:25
Se vuoi farti un bel regalo e non sei di quelli che hanno problemi con la lettura a schermo, puoi scoprire quanto sia bello calarsi in un mondo così affascinante e raffinato nella sua lingua originale.
Ma anche se lo sei: io ho cominciato con miyazaki e non ho più smesso :)

Per i suggerimenti sottoscrivo in toto il consiglio di Belmont, con l'aggiunta di Arrietty che è delizioso.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 11 Nov 2014, 10:01
Con lo Studio Ghibli vai sul sicuro, qualunque film tu scelga non sbagli.

L'unica eccezione è rappresentata da "Il Castello errante di Howl" (Howl's moving castle; Hauru no ugoku shiro) che è AMPIAMENTE sotto la media. Sceneggiatura confusa, ritmo altalenante, meno elegante di altri anche nell'estetica. Per cui questo, fossi in te, non lo inserirei nelle priorità.

Fossi in te, poi, darei la priorità ai film dei Maestri Miyazaki e Takahata, lasciando per un secondo momento quelli degli altri registi (Goro Miyazaki, Hiromasa Yoneyabashi). Anche qui c'è un'eccezione, cioè "I sospiri del mio cuore"  (Wisper of the heart; Mimi o sumaseba) di Yoshifumi Kondo che secondo me merita TANTISSIMO.

Ah, dimenticavo! Anche se sono "pre-Ghibli", "Lupin III e il Castello di Cagliostro" e la serie animata "Conan il ragazzo del futuro" sono dei must!

Non sono assolutamente d'accordo con te per quanto riguarda il Castello Errante che è forse di più semplice lettura, meno criptico degli altri ma a me è piaciuto moltissimo.
Ti quotissimo invece per i Sospiri e Lupin che ho rivalutato potentemente di recente.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Belmont - 11 Nov 2014, 11:20
è forse di più semplice lettura, meno criptico degli altri

Figurati, per me è il contrario. L'ho rivisto proprio qualche giorno fa ed ha una sceneggiatura talmente confusa che non si capisce affatto dove voglia andare a parare.
E' probabilmente l'unico film Ghibli che ritengo "solo discreto".
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Azraeel - 11 Nov 2014, 11:58
Per quello che riguarda La città incantata ho visto che la nuova versione, con il doppiaggio a cura di Cannarsi, era solo sottotitolato, quindi ho erroneamente dedotto che avessero mantenuto anche il titolo per la nuova versione ridoppiata, distribuita da LR.

Vorrei la versione più recente per ovvi motivi di coerenza con quanto previsto in sede originale, che le modifiche italiane spesso son qualcosa di agghiacciante se non aggiacchiante.

Grazie ancora a tutti per i preziosi consigli, ovviamente prenderò solo i BluRaggio per motivi puramente teNNici, penso che non abbandonerò tale supporto per molto tempo, e suppongo altresì che anche sui nuovi 4K, quando salterò fra molti anni, le versioni BR si vedranno sempre bene, visto il fullhd.
Cosa diversa per i DVD su pannelli FullHD, dove spesso sgranano ecc.

Insomma i BR secondo me rappresentato un buon investimento qualitativo sul lungo periodo.
Poi sti film non sfigurano nemmeno in VHS, e questo è un conto, ma meglio si vedono piu gioisco per i meravigliosi sfondi, che sono quanto di più bello si veda in circolazione, per i miei gusti.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 11 Nov 2014, 12:23
Sì, la nuova versione con il nuovo doppiaggio de "Sen to Chihiro no Kamikakushi" è pubblicata in Italia sempre con il titolo de "La città incantata".

Per Lucca Comics era uscito il DVD. Forse ora è già uscito anche il BD. :-)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 11 Nov 2014, 16:44
https://www.animenewsnetwork.com/news/2014-11-10/hayao-miyazaki-honorary-oscar-acceptance-speech-streamed/.80873
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: SixelAlexiS - 13 Nov 2014, 13:05
MIYAZAKI E STUDIO GHIBLI: CALA DEFINITIVAMENTE IL SIPARIO (http://it.ign.com/la-storia-della-principessa-splendente/89211/news/miyazaki-e-studio-ghibli-cala-definitivamente-il-s)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 13 Nov 2014, 19:45
Che tristezza.
Non so voi ma io la nuova animazione in computergrafica più che altro la sopporto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 14 Nov 2014, 14:35
L'unica eccezione è rappresentata da "Il Castello errante di Howl" (Howl's moving castle; Hauru no ugoku shiro) che è AMPIAMENTE sotto la media. Sceneggiatura confusa, ritmo altalenante, meno elegante di altri anche nell'estetica. Per cui questo, fossi in te, non lo inserirei nelle priorità.
Posso concordare sulla sceneggiatura, che è sicuramente un po' confusa e con un'accelerazione forzata nel finale, ma esteticamente (e probabilmente anche musicalmente) per me rimane una delle punte di diamante dello studio. Non c'è uno sfondo che non mi tolga letteralmente il fiato.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Xibal - 14 Nov 2014, 14:59
Figurati, per me è il contrario. L'ho rivisto proprio qualche giorno fa ed ha una sceneggiatura talmente confusa che non si capisce affatto dove voglia andare a parare.
E' probabilmente l'unico film Ghibli che ritengo "solo discreto".
E' sicuramente il più ricco di riferimenti ad un certo tipo di tradizione occidentale anche esoterica, non ritengo sia confuso, sicuramente è più "difficile" se non si conosce un pò la materia.
Per l'abilità con cui è riuscito a fondere le sue tematiche cardine con altre trovo che sia uno dei migliori, musiche comprese (e già in titoli come "The boy who accepted the star" o "Cave of Mind" si nota la forza di certi influssi).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gold_E - 14 Nov 2014, 15:54
Anche a me il Castello errante è  piaciuto molto, ma imho Mononoke e La città incantata vincono su tutti.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Bilbo Baggins - 14 Nov 2014, 16:27
Totoro signori...TOTORO!!

Comunque mi spiace per lo Studio Ghibli, anche se preferisco che le cose finiscano in bellezza, piuttosto che vengano trascinate o ereditate (il riferimento è voluto) da chi non ha le capacità di portarne avanti creatività, originalità e bellezza.

Lo Studio Ghibli *E'* Hayao Miyazaki, con buona pace di tutti gli altri (sopratutto Takahata, che ha fatto cose splendide). Con il suo ritiro, forse è addirittura preferibile chiuda, lasciando di sè un ricordo immacolato. Magari dalle sue ceneri potrebbe rinascere qualcosa di nuovo, un collettivo di giovani autori meno legati all'animazione tradizionale e più alle nuove tecnologie. Tanto l'importante saranno sempre le storie, e se mancano quelle, che siano fatti a mano o con Maya poco importa...
 
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ivan F. - 15 Nov 2014, 19:44
http://www.geekissimo.com/2014/10/05/wallpaper-geek-100-wallpaper-studio-ghibli/
Non riesco a scaricarli da imgur: mi risponde che l'archivio è molto grande e... mi faranno sapere.

Qualcuno conosce un altro posto dove scaricarli o, comunque, ha modo di condividerli?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 16 Nov 2014, 12:58
Se li ho ancora, te li giro con wetransfert.
Ti faccio sapere.
Hai pm.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Floyd - 16 Nov 2014, 13:55
+1 per Howl moving castle al netto dei difetti.

Ma nessuno la sta guardando la nuova serie tv ? Molto classica e simpatica, peccato per la CG.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 16 Nov 2014, 13:56
http://www.geekissimo.com/2014/10/05/wallpaper-geek-100-wallpaper-studio-ghibli/
Non riesco a scaricarli da imgur: mi risponde che l'archivio è molto grande e... mi faranno sapere.

Qualcuno conosce un altro posto dove scaricarli o, comunque, ha modo di condividerli?

Ma grazie tante per il link! Qualcosa di bello sono riuscito a scaricare!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 27 Nov 2014, 16:26
http://www.amazon.co.uk/Hayao-Miyazaki-Box-Set-Blu-ray/dp/B00M482XWE/ref=sr_1_1?s=dvd&ie=UTF8&qid=1417101894&sr=1-1
Fatelo anche in italiano, please!!!!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Azraeel - 27 Nov 2014, 16:29
Bellissimo il cofanetto!
Ho visto domenica mattina La città Incantata.
Stupendissimo. Mi piace davvero un casino.
I jappo son davvero strani, hanno una sensibilità e una poetica tutta loro.
Sta povera Sen che chiede insistentemente, ma con rispetto e cortesia, un lavoro alla strega che ha appena maledetto i suoi genitori. Staniante. Il momento del "sei il fiume" è da lucciconi.

Effetto rivedere Mononoke DOPO aver visto Ju-on e rendersi conto che si, i Jappo son fissati coi Rancore  :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 27 Nov 2014, 16:54
http://www.amazon.co.uk/Hayao-Miyazaki-Box-Set-Blu-ray/dp/B00M482XWE/ref=sr_1_1?s=dvd&ie=UTF8&qid=1417101894&sr=1-1
Fatelo anche in italiano, please!!!!

Ma non me li mettete questi link! Ora mi tocca spendere £180. Vi odio!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: lo zaffo - 28 Nov 2014, 02:30
+1 Howl ... ma tutta la vita, che poi ho le spalle coperte da Wis e Floyd

no peccato che non seguo la nuova serie Ghibli, sicuramente merita, ad esempio dato che ci lavora quel genio di Kondou Katsuya, ma non solo ...

non dobbiamo piangere la fine dell'animazione matita + fotogramma, per uno Studio Ghibli che si arena, per uno Studio Gainax che sbiadisce, un piccolo studio trigger ci prova a fare le sue cose ... ma kill la kill l'ho visto solo io?!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 28 Nov 2014, 10:13
http://www.amazon.co.uk/Hayao-Miyazaki-Box-Set-Blu-ray/dp/B00M482XWE/ref=sr_1_1?s=dvd&ie=UTF8&qid=1417101894&sr=1-1
Fatelo anche in italiano, please!!!!

Ma non me li mettete questi link! Ora mi tocca spendere £180. Vi odio!
Mi dispiace iKenny  :D la mia era solo un' invocazione a "Internet" per una versione italiana... Forza Lucky Red!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 28 Nov 2014, 17:44
http://www.amazon.co.uk/Hayao-Miyazaki-Box-Set-Blu-ray/dp/B00M482XWE/ref=sr_1_1?s=dvd&ie=UTF8&qid=1417101894&sr=1-1
Fatelo anche in italiano, please!!!!

Ma non me li mettete questi link! Ora mi tocca spendere £180. Vi odio!
Mi dispiace iKenny  :D la mia era solo un' invocazione a "Internet" per una versione italiana... Forza Lucky Red!

Eh troppo facile. Ora me lo devi regalare te il cofanetto!  :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 28 Nov 2014, 17:47
qui ne mancano ancora, nausicaa e wind rises
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: AXW - 28 Nov 2014, 17:56
Shito sta per annunciare il prossimo film che uscirà in italiano.
Per ora ha aperto un enigmatico thread: http://www.studioghibli.org/forum/viewtopic.php?f=21&t=3808
e credo abbia lasciato un altro indizio in questo post: http://www.studioghibli.org/forum/viewtopic.php?p=76029#p76029

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: AXW - 09 Dic 2014, 18:16
Vabbè, sta lavorando alla riedizione de La tomba per le lucciole, che verrà distribuito ancora da Yamato. A sti punti spero possa lavorare anche a "Il Castello di Cagliostro", nessuno dei 3 doppiaggi italiani rende giustizia al film.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 22 Dic 2014, 12:08
Visto Si alza il vento.

Potrebbe, se fossi io il giudice, vincere tutti i premi di tutti i festival del pianeta.
Detto questo, per tutto il tempo ho pensato 'sì bello macchepalle!'

Chiaramente alla fine ho pianto e mentre facevo la review a mi moje, che comunque l'ha visto con me, piangevo.

Nel disco c'è la conferenza stampa 'di fine lavori'.
Non ho capito se era una cosa seria o tipo uno sketch comico, ma i giappi sono così pe davero? O_o
O forse è Miyasan che è un comico nato.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 22 Dic 2014, 13:31
Annunciato l'ultimo blu-ray in Giappone, uscita 18 marzo. Poi dovrebbe essere finita, collezione fine di mondo ma ci compravo un paese del terzo mondo.
http://www.amazon.co.jp/gp/product/B00QWMUGY0?psc=1&redirect=true&ref_=oh_aui_detailpage_o00_s00

(http://ecx.images-amazon.com/images/I/41rztti-4yL.jpg)

Invece ho finito di vedere Conan (per la prima volta sì) ed è adorabile anche a tanti anni di distanza. Il doppiaggio era quello del 2007 e per quello che ho potuto verificare su youtube, decisamente molto meglio dell'originale.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 22 Dic 2014, 13:55
Quanto sono sono splendide queste copertine... :-[
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Melchio - 25 Dic 2014, 12:08
Ringraziamo la sorella

(http://tapatalk.imageshack.com/v2/14/12/25/238b3e342a5a0c026282e9abe257b58c.jpg)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 25 Dic 2014, 19:42
Visto ieri Kiki, stupendo!
Tra i minori cosa mi consigliate?
Pensavo a Whisper of the Heart.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 25 Dic 2014, 20:10
kiki mi ha lasciato indifferente. Totalmente.
Probabilmente il bambino che c'è in me è morto. :(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: _LordByron_ - 25 Dic 2014, 20:17
Visto ieri Kiki, stupendo!
Tra i minori cosa mi consigliate?
Pensavo a Whisper of the Heart.
"Minori"?

 :no:

Non ci siamo proprio, kiki è forse il mio preferito e sospiri del mio cuore spacca di brutto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 25 Dic 2014, 20:31
Visto ieri Kiki, stupendo!
Tra i minori cosa mi consigliate?
Pensavo a Whisper of the Heart.
"Minori"?

 :no:

Non ci siamo proprio, kiki è forse il mio preferito e sospiri del mio cuore spacca di brutto.

Non ho detto che Kiki e' minore. Tra quelli importanti Kiki e' l'unico che mi mancava e l'ho visto ieri notte.
Ora volevo iniziare con quelli meno famosi e chiedevo un consiglio.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: _LordByron_ - 25 Dic 2014, 21:03
Visto ieri Kiki, stupendo!
Tra i minori cosa mi consigliate?
Pensavo a Whisper of the Heart.
"Minori"?

 :no:

Non ci siamo proprio, kiki è forse il mio preferito e sospiri del mio cuore spacca di brutto.

Non ho detto che Kiki e' minore. Tra quelli importanti Kiki e' l'unico che mi mancava e l'ho visto ieri notte.
Ora volevo iniziare con quelli meno famosi e chiedevo un consiglio.

ok, allora

Tra i minori cosa mi consigliate?
Pensavo a Whisper of the Heart.

I sospiri del mio cuore come "minori" ?? 

 :no: :no: :no:

Naked moNstro  :no:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 25 Dic 2014, 21:39
I sospiri del mio cuore come "minori" ?? 
 :no: :no: :no:

Beh dai i più famosi dello Studio sono quelli di Miyazaki Hayao e Grave Of The Fireflies.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 26 Dic 2014, 01:03
Informazioni sparse per gli interessati:

-curiosamente, molti in Italia considerano Kiki (Majo no Takkyuubin) unod ei film 'minori' di Miyazaki. In realtà, fu il primo grande successo dello Studio Ghibli, quello che permise la realizzazione del sogno socialista di Miyasan: assumere gli animatori. Fino al successo di Kiki, molti in Giappone pensavano che Miyazaki di ome facesse "Shun", dato che quella è la lettura più usuale del kanji di "Hayao".

-Nausicaä era stato un grande successo. Laputa meno di Nausicaä. Totoro e Hotaru no Haka, usciti in "proiezione abbinata" (un biglietto, due film proiettatti di fila) si ripagarono al cinema il costo di uno solo dei due.

-Inoltre, Hotaru no Haka uscì al cinema incompleto. Takahata era come sempre in ritardo. Una scena non era stata ancora animata, e misero i disegni preparatori. Ci fu uno scandalo e si pensava che non avrebbero mai più prodotto un film a Takahata.

^^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 26 Dic 2014, 01:06
kiki mi ha lasciato indifferente. Totalmente.
Probabilmente il bambino che c'è in me è morto. :(

Naaa, fa un pò cagare, e forse a 8 anni mi sarebbe piaciuto. Forse. Non ne sono sicuro, troppo sempliciotto e favoletta inutile peggio di Ponyo (che almeno aveva qualche personaggio puccettoso).

Perchè poi arriva un Big Hero 6 e ti commuovi e gasi come un bimbo. Non si tratta quindi di bambino morto ma di qualità dei film che vediamo. :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 26 Dic 2014, 01:32
Kiki è una storia per bambine/ragazzine quattordicenni. ^^

Miyazaki lo realizzò con questo intento. E' la storia del "crescere significa trovare il proprio ruolo nella società adulta e produttiva, imparando a mettere a frutto i propri talenti".

Kiki volava per gioco, senza neppure pensarci. Uscita dall'alveolo familiare, dove era coccolata e viziata, si trova sola in una città che non ha alcun riguardo per lei. Questo la manda in crisi. Dover fare per lavoro quello che era il suo trastullo d'infanzia (volare) le fa perdere l'ispirazione, la voglia di farlo. Eventualmente, sarà la forte necessità a scrollarla da questo torpore, portandola alla crescita.

Si tratta di un romanzo di formazione per bambine. Si vede che non è un soggetto di Miyazaki: Kiki è la ragazzina più realistica che Miyasan abbia mai animato, con le sue depressioni, le sue paturnie, le sue antipatie. Non è una idol pura e su un piedistallo. A dispetto dell'elemento "magia", Majo no Takkyuubin è il film più "realistico" che Miyasan abbia mai realizzato.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 26 Dic 2014, 01:46
Appunto, ancora più inutile della favoletta per bimbi, che delle paturnie di un'anonima streghetta non è che importa più di tanto. :)
Poi che sia il più realistico non saprei dire, l'ultimo, il pallosissimo Si alza il vento, mi pare molto più realistico, per come la intendo io, dalla storia ai personaggi agli eventi narrati.
I film Ghibli li preferisco di gran lunga quando sono film "magici" piuttosto che favolette o film pseudo seri. Non a caso Città Incantata, Mononoke e Owl sono irragiungibili, per ora. :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 26 Dic 2014, 02:02
Perchè poi arriva un Big Hero 6 e ti commuovi e gasi come un bimbo. Non si tratta quindi di bambino morto ma di qualità dei film che vediamo. :)

Nel tuo caso credo si tratti più semplicemente di incapacità fisica di indovinarne una pure per sbaglio.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 26 Dic 2014, 02:08
Felice di sbagliarmi allora. :yes: :yes: :yes:
Anche perchè non c'è un solo elemento su 2000 in cui BH6 non è superiore a Kiki. ^___^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 26 Dic 2014, 10:55
Felice di sbagliarmi allora. :yes: :yes: :yes:
Anche perchè non c'è un solo elemento su 2000 in cui BH6 non è superiore a Kiki. ^___^

O mamma mia...proprio ieri ho scritto bene di Big Hero, ma questa proprio non si può sentire. Se fossi in Devil cercherei di approfondire un pò più il discorso (di capire la qualità) tramite altri confronti e visioni di film. Non si può dire che tanta poesia (io ricordo sempre di Kiki il momento di frustrazione e commozione quando la nipotina, la cui nonna che ha preparato il dolce in fretta e furia, lo mette da parte indifferente al gesto di affetto) insieme a un film con un ritmo perfetto, "fa un pò cagare".  :no: :no: ??? :(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 26 Dic 2014, 11:12
E cosa c'è da approfondire?
Kiki è una favoletta abbastanza noiosa su una streghetta che va in giro a fare le consegne, se sta crescendo e scoprendo la pubertà come diceva sopra Shito, beh, è in effetti una cosa che può interessare solo alle quattordicenni. Ha un ritmo lento e se non ricordo male è anche recitato in un'improbabile prosa.
Bh6 è un film che ha un ritmo pazzesco, una storia semplice ma che funziona, personaggi che ti prendono dalla prima scena all'ultima, sia i due protagonisti (il pupazzo fantastico) che tutti i comprimari, trasmette emozioni, tratta di un tema (il solito) della perdita di una persona cara, con delicatezza senza essere pedante, dell'amicizia, è divertente, visivamente spettacolare, con alcune immagini da farci screensever e desktop o poster.
E' un insieme perfetto di tante piccole cose, e nel complesso uno dei migliori film d'animazione in assoluto. Quindi sì, non c'è proprio paragone con l'anonimo Kiki, purtroppo per la streghetta.

Ma il primo intervento non era per metterli a confronto, quanto per dire a Naked che non è il suo bambino interiore ad essere morto, dipende solo dal film che si vede, se si vedrà Bh6 sicuro resterà estasiato, come per Interstellar (con il quale tra l'altro il film condivide una sequenza, più o meno). ^___^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 26 Dic 2014, 11:16
Secondo me i due film non si possono mettere a confronto. Troppo diversi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 26 Dic 2014, 11:16
Infatti il mio intento non era quello, era un altro e l'ho specificato.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 26 Dic 2014, 11:18
:no: :no: ??? :(

Mettersi a parlare di film con Devil e' il vero errore di fondo.  :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 26 Dic 2014, 11:33
Credo che il punto focale non sia rintracciare la bontà obiettiva di uno, o due, o mille film, quanto accettare pacificamente che ci sono film diversi e persone diverse.

Devil May Cry parla schiettamente di 'ritmo serrato' di un film come di un valore. Il che è legittimo, se a lui piacciono i film con un ritmo narrativo serrato. Film d'avventura, film di intrattenimento che ti vogliono appassionare con una fabula e un intreccio dal grande mordente. Suppongo allora che, tra i film di Miyazaki Hayao, lui dovrebbe gradire Laputa.

Tutto rimanda a "cosa cerchiamo in un film"?

Ognuno avrà la sua risposta. Molte persone, credo oggi come oggi davvero la maggioranza, cercano in un film un certo tipo di 'divertimento', di 'intrattenimento' che assomiglia quasi a un frastuono narrativo. Si devono vedere tante cose, una di fila all'altra,d evono succedere tante cose e basta, con colpi di scena, scena spettacolari e simili. Più o meno come un giro in giostra, meglio se la giostra è grande e roboante.

Personalmente, e ripeto personalmente, a me questi film non interessano. Ovvero, non trovo alcun senso e non provo alcun piacere nel vedere un film per 'vedere come va a finire', e neppure per la magnificenza/spettacolarità delle immagini. Perché per me queste sono tutte cose vuote.

Ciò che cerco in un film sono spunti di riflessione. Ciò che cerco in un film, o meglio in qualsiasi tipo di finzione, è un pensiero che il regista, l'autore, voglia comunicarmi e sul quale io possa riflettere.

Ma questo non vuol dire che tutte le persone siano come me, anzi sono quasi del tutto certo che questo sia il modo di vedere la finzione della maggioranza, oggi come oggi: è la postmodernità. La postmodernità non vuole consumatori pensanti. La postmodernità vuole consumatori storditi. La riflessione non va bene. Il pensiero non va bene. La sedazione, sì, quella va bene. Ma non fa per me.

Per esempio, Laputa è il film di Miyazaki che mi piace di meno in assoluto. Perché è un film fatto "per bambini di quarta elementare" (è scritto chiaro e tondo nel progetto originale del film), ed è fatto per essere semplice, ingenuo e avventuroso. C'è una sola, singola frase che salva il film da una quasi totale irrilevanza. ^^;

Kiki è ben diverso.

Non so se qualcuno di voi abbia mai provato a dover tramutare in "lavoro" una "passione d'infanzia". A me è capitato. E mi è anche capitato di sentire che la mia passione d'infanzia, contaminata dalla mediocrità e dalla meschinità e dalle necessità della vita adulta, venisse in qualche modo deprecata sino al punto che non avevo più alcuna voglia di praticarla.

Kiki (il film) non parla delle paturnie di Kiki (la fanciullina): parla della sua crescita.

Lo ritengo un film prezioso.

Vi incollo di seguito la traduzione del progetto originale del film, scritto da Miyazaki Hayao. Il tema principale, attualissimo, è quello della libertà e della dipendenza emotiva dei giovani.

Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 26 Dic 2014, 11:43
Applausi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 26 Dic 2014, 11:43
Ma io non giudico un film solo in base al ritmo, capiamoci. Può anche essere lentissimo, ma interessante uguale.
Kiki non è manco lento, è solo noioso e abbastanza piatto. E lei come personaggio non mi ha detto nulla, giusto un pò il micetto era carino.
Owl stesso lo ricordo abbastanza lento ma mi piacque molto.
Si alza il vento invece è un capolavoro della duepallaggine, riesce ad unire tutto in una sola cosa: storia noiosa, personaggi insulsi ed eventi dall'inutile all'improbabile. :D
Laputa mi manca ancora, per la cronaca.

Ancora una volta: non paragonavo i due film, molto diversi tra loro, io rincuoravo solo Naked per il suo non essersi emozionato davanti a Kiki, dicendogli che in giro ci sono pellicole in cui il suo bambino sprizzerà cmq di gioia senza problemi.  :yes: :yes: :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 26 Dic 2014, 11:46
Be' ma Si alza il vento sicuramente non è un film per bimbi.
Se naked si è annoiato con Kiki ci può stare, ma non credo che una bimba si annoierebbe.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 26 Dic 2014, 12:03
Ma dipende, mica un film per bimbi deve per forza annoiare.
Molti Pixar partono come film per bimbi ma sono fighi anche per adulti.
Mia sorella, a 15 anni sí, si é annoiata con kiki. ^___^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 26 Dic 2014, 12:13
Infatti, io a 30 anni non mi sono annoiato per niente :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 26 Dic 2014, 12:19
:no: :no: ??? :(

Mettersi a parlare di film con Devil e' il vero errore di fondo.  :D
Beh, considerando i commenti successivi forse sì.  :(
Applaudo anch'io al commento di Shito, aggiungendo di mio che sì, ognuno può avere i proprio in gusti riguardo a qualsiasi forma espressiva, ma, lo dico da storico dell'arte, ogni linguaggio ha le sue componenti che possono essere analizzate in relazione al risultato, e che quindi possono avere valore o meno. Quindi, ecco, se devo dare un giudizio su qualcosa posso dire "a me è piaciuto o no", ma non posso considerarlo un giudizio "finito", perchè se ci spostiamo ad un analisi di quell'opera tramite le componenti che la costituiscono allora lì possiamo avvicinarci ad un giudizio più "oggettivo".
Esempio banale: Devil: "non mi piace la Cappella Sistina." Ok Devil, non ti piace, ma è un capolavoro dell'arte perchè...
 ;)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: _LordByron_ - 26 Dic 2014, 14:00
Felice di sbagliarmi allora. :yes: :yes: :yes:
Anche perchè non c'è un solo elemento su 2000 in cui BH6 non è superiore a Kiki. ^___^
Questi assiomi affiancati al fatto che "kiki fa cacare" mi ferisce alquanto.

Ma parlo seriamente :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Shito - 26 Dic 2014, 15:01
Credo che sia in topic, dato il titolo di questo thread, parlare de "i miei film Ghibli preferiti". Non si tratta, chiaramente, di una lista che voglia avere la presunzione di porsi come null'altro che un'insieme di preferenze personali. Però tenterò di motivare stringatamente le mie preferenze, perché le motivazioni dei nostri gusti spesso possono essere di spunto per il nostro prossimo. :-)

C'è anche da dire che le mie preferenze in merito ai film dello Studio Ghibli (e non solo), sono cambiate nel corso del tempo, e sono certo cambieranno ancora. Suppongo sia una questione di crescita interiore dello spettatore.

Dunque:

1) Nausicaä della Valle del Vento
E' un film che amo molto. E' un film "di avventura", in qualche modo, ed è rivolto a un pubblico di adolescenti - con tematiche drammatiche quali la Terra in un epoca post-cataclismica, il destino della nostra specie, guerra tra poveri disperati per la sopravvivenza su un pianta divenuto ostile. Quello che è stato uno dei tempi ricorrenti del "Miyasan giovane", ovvero un certo tipo di apologia di socialismo bucolico contro il malvagio imperialismo industriale e tecnocratico, trova qui forse la sua espressione migliore. E' un film perfetto per i suoi tempi (in Giappone, nel 1984, si era in pieno "anime boom") e infatti fu un grande successo, una pietra miliare. E' un film molto influenzato dagli interessi giovanili di Miyazaki Hayao, e in primis dai primi tre libri di Earthsea/Terramare di Ursuka K. LeGuin. Vi è una componente di natura mistico-indiana, anche, perché in quel periodo Miyasan aveva molto interesse diciamo etnologico (cfr: "Shna no Tabi" - Il viaggio di Shuna, e ancora prima il breve manga "Sabaku no Tami" - La stirpe del deserto, influenzato dal manga "Sabaku no Daimaou", che Miyasan dichiara di aver amato ancor più dei manga di Tezuka).

In definitiva, Nausicaä della Valle del Vento è un film avvincente ed emozionate, con una protagonista straordinaria, confezionato magistralmente da uno spirito giovanile per gli spiriti giovanili. Porta con sé punti di riflessione per nulla banali, e non fallisce mai nello strizzare l'occhio a quella parte del mio animo che ha albergato a lungo in me.

Quello che si dice un classico, insomma. Resta sempre tra i miei preferitissimi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Panda Vassili - 26 Dic 2014, 15:15
Nel tuo caso credo si tratti più semplicemente di incapacità fisica di indovinarne una pure per sbaglio.

eppure anche l'orologio rotto segna l'ora giusta due volte al giorno.  :suspious:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 26 Dic 2014, 15:39
Inopportuno come sempre, meno male che certe cose non cambiano mai.  ???


Felice di sbagliarmi allora. :yes: :yes: :yes:
Anche perchè non c'è un solo elemento su 2000 in cui BH6 non è superiore a Kiki. ^___^
Questi assiomi affiancati al fatto che "kiki fa cacare" mi ferisce alquanto.

Ma parlo seriamente :)

Purtroppo Byron, certi film fanno questo effetto, pazienza. :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 27 Dic 2014, 01:12
Applausi.

Applausi veramente. Bravo Shito.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Raiden - 27 Dic 2014, 10:38
http://www.amazon.co.uk/Hayao-Miyazaki-Box-Set-Blu-ray/dp/B00M482XWE/ref=sr_1_1?s=dvd&ie=UTF8&qid=1417101894&sr=1-1
Fatelo anche in italiano, please!!!!
:cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 27 Dic 2014, 13:13
Raiden, facciamo appello a Shito e Lucky red quando sarà conclusa la fase di riedizioni dei film di Miyazaki.  :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 27 Dic 2014, 20:33
eppure anche l'orologio rotto segna l'ora giusta due volte al giorno.  :suspious:

Parlare di cinema con l'orologio rotto è un sacco meglio di farlo con Devil.

Comunque ho visto la Principessa Splendente ed è uno dei miei preferiti in assoluto. Ne avevo sentito parlare come di una palla assurda ma non lo è affatto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 27 Dic 2014, 21:34
Scusa Vito, potresti dirmi in pm dove l'hai visto? (se non al cinema ovviamente)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 27 Dic 2014, 22:42
Scusa Vito, potresti dirmi in pm dove l'hai visto? (se non al cinema ovviamente)

Ho il blu-ray jappo. Mostro! ^_^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 27 Dic 2014, 23:04
Ma io voglio il cofanetto!  :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 28 Dic 2014, 09:08
Credo che sia in topic, dato il titolo di questo thread, parlare de "i miei film Ghibli preferiti". Non si tratta, chiaramente, di una lista che voglia avere la presunzione di porsi come null'altro che un'insieme di preferenze personali. Però tenterò di motivare stringatamente le mie preferenze, perché le motivazioni dei nostri gusti spesso possono essere di spunto per il nostro prossimo. :-)

C'è anche da dire che le mie preferenze in merito ai film dello Studio Ghibli (e non solo), sono cambiate nel corso del tempo, e sono certo cambieranno ancora. Suppongo sia una questione di crescita interiore dello spettatore.

Dunque:

1) Nausicaä della Valle del Vento
E' un film che amo molto. E' un film "di avventura", in qualche modo, ed è rivolto a un pubblico di adolescenti - con tematiche drammatiche quali la Terra in un epoca post-cataclismica, il destino della nostra specie, guerra tra poveri disperati per la sopravvivenza su un pianta divenuto ostile. Quello che è stato uno dei tempi ricorrenti del "Miyasan giovane", ovvero un certo tipo di apologia di socialismo bucolico contro il malvagio imperialismo industriale e tecnocratico, trova qui forse la sua espressione migliore. E' un film perfetto per i suoi tempi (in Giappone, nel 1984, si era in pieno "anime boom") e infatti fu un grande successo, una pietra miliare. E' un film molto influenzato dagli interessi giovanili di Miyazaki Hayao, e in primis dai primi tre libri di Earthsea/Terramare di Ursuka K. LeGuin. Vi è una componente di natura mistico-indiana, anche, perché in quel periodo Miyasan aveva molto interesse diciamo etnologico (cfr: "Shna no Tabi" - Il viaggio di Shuna, e ancora prima il breve manga "Sabaku no Tami" - La stirpe del deserto, influenzato dal manga "Sabaku no Daimaou", che Miyasan dichiara di aver amato ancor più dei manga di Tezuka).

In definitiva, Nausicaä della Valle del Vento è un film avvincente ed emozionate, con una protagonista straordinaria, confezionato magistralmente da uno spirito giovanile per gli spiriti giovanili. Porta con sé punti di riflessione per nulla banali, e non fallisce mai nello strizzare l'occhio a quella parte del mio animo che ha albergato a lungo in me.

Quello che si dice un classico, insomma. Resta sempre tra i miei preferitissimi.

Riguardo Nausicaa ho avuto la fortuna di leggere anni fa il fumetto, però il film mi è stato sconsigliato perché avrebbe (ovviamente) subito alcune sforbiciate per renderlo "film".  Alcune di queste traviserebbero addirittura l'andamento della trama originale e la personalità/funzione di alcuni personaggi.
E' vero?
In ogni caso se lo trovo lo recupero sicuramente perché mi manca.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 28 Dic 2014, 09:34
Shito, il progetto di Kiki l'hai tradotto tu?
Bellissima lettura, grazie.
Kiki è probabilmente il mio film Ghibli preferito.
È vero che tratta un dilemma adolescenziale, ma lo fa con una sensibilità molto adulta che mi impedisce di catalogarlo come film di formazione per adolescenti.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gaissel - 28 Dic 2014, 21:48
Esattamente. Parla all'adolescente che c'è in ognuno di noi con una delicatezza e intelligenza uniche. Anzi, parla persino all'adolescente femmina, che non dovrebbe esserci proprio in ognuno-ognuno di noi... O forse sì? :)

Come e piu' di Ponyo, che comunque mostra il mondo con gli occhi di un infante in un modo pazzesco. Ti fa tornare per due due ore all'età di tre anni.

Solo i piu' grandi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 29 Dic 2014, 13:52
kiki è anche uno dei miei preferiti.
Per me uno dei temi fondamentali dell'opera è la sacralità del lavoro, dell'impegno, di fare il proprio dovere nella maniera migliore possibile.
Lo si vede sin dall'inizio quando Kiki s'ingegna per trovare un impiego in cui potesse sfruttare il suo talento, volare. Lo si vede in altri particolari, la cura e la dedizione con cui operano i due fornai per esempio. La ricerca dell'ispirazione della pittrice.
E la scena più toccante del film per me è
Spoiler (click to show/hide)
.
Mi è francamente spiaciuto leggere di chi la considera un'opera piatta e con personaggi inutili.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 29 Dic 2014, 14:04
Ma è ovvio, lo capisci quando accosti ad un'opera di Miyazaki, Big Hero 6 LOL
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: _LordByron_ - 29 Dic 2014, 14:06
Ma scherzate? fa cagare.


Senza cuore proprio  :no:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 29 Dic 2014, 14:31
kiki è anche uno dei miei preferiti.
Per me uno dei temi fondamentali dell'opera è la sacralità del lavoro, dell'impegno, di fare il proprio dovere nella maniera migliore possibile.
Lo si vede sin dall'inizio quando Kiki s'ingegna per trovare un impiego in cui potesse sfruttare il suo talento, volare. Lo si vede in altri particolari, la cura e la dedizione con cui operano i due fornai per esempio. La ricerca dell'ispirazione della pittrice.
E la scena più toccante del film per me è
Spoiler (click to show/hide)
.
Mi è francamente spiaciuto leggere di chi la considera un'opera piatta e con personaggi inutili.

Kairon se leggi poco su ho anch'io citato questo passaggio poetico... :cry: :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 29 Dic 2014, 16:27
Ma scherzate? fa cagare.

Non fare così dai, pur non sembrandolo anche Devil è una persona come tutti noi, ha dei sentimenti, è offenderlo in pubblico è sempre sbagliato.

Se volete vi passo in PM il numero di cellulare però.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: _LordByron_ - 29 Dic 2014, 17:29
Ma non lo stavo offendendo, lo prendevo in giro! :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 29 Dic 2014, 17:41
Ma non lo stavo offendendo, lo prendevo in giro! :D

Esattamente. Vito ti passa il numero così lo offendi per telefono.  :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 29 Dic 2014, 18:49
Ma non lo stavo offendendo, lo prendevo in giro! :D

Hai scritto che fa cagare. Anche se è vero non si può dire che non sia offensivo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: _LordByron_ - 29 Dic 2014, 18:52
Ma non lo stavo offendendo, lo prendevo in giro! :D

Hai scritto che fa cagare. Anche se è vero non si può dire che non sia offensivo.
Ma non devil xD lo prendevo in giro propondendo il suo commento su kiki!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 30 Dic 2014, 11:05
eppure anche l'orologio rotto segna l'ora giusta due volte al giorno.  :suspious:

Parlare di cinema con l'orologio rotto è un sacco meglio di farlo con Devil.

Comunque ho visto la Principessa Splendente ed è uno dei miei preferiti in assoluto. Ne avevo sentito parlare come di una palla assurda ma non lo è affatto.

Puoi argomentare?
Io l'ho visto al cinema (da solo) e puoi leggere il mio commento poco addietro (pg 75).
A parte il lato visivo fuori parametro ogni momento mi dicevo ora decolla, ora decolla e invece dopo momenti di altissimo impatto
Spoiler (click to show/hide)
poi ripiombava per me in un "limbo" in attesa di un "evento portante" che desse il senso all'opera. Per me questo non c'è. Non si capisce il perché della miracolosa venuta al mondo della principessa splendente e di tutte le ricchezze che la accompagnano.
Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 30 Dic 2014, 11:16
Il messaggio del film  è abbastanza evidente: a volte cerchiamo la felicità pur avendola tra le mani.

Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 30 Dic 2014, 18:34
Ma è ovvio, lo capis
ci quando accosti ad un'opera di Miyazaki, Big Hero 6 LOL

Ho spiegato 3 volte cosa volevo dire paragonandoli. Ce l'avevo con Naked che non si doveva preoccupare che é normale reagire come ha fatto lui. Stop.
Poi continua pure a lollare con gli altri, vedo che vi state divertendo. Sempre un applauso a tutti quanti, specie a chi la confidenza non mi sembra di averla data o non averla data più.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 30 Dic 2014, 23:03
Ce l'avevo con Naked che non si doveva preoccupare che é normale reagire come ha fatto lui.
A me la gogna pubblica fa sempre un po' schifo quindi appoggio lo sdegno, ma tu non puoi non capire l'errore di fondo di una frase di questo tipo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: _LordByron_ - 31 Dic 2014, 13:40
Ma è ovvio, lo capis
ci quando accosti ad un'opera di Miyazaki, Big Hero 6 LOL

Ho spiegato 3 volte cosa volevo dire paragonandoli. Ce l'avevo con Naked che non si doveva preoccupare che é normale reagire come ha fatto lui. Stop.
Poi continua pure a lollare con gli altri, vedo che vi state divertendo. Sempre un applauso a tutti quanti, specie a chi la confidenza non mi sembra di averla data o non averla data più.

Sarà, io prima di entrare in un topic o in una conversazione e dire che qualcosa "fa cagare" ci penso sempre mille volte per poi non farlo sapendo soprattutto che nel dibattito ci sono persone che apprezzano tantissimo quello di cui si parla. Ma forse sono io che chiedo troppo dall'educazione e dalla sensibilità delle persone (sono serio, magari esagero).

Io ti conosco poco e conosco poco anche Naked però una cosa è un commento come ha fatto lui, pacato, educato mentre un altro è quello che hai fatto tu. Però ripeto, sono io che probabilmente sbaglio. Ah per precisare il mio fa cagare ovviamente non era riferito a te mentre la battuta "senza cuore" si ma un po' a tutti quelli a cui non piacciono certe cose.

(come Interstellar :P infatti era una una battuta crosstopic )

EDIT: leggendo Wis, la mia "gogna pubblica", che non era tale, non era per i gusti ma per il modo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ivan F. - 31 Dic 2014, 15:18

Perchè poi arriva un Big Hero 6 e ti commuovi e gasi come un bimbo. Non si tratta quindi di bambino morto ma di qualità dei film che vediamo. :)

Nel tuo caso credo si tratti più semplicemente di incapacità fisica di indovinarne una pure per sbaglio.
Quoto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 31 Dic 2014, 16:28
Ce l'avevo con Naked che non si doveva preoccupare che é normale reagire come ha fatto lui.
A me la gogna pubblica fa sempre un po' schifo quindi appoggio lo sdegno, ma tu non puoi non capire l'errore di fondo di una frase di questo tipo.

Che se un film - in generale - non ti prende è normale che lasci indifferente? Perché questo volevo dire, non che Kiki debba lasciare indifferenti tutti.
Il problema principale é cmq che basta toccare alcuni santoni e tutti danno addosso - yawn - perché X deve essere figo ed osannato a prescindere anche quando toppa. Sia esso Kiki o Sì alza il vento. Ri-yawn.  :tired:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 31 Dic 2014, 16:33
Mmm, non è così Devil. Che a te non piaccia Ok, ma ti sono state date più di una spiegazione dei motivi che non lo possono far ritenere un film scarso da più utenti e non l'hai presi in considerazione per un eventuale analisi.
 :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 31 Dic 2014, 16:39
Eh? Ma tu e altri potete scrivere papiri chilometrici, se il film non ha preso non ha preso. A me come a Naked. E magari altri. Quindi, per me caccia pupù. Poi posso apprezzare più quanto scritto che il film in sé. Addirittura.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 31 Dic 2014, 16:56
Ok, è che magari se qualcuno mi spiega e chiarisce alcune cose che non avevo capito al momento della visione o che mi erano sfuggite, magari posso cambiare anche prospettiva sull'opera in se. Pace.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 31 Dic 2014, 17:03
Assolutamente. Ma non é questo il caso. Almeno per me. Posso apprezzare lo sforzo di chi cerca di spiegare, ma ci vedo molto più di quanto in realtà non traspaia dalla singola pellicola. Intendo nella spiegazione, non nel film che continuo a ritenere semi inutile. Xibal - che tanto apprezzo - é maestro nel trovare diecimila significati nei film giochi o una macchia per terra, ma a volte sono cose che vanno oltre la mera cosa rappresentata. :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: _LordByron_ - 31 Dic 2014, 18:37
Ce l'avevo con Naked che non si doveva preoccupare che é normale reagire come ha fatto lui.
A me la gogna pubblica fa sempre un po' schifo quindi appoggio lo sdegno, ma tu non puoi non capire l'errore di fondo di una frase di questo tipo.


Il problema principale é cmq che basta toccare alcuni santoni e tutti danno addosso - yawn - perché X deve essere figo ed osannato a prescindere anche quando toppa. Sia esso Kiki o Sì alza il vento. Ri-yawn.  :tired:

No, non sono esagerato, per me è proprio l'educazione che ti manca, chiuso per me :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 31 Dic 2014, 18:41
Non mi pare proprio di essere stato tale, in nessuna sua accezione* e di certo non nel primo post. Se pensi questo mi spiace ma é un problema tuo non mio. ^^
Poi siamo sempre nel territorio del imho, ma se stiamo ancora.che dobbiamo specificarlo ogni volta.  :-[



*A meno di non dover per forza apprezzare un film che ti sia piaciuto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 31 Dic 2014, 19:36
Il sottinteso, e non è la prima volta che ti si fa notare, è sempre che qualcosa a te non piace perché hai capacità di giudizio mentre gli altri sono dei primitivi coglioni che l'apprezzano a prescindere perché è di tal de tali. Poi parte la piagnina della vittima che tutti gli danno addosso senza motivo e francamente hai rotto il cazzo. Ti si fa solo notare con qualche battuta, per educazione sopratutto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ivan F. - 31 Dic 2014, 19:45
Il sottinteso, e non è la prima volta che ti si fa notare, è sempre che qualcosa a te non piace perché hai capacità di giudizio mentre gli altri sono dei primitivi coglioni che l'apprezzano a prescindere perché è di tal de tali. Poi parte la piagnina della vittima che tutti gli danno addosso senza motivo e francamente hai rotto il cazzo. Ti si fa solo notare con qualche battuta, per educazione sopratutto.
Riquoto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 01 Gen 2015, 11:37
Eh no Vito non iniziamo di nuovo sta tiritera. Io giudico sempre l'opera, che siano giudizi duri o meno, sono sempre gli altri che sfociano nelle opinioni personali e sfottó/offese gratuiti (sempre complimenti a te, che sei il maestro, bravo applausi).
Io nel dire che mi fa cagare mi riferisco all'opera e non mi sogno di dire che gli altri sono coglioni, non mi permetterei mai. Non mi mettere parole in bocca che non ho mai detto. Dire "x non mi piace i personaggi non mi hanno preso lo trovo inutile" parte e finisce lì. Non equivale a dire che chi lo apprezza é un cretino. Cosa che invece tutti fanno all'inverso, più spesso "é un capolavoro non capisci un cazzo". Ah beh. E se qualcuno parte con qualche spiegone al massimo puoi rivalutare certi aspetti (cosa successa di recente con Gone Girl, per dire, quando rileggendo ho colto una sfumatura non presa durante la visione), non cambiare completamente giudizio tipo "ah si capolavoro, avete ragione". Personalità zero, sarebbe.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 01 Gen 2015, 11:56
Tu hai scritto:

Citazione
Il problema principale é cmq che basta toccare alcuni santoni e tutti danno addosso - yawn - perché X deve essere figo ed osannato a prescindere anche quando toppa. Sia esso Kiki o Sì alza il vento. Ri-yawn.

che significa esattamente quello. E le cose sono due: o non sai scrivere in italiano e non capisci quello che scrivi oppure tiri il sasso e nascondi la mano. Siccome son convinto che sia la seconda, ho provato a spiegarti perché i tuoi interventi illuminanti non vengono accolti da grida festose e tette al vento. Perché si può criticare la qualsiasi, e io sono il primo a farlo spesso, ma le parole sono importanti e frasi come queste:

Citazione
Appunto, ancora più inutile della favoletta per bimbi

è in effetti una cosa che può interessare solo alle quattordicenni.

Si alza il vento invece è un capolavoro della duepallaggine, riesce ad unire tutto in una sola cosa: storia noiosa, personaggi insulsi ed eventi dall'inutile all'improbabile.


...vanno ben oltre il giudizio critico misurato. Che nessuno ti vieta di esprimerti come vuoi, figurati, ma almeno rispiarmaci la post traumatica fase successiva della lavandaia innocente che si stupisce delle reazioni perché quella no, proprio non si può leggere.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 01 Gen 2015, 12:08
Embè, ho detto che possono essere giudizi duri, ma sul film, mica dico che gli utenti sono scemi.
E poi non decontestualizzare le frasi. Non fare sto giochino, che ci sono 10 post prima, altre frasi vicine a quelle che copi e il senso di quanto detto é diverso e non offensivo verso nessuno. Duro? Irriverente, antipatico (specie per chi apprezza l'oggetto della discussione), quello che vuoi, ma si limita all'opera.
Kiki non mi piace, oh vedi che é la storia di una streghetTa che cresce. Ah ok (bei interventi esplicativi), ma continua a non piacermi. Ah sei un cretino.
Sí, in effetti sono io che offendo. Certo.  :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Floyd - 01 Gen 2015, 12:49
Sto topic mi sta cominciando pericolosamente a ricordare quelli dedicati a qualsiasi cosa Nintendo. E in effetti lo studio ghibli è un po' la Nintendo dell'animazione, qualsiasi cosa fanno deve essere venerata o soggetto di analisi perchè sennò è lesa maestà.

Qualche mese fa ho rivisto Totoro. Non ne avevo un bel ricordo (anzi a dire il vero l'unica cosa che mi ricordavo del film era il ciccione), e ora che l'ho rivisto ho capito perchè. Su un'ora e mezza di film, le uniche scene interessanti sono quelle dove c'e il ciccione (venti minuti totali tipo). Il resto sono sequenze anonime e inutilmente lunghe da film per bambini. E allora mi sono annoiato un sacco. Meno di ponyo che è fatto quasi esclusivamente di scene simili (e che per me è il peggior film mai diretto da miyazaki), ma mi sono annoiato un sacco. Ah, ho sempre trovato una tomba per un lucciole un film melodrammatico e strappalacrime e strapieno di luoghi comuni del genere.

Ci sono tanti film belli d'animazione che in pochi conoscono ( tipo questi http://goo.gl/H5PHtw), non fossilizziamoci sempre sui soliti.

Ecco adesso potete mandate a fanculo anche a me  :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 01 Gen 2015, 14:02
Tutto può essere criticato, e ci mancherebbe, ma (soprattutto per alcune opere) bisognerebbe avere l'onestà intellettuale di dare il beneficio del dubbio che forse qualcosa non fa proprio schifo come ci è sembrato.
Poi sul fatto che rivalutare un'opera sulla base di commenti altrui voglia dire avere "personalità zero" non saprei cosa dire.
Alcune cose bisogna imparare ad apprezzarle, e questo è un fatto talmente ovvio che non credo sia opportuno metterlo in discussione.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 01 Gen 2015, 14:11
Personalmente:

Si (in ordine decrescente di apprezzamento)
Nausicaä Della Valle Del Vento
Il Mio Vicino Totoro
La Citta' Incantata
Il Castello Nel Cielo
Pom Poko
Princess Mononoke
Porco Rosso
Una Tomba Per Le Lucciole
Il Castello Errante Di Howl

Ni
Ponyo Sulla Scogliera
Arrietty
The Wind Rises
La Collina Dei Papaveri 

No
Kiki Consegne A Domicilio
Only Yesterday
I Sospiri Del Mio Cuore
Racconti Di Terramare

Ancora da visionare
My Neighbors The Yamadas
The Cat Returns
The Tale Of Princess Kaguya

Vito ci sono tutti o ne ho dimenticati alcuni?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Floyd - 01 Gen 2015, 14:27
Si (non in ordine)
Nausicaä Della Valle Del Vento (però c'e da dire che il manga è molto meglio, il film non l'ho più rivisto, il fumetto l'ho letto più volte)
Il Castello Nel Cielo
Pom Poko
Princess Mononoke
Porco Rosso
Prince of The Sun (non è ghibli, ma è praticamente il prototipo dei loro film)

Ni

Arrietty
The Wind Rises
La Collina Dei Papaveri
Il Castello Errante Di Howl
La Citta' Incantata
I Sospiri del Mio Cuore
Yamadas
Kiki Consegne A Domicilio

No
Racconti Di Terramare
Ponyo
Totoro
Cat Returns (completamente dimenticato che esistesse)
Tomba per le lucciole

Ancora da visionare
Only Yesterday
The Tale Of Princess Kaguya
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 01 Gen 2015, 19:28
Tutto può essere criticato, e ci mancherebbe, ma (soprattutto per alcune opere) bisognerebbe avere l'onestà intellettuale di dare il beneficio del dubbio che forse qualcosa non fa proprio schifo come ci è sembrato.
Poi sul fatto che rivalutare un'opera sulla base di commenti altrui voglia dire avere "personalità zero" non saprei cosa dire.
Alcune cose bisogna imparare ad apprezzarle, e questo è un fatto talmente ovvio che non credo sia opportuno metterlo in discussione.

Beh. É quanto é stato "consigliato" su. Forse ti scappa qualcosa, dicevano. No. Semplicemente non mi é piaciuto e non mi ha detto nulla. Se fosse bastato il (bel) post di Shito (mi pare) per far cambiare idea sul film...beh, no, apprezzo quanto scritto ma non é sufficiente. Giudizio negativo, non è questione di onestà intellettuale (perché non c'è nessuna verità assoluta e Myamoto/Studio Ghibli non sono Dio o meglio matematica).
Su Gone Girl, invece, un paio di interpretazioni di Ikenny mi sono state utili e hanno dato una risposta plausibile a un paio di parti che mi avevano lasciato interdetto. Affinandone il giudizio finale.
Poi come se non esistessero persone che giudicano un film in base alle recensioni di persone che seguono.  ???
Per il resto Floyd ha centrato il punto ( e non a caso della roba Nintendo parlo proprio poco, sennó passerei per un flammer ( ? ) continuo).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 01 Gen 2015, 20:06
Il punto è che c'è gente che schifa le opere di Donatello, e per quanto abbiano il diritto d'opinione nessuno si stupisce se la gente poi li piglia a pietrate. ^__^
Dai che nonostante tutto ti si vuole bene lo stesso.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 01 Gen 2015, 20:29
Vabbe l'arte intesa come quadri sculture ecc é talmente particolare come cosa (e ovviamente diversa).
In sti giorni ho visto 3 4 musei a Madrid e tolte alcune opere la maggior parte di esse mi sono sembrate talmente delle cagate...ma i dipinti e gli stili vanno studiati, quindi naturale che sfuggano molte cose. ^^
Per i film le valutazioni sono diverse e c'è meno da studiare, i messaggi sono più diretti, oppure se scoperti dopo possono anche continuare a lasciare indifferenti (come i quadri ovviamente).
Di certo con Kiki non stiamo nell'ambito dell'oggettività. Questo é poco ma sicuro. Altrimenti i parametri sarebbero veramente bassi a maggior ragione che stesso tra i Ghibli ci sono film superiori per svariati motivi (a detta della maggioranza, non è certo una mia affermazione personale). ^____^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 01 Gen 2015, 22:14
ma i dipinti e gli stili vanno studiati, quindi naturale che sfuggano molte cose.
Per i film le valutazioni sono diverse e c'è meno da studiare

Secondo me qui sbagli. L'arte richiede sempre studio e pratica.
Una persona che ha visto solo i film di Boldi e DeSica avra' difficolta' ad apprezzare Una Tomba Per Le Lucciole.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 01 Gen 2015, 22:28
Concordo con ikenny (d' altronde avevo proprio scritto un post sul conoscere i linguaggi). Ogni forma di espressione infatti deve essere ben studiata per essere compresa e per affinare quello che genericamente chiamiamo "gusto", ed è anche per questo che ad inizio di questa discussione avevo consigliato a Devil di guardare altre opere di questo tipo per avere un tipo di confronto che gli permettesse di acquisire più strumenti di critica.
E' molto facile dire: questo mi piace, questo no, ma se bisogna analizzarne le motivazioni c'è bisogno di molto di più in qualsiasi campo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 01 Gen 2015, 22:43
Concordo sul fatto che un film può essere visto e interpretato a differenti livelli, anche in base al proprio livello di cultura. Esiste anche un altro aspetto da considerare ovvero il gusto personale che è imprescindibile da tutto. Kiki, ad esempio, è la rappresentazione visiva di quanto è stato espresso nelle pagine precedenti ma proprio mi ha lasciato indifferente.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 01 Gen 2015, 22:58
E su questo, come ho anche detto, non c'è niente da discutere.  :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: naked - 01 Gen 2015, 22:59
Bene o male è quello che cerca di esprimere Devil.
Solo che scrive le cose a cazzo e passa per troll.  :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 02 Gen 2015, 00:01
Sì, perché un conto è scrivere "mi ha lasciato indifferente" un altro è scrivere "caccapupù".
Chi scrive "caccapupù" ha poco da fare la vittima perché quello non è argomentare.
La critica e la discussione sono ben accette, ma c'è modo e modo di fare una critica.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 02 Gen 2015, 00:43
Ma io argomento quando dico che é Caccapupù. Non entro e dico che una cosa é merda e basta come certi troll o flammer (se esiste la parola) per un film di Nolan, un gioco Naughty Dog e compagnia bella. Cosa che poi vale anche per l'inverso, ossia si entra si dice "capolavoro" e chi non è d'accordo é bersagliato (parlo in generale, ma per certe cose tipo I Ghibli il problema si accentua).
A prescindere dall'aspetto visivo ( e delle animazioni), dove siamo sempre su livelli altissimi certi Ghibli mi hanno annoiato o lasciato indifferente. Per personaggi, storia, contenuti. Ai suoi tempi l'ho scritto, non é che ogni volta devo ribadirlo. Se una cosa non ti prende non ti prende. Non é che cercando spiegazioni particolari o significati reconditi cambi il giudizio radicalmente. Si faceva il paragone con i quadri perché lá mediamente credo che siamo tutti meno esperti e in generale é piu facile approcciarsi ad un film (qui nessuno guarda solo i Vanzina quindi é un'estremizzazione che non regge) che ad una Guernica. Studiando il secondo capisco cosa c'è dietro e l'aggiungo all'impatto visivo dell'altro giorno dove sono rimasto davanti al quadro mezz'ora (seppur non capendone na mazza, mi sono informato meglio dopo). Sapere invece cosa c'è dietro a Kiki frega poco, sempre mediocre lo ritengo.
Lo guardavo e non succedeva nulla di interessante, storia piatta, personaggi quasi tutti anonimi. Poi finisce ed esclami, insieme a tua sorella che lo guarda con te "e questo é?". "Eh sì, camma fà". ^^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 02 Gen 2015, 00:51
I gusti son gusti, su questo non si discute, infatti non è che sei obbligato a guardarti i film ghibli se la maggior parte ti annoia.
Ma se invece si vuole discutere allora è un discorso diverso. Per me argomentare significa esprimere un pensiero tramite opinioni.
"caccapupù" non mi pare sia un argomentazione valida.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 02 Gen 2015, 00:54
Ma mica ho detto che non mi piacciono tutti? Alcuni. Altri sono capolavori.
Purtroppo ormai se non ti piacciono sei un troll. ^___^
E pensare che uno interviene per rincuorare Naked (che poi ti rinnega e tradisce), cos e pazz. :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 02 Gen 2015, 00:59
Mi ero fatto l'idea opposta, che non ti piacevano proprio... ^^'

Se qualcuno riesci ad apprezzarlo allora sei ancora recuperabile :D

A questo punto potresti anche dirci quali sono quelli che ti son piaciuti di più!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 02 Gen 2015, 01:05
Studiando il secondo capisco cosa c'è dietro e l'aggiungo all'impatto visivo dell'altro giorno dove sono rimasto davanti al quadro mezz'ora (seppur non capendone na mazza, mi sono informato meglio dopo). Sapere invece cosa c'è dietro a Kiki frega poco, sempre mediocre lo ritengo.

Per quale motivo non tratti un quadro e un film nello stesso modo?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 02 Gen 2015, 01:12
Mi ero fatto l'idea opposta, che non ti piacevano proprio... ^^'

Se qualcuno riesci ad apprezzarlo allora sei ancora recuperabile :D

A questo punto potresti anche dirci quali sono quelli che ti son piaciuti di più!

Eh cavolo Nikà, allora vedi che leggete solo quello che volete leggere. Lo dico sempre che Città incantata Mónonoke e Owl li ritengo capolavori dell'animazione, altri tipo Porco Rosso bei film, non é che perché Sì alza il vento Kiki e PonYo non mi siano piaciuti non mi piacciono i Ghibli. ^^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 02 Gen 2015, 01:16
Studiando il secondo capisco cosa c'è dietro e l'aggiungo all'impatto visivo dell'altro giorno dove sono rimasto davanti al quadro mezz'ora (seppur non capendone na mazza, mi sono informato meglio dopo). Sapere invece cosa c'è dietro a Kiki frega poco, sempre mediocre lo ritengo.

Per quale motivo non tratti un quadro e un film nello stesso modo?

Credo che anche tu sappia la risposta alla domanda. Del quadro non hai una percezione completa se non sei un esperto, puoi vederne l'aspetto visivo subito, ma poi il resto richiede studio e conoscenze particolari, dallo stile al significato che l'artista voleva dare. Di certo non parlano o ti fanno spiegoni.
I film sono un media più facilmente fruibile. E non tutti i film sono incasinati/incompleti come Donnie Darko o un film di Lynch. E non tutti i film hanno significati nascosti, come un Kiki o PonYo che se non ti prendono, beh, amen. ^^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ivan F. - 02 Gen 2015, 01:26
Chiudete l'OT, per cortesia.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 02 Gen 2015, 01:30
Mi ero fatto l'idea opposta, che non ti piacevano proprio... ^^'

Se qualcuno riesci ad apprezzarlo allora sei ancora recuperabile :D

A questo punto potresti anche dirci quali sono quelli che ti son piaciuti di più!

Eh cavolo Nikà, allora vedi che leggete solo quello che volete leggere. Lo dico sempre che Città incantata Mónonoke e Owl li ritengo capolavori dell'animazione, altri tipo Porco Rosso bei film, non é che perché Sì alza il vento Kiki e PonYo non mi siano piaciuti non mi piacciono i Ghibli. ^^

Mah sono d'accordo in parte.

Per esempio prendiamo Si alza il vento. Di alcuni particolari non mi ero assolutamente accorto e non avrei potuto accorgermene se non con un approfondimento.

Per esempio i suoni sono tutti realizzati tramite voce umana, non l'avrei mai scoperto. Così come tanti altri piccoli particolari.

Però ci può stare che non ti è piaciuto, ci mancherebbe altro. Ma dire "non mi è piaciuto perché ha un ritmo lento, è troppo realistico e meno fantasy al confronto di altri suoi lavori" e dire "caccapupù" puoi convenire con me che non è proprio lo stesso modo di esprimersi ^^'

Ci credo che poi mi faccio un'idea sbagliata di ciò che pensi se ti esprimi superficialmente, scusa eh.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 02 Gen 2015, 05:33
Ma io l'ho scritto eh, motivo sempre i miei caccapupù, mica é colpa mia se non li leggi. :P
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Floyd - 02 Gen 2015, 11:48
Ieri ho visto Kaguya.

Che dire, conoscendo bene la storia l'originale non è che mi potessi aspettare chissà quali sorprese, ma si tratta veramente di un ottimo adattamento e spero che lo stile estetico venga riutilizzato per un altro film  :yes:
 
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 02 Gen 2015, 13:43
Del quadro non hai una percezione completa se non sei un esperto, puoi vederne l'aspetto visivo subito, ma poi il resto richiede studio e conoscenze particolari, dallo stile al significato che l'artista voleva dare.

Siamo OT quindi rispondo al volo.
Dissentiamo sulla tua citazione. Per me vale lo stesso per tutti i tipi di arte. Non solo per i quadri.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 02 Gen 2015, 22:44
A chi piacevano le cover dei blu-ray? Queste si comprano su etsy, non saprei cosa farmene ma sono belle:

(https://fbcdn-sphotos-d-a.akamaihd.net/hphotos-ak-xfp1/v/t1.0-9/10384652_773066212741290_1772892935887412609_n.jpg?oh=47106af10196abb119a4e99299455f1a&oe=54FAFE77&__gda__=1430723070_89e8560a35a16efe5f5ce10a9fabbf3c)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 03 Gen 2015, 01:06
Del quadro non hai una percezione completa se non sei un esperto, puoi vederne l'aspetto visivo subito, ma poi il resto richiede studio e conoscenze particolari, dallo stile al significato che l'artista voleva dare.

Siamo OT quindi rispondo al volo.
Dissentiamo sulla tua citazione. Per me vale lo stesso per tutti i tipi di arte. Non solo per i quadri.

Apri e chiudi parentesi: "dissentiamo"? Che la tua parola vale per una moltitudine adesso? Quanta presunzione. ^^'

Va va, se ho tempo in sti giorni vedo di recuperare Arrietty che il bluray sta là sigillato da due anni. Spero sia più caruccio di Ponyo. ^^'
E se Top me lo presta anche I papaveri magari (ma là mi devo preparare psicologicamente). ^^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 03 Gen 2015, 01:50
Ponyo é molto bello quindi meglio di Arrietty che resta cmnq molto godibile anche se piu' occidentalizzato

Molto bella la resa dei suoni.


Ma Ponyo ha quel rendere il modo di vedere del bambino seppur in ambiente surreale che non so come cacchio facciano
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Floyd - 03 Gen 2015, 09:33
Arrietty malgrado sia un simpatico filmetto e nulla più ha un elemento di forte interesse per me, le varie miniature. Con ponyo ero già irritato e con la soglia di attenzione a zero a metà film perchè non succedeva mai un cazzo. Ed effettivamente non succede niente per tutto il film.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 03 Gen 2015, 10:12
Del quadro non hai una percezione completa se non sei un esperto, puoi vederne l'aspetto visivo subito, ma poi il resto richiede studio e conoscenze particolari, dallo stile al significato che l'artista voleva dare.

Siamo OT quindi rispondo al volo.
Dissentiamo sulla tua citazione. Per me vale lo stesso per tutti i tipi di arte. Non solo per i quadri.

Apri e chiudi parentesi: "dissentiamo"? Che la tua parola vale per una moltitudine adesso? Quanta presunzione. ^^'

Va va, se ho tempo in sti giorni vedo di recuperare Arrietty che il bluray sta là sigillato da due anni. Spero sia più caruccio di Ponyo. ^^'
E se Top me lo presta anche I papaveri magari (ma là mi devo preparare psicologicamente). ^^

Devil, credo che iKenny si riferisca a me visto che ho tentato di spiegare i motivi di una simile affermazione. :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 03 Gen 2015, 12:20
Arrietty malgrado sia un simpatico filmetto e nulla più ha un elemento di forte interesse per me, le varie miniature. Con ponyo ero già irritato e con la soglia di attenzione a zero a metà film perchè non succedeva mai un cazzo. Ed effettivamente non succede niente per tutto il film.

Idem. PonYo carinissimo fino alla trasformazione, piacevole e simpatico, poi il nulla cosmico e delusione. A mio figlio piacerebbe peró, quello credo di sì. Per questo temporeggio a vedere Arrietty, anche se più persone mi hanno detto che si manteneva meglio anche se sempre favoletta. :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Floyd - 03 Gen 2015, 12:29
Bhe è un film decisamente migliore, c'e un minimo degli elementi avventurosi che a me nei film ghibli sono sempre piaciuti, c'e un piccolo mondo con le sue usanze e tradizioni che è ben descritto, c'e tanta nostalgia e amore per le cose passate e poi ci sono tante belle casette e ambienti in miniatura che io adoro  ;D Mi sembra un'opera ben superiore a kiki delivery service o totoro, per citare film parecchio sopravvalutati.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 03 Gen 2015, 12:33
Ieri ho visto Kaguya.

Che dire, conoscendo bene la storia l'originale non è che mi potessi aspettare chissà quali sorprese, ma si tratta veramente di un ottimo adattamento e spero che lo stile estetico venga riutilizzato per un altro film  :yes:

Nella storia originale c'è uno scopo per la miracolosa nascita di Kaguja e per le ricchezze che la accompagnano?
Perché io non conoscendo l'originale e vedendo il film non l'ho colto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Floyd - 03 Gen 2015, 12:42
In che senso scopo ?

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 03 Gen 2015, 13:07
Perché nell'alto dei cieli si prendono il disturbo di spedire sulla terra una bambina miracolosa con tanto di denari e vestiti da imperatrice?
Quale messaggio deve lasciare nel mondo? Quali cambiamenti deve portare?
Deve essere un esempio di cosa?
E' uno spirito legato alla natura e alla primavera? No
Deve diventare una governate saggia e portare cambiamenti nella società? No (o altrimenti fallisce miseramente).

Mi rendo conto che forse voglio appiccicare uno schema "occidentale" a un racconto tradizionale di una cultura profondamente diversa dalla nostra, forse è questo il punto.
 
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Floyd - 03 Gen 2015, 13:20
Eh direi che il punto è proprio quello. Parliamo di un racconto che ha origine nel folkrore e in una cultura orale, difficile che abbia la medesima coerenza e consistenza della moderna narrativa occidentale.  In ogni caso, esistono diverse versioni della storia originale, quindi non saprei proprio come risponderti. Su wiki dicono sulla prima domanda

In some versions of this tale, it is said that she was sent to the Earth as a temporary punishment for some crime (questa era la motivazione nella versione che ho letto io), while in others, she was sent to Earth for her own safety during a celestial war.

Per le altre domande ci vorrebbe qualcuno che conosca bene il contesto culturale.

Se vuoi la mia personale opinione non deve essere di esempio a nessuno nè portare alcun cambiamento nella società. Il racconto mette in cattiva luce l'idealismo e la perfezione (sia terrestri per le soffocanti norme sociali che vengono imposte a Kaguya) che celesti) e mostra invece come la vera bellezza sia nella natura e nei semplici affetti.  La principessa paga l'impossibilità di conciliare questi due mondi, nel caso celeste per il suo essere perfetto e incorruttibile,  nel caso terreste invece per i vizi e i difetti umani.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 03 Gen 2015, 15:14
Apri e chiudi parentesi: "dissentiamo"? Che la tua parola vale per una moltitudine adesso? Quanta presunzione. ^^'

Io e te dissentiamo. Nessun plurale maiestatis. Non ti preoccupare che non sono presuntuoso.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 03 Gen 2015, 15:34
Ah, eppure son sicuro che mi fai fess. :*
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 03 Gen 2015, 16:14
Ah, eppure son sicuro che mi fai fess. :*

Ma Kiki l'hai guardato in multitasking o no?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: mog_tom - 03 Gen 2015, 16:20
Laputa: per il primo terzo del film
Spoiler (click to show/hide)
per il secondo terzo del film
Spoiler (click to show/hide)
l'ultimo terzo invece
Spoiler (click to show/hide)

Per me il Miya è il Tarkovskij dell'animazione, tranne che per Conan che ritengo un'opera impressionante, priva di punti morti e agli assoluti vertici della televisione mondiale assieme solo a Cowboy Bebop per quanto riguarda gli anime.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 03 Gen 2015, 19:09
Ah, eppure son sicuro che mi fai fess. :*

Ma Kiki l'hai guardato in multitasking o no?

Ahimè, solo mangiando all'inizio e senza fare niente dopo. L'avessi visto in mt il giudizio sarebbe stato più generoso in quanto non avrei buttato tempo. :P
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 03 Gen 2015, 19:36
Bhe è un film decisamente migliore, c'e un minimo degli elementi avventurosi che a me nei film ghibli sono sempre piaciuti, c'e un piccolo mondo con le sue usanze e tradizioni che è ben descritto, c'e tanta nostalgia e amore per le cose passate e poi ci sono tante belle casette e ambienti in miniatura che io adoro  ;D Mi sembra un'opera ben superiore a kiki delivery service o totoro, per citare film parecchio sopravvalutati.

Ah! :D

Ma manco per la ciuffa

Totoro e di conseguenza Ponyo e' il film con maggior approfondimento vitopsicogattoso mai realizzato.

Il resto son storielle
Ma le storielle non esistono
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Floyd - 03 Gen 2015, 20:02
Dai giobbi, dimmi cosa c'e di bello in totoro tolte le scene con il ciccione (che sono molto belle e fantasiose, devo dire, ma un corto sarebbe bastato). Infatti le due bambine quando non c'era lui si annoiavano un sacco  :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 04 Gen 2015, 09:09
Io ricordo la scena finale quando cercano la bambina in cui si vede la giornata lentamente passare dal pomeriggio al crepuscolo resa in maniera struggente. Qualcosa di incredibile.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 04 Gen 2015, 09:58
Dai giobbi, dimmi cosa c'e di bello in totoro tolte le scene con il ciccione (che sono molto belle e fantasiose, devo dire, ma un corto sarebbe bastato). Infatti le due bambine quando non c'era lui si annoiavano un sacco  :D

Siccome la ritengo una bellissima recensione http://quinlan.it/2009/09/23/il-mio-vicino-totoro/ di quello che è stato direttore editoriale di una bellissima rivista di film di animazione (EMotion) ti consiglio di leggerla.
C'è anche questo esaustivo speciale su tutta la filmografia di Miyazaki. http://quinlan.it/2009/03/26/speciale-hayao-miyazaki/

Se in seguito alla lettura non avrai inteso i motivi del perchè Totoro è un capolavoro, pazienza, mi dispiace per te (e per gli altri) in sincerità e nessun sarcasmo, ma per favore è inutile (nell'ambito di un'analisi che vuole essere veritiera, ci mancherebbe per esprimere un'opinione) che continuate a commentare i film prendendo di riferimento solo quello che si vede a schermo.  ;)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Floyd - 04 Gen 2015, 10:47
Non ho ben capito cosa vuol dire "quello che si vede a schermo", che altro dovrei commentare ?

Comunque non mi pare che l'articolo che hai postato dica cose nuove su totoro o cose di cui non mi potevo accorgere da solo. E sono tutte cose che si vedono benissimo "a schermo" peraltro. Se un film non mi prende perchè i temi non mi interessano o perchè penso che non siano trattati nella maniera giusta non mi prende e basta, che ti devo dire.

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 04 Gen 2015, 10:51
Sì vabbe, ora per un giudizio su un film dobbiamo leggere ogni volta 10mila cose. Se un autore non riesce a trasmettere emozioni, interesse, sentimenti ecc (a tutti) tramite il media con cui diffonde la cosa il problema é piu suo, che degli utenti. In realta non sarebbe di nessuno, a quanto pare é piu di alcuni utenti su altri utenti, vabbè. In ogni caso è solo per puro interesse sopravvenuto che gli utenti possono andare a completare l'indagine, non deve essere certo la regola.
Sopra si faCeva l'esempio di Sì alza il vento e del suono diverso per non so cosa, per dire, una cosa che avevo letto e non ricordavo, ma ne posso apprezzare l'aspetto tecnico, il film resterà sempre una munnezza per me. Non é che era la trama del Sesto Senso che non avevo afferrato e che mi cambia completamente il giudizio finale. -_____-
E non capisco come debba essere così difficile accettare che per un Floyd Totoro sia un filmetto senza dire che non può giudicarlo senza prima informarsi su questo questo e quello. Me perplesso. ^^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 04 Gen 2015, 11:17
Per immagino su schermo intendevo il non commentare solo quello che viene rappresentato, ma certamente considerarlo un riferimento al suo significato. É come se per un poeta si analizzassero solo le parole che usa senza l' evocazione di emozioni che vuole suscitare con le stesse.
Per rispondere a Devil in riferimento a leggere degli approfondimenti, sí, per me é necessario rifarmi a qualcuno che sul media o sull' argomento ne sa più di me, poi se sarò d' accordo con lui é un altro discorso, ma é un atto di umiltà e voglia di conoscenza. In caso contrario non potrò mai maturare un mio gusto sulle cose se continuo a rimanere nelle mie convinzioni.
A Floyd ho postato l' articolo in riferimento alla sua domanda verso giobbi, che credo che l'articolo tratti abbondantemente.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 04 Gen 2015, 11:24
Ma - come detto - l'approfondimento deve nascere da un interesse proprio, se una cosa non ti ha preso inutile perderci altro tempo. Non sempre sapere una cosa perchè è nata, quello cosa rappresenta, qual era l'intenzione dell'autore ecc sono cose che ti cambiano il giudizio. Anzi, diciamo quasi mai. Vanno al massimo ad arricchire l'esperienza. A me delle intenzioni dietro a Kiki fottesega. A Floyd, a quanto capisco, cosa può esserci dietro Totoro idem, il suo giudizio l'ha già costruito durante la visione. Al massimo potrà apprezzare la simbologia, ma se il film l'ha annoiato tranne che quando c'è il ciccione, non può farci nulla.

Donnie Darko - esempio sui genersis - è un film incompleto che necessita di un'ampia integrazione per essere appreso appieno, è bellissimo, intricato e interessante come pochi, ma è anche un fail, perchè se l'utente non vuole approfondire, la colpa, qui, è unicamente del regista, non degli utenti.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Floyd - 04 Gen 2015, 12:02
A Floyd ho postato l' articolo in riferimento alla sua domanda verso giobbi, che credo che l'articolo tratti abbondantemente.

A me non pare proprio. Parla in maniera generalista di natura, di folkrore, di infanzia, di vita rurale in una paesino giapponese anni cinquanta. Per quanto riguarda i primi tre, penso proprio che siano declinati molto bene nelle scene in cui c'e totoro, e infatti quelle scene mi piacciono molto. Mi sembra invece che il modo di vivere di un paesino giapponese anni cinquanta sia rappresentato in maniera molto superficiale, anche rispetto ad altri film ghibli (fermo restando che credo questo sia stato fatto appositamente, per non appesantire troppo un film che rimane per bambini. Ma questo non basta secondo me a sostenere gran parte del film).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 04 Gen 2015, 12:04
Ma - come detto - l'approfondimento deve nascere da un interesse proprio, se una cosa non ti ha preso inutile perderci altro tempo. Non sempre sapere una cosa perchè è nata, quello cosa rappresenta, qual era l'intenzione dell'autore ecc sono cose che ti cambiano il giudizio. Anzi, diciamo quasi mai. Vanno al massimo ad arricchire l'esperienza. A me delle intenzioni dietro a Kiki fottesega. A Floyd, a quanto capisco, cosa può esserci dietro Totoro idem, il suo giudizio l'ha già costruito durante la visione. Al massimo potrà apprezzare la simbologia, ma se il film l'ha annoiato tranne che quando c'è il ciccione, non può farci nulla.

Donnie Darko - esempio sui genersis - è un film incompleto che necessita di un'ampia integrazione per essere appreso appieno, è bellissimo, intricato e interessante come pochi, ma è anche un fail, perchè se l'utente non vuole approfondire, la colpa, qui, è unicamente del regista, non degli utenti.

Quindi se non capisco Rilke, é colpa di Rilke. Ok, pace.  :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Floyd - 04 Gen 2015, 12:11
Rilke aveva come target gli intellettuali europei dei primi decenni del 900. Totoro i bambini / ragazzini giappo degli anni 80. Mi sembra che ci sia una leggera differenza tra chi deve capire e cosa.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 04 Gen 2015, 12:33
Appunto. É diverso vedere un Ghibli, un Lynch, Bay o Kubrik. Non sono esempi pertinenti. -____-'
Fermo restando che "capire" é un concetto relativo e se una cosa non ti piace resta tale quasi sempre, approfondimenti o no che il 99% delle volte non hanno proprio modo di variare il giudizio.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 04 Gen 2015, 12:46
Per me Miyazaki può essere tranquillamente messo a paragone con quei registi guarda tu! Il fatto che sia diretto anche ai bambini non esclude che vi siano livelli di lettura anche per gli adulti. É pure in questo che si misurano i grandi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 04 Gen 2015, 13:00
Ma infatti il punto non é quello, praticamente tutti i Ghibli sono ricchi di simbologia. Il punto è che non c'è assolutamente bisogno di ulteriori indagini per giudicare, in genere, un film né queste, se fatte, andranno a cambiare il giudizio più di tanto.
Adoro Spirited Away, Kiki mi ha annoiato, ma non ci ho letto nulla "al di fuori"su entrambi. Sto bene così. Siete più voi che state male e vi dannate l'anima se ad uno non piacciono sti film. ^^
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 04 Gen 2015, 13:05
Ma no Devil, se ti ricordi ho sempre detto che il gusto é personale! Il fatto é che se mi giudichi il film per essere povero di contenuti cerco di farti capire che in quel caso non é così. Comunque pace e amore.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 04 Gen 2015, 13:45
Mmm, non mi sembra di aver mai detto che Kiki fosse povero di contenuti, potrebbe pure esserlo, ma non era quella la questione.
Mi sembra di aver detto che i personaggi non mi hanno detto niente, da lei a tutti gli altri tranne il gattino che mi stava simpatico, che la sua crescita (se così si può chiamare) mi è stata indifferente, con uno svolgimento degli eventi piatto e senza sussulti. Con una parte finale che poi arriva un pò a sorpresa, senza pathos o altro, mah. Disegni e animazioni sempre buone, ma finisce là.
Poi cosa possano stare a significare per la cultura giapponese il gatto, il dolcetto o la scopa di Kiki non me ne può fregar di meno. Nè che il film sia diretto alle 14enni giappe. Sono elementi che non mi variano il giudizio. Perchè anche se dovessero rappresentare il significato della vita, lo sarebbero in modo insoddisfacente.
Evangelion ai suoi tempi mi piacque per tanti motivi e mi sono andato a documentare su tutta la simbologia e cabala che rappresenta, e lì sì che wow, c'era veramente tanto da interessante da integrare. Ma è sempre stato un "in più", non è che letto cosa rappresentano gli angeli ho pensato "fuck yeah, prima mi piaceva 7 ora salto a 9" (per farne una mera rappresentazione numerica).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: MrSpritz - 04 Gen 2015, 14:10
Però su una cosa Devil ha ragione, l'approfondimento su un film rivolto ai bambini ha pochissimo senso.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 04 Gen 2015, 14:35
Ha più o meno senso nella misura in cui l'approfondimento ti "arricchisce".
Se possono farlo le supercazzole di un Evangelion o un Matrix perché non un "film per bambini"?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 04 Gen 2015, 14:51
A me sembra che parliate dello Studio Ghibli come se steste parlando dei Teletubbies.
Non è che se un film raggiunge anche i bambini parlando il loro linguaggio debba essere dedicato esclusivamente ai più giovani.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Floyd - 04 Gen 2015, 14:56
Assolutamente, ma qui si ritiene evidentemente che  1) qualcuno sia scemo e non li capisca  o 2) siano cosi criptici da necessitare chissà quali esegesi.

 In occidente siamo ossessionati con le analisi e/o le interpretazioni di qualsiasi cosa. Mi capita spesso di leggere interviste a vari guru giappo del cinema, dei videogiochi o nell'animazione in cui l'invervistato passa gran parte del tempo non a parlare della sua opera, ma a confutare varie e improbabili tesi dei critici / giornalisti occidentali.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 05 Gen 2015, 20:14
Oggi è il compleanno del maestro... :-[ :-[ :-[
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: MrSpritz - 06 Gen 2015, 11:29
Ha più o meno senso nella misura in cui l'approfondimento ti "arricchisce".
Se possono farlo le supercazzole di un Evangelion o un Matrix perché non un "film per bambini"?
Nel senso di aver letto e assimilato chissà quale letteratura per poter comprendere il film.

Poi dopo puoi scrivere 30 monografie.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 07 Gen 2015, 00:09
Dai giobbi, dimmi cosa c'e di bello in totoro tolte le scene con il ciccione (che sono molto belle e fantasiose, devo dire, ma un corto sarebbe bastato). Infatti le due bambine quando non c'era lui si annoiavano un sacco  :D

Magari con Ben10 si annoiano meno?

--

Allora:
Totoro (ma anche e forse ancora di più Ponyo) riesce a riprodurre le effettive sensazioni-emozioni-reazioni degli umani che rappresentano. Sono film dove la "storia" é un di più, e infatti in Totoro é pressoché nulla, che andrebbe solo ad inficiare sulla resa effettiva dell'opera ovvero il ricreare emozioni in situazioni date.

E non un roller coaster di eventi che si susseguono.


E' una cosa che può non interessare, ma alle mia bambine piacciono un sacco e pure stasera mi é ritoccata una parte di Ponyo con la cinquenne. Ma per fortuna, che sono film che anche visti 1000 volte riescono a dire qualcosa e non stancare, se dovessi ribeccarmi dei Dreamworks scapperei al night.

Per me é tipo il miglior film mai realizzato, ovvero non c'é un Kubrick o Fellini 8 1/2 che tenga o comunque siamo lì.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 07 Gen 2015, 11:10
Il messaggio del film  è abbastanza evidente: a volte cerchiamo la felicità pur avendola tra le mani.
Quanta ambiguità e saggezza in questa frase.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 07 Gen 2015, 11:52
Senza capire (né me ne fotte palle) del mondo jappo, i film di Miya mi sono piaciuti tutti (anche quelli del figlio).
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 07 Gen 2015, 13:16
Il messaggio del film  è abbastanza evidente: a volte cerchiamo la felicità pur avendola tra le mani.
Quanta ambiguità e saggezza in questa frase.

Basta aprire la scatola per trovare la felicita'.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 07 Gen 2015, 17:25

Ma per fortuna, che sono film che anche visti 1000 volte riescono a dire qualcosa e non stancare, se dovessi ribeccarmi dei Dreamworks scapperei al night.

You win.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 08 Gen 2015, 07:27
Il messaggio del film  è abbastanza evidente: a volte cerchiamo la felicità pur avendola tra le mani.
Quanta ambiguità e saggezza in questa frase.

Sei una persona orribile.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Azraeel - 08 Gen 2015, 12:17
Non sono un esperto, non sono un critico.
Non sono nemmeno un amante del cinema in senso stretto.
Nel senso che a volte tollero film *demmerda* solo perchè in cuor mio spero non siano la solita feccia (ad esempio l'ennesimo horror su una casa infestata...) e magari a volte fuggo film di culto perchè non mi prendono.

Ma non capire che dietro Totoro si cela una sensibilità impensabile nel 99% del restante cinema è un peccato.
Totoro non è un film, è una lezione per tutti quelli che vogliono diventare genitori.
Mi rendo conto anche io che sostanzialmente non "succede una mazza" nel senso più occidentalmente cinematografico del concetto; ma quello che trasmette vale talmente tanto che non ha senso paragonarlo a qualsiasi altra cosa.
Riporta indietro all'età in cui davvero si vedeva con occhi quasi limpidi, insegna come essere una persona più adulta e matura proprio non perdendo ciò che si era... insegna ad essere un padre stupendo.

Bho a me sembra un film che visto insieme al proprio figlio sia una delle cose migliori del mondo. Stupisce il pargolo ma rapisce e insegna all'adulto. Non so nemmeno come spiegarmi ma Totoro mi trasmette tanta gioia, tanto amore, tanta speranza. Anche tanta nostalgia.

Reputo un peccato non riuscire o non volere andare oltre alla "noia" percepita dal fatto che non esplodono anche i prosciutti o le esplosioni stesse.

Totoro è il sogno che ogni bimbo fa quando è piccino, davvero non velo ricordate?  :cry: :cry: :cry:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 08 Gen 2015, 12:19
Applausi.  :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Azraeel - 08 Gen 2015, 12:21
Ma va là!  :death:
Sembra scritto da un totale illetterato. Davvero non sono riuscito ad esprimere nulla...
Ma scrivere da dietro le lacrime fa questo effetto!  :pray: (BOOM!!)

Seriamente, Totoro mi commuove un casino.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 08 Gen 2015, 12:31
Hai ben espresso come un film (ma anche altri media) possono e dovrebbero essere costruiti per esprimere sensazioni e emozioni. Siamo troppo abituati purtroppo ad un modo di concepire film con una "trama" (ma di che tipo poi?) senza tenere conto della poesia delle immagini e del non detto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Azraeel - 08 Gen 2015, 12:32
Ti ringrazio, mi fa piacere essere un minimo riuscito nel mio intento  :) :-[
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: _LordByron_ - 08 Gen 2015, 13:53
Bravo :)

W il bambino dentro di noi.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 08 Gen 2015, 14:02
Beh, dipende da come lo fai.
Ico o alcuni corti della Pixar (per dire le prime due cose che sono piene di poesia) lo fanno senza il bisogno di dire più di 3 parole.
Quindi il bambino non è che è morto, si fa semplicemente galvanizzare da ciò che lo cattura.  :yes: :yes: :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Void - 08 Gen 2015, 23:27
Il messaggio del film  è abbastanza evidente: a volte cerchiamo la felicità pur avendola tra le mani.
Quanta ambiguità e saggezza in questa frase.

Sei una persona orribile.
:no:
Kabuto libero!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 08 Gen 2015, 23:41
Valentina ha visto SEI volte Ponyo in due giorni.
Abbiamo provato a farle vedere Totoro, ma preferisce la pesciolina...
Credo che lo scaricherò, il dvd è segnato e ogni tanto si blocca.
Ho anche il bd, ma non ho più lettori (né una tv degna)... :-[
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 09 Gen 2015, 00:01
male recupera un lettore bd

costano niente ora

--

Qui invece siamo passati da Ponyo a Totoro (again) e il padre ci "deve" essere, quante volte li avrò visti?
Gli altri molto gettonati non jap sono gli Incredibili (famiglia again suppongo) e Up (qui non so, nonno?) e mi é andata abbastanza bene quindi, tra l'altro Up visto 200 volte ha alcune sfumature che durano tutto il film, non solo l'ottimo incipit, che invece ad una prima visione simil cinematografica non avevo colto, mi pareva più una vaccatina action da un certo punto in poi.

Ah sempre a Siria oltre che Totoro e Ponyo le piace moltissimo "the wolf children", un po' più freddo e forse peso nella parte finale, comunque per la proprietà transitiva ve lo consiglio.
E' pure più sonaro nel modo di narrare: http://it.wikipedia.org/wiki/Wolf_Children_-_Ame_e_Yuki_i_bambini_lupo

E Panda ko Panda ovviamente, che é un pre Totoro-Ponyo di Miyazaki.

Per il trovare una descrizione con cui esprimere Totoro lo trovo molto difficile anch'io, probabilmente perché si avvicina più ad una qualità "musicale" dell'opera artistica/di ingegno e complessivamente riesce ad andare oltre quanto mette in mostra.

Come per la musica appunto, ok il secondo tempo delle settima di Beethoven dice di più del secondo tempo della seconda, ma "perché" é dura.. e anche se si vuole esprimere (forma della composizione etc) é arido e ha poco a che fare.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Darkside - 16 Gen 2015, 18:58
Il documentario "The Kingdom of dream and madness" l'avete visto? Che uomo saggio Hayao, fuori di mela ma saggio, sembra veramente che abbia raggiunto una sorta di  consapevolezza. Quando afferma (vado a memoria) "The world today is just rubbish" ha raggiunto l'apice. Anche Takahata fulminato alla grande. Ma oh, che capolavori che ci hanno regalato negli anni. Due grandi, davvero
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 16 Gen 2015, 19:03
No, c'é modo di vederlo?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Belmont - 18 Gen 2015, 12:00
Il documentario "The Kingdom of dream and madness" l'avete visto? Che uomo saggio Hayao, fuori di mela ma saggio, sembra veramente che abbia raggiunto una sorta di  consapevolezza. Quando afferma (vado a memoria) "The world today is just rubbish" ha raggiunto l'apice. Anche Takahata fulminato alla grande. Ma oh, che capolavori che ci hanno regalato negli anni. Due grandi, davvero

Visto proprio ieri sera! Veramente interessante, consigliato a tutti i fan dello studio Ghibli.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Darkside - 18 Gen 2015, 12:32
No, c'é modo di vederlo?
Su Amazon si trova oppure aggiungi streaming al titolo e...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 18 Gen 2015, 13:36
No, c'é modo di vederlo?
Su Amazon si trova oppure aggiungi streaming al titolo e...

tnx
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 18 Gen 2015, 18:41
Puoi trovare anche la versione blu ray se cerchi su torr...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Belmont - 18 Gen 2015, 22:58
Il dvd ha anche diversi extra. Secondo me, per il prezzo, vale eccome.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 19 Gen 2015, 02:08
dvd bassa risoluzione
blu ray good
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: atchoo - 19 Gen 2015, 22:50
Da quando vede Ponyo almeno due volte al giorno Valentina mangia molto più prosciutto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 20 Gen 2015, 12:03
Da quando vede Ponyo almeno due volte al giorno Valentina mangia molto più prosciutto.

 :D che bello, com'è educativo!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 21 Gen 2015, 01:38
Da quando vede Ponyo almeno due volte al giorno Valentina mangia molto più prosciutto.


successo anche qua mi sa :)

anche se passando dal cotto al crudo e viceversa non ricordo perche'..
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 21 Gen 2015, 13:44
..e magari non vorrà mai più mangiare pesce in vita sua :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 06 Feb 2015, 12:20
Ho visto Big Hero 6 e confermo tutte le cose brutte dette o solo pensate su Devil.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 06 Feb 2015, 13:06
Ho visto Big Hero 6 e confermo tutte le cose brutte dette o solo pensate su Devil.

Hai sbagliato topic!  :P
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 06 Feb 2015, 16:24
Hai sbagliato topic!  :P

Affatto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: iKenny - 06 Feb 2015, 17:12
Hai sbagliato topic!  :P

Affatto.

"Tecnicamente" si' perche' non e' un film dello/sullo studio.  :-*
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 06 Feb 2015, 19:12
Pensa che io ho visto Laputa ultimamente e rincarerei la dose ma evito. :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 07 Feb 2015, 01:17
Ennò, mo' son curioso, voglio sapere.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: _LordByron_ - 07 Feb 2015, 02:14
Ennò, mo' son curioso, voglio sapere.
No, per cortesia, no.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 07 Feb 2015, 12:15
Rivisto dopo anni e anni non mi ha detto nulla. Prima parte meh, dopo diventa moscio, breve ripresa con il golem, di nuovo moscio, è bella la parte quando arrivano nella città nel cielo, ma si esaurisce in fretta la parte interessante dato che vengono i cattivi troppo presto e tutto si svolge in inutili interni lasciando poco spazio ai colori, gli eventuali golem non più sfruttati e in generale l'intera ambientazione.
BH6 non se lo vede proprio manco a questo.  :D
Nausicaa spero sia meglio, devo rivedere anche quello che chi se lo ricorda.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 07 Feb 2015, 14:09
Nausicaa spero sia meglio, devo rivedere anche quello che chi se lo ricorda.

Ha un po' meno ritmo di Natale a Miami, quindi lo troverai piuttosto deludente Nausicaa.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 07 Feb 2015, 14:11
Peccato. :(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 07 Feb 2015, 16:34
hahah devil scontato X'D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 07 Feb 2015, 18:53
Beh, Mog Tom scriveva le stesse cose qualche pagina fa, quindi non è niente di nuovo eh, se il film è così mica è colpa mia. Dieci minuti buoni non è che giustificano (e salvano) un film intero. Parziale giustificazione nel fatto che è vecchio ed è invecchiato maluccio, ma la magia, i personaggi e l'atmosfera del "trittico delle meraviglie" sono lontani anni luce e restano tutt'oggi anche in visioni ripetute, per non parlare di Conan. ^___^'
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 08 Feb 2015, 00:33
Nemmeno a me ha mai detto molto. Non brutto, però l'ho visto una volta e m'è bastata.
Magari un giorno lo rivedo con le bimbe.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 08 Feb 2015, 12:33
Nemmeno a me ha mai detto molto. Non brutto, però l'ho visto una volta e m'è bastata.
Magari un giorno lo rivedo con le bimbe.

Laputa aldilà del valore del film in sé é stato molto influente per i jrpg, in un certo periodo praticamente tutti con trame-cloni di Laputa.
Dai Grandia ai Tales of a Arcadia a Mario Kart..
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 08 Feb 2015, 21:26
Perché Mario Kart? :D

Anche per me non è uno dei memorabili, comunque.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 08 Feb 2015, 22:19
Perché http://www.mariocastle.it/w/images/thumb/7/79/MK8_WiiMinieraOroWario.jpg/250px-MK8_WiiMinieraOroWario.jpg :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 08 Feb 2015, 22:41
Hahaha LOL :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 10 Feb 2015, 08:27
Laputa aldilà del valore del film in sé é stato molto influente per i jrpg
Mi stai dando altri motivi per schifarlo. :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 10 Feb 2015, 10:30
:D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 16 Feb 2015, 18:06
Immaginando un parco a tema... https://twitter.com/takumitoxin/status/561730029646659584/photo/1
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 16 Feb 2015, 22:12
L' ho proprio postata oggi su facebook... Che bello sarebbe...certo, fatto come si deve.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 21 Feb 2015, 12:16
La mia collezione Blu-Ray
https://www.facebook.com/Vitoiuvara/photos/a.575809329133647.1073741828.550626544985259/796861807028397/?type=1&theater

 8)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 21 Feb 2015, 12:33
Ieri ho visto "i racconti di Terramare", l'unico dello studio che mi mancava, complice tutto l'alone negativo di impressioni che avevo letto nel tempo...e invece, non mi è dispiaciuto affatto.
Sopratutto l'ambientazione decadente con le città praticamente segnate dalle rovine di un tempo certamente migliore dell'attuale e la fotografia tarata sui colori caldi del tramonto (di un mondo) e il sorgere (di uno nuovo con la rinnovata fratellanza fra le specie e il creato).
Forse manca di un pò di ritmo, e se fosse stato un pò più corto era meglio, ma mi è sembrato comunque un buon prodotto.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: nikazzi - 23 Feb 2015, 14:00
Sì, a me piacque tantissimo.

Anche se non c'entra nulla, ne approfitto per consigliarti Hoshi o ou kodomo (journey to agartha) di Makoto Shinkai, molto simile ai film ghibli dei bei tempi ormai andati (laputa, mononoke, nausicaa).

Bellissima la collezione Vito! :o
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 23 Feb 2015, 17:51
Sì, a me piacque tantissimo.

Anche se non c'entra nulla, ne approfitto per consigliarti Hoshi o ou kodomo (journey to agartha) di Makoto Shinkai, molto simile ai film ghibli dei bei tempi ormai andati (laputa, mononoke, nausicaa).


Grazie per il consiglio! Lo provai a guardare anni fa, ma il doppiaggio italiano era imbarazzante e non ho continuato...vedrò di recuperarlo.   ;)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 24 Feb 2015, 14:39
I Racconti di Terramare non è un brutto film, è solo un film che è vagamente inaccessibile (ma a dirla tutta non è nemmeno l'unico di Studio Ghibli).
Ci sono troppe cose che vengono lasciate all'inuito (seee) o alla conoscenza pregressa dei tomi d'origine per poter apprezzare la storia.
Se non ricordo male il finale mi aveva stampato un WAT gigante sulla faccia.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Belmont - 24 Feb 2015, 15:25
Ieri ho visto "i racconti di Terramare", l'unico dello studio che mi mancava, complice tutto l'alone negativo di impressioni che avevo letto nel tempo...e invece, non mi è dispiaciuto affatto.
Sopratutto l'ambientazione decadente con le città praticamente segnate dalle rovine di un tempo certamente migliore dell'attuale e la fotografia tarata sui colori caldi del tramonto (di un mondo) e il sorgere (di uno nuovo con la rinnovata fratellanza fra le specie e il creato).
Forse manca di un pò di ritmo, e se fosse stato un pò più corto era meglio, ma mi è sembrato comunque un buon prodotto.

Sottoscrivo parola per parola.

Soprattutto, ricordo che ne sentii parlare mooolto male prima di vederlo. Quindi è stata una sorpresa in positivo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 27 Feb 2015, 13:35
Sì, a me piacque tantissimo.

Anche se non c'entra nulla, ne approfitto per consigliarti Hoshi o ou kodomo (journey to agartha) di Makoto Shinkai, molto simile ai film ghibli dei bei tempi ormai andati (laputa, mononoke, nausicaa).


Grazie per il consiglio! Lo provai a guardare anni fa, ma il doppiaggio italiano era imbarazzante e non ho continuato...vedrò di recuperarlo.   ;)

Straquoto, volevo dirlo io. Doppiaggio imbarazzante. L'ho a casa e me lo riguarderò prima o poi ma in Giapponese coi sottotitoli.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 27 Feb 2015, 14:02
Ho sentito dire che in questo forum non si possono insultare gli utenti storici nè quelli di primo pelo.
È vero?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Turrican3 - 02 Mar 2015, 19:46
Starei cercando il docufilm sullo Studio Ghibli ma al momento lo trovo disponibile (Amazon UK) "solo" su DVD. :-\

Sapreste dirmi se si può reperire in digital delivery in alta definizione, e/o in BD, ma comunque in entrambi i casi con i per me indispensabili sottotitoli in inglese?

PS: chiaramente quando parlo di "reperire" intendo (con particolare riferimento all'eventuale versione in digital delivery) legalmente... lo specifico perchè non si sa mai che qualcuno pensi che voglio guardarlo a scrocco. :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Floyd - 02 Mar 2015, 19:53
I racconti di terramare ha una buona ambientazione e buone premesse, però è rovinato da personaggi veramente penosi. Il cattivone in particolare sembra uscito da un film disney tanto è monodimensionamente cattivo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 12 Mar 2015, 13:36
http://www.studioghibli.it/hiromasa-yonebayashi-lascia-lo-studio-ghibli/
Incominciano le defezioni importanti... :(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: femto88 - 16 Mar 2015, 22:12
Ok, voglio guardarmi tutti i lungometraggi dello studio, che non ho mai visto. Penso comincerò dai 3 che la mia ragazza ha già visto (la città incantata, kiki e il castello errante di howl) per poi recuperare con lei i rimanenti in ordine cronologico.

Domanda: in che lingua guardarli? Italiano, inglese o giapponese?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Void - 16 Mar 2015, 23:15
Audio giapponese + sub eng. Però io sono troppo di parte, guardo tutto così :whistle:.

Fissazioni a parte, gli ultimi doppiaggi in italiano sono molto ben curati. Forse per una prima visione sarebbe preferibile lasciare liberi gli occhi di apprezzare a pieno l'animazione.

Audio inglese :no: :no: :no:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 16 Mar 2015, 23:19
Intanto dal Giappone stanno spedendo l'ultimo, ieeeeeeeeeeeeeeeeee.
 8)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 16 Mar 2015, 23:23
Ok, voglio guardarmi tutti i lungometraggi dello studio, che non ho mai visto. Penso comincerò dai 3 che la mia ragazza ha già visto (la città incantata, kiki e il castello errante di howl) per poi recuperare con lei i rimanenti in ordine cronologico.

Domanda: in che lingua guardarli? Italiano, inglese o giapponese?

Vai di doppiaggio italiano.  :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: femto88 - 16 Mar 2015, 23:31
Grazie dei consigli. :)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 16 Mar 2015, 23:35
Vediti Big Hero 6, mi raccomando.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: femto88 - 17 Mar 2015, 02:28
Dafuq? :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 18 Mar 2015, 12:30
Me l'ero persa questa news, se n'era parlato qui dentro?
http://ghiblitalianblog.tumblr.com/post/112140832602/the-kingdom-of-dream-and-madness-a-maggio-in

Marnie invece a Settembre
http://c4comic.it/2015/02/25/studio-ghibli-il-nuovo-film-quando-cera-marnie-arriva-in-italia-a-settembre/
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 18 Mar 2015, 13:36
La prima non la sapevo, la seconda sì... Ottimo! Gli ultimi scampoli  :(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Vitoiuvara - 19 Mar 2015, 14:52
The Last One
https://instagram.com/p/0aVTeJQDbC/
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 19 Mar 2015, 19:43
Bello il trailer di Marnie.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Turrican3 - 20 Mar 2015, 12:45
Io nel frattempo ho recuperato il BD proprio di "The kingdom of dreams and madness" dal Giappone, ovviamente il salto di qualità dal DVD è pazzesco.

Parrebbe essere region free tra l'altro (non ricordo di aver mai modificato il mio lettore Panasonic), sinceramente non me l'aspettavo anche se la presenza dei sub in inglese mi aveva lasciato un briciolo di speranza.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: _LordByron_ - 21 Mar 2015, 16:03
Vediti Big Hero 6, mi raccomando.
Così almeno avrai da paragonare il classico blockbuster insipido :P
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: DRZ - 21 Mar 2015, 16:21
Big Hero 6 capolavoro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Devil May Cry - 21 Mar 2015, 23:20
 :yes: :yes: :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Cryu - 23 Mar 2015, 09:51
Che filmone Mononoke, mica pensavo fosse un kolossal di questa risma. E' tipo Il Signore degli Anelli coi personaggi de La Città Incantata.
Peccato giusto per il finale che mi è parso un po' frettoloso, soprattutto nel chiudere certi personaggi. Ma leggo che metà Studio Ghibli a fine film si stesse suicidando per sfinimento, quindi forse a un certo punto ciaone e bella zio.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Ifride - 23 Mar 2015, 10:36
La principessa Mononoke e Totoro fra i più bei film di sempre per me.  :-[ :-[ :yes: :yes:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Account_191220 - 23 Mar 2015, 11:45
Che filmone Mononoke, mica pensavo fosse un kolossal di questa risma. E' tipo Il Signore degli Anelli coi personaggi de La Città Incantata.
Peccato giusto per il finale che mi è parso un po' frettoloso, soprattutto nel chiudere certi personaggi. Ma leggo che metà Studio Ghibli a fine film si stesse suicidando per sfinimento, quindi forse a un certo punto ciaone e bella zio.
Fermi tutti.
Ma non l'avevi mai visto?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Cryu - 23 Mar 2015, 11:59
Ma non l'avevi mai visto?
Nein. Alcuni Ghibli che già amavo li sto recuperando ora in blu-ray. Altri di cui non andavo matto li sto letteralmente riscoprendo per come questo supporto li trasfiguri (o meglio, li restituisca al loro splendore). Altri li sto proprio vedendo per la prima volta.
Vorrei sentirmi il niubbo della situazione, ma in un forum che ha a mala pena 5 post su 'Si Alza il Vento' non attacca :P

Per la cronaca, mi mancano ancora Laputa e Cagliostro.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Kairon - 23 Mar 2015, 13:36
Cagliostro ti potrebbe sorprendere. Anche io l'ho ignorato a lungo ed è stata una sorpresa positiva.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Cryu - 23 Mar 2015, 15:43
Peccato giusto per il finale che mi è parso un po' frettoloso, soprattutto nel chiudere certi personaggi. Ma leggo che metà Studio Ghibli a fine film si stesse suicidando per sfinimento, quindi forse a un certo punto ciaone e bella zio.
Ok, ho appena scoperto che le battute finali non mi sono piaciute perché violentavano selvaggiamente il copione giapponese. Ora devo solo capire se ho il coraggio di procurarmi la nuova edizione Lucky Red che al solito violenterà selvaggiamente la lingua italiana.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: MrSpritz - 23 Mar 2015, 15:44
C'è la soluzione giapponese con sottotitoli.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Cryu - 23 Mar 2015, 15:45
C'è la soluzione giapponese con sottotitoli.
E perché i sottotitoli italiani dovrebbero differire dal parlato italiano?
O ti riferisci alle versioni che circolano in rete, con audio originale e sub amatoriali (ma sempre meglio di quelli ufficiali)?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: MrSpritz - 23 Mar 2015, 16:22
No però farsi torturare l'italiano dai sottotitoli invece che dal parlato mi sembra più tollerabile.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Cryu - 23 Mar 2015, 17:07
No però farsi torturare l'italiano dai sottotitoli invece che dal parlato mi sembra più tollerabile.
Ah ok, è che spender soldi per una supposta appena più sottile invoglia poco.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: MrSpritz - 23 Mar 2015, 17:16
Comprendo benissimo.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 23 Mar 2015, 17:22
Ma dicci un po', Cryu, come ti è sembrato l'adattamento di Kiki?
 :whistle:
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Azraeel - 23 Mar 2015, 17:24
In cosa trovi le traduzioni LR non all'altezza?
Io ho deciso che cercherò di godermi i film senza pensare troppo troppissimo all'adattamento e tutto ciò che sta dietro, tanto metà dei dialoghi sono ad ogni modo impregnati di una cultura troppo distante da "noi" e quindi difficile da comprendere per chi non è esperto, come me.
Però magari sapendo specificatamente cosa dovrei cercare di approfondire potrebbe aiutare.
Io "sapevo" che le ultime traduzioni LR fossero molto accurate, se non letteralmente quantomento da un pdv del significato metaforico, contestualizzandolo quindi in modo da renderlo alla nostra portata.
L'effetto Lucciconio in romanaccio insomma...
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Cryu - 23 Mar 2015, 17:26
Ma dicci un po', Cryu, come ti è sembrato l'adattamento di Kiki?
 :whistle:
Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Wis - 23 Mar 2015, 17:32
In cosa trovi le traduzioni LR non all'altezza?
La questione è molto semplice.
I nuovi adattamenti di Cannarsi dividono l'opinione pubblica in due: c'è chi li odia, e chi fa finta di apprezzarli.
Spoiler (click to show/hide)
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Azraeel - 23 Mar 2015, 17:51
 :D :D :D
Mi hai fatto ridere, ma la mia mancanza di conoscenza specifica dell'argomento non mi fa capire veramente la battuta  :(
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Raiden - 24 Mar 2015, 00:52
:D :D :D
Mi hai fatto ridere, ma la mia mancanza di conoscenza specifica dell'argomento non mi fa capire veramente la battuta  :(
I primi adattamenti sono fatti in modo da renderli più fruibili a tutti ma alla carlona rispetto al significato originario delle opere Ghibli.

I nuovi, quelli di Cannarsi, sono stati tradotti in modo letterale dal testo originale per non perdere alcuna sfumatura di ogni singola battuta, tanto però da risultare cacofonico e "difficile".
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Turrican3 - 24 Mar 2015, 12:17
I primi adattamenti sono fatti in modo da renderli più fruibili a tutti

Che voi sappiate questa "filosofia" dell'adattamento più mass-friendly ma poco accurato rispetto ai dialoghi originali in giapponese era/è stata messa in atto pure nelle edizioni UK dei film Ghibli?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Cryu - 30 Mar 2015, 12:21
Rivisto Totoro. Davvero il miglior film con/sui bambini che ci sia.
Oltretutto in blu-ray è bellissimo nonostante l'età e un restauro nudo e crudo, senza ricontrastature o ripasso dei colori.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: AXW - 30 Mar 2015, 15:55
I primi adattamenti sono fatti in modo da renderli più fruibili a tutti

Che voi sappiate questa "filosofia" dell'adattamento più mass-friendly ma poco accurato rispetto ai dialoghi originali in giapponese era/è stata messa in atto pure nelle edizioni UK dei film Ghibli?

Non so se quelli UK sfruttano gli adattamenti USA, se così fosse, sicuramente sì. Ad esempio in Laputa, ci sono pezzi di dialogo inesistente nella versione giapponese. Pare che anche Mononoke, pur essendo stato adattato da Neil Gaiman, aveva una serie di errori, riportati anche nella prima versione italiana.
Anche se non propriamente Ghibli, il Castello di Cagliostro USA ha subito diverse storpiature, tipo i nomi dei personaggi cambiati, primo fra tutti Lupin, che diventa The Wolf.
Gli altri non so.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 30 Mar 2015, 16:55
Ricordo che i sottotitoli inglesi dei ghibli (avevo i dvd jap) sono osceni.

Per l'adattamento italiano lucky invece a volte va sull'aulico/antico più che sul letterale e questo può causare difficoltà, diventano poco fruibili per i bambini ma quando si fan prendere la mano (tipo Mononoke diviene molto difficile e poco fluido, mentre Ponyo e compagnia viaggiano bene).

Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Turrican3 - 30 Mar 2015, 18:23
Non so se quelli UK sfruttano gli adattamenti USA, se così fosse, sicuramente sì. [...]

Benissimo, ti ringrazio!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Giobbi - 30 Mar 2015, 18:31
In totoro le voci jappo dicono una cosa, il doppiaggio e sottotitoli inglesi totalmente un'altra.

Spesso "parlano" anche mentre i personaggi sono muti

Tipo "m!" (cenno di assenso)

Doppiaggio inglese: "yes good let's do it, wow!"

E non é dei peggio spesso la frase parte quando non c'é manco l'm!
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Turrican3 - 30 Mar 2015, 18:41
Terrificante... :scared:

Purtroppo non me ne sono mai accorto, quasi tutti i DVD UK che ho acquistato avevano il doppiaggio inglese quindi generalmente mettevo i sottotitoli (in inglese) per essere sicuro di non perdermi nulla dei dialoghi e almeno quello coincideva.

Del resto a ben pensarci non sapendo assolutamente nulla di giapponese (Yamadas ad esempio è così, audio solo JAP e sub ENG) mi dovevo comunque fidare di quel che si vede su schermo. :D
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Cryu - 31 Mar 2015, 10:26
Rivisto Ponyo. Solo a me la scena dell'abbraccio tra Ponyo e Satsuke ha ricordato quella tra Lasseter e un ingessatissimo Miyazaki in visita alla Pixar?
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: TremeX - 31 Mar 2015, 12:04
Lol sei un mostro cmq
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Cryu - 31 Mar 2015, 16:28
Ma no, dicevo sul serio. E' quel genere di abbracci in cui due si vogliono bene, ma uno non se l'aspetta/è imbarazzato/non è abituato/non è nel suo carattere e ci rimane di sasso.

Comunque, leggevo una recensione in cui si parla della madre di Satsuke. Ora, visto che nel film viene sempre e solo chiamata per nome da tutti, a differenza del padre che viene chiamato papà, io avevo letto la cosa come se lei fosse tipo la nuova compagna del padre ma non la madre naturale di Satsuke. E in generale il film, sullo sfondo della vicenda dei due bimbi, mi è parso trattare da parte di entrambi i protagonisti la complicatezza di tante realtà familiari contemporanee.
Titolo: Re: Studio Ghibli
Inserito da: Gold_E - 31 Mar 2015, 23:12
Ho visto questa sera Totoro per la prima volta in vita mia. Lo sò sono brutto, però mi è piaciuto tantissimo, ed è piaciuto pure ai miei bimbi, quindi un pochino mi riabilito no? Gli p