Autore Topic: [MONITOR] qualcuno mi aiuta a comprendere fps/refresh/g/-fsync?  (Letto 684 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline PoliPanda

  • Newbie
  • Post: 6
  • Fight like a girl
Sono anni che non gioco su pc e probabilmente poco dopo l'uscita delle nuove console inizierò a pensare a una configurazione da gaming, tenendo in conto l'aspetto prezzo/prestazioni bene in mente e su quello basare la risoluzione dello schermo, nel senso che se dovessi acquistare oggi per esempio resterei sul 1080p per via del fatto che permette di non spendere troppi soldi per avere delle schede che lo reggano anche con alte fluidità.



Alla luce di questo mio proposito vorrei iniziare a capirci qualcosa riguardante il rapporto tra fluidità/ refresh dello schermo.



Io non sono un fissato dei millisecondi o del gioco online competitivo, come giocatore sono molto versatile e spazio dall'fps, al gestionale, strategico, platform, avventure, action, giochi spaziali, giochi di guida arcade, qualche fps online, ecc. Detto questo tra un monitor all'ultimo grido in millisecondi e un monitor con una buona fedeltà cromatica tendo a preferire quest'ultimo; allo stesso tempo però tornando al mondo pc non voglio precludermi una fluidità maggiore rispetto a ciò che ho vissuto su console, quindi vorrei comprendere qual'è un buon compromesso che permetta una fluidità appagante ma che tenda di più alla fedeltà cromatica, anche perché medesimo monitor sarebbe utilizzato anche per navigazione web e visione film (scaricati o streaming)

Dunque queste le mie domande:



1) Il refresh rate del monitor su cosa influisce? Ad oggi lo standard qual'è? Io ero abituato al fatto che con 60hz per la tv e 75hz per monitor si stava ok. Se io volessi un monitor con una buona resa cromatica, del tipo che ha dei colori splendidi ed equilibrati e dei neri buoni (magari un VA??) qual'è il limite ragionevole per il refresh? Nel senso: suppongo che non esista un monitor con una resa cromatica super e anche un refresh da 200hz (sparo cifre a caso), un buon pannello con quelle caratteristiche (colori, neri) con prezzi su 350/400/500€ (restando su 27" e 1080p allo stato attuale)  su quale refresh rate posso puntare ragionevolmente?



2) Esistono delle certificazioni ufficiali che mi garantiscono una grande qualità dei colori? Se si quali sono?



3) Esistono monitor già tarati? Oppure dei pannelli molto famosi dove scarico un file e cliccando quel file imposta automaticamente il mio schermo per lo scopo?Esempio profilo videgiochi, profilo videogiochi fedeltà cromatica, profilo film, ecc.



4) Il refresh rate in che modo si accoppia con fps gestiti dalla gpu? Nel senso: se una persona ha un monitor con refresh rate a 144hz, per godere davvero della fluidità di tale schermo deve avere un pc in grado di garantire stabilmente sempre 144fps? Dunque se una persona ha un pc che garantisce 60fps spreca il monitor da 144z? E supponiamo che una persona abbia un pc con un monitor a 75hz ma gli fps arrivano a 100, cosa crea questa cosa?



5) In tutta questa grande confusione a cosa servono free-sync e g-sync? In quali caso non servono o non vanno attivati? Ormai i due standard per le nuove gpu e monitor sono parificati o ci saranno ancora incompatibilità?


6) Come siamo messi ad oggi con l'HDR? E' farlocco? Ancora è meglio non pensarci?



7) Supponiamo che io debba acquistare domani un pc, alla luce di quanto descritto che monitor mi consigliereste ad oggi sul 27" 1080p? Spesa diciamo 450€ (con margine di 50€ in eccesso o difetto) Giusto per farmi un idea...



Grazie



  :gum:
« Ultima modifica: 14 Gen 2020, 22:14 da PoliPanda »
Io sono dall'altra parte dell'universo attratta da qualcuno che non vedo da un decennio, una persona che forse è morta. L'amore è l'unica cosa che riusciamo a percepire che trascenda dalle dimensioni di tempo e spazio. Forse di questo dovremmo fidarci, anche se non riusciamo a capirlo ancora.

Offline Level MD

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.073
  • May the Dark shine your way
    • MegaTen Italia
Ti rispondo intanto in parte io dato che non ti ha risposto nessuno di più tecnicamente preparato e PCista.

La frequenza del monitor non è strettamente necessario che sia così elevata. O meglio dire, il problema è che comunque a monte serve un PC che sia in grado di produrre un framerate analogo.
Se con un gioco la tua scheda video fatica anche solo ad arrivare a 60 frame, non ti serve un monitor che arrivi fino a 144hz, quantomeno in quelle circostanze ludiche.
Il classico Vsync lo si è sempre attivato per un motivo: limitare i frame prodotti alla frequenza del monitor, evitando quei fastidiosi tagli detti tearing, sperando che la scheda riesca a mantenere un rendering costante. 
Freesync e Gsync sono alternative moderne al Vsync, che invece di bloccare ciò che produce la scheda cercano di gestire la frequenza del monitor in modo variabile, così che sia il monitor ad adattarsi ai cali di framerate e farli apparire più fluidi.
Il Freesync è utilizzato dalle schede video con chipset AMD-Radeon, il Gsync da Nvidia. Se hai una scheda Nvidia è consigliabile prendere un monitor che supporti Gsync e viceversa.

Sui colori posso solo aggiungere che l'HDR non mi sembra una cosa per tutti. Abbinato a certi filmati e giochi sembra figo, su altre cose tende a rendere tutto troppo chiaro. E se l'eventuale monitor non ha le nuove HDMI 2.1, non puoi attivare contemporaneamente 4K, 60hz e HDR, anche qualora supportati, ed anche i sync variabili hanno un range di gestione inferiore a certe risoluzioni.

Non ti consiglio ciò che uso anche perché, invece di un classico 27" 1080p, certamente ideale ad uso PC, per praticità ho abbinato sia il PC che le console ad una TV 43" 4K 60Hz, che uso a due metri di distanza.
Non avessi però avuto l'esigenza di fare il cambio, avrei aspettato che anche il mercato TV si adeguasse maggiormente ai nuovi standard, sia in funzione delle nuove porte HDMI che di FreeSync e Gsync, a cui al momento ho rinunciato per non spendere un botto.
Insomma è un compromesso, ma quando si prova lo schermo grande non si torna più indietro. Ci sono sempre pro e contro da valutare, quando si va a ragionare di costi e funzionalità.

PS: la questione dei profili dipende da come gestisce singolarmente uno schermo la personalizzazione delle varie opzioni di luminosità, contrasto ed quantaltre funzioni abbia. Per dire, il mio TV, se non imposto di lasciare la modalità gioco nel desktop, invece di quella monitor, l'attiva se avvio qualcosa, però comunque ti lascia mettere mano a quei settaggi. Penso che ciò cambi soprattutto da marca a marca.
« Ultima modifica: 15 Gen 2020, 02:49 da Level MD »

Offline PoliPanda

  • Newbie
  • Post: 6
  • Fight like a girl
grazie per aver risposto in modo così esaustivo :)
Io sono dall'altra parte dell'universo attratta da qualcuno che non vedo da un decennio, una persona che forse è morta. L'amore è l'unica cosa che riusciamo a percepire che trascenda dalle dimensioni di tempo e spazio. Forse di questo dovremmo fidarci, anche se non riusciamo a capirlo ancora.

Offline teokrazia

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.666
  • Polonia Capitone Mundi
    • E-mail
4) Il refresh rate in che modo si accoppia con fps gestiti dalla gpu? Nel senso: se una persona ha un monitor con refresh rate a 144hz, per godere davvero della fluidità di tale schermo deve avere un pc in grado di garantire stabilmente sempre 144fps? Dunque se una persona ha un pc che garantisce 60fps spreca il monitor da 144z?

No.
I benefici di un monitor con refresh alti li vedi già solo come avvii Windows.
O mentre usi Word.

Per cominciare, più Hz equivalgono a un'immagine più stabile.
E questo vale anche nei giochi.
Se giochi a 60 FPS perfetti, senza sbavature, su un pannello con 75/120/144/240Hz vedrai un'immagine più stabile, morbida e naturale che su un pannello a 60Hz.

Facendo un esempio estremizzato all'assurdo [ma fino a un certo punto]: se ti abitui a refresh alti guardare un'immagine a 60Hz fa un po' l'effetto di guardare un CRT notando le scanline.


E supponiamo che una persona abbia un pc con un monitor a 75hz ma gli fps arrivano a 100, cosa crea questa cosa?

Teoricamente tearing e controlli più responsivi, a meno che non intervenga qualche forma di stuttering.
Nella pratica dipende da un sacco di fattori. Magari la combo responsività del pannello + tipo di engine del gioco + le varie opzioni con cui gestire V-Sync/Cap dei frame riduce fino a rendere fattualmente impercettibile qualsiasi forma di spezzettamento dell'immagine.

Offline Andrea_23

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.024
  • A digital store operator that once made videogames
    • Ventitre's Lair
Dopo l'uscita delle console potrebbe sbloccarsi qualcosa anche lato monitor per via del supporto nativo al VRR. Mi aspetto che prezzi e qualità/feature diventino sensibilmente più appetibili/abbordabili.
Consiglierei di aspettare almeno un anno, prima di muoversi su questo versante...
.....f|0w
-----------. Steam ID|B.net

Offline atchoo

  • Reduce
  • ********
  • Post: 46.378
  • Pupo
Facendo un esempio estremizzato all'assurdo [ma fino a un certo punto]: se ti abitui a refresh alti guardare un'immagine a 60Hz fa un po' l'effetto di guardare un CRT notando le scanline.

L'esempio è estremizzato, @teokrazia, ma è quanto ho riscontrato poche settimane fa.
Curiosamente, quando abbandonai i 120 Hz dell'Asus che avevo anni fa, mi riabituai in fretta ai 60 Hz/60 fps, ma con il monitor attuale, un 155 Hz, ho provato ed è stato "traumatico", al punto che ho sfanculato il gioco che, per demeriti suoi, mi impediva di viaggiare un po' più alto.
Fluidità assolutamente naturale e pulizia dell'immagine scevra da motion blur, davvero dura tornare indietro.

Offline pedro

  • Reduce
  • ********
  • Post: 21.658
Quest'anno LG esce con un 48" Oled 120Hz HDR 4k che aggancia TUTTO e allo stesso tempo è un TV fantastico.
Se nel giro di qualche anno scendono con i tagli fino a 27" il mercato dei monitor gaming potrebbe cambiare (migliorare) radicalmente.
«Allora dev'essere molto pericoloso essere un uomo.» «Lo è, signora. E solamente pochi ce la fanno. È un mestiere difficile, e al fondo c'è la tomba.»

Offline Andrea_23

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.024
  • A digital store operator that once made videogames
    • Ventitre's Lair
Quest'anno LG esce con un 48" Oled 120Hz HDR 4k che aggancia TUTTO e allo stesso tempo è un TV fantastico.
Se nel giro di qualche anno scendono con i tagli fino a 27" il mercato dei monitor gaming potrebbe cambiare (migliorare) radicalmente.

Eh speriamo... sebbene l'oled in realtà non è granché adatto come monitor, dato che si stampa.
.....f|0w
-----------. Steam ID|B.net

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.568
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Non ho capito una cosa: se sparo a oltre 120 fps un gioco sul mio scrauso Samsung 19" 1366*769 59,8Hz, rischio di iirggere il monitor o semplicemente il gioco va comunqe a 60hz? C'è correlazione col frame rate? Cioè un monitor a 60hz può visualizzare più di 60 frame per secondo?

Offline atchoo

  • Reduce
  • ********
  • Post: 46.378
  • Pupo
Non può e non friggi nulla.
Avere più fps causa tearing e uno spreco di risorse (a cosa serve renderizzare il doppio dei frame visualizzabili?), quindi o utilizzi V-Sync o metti un frame cap con utility come RTSS Rivatuner Statistics Server.
Oppure cambi monitor. :)

Offline SixelAlexiS

  • Reduce
  • ********
  • Post: 23.319
  • Attenti al Twistel™
Non può e non friggi nulla.
Avere più fps causa tearing e uno spreco di risorse (a cosa serve renderizzare il doppio dei frame visualizzabili?), quindi o utilizzi V-Sync o metti un frame cap con utility come RTSS Rivatuner Statistics Server.
Oppure cambi monitor. :)
Dipende, il semplice cap a 60fps su un 60HZ molte volte è terribile visto che hai l'immagine segata completamente in due (dipende dal carico che ha il gioco sul PC e dal tipo di motore grafico, per mia esperienza).

In questo caso se si gioca con pad è meglio usare il v-sync e fine, ma con mouse e tastiera poi si ha un considerevole input lag.

A quel punto non sarebbe uno spreco di risorse viaggiare a frame più elevati perchè più alto è il framerate e minore è il tearing e, soprattutto, l'input lag.
In questa evenienza usare un cap a 120fps va bene se il PC non fa fatica a tenerli (in particolare con i giochi multiplayer, che di solito sono leggere ed è sempre bene avere meno input lag).

Piccola parentesi: il cap di RTSS (e quello del pannello Nvidia aggiunto ultimamente) aggiungono comunque qualche ms di input lag, ma in maniera estremamente minore rispetto ad un v-sync. Se è disponibile un cap direttamente nel gioco è consigliato usare quello per avere il gioco il più fluido possibile, dettagli qui.

Se si entra invece nella questione sync con minor impatto possibile sull'input lag ci sono varie soluzioni, dove il free-sync e g-sync sono le migliori, altrimenti se si usano monitor sprovvisti di queste tecnologie consiglio di provare:

- s-sync di RTSS

[per un setup veloce aggiungete "-30" alla dicitura "Scanline sync" su RTSS]
[aggiunge input lag ma in minore quantità rispetto al classico v-sync, ok per giochi in single player ma si nota in giochi multiplayer]

- v-sync con cap a pochi HZ in meno rispetto al proprio monitor, spiegato in dettaglio qui.

[tecnica che conoscevo da tempo ma la sto sperimentando solo ultimamente e sembra funzionare molto bene, pochissimi ms di input lag rispetto a nessun v-sync e niente tearing, però mi tira delle piccole stutterate di tanto in tanto e non so se è per colpa del sync o del gioco (Warzone), devo approfondire.
Però si, sembra ottimo per giochi particolarmente pesanti come CoD Warzone, dove macinare più frame di 60 creava problemi al mio PC e giocare solo col cap a 60 mostrava troppo tearing, mentre il vsync ed s-sync aggiungevano troppo input lag per i miei gusti]