Autore Topic: Neuralink: la simbiosi uomo-AI secondo Musk  (Letto 325 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ivan F.

  • Amministratore
  • Reduce
  • *********
  • Post: 27.640
    • The First Place
    • E-mail
Neuralink: la simbiosi uomo-AI secondo Musk
« il: 04 Set 2020, 23:59 »
Non esiste il topic.

Se ne parlava brevemente nel topic del Covid-19.

Personalmente, confido che possa essere rivoluzionario.

Ora c'è il topic.

TFP Link :: https://www.neuralink.com/

Offline Kairon

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.389
Re: Neuralink: la simbiosi uomo-AI secondo Musk
« Risposta #1 il: 05 Set 2020, 15:41 »
Rivoluzionario ma terribile. Una simile tecnologia ben implementata può scavare un solco ancora più profondo tra chi potrà e chi non potrà.
Di contro apre scenari da film fanta horror sul controllo delle menti.
Inevitabile prima o poi arrivarci ma speravo fosse in un altra generazione

Offline Level MD

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.805
  • May the Dark shine your way
    • MegaTen Italia
Re: Neuralink: la simbiosi uomo-AI secondo Musk
« Risposta #2 il: 05 Set 2020, 19:02 »
Che è tutta sta voglia di farsi hackerare il cervello ?

Offline Ivan F.

  • Amministratore
  • Reduce
  • *********
  • Post: 27.640
    • The First Place
    • E-mail
Re: Neuralink: la simbiosi uomo-AI secondo Musk
« Risposta #3 il: 05 Set 2020, 19:25 »
La prima applicazione della tecnologia sarà rivolta a chi ha problemi motori, paraplegici in primis.

È un ambito in cui esistono già varie applicazioni, ma uno strumento simile, in mano a una persona con risorse simili, potrebbe veramente cambiare la vita di tante persone sfortunate.

In quest’ottica, le applicazioni per gli arti robotici, o per usare il link per bypassare il danno alla colonna vertebrale, non dovrebbero richiedere nessuna operazione di write-in, ma solo di lettura degli impulsi. Quindi non è di per sé una visione troppo futuristica.