Autore Topic: [Serie TV] Tales from the Loop  (Letto 1593 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Luv3Kar

  • Moderatore
  • Eroe
  • *********
  • Post: 16.301
[Serie TV] Tales from the Loop
« il: 05 Apr 2020, 09:37 »


Tales from the Loop è una nuova serie disponibile su Prime Video dal 3 aprile. È ispirata alle illustrazioni di Simon Stålenhag, basate sull'effetto straniante che deriva dall'inserire elementi futuristici in scenari urbani e naturali di un'epoca simile al nostro recente passato.

Prima dell'uscita ne avevo sentito parlare come di uno Stranger Things meno pop e più vicino alla fantascienza classica. Come nella serie Netflix, del resto, ci sono i bambini, la provincia, il centro sperimentale misterioso, i professoroni, gli adulti che all'inizio non capiscono. E in effetti è così, ma la prima puntata mi ha annoiato. La narrazione è rarefatta, e la messa in scena, per quanto curata, troppo autocompiaciuta. L'estetica ikeo-futuristica, vero tratto distintivo dell'operazione, nel passaggio dalle immagini al video risulta forzata e stanca in fretta.
Insomma, bravo Duccio, ma la qualità ci ha anche rotto il cazzo.

Qualcuno l'ha vista? Vale la pena andare avanti? A voi.

Offline Claudio

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.929
Re: [Serie TV] Tales from the Loop
« Risposta #1 il: 05 Apr 2020, 09:55 »
Ho provato a guardare il primo episodio ieri perchè mi ispiravano le immagini con quelle macchine.
Ma niente, come dici tu mi ha annoiato al punto di quittare dopo 25 minuti

Offline Lord Nexus

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.528
  • "You have no chance to survive make your time"
Re: [Serie TV] Tales from the Loop
« Risposta #2 il: 05 Apr 2020, 17:17 »
Io la guardo a breve che la aspettavo e sono assolutamente fan di Stålenhag. Tra l'altro ho scoperto che era uscita solo dopo aver beccato buonissime recensioni in rete.
(•_•)      \(•_•)      (•_•)
<) )╯      ( (>       <) )>

Offline Luca B

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.036
Re: [Serie TV] Tales from the Loop
« Risposta #3 il: 06 Apr 2020, 07:50 »
Io conoscevo il gdr pen & paper, francamente sono curioso, ma la vedrò solo dopo aver finito The Good Omens (che - causa moglie intrippata con Dowtown Abbey - riesco a vedere una volta la settimana  :no:)

Offline Wis

  • Highlander
  • *********
  • Post: 59.128
  • Mellifluosly Cool
[Serie TV] Tales from the Loop
« Risposta #4 il: 06 Apr 2020, 11:01 »
Mi ispira moltissimo. Come è il mood? Vedibile anche da un adolescente o ci sono scene pesanti?

Offline Wis

  • Highlander
  • *********
  • Post: 59.128
  • Mellifluosly Cool
Re: [Serie TV] Tales from the Loop
« Risposta #5 il: 09 Apr 2020, 23:23 »
Vista la prima, l’ho trovata splendida.
La fotografia è assurda, ogni inquadratura potrebbe essere un acquerello. La narrazione è evanescente ma contribuisce al mood scientifico-surreale il giusto.
Anche l’accompagnamento audio di soli piano e violini è delicato e inquietante quando serve.
E poi c’è Jonathan Price, quindi vince tutto a prescindere.

Offline Wis

  • Highlander
  • *********
  • Post: 59.128
  • Mellifluosly Cool
Re: [Serie TV] Tales from the Loop
« Risposta #6 il: 10 Apr 2020, 23:03 »
Vista la seconda.
Premessa surreale e se vogliamo non troppo originale, svolgimento credibile ed emozionante.
Sono ufficialmente innamorato di questa serie.

Offline Giobbi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 43.391
  • Gnam!
    • E-mail
Re: [Serie TV] Tales from the Loop
« Risposta #7 il: 11 Apr 2020, 13:37 »
visto la prima (parte centrale mi sono addormentato ma poi rivista) la trovo carina ma troppo una sorta di versione buonista di Dark... non ha spunti davvero originali.

Peccato che i robot così mi piacerebbero

Proseguirò cmnq.. ma boh ha un qualcosa di Disneyano...  e un po' troppo Dark de noialtri

ah un punto mi ha molto ricordato un animatrix

Offline DRZ

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.328
Re: [Serie TV] Tales from the Loop
« Risposta #8 il: 12 Apr 2020, 20:50 »
Ho visto anche io la prima puntata.
A tratti mi sono circaquasi addormentato ma non mi sento di fargliene una colpa perché sono vecchio e il nuovo divano è molto comodo. Tecnicamente mi è sembrata veramente bella, gli attori mi piacciono e la storia... beh, diciamo che quella sa un pochino di già visto, ma magari si svilupperà in direzioni impreviste.

Sicuramente proseguirò nella visione (probabilmente seduto su uno sgabello): del resto ho visto tutti gli episodi di Downton Abbey, credo di aver perso il diritto di interrompere una serie tv prima della fine.

Online Ivan F.

  • Amministratore
  • Reduce
  • *********
  • Post: 26.975
    • The First Place
    • E-mail
Re: [Serie TV] Tales from the Loop
« Risposta #9 il: 12 Apr 2020, 21:02 »
Vista la prima, l’ho trovata splendida.
La fotografia è assurda, ogni inquadratura potrebbe essere un acquerello. La narrazione è evanescente ma contribuisce al mood scientifico-surreale il giusto.
Anche l’accompagnamento audio di soli piano e violini è delicato e inquietante quando serve.

Perdonami, Wis, ma dalla descrizione sembra un perfetto candidato per addormentarsi dopo sei minuti :)

(Eppure mi attira... Quasi quasi ci provo)

Offline Wis

  • Highlander
  • *********
  • Post: 59.128
  • Mellifluosly Cool
Re: [Serie TV] Tales from the Loop
« Risposta #10 il: 12 Apr 2020, 21:08 »
Mia moglie l’ha trovato noiosissimo*.
Io trovo noiosissimo altro, questo è... magnetico.

* Quindi continuerò ad amarvi anche se vi addormenterete.

Offline Wis

  • Highlander
  • *********
  • Post: 59.128
  • Mellifluosly Cool
Re: [Serie TV] Tales from the Loop
« Risposta #11 il: 12 Apr 2020, 21:19 »
Ho visto fino alla quarta. Continua a non stupire per idee, ma il lato umano che mette in luce è troppo a fuoco.
Non so definire nemmeno io perché mi piaccia così tanto.
Non ha nulla che colpisca in modo facilone o gratuito, niente linee memorabili, niente effetti speciali particolarmente originali né scene d’azione (zero assoluto).
E però poi ci sono scene semplicissime come quella dell’episodio quarto di ieri sera con un Price che, da solo, seduto sui gradini di un ingresso, ti fanno dire: “è bellissimo” perché sì.
Ha proprio il sapore delle opere cinematografiche più contemplative.

Offline Gold_E

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.514
    • E-mail
Re: [Serie TV] Tales from the Loop
« Risposta #12 il: 12 Apr 2020, 23:41 »
« Ultima modifica: 13 Apr 2020, 10:38 da Gold_E »
GOLD EXPERIENCE REQUIEM POTERI:                         
Le sue emanazioni azzerano il potere, le azioni e la volontà di chi lo attacca. Chi resta colpito fisicamente da Requiem vede la propria morte riportata a zero, e continua a riviverla ogni volta.

Offline Giobbi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 43.391
  • Gnam!
    • E-mail
Re: [Serie TV] Tales from the Loop
« Risposta #13 il: 13 Apr 2020, 03:49 »
oggi visto parte della seconda puntata per aiutarmi ad addormentarmi nel pomeriggio

ha funzionato  :-[

Offline FreeDom

  • Reduce
  • ********
  • Post: 22.772
Re: [Serie TV] Tales from the Loop
« Risposta #14 il: 13 Apr 2020, 08:27 »
Piaciuta molto anche a Fulgenzio.

http://www.playersmagazine.it/2020/04/07/tales-from-the-loop-ai-confini-della-realta-trovato-suo-erede/

Complimenti, inizia con tutta una bella serie di spoiler. Niente di drammatico, ma sempre spoiler per me sono. Pensateci a leggerla prima di aver visto tutte le puntate e magari @Gold_E potrebbe modificare il post con una piccola avvertenza.

Parlando della serie, l'ho finita ieri e mi è piaciuta molto, anche se non nego che il pericolo abbiocco ogni tanto c'è stato. Ma procediamo con ordine. Nulla c'entra con Stranger Things, a parte gli elementi scenografici (il retro-futurismo di Stalenhag ripesca, per il quotidiano, alla fine dei 70/inizio 80). Poco con Dark: la serie tedesca prende una teoria (para?)scientifica e segue quella come chiave interpretativa della narrazione.

TftL usa la scienza come miccia per accendere le storie: nei dintorni di questo Loop, un'installazione scientifica che domina il paesaggio e la vita delle persone di una piccola cittadina, accadono cose altrove inspiegabili. Ma la parte scientifica, in pratica, si ferma qui.

Perchè TftL fondamentalmente è una serie sull'amore: dei genitori verso i figli e viceversa, verso i fratelli, gli amici, verso il partner che c'è o quello che si vorrebbe, anche verso l'alieno. Non occorre capire la natura degli incidenti che occorrono, perché questi sono solo il punto di partenza delle storie, non di arrivo.

Storie che tra l'altro si intrecciano: più persone/famiglie, ciascuna con una propria linea narrativa che interseca, prima o poi, quella degli altri, il tutto con un andamento circolare (in questo senso, basti pensare alla prima e all'ultima puntata). Un insieme trama/ordito veramente ben tessuto, che ha anche il merito di portare a compimento la serie in maniera sensata e autoconclusiva.

Dice giustamente Wis: è un'opera contemplativa, anche intimista, in questo aiutata da una fotografia splendida e da una colonna sonora (non solo Philip Glass ma anche Paul Leonard-Morgano: la trovate qui) straordinaria.


« Ultima modifica: 13 Apr 2020, 08:36 da FreeDom »