Sondaggio

Quali giochi vuoi che sia possibile votare come Gioco dell'Anno ai TFP Awards 2018?

Inediti del 2018 - Solo giochi pubblicati per la prima volta in Europa nel 2018
Pubblicati nel 2018 - Qualsiasi gioco pubblicato in Europa nel 2018, anche se in passato ha avuto altre versioni

Autore Topic: TFP AWARDS 2018: parliamone  (Letto 4056 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline The Metaller

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.605
    • E-mail
TFP AWARDS 2018: parliamone
« il: 05 Dic 2018, 19:15 »
Il thread nasce (lo apro io per sgravare @Top Dogg) per parlare diffusamente di quello che si è giocato nell'anno, espandere o ribattere in maniera estesa rispetto a quanto postato nel thread dei voti, commentare l'annata e magari anche dare luce a quei titoli che son piaciuti ma che per preferenze non hanno beneficiato del voto.

Insomma, esprimete tutto quello che per varie ragioni non avete espresso nell'altro thread.
Codice amico Switch: SW-7522-9472-0618

Online Laxus91

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.452
    • E-mail
Re: TFP AWARDS 2018: parliamone
« Risposta #1 il: 05 Dic 2018, 19:22 »
Non ho seguito questo tipo di thread gli scorsi anni non essendo nel forum ma approfitterò di buon grado.
Via, subito subito, prendete tutti Hollow Knight.

In più quest'anno ho giocato Thumper ma non posso inserirlo per ovvi motivi, in breve violenza ritmica e sinestesia, psichedelia o altri termini affini:
Insomma é tanto esperienza ma anche ludicamente non è un gioco banale perchè ha tutta una serie di sue regole (chi mastica rhythm games si troverá a casa) interessanti, un certo margine fra la prestazione da perfect score ed il (comunque non semplice) sopravvivere allo stage.
Dura il giusto (10 ore senza contare le retry e il masterarlo per le S Rank) e nonostanye una certa ripetitività di fondo estetica e nei contenuti riesce a non pesare e a scorrere distribuendo soddisfazioni qui e lì.
Anche perchè ha le boss fights ed i sub boss quindi in realtà è un videogioco più classico di quanto non possa sembrare dai video
« Ultima modifica: 05 Dic 2018, 19:28 da Laxus91 »

Offline Gold_E

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.898
    • E-mail
Re: TFP AWARDS 2018: parliamone
« Risposta #2 il: 05 Dic 2018, 19:53 »
Io purtroppo non parteciperò al voto quest'anno. Ho giocato solo roba vecchia. Peccato, perché Hollow Knight e Into the breach sono 2 capolavori e li avrei votati volentieri..

Edit: mi hanno informato che Into the breach è uscito anche su PC nel 2018, quindi posso votarlo. Bene.
« Ultima modifica: 05 Dic 2018, 19:57 da Gold_E »
GOLD EXPERIENCE REQUIEM POTERI:                         
Le sue emanazioni azzerano il potere, le azioni e la volontà di chi lo attacca. Chi resta colpito fisicamente da Requiem vede la propria morte riportata a zero, e continua a riviverla ogni volta.

Offline RBT

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 9.044
    • E-mail
Re: TFP AWARDS 2018: parliamone
« Risposta #3 il: 05 Dic 2018, 19:58 »
Eh eh, ma non puoi votare HK  :educated:

Ed in questo topic ne possiamo parlare? Le regole sono le stesse del topic dove si vota?  :educated:
PS4: RBT_ps  -->add me!
]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]]||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::................................................. .................

Online Laxus91

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.452
    • E-mail
Re: TFP AWARDS 2018: parliamone
« Risposta #4 il: 05 Dic 2018, 20:15 »
Qui se ne può parlare, certo!

Offline Giobbi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 41.046
  • Gnam!
    • E-mail
Re: TFP AWARDS 2018: parliamone
« Risposta #5 il: 05 Dic 2018, 21:41 »
Io al momento starei su Assassin"s Creed Odyssey
Che invece che essere un AC o open world generico alla gta e" uno svecchiamento degli rpg occidentali in senso dinamico piuttosto clamoroso

Mi ha colpito molto, ma molto molto, anche Astrobot su PS4 VR
Ma ho giocato solo la Demo e spero in uno sconto a breve

Molto buono anche ma molto simile al predecessore Valkirya Chronicles

Su Switch invece il nulla quest'anno a parte Octopath che è molto bello ma ovviamente piuttosto classico

Potrebbe starci Labo come innovazione ma Astrobot vince anche in qurdti senso
Meno Gimmick e più gioco

Un altro titolo che mi è piaciuto moltissimo quest'anno e' la goty di Horizon Zero Dawn, ma ovviamente e' 2017

Spider-Man bellino ma dovrei approfondire e un po' troppo arcaico in diverse cose quando invece vorrebbe essere contemporaneo

God of War comprato ma mai fatto partire

Tomb Raider giocato due orette, grafica molto più pulita ma sembra il copia incolla del predecessore

Dragon Quest XI vedi Octopath e direi che preferisco Octopath per lo svolgersi intrecciato delle vicende

RDR2 invece non l'ho preso e dubito di farlo entro l'anno a meno vada sotto i 30 eu ma appunto dubito.
Non ho particolare hype anche a causa di qualche commento sulle solite missioni blindate rockstar in ambiente open world che per me sono un pessimo controsenso

Un anno ottimo comunque, e non grazie alla risparmiosa Nintendo

Offline Luca B

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.325
Re: TFP AWARDS 2018: parliamone
« Risposta #6 il: 06 Dic 2018, 11:54 »
Ed in questo topic ne possiamo parlare? Le regole sono le stesse del topic dove si vota?  :educated:
No, puoi parlare solo di giochi la cui prima versione uscita sia del 2018  ;D

Spunto dall'altro topic
IMHO invecchiando vedo che gli utenti giocano sempre meno roba, secondo me le regole della classifica vanno riviste.
Direi che è un dato di fatto, cala il tempo e magari si tende a concentrarsi su pochi titoli, magari anche (relativamente) lunghi. Giocando 3-5 ore a settimana direi che faccio presto a ridurmi a giocare pochi giochi, soprattutto perché finisco sempre su giochi da decine di ore (se poi riprendo da capo Diablo3 dopo averlo platinato solo per giocare portatile con lì Xeno2 e Torna ancora da giocare, direi che c'è del masochismo), quindi ho volutamente saltato i tre/quattro big di quest'anno (GoW, Spider-man, RDR2 e mettiamoci pure ACOdyssey) perché tanto avrebbero fatto la fine di Horizon mollato dopo poche ore, in pratica ho staccato PS4 e se ne riparlerà più avanti.

Tutto questo non mi ha precluso dal giocare più o meno approfonditamente diversi titoli del 2018 (quasi tutti indie), quindi per votare posso votare, ma immagino che diversi titoli li voterò solo io  :D
Anche un maiale può arrampicarsi su un albero quando viene adulato!

Offline The Metaller

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.605
    • E-mail
Re: TFP AWARDS 2018: parliamone
« Risposta #7 il: 06 Dic 2018, 15:04 »
Il che non è male. Anzi, semmai è una occasione per posare lo sguardo su titoli diversi dai soliti noti, che poi dovrebbe essere il senso di sti thread e dello scambio di opinione in generale sul foro.
Codice amico Switch: SW-7522-9472-0618

Offline Devil May Cry

  • Reduce
  • ********
  • Post: 38.588
    • http://devillo.blogspot.com/
Re: TFP AWARDS 2018: parliamone
« Risposta #8 il: 06 Dic 2018, 17:13 »
Sì ma anche il poco tempo è molto relativo, ragazzi.
Ho un backlog infinito che compro di tutto, accumulo e non gioco a nulla, se domani mi metto a giocare a MGSV o Battlefield Hardline che stanno là sigillati dal D1 mica posso prendermela con il poco tempo?
E' un problema mio, non del "miglior gioco uscito nel 2018"* che è diverso da "il miglior gioco che sto giocando nel 2018" . ^_______^



*che ricordiamo è sempre una cosa di sfizio
**che avrebbe anche poco senso
Ascoltate Falli da Dietro!!

Offline ederdast

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.663
    • E-mail
Re: TFP AWARDS 2018: parliamone
« Risposta #9 il: 06 Dic 2018, 17:32 »
Bhè io sono il primo a non essere "pronto" per votare visto che ho Spiderman (per dire) e non l'ho giocato ancora, quindi o mi spiccio (impossibile che lo inizi e finisca nei tempi per dare il voto) oppure voterò senza poter inserire nel novero dei titoli da me "testati" il giocone Insomniac.
Però "il miglior gioco che ho giocato nel 2018" (a prescindere dall'anno di pubblicazione) secondo me va bene per un blog personale (penso alle classifiche annuali del Farenz che sono appunto personali o personalissime) ma non può funzionare se a assegnare quel premio è una community come la nostra.
Ti immagini, già mi vedo titoli di ogni tipo e anno spuntare fori dalle fottute pareti.
Anno di pubblicazione 2018, non c'è alternativa, semmai io sarei per chiedere una proroga dei tempi di chiusura del voto che quest'anno sto veramente indietro...
Le opinioni sono come le palle, ognuno ha le proprie.
Callhagan.

Offline Luca B

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.325
TFP AWARDS 2018: parliamone
« Risposta #10 il: 06 Dic 2018, 18:18 »
Sì ma anche il poco tempo è molto relativo, ragazzi.
Ho un backlog infinito che compro di tutto, accumulo e non gioco a nulla, se domani mi metto a giocare a MGSV o Battlefield Hardline che stanno là sigillati dal D1 mica posso prendermela con il poco tempo?
Certamente, ma se anche avessi scelto dei giochi del 2018, tra i titoloni ne avrei potuti giocare giusto due, quindi non avrei in ogni caso una visione complessiva. Per me il tempo non è stato esattamente relativo
Citazione
E' un problema mio, non del "miglior gioco uscito nel 2018"* che è diverso da "il miglior gioco che sto giocando nel 2018" . ^_______^


Sacrosanto :)
Anche un maiale può arrampicarsi su un albero quando viene adulato!

Online Turrican3

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.846
    • http://www.gamers4um.it
    • E-mail
Re: TFP AWARDS 2018: parliamone
« Risposta #11 il: 06 Dic 2018, 18:20 »
Però "il miglior gioco che ho giocato nel 2018" (a prescindere dall'anno di pubblicazione) secondo me va bene per un blog personale (penso alle classifiche annuali del Farenz che sono appunto personali o personalissime) ma non può funzionare se a assegnare quel premio è una community come la nostra.

Se la mettiamo sul piano della comunità (che condivido pienamente peraltro) si rafforza ulteriormente l'idea delle conversioni "votabili" però.

Voglio dire, il videogiocatore medio usa una piattaforma, maaassimo due. Non è colpa sua* se una conversione di cui in precedenza non può fruire va a sforare alla grande l'anno solare.

Se un gioco vecchio viene apprezzato in massa un anno ed ignorato in un altro semplicemente perchè questa massa, sull'altra/e piattaforma non è adeguatamente rappresentata nella comunità, che senso ha escluderlo? Non è un "andare contro" la comunità stessa?

Ecco perchè secondo me l'unico criterio dovrebbe essere l'anno (solare) di uscita, e lasciare tutto il resto nelle mani della comunità. Questo si traduce in un gioco potenzialmente vincente per 1, 2, 10 anni? Ecchissenefrega, evidentemente a giudizio dell'utenza aveva una marcia in più, anche rispetto a roba nuova di zecca.

Altrimenti chiamiamo la premiazione "Miglior gioco inedito del xxxx", lo troverei più coerente.

* = al netto del problema di base, cioè che un buon gioco non invecchia santiddio! o perlomeno non dopo 12-18 mesi (ed anche in quel caso direi: parliamone, vedi alla voce retrogaming)
« Ultima modifica: 06 Dic 2018, 18:27 da Turrican3 »
videoGIOCATORE

Offline Capitanmarkok

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.614
  • This machine kills fascists.
    • B&B Villa Pina
    • E-mail
Re: TFP AWARDS 2018: parliamone
« Risposta #12 il: 06 Dic 2018, 19:13 »
Però "il miglior gioco che ho giocato nel 2018" (a prescindere dall'anno di pubblicazione) secondo me va bene per un blog personale (penso alle classifiche annuali del Farenz che sono appunto personali o personalissime) ma non può funzionare se a assegnare quel premio è una community come la nostra.

Se la mettiamo sul piano della comunità (che condivido pienamente peraltro) si rafforza ulteriormente l'idea delle conversioni "votabili" però.

Voglio dire, il videogiocatore medio usa una piattaforma, maaassimo due. Non è colpa sua* se una conversione di cui in precedenza non può fruire va a sforare alla grande l'anno solare.

Se un gioco vecchio viene apprezzato in massa un anno ed ignorato in un altro semplicemente perchè questa massa, sull'altra/e piattaforma non è adeguatamente rappresentata nella comunità, che senso ha escluderlo? Non è un "andare contro" la comunità stessa?

Ecco perchè secondo me l'unico criterio dovrebbe essere l'anno (solare) di uscita, e lasciare tutto il resto nelle mani della comunità. Questo si traduce in un gioco potenzialmente vincente per 1, 2, 10 anni? Ecchissenefrega, evidentemente a giudizio dell'utenza aveva una marcia in più, anche rispetto a roba nuova di zecca.

Altrimenti chiamiamo la premiazione "Miglior gioco inedito del xxxx", lo troverei più coerente.

* = al netto del problema di base, cioè che un buon gioco non invecchia santiddio! o perlomeno non dopo 12-18 mesi (ed anche in quel caso direi: parliamone, vedi alla voce retrogaming)

Quoto tutto.

Offline rosario oliveri

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.842
Re: TFP AWARDS 2018: parliamone
« Risposta #13 il: 06 Dic 2018, 21:21 »
Mi piace l'idea di mettere al centro della votazione la comunità giocante, poiché non siamo addetti ai lavori che possono giocare tutto su qualsiasi piattaforma.
Se un gioco diventa disponibile per parte della comunità nel 2018 rientra nei giochi del 2018, altrimenti si toglie a qualcuno il piacere di partecipare.
Codice amico Switch SW-7241-0739-0708

Offline Giobbi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 41.046
  • Gnam!
    • E-mail
Re: TFP AWARDS 2018: parliamone
« Risposta #14 il: 07 Dic 2018, 00:47 »