Autore Topic: [Cinema] Mulholland Drive  (Letto 2657 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline valerio

  • Matricola
  • Post: 29
[Cinema] Mulholland Drive
« il: 12 Mar 2003, 18:49 »
Un grande Linch che pero' stavolta non da elementi necessari per trovare il bandolo della matassa.Ho dovuto cercare la sceneggiatura originale,le note dei critici e dello stesso regista per capire tutto o quasi.Per ora ho paura di addentrarmi in Lost Highway(da molti e' considerato il suo film piu' complesso)

Offline Darkside

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.876
    • E-mail
[Cinema] Mulholland Drive
« Risposta #1 il: 12 Mar 2003, 20:26 »
Citazione
Un grande Linch che pero' stavolta non da elementi necessari per trovare il bandolo della matassa.Ho dovuto cercare la sceneggiatura originale,le note dei critici e dello stesso regista per capire tutto o quasi.Per ora ho paura di addentrarmi in Lost Highway(da molti e' considerato il suo film piu' complesso)


Me lo spieghi? Dopo aver visto l'ultima mezz'ora sono rimasto attonito (nel senso che nn avevo capito un azz...) :shock:

Offline valerio

  • Matricola
  • Post: 29
[Cinema] Mulholland Drive
« Risposta #2 il: 12 Mar 2003, 20:59 »
Citazione da: "Darkside"
Citazione
Un grande Linch che pero' stavolta non da elementi necessari per trovare il bandolo della matassa.Ho dovuto cercare la sceneggiatura originale,le note dei critici e dello stesso regista per capire tutto o quasi.Per ora ho paura di addentrarmi in Lost Highway(da molti e' considerato il suo film piu' complesso)


Me lo spieghi? Dopo aver visto l'ultima mezz'ora sono rimasto attonito (nel senso che nn avevo capito un azz...) :shock:


Cerco di essere il piu' chiaro e sintetico possibile.Tutto il film fino a quando la roscia apre la scatola blu e sembra cascarci dentro e' un sogno e piu' precisamente e' il sogno che la bionda fa' prima di morire.La parte "reale"e' da quando la bionda si sveglia e va alla festa si sente tradita in quanto la roscia(il suo amore) si sposera' con il regista e cosi' assolda il sicario biondo per ucciderla.Se ci fai caso(tipico di linch) nella scena della cena nel giro di 30 sec. la bionda vede tutti i personaggi presenti nel film ad ognuno di questi nel sogno gli da' un ruolo.Cosi' il cowboy diventa una sorta di mafioso come anche l'assaggiatore di caffe',il regista diventa uno sfigato sposato con una donna che gli mette le corna,la madre del regista diventa la portiera dell'hotel,l'altra ragazza bionda diventa l'attrice raccomandata,la roscia diventa una smemorata e lei stessa diventa una grande attrice e si innamora(contraccambiata) della roscia,il sicario biondo diventa un killer mezzo matto,l'uomo che incontra al bar muore vedendo un barbone,la chiave blu che trova sopra il tavolino(segno che la roscia e' stata assassinata)diventa una chiave magica che apre un misteriosa scatola.Ovviamente i due vecchietti rappresentano i suoi rimorsi e alla fine lei si uccide e sogna.No ai banda a teatro sta ad indicare che non c'e' orchestra e' tutto in playback e' un "Illusione".Silenzio.......

Offline ZionSiva

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.341
    • ZionSiva's Groove
Re: MULHOLLAND DRIVE
« Risposta #3 il: 12 Mar 2003, 22:08 »
Citazione da: "valerio"
Un grande Linch che pero' stavolta non da elementi necessari per trovare il bandolo della matassa.Ho dovuto cercare la sceneggiatura originale,le note dei critici e dello stesso regista per capire tutto o quasi.Per ora ho paura di addentrarmi in Lost Highway(da molti e' considerato il suo film piu' complesso)


Bellllissimo, per me il miglior film dello scorso anno.  L'interpretazione che hai scritto è corretta, anche se tendo a lasciare in sospeso il giudizio su alcuni elementi come i vecchi e il barbone, Lynch ama inserire nel contesto onirico elementi assolutamente "random" (pure la scena, grottesca, delgli omicidi negli uffici), per non saprei se tutto possa essere perfettamente spiegabile razionalmente.
Per Lost Higways invece proprio non ho trovato neache l'ombra del bandolo, sicuramente è più criptico di MD, se non realmente sconnesso. Affascinante, ma MD è un capolavoro.
~~porcelina, she waits for me there
with seashell hissing lullabyes and whispers fathomed deep inside my own~~~~  What's So Funny 'Bout Peace, Love and Understanding?  Wag the dog.

Offline Grendel

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.271
[Cinema] Mulholland Drive
« Risposta #4 il: 12 Mar 2003, 22:13 »
Non ho visto MD, ma Lost Highway mi ha molto colpito.
Sicuramente è il più "aperto" dei film di Lynch (MD a parte, che non ho visto), ma è pure ipnotico e morbosamente accattivante...
C-ya.

Offline Mark3

  • Navigato
  • **
  • Post: 515
    • http://www.glistrafottenti.org
[Cinema] Mulholland Drive
« Risposta #5 il: 13 Mar 2003, 01:33 »
Do il mio contributo con un'analisi gi  postata su un altro NG:


S

P

O

I

L

E

R

S

Mullholland Drive

   

   

La prima parte è un sogno (o proiezione dei desideri). La seconda parte è la realt  ed è divisa in varie scene montate in maniera atemporale: prima viene la scena lesbo, poi il set, la cena, il dialogo col killer, il risveglio dal sogno(nel letto) e la scena con la vicina, infine il suicidio. Tutto questo si desume da vari dettagli (es. il posacenere, le chiavi, ecc.).
 
Il barbone - potrebbe essere la morte. Si aggira nel sogno, ma si concretizza nella realt .
 
La scatola - la morte di Camilla, quello che la attende nel mondo reale?
 
Il paziente instabile e lo psicologo - quando vanno dietro il locale, vedono il mostro, ma questo succedeva nel sogno del paziente, quindi è la prova che si tratta proprio di un sogno.
 
La morta - le due vanno a casa di una certa Diane ( che poi è il vero nome di Betty, scambiato con la cameriera del fast food), trovandola morta. Invece in realt  sta solo dormendo e sognando loro stesse....

Il telefono - Diane risponde nella 2ªP, mentre nella 1ª nessuno lo fa. È il killer e nel sogno Camilla non è morta.

La limousine - nel sogno porta Rita alla morte, mentre nella realt  porta Diane alla festa, che per lei è come una morte. Diane vuole far provare a Camilla quello che ha provato lei.

La zia - nella realt , Diane è arrivata a Hollywood dopo che sua zia le ha lasciato dei soldi morendo, mentre nel sogno è ancora viva, o forse è un'altra persona.

Camilla - nella realt  ha rubato la parte a Diane, nel sogno non è capace di recitare, mentre D è bravissima (nel sogno C è anche un'incapace in tutto e ha sempre bisogno d'aiuto: una proiezione-vendetta da parte di D).

La ragazza - nella 1ªP è Camilla, nella realt  una sua spasimante.

Il libro nero - nella realt  il killer ci tiene i dati su Camilla; nel sogno lo cerca perché ha qualche legame con il suo mancato omicidio.

La chiave blu - nella 2ªP è il segno che Diane trova quando il killer ha eseguito il suo compito, la stessa volont  di vendetta concretizzata.  Quando Diane la vede capisce che non c'è più niente da fare (la vicina le dice che due detective la cercavano).

La segreteria - Rita dice che è strano chiamare lei stessa, ma è Betty che chiama sé stessa (e la seg. dice: 'sono io').

Il sogno - è una fantasia cinefila in cui Diane si vede ingenua e bravissima, risolve tutti i suoi problemi e reinventandosi nella parte di un'eroina di un film, così come reinvanta la perte di Rita e di tutti gli altri personaggi.

Hollywood - un sogno, ma corrotto da intrighi e lati oscuri (il barbone, la mafia). Può essere una proiezione delle delusioni o delle esperienze di Diane, come lei vede Hollywood. E anche un giudizio sui rapporti tra Hw e gli spettatori (frustrazione+vendetta).

Il regista - alter ego di Lynch? Come lui ha un cattivo rapporto con i superiori (vedi la sorte di MD).

Il Silencio - il lato glamour e vuoto di Hw e la prevalenza dei suoni sull'immagine (il playback / finzione) che fanno impazzire-rinsavire Diane.

Il cowboy - nella 2ªP il regista lo rivede alla festa, ed è perché ha accettato il compromesso..eppure nella realt  è solo una comparsa.

Il sesso - Hw usa le donne come oggetti sessuali, quindi per Diane Camilla è una cosa che si può possedere. Nella relt  non le è possibile, quindi, come se fosse un film, la fa semplicemente ammazzare.

La serie - Lynch è stato costretto a ripiegare sul lungometraggio in
seguito ai continui rifiuti della serie da parte del network, quindi può darsi che molti dettagli siano veramente incompleti (il libro nero, il cowboy e altro).

Le citazioni - il film ne è pieno. Dai luoghi comuni dei film noir (entrare dalla finestra, fare chiamate anonime) a Vertigo (Rita che diventa una copia di Betty), dal Padrino (la mafia di Hw e la conversazione col regista), a Pulp Fiction (la carneficina del killer), alle soap opera (Betty), al porno e così via.

La dedica - il film è dedicato a Jennyfer Syme, attrice vista in Lost Highways, fidanzata di K. Reeves e morta in un incidente.
::.mark3.::

Offline El Significo

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.182
    • E-mail
[Cinema] Mulholland Drive
« Risposta #6 il: 13 Mar 2003, 02:52 »
Lynch non vuole mai dare elementi necessari per trovare il bandolo della matassa...

Offline phoebus

  • Newbie
  • Post: 8
[Cinema] Mulholland Drive
« Risposta #7 il: 18 Mar 2003, 18:20 »
sono daccordo con la spiegazione di Valerio, gran bel film come del resto mi aspettavo da Lynch. Inoltre vorrei fare notare la bellezza incredibile (per me) della bruna......cio Laura Herring. :shock:

Offline xmusu

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.134
    • E-mail
Re: MULHOLLAND DRIVE
« Risposta #8 il: 20 Mar 2003, 09:32 »
Citazione da: "valerio"
Un grande Linch che pero' stavolta non da elementi necessari per trovare il bandolo della matassa.Ho dovuto cercare la sceneggiatura originale,le note dei critici e dello stesso regista per capire tutto o quasi.Per ora ho paura di addentrarmi in Lost Highway(da molti e' considerato il suo film piu' complesso)


E' un film sublime che pero' va visto con grande concentrazione, dato che ogni scena, ogni parola fa parte di cio' che si potra' comprendere solo alla fine. E' un capolavoro immenso come d'altronde buona parte delle opere di Linch.
Consigliato, pero', nel caso in cui siate poco abituati alle sue opere, vi consiglio di leggervi un commento prima di guardarlo.
Nickname: MASTER (dal 1993 su Usenet), EcstaticaX (Warcraft III, Xbox Live)
*Playing: Warcraft IIIFT, Far Cry (PC), Ninja Gaiden, Rainbow Six 3 (Xbox)
 *Profondo appassionato di emulatori
 *Vuole parlare solo di VG

Offline teokrazia

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.475
  • Polonia Capitone Mundi
    • E-mail
[Cinema] Mulholland Drive
« Risposta #9 il: 22 Mar 2003, 23:13 »
ALLORA IO SONO SEMPRE STATO UN FAN DI LYNCH DAI TEMPI DI "BLUE VELVET", MA DA LOST HIGHWAYS IN POI FRANCAMENTE M'HA ROTTO IL CAZZO. "WILD AT HEART" E'SECONDO ME IL SUO FILM PIU'BELLO.RIPETO SECONDO ME.

Offline Mark3

  • Navigato
  • **
  • Post: 515
    • http://www.glistrafottenti.org
[Cinema] Mulholland Drive
« Risposta #10 il: 23 Mar 2003, 05:55 »
Non invece che non hai tempo o voglia per sviscerare trame e sottotrame e cercare di interpretare e ragionare su quello che vedi?

----
E abbassa la voce, please.
::.mark3.::

Offline teokrazia

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.475
  • Polonia Capitone Mundi
    • E-mail
[Cinema] Mulholland Drive
« Risposta #11 il: 23 Mar 2003, 10:27 »
Scusa per la voce alta, forse non hai tutti i torti. Non sono uno sprovveduto in fatto di cinema, soprattutto quando devo guardare il film di un MAESTRO dal quale ogni volta mi posso aspettare qualcosa di totalmente inedito e spiazzante. Quindi cerco di seaguire la trama, il filo, i dettagli in maniera acritica attendendo magari la fine del film per trarre le mie personali conclusioni. Il problema per di "Lost Highways" che l'ho trovato assai FUMOSO. A me ha dato l'impressione di un esercizio di stile fine a se stesso. Un po' come il film di un altro grande da me amato(Cronenberg) "EXISTEN-Z", film che attendevo parecchio, ma che IO ho trovato piuttosto confuso ed INCOMPIUTO.
P.s. tutto ci non mi ha comunque impedito di comprarmi la colonna sonora di Lost Highways, ci sono pezzi bellissimi(il solito Badalamenti, Barry Adamson, David Bowie e "GOD" Trent Reznor(tra l'altro supervisore dell'intera O.S.T.)).

Offline teokrazia

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.475
  • Polonia Capitone Mundi
    • E-mail
[Cinema] Mulholland Drive
« Risposta #12 il: 23 Mar 2003, 10:33 »
Scusa ma vorrei aggiungere altro:il fatto che il buon Lynch abbia affidato la supervisione della soundtrack di un suo film ad uno dei miei musicisti preferiti, costituiva un valore aggiunto per la sua attesa. Attesa che stata fortemente delusa:del film salvo solo la soundtrack(appunto) e il senso estetico. Quanto al contenuto.........Non una questione di discutere la trama del film dopo averlo visto, per risistemare i pezzi e capirici qualcosa........
Io parlo proprio della fruibilit del film in se stesso...
Mullon Drive, meno pacco, ma siamo l.
Bye.