Autore Topic: TFP Awards 2019  (Letto 5895 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.746
    • E-mail
TFP Awards 2019
« il: 14 Dic 2019, 13:27 »
TFP AWARDS 2019

TFP Link :: https://youtu.be/cH_WyYfXD3I

Benvenuti agli Awards, TFPers!
Per eventuali dubbi e chiarimenti sul regolamento vi invito a fare riferimento al Thread di Discussione in maniera tale da usare questo topic solo per inserire le proprie liste (un singolo post per ogni utente votante che potrete modificare libetramente entro la data di scadenza delle votazioni).

Inoltre nel topic delle discussioni potrete fare riferimento al primo post (o fare richieste dirette) per chiarimenti sui titoli definibili Indie e quindi votabili anche nella categoria 'Miglior Gioco Indie dell'anno' oltre che in tutte le altre categorie.

Qui in spoiler i gloriosi vincitori delle passate edizioni:
Spoiler (click to show/hide)

REGOLAMENTO

- Data di Scadenza Votazioni - 20 Febbraio 2020

- Giochi votabili - Tutti i giochi pubblicati su una qualsiasi piattaforma dal 1 gennaio 2019 al 31 dicembre 2019 (anche se pubblicati su altre piattaforme in precedenza). Sono inclusi reboot e remake.

Nella categoria Premio Backlog invece può essere inserito il proprio miglior recupero dalle annate precedenti, qualora non fosse votabile nelle altre categorie

N.B: Nel caso di titoli pubblicati su una nuova piattaforma in seguito ad una pubblicazione in un anno precedente, per coloro che avevano già giocato alla precedente versione é NECESSARIO rigiocare il titolo nella nuova versione per poterlo votare nell'anno corrente, non é possibile basarsi sulla versione precedente rispetto all'anno corrente per la votazione.

È opportuno specificare, a fianco del titolo, la piattaforma (ad es - PC; PS4; Switch; Xbox One) in cui si é giocato per la massima chiarezza

- Categorie e Punteggi - Nella categoria del gioco dell'anno è possibile votare fino a 3 titoli, i valori attribuiti alle posizioni saranno rispettivamente di 5 punti per il primo posto, 3 punti per il secondo posto ed 1 punto per il terzo posto.
In tutte le altre categorie si potrà votare un singolo titolo che riceverà 1 punto.
In seguito sarà possibile, eventualmente, nominare i Runner-Up che hanno mancato l'inclusione in una qualsiasi categoria per un soffio, saranno ammessi non più di 5 Runner-Up al massimo ed ovviamente non riceveranno alcun punto.

- Note finali - Massima libertà di scelta su quali categorie si vuole esprimere le proprie preferenze.
Dei commenti, il più possibile sintetici, ai giochi menzionati non sono obbligatori ma sono assolutamente incoraggiati e ben graditi.
Un'ultima precisazione, nella categoria del Miglior Gioco dell'anno è naturalmente possibile votare liberamente giochi AAA oppure indie indistintamente, mentre nella categoria del Miglior Indie verrano ammessi e conteggiati solo titoli indie, in modo dar loro più risalto possibile a prescindere dalle votazioni della categoria del Miglior Gioco dell'Anno.



CATEGORIE

- Miglior Gioco dell'Anno

1)
2)
3)

- Miglior Gioco Indie dell'anno


- Miglior Gameplay dell'anno


- Miglior Level Design dell'anno


- Miglior Comparto Visivo/Grafico


- Miglior Comparto Sonoro


- Miglior Trama/Narrazione


- Miglior Personaggio


- Miglior Multiplayer


- Sorpresa dell'Anno


- Miglior Gioco Vr


- Premio Backlog


- Delusione dell'anno




Ed è tutto! Votate numerosi e che vinca il migliore
« Ultima modifica: 21 Feb 2020, 01:06 da Laxus91 »

Offline Ivan F.

  • Amministratore
  • Reduce
  • *********
  • Post: 27.137
    • The First Place
    • E-mail
Re: TFP Awards 2019
« Risposta #1 il: 14 Dic 2019, 13:35 »
Premesso che assai molto poco ho giocato quest'anno, e meno che mai giochi dell'anno, vado a votare quel poco che ho giocato quest'anno...

- Miglior Gioco dell'Anno

1) Baba is You
Perché ci sono finito dentro, giocandolo insieme allo Gnomo, e riscoprendo la mia vena ossessivo-compulsiva. E poi il puzzle è il mio genere preferito.

2) Luigi's Mansion 3
Perché ci sono finito dentro, giocandolo da solo ma con spettatori, e riscoprendo la mia passione per le robe puccettose. E poi Luigi è uno dei miei personaggi preferiti.

3) Box Boy! & Box Girl!
Perché NON ci sono finito dentro, visto che dopo mille livelli ero stremato, ma riassume tutto il genio di una imperdibile saga, quindi va premiato in qualche modo. E poi Box Boy... No, lui è un cretino.

- Miglior Gioco Indie dell'anno
Baba is You

Di cosa stiamo parlando? A mani basse, proprio.

- Miglior Gameplay dell'anno
Luigi's Mansion 3

Il gioco si perde perché vuole aggiungere troppo materiale senza uscire dalla comfort zone delle sue meccaniche, è vero, ma di base il gameplay di Luigi è fenomenale.

- Miglior Level Design dell'anno
Baba is You

Eh, beh...

- Miglior Personaggio
Luigi

Qui sono sicuro che mi sfugge qualcosa e potrei andare più nello specifico, ma rimaniamo su un voto classico.

- Premio Backlog
Into the Breach

Questo mi ha *veramente* ciucciato come un Calippo.
Non sono riuscito a finirlo con tutte le squadre, perché altrimenti ora sarei in mezzo a una strada, ma da tempo un gioco non mi faceva pensare: "Oh, stasera mi ci metto!".

- Delusione dell'anno
Yoshi's Crafted World

Non capite male. Yoshi è molto bello, e sono sicuro che quando lo riprenderò con il giusto approccio lo apprezzerò parecchiotto. Ma se non sono riuscito a finirlo e l'ho lasciato lì in attesa di tempi migliori, qualcosa deve essere andato storto.
« Ultima modifica: 20 Feb 2020, 13:19 da Ivan F. »

Online Fabrizio1701

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.570
  • Name subject to change
Re: TFP Awards 2019
« Risposta #2 il: 14 Dic 2019, 13:37 »
Ecco i miei voti provvisori, ma è tutto in divenire!

- Miglior Gioco dell'Anno

1) Control
2) Death Stranding
3) Outer Wilds

Menzioni per Kingdom Hearts 3, Yooka-Laylee And The Impossible Lair, Judgment e Dragon Quest Xi

- Miglior Gioco Indie dell'anno

Outer Wilds

- Miglior Gameplay dell'anno

Boh, ci penso

- Miglior Level Design dell'anno

Yooka-Laylee And The Impossible Lair, perchè ogni livello è giocabile due volte, con enormi differenze.

- Miglior Comparto Visivo/Grafico

Kingdom Hearts 3

- Miglior Comparto Sonoro

Death Stranding

- Miglior Trama/Narrazione

Control

- Miglior Personaggio

Dr. Casper Darling, Control

- Miglior Multiplayer

The Dark Pictures Anthology: Man of Medan, che è l'unico gioco del 2019 che ho giocato in compagnia.

- Sorpresa dell'Anno

Outer Wilds

- Miglior Gioco Vr

Ghost Giant

- Delusione dell'anno

MediEvil, mamma mia che roba...
« Ultima modifica: 17 Gen 2020, 11:00 da Fabrizio1701 »
Sto giocando a Bloodstained: Ritual of The Night [One], Suicide Guy [Switch]

Offline RBT

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.430
    • E-mail
Re: TFP Awards 2019
« Risposta #3 il: 14 Dic 2019, 13:42 »
Ma non è un semplice “pesca i voti dallo yearbook” quest anno?

Miglior Gioco - GOTY
1) Death Stranding - PS4
2) Dirt Rally 2 - PS4
3) Crash Team Racing - NS

Miglior Gioco Indie
Daemon X Machina

Miglior Gameplay
Crash Team Racing - NS

Miglior Level Design
Death Stranding

Miglior Comparto Visivo/Grafico
Death Stranding

Miglior Comparto Sonoro
Death Stranding

Miglior Trama/Narrazione
Death Stranding

Miglior Personaggio
Cliff Hunger

Miglior  Multiplayer
Death Stranding

Sorpresa dell'Anno
Daemon X Machina

Delusione dell'anno
Yoshi Crafted World....troppo bello e senza mordente allo stesso tempo per farsi finire...l ho venduto.

Miglior Racing
Dirt Rally 2.0 - PS4

Miglior backlog - gioco uscito prima del 2019
Monster Boy and the Cursed Kingdom - NS
« Ultima modifica: 15 Dic 2019, 12:11 da RBT »
PS4: RBT_ps  -->add me!
]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::................................................. .................

Offline Claudio

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.946
Re: TFP Awards 2019
« Risposta #4 il: 14 Dic 2019, 13:54 »
Io posso votare solo gli indie, e quindi dico:

1) Baba is You
2) Lonely Mountains Dowhnill
3) Untitled Goose Game

Miglior Level Design:
Lonely Mountains Downhill, perchè i tracciati sono letteralmente pieni di scorciatoie da scoprire, alcune al limite del percorribile per limare i tempi
« Ultima modifica: 17 Dic 2019, 19:25 da Claudio »

Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.746
    • E-mail
Re: TFP Awards 2019
« Risposta #5 il: 14 Dic 2019, 17:11 »
- Miglior Gioco dell'Anno

1) Sekiro

Non potevo proprio non dargli questo voto, onore al merito.
Sekiro non si accontenta di essere anzitutto un videogioco brillantemente fiero della sua natura fortemente ludica e di sostanza, un rappresentante eccezionale del gameplay puro.
Sekiro é una palestra di vita, é un dojo, é un gioco che come condizione necessaria per essere portato a termine richiede dedizione ed impegno che vengono richiesti al giocatore e che vengono trasformati in soddisfazione immensa per ogni singolo progresso realizzato.
La sfida non é eventuale ed accessoria, è parte integrante del processo che, infine, porterà il giocatore a 'vincere' e ad essere un giocatore migliore, più consapevole delle proprie capacità latenti che erano lì fin dall'inizio ma andavano stimolate e risvegliate.
É uno dei pochi titoli in cui l'apporto umano fà così clamorosamente la differenza, e per realizzzare questo hanno preso l'ossatura di un Soulslike e la hanno totalmente privata di statistiche Rpg per renderlo un action-stealth completamente basato sull'abilità del giocatore.
Illuminanti sono le due uniche statistiche di Lupo, il protagonista: Vitalità e Attacco, e queste possono essere 'livellate' solo ed esclusivamente sconfiggendo boss, mid-boss e scovando aree segrete molto ben nascoste.
Questo è di per sé esemplare di che tipo di gioco sia Sekiro, ossia un gioco che non fà sconti a nessuno, in cui bisogna per forza passare dall'apprendimento delle meccaniche (e studio dei pattern avversari, che belli quei pattern) altrimenti semplicemente non lo si porta a termine.

Sekiro è anche una ventata di aria fresca nel genere action, ha di fatto istantaneamente creato un sottogenere di pari dignità e probabilmente più interessante rispetto alle fondamenta action ben rodate ed oliate preesistenti, fare questo al giorno d'oggi é un'impresa che ha del miracoloso.

Il mondo di gioco inizialmente appare fin troppo lineare e a senso unico, basta peró superare un determinato scontro affinché diventi completamente aperto e la componente adventure vada alle stelle come solo i migliori sanno fare.

Nota finale sulle boss fights: non avranno la versatilità e approcciabilità di altri action, alcune sono più rigide di altre disincentivando un pò la sperimentazione, peró una cosa la voglio dire: nel complesso di emozioni che mi han trasmesso, di bellezza dei pattern di attacco, di stile e di sfida, questi boss per me vanno oltre il semplice concetto di bella boss fight da ricordare.
Per me sono proprio da annali del videogioco. E fà piacere che questa generazione abbia generato un qualcosa di simile.
Grazie Sekiro, grazie From

2) Devil May Cry V

A grande malincuore devo assegnare la seconda posizione a causa dei ninja.
Perché DMC V non solo é l'action con il miglior combat system di sempre (nei personaggi di Nero e Dante), é una filosofia di gioco volta al miglioramento personale e alla sperimentazione di combo personali, ed è anche stato il gioco che più mi ha emozionato nel corso dell'anno.
Perché l'ho atteso (il precedente del reboot temevo avesse posto fine alla saga, ringrazio la lungimiranza di Capcom ed Itsuno nell' averci creduto e ad averlo fatto tornare con lo stile classico), bramato, desiderato ed infine é arrivato.
E sebbene non sia tutto perfetto (direzione artistica altalenante, Soundtrack non magnifica al di fuori di Devil's Trigger, Level design scremato dalle impurità di fasi platform realizzate male come nel quarto capitolo ma un pò troppo asciutto, sfida che emerge solo con l'approfondimento ed il rigiocare contenuti) é davvero quel che desideravo, un pozzo senza fondo di profondità, complessità, tecnicismo semplicemente all'apice umanamente possibile.
Anche molto apprezzabili caratterizzazione personaggi, ritmo e storia (seppur semplice), è un titolo che mi porteró dentro per sempre e che rigiocherò finché ne avrò la possibilità.
DMC is back

3) Astral Chain

Un titolo sicuramente meno tecnico di quanto credessi (visti gli sviluppatori) e con qualche scelta non perfetta nella strutturazione del moveset e combo annesse o nella eccessiva semplicità delle fasi investigative, eppure questo titolo mi ha divertito dal primo all'ultimo istante.
Con la sua idea abbastanza fresca (o comunque poco esplorata) di basare un combat system sulla gestione di due personaggi a schermo controllabili separatamente e sinergizzabili, con il suo bestiario corposo e solido, con la sua estetica accattivante, con la sua OST spettacolare.
E anche con questa idea di ibridazione action adventure con momenti platform che gli dona varietà e diversificazione sebbene non sempre ognuna delle componenti sia perfettamente inserita e bilanciata.
C'é un altro motivo che gli é valso il podio: é un gioco in crescendo: inizia in un certo modo, mostra le sue carte, rimescola quelle carte, sembra volersi adagiare ma tutti i capitoli finali sono incredibili per ritmo, aumento della difficoltà, boss fights (molto concentrate verso la fine appunto) ed ha dei contenuti pazzeschi considerato il genere di riferimento. Bravi Platinum, da voi voglio un sequel che affini i pochi difetti

- Miglior Gioco Indie dell'anno

Baba is You

Un titolo assolutamente geniale, un inno al pensiero laterale, un puzzle game di classe ed incredibilmente fresco da giocare.
Soddisfazioni immense anche solo nel superare un paio di livelli, assuefacente, sorprendente, capace di cambiare le carte in tavola con un paio di variazioni minuscole rispetto a quanto si credeva di aver padroneggiato, in una parola sontuoso

- Miglior Gameplay dell'anno

Devil May Cry 5

Lo meriterebbe Sekiro, ragionando con la testa.
Ma, di cuore, il premio spetta ovviamente a DMC V perché parte da una base già solida (DMC 4 da cui pesca a piene mani) ed edifica su essa con l'obiettivo ultimo, perfettamente centrato, di 'ottenere' come risultato la creazione del miglior combat system esistente fra tutti gli action nipponici (che a loro volta sono gli action piú profondi e complessi di tutti) per i personaggi di Nero e Dante.
Questo é il traguardo di DMC V, Sekiro é invece un qualcosa di fresco ed inedito nel panorama action e quindi leggermente meno solido ma di certo dirompente e non meno lodevole.

- Miglior Level Design dell'anno

Death Stranding

Che sostanzialmente ha un mondo di gioco stracolmo di eccellente level design, al punto da non far rimpiangere affatto un level design più lineare.
É incredibile come sia sempre così qualitativamente eccelso a prescindere dal percorso pianificato (con la pianificazione che puó andar storta tra l'altro), dagli strumenti che ci si porta dietro e quant'altro.
C'é sempre un sentiero che consente di aggirare un ostacolo, c'é sempre una via alternativa, un altro modo di approcciare ed interpretare la mappa.
Poi nel gioco si può ottimizzare ed essere iper efficienti trovando i percorsi migliori e più sicuri, ma questo non toglie nulla al lavorone che c'é stato dietro

- Miglior Comparto Visivo/Grafico

Death Stranding

A mani basse per me, graficamente eccelso e grande direzione artistica, i suoi scorci mi hanno tolto il respiro.
Inoltre è appunto un ottimo esempio di lato tecnico ed artistico che viaggiano sullo stesso binario

- Miglior Comparto Sonoro

Astral Chain

Con una Soundtrack magnifica, galvanizzante, varia, perfettamente adatta al gioco.

Runner-up: Death Stranding

Che ha anche un eccellente sound design. Piaciute le varie track del gioco (anche se ho amato molto più quelle dell'inizio rispetto alle tracce 'centrali' per poi riprendersi alla grande nella parte finale)

- Miglior Trama/Narrazione

Sekiro

Incredibilmente aggiungo. Per quanto la vicenda abbia le sue ingenuità soprattutto verso il finale e una caratterizzazione dei personaggi non sempre eccellente io trovo che questa sia la forma di narrazione migliore possibile per un gioco From Software.
Non ha la cripticità assoluta dei vari Souls (che me li ha sempre fatti giocare solo come dungeon crawler e per l'art style) ma ha una storia chiarissima, non rinuncia a fare narrativa ambientale, non rinuncia ai dettagli nelle descrizioni degli oggetti ma li rende perlopiù materiale di approfondimento e non obbligatorio per capire della trama principale, ha tematiche interessanti (ad esempio sul Buddismo, i concetti di Nirvana e liberazione, immortalità) e tratta in maniera molto pratica e riuscitissima le varie differenze stilistiche/di lotta/di filosofia tra fazioni quali samurai, ninja, monaci.
Spero continueranno con questo stile narrativo nei prossimi lavori

Runner-up: Death Stranding

Che per me sbaglia in vari aspetti (soprattutto legati alla misura e ai tempi registici) ma riesce ad azzeccarne alcuni altri in maniera clamorosa

- Miglior Personaggio

Nero (DMCV)

Perchè ho empatizzato con lui, qui più che mai, e vivere le sue vicende e la sua evoluzione è stato un qualcosa di emozionante e che mi riporta alla mente il mé stesso di quando giocai DMC 4 anni fà mentre mi chiedevo se quello sbarbatello sarebbe mai stato alla pari del più navigato Dante.
E poi in DMC V ha una caratterizzazione anche migliore ed in definitiva c'è stato un momento particolarmente forte che è riuscito ad emozionarmi in egual misura, sia ludicamente che per coinvolgimento narrativo.
In quel momento ero lì, a lottare affianco a lui

Runner-up: Wolf (Sekiro)

Poco loquace di sicuro ma un esempio di dedizione assoluta che quasi rispecchia la dedizione che il giocatore deve investire nel titolo per completarlo.

- Sorpresa dell'Anno

Death Stranding

Non credevo proprio fino all'ultimo che non mi avrebbe annoiato se non in un paio di occasioni. Mi aspettavo il peggio e mi son ritrovato un sandbox che ludicamente pur con difetti pesanti mi ha intrattenuto a dovere

Runner-up: Sekiro

Perchè approcciato con molto scetticismo iniziale pre-acquisto e mi ha fatto ricredere quasi su tutto a botte di Mikiri

- Delusione dell'anno

Shenmue 3

In realtà in tante cose è ancora Shenmue e non mi urta in alcun modo che sia rimasto un gioco filosoficamente vecchio.
Il problema è che nel momemto in cui prova a formalizzare il suoi contenuti ludici tramite le varie attività, qui presentare come incentivo al completismo (e ci prova molto più qui che nei precedenti giochi) vengono fuori tutti i limiti della struttura di gioco.
A questo aggiungiamo un budget non enorme (e qui non ne faccio nessuna colpa, anzi ribadisco che ad esempio graficamente lo trovo affascinante, a tratti bellissimo, e le animazioni non sono terribili come temevo), un ritmo narrativo soporifero, delle ingenuità di scrittura enormi ed un combat system da ripensare (e farming di abilità e statistiche annesso) allora.. perde troppo nei confromti dei precedenti Shenmue.
Peccato davvero perchè mi piange il cuore metterlo qui
« Ultima modifica: 21 Feb 2020, 13:39 da Laxus91 »

Offline Lord Nexus

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.575
  • "You have no chance to survive make your time"
Re: TFP Awards 2019
« Risposta #6 il: 14 Dic 2019, 18:04 »
Spot mio.
(•_•)      \(•_•)      (•_•)
<) )╯      ( (>       <) )>

Offline Asher

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.730
Re: TFP Awards 2019
« Risposta #7 il: 14 Dic 2019, 18:18 »

- Miglior Gioco dell'anno

1)Sekiro (PS4)
2)Death Stranding (PS4)
3)RE2 (PS4)

- Miglior Gioco Indie dell'anno
   Blasphemous (PS4)

- Miglior Gameplay dell'anno
   Sekiro (PS4)

- Miglior Level Design dell'anno
   RE2 (PS4)

- Miglior Comparto Visivo/Grafico
   KH3 (PS4)

- Miglior Comparto Sonoro
   Death Stranding (PS4)

- Miglior Trama/Narrazione
   Death Stranding (PS4)

- Miglior Personaggio
  Sekiro (PS4)

- Miglior Multiplayer
   Cod: MW (PS4)

- Sorpresa dell'Anno
   Star Wars: Jedi Fallen Order (PS4)

- Miglior Gioco Vr
   /

- Delusione dell'anno
   Anthem (PS4)
« Ultima modifica: 20 Feb 2020, 21:30 da Asher »

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.863
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: TFP Awards 2019
« Risposta #8 il: 14 Dic 2019, 18:32 »
Eeeeh... Io devo finire Luigi's Mansion, Link's Awakening e Resident Evil 2 più iniziare Sekiro, Devil May Cry V e Ace Combat 7, il 31 gennaio ancora starò a carissimo amico...

Offline MaxxLegend

  • Reduce
  • ********
  • Post: 33.890
  • A New Adventure
    • ZombieGamer80
Re: TFP Awards 2019
« Risposta #9 il: 14 Dic 2019, 18:35 »
Io c'ero!


- Miglior Gioco dell'Anno

1) DEATH STRANDING [PS4]
2) CONTROL [PS4]
3) BABAz IS YOU [PC]

- Miglior Gioco Indie dell'anno
BABAz IS YOU [PC]

- Miglior Gameplay dell'anno
CONTROL [PS4]

- Miglior Level Design dell'anno
DEATH STRANDING [PS4]

- Miglior Comparto Visivo/Grafico
DEATH STRANDING [PS4]

- Miglior Comparto Sonoro
DEATH STRANDING [PS4]

- Miglior Trama/Narrazione
DEATH STRANDING [PS4]

- Miglior Personaggio
BB (DEATH STRANDING [PS4])

- Miglior  Multiplayer
???

- Sorpresa dell'Anno
THE AGE OF HEROES [C64]

- Miglior Gioco Vr
I EXPECT YOU TO DIE: SEAT OF POWER [PSVR]

- Premio Backlog
Return of the Obra Dinn

- Delusione dell'anno
THEC64 (RETRO GAMES LTD)
« Ultima modifica: 04 Gen 2020, 19:05 da MaxxLegend »
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ ^^^^ ^^^ ^^ ^
PSN Trophies: 33-86% - XBL Gamerscore: 38.197 - BOARDGAMES - ZombieGamer80 - Lost in VR DREAMS.

Offline Diegocuneo

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.410
    • Odio ed amo e me ne cruccio
Re: TFP Awards 2019
« Risposta #10 il: 14 Dic 2019, 18:57 »
- Miglior Gioco dell'Anno

1) Outer Wilds :totale,maturo,fiabesco e scientifico
2) Pistol Whip : la potenza del gusto e della VR
3) Control : a mente fredda il più debole di Remedy ma...Remedy

- Miglior Gioco Indie dell'anno
Outer Wilds

- Miglior Gameplay dell'anno
Pistol Whip :chiaro ,pulito,soddisfacente

- Miglior Level Design dell'anno
Sekiro: davvero bello esplorarne il mondo


- Miglior Comparto Visivo/Grafico
Control. (ho amato anche la folle freschezza di Wuppo,ma ...)
- Miglior Comparto Sonoro
Pistol Whip :ha tre o quattro tracce incredibili,ed odio quella musicaccia di cacca


- Miglior Trama/Narrazione
Outer Wilds mi ha rubato l'anima e la mente per 20/30 ore di ricostruzioni continue
(Runner : Control,interessantissimo e riuscito )


- Miglior Personaggio
il Custode di Control...davvero una figura mistica

- Miglior Multiplayer
Gears5 ,davvero divertente come al solito con un netcode di granito


- Sorpresa dell'Anno
Outer Wilds


- Miglior Gioco Vr
Pistola Whip


- Premio Backlog
Castlevania Bloodlines per megadrive.
Ho pure comprato la collection e l'ho ri-finito altre 2 volte
follia

- Delusione dell'anno
The Sinking City :(
Che tristezza.
« Ultima modifica: 31 Dic 2019, 21:05 da Diegocuneo »
"Per il resto @Diegocuneo @Oberon e @DRZ gente a cui le donne dovrebbero darla di più!"  disse RUKO

Offline Van

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.042
    • E-mail
Re: TFP Awards 2019
« Risposta #11 il: 14 Dic 2019, 19:31 »
Miglior Gioco dell'Anno

1)Blasphemous
Non riesco a trovargli un difetto rilevante ed é stato quel gioco a cui non vedevo l'ora di giocare per questo e tutti i motivi di cui ho già parlato nel tread dedicato numero uno 2019 del mio cuore ❤

2)Trover saves the universe
Justin Roiland ci prova con i videogiochi e porta a casa un gran risultato

3)Days Gone
Sporco, imperfetto, troppo lungo, a volte sconclusionato ma é riuscito ad accompagnarmi e divertirmi per una estate.

- Miglior Gioco Indie dell'anno
Blasphemous ovviamente

- Miglior Gameplay dell'anno
Ninja Savior
La perfezione arcade anni 90 oggi

- Miglior Level Design dell'anno
Death stranding
Una piccola america in miniatura dove tutto é al posto giusto

- Miglior Comparto Visivo/Grafico
Death Stranding
Certi scorci li guardo per dei minuti, ma poi i pacchi non si consegnano da soli...

- Miglior Comparto Sonoro
Death Stranding
La canzone giusta sempre al momento giusto

- Miglior Trama/Narrazione
Trover saves the univers
Quest'anno vince la leggerezza

- Miglior Personaggio
Trover
Parla ogni secondo di un avventura che dura ore e non solo non lo vuoi strangolare ma
ne vuoi ancora di piu

- Miglior  Multiplayer
Death stranding
Non siamo soli in questa ordalia e se la maggior parte
sono palazzinari anni 80 quando trovi qualcuno che rema nella tua direzione
ti senti riappacificato con il mondo

- Sorpresa dell'Anno
Blasphemous
Ci credevo ma non cosi tanto

- Miglior Gioco Vr
Trover save the universe
...é l'unico che ho giocato ma sono sicuro lo meriti

- Delusione dell'anno
Bloodstained
É riuscito a deludere delle aspettative che già non erano altissime...

-Miglior gioco che non ho giocato ma volevo
Star wars jedi qualcosa
« Ultima modifica: 15 Dic 2019, 13:16 da Van »

Offline SuperStar Siro

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.682
  • I mash buttons
    • IFCATSHADWINGS
Re: TFP Awards 2019
« Risposta #12 il: 14 Dic 2019, 19:42 »
- Miglior Gioco dell'Anno

1) Shenmue 3
2) Baba is You
3) BQM - Block Quest Maker (Switch)

- Miglior Gioco Indie dell'anno
Baba is You

- Miglior Gameplay dell'anno
BQM Block quest Maker (Switch)

- Miglior Level Design dell'anno
Baba is You

- Miglior Comparto Visivo/Grafico
Shenmue 3

- Miglior Comparto Sonoro
Shenmue 3
- Miglior Trama/Narrazione
Shenmue 3

- Miglior Personaggio
Trover

runner up: pink Trover

- Miglior  Multiplayer
Tetris 99

- Sorpresa dell'Anno
Gaijin charenji 1 kiss or kill

- Miglior Gioco Vr
Trover Saves the Universe

- Delusione dell'anno
Slay the Spire


voti provvisori
« Ultima modifica: 04 Feb 2020, 12:20 da SuperStar Siro »
il mio gioco brutto ma col pelo lungo e le corna belleMAGICAL STOCK PRINCESS

Offline Riccardone

  • Newbie
  • Post: 2
Re: TFP Awards 2019
« Risposta #13 il: 14 Dic 2019, 22:07 »
- Miglior Gioco dell'Anno:
Master Chief Collection -PC (Master Race)

- Miglior Gioco Indie dell'anno:
Pfft

- Miglior Gameplay dell'anno:
Master Chief Collection -PC (Master Race)

- Miglior Level Design dell'anno:
Master Chief Collection -PC (Master Race)

- Miglior Comparto Visivo/Grafico:
Master Chief Collection -PC (Master Race)

- Miglior Comparto Sonoro:
Master Chief Collection -PC (Master Race)

- Miglior Trama/Narrazione:
Master Chief Collection -PC (Master Race)

- Miglior Personaggio:
Master Chief

- Miglior  Multiplayer:
Master Chief Collection -PC (Master Race)

- Sorpresa dell'Anno:
Master Chief Collection -PC (Master Race)

-Delusione dell'anno:
La Intel non è riuscita ancora a scendere sotto i 14nm

- Miglior Racing dell'anno:
Assetto Corsa

Offline J VR

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.910
Re: TFP Awards 2019
« Risposta #14 il: 15 Dic 2019, 08:53 »
Miglior Gioco dell'Anno

1- Outer Wilds
Incredibile come un gioco che fino a ieri manco conoscevo sia diventato il mio GOTY.
Un gioco dove s'incastra tutto alla perfezione, dove tutto è funzionale, dove la realizzazione penso rispecchi fedelmente il lavoro di concept a monte.
Un gioco con mille idee, dove la logica fa da padrone e dove gli indizi non sono buttati a caso ma servono a fare la somma di 1+1 che con un pizzico di pensiero laterale da sempre 2.
2- Resident Evil 2 Remake
A malincuore gli do la seconda posizione perché se la merita assai.
A malincuore perché detesto questo moda dei remake ma qui è stato fatto un lavoro di svecchiamento, ma che allo stesso tempo mantiene il feeling dell'originale, che c'ha del clamoroso.
Poi come da tradizione è infarcito di contenuti extra che aumentano la rigiocabilità all'infinito.
Se all'inizio è un survival horror dopo due run diventa l'arcade perfetto.
3- Sekiro Shadow Die Twice
Scende al terzo posto perché a livello evocativo non sta dietro a quello a cui ci ha abituato From, purtroppo anche l'esplorazione mi ha gratificato ben poco ma quando si combatte con Boss e mid-boss funziona da Dio.
Pochi tasti per dar vita a coreografie che sono tutte merito del giocatore e lo scontro con Genichiro è una sborrata in faccia di continuo.
Quasi un rhythm game che mi ha riportato alla mente Batman AA, da cui forse qualcosa hanno ripreso.

Miglior Gioco Indie dell'anno
Outer Wilds

Miglior Gameplay dell'anno
Sekiro Shadow Die Twice

Miglior Level Design dell'anno
Resident Evil 2 Remake
Preciso, come un orologio svizzero.

Miglior Comparto Visivo/Grafico
Control
Ho sempre desiderato un SCP Containment Breach con valori da AAA, Control con la sua Oldest House ha esaudito questo mio desiderio.

Miglior Comparto Sonoro

Miglior Trama/Narrazione
Outer Wilds
Se non si capiscono i meccanismi che regolano questo universo difficilmente si arriverà alla fine del gioco.

Miglior Personaggio
Dylan Faden (Control)
Di solito è una categoria che sorvolo ma la caratterizzazione espressiva del personaggio mi ha stupito alquanto, nel volto traspare una follia che da sola vale il premio.
Con buona pace del Dr. Darling.

Sorpresa dell'Anno
Outer Wilds
Dallo spazio una perla da giocare 22 minuti per volta.


Miglior Gioco VR
J VR  ;D


Delusione dell'anno
Bloodstained Ritual of The Moon
Sia chiaro, è anche divertente, anzi più che divertente direi addicted (che non è proprio la stessa cosa) ma è un compitino di cui uno avrebbe fatto volentieri a meno.
Meccaniche e ambientazioni sotto gli standard, giocate Blasphemous o Monster Boy and The Cursed Kingdom piuttosto. :yes:
« Ultima modifica: 17 Dic 2019, 14:40 da J VR »