Autore Topic: [Cinema] Quali film state vedendo?  (Letto 1560784 volte)

0 Utenti e 2 visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Cryu

  • Reduce
  • ********
  • Post: 22.443
  • Ninjerelli si nasce
    • Vertical Gaming Photography
Re: [Cinema] Quali film state vedendo?
« Risposta #27270 il: 07 Ott 2020, 00:00 »
Ho trovato la prima edizione sciccosa di Ran in bd a 3 euro. Credo sia il mio karma che si sentiva in colpa per i due Dual Shock 4 patacca.
Non mi sentivo psicologicamente pronto stasera, quindi ho rivisto L'Ultimo Samurai nello splendore del 640x480 compresso di un vecchio dvd. Deh, si fa sempre guardare bene. Grande fotografia di chiara ispirazione e complessità kurosawana. Storia un po' naif, lo sappiamo, coi cavalieri senza macchia da una parte e i ricconi cattivi dall'altra. Comunque ben diretta ed eseguita. Lei di una bellezza commovente. Che altri film ha fatto, si sa?
"non e' neppure fan-art, e' uno screenshot di un gioco, ci sono mesi e mesi di sudore di artisti VS uno scatto con un filtro instagram sopra."
www.verticalgamingphotography.com

Offline fiordocanadese

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.903
  • Alternativo Agli Alternativi
    • E-mail
Re: [Cinema] Quali film state vedendo?
« Risposta #27271 il: 07 Ott 2020, 19:28 »
Altri 4 film, provo a far veloce.

Maps To The Star (Cronenberg, 2014, RaiPlay)
E' Cronenberg quindi a livello di regia che gli vuoi dire. Tra l'altro è quasi una Allenizzazione di Cronenberg per come lasci la telecamera ferma, a far scorrere la storia immersa ad Hollywood tra ex star alla deriva e psicologi delle stelle allo stesso livello di pazzia. Si potrebbe quasi dire senza dare giudizi ma quello che vediamo a schermo è troppo, troppo estremo per non voler lasciare un messaggio, spietatissimo. Comunque è l'incontrario di Cosmopolis, qui la storia procede spedita con personaggi agghiaccianti a dar spettacolo malato di sè. Godibilissimo.

Titanium (2014, Prime)
Film di fantascienza russo, quindi molto austero , poco ragionato, ma che riesce a far fruttare il poco budget che ha grazie all'ambientazione (che sarà una parte deserta a nord o a sud della russa), la fotografia (ottima) e piccoli accorgimenti coi costumi (la giacchetta semplicissima ma con il cappuccio squadrato è fighissima!). Con poco ti crea il clima fanta di cui ha bisogno.
Personalmente gli ultimi 20 minuti si perde un pò (e dura un ora e 20..) ma resta un bella ora e 20 che con poco fa tanto. Ed è un grande merito vedendo che a volte si fa schifezze molto peggiori di questa, con budget imponenti. Non ha neanche la pagina wikipedia questo film quindi non so davvero come trovare il nome del regista.

The Rover  (David Michôd, 2014, Prime)
Australia, post-apocalittico, film silenzioso, è già è una somma di elementi che ha me fa impazzire, sempre sia lodato Mad Max. Un film che praticamente si spara più di quanto si parli e si spara alla fine poco (ed infatti in quel silenzio uno sparo è assordante). 2 attoroni (Pattinson ma soprattutto Guy Pearce) e nulla può sbagliare. Che la trama è ridicola, una roba piccola piccola, che le situazione hanno quel minimo di consistenza per reggere ma ripeto per me questo è quello che voglio vedere il più possibile, post-apocalittico anche così tranquillo e pacato (nessun punk che lecca i coltelli qui..).

L'Isola (2000, Kim Ki-duk, Prime)
Il regista è sudcoreano uno dei primi ha farsi valere nei mercati internazionali, che ha iniziato questa ondata di scoperta del cinema del suo paese arrivata a dove sappiamo oggi.
E' un film molto famoso per una scena estremamente orientale, estrema al punto giusto. Come ho notato in tante produzione sudcoreane loro hanno questo gusto naturale di mischiare le carte, di spaziare tra i generi senza far caso ai confini che oltrepassano infatti è un thriller a tutti gli effetti ma il dubbio ti rimane anche alla fine.
L'ho trovato bellissimo, riesce veramente con una location scarnissima ha creare inquadrature bellissime magari aspettando l'alba o un giorno di sole particolare, una storia semplicistica con con punte di estremo che rialzano l'attenzione e con un storia d'amore che viene solo mostrata e a volte quanto ci sono sprazzi di dolcezza inaspettati, sbattuti in faccia solo con una scena , non te lo aspetti e ti spiazza. Che meraviglia.
Poi c'è tutto un discorso sul dolore e su come il dolore ci avvicini, di come la perfezione ci disturbi, di come è impossibile legarci in quanto umani a qualcosa di perfetto.
Come una cicatrice al solito posto sia il modo migliore per affezionarsi ad una persona. Se non senti,non capisci il dolore di una persona è impossibile relazionarci in profondità. Quindi è probabile che sono le nostri cicatrici, i nostri difetti, che ci permettono di creare affetti e amori.
Ma spettacolo.

« Ultima modifica: 07 Ott 2020, 19:32 da fiordocanadese »

Offline Ivan F.

  • Amministratore
  • Reduce
  • *********
  • Post: 27.670
    • The First Place
    • E-mail
Re: [Cinema] Quali film state vedendo?
« Risposta #27272 il: 11 Ott 2020, 22:06 »
Titanium (2014, Prime)
Film di fantascienza russo

Hai vinto.

Devo dargli un occhio.

Offline Cryu

  • Reduce
  • ********
  • Post: 22.443
  • Ninjerelli si nasce
    • Vertical Gaming Photography
Re: [Cinema] Quali film state vedendo?
« Risposta #27273 il: 11 Ott 2020, 22:50 »
Breve storia triste:

Ran è palloso.
"non e' neppure fan-art, e' uno screenshot di un gioco, ci sono mesi e mesi di sudore di artisti VS uno scatto con un filtro instagram sopra."
www.verticalgamingphotography.com

Offline Tetsuo

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.920
Re: [Cinema] Quali film state vedendo?
« Risposta #27274 il: 12 Ott 2020, 20:36 »
Ieri sera hanno ridato in tv L'ultimo Samurai.
Pur con tutta una serie di ingenuità esagerazioni etc rimane un film di impatto, soprattutto nelle parti "parlate" e di scenografia* e niente, ha il suo dannato fascino.

Sei d'accordo @Cryu?



*durante il viaggio in Giappone ho avuto modo di visitare il Tempio di Shoshazan Engyo-ji di Himej che si trova circa un’ora a Sud di Osaka, nella città di Himeji.
Ha fatto parte dei set usati nel film

http://guidakyotese.blogspot.com/2014/02/shoshazan-engyoji.html?m=1

https://www.giapponepertutti.it/organizza-viaggio-in-giappone/le-citta-giapponesi/himeji/cosa-vedere-a-himeji/monte-shosha-himeji/
« Ultima modifica: 13 Ott 2020, 20:41 da Tetsuo »

Offline Tetsuo

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.920
Re: [Cinema] Quali film state vedendo?
« Risposta #27275 il: 12 Ott 2020, 20:47 »
Doh mi sono appena accorto che ne hai parlato poche righe più sopra, telepatia a scoppio ritardato?
È così cosa ha fatto la giapponese

https://www.imdb.com/name/nm0468746/

Offline Cryu

  • Reduce
  • ********
  • Post: 22.443
  • Ninjerelli si nasce
    • Vertical Gaming Photography
Re: [Cinema] Quali film state vedendo?
« Risposta #27276 il: 12 Ott 2020, 23:11 »
Ieri sera hanno ridato in tv L'ultimo Samurai.
Pur con tutta una serie di ingenuità esagerazioni etc rimane un film di impatto, soprattutto nelle parti "parlate" e di scenografia* e niente, ha il suo dannato fascino.
E' un film viziato da manicheismo esterofilo e senso di colpa occidentale (che in realtà nasconde sempre un complesso di superiorità individuale, ovvero in occidente sono tutti stupidi tranne me). Ma a parte questo gli si può dire poco. Personaggi tutti bellissimi a parte Katsumoto macchietta. Fotografia e composizione dell'inquadratura spaziale. Costumi stupendi, battaglie efficaci anche se avrei preferito qualche piano sequenza in più. E poi Oujo. Ragazzi, Oujo è totale. Per me è il samurai più cazzuto di sempre, anche più di Toshiro Mifune.
"non e' neppure fan-art, e' uno screenshot di un gioco, ci sono mesi e mesi di sudore di artisti VS uno scatto con un filtro instagram sopra."
www.verticalgamingphotography.com

Offline Ruko

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.859
  • Thrasher Woman
Re: [Cinema] Quali film state vedendo?
« Risposta #27277 il: 13 Ott 2020, 14:07 »
Ah, beh, "L'ultimo samurai" è il film della vita per me, praticamente perfetto.
Lo preferisco a "Il Gladiatore" e ha pure soppiantato nel mio cuore il film preferito di sempre, "Braveheart".

Mi rendo conto che si tratti di uno sguardo americano sull'Oriente, che fa inorridire i puristi zen e cose così ma secondo me è fatto con un gusto infinito all'interno del suo mondo di riferimento.
Primo, gli attori: Tom Cruise mai così intenso, Ken Watanabe carismatico, ieratico e tragico fino al termine, Koyuki Katō una donna di cui innamorarsi e una serie comprimari uno più azzeccato dell'altro.

Secondo, è presente la tematica che mi piace di più, la conversione di un modello culturale a un altro, laddove i conti con la propria coscienza non permettano di aderire più a cose a cui dovresti credere e che ti deludono. Il dolore dell'ammissione e l'ideale del nuovo paradigma per cui spendersi. Uno straniero che diventa parte integrante di una nuova prospettiva perché non è importante chi ti mette al mondo ma chi ti cresce.

Non sbaglia una scena, l'arrivo dei samurai all'inizio come fantasmi nella nebbia, il tema dell'esilio, la conoscenza della cultura, la comprensione del nemico, la lunga parentesi centrale tra pace e amenità, l'attacco dei ninja, il ritorno in città, la preparazione alla battaglia (la vestizione!), la battaglia in sé e l'epilogo struggente. Cioè, perfetto. Con piccole pillole di saggezza e frasi da incorniciare.

E la colonna sonora? Hans Zimmer al top.  Io ogni tanto la metto su, ha passaggi che ti strappano il cuore e il montaggio finale con la scena della restituzione della spada all'imperatore: "Ditemi com'è morto...Vi dirò com'è vissuto..." che farebbe piangere anche un nazista.

No dai, speciale.



Ha quasi un parente realistico e religioso nel film di Scorsese "Silence" che consiglio perché è una figata


"Non ho particolari talenti ma riconosco gli idioti già da lontano..."

Offline chirux

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.754
Re: [Cinema] Quali film state vedendo?
« Risposta #27278 il: 13 Ott 2020, 15:43 »
Non sbaglia una scena, l'arrivo dei samurai all'inizio come fantasmi nella nebbia, il tema dell'esilio, la conoscenza della cultura, la comprensione del nemico, la lunga parentesi centrale tra pace e amenità, l'attacco dei ninja, il ritorno in città, la preparazione alla battaglia (la vestizione!), la battaglia in sé e l'epilogo struggente. Cioè, perfetto. Con piccole pillole di saggezza e frasi da incorniciare.

A me è bastato tutto questo per apprezzare un film che per anni ho saltato di vedere,  soprattutto per l'abbinamento Cruise e oriente.
Poi una sera mi son deciso,  con la premessa in mia mente del presumibile "americanata in oriente".  È invece mi sono ritrovato una storia che riesce ad amalgamare l'agente americano Mission Impossibile Cruise con una cultura e situazioni e imprese culturalmente più distanti

Offline Tetsuo

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.920
Re: [Cinema] Quali film state vedendo?
« Risposta #27279 il: 13 Ott 2020, 20:39 »
Silence visto, ovviamente.

Da rivedere asap, lo alzo di priorità nel backlog

Offline jamp82

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.198
    • DeathstreetBoyZ - Pop Music From Hell!
    • E-mail
Re: [Cinema] Quali film state vedendo?
« Risposta #27280 il: 14 Ott 2020, 10:51 »
Spider-Man 3

Mi tolgo subito il sassolino dalla scarpa: non lo vedo dalla sua uscita, cioè 13 anni fa e me lo ricordavo peggio, molto ma molto peggio.
E sapete chi devo ringraziare per questa mi rivalutazione di questo odiatissimo film? Marvel Studios che dopo il suo dominio di 10 anni mi ha fatto capire quanto prima di lei anche un film pieno di difetti come questo abbia carattere e come la mano del regista sia ben evidente tentando di salvare la baracca facendo i numeri da circo confezionando (Raimi) tra le migliore coreografie action sull'amichevole Spiderman di quartiere cinematografico facendo sentire quanto il film sia "grosso".
Si ok, Saturday Night Parker è ridicolo ma quando Gwen Stacy si scusa con MJ dopo aver capito il vero intento di Peter, beh, lì non mi ha lasciato indifferente.
Quando Spiderman bacia Gwen mi sono dispiaciuto per MJ dato che era il "loro" bacio.
La nascita di Sandman, 13 anni dopo fa ancora PAURA da quanto sia fatta dannatamente bene e da come è coreografata.
New York, eh, non è la stessa New York da tavole colorate e retinate dei 2 prequel, visto il mood del film abbiamo una New York con la minaccia sempre dietro l'angolo, più oscura, estranea ma la cosa bella è che sì lo si nota per la fotografia con i neri caricati ma in realtà è quasi una cosa subliminale.

Voto: C'ho il regista col manico.
« Ultima modifica: 14 Ott 2020, 10:54 da jamp82 »
[IG] instagram.com/jamp82/, [PSN] jbittner82, [Switch] SW-0209-2836-6111
"Skippo le ballad."

Offline Tetsuo

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.920
Re: [Cinema] Quali film state vedendo?
« Risposta #27281 il: 14 Ott 2020, 16:51 »

Voto: C'ho i pugni nelle ragnatele

Offline fiordocanadese

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.903
  • Alternativo Agli Alternativi
    • E-mail
Re: [Cinema] Quali film state vedendo?
« Risposta #27282 il: 22 Ott 2020, 17:20 »
Si continua a recuperare roba vecchia, anche se il gioco a volte non vale la candela.

Il Dottor Mabuse (Fritz Lang, 1922)
4 ore e 20 di film soprattutto in interni (il fatto che viene da un romanzo è palese) dove si racconta del Dottor Mabuse, genio del male di professione che si nasconde dietro un lavoro di psicologo, il cui unico scopo è rovinare la vita degli altri soprattutto attraverso l'ipnosi e il poker. E' una delle pellicole espressionista più famose di sempre e questo si nota soprattutto nelle scenografie, perfette nella sua semplicità quasi "marziale". Però l'ho trovato noioso, veramente sbrodolato, emozionante ai minimi storici. Tra l'altro restituisce veramente poco la magia del cinema, apparte che nel teatro non puoi fare il montaggio alternato, non puoi far accadere 2 cose in due diversi luoghi nello stesso momento, per il resto siamo nei pressi dello sceneggiato. Un film che rappresenta in tutto e per tutto il genere di cui fa parte, con tanto della "hipsterata" suprema del sbeffeggiarlo. Infatti quando chiedono al dottor Mabuse a metà film (che sono passate 2 ORE E 30 MINUTI) che cosa ne pensa dell'Espressionismo, lui risponde sarcastico "L'Espressionismo è un gioco.  Ma perché no? In fondo oggi tutto è un gioco.."

L'Isola Degli Zombies ( Victor Halperin, 1932)
Primo film della storia del cinema che porta in scena la figura degli zombie, o ufficialmente tale. Importantissimo per la storia del cinema horror, con un Bela Lugosi veramente magnetico per quanto ridicolo il suo personaggio visto con gli occhi di oggi. Lo zombie non è romeriamo, ma è parto di magia voodoo e usato per scopi personali come forza lavoro. Infatti non credo sia un caso che gli zombie del cattivo, nella scena magnifica del mulino, siano tutti neri. La storia è basilare, stupidotta ma intrattiene, alcune scene sono azzeccate e poi ha delle bellissime ombre che è una cosa che adoro nel cinema in bianco e nero. E' film che vive di certe genialate che sopravvivano ancora oggi ma la struttura generale è abbastanza inaccettabile per i giorni d'oggi. Però è un cult, precursore di una marea di cose e non facciamogli offesa solo perchè è arrivato (quasi) primo rispetto a tutti gli altri. Nel link è in inglese in modo da godervi la prova di Lugosi ma si trova in italiano su YT.

La Terra Trema (Luchino Visconti, 1948)
Filmone italiano che narra della famiglia Valastro, pescatori da una vita che, per sfuggire dai prezzi decisi dai grossisti che li aspettano dal ritorno dal mare, si mettono in proprio per la vendita del pesce. Il tutto è ambientato ad Aci Trezza, porticciolo vicino Catania, ed è importantissimo per capire il film, visto che gli attori sono veri pescatori del luogo ed è tutto parlato in siciliano (sottotitolato, tranquilli).
E' un film che trae forza da quella gentilezza tagliante sicula, dalla miserabile bellezza del luogo ("Il golfo di Aci Trezza non è come quello di Catania, è piccolo, ma Dio c'ha dato questo" " dice il protagonista 'Ntoni e questa frase descrive tutto il film) e da questo impossibile voglia di riscatto della famiglia che naturalmente finirà in meretrici. Però ti affezioni ai componenti della famiglia alle loro lotte e sconfitte, tra l'altro sempre senza scadere nel drammone pesante ma dopo un inizio un pò cauto il film mantiene un buon ritmo (e nell'ultima ora capita poco o niente). Non è un capolavoro ma è un film giustamente importante ed se mi viene da pensare un film italiano oggi come questo non me ne vengono (magari Lazzaro Felice ma è molto più ambizioso questo).

Mio Zio (Jacques Tati, 1958)
Dopo aver visto il primo film del regista-attore protagonista-comico, Giorno di Festa, (come questo su Prime) mi sono recuperato anche il suo terzo film ed è stata una ulteriore sorpresa. Uno dei primi film francesi a colori, narra di Monsieur Hulo, uomo pasticcione a cui il cognato, super-direttore di una fabbrica tecnologica (di cosa naturalmente non lo capiremo mai) trova un lavoro proprio nella sua fabbrica con inevitabili, spassose conseguente. Ma il vero cuore del film è la casa della sorella, vera e propria abitazione all'ultima moda, minimale, tecnologica e modello americano dove tutto è perfetto e asettico. Al contrario della città dove si trova che è il tipico borgo francese con tutti clichè possibili ed immaginabili tra spazzini fannulloni, ortolani incazzosi e frequentatori assidui di bar. Molto simile in questo al paesino di Giorno Di festa, appunto, e infatti la critica ad una certa modernità è la stessa ma in maniera molto più cinica e spietata.. E' un film incredibile per un sacco di cose, a me ha stupito come il regista fa muovere i personaggi nelle scene, in completa libertà, tutti parlano e si muovono insieme, generando confusione nello spettatore. Ed è un film comico che fa ridere, con una comicità calma, ponderata ma potentissima, una vera e propria evoluzione dello slapstick del cinema muto dei tempi. Che poi si capisce anche a leggere il riassunto della trama che l''ispirazione a Tempi Moderni è palese. Bellissime anche le musiche nella loro francesità. ed usate spesso per far da cornice alla scena. E per concludere, a proposito di ispirazioni, è uno dei film che più ha ispirato Parasite di Bong Joon-ho. E l'ho capito guardandolo, vedendo i vari riferimenti (a volte palesi come quando il nipote del protagonista.. no, scopritelo da soli) e andando a vedere sull'internet che era una cosa risaputa e dichiarata anche dallo stesso regista. Dopo questo, è un film che sprecherei volentieri il termine capolavoro.


« Ultima modifica: 22 Ott 2020, 17:31 da fiordocanadese »