Autore Topic: LE DUE TORRI dopo l'evento...  (Letto 4310 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline 1c0n 0f s1n

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.056
LE DUE TORRI dopo l'evento...
« Risposta #15 il: 28 Feb 2003, 01:55 »
Due considerazioni:
A) Ho il libro ma non l'ho ancora letto. Quindi non posso dire quanto il film gli sia fedele. Ma è anche vero che...
B) Credo in quello che vedo: e ho visto un mio amico (che sbaverebbe su qualsiasi film con un energumero muscoloso armato di tanga e spada che fà a fattine ogni cosa) dormire in più punti di "le due torri".
E ho visto la mia ragazza mentre mi tratteneva dopo il "Legolas stairs grind: 2000 points", perchè stavo dando i numeri.
E mi sono visto sbadigliare...
Solo la televisione italiana mi fà questo effetto, quindi reputo la cosa grave assai. Mi asterrò da altri commenti su questo film, crogiolandomi nella speranza (di nuovo) che la prossima volta la coscienza prevalga sulla demenza.

Online Rega

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.191
LE DUE TORRI dopo l'evento...
« Risposta #16 il: 01 Mar 2003, 14:37 »
io adoro la saga,e ho trovato le2 torri bellissimo,in base anche alle sensazioni/emozioni che ho provato alla visione...il resto passa in 2°piano,è argomento di discussione ma non pregiudica il film,troppo lavoro è stato con cura maniacale svolto dal team di jackson per non riuscire nell'intento.basta

Offline iusestrars

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.345
    • E-mail
LE DUE TORRI dopo l'evento...
« Risposta #17 il: 06 Mar 2003, 23:37 »
Personalmente le due torri non mi è piaciuto troppo
di certo meno del primo
da fan del libro non sono riuscito a digerire i troppi cambiamenti del
secondo eccessivi e forse anche inutili, come l'idiota scenetta
di Frodo fronteggiato da un nazgul che avrebbe potuto farlo fuori
con un'alitata.

In ogni caso apprezzabile l'inserimento di riferimenti che si trovano nelle "appendici"
ius est ars boni et aequi
 "La diagnosi pre-impianto svelerà il disabile che è in ognuno di noi"  W. grazie per aver detto: "no human life should ever be produced and destroyed for the benefit of another."