Autore Topic: Il fenomeno World of Warcraft  (Letto 963 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline SalemsLot

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.487
  • Fatti non pugnette!
    • E-mail
Il fenomeno World of Warcraft
« il: 01 Ago 2018, 21:05 »
Un caso unico?
Un gioco che è passato attraverso tre generazioni di console e nato quando i cellulari erano poco smart e i social di fatto non c'erano...
https://it.ign.com/world-of-warcraft-battle-for-azeroth-1/143313/feature/world-of-warcraft-e-i-suoi-incredibili-14-anni?p=3
XBOXLIVE: BlaineIT - PSN: NikTheMono - STEAM: BlaineIT

Offline TremeX

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.131
  • / | \
Re: Il fenomeno World of Warcraft
« Risposta #1 il: 12 Ago 2018, 19:09 »
Unico sicuramente perché lo scotto mensile è 13€ da sempre e non l'hanno mai alzato, né abbassato.
Unico perché, tra i giochi a pagamento, e anche tra molti non a pagamento, ha 10 volte tanto il numero di utenti.
Unico perché ha una lore profondissima, è tecnicamente perfetto ed è stato migliorato costantemente.
Solo EQ lo batte, per numero di anni e di espansioni e di fedeltà dell'utenza di base, che comunque è minore.
Unico perché è fruibile in modo diversi, in solo, piccole gilde, gilde organizzate ed è sempre onesto, ossia non puoi pagare € per potenziarti e l'end game é riservato unicamente a chi si impegna seriamente.
Unico perché artisticamente ha una varietà, sebbene abbia un suo certo stile, incomparabile, nel fantasy.
Is There Intelligent Life On Earth
https://www.youtube.com/user/Tremetuono

Offline stone21

  • Reduce
  • ********
  • Post: 23.104
  • INDISTRUTTIBILE
    • E-mail
Re: Il fenomeno World of Warcraft
« Risposta #2 il: 14 Ago 2018, 06:05 »
Fortnite il nuovo WoW?
Indubbiamente primo come modello e tante altre cose, ma quanti cloni di successo ci sono stati dopo?

Mai colpito dalla febbre, ma ho un amico che come esce l'argomento videogioco ti ricorda sempre che lui giocava a WoW con la gilda, sarcazzi, ecc
Adesso sembra un disintossicato che una botta la darebbe ancora ma meglio di no.
Chi ha detto sticazzi?

Offline TremeX

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.131
  • / | \
Re: Il fenomeno World of Warcraft
« Risposta #3 il: 14 Ago 2018, 07:28 »
Sì uguale anche per me. Ho saltato l'ultima espansione e probabilmente anche la prossima. E comunque giocavo ormai in maniera discontinuativa già da anni. Non è tanto il costo, ma proprio il tempo e la voglia di vedere altro.
Sicuramente il mondo di WoW rimane affascinante considerate tutte le sue sfaccettature.

Secondo me cloni di successo, o all'altezza, manco uno.
Is There Intelligent Life On Earth
https://www.youtube.com/user/Tremetuono

Offline Shekir

  • Matricola
  • Post: 25
    • E-mail
Re: Il fenomeno World of Warcraft
« Risposta #4 il: 19 Ago 2018, 21:58 »
Anche se non mi è mai piaciuto è un titolo che rispetto enormemente, ha sicuramente dato un contributo fondamentale al genere e ai videogiochi in generale.

Pure io sono un ex tossico di un mmorpg (koreano pergiunta, iniziato nel 2003 e quittato nel 2013), e recentemente ho giocato ad un altro mmorpg (mobile ma sempre koreano, si lo so, sarò masochista) per un paio d'anni coinvolgendo anche la mia fidanzata che si era trovata bene per la grafica molto basilare 2d e l'autoplay per la maggior parte del tempo riuscendo anche ad entratre in una gilda che ci ha voluto molto bene ma dal 25maggio che son cambiate le regole sulla privacy il gioco invece di adattarsi ha chiuso i ponti che l'Europa e ciao ciao... per esperienza non ci son rimasto troppo male e ogni tanto sbircio ancora le novità che ci sono sia su mobile che pc.
« Ultima modifica: 19 Ago 2018, 22:02 da Shekir »

Online Bilbo Baggins

  • Reduce
  • ********
  • Post: 24.876
Re: Il fenomeno World of Warcraft
« Risposta #5 il: 03 Set 2018, 16:19 »
Un caso unico?

Ma è ancora frequentato?  :o

Ci giocai un po' all'inizio...ma diamine, son già passati 14 anni???!  :hurt:
Nintendo Fanboy™ since 1984
Xbox/PSN: BilboBaggins77 - Switch: 7158-7477-3205

Offline DRZ

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.038
  • Only the dead have seen the end of war
Re: Il fenomeno World of Warcraft
« Risposta #6 il: 03 Set 2018, 21:44 »
Ma è ancora frequentato?  :o

L'ultima espansione ha venduto tre milioni e mezzo di copie in un giorno.

Offline Voodoo

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.154
Re: Il fenomeno World of Warcraft
« Risposta #7 il: 05 Set 2018, 10:20 »
Io ciclicamente riattivo il personaggio per fare level cap, questare nelle nuove zone e vedere le novità introdotte.

Ho fatto 120 con un personaggio Horde e forse è stata la mia esperienza di leveling preferita in assoluto: veloce al punto giusto e varia. Su tutti i server ora è possibile scegliere se fare PVP o PVE ed è una bella comodità. Le nuove zone sono curatissime sia come level design (mai troppo grandi ma nemmeno piccole, sempre piene di cose da fare) sia graficamente.
Non ho idea di come sia l'endgame, anche se proprio oggi ho letto che blizzard ha rilasciato per errore degli oggetti con item level più alto del previsto rischiando di rompere qualche equilibrio di gioco. In ogni caso la cura maniacale e i costanti aggiornamenti ne fanno davvero un caso unico nell'industria. E i giocatori rispondono comprando milioni di copie.
PSN: Voo_Doo  Live: I Voodoo I   Steam: voodoozz  Battle.net: Voody#2454
Instagram

Online Bilbo Baggins

  • Reduce
  • ********
  • Post: 24.876
Re: Il fenomeno World of Warcraft
« Risposta #8 il: 06 Set 2018, 15:15 »
Ma è ancora frequentato?  :o

L'ultima espansione ha venduto tre milioni e mezzo di copie in un giorno.

Stica  :o
Nintendo Fanboy™ since 1984
Xbox/PSN: BilboBaggins77 - Switch: 7158-7477-3205