Autore Topic: [Cinema] The Irishman | Martin Scorsese  (Letto 741 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline The Dude

  • Reduce
  • ********
  • Post: 23.171
    • E-mail
Re: [Cinema] The Irishman | Martin Scorsese
« Risposta #15 il: 20 Nov 2019, 09:40 »
Magari Gaissel intende passaggi più specifici, io parlo in generale: sembra un film in cui non si è passati in sala montaggio, vuoi perché è Scorsese e compagnia bella, vuoi perchè la fruizione a casa può essere interrotta (un bene e un male allo stesso tempo, imho).

Alla fine dura solo 20 minuti in più di Casinò (dove non avverti la minima stanchezza), ma il ritmo è volutamente diverso.

Non saprei da che parte stare: è Scorsese e ne vorresti ancora e ancora; tuttavia, dopo due ore e mezza ho avvertito che qualcosa si poteva limare, nonostante quel che viene dopo un certo momento è pienamente giustificato ed è parte integrante del racconto.

In ultimo, penso a quanto Netflix avrà pagato meno i doppiatori, usati solo per la visione casalinga (il film in sala è esclusivamente in V.O.). Ovviamente vi consiglio la lingua originale.

Offline jamp82

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.140
  • Team Kirkhammer ignorantia_&_violentia is da way
    • DeathstreetBoyZ - Pop Music From Hell!
    • E-mail
Re: [Cinema] The Irishman | Martin Scorsese
« Risposta #16 il: 20 Nov 2019, 10:08 »


Alla fine dura solo 20 minuti in più di Casinò (dove non avverti la minima stanchezza)

non lo rivedo da tempo ma la prima visione la ricordo abbastanza "provante"  :-[

in Wolf of Wall Street ho trovato i suoi 180 minuti non propriamente giustificati, anzi, scene tipo quella tempesta in mare l'avrei completamente tagliata, non a caso non lo rivedo dalla prima volta al cinema, 7 anni fa.
« Ultima modifica: 20 Nov 2019, 10:17 da jamp82 »
[IG] instagram.com/jamp82/, [PSN] jbittner82, [Switch] SW-0209-2836-6111
"Skippo le ballad."

Offline Raiden

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.227
    • http://loforum.forumattivo.it/
Re: [Cinema] The Irishman | Martin Scorsese
« Risposta #17 il: 20 Nov 2019, 12:41 »
Io The Wolf of Wall Street l'avrò visto almeno 4 volte.
I AM LIGHTNING. THE RAIN TRANSFORMED.
PSN: RaidenMGS2 - LIVE: RaidenCocco - ID Nintendo: RaidenCocco

Offline Gaissel

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.844
    • E-mail
Re: [Cinema] The Irishman | Martin Scorsese
« Risposta #18 il: 01 Dic 2019, 13:44 »
Magari Gaissel intende passaggi più specifici, io parlo in generale: sembra un film in cui non si è passati in sala montaggio, vuoi perché è Scorsese e compagnia bella, vuoi perchè la fruizione a casa può essere interrotta (un bene e un male allo stesso tempo, imho).

Alla fine dura solo 20 minuti in più di Casinò (dove non avverti la minima stanchezza), ma il ritmo è volutamente diverso.

Non saprei da che parte stare: è Scorsese e ne vorresti ancora e ancora; tuttavia, dopo due ore e mezza ho avvertito che qualcosa si poteva limare, nonostante quel che viene dopo un certo momento è pienamente giustificato ed è parte integrante del racconto.

In ultimo, penso a quanto Netflix avrà pagato meno i doppiatori, usati solo per la visione casalinga (il film in sala è esclusivamente in V.O.). Ovviamente vi consiglio la lingua originale.
Mi ero ripromesso di rispondere a questo e al precedente post, poi non lo feci.

Sarò sintentico: quoto tutto^

Offline Giobbi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 43.055
  • Gnam!
    • E-mail
Re: [Cinema] The Irishman | Martin Scorsese
« Risposta #19 il: 01 Dic 2019, 17:11 »
Io The Wolf of Wall Street l'avrò visto almeno 4 volte.

molto bello il lupacchiotto


Questo invece é ben fatto ma mi ha detto poco, tutta la parte finale si poteva lasciar perdere secondo me
Spoiler (click to show/hide)

Mi dicono che gestisce meglio la sfera privata di altri film "di genere", ma non so

Grande Steve ovviamente

Offline ederdast

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.246
    • E-mail
Re: [Cinema] The Irishman | Martin Scorsese
« Risposta #20 il: 02 Dic 2019, 11:21 »
Unico difetto, gli effetti di ringiovanimento non funzionano sul corpo: la Marvel lo sa, Scorsese un po' meno (e si vede).

Ma infatti, chi si ricorda De Niro giovane in chessò Mean Street o altri film di Scorsese quì ha un'effetto "stranimento" non da poco perchè l'attore viene ringiovanito nel volto ma non nel corpo che risulta oltremodo appesantito e goffo, molto lontano dal fisico "nervoso" che l'attore aveva da giovane.
Per ora ne ho visto mezzo, la seconda metà stasera che la "messa in pausa" seccndo me gli giova.
Gran film comunque, Pacino assolutamente mostruoso, che attore (anche gli altri eh, però mamma mia Pacino quanto mi piace).
Le opinioni sono come le palle, ognuno ha le proprie.
Callhagan.

Offline Panda Vassili

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.578
  • Nintendo Akbar!
Re: [Cinema] The Irishman | Martin Scorsese
« Risposta #21 il: 02 Dic 2019, 12:26 »
Io ho visto un'ora e mezza poi il sonno ha prevalso. E non ho granché voglia di vedere altre due ore. Non so, troppo sbagliato il ringiovanimento, l'uso di grandi attori ma ormai sugli 80 e si vedono tutti, più che un'antologia mi è sembrato un CD di un gruppo storico che aveva già detto tutto 20 anni prima. Mi ha messo tristezza.
Switch sarà la console casalinga mobile più potente in circolazione. Statece.

Offline ederdast

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.246
    • E-mail
Re: [Cinema] The Irishman | Martin Scorsese
« Risposta #22 il: 04 Dic 2019, 10:03 »
Finito di vedere con una seconda tornata.
Bhè si è il testamento cinematografico di Scorsese, film antispettacolare e ribaltato rispetto a tutti gli altri film "di famiglia" del grande regista newyorkese, qui a differenza di tutti gli altri sul tema Scorsese ci fa vedere le cose da dentro la "macchina" rendendocene partecipe in modo asciutto e spietato.
Alla fine si ha un senso di vuoto cosmico, insomma pesta e pesta duro anche e soprattutto grazie ai favolosi attori qui forse al loro ultimo giro sulla "giostra di Martin".
Pacino, DeNiro e Pesci sono semplicemente dei giganti che senza essere "speciali" come in tutti gli altri film di Scorsese ritraggono in modo rarefatto la realtà del male.
Pesci soprattutto recita fra le righe un personaggio tanto vero quanto spietato.
Ecco forse l'aggettivo più giusto per questo irishman è "realistico".
Ah da sforbiciare per minimo minimo un 30% del girato, ci sono tantissimi passaggi che non aggiungono nulla alla storia di cui si poteva tranqullamente fare a meno per raccontare la stessa roba non dico in metà del tempo ma in un'ora meno minimo...
« Ultima modifica: 04 Dic 2019, 10:09 da ederdast »
Le opinioni sono come le palle, ognuno ha le proprie.
Callhagan.