Autore Topic: PLAYSTATION Official  (Letto 22209 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Mr.Pickman

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.394
  • Vedetta dell'Inconscio sublimato
    • GAMER MAY CRY
Re: PLAYSTATION Official
« Risposta #135 il: 15 Lug 2019, 07:55 »
Restiamo nella patria dei robottoni quindi.

Citazione
たとえ あらしがふこうとも たとえ 大波あれるとも!!
zumpappà zumpappà zumpappà!!!
こぎだそう たたかいの海へ とびこもう たたかいのうずへ !!!
zumpappà zumpappà zumpappà!!!
みつめあう ひとみとひとみ ぬくもりをしんじあう 五人のなかま
zumpappà zumpappà zumpappà!!!
ボルテスVに すべてをかけて やるぞ 力のつきるまで
地球の夜明けは もうちかい !!!!

Va bene ok, la smetto...Di certo, iniziare con una sequenza rambada in stretto giapponico non è molto invitante a conti fatti. La sequenza "rambada" è l'inevitabile marcetta militare di sottofondo, quando i componenti o i moduli/kit di un robot si uniscono, si usa anche nei super sentai, ed è piuttosto diffusa.
 
70's Robot Anime: Geppy-X


Sviluppato da Aroma nel 1999 70's Robot Anime: Geppy-X come dice la stessa titolazione è una parodia affettuosa agli anime dei robottoni trasmessi negli anni settanta. Si tratta di un gioco dedicato in special modo ai fan dei Super Robot/Shogun Warriors che un tempo lontano infestavano le reti private e pubbliche di mezzo mondo, specialmente in ITA. Geppy-X è all'unisono, parodia, tributo e deferente omaggio. La cosa meno riuscita è paradossalmente la artwork cover. Basicamente il gioco è un gioioso sparatutto in 2D per il modulo di aggancio PSX e distribuito su quattro dischi rotanti atomici, che vi trascinerà in un gioco side-scroller coloratissimo, tra esplosioni ed ammiccanti vari al genere di riferimento. Condisce il tutto un divertente sistema di gioco e una anima d'acciaio. Geppy-X lo vidi la prima a volta a casa di un caro amico, super appassionato di Robottoni e Mecha come me, che mi decantò seduta stante la bellezza e la figaggine intrippante di questo gioco, pur senza sfruttare una sola, singola, licenza di utilizzo. Un sacco di sparatutto dei videogiochi sono stati chiaramente influenzati da vari anime nel corso degli anni, ma pochi furono così coraggiosi da sfoggiare questa caratteristica con così tanto orgoglio come Robot Anime Geppy-X, autentico tributo al sottogenere "robot gigante", abilmente mascherato da shoot-em-up.



Questi quattro dischi sono dunque pieni di roba inedita, come specificato. Non c'è nemmeno uno straccio di una licenza di un robot ufficiale, come in Azito (ricordate?), ma c'è un tale carico di metallo stridente e turboblasto ai positroni da spedire i fan dei mecha, letteralmente in un vertiginoso nirvana di lega Z oppure di farli ridere a crepapelle perché si riconoscono appieno nel genere e ne respirano l'atmosfera in questo gioco a pieni polmoni (di metallo). I livelli sono raggruppati in coppia e configurati come se fossero veri e propri "episodi" televisivi, completi di canzoni e motivetti trainanti. Come la sigla d'apertura e di chiusura [OP] con tanto di interruzione pubblicitaria in mezzo al livello/episodio. In Giappone la pausa a metà episodio veniva usata per piazzare i prodotti dello show. Sapevate che in alcuni anime di robottoni tali spazi venivano pianificati con così tanta attenzione e cura da essere inseriti con una precisione cristallina tra uno spazio e l'altro. Per esempio, se un robot utilizzava un nuovo modulo/bulid nell'episodio, come per esempio una trivella atomica, BAM! lo spot successivo illustrava il toy in questione, cosicché nella fascia pomeridiana delle 16:00/17:00 venisse visto da tutti gli spettatori (bambini ma non solo). Con questa strategia, a termine dello show, il pubblico sarebbe stato già in marcia verso il negozio per il model-kit agognato. TFP Link :: https://www.youtube.com/watch?v=jQM_G7n5suQ
Questi spot pubblicitari di falsi prodotti Geppy-X riempiono gli spazi tra i livelli, dalle action figures allo shampoo. Con una recitazione così over-the-top con tanto di animazioni, tutto in stile retrò che denota una cura pazzesca nello sviluppo. Il gioco ruota attorno alla battaglia del mecha del titolo, una specie di Getter Robo stilosissimo, pilotato da Kei, l'eroe, Jin e Riki, ed i loro alleati di metallo. I tre piloti dovranno combattere contro le forze invasori dell'Impero del Diavolo Spaziale e le loro legioni di agguerriti alieni. 
L'intero gioco è impostato come un vero e proprio anime, contiene molto materiale di repertorio originale, e sorprende la cura con cui tutto è stato fatto. Naturalmente, c'è anche la questione di come il gioco effettivamente si gioca, ed è una pastella - mentre il tuo robot scorre lateralmente, puoi usare i pulsanti di attivazione per spostarti tra 3 diverse forme aria, terra, e tank, in qualsiasi momento. Ogni trasformazione ha un'arma "principale" e un'arma "sub", entrambe le quali possono essere caricate per un attacco più potente, ma devono anche essere livellate separatamente - a parte questo, possiamo pilotare il mech in giro sullo schermo per attaccare i nemici, davanti e dietro, e chiaramente scatenare un occasionale super attacco a schermo che spazza via tutti i nemici. Siamo in possesso anche di un set base di potenziamenti per le armi e ricariche per la salute, ma il nostro obiettivo è sempre quello di passare da un'estremità all'altra del livello ogni fase.




Come accennato in precedenza, tutto il retrogusto del gioco è succulento, sembra di giocare ad una maratona DVD della tua serie di robottoni favorita, al punto che finiremo per saltare la canzone d'apertura a tema ed altri segmenti ripetuti numerosi volte durante il gioco. Anche l'avanzamento è davvero qualcosa di estemporaneo: la nostra barra vitale non si ricarica tra i vari episodi, giustamente, il gioco è vissuto come una lunga puntata, di conseguenza le nostre armi verranno ripristinate al punto di partenza del livello o solo se carichiamo una partita salvata, entrambe queste caratteristiche possono metterci in una situazione difficile e molto rapidamente, specialmente man mano che ci si avvicina alla fine del livello, in cui ci attende un boss agguerrito. Geppy X per me è un gioco per i veri amatori dei mecha anime giapponesi, si tratta di un gioco ricco di azione e di parodistiche ed adorabili imitazioni che sembrano uscite da un tipico episodio del nostro mecha anime preferito.






Offline Mr.Pickman

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.394
  • Vedetta dell'Inconscio sublimato
    • GAMER MAY CRY
Re: PLAYSTATION Official
« Risposta #136 il: 13 Feb 2020, 05:58 »
Oh cielo. Cosa ho giocato di recente, anzi by Jove! :-*

London Seirei Tanteidan


Quando sviluppatori jappo ambientano i loro giochi in località non esattamente orientali, i risultati a volte, sia per locazioni che personaggi, possono essere piuttosto confusi [ad esempio, il leggendario gioco di Tom Sawyer di Squaresoft, in cui il personaggio di Mark Twain è un becero razzista]. Ma al di sopra di ogni stortura, varia ed eventuale, tutto ciò è da dimenticare all'istante quando pasticciamo* un paio di ore su London Seirei Tanteidan. Uno splendido gioiellino dell'epoca PS del 1999. London Seirei Tanteidan è un RPG isometrico, ambientato nella capitale britannica durante l'età vittoriana, siamo lanciati in-game come un giovane apprendista orfano di un famoso detective, no, non Sherlock Holmes stavolta, ma bensì John Everett Millais. Siamo incaricati, dopo una splendida intro, di scoprire la causa di una misteriosa piaga di mostri che imperversano dentro la città nebbiosa per eccellenza. La storia alla base del gioco è come sempre interessante: l'invenzione del motore a vapore sta portando molti cambiamenti nella città e alcuni di questi cambiamenti sono orrendi mostri simil-steampunk e un tasso di criminalità più alto del solito che sciama nelle strade. L'eroe quindi, e la sua piccola banda di amici, dovranno scoprire da dove provengono questi misteriosi mostri e fermare questa epidemia cittadina. Probabilmente le macchine mostruose che infestano Londra saranno collegate alla distruzione conseguente del mondo degli spiriti, come nell'incipit vagamente si capisce. Il progresso e la modernità danneggiano le tradizioni in questa visione, e non solo. Con l'aiuto dei nostri amici Aries Ivory (il simpatico amico d'infanzia), Buddy (l'orfano di sei anni che idolatra l'eroe come un fratello maggiore) e Virgilio (un detective specializzato in spiriti e tradizioni più occulte, il più anziano del gruppo) dovremo compiere la nostra investigazione tra dozzine di personaggi, ed enigmi di varia natura. Questo fantastico gioco di ruolo investigativo tutto raffigurato in una solida prospettiva isometrica è ambientato in una rivisitazione della Londra del 19° secolo, realizzato da una Bandai in forma strabiliante. Il combattimento si svolge in un formato a turni abbastanza semplice che ricorda i giochi Pokemon. L'eroe usa la sua fionda per attaccare i nemici. Gli item si basano principalmente su oggetti del mondo reale come per esempio cibi curativi. Ombrelli e pale servono come armi per la nostra piccola banda, mentre nastri di pizzo e cappelli a bombetta rendono fanno da upgrade per la nostra armatura. Visivamente il gioco è stratosferico, la palette grafica è sublime, molto piacevole all'occhio e imita perfettamente i filtri cinematografici dell'epoca, il legno è caldo, la pietra è fredda, il vetro riflette, possono sembrare piccoli dettagli ma il gioco è un diorama di Bandai. Una nota a margine. Senza conoscere i Kanji giappi, è praticamente impossibile capire anche solo una mezza riga di un dialogo su box, e quindi capire cosa fare, essendo un RPG è impossibile capire esattamente come Mizzurna Falls, o altri giochi che ho menzionato o in alcuni casi giocato, anche London è impossibile da affrontare senza una base conoscitiva dell'idioma nipponico. È possibile però goderne in ogni aspetto grafico, dal punto di vista squisitamente artistico, almeno. E questo è già qualcosa.
 










TFP Link :: https://youtu.be/72jAMCHL-2c
« Ultima modifica: 13 Feb 2020, 06:05 da Mr.Pickman »

Offline MaxxLegend

  • Reduce
  • ********
  • Post: 34.043
  • A New Adventure
    • ZombieGamer80
Re: PLAYSTATION Official
« Risposta #137 il: 13 Feb 2020, 12:22 »
Spettacolo, bella chicca questa, spero in una futura traduzione amatoriale.
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ ^^^^ ^^^ ^^ ^
PSN Trophies: 33-86% - XBL Gamerscore: 38.197 - BOARDGAMES - ZombieGamer80 - Lost in VR DREAMS.

Offline Diegocuneo

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.712
    • Odio ed amo e me ne cruccio
Re: PLAYSTATION Official
« Risposta #138 il: 09 Mar 2020, 20:57 »
Ho provato LSD Simulator, davvero sorprendente
Lo continuerò
"Per il resto @Diegocuneo @Oberon e @DRZ gente a cui le donne dovrebbero darla di più!"  disse RUKO

Offline Diegocuneo

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.712
    • Odio ed amo e me ne cruccio
Re: PLAYSTATION Official
« Risposta #139 il: 09 Mar 2020, 23:16 »
Parasyte Eve 2 :inaffrontabile. Davvero invecchiato malissimo. Si vede  che per i tempi era incredibilmente ambizioso ma oggi proprio non ce la fa
"Per il resto @Diegocuneo @Oberon e @DRZ gente a cui le donne dovrebbero darla di più!"  disse RUKO