Autore Topic: ..e censurano anche la Gialappa's....  (Letto 3430 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Squall84Leonheart

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.764
    • E-mail
..e censurano anche la Gialappa's....
« il: 28 Apr 2004, 10:04 »
Stesso discorso, ormai il regime berlusconiano è pronto a distruggere la satira, domenica la Gialappa's è andata in onda con 7 pezzi oscurati perchè contenevano battute politiche....

Che palle! :shock:  :roll:
Gioco su travian3 s1 nick Baci e Abbracci

Offline Ivan F.

  • Amministratore
  • Eroe
  • *********
  • Post: 14.698
    • The First Place
    • E-mail
..e censurano anche la Gialappa's....
« Risposta #1 il: 28 Apr 2004, 11:29 »
Censura la satira
ROMA - La puntata di ieri sera di "Mai dire domenica" è andata in onda su Italia 1 in edizione ridotta: un'ora e un quarto circa di programma al posto delle consuete due ore. Tutti i pezzi che prevedevano battute sui politici sono stati tagliati perché, spiegano i tre della Gialappa's Band, "Mediaset ci ha comunicato venerdì che intendeva rispettare le regole della par condicio in vista delle elezioni".

Visti i precedenti il pensiero corre subito alla parola censura. "Chiamatela come volete - risponde Marco Santin a nome del trio - ma certo non siamo stati noi a decidere di autoridurci. La nostra scaletta era pronta da martedì, ma solo venerdì il direttore di rete, Luca Tiraboschi, ci ha riferito la decisione dell'azienda. E da allora la trasmissione ha letteralmente perso i pezzi ora dopo ora". Sono saltate sette scene, tra cui il pezzo di Giobbe Covatta nei panni di Dante, che non risparmiava battute al vetriolo su Berlusconi.

"Se accadrà anche la settimana prossima, forse ci rifiuteremo di andare in onda - dice Santin - In Rai ci risulta che ci sia una direttiva precisa di Cattaneo che un po' tutti gli artisti hanno rispettato nei giorni scorsi. Sabato Fiorello parlava di Berlusconi definendolo "il non-alto" e di Fassino chiamandolo Fax.

Ma a Mediaset è andata diversamente. Si sono svegliati tutti d'un colpo, ma ad esempio a Zelig, venerdì, Cornacchione ha fatto il pezzo di satira su Berlusconi, come nelle puntate precedenti". Aleggia dunque il sospetto di un trattamento più severo. "Ci cominciano a venire dei dubbi - dice Santin - Siamo molto curiosi di vedere cosa succede nei prossimi giorni agli altri programmi Mediaset, a cominciare da Striscia la notizia. Quanto a Zelig, dico solo che ieri lo ha lodato pure Fede nel suo Tg4, annoverandolo tra i programmi di satira garbati e fatti bene. Forse questo la dice lunga...".

26 aprile 2004

http://www.articolo21.com/notizia.php?id=311

Offline omotigre

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.994
  • Rooaarrr
    • Racconti brevissimi
..e censurano anche la Gialappa's....
« Risposta #2 il: 28 Apr 2004, 11:36 »
Ho visto un paio di puntate di Striscia questa settimana, effettivamente non hanno parlato di politica, quindi il prossimo sarà Zelig :?

Offline sephirot311

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.182
    • E-mail
..e censurano anche la Gialappa's....
« Risposta #3 il: 28 Apr 2004, 12:15 »
alle volte delle regole che nascono per garantire un adeguato sfruttamento del mezzo mediatico possono prestare il fianco ad interpretazioni piuttosto particolari, che di fatto limitano la libertà d'espressione di chi ci lavora...

mi pare questo il caso...

queste regole comunque furono a suo tempo volute e benedette da tutti.
UOVO PROFILO: SEPPIA: Link: http://www.tfpforum.it/profile.php?mode=viewprofile&u=1145
 PER FAVORE NON USATE PIU' QUESTO PER CONTATTARMI

Offline Andrew B. Spencer

  • Navigato
  • **
  • Post: 809
..e censurano anche la Gialappa's....
« Risposta #4 il: 28 Apr 2004, 13:13 »
Le regole sono per le trasmissioni POLITICHE.
Censurando la satira si fa un'operazione paragonabile a quella di D'Alema che chiese miliardi di risarcimento a Forattini per una vignetta.



(Ma non si chiamava "Casa delle LIBERTA'"?)

Offline Shape

  • Reduce
  • ********
  • Post: 28.851
    • IstantiSenzaTempo
    • E-mail
..e censurano anche la Gialappa's....
« Risposta #5 il: 28 Apr 2004, 13:14 »
...e neanche si fermano alla censura della Gialappa's! Ecco a voi la misura preventiva per apportare censure al concerto del primo maggio:

tratto da: http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=HP&TOPIC_TIPO=&TOPIC_ID=34049

La Rai ha paura del 1° Maggio e cancella la diretta del concerto
Pomeriggio delle beffe a Viale Mazzini: il Cda Rai «deplora» con una censura la presidente, Lucia Annunziata, per aver rivelato alla stampa gli insulti ricevuti dal direttore generale Flavio Cattaneo. Ad essere censurato è chi è stato offeso, anziché chi ha offeso, contestano i leader del centrosinistra, Fassino e Rutelli. Senza la presidente, che lunedì se ne è andata dal palazzo di Viale Mazzini, il Cda ha deciso anche che sia annullata la diretta tv del concerto del Primo Maggio, appuntamento storico su RaiTre. Sarà trasmesso con una «differita» di una ventina di minuti o di un’ora, il tempo per tagliare parti sgradite o «rischiose per gli ostaggi in Iraq» ed evitare che diventi una «manifestazione politica». A suggerire la delibera è stato il consigliere Angelo Maria Petroni, il più organico a Forza Italia, e il Cda ha votato all’unanimità la raccomandazione al Dg: evitare che nella diretta ci possa essere qualcuno che magari invochi il ritiro delle truppe, o che dia qualche definizione del lavoro che i rapiti stavano svolgendo nel teatro di guerra, spigano da Viale Mazzini.

Il secondo motivo è il richiamo alla par condicio. Un censura preventiva riferita alle dichiarazioni fatte l’anno scorso da Daniele Silvestri e dalla cantante dei 99 Posse (che quest’anno non partecipano al concerto). Cattaneo ieri ha informato i leader sindacali dicendo che erano d’accordo. Ma Epifani, leader Cgil impegnato sulla Fiat, non è affato d’accordo e anche Pezzotta (Cisl) ha le sue riserve. Le esprimeranno oggi nell’incontro che il direttore generale avrà alle 11 con i segretari organizzativi Guzzonato (Cgil), Betti (Cisl) e Barbagallo (Uil). E alle critiche dei cantanti si sono aggiunte quelle dei discografici della Fimi (come si può leggere nelle pagine degli spettacoli), mentre gli organizzatori temono la fuga degli sponsor. Ma a valutare cosa tagliare dovrebbe essere un gran giurì di piazza formato dal Dg Rai o chi per lui, dal direttore di RaiTre, Paolo Ruffini e da tre rappresentanti sindacali. A questo punto, però, la manifestazione autogestita cambia natura, c’è chi a Viale Mazzini si chiede: chi si assumerà la responsabilità se succede qualcosa? La Rai? Il direttore generale?

La terza «chicca» che ha votato il Cda senza presidente, è l’istituzione di un «comitato tecnico-consultivo», per l’applicazione «immediata» della par condicio nelle reti: una struttura bicolore, Forza Italia e An (escluse Udc e Lega), un muro compatto che affianca il Dg nel controllo ormai parossistico della libertà d’espressione, mai così forte in una campagna elettorale. Ne fanno parte i soliti nomi (ora tutti Direttori di qualcosa): Rubens Esposito (An) Affari legali, il capo staff del Dg, Lorenza Lei; Carlo Nardello (FI), del Marketing Strategico; Alessio Gorla (FI) palinsesti; Guido Paglia (AN) comunicazione; il Direttore delle Tribune Parlamentari Anna La Rosa (la salottiera della Casa); l’assistente per l'informazione del Dg Giuliana Del Bufalo (FI).

Insomma, rimasti in quattro, con Francesco Alberoni nell’ambito ruolo di presidente in quanto consigliere, i consiglieri hanno dato il meglio della loro adesione al centrodestra. Ieri mattina il presidente Ciampi ha invitato l’informazione a non esaltare modelli negativi. Un messaggio che nell’entourage della presidente è stato letta anche come un sostegno alla sua denuncia contro l’intervista al serial killer Donato Bilancia trasmessa la domenica pomeriggio. Cattaneo si appropria del «pensiero positivo» del Capo dello Stato («é quello che ho detto al Comitato editoriale», dice), ma arrivato al Cda il tutto si traduce in una censura per la presidente. Votata all’unanimità, anche dal cattolico Rumi. Cattaneo ieri mattina ha inviato a casa di Lucia Annunziata 24 rose bianche (prima aveva pensato a 36 rose rosse) e un biglietto di scuse. Nel Cda sono arrivate le spine... Del caso Bilancia si è parlato, ma è stata confermata «piena fiducia» al direttore di RaiUno, Fabrizio Del Noce, che riceverà solo un richiamo scritto per non aver informato in tempo il Dg. Il Cda ha raccolto l’appello di Ciampi condannando l’eccesso di reality show e l’orario in cui è andata in onda l’intervista a Bilancia. Anzi, come racconta Marcello Veneziani, «nel Cda c'è chi ha sostenuto che l'intervista è stata condotta in modo corretto, senza alcuna indulgenza o spettacolarizzazione da parte di Bonolis». È stato il pensiero del filosofo dell’innamoramento, Alberoni.

Lucia Annunziata resta lontana dal Cavallo, lunedì sera sembrava tentata dall’idea di dimettersi, molto colpita dagli sgarbi ricevuti. Dai presidenti delle Camere non è arrivato il segnale che aspettava (né arriverà, sembra), in compenso a darle solidarietà per gli «attacchi vergognosi» subìti, sono stati i leader del centrosinistra. Piero Fassino denuncia dal Cda «una inaudita manifestazione di arroganza e irresponsabilità. In assenza del presidente Lucia Annunziata, quattro consiglieri, tutti espressione della maggioranza di governo, hanno censurato il presidente, annullato la consueta diretta televisiva per il concerto del 1 maggio, costruito un “comitato di censura” della par condicio affidato pressoché totalmente a personalità di stretta fede politica di destra». Fassino chiede l’intervento della Commissione di Vigilanza. «Senza presidente di garanzia questo Cda non esiste», denuncia Francesco Rutelli, presidente della Margherita, i consiglieri che hanno dato prova di «arroganza» ricordino che «sono stati nominati dai Presidenti delle Camere» quindi cerchino di ricreare «le condizioni perché la Presidente di garanzia possa svolgere il suo ruolo».

Il presidente della Vigilanza, Claudio Petruccioli, ieri ha scritto ai consiglieri Rai, prende atto della delibera ma la critica: «Si deplora chi ha reso pubbliche le minacce ricevute e non chi le ha formulate». E il ruolo di garanzia assegnato alla presidente, prosegue, è «compito essenziale all'equilibrio e all'integrità dei vertici della Rai», tanto più in campagna elettorale, quindi sarebbe utile che «ricevesse la necessaria solidarietà». Ma i consiglieri non sentono ragioni: la colpa è di Lucia Annunziata che discredita la Rai, risponde Marcello Veneziani: sarebbe accaduto un «deplorevole scambio di insulti» ma non certo una «minaccia» alla presidente. Un «indecoroso teatrino», per il consigliere di An. Dall’Ulivo una pioggia di critiche durante il voto della legge Gasparri in Senato: per Agius, Ds è «grave la censura alla presidente, e non una parola sugli insulti di Cattaneo, non all'altezza del compito per il quale è stato incaricato». Bordon, Margherita, parla di «teatro dell’Assurdo» e si appella ai presidenti delle Camere: «cosa dicono?». Per Zanda, Dl, la Rai è diventata un «protettorato di Mediaset» ma si augura che «Lucia Annunziata resista». Per ora, resiste.

Offline monsa

  • Navigato
  • **
  • Post: 931
    • E-mail
..e censurano anche la Gialappa's....
« Risposta #6 il: 28 Apr 2004, 14:00 »
non ho nessuna simpatia per i tre della gialappa's che reputo bravi ma conformisti e anche un po' vigliacchi. sotto la mannaia della par condicio ci cadde pure samuele bersani qualche tempo fa con una delle sue canzoni più intelligenti: "freak", ci cadrà Zelig (quello che piange mentre parla di Silvio è stupendo), ci cadrà il concertone del primo maggio e tanti altri. la verità, secondo me, è che questa legge sulla par condicio (della quale, non so un cazzo) mi sembra che venga applicata con furore islamico mentre, forse, dovrebbe riguardare solo le tribune elettorali e la presenza di ospiti dei principali schieramenti politici nei programmi di informazione.

Offline Floyd

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.890
  • half-minute one way hero
..e censurano anche la Gialappa's....
« Risposta #7 il: 28 Apr 2004, 14:02 »
la gialappa va censurata eccome.. ma non per motivi politici
per insulto all'intelligenza umana

Offline Obi-Wan

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.454
    • http://www.play2eye.it/index.asp
    • E-mail
..e censurano anche la Gialappa's....
« Risposta #8 il: 28 Apr 2004, 14:33 »
Oggi ho avuto la sfortuna di vedere studio aperto, aspettavo Studio Sport, c'era un servizio su Lilly Gruber che si candida con l'Ulivo per le elezioni Europee; cosa hanno fatto? Come servizio hanno mandato i fuori onda di quando era a Bagdad e si lamentava per i problemi di collegamento con i suoi collaboratori e diceva cazzo qualche volta, il tutto commentato sarcasticamente dal cronista. Mamma mia che bel modo di fare giornalismo, dovrebbero vergognarsi.

Ah bello anche il botta e risposta Mimun-Gruber: Lei dice giustamente che al TG1 ormai non c'è più libertà, l'altro le risponde dicendole che i suoi servizi dall'Iraq erano fazioni e antiamericani.

Che tristezza. :?
tefano "Obi-Wan" Massobrio
--------------------------------------------------- La forza è quella che da al Jedi la possanza, è un campo energetico creato da tutte le cose viventi, ti circonda, ci penetra, mantiene unita tutta la galassia

Offline ferruccio

  • Eroe
  • *******
  • Post: 17.654
    • Single Player Coop
..e censurano anche la Gialappa's....
« Risposta #9 il: 28 Apr 2004, 15:04 »
Citazione da: "Obi-Wan"
Oggi ho avuto la sfortuna di vedere studio aperto, aspettavo Studio Sport, c'era un servizio su Lilly Gruber che si candida con l'Ulivo per le elezioni Europee; cosa hanno fatto? Come servizio hanno mandato i fuori onda di quando era a Bagdad e si lamentava per i problemi di collegamento con i suoi collaboratori e diceva cazzo qualche volta, il tutto commentato sarcasticamente dal cronista. Mamma mia che bel modo di fare giornalismo, dovrebbero vergognarsi.

Ah bello anche il botta e risposta Mimun-Gruber: Lei dice giustamente che al TG1 ormai non c'è più libertà, l'altro le risponde dicendole che i suoi servizi dall'Iraq erano fazioni e antiamericani.

Che tristezza. :?


Mimun è un altro di quei nobili pensatori che sono a favore della guerra purchè dove si spara ci vada qualcun altro, purchè loro possano comunque starsene comodamente in poltrona.
E allora Mozart?

Offline mimir

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.692
..e censurano anche la Gialappa's....
« Risposta #10 il: 28 Apr 2004, 15:20 »
Citazione da: "Obi-Wan"
Oggi ho avuto la sfortuna di vedere studio aperto, aspettavo Studio Sport [...] Mamma mia che bel modo di fare giornalismo, dovrebbero vergognarsi.


Studio aperto non ha mai fatto giornalismo

Citazione da: "Obi-Wan"
Ah bello anche il botta e risposta Mimun-Gruber: Lei dice giustamente che al TG1 ormai non c'è più libertà, l'altro le risponde dicendole che i suoi servizi dall'Iraq erano fazioni e antiamericani.


A me i servizi della Gruber non sono sembrati antiamericani ma filo-saddam.
Non perdetelo il tempo ragazzi, non è poi tanto quanto si crede;
è così fragile la giovinezza, non consumatela nella tristezza.

Offline Giobbi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 38.907
  • Gnam!
    • E-mail
..e censurano anche la Gialappa's....
« Risposta #11 il: 28 Apr 2004, 15:27 »
Citazione da: "mimir"
filo-saddam.


 :?:
Le aveva proposto di entrare nel suo harem?

Offline mimir

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.692
..e censurano anche la Gialappa's....
« Risposta #12 il: 28 Apr 2004, 16:05 »
Citazione da: "Giobbi"
Citazione da: "mimir"
filo-saddam.


 :?:
Le aveva proposto di entrare nel suo harem?


La Gruber ha il suo fascino  :wink:
Non perdetelo il tempo ragazzi, non è poi tanto quanto si crede;
è così fragile la giovinezza, non consumatela nella tristezza.

Offline greven

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.372
  • aka LUN
    • AEX: italian arcade community
    • E-mail
..e censurano anche la Gialappa's....
« Risposta #13 il: 28 Apr 2004, 23:03 »
Madonna, ogni settimana una novità.

> I <3 Melty Blood > [url=http://t

Offline Squall84Leonheart

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.764
    • E-mail
..e censurano anche la Gialappa's....
« Risposta #14 il: 28 Apr 2004, 23:15 »
Citazione da: "mimir"
Citazione da: "Obi-Wan"
Oggi ho avuto la sfortuna di vedere studio aperto, aspettavo Studio Sport [...] Mamma mia che bel modo di fare giornalismo, dovrebbero vergognarsi.


Studio aperto non ha mai fatto giornalismo

Citazione


Concordo....
Gioco su travian3 s1 nick Baci e Abbracci