Autore Topic: TFP All-Time TOP TEN  (Letto 7834 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online Nemesis Divina

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.839
  • Grotesqueries Rule!
TFP All-Time TOP TEN
« il: 30 Mar 2019, 13:38 »



Nuova iniziativa per conoscerci meglio!

Sull'onda entusiasmante dello Yearbook, inauguro questo topic in modo che tutti possano stilare la propria TOP TEN, con i dieci giochi preferiti di sempre.

Un topic simile lo abbiamo già avuto ma è vecchiotto e comunque vorrei dare un migliore struttura alla cosa, mutuando l'Elenco Segnalazioni/Utenti dello Yearbook, in modo che alla fine emerga un mega listone con tutti i giochi preferiti di TFP. E ovviamente una Top Ten generale, dato che i pesi massimi raccoglieranno molteplici voti.

Partecipate numerosi!!


REGOLAMENTO:
Banalissimo.
Segnalate i vostri 10 giochi preferiti di SEMPRE.
Non ci sono restrizioni di piattaforma né un metodo di valutazione univoco a cui dovete attenervi: scegliete in base al vostro personalissimo giudizio e motivate il perché lo ritenete degno di entrare nella vostra Top Ten

Prenotate di seguito il vostro post, che editerete poi con la vostra Top Ten.

« Ultima modifica: 30 Mar 2019, 19:10 da Nemesis Divina »

Online Nemesis Divina

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.839
  • Grotesqueries Rule!
Re: TFP All-Time TOP TEN
« Risposta #1 il: 30 Mar 2019, 13:39 »
ELENCO SEGNALAZIONI
(da compilare)


Offline rosario oliveri

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.661
Re: TFP All-Time TOP TEN
« Risposta #3 il: 30 Mar 2019, 14:16 »
Bello, parteciperò.
Codice amico Switch SW-7241-0739-0708
My Yearbook 2019

Offline MaxxLegend

  • Reduce
  • ********
  • Post: 31.484
  • A New Adventure
    • ZombieGamer80
Re: TFP All-Time TOP TEN
« Risposta #4 il: 30 Mar 2019, 14:41 »
Bella idea ma sarà difficile restringere il campo a 10 giochi.  :|
PSN Trophies: 23-16% - XBL Gamerscore: 38.197 - BOARDGAMES - ZombieGamer80
Lost in VR Baker's Mansion.

Offline J VR

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.853
Re: TFP All-Time TOP TEN
« Risposta #5 il: 30 Mar 2019, 14:43 »
Resident Evil
Il mio preferito di sempre.
Non il migliore, ma quello a cui sono più legato.
Un opera a suo modo piccola, ma perfetta in tante delle sue parti che coniuga un atmosfera pazzesca (mai più replicata nella serie) ad una rigiocabilità altissima.
Mikami Dio, lo ripeterò sempre, per me domani possono morire pure tutti gli autori e le compagnie più importanti e a me ne sbatterebbe altamente, ma il giorno che se ne andrà Lui sarà come perdere qualcuno d'importante.

Mafia: The City of Lost Heaven
Qua tocchiamo i vertici del gioco tutto, chi l'ha giocato sa.
Versione rigorosamente PC che quella console è per dementi per quanto è semplificata.
L'unico che all'epoca poteva rivaleggiare a testa alta con la serie di GTA, ma detto fra noi questo è molto meglio.
Forse l'unico caso di open world che se sezionato e valutato in ogni sua singola parte riesce a raggiungere l'eccellenza.
C'abbiamo delle ottime musiche, una storia di cristo con dei personaggi che io ancora mi ricordo (in barba a R* e le sue epopee lunghe e indigeste che poco lasciano) un level design che manco vi sto a dire quanto era articolato, pensate che alcune missioni era completabili in più maniere e una difficoltà fuori parametro al limite dell'esaurimento.
Chi ha provato la gara sa, fino a quel momento un action in terza persona si trasforma nella peggiore delle simulazioni di guida, punitiva oltremodo.
Arrivare alla fine in maniera legit è qualcosa per pochi, ricordo ancora un commento di un mio amico
"arrivato al traguardo c'avevo i battiti talmente alti che manco alla laurea" :D
Eppoi il postgame con una modalità folle piena zeppa di missioni assurde e complicate.
Un manuale del videogioco.
Eppoi mi dicono perché Mafia 2 è un merdone fatto e finito.

Shadow of the Colossus
Shadow of the Colossus lo conosciamo tutti bene o male.
Sedici stage costituiti interamente da bossfight che costituiscono il core del gioco.
Sedici boss che vanno affrontati nelle maniere più disparate facendo leva su pensiero laterale e manualità d'esecuzione.
Sedici boss uno più bello dell'altro, con un grafica che wow cazzo è impossibile che giri qui su una PS2.
Tutto intorno un mondo intriso di nostalgia in cui è meraviglioso perdersi.
Ma il 50% del gioco lo fa la soundtrack dinamica, perché quando stai appeso alle ali di Avion e c'è quella musica che pompa epicità ti chiedi come sarebbe stato senza.
Una di quelle opere che escono una tantum ed è difficilissimo bissare.

The Binding of Isaac: Afterbirth +
Uno dice, Super Meat Boy è un capolavoro, ma questo sarà in grado di creare un prodotto inedito ugualmente bello?
La risposta è sì, CAZZO SI per la precisione.
Uno Zelda 2D procedurale con un miliardo di item da sbloccare, provare, sinergizzare e bestemmiare.
Con un supporto che continua finora ma che purtroppo è anche andato ad intaccare il bilanciamento.
Però quando dopo duemila partite ti ritrovi per la prima volta ad avere due steam sale ed un restock è come essere un bambino in un negozio di caramelle che vede piano, piano trasformarsi il suo sorriso sbigottito in un ghigno diabolico pronto a fare fuori tutti in un esplosione di pixel che invade lo schermo tutto.
A 30 anni sono queste le cose che lasciano il segno e ti ricordi perché ancora perdi tempo dietro i giochini.

Demon's Souls
C'ho pensato bene e non inserirò Diablo in questa Top 10 perché Demon's Souls ne raccoglie le sue suggestioni e le sue reminescenze seppur in 3D.
E perché nonostante sia il più grezzo nela sua "piccolaggine"è il più grande del filone Souls.
Al suo interno rinchiude tutto quello che poi sarà la saga che ne limerà la struttura per evolverla in sue varianti.
È l'unico remake che giocherei andando contro il mio personale dogma di non rifare giochi già fatti.
E perché alla fine gli ho dedicato meno tempo di quello che effettivamente serviva per viverlo meglio avendolo usufruito solo tramite console prestata.
Sublime e seminale però, lo so che un giorno tornerò nella Torre di Latria. :yes:

Super Metroid
Pure qui ero mezzo indeciso con Castlevania SOTN, però no, Super Metroid lo reputo più importante e più compatto rispetto al titolo Konami.
Atmosfera alle stelle per un titolo che riesce a far titillare la sua vena horror seppur in 2D grazie anche al suo comparto sonoro.
E che scontro finale signori.
Giustamente una pietra miliare.
 
The Legend of Zelda: A Link to the Past
Bah, per me il caposaldo dei giochi d'avventura.
Non ricordo neanche quanto tempo ci misi a finirlo, complice pure l'inglese che all'epoca ma che cazzo ne sapevo.
Probabilmente lo ripresi solo successivamente tramite emulazione e da più cresciutello potei apprezzare maggiormente tutto il lavoro svolto e la mole di contenuti che per un ragazzino di dieci anni era forse pure troppo.

Fun fact: col ricordo di ALLTTP mi feci prestare una Wii con Twilight Princess e semplicemente mi passò la voglia di uno Zelda per i prossimi 25 anni almeno, mamma mia che disagio che provai. :D

Half-Life
Tutti appresso al secondo ma io sono duro e puro e reputo il primo capitolo spanne avanti al secondo.
Perché al netto di City 17 e della Gravity Gun il gioco non mi lasciò poi molto, invece il primo è forse uno dei migliori action/adventure in prima persona mai creati, con un ritmo incessante, pieno zeppo di avvenimenti tutti ingame senza QTE o sequenze a inframezzare l'azione.
Già all'epoca lo ritenevo troppo avanti, per me il momento clou è quando si attraversa il condotto e dei militari da sotto sparando aprono dei fori nelle paratie facendo filtrare la luce, scriptata come scena, si, ma che roba per allora, più Hollywoodiano del già allora Hollywoodiano Metal Gear Solid.
Con Portal poi Valve dimostrò a me che non servono i big money per fare dei grandi giochi se dietro ci sono le capocce giuste.

Halo: Combat Evolved
Miglior sparatutto di sempre, BAM!
A dimostrazione che anche su console potevano girare degli FPS degni, un gioco che lasciò in eredità tutta una serie di dinamiche che ancora oggi vengono utilizzate negli FPS, non sempre a ragione.
Ma in Halo tutto era bilanciato, tutto era meglio, la battaglia campale nella neve con un tantissimi mezzi da usare per contrastare i nemici è la vetta più alta toccata dalla saga.
Qualche livello non propriamente riuscito non intacca però minimamente la portata di questo gioco.

Super Hexagon
Eh si, premio Super Hexagon come uno dei miglior indie in circolazione che grazie alla sua atmosfera lisergica e alla chiptune incalzante di Chipzel riesce a mandare in pappa ogni tipo di convenzione videoludica.
Si muore e si riparte senza soluzione di continuità.
E Cavanagh è uno col manico che sforna titoloni uno dietro l'altro.

Ovviamente rimane fuori roba non citata come;
The Witness ancora mi chiedo quanto tempo ci ha messo Blow per far coincidere ogni enigma
Red Dead Redemption 2 non il gioco che non è pervenuto ma il mondo dietro ad esso, un miracolo della tecnologia
Chrono Trigger giocato facendo retrogaming qualche anno fa ed è sensazionale tutt'ora, da non amante dei JRPG lo trovo un buon compromesso per tutti

e diversi altri che inutile star a citare, ma questi ci tenevo a menzionarli.
« Ultima modifica: 01 Apr 2019, 12:31 da J VR »
TOO-TOO-TOO-TOOREALLY

Offline Top Dogg

  • Reduce
  • ********
  • Post: 38.819
  • Po-po-po-po-Poweeeer!!!
Re: TFP All-Time TOP TEN
« Risposta #6 il: 30 Mar 2019, 15:28 »
Bella idea ma sarà difficile restringere il campo a 10 giochi.  :|

Quoto
Sara' dura per me fare una lista di solo 10 giochi
Xbox Top Dogg Xyz
PSN nick Top_Dogg_Xyz

Offline Floyd

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.062
  • Since 1989
Re: TFP All-Time TOP TEN
« Risposta #7 il: 30 Mar 2019, 17:08 »
Io propongo di aumentare il numero di titoli a 15 o 20  ;D

Offline Capitanmarkok

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.770
  • This machine kills fascists.
    • B&B Villa Pina
    • E-mail
Re: TFP All-Time TOP TEN
« Risposta #8 il: 30 Mar 2019, 17:17 »
In ordine rigorosamente sparso:

The Legend of Zelda Breath of the Wild
Super Mario Galaxy
Super Meat Boy
Bayonetta
Vanquish
Vagrant Story
The Legend of Zelda A Link to the Past
Nex Machina
Dark Souls
The Witcher 3
« Ultima modifica: 30 Mar 2019, 19:38 da Capitanmarkok »

Offline Asher

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.066
Re: TFP All-Time TOP TEN
« Risposta #9 il: 30 Mar 2019, 17:22 »
1) FFVII (PSX)
2) Xenogears (PSX)
3) Vagrant Story (PSX)
4) FFT (PSX)
4) TLOZ: Link's Awakening (GB)
5) Megaman (NES)
6) Mystic Quest (GB)
7) Silent Hill (PSX)
8 ) FFXI (PC)
9) TMNT (Arcade)
10) Street Fighter II
« Ultima modifica: 13 Apr 2019, 13:25 da Asher »

Offline bub

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.008
Re: TFP All-Time TOP TEN
« Risposta #10 il: 30 Mar 2019, 17:40 »
Bella zio

Offline Shinji

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 9.483
  • Buraido!
Re: TFP All-Time TOP TEN
« Risposta #11 il: 30 Mar 2019, 17:41 »
Cosa risolve estendere la classifica? Comunque i primi 10 titoli si devono sempre scegliere inoltre, avere classifiche corte facilita la lettura del topic.
Now Playing: - Shadow of the Tomb Raider [8,5]

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.065
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: TFP All-Time TOP TEN
« Risposta #12 il: 30 Mar 2019, 17:47 »
Ovviamente, come in tutte le Battle, io ci sono.

Edito perché mi sono andato a rivedere quella che feci nel 2013 e devo dire che mi ci ritrovo ancora, infatti la copio-incollo, va:

Citazione
1)Street Fighter II - The World Warrior [Capcom, 1991]: il re, il gioco che da solo ha fatto rinascere un intero settore dell'intrattenimento elettronico e ne ha cambiato il volto per sempre, rappresentando per i videogiochi quello che Nevermind dei Nirvana (uscito, toh, nello stesso anno) ha rappresentato per l'industria musicale. La cosa sconvolgente è che, dopo tutto questo tempo, è ancora straordinariamente giocabile e non ha perso nemmeno un grammo del suo fascino magnetico e atemporale. Un classico.

2)Bubble Bobble [Taito, 1986]: il classico più immarcescibile del divertimento elettronico da sala. Due draghetti, cento livelli a schermo fisso ed una struttura di gioco cosi profonda, ricca, rifinita e bilanciata che fa paura ancora oggi. E' tutto così minimale e perfetto che ci si chiede come diavolo abbiano fatto, nel 1986, ad uscirsene in questo modo. Per me uno degli immortali titoli-simbolo dell'intero mondo del videoludo.

3)Super Mario 64 [Nintendo, 1996]: il momento esatto durante il quale si spinge in avanti la levetta analogica del pad del N64 e si fa fare a Mario il primo passo in quel mondo tridimensionale così vasto, complesso e realistico, è l'anno zero del videogioco tutto. Niente, dopo, sarà più come prima, se si parla di approccio all'esplorazione di ambienti poligonali e di controlli. Ma oltre ciò c'è un viaggio su montagne russe mozzafiato dove le sorprese geniali non hanno limiti ed uno dei più equilibrati, profondi, vari e divertenti gameplay mai ideati e realizzati da mente umana.

4)Goldeneye 007 [RARE, 1997]: l'alpha e l'omega del gioco d'azione pseudo realistico come lo intendiamo oggi. Livelli che non sono più labirinti incomprensibili pieni di mostri, ma strutture plausibili nelle quali risolvere obiettivi sempre nuovi e stimolanti. Approccio alla fisica, alle collisioni, alle animazioni, alla riproduzione delle armi e dei loro effetti (sonori, visivi, fisici), maniacalmente realistico, IA avanti anni luce, meccaniche stealth mostruosamente efficaci e flessibili, multiplayer apocalittico. Se oggi i vostri videogiochi "maturi" sono così, i meriti (o le colpe) sono di questo titolo rivoluzionario.

5)Wonder Boy [SEGA/Westone, 1986]: l'unico platform in grado di rivaleggiare ad armi pari con il primo Super Mario Bros. Sistema di controllo perfetto, velocità adrenalinica, struttura dei livelli geniale e curatissima, bilanciamento generale inattaccabile. E tanta, tanta frutta appetitosa da divorare mentre si sfreccia su uno skateboard. Iconico.

6)Super Metroid [Nintendo, 1994]: il miglior platform\action\adventure mai creato. Per vastità, equilibrio, giocabilità, atmosfera, level design, estetica (ma anche etica, orgogliosamente oldskool e per questo senza tempo) un gioco che quando ti entra dentro non riesci più a liberartene. Mai più.

7)Metroid Prime [Nintendo, 2002]: l'ultima fra le grandi saghe Nintendo a fare il passo dentro le tre dimensioni, mantenendo, nonostante il ritardo, lo stesso impatto dirompente e rivoluzionario che ebbero Super Mario 64 e Ocarina of Time. Struttura classica a là Metroid, un nuovo modo di raccontare storie, il primo (unico?) gioco nel quale il platforming in soggettiva funziona a meraviglia, un mondo indimenticabile nel quale immergersi. Immortale.

8 )Virtua Racing [SEGA, 1992]: la rivoluzione poligonale che arriva come un meteorite e spazza via tutto. Nel 1992, vedere Virtua Racing in azione ti faceva passare da giocatore occasionale a appassionato con la puzza sotto il naso. Un gioco di importanza capitale per i futuri sviluppi del videogioco, e non solo quello arcade.

9)Doom [iD Software, 1993]: l'unico gioco per PC che merita di essere giocato e, incidentalmente, anche uno dei più grandi di sempre. Dietro la rivoluzionaria impostazione in soggettiva che farà scuola, si cela un gameplay brutale da arcade purissimo e perfetto, come uno Space Invaders per il nuovo millennio, ma ancora meglio. Giocarlo significa fondersi tutt'uno con esso. E poi il piglio ironico e post moderno dell'atmosfera lo pone immediatamente fuori dal tempo.

10)Die Hard Arcade [SEGA, 1997]: l'equivalente per i picchiaduro a scorrimento di ciò che Virtua Fighter è stato per quelli ad incontri. In più una licenza cinematografica azzeccatisisma ed una cura formale pazzesca. Un altro di quei giochi dai quali, una volta provati, non si torna più indietro.
« Ultima modifica: 31 Mar 2019, 09:38 da Jello Biafra »

Offline Ivan F.

  • Amministratore
  • Reduce
  • *********
  • Post: 22.179
    • The First Place
    • E-mail
Re: TFP All-Time TOP TEN
« Risposta #13 il: 30 Mar 2019, 18:06 »
Ho già iniziato a stilare la mia classifica.

Ma ovviamente dovrò ragionare a lungo per secernere i primi dieci.

Mi sono già accorto che alcuni sono titoli probabilmente assurdi, agli occhi altrui, per una top ten all time  :scared:

Offline Van

  • Avviato
  • *
  • Post: 296
    • E-mail
Re: TFP All-Time TOP TEN
« Risposta #14 il: 30 Mar 2019, 18:14 »
Non si rischia di tirare fuori la solita lista con i soliti nomi noti e stranoti? Sarebbe interessante escludere quei titoli che abbiamo appurato essere pietre miliari capolavori ecc ecc per magari inserire quei brutti anatroccoli che peró ci hanno fatto innamorare davvero.