Autore Topic: [XBOX] Mechassault  (Letto 837 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

AndreaDF

  • Visitatore
[XBOX] Mechassault
« il: 13 Ott 2003, 08:49 »
Mechassault non è che la punta di un iceberg, formatosi in un decennio, su Battletech di Fasa Corporation. Questo franchise nella sua prima apparizione al pubblico, era un gioco strategico da tavolo. Con dadi e mappe a squadratura esagonale, si simulavano scontri che andavano dai singoli mezzi, fino a battaglie su larga scala, con interi plotoni di mech a confronto. Dalla carta al PC il passo fu breve ed i titoli cominciarono ad accumularsi fino all’uscita di questo nuovo prodotto, oggetto della recensione.

Oramai stantia, la Saga di Battletech, andrebbe rinverdita un po’, dal punto di vista contenutistico. Le battaglie tra Clan per la conquista di interi sistemi planetari, hanno oramai vissuto decine di incarnazioni, che sono passate dal simulatore di mech più estremo, alla Steel Battalion per intenderci, fino agli strategici in tempo reale. Quello che invece la saga ha saputo offrire come paradigma, in questa visione occidentale del genere robottoni, è l’aspetto strategico-militare, spinto verso un’interpretazione realistica del mech. Agili grazie alla loro versatilità da antropomorfo e carichi di armi come un tank, i mech made in Fasa convincono nel contesto in cui sono adoperati. Ed è proprio grazie a questa contestualizzazione, in un rissoso futuro dai fragili equilibri politici, che Batteltech può contare su migliaia di fan che aspettano ansiosamente un nuovo titolo con cui cimentarsi. Diventato oramai esclusiva Microsoft, la casa madre non poteva far mancare per Xbox un gioco della Saga, soprattutto considerando l’importanza, che una tale franchise, ha per il mercato occidentale.

Anche in questo titolo, l’ago della bilancia degli equilibri militari siamo noi e il nostro giocattolo di distruzione. Sul fronte della giocabilità Mechassault non è affatto una delusione, presentandosi in versione sbilanciata verso l’action puro. Lasciati gli aspetti simulativi quali la configurazione degli armamenti in base al peso e all’alimentazione del reattore, in Mechassault ci troveremo già versioni chiavi in mano, dei nostri mortali aggeggi bipedi. Qualche appassionato cronico della serie dalle sue prime incarnazioni, potrebbe storcere il naso, ma a conti fatti la scelta fatta, ha ragione d’essere. L’immediatezza è controbilanciata da un ambiente di gioco dove tutti parametri per il successo, richiedono un’attenta pianificazione, quindi se ci troviamo su un mech leggero, tattiche quali il faccia a faccia, sono altamente sconsigliate.
Se in single player è impegnativo e vario, in multiplayer dimostra il suo autentico potenziale di coinvolgimento. La compatibilità Xbox Live è la ciliegina sulla torta che rende l’esperienza, puro piacere videoludico. Insomma per dirla a breve, sfruttato in tutti i suoi aspetti, il titolo funziona egregiamente, grazie anche all’ottima interfaccia (HUD), che ci fornisce tutti i dati necessari al confronto armato, e ad una versatilità dei controlli via pad, immediata e facile da apprendere.

L’aspetto tecnico è un altro tassello rilevante. La grafica presenta una modellazione dei mezzi e degli ambienti di gioco, dettagliata e ricca di particolari. Ottime le texture, soprattutto i mech sono rappresentati in modo egregio.
Ma non sono tutte rose e fiori. Quello che paga nell’insieme Mechassault, è una questione di design. Se non si è degli appassionati della serie, rispetto a titoli più caratterizzati, tipici del made in Jap, ci troveremo di fronte a personaggi e ambienti relativamente anonimi.

In conclusione un buon titolo soprattutto per chi può disporre di un’intensiva esperienza multiplayer. Per gli altri un prodotto che può interessare, con una longevità discreta, ma non eccezionale, nell’ordine di qualche giorno per finire il gioco in singolo. E soprattutto una serie di extra che in sintesi premiano la vocazione di Mechassault verso l’esperienza multi giocatore. Si segnalano versioni alternative dei mezzi, una volta completato il gioco in single player.
Extra che si arricchiscono ulteriormente, per chi ha la fortuna di usufruire del servizio on line: nuove mappe, nuovi mech e soprattutto il confronto diretto con altri giocatori, amici / nemici, contattabili tramite il voice comunicator/controller. Sempre che troviate Mechwarriors che vi rispondono. Una leggenda racconta che i migliori piloti siano di poche parole - provare per credere.

Voto: 8


FOTO: www.xbox.com