Autore Topic: Il lavoro  (Letto 1370525 volte)

0 Utenti e 2 visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline naked

  • Reduce
  • ********
  • Post: 43.178
Re: Il lavoro
« Risposta #19380 il: 15 Ott 2020, 05:29 »
Il riconoscimento dei ticket in situazione di smart work è a completa discrezione dell'azienda se non è chiaramente definito nell'accordo integrativo di secondo livello.

In altre parole "Se non è previsto e l'azienda ha deciso di non riconoscerli, ti attacchi al cazzo".
23.000.000.000 per sterilizzare l'iva. Grazie buffoni.

Offline eugenio

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 9.614
Re: Il lavoro
« Risposta #19381 il: 15 Ott 2020, 07:29 »
Questione ticket restaurant e smart working, [...]

Solo una precisazione. Nel mio caso, l'azienda è in regime generale di smart working, ma io lavoro in ufficio.
Perché rispondo alle telefonate e alle email con cordialità.

Offline Tetsuo

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.881
Re: Il lavoro
« Risposta #19382 il: 16 Ott 2020, 10:34 »
volendo approfondire,
mi hanno fatto notare che in alcune situazioni a livello di contratto o di circolari interne successive i ticket sono erogati solo se "si trascorre almeno 4 ore in sede aziendale o in sede del cliente"

Offline peppebi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 25.976
  • cotto a puntino
    • E-mail
Re: Il lavoro
« Risposta #19383 il: 16 Ott 2020, 20:03 »
Qui la situazione è tragica. Le compagnie aeree chiudono una dietro l’altra ed il governo, unico in Europa e, forse, nel mondo, che non sta aiutando il settore. La cassa integrazione non esiste più dalla fine del mese e i nuovi aiuti promessi a settembre non sono applicabili al nostro settore. Da allora le compagnie stanno cercando di trovare un modo per usarlo ma il governo non da risposte. Il risultato è che il prossimo mese lavorerò, io come i miei colleghi (quelli rimasti dopo i tagli), solo tre giorni (e sono fortunato perchè molti hanno avuto solo due giorni). Nel frattempo Norwegian ha dovuto chiudere la base londinese lasciando a casa quasi 300 persone tra cui molti miei amici. Questo in un contesto dove affittare un appartamento costa almeno 1000 sterline al mese e i lavori che non richiedono competenze (se lo trovi un lavoro in questa situazione) non offrono più di 1200£ al mese.
FORGIVENESS IS TO SWALLOW WHEN YOU WANT TO SPIT

Offline babaz

  • Reduce
  • ********
  • Post: 24.090
Re: Il lavoro
« Risposta #19384 il: 16 Ott 2020, 20:49 »
ma quelli sono prezzi per Londra?
l'housing sembra avere davvero prezzi folli

Offline peppebi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 25.976
  • cotto a puntino
    • E-mail
Re: Il lavoro
« Risposta #19385 il: 17 Ott 2020, 12:53 »
No, delle zone prossime agli aeroporti intorno a Londra (che significa a 40km da Londra). A Londra costano ancora di più.
In pratica qui si trovano appartamenti a partire da circa 820-850 sterline (1 camera da letto, circa 40 mq) alle quali bisogna aggiungere circa 130£ di tassa fissa comunale mensile e poi tutte le utenze. Io pago 750£ di solo affitto perchè non è mai aumentato nel corso degli anni (il proprietario è contento di come lo teniamo). Per una famiglia significa spendere almeno 950£ (più le spese) per un appartamento con una seconda camera ma riceve 100£ al mese per ogni figlio.
Se rimani senza lavoro c'è una specie di reddito di cittadinanza che ti da dei soldi ogni mese (circa 400£) + vari aiuti (tipo pagarti l'affitto, riscaldamento, ecc. ma non ho ben capito come funziona perchè vedo che molti landlord non affittano a chi riceve i sussidi) e il comune potrebbe ridurre o non farti pagare la tassa mensile. L'unico problema è che prima devi consumare i tuoi risparmi se hai più di 6000£.
FORGIVENESS IS TO SWALLOW WHEN YOU WANT TO SPIT

Offline DrKoopa

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.891
Re: Il lavoro
« Risposta #19386 il: 17 Ott 2020, 18:39 »
Mia sorella e il marito a West Hampstead pagano la bellezza di 1600£ al mese per un bilocale.
La cugina della mia ragazza, sempre a Londra, appena ha avuto modo di rientrare in Italia ha preferito giustamente lasciare l'appartamento che aveva in affitto e lavorare in smart working da qui almeno fino a gennaio.
La follia degli affitti londinesi.

Offline nemo96

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.253
    • Gamonkey
Re: Il lavoro
« Risposta #19387 il: 18 Ott 2020, 12:15 »
volendo approfondire,
mi hanno fatto notare che in alcune situazioni a livello di contratto o di circolari interne successive i ticket sono erogati solo se "si trascorre almeno 4 ore in sede aziendale o in sede del cliente"

Sia sul contratto del commercio che su quello del credito c'è scritto chiaramente che se lavori da casa il ticket non spetta.

E' cosi da 10 anni almeno ed è abbastanza anacronistico perchè si rifà a epoca in cui entrambi i contratti avevano il 99% dei lavoratori che dovevano per forza andare nelle sedi di lavoro (negozi, banche).

Ora non è cosi, ma la cosa deve essere ristabilita a livello di contratto nazionale

Offline atchoo

  • Reduce
  • ********
  • Post: 47.009
  • Pupo
Re: Il lavoro
« Risposta #19388 il: 18 Ott 2020, 13:59 »
Oppure in una contrattazione interna all'azienda.

Offline Tetsuo

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.881
Re: Il lavoro
« Risposta #19389 il: 18 Ott 2020, 23:14 »
è abbastanza anacronistico
this