Autore Topic: TFP Yearbook [2019]  (Letto 7452 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline UncleRight

  • Navigato
  • **
  • Post: 969
  • Credo pure a babbo natale
Re: TFP Yearbook [2019]
« Risposta #75 il: 19 Feb 2019, 01:39 »
MYSPACE

- Oddmar [Android]
OH NO! More Lemmings!
 Cerca di essere sempre te stesso, così un giorno potrai dire di essere stato l'unico.

Offline Mr.Pickman

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.418
  • Vedetta dell'Inconscio sublimato
    • GAMER MAY CRY
Re: TFP Yearbook [2019]
« Risposta #76 il: 27 Feb 2019, 18:36 »
~ Layers of Fear (vado avanti ma perché devo sempre distruggere le cose che piacciono agli altri? Proprio Niente di che eh boys, la gente si spella le mani per robine)
GAMER MAY CRY: ATTACK ON TITAN 2 - LE ALI DELLA LIBERTÀ DI OMEGA FORCE https://gamermaycry.blogspot.com/2018/12/attack-on-titan-2-le-ali-della-liberta.html

Offline Cryu

  • Eroe
  • *******
  • Post: 19.209
  • Ninjerelli si nasce
Re: TFP Yearbook [2019]
« Risposta #77 il: 04 Mar 2019, 11:58 »
- Assassin's Creed Odyssey

Droga ma troppo peggio di Origins.

- Metro Exodus

Tante cose belle ma troppe cose brutte.
Pro: straordinaria varietà di situazioni. Splendido livello sul Volga simil Chernobyl. Gameplay sandbox giocato sulla libera interpretazione incrociata di 4 fattori: orario del giorno, scelta dell'itinerario, crafting dell'arsenale, stealth o shooting.
Contro: AI umana terribile. Recitazione e personaggi terribili. Input lag (almeno su console). Freeze e bug sonori, hopefully patchati in futuro finalmente patchati. Un gioco di volergli bene nonostante i difetti.
     
- Kingdom Come Deliverance

Al lancio sarà stato un disastro, ma ora è un gioco non dico polished, ma almeno completo. Bug e glitch sporadici e non compromettenti. Scenario superlativo, campagne e boschi in scala 1:1 di ineguagliata immersività, storia, dialoghi e caratterizzazione superbi. Valori di produzione altalenanti tra AAA e indie game.
Ah, il gioco-gioco è un legno, ma chevvelodicoaffà.

- Kingdom Hearts 3

Belle le animazioni dei personaggi Disney. Tutto il resto, dal gameplay, alla narrazione, alla scrittura, al ritmo, al rendering, al level design, è così obsoleto e stupido e brutto e sbagliato che non riesco a concepire come si possa tollerarlo. E la mamma di Bambi era una zoccola.

- Devil May Cry 5

Allora, in questo gioco ci sono 3 personaggi, e uno fa cagare. Accompagnati da tre donnine: una fa molto cagare, una ha un naso peggio del mio e l'altra parla da mongoloide. Poi ci sono tre ambientazioni, di cui due fanno veramente cagare. Finora ho 3 livelli di difficoltà e fanno tutti e 3 cagarissimo.
Quando funziona resta divertentone, ma Devil May Cry andava trattato meglio :no:

- The Division 2

Sparamuretto + RPG + Open World + Washington D.C.
E già sapete cosa aspettarvi. Se la formula vi conturba, non resterete delusi. TD2 è la risposta a tutte le volte che abbiamo porconato perché tra una sparatoria e l'altra di Gears of War o Uncharted ci infilavano enigmi idioti, camminate (bloccando la corsa, bastardi!), sezioncine stealth de noantri, sottogiochi peggio che pessimi. Qui si gioca. Si gioca e si spara. Intenso, ben bilanciato anche in singolo, tattico, con un grande level design e una longevità mostruosa.
Unici difetti:
1. l'AI è divertente e tenta sempre l'aggiramento. Ma non è realistica e non è troppo attaccata alla vita.
2. E' il classico open world con ciclo notte e giorno la cui resa oscilla dal meh al bello da non crederci. La mole di roba e cura generale anche negli interni è enorme, ma IMHO serviva più fotorealismo e omini fatti meglio.
3. L'inizio è un po' loffio, ma già al livello 4 si inizia a far sul serio.
4. Doppiaggio ITA terribile, switchate subito a ENG.
@Nemesis Divina #GOTYs
« Ultima modifica: 21 Mar 2019, 21:41 da Cryu »
"non e' neppure fan-art, e' uno screenshot di un gioco, ci sono mesi e mesi di sudore di artisti VS uno scatto con un filtro instagram sopra."