Autore Topic: [NS] The Legend of Zelda: Breath of the Wild sequel  (Letto 6937 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online nikazzi

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 9.459
  • La vie est drôle.
    • niklog
    • E-mail
Re: [NS] The Legend of Zelda: Breath of the Wild sequel
« Risposta #195 il: 20 Dic 2019, 12:36 »
Il famoso Z targeting di Tomb Raider (con i controlli tank).

:D
stein's gate elite / fire emblem three houses / backlog / market

Offline Ifride

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.798
    • Il mio sito di foto su Flickr
    • E-mail
Re: [NS] The Legend of Zelda: Breath of the Wild sequel
« Risposta #196 il: 08 Feb 2020, 10:09 »
TFP Link :: https://it.ign.com/the-legend-of-zelda-breath-of-the-wild-2-nintendo-switch/165904/feature/ecco-cosa-vorrei-da-zelda-breath-of-the-wild-2

Tutto abbastanza condivisibile a cui aggiungerei una bella citta di Hyrule (ma anche altre) bella grande e piena di npc con cui interagire per missioni o informazioni sul mondo.
http://www.flickr.com/photos/gaetanocrisafulli/?details=1
Sto giocando a Layer Section, Machinarium.

Offline Andrea_23

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.009
  • A digital store operator that once made videogames
    • Ventitre's Lair
Re: [NS] The Legend of Zelda: Breath of the Wild sequel
« Risposta #197 il: 08 Feb 2020, 13:32 »
Se per dungeon si intende interni (ma senza caricamenti) ok.

Se per dungeon si intende dungeon di Zelda, anche no.

Era giusto fino  l'altro ieri che si diceva basta alla struttura classica, o sbaglio?
Cos'è cambiato nel frattempo?

Sempreverde:


Stesso dicasi per le città, o le armi che non si rompono. Ma quanti giochi abbiam già giocato così?
C'è n'è davvero ancora bisogno?

Io non so cosa voglio, lascio agli addetti ai lavori l'onere. So perfettamente invece cosa non voglio: déjà vu.
« Ultima modifica: 08 Feb 2020, 13:37 da Andrea_23 »
.....f|0w
-----------. Steam ID|B.net

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.563
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: [NS] The Legend of Zelda: Breath of the Wild sequel
« Risposta #198 il: 08 Feb 2020, 13:52 »
Ma infatti ci sono alcuni desideri assurdi da giocatori sedicenni occidentali che farebbero fare un passo indietro alla saga se accontentati.

BASTA DUNGEON BASTA KEY ITEM BASTA CRISTO SANTISSIMO

Io invece desidero un Majora's Mask (con tutto il portato in termini di missioni secondrie che diventano primarie, ribaltamenti strutturali e visioni oniriche tipiche di quel capitolo ma anche delle altre "continuazioni" tipo Link's Awakening) con la libertà totale\globale di Breath of the Wild, qualche città in più\più popolata e più varietà di nemici.


Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.011
    • E-mail
Re: [NS] The Legend of Zelda: Breath of the Wild sequel
« Risposta #199 il: 08 Feb 2020, 16:01 »
I Dungeon fatti a modello dell'hyrule castle di Botw (che ne potrebbe rappresentare un ottimo prototipo se espanso con enigmi ecc.) però sarebbero una bomba e mi interesserebne non poco vederli.
In Botw il mondo di gioco la faceva da padrone con i sacrari e colossi a corredo, qui potrebbe essere lo stesso ma con underworld e dungeon (non per forza troppo classici, neanche io vorrei il solito mappa, bussola, chiave e stanze separate, ma realizzati appunto su quel modello di Botw espanso e migliorato) perfettamente integrati nel mondo di gioco!

È naturale che poi l'onere è agli addetti ai lavori così come che ognuno si crei le proprie aspettative e desideri sulla base dei propri gusti e di quel che vorrebbe

Offline xPeter

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.352
  • youtuber per caso
    • E-mail
Re: [NS] The Legend of Zelda: Breath of the Wild sequel
« Risposta #200 il: 08 Feb 2020, 16:10 »
Nintendo raramente fa cose a caso: se presentano il sequel con una scena sotterranea, con tutta probabilità tornerà l'underworld ed avrà un ruolo chiave. Difatti non vedo una strada diversa dal cercare di liberarsi dallo schematismo degli enigmetti physics based compartimentati di BotW, per tornare ad un adventure a tutto campo che conservi anche negli interni il mix tra esplorazione, combattimento e puzzle ambientali.
I dungeon di Zelda offrivano quel mix, e sono tra gli apici del moderno level design, non capisco questo volerli disconoscere come la peggio merda, al punto da inorridire all'idea che ne venga ripreso il concept. Ovviamente li si dovrebbe reinterpretare e integrare in maniera sensata, l'hyrule castle potrebbe essere una buona bozza e/o una possibile variante.
Non ci sarebbe modo migliore per esaltare la libertà in esterna della periodica privazione della stessa, entro un level design chiuso ma articolato che NON limiti lo spettro delle azioni richieste al giocatore (mentre nel 90% degli shrine di BotW non si combatte, non si esplora, non si progredisce e non si studia il layout di una mappa in concomitanza).
« Ultima modifica: 08 Feb 2020, 17:39 da xPeter »
PSN: r3surr3ct | Switch: SW-5721-2319-2222 | looygi bros. gaming

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.563
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: [NS] The Legend of Zelda: Breath of the Wild sequel
« Risposta #201 il: 08 Feb 2020, 17:11 »
Io, quando hanno fatto vedere il primo filmato, mi sono immaginato sin da subito non il ritorno dei dungeon classici con i relativi oggetti (che imporrebbero un ritorno alla linearità che tanto mi ha stufato) ma un unico, enorme, underworld, intimamente interconnesso all'overworld, che sia una sorta di versione su vasta scala del castello di Hyrule e contemporaneamente un'evoluzione del concetto stesso di dungeon.

Che a me ha stufato perché:

A)sono trentacinque anni che va avanti e a questo punto mi spezzano il ritmo dell'esplorazione

B)per quanto possano essere ben fatti, alla fine le idee di fondo son sempre quelle

Detto ciò, era molto interessante l'approccio di Skyward Sword, che trasformava l'intero overworld in un unico grande dungeon a cielo aperto

Però io voglio anche le missioni secondarie in stile Majora applicate su scala Breath of the Wild, con la stessa flessibilità operativa (cioè, per far sposare Kafei e Anju puoi seguire mille strade ed usare altrettanti sistemi diversi).

Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.011
    • E-mail
Re: [NS] The Legend of Zelda: Breath of the Wild sequel
« Risposta #202 il: 08 Feb 2020, 17:15 »
Eh quoto molto Pete, soprattutto sul fatto di dover per forza disconoscere i dungeon che sono da sempre uno dei punti di forza e riconoscibilità di Zelda, ovviamente vanno solo adattati e resi ancor più moderni ma non capisco perchè eliminarli (o meglio, non reintrodurli come si deve) in tronco.

Solo che gli shrine di Botw erano comunque ottimi e funzionali perchè pian piano scandivano la 'conquista' progressiva della mappa fungendo da viaggio rapido, in più gli shrine basati su enigmi ed interazioni da fare nel mondo di gioco per poterli far uscire allo scoperto erano di netto tra i più belli (pure perchè spesso erano delle vere e proprie quest mascherate con tanto di hint vari).

Poi si gli shrine sono compartimentati ma erano anche un ottimo modo per staccare un pò dalla mappa gigantesca, erano stupendamente basati sullo sfruttare la fisica e gli enigmi spesso completabili in modi diversi anche in base al proprio inventario!

La vera pecca è che, per motivi narrativi ben giustificati in realtà, erano tutti troppo simili nell'estetica, stessa cosa i colossi.
« Ultima modifica: 08 Feb 2020, 17:45 da Laxus91 »

Offline Andrea_23

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.009
  • A digital store operator that once made videogames
    • Ventitre's Lair
Re: [NS] The Legend of Zelda: Breath of the Wild sequel
« Risposta #203 il: 08 Feb 2020, 23:10 »
Nintendo raramente fa cose a caso: se presentano il sequel con una scena sotterranea, con tutta probabilità tornerà l'underworld ed avrà un ruolo chiave. Difatti non vedo una strada diversa dal cercare di liberarsi dallo schematismo degli enigmetti physics based compartimentati di BotW, per tornare ad un adventure a tutto campo che conservi anche negli interni il mix tra esplorazione, combattimento e puzzle ambientali.
I dungeon di Zelda offrivano quel mix, e sono tra gli apici del moderno level design, non capisco questo volerli disconoscere come la peggio merda, al punto da inorridire all'idea che ne venga ripreso il concept. Ovviamente li si dovrebbe reinterpretare e integrare in maniera sensata, l'hyrule castle potrebbe essere una buona bozza e/o una possibile variante.
Non ci sarebbe modo migliore per esaltare la libertà in esterna della periodica privazione della stessa, entro un level design chiuso ma articolato che NON limiti lo spettro delle azioni richieste al giocatore (mentre nel 90% degli shrine di BotW non si combatte, non si esplora, non si progredisce e non si studia il layout di una mappa in concomitanza).

È tutto terribilmente semplice : ).

Il concept classico dei dungeon di Zelda post Ocarina è come un libro giallo.
Fenomenale la prima volta, prevedibile già alla seconda. Non mi attardo a descrivere il cortocircuito innescato a partire da WW, via via fino a Skyward. Conosciam i nostri polli, no?

Quel che farà N si vedrà, mentre qui si parlava di auspici o poco più...
Mi meraviglio di quanto poco basti a volte per far tabula rasa del passato, mettiamola così... poi per carità, de gustibus.
.....f|0w
-----------. Steam ID|B.net

Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.011
    • E-mail
Re: [NS] The Legend of Zelda: Breath of the Wild sequel
« Risposta #204 il: 09 Feb 2020, 08:41 »
Però mi sembra di capire che si parta dall'assunto per cui se dovessero tornare i dungeon (e lo decideranno gli addetti ai lavori se avverrà ed in che forma) sarebbero implementati allo stesso modo che in passato, e quello non lo vorrei neanche io (ma se pure lo volessi sarebbe un mio desiderio/aspettativa, non è che averne adesso sia sbagliato o ci si debba limitare ad una visione migliore delle altre).

Io sono a favore del 'ritorno dei dungeon' se avranno qualcosa di interessante e nuovo da dire (in maniera similare alle idee ad esempio del citato Skyward ossia aree in esterna che erano letteralmente dungeon a cielo aperto ed il suo deserto resta una delle aree con il miglior level design di tutta la saga! Badate bene che Skyward era uno Zelda che sbagliava alcune cose ma in tante altre risultava brillante e piuttosto originale), è ovvio che non mi aspetterei la formula Mappa - bussola, gadget, chiave gigante e boss su cui usare il gadget, per intenderci.

Poi logicamente stiamo parlando di aspettative personali in attesa che si veda qualcosa in più (e non ho fretta nè pretendo che abbiano fretta loro anche se l'attesa è tanta).

Sul fatto che possano fare un seguito in stile Majora non posso esprimermi perchè mi manca da giocare, vedrò di farlo appena posso.

Ps: che poi, ritorno dei dungeon fino ad un certo punto: in Botw i Colossi sono una reinterpretazione dei dungeon ma cucita attorno ad un'idea unica per questo gioco difficilmente replicabile (se non in certe ottime idee come il fatto di non essere a compartimenti, e chi ha giocato sà che fra tutti quello
Spoiler (click to show/hide)
), il castello è a tutti gli effetti un dungeon completamente open con mille possibilità di approccio interno/esterno ed interconnessioni, gli manca (volutamente) solo una certa presenza di enigmi nell'equazione ma come mappa 3D navigabile è per me tra le cose più sconvolgenti del decennio.

Ed i sacrari pur frammentando la componente enigmistica e puzzle solving in realtà si legano a doppio filo con la mappa del mondo di gioco ed alcuni di essi hanno una struttura mediamente complessa con tanto di segreti e pensiero laterale richiesto sia per completarli che per ottenere gli scrigni nascosti
« Ultima modifica: 09 Feb 2020, 09:48 da Laxus91 »

Online Wis

  • Highlander
  • *********
  • Post: 58.767
  • Mellifluosly Cool
Re: [NS] The Legend of Zelda: Breath of the Wild sequel
« Risposta #205 il: 09 Feb 2020, 09:40 »
Non vedo problemi a riproporre dungeon tipo i colossi di BotW, ma realizzati come il castello di Hyrule (cioè senza stacchi).
Anzi sarebbe bellissimo perché lascerebbe più libertà di approccio senza eliminare la complessità  della struttura.

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 13.563
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: [NS] The Legend of Zelda: Breath of the Wild sequel
« Risposta #206 il: 09 Feb 2020, 10:21 »
C'è però un problema a monte da risolvere: i dungeon classici sono legati alla presenza di un oggetto-chiave che ne consente la risoluzione e che poi può essere usato nell'overworld per proseguire lungo l'avventura.

A me BotW ha fatto impazzire proprio per aver eliminato tutto ciò e di conseguenza aver azzerato la linearità, ritornando alle origini con Zelda 1 NES e portandolo nella modernità.

Ecco, se dungeon devono essere per cortesia NO KEY ITEMS.

Il castello di Hyrule è sconvolgente ma farne tre o quattro ne limiterebbe la portata perché diventerebbe un'idea che inizia a ripetersi.

Io punto di più su un unico dungeon, che è un enorme underworld connesso all'overworld amplificando a cannone la complessità del level design pur rimanendo dentro un contesto di totale, assoluta, non-linearità e flessibilità totale (ma Anouma nelle interviste ha detto che su questo non si torna indietro, per fortuna, speriamo!)

Offline xPeter

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.352
  • youtuber per caso
    • E-mail
Re: [NS] The Legend of Zelda: Breath of the Wild sequel
« Risposta #207 il: 10 Feb 2020, 13:23 »
C'è però un problema a monte da risolvere: i dungeon classici sono legati alla presenza di un oggetto-chiave che ne consente la risoluzione
Gli oggetti chiave scandivano semplicemente la progressione, e sancivano la sequenza predefinita (nonché il tema enigmistico) dei dungeon. Nell'ultimo dungeon, quando di norma hai già tutti (o quasi) gli oggetti, mica il design smetteva di funzionare, anzi.
Nel caso di un'impostazione aperta basterebbe appunto partire con tutti (o quasi) gli strumenti... esattamente come in BotW parti con tutte le rune, che sono i key item necessari a risolvere gli shrine.
Anche in A Link Between Worlds è già stato visto, compravi subito tutti gli item nel negozio e potevi affrontare tot dungeon in ordine a piacere.
Insomma, è un non-problema!

Certo per mantenere un minimo di progressione, in termini di strumenti/abilità acquisite lungo il percorso, si potrebbe ideare un qualche unlock più interessante dei bonus post-colosso di BotW, roba OP che disattivavi dopo due secondi.
« Ultima modifica: 10 Feb 2020, 13:46 da xPeter »
PSN: r3surr3ct | Switch: SW-5721-2319-2222 | looygi bros. gaming

Offline Claudio1885

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.913
Re: [NS] The Legend of Zelda: Breath of the Wild sequel
« Risposta #208 il: 10 Feb 2020, 13:58 »
Se in BotW2 mancheranno i colossi e i sacrari, in BotW3 la gente tornerà a chiederli a gran voce. E' lo Zelda cycle, c'è poco da fare.  :)

Offline Laxus91

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.011
    • E-mail
Re: [NS] The Legend of Zelda: Breath of the Wild sequel
« Risposta #209 il: 10 Feb 2020, 14:04 »
Dei potenziamenti post colosso ho trovato ottimo il
Spoiler (click to show/hide)
che è dtato davvero un piacere introdurre nel 'repertorio' di Link, aiuta ma richiede comunque pianifocazione e ha un tempo di ricarica dopo 3 usi!

Ecco gli altri un pò Op ed infatti li ho disattivati ( e ci stà,il gioco te lo lascia fare del resto!), tranne quello di Urbosa, ogni tanto, perché troppo bello!

Però ad esempio i potenziamenti della
Spoiler (click to show/hide)
secondo me sono abbastanza interessanti, soprattutto il primo che può variare di moltissimo l'approccio ai combattimenti.

Quindi basterebbe riprendere questa idea ed estenderla con più potenziamenti e/o su nuovi strumenti per dare maggiore progressione!

Poi certo, un conto è parlare ed un conto è implementare e bilanciare, ma lì massima fiducia anche perché è un sequel che riparte da una base comune (senza nulla togliere alla mole di lavoro e alla gravosità dello stesso che ora hanno  :scared: )