Autore Topic: Il documentario che sto vedendo  (Letto 10933 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online Ivan F.

  • Amministratore
  • Reduce
  • *********
  • Post: 24.771
    • The First Place
    • E-mail
Re: Il documentario che sto vedendo
« Risposta #135 il: 04 Lug 2019, 20:50 »
Confermo, l’ho vista diverso tempo fa e mi ha piuttosto colpito.

Immagino che con “horror” tu intenda la situazione assurda in cui si trova il tipo, veramente fuori di testa  :death:

Offline Van

  • Navigato
  • **
  • Post: 693
    • E-mail
Re: Il documentario che sto vedendo
« Risposta #136 il: 04 Lug 2019, 21:12 »
Si passare quasi tutta la vita in carcere per qualcosa che non si é commesso incastrato da chi dovrebbe proteggermi. E lo sguardo dei genitori che vedi invecchiare e perdere man mano la speranza. C'ho perso il sonno.

Offline stone21

  • Reduce
  • ********
  • Post: 23.330
  • INDISTRUTTIBILE
    • E-mail
Re: Il documentario che sto vedendo
« Risposta #137 il: 09 Lug 2019, 10:34 »
Ho visto Memory Games, documentario su alcune personcine che da fuori sembrano normali, ma che sono in grado di memorizzare sequenze di 500 cifre meglio di quanto io ricordi di... di... cos’era?

Insomma, si scopre che non sono dei fenomeni (o almeno, non solo SOLO dei fenomeni), ma che esistono delle tecniche di associazione che si possono apprendere, per cui Darth Vader fa la cacca su un tulipano mentre è tenuto a mezz’aria da un pellicano gigante.

Se non avete capito, posso capirlo.

Comunque, mediamente interessante, ma non troppo pregno di mordente.
Si lascia vedere, ma si poteva tirare fuori qualcosa di meglio, credo.

TFP Link :: https://www.netflix.com/it/title/81105525
Ho sempre trovato l'associazione di cose per ricordarne altre molto macchinosa.
Non fai prima a ricordarti quello che serve? Evidentemente no....

Segno.

Io invece ho una tecnica tutta mia: la roba che la mia mente reputa inutile non si memorizza proprio. Autodifesa da stress la chiamano.
A volte è un po' un poBBlema! :)
Chi ha detto sticazzi?

Online Ivan F.

  • Amministratore
  • Reduce
  • *********
  • Post: 24.771
    • The First Place
    • E-mail
Re: Il documentario che sto vedendo
« Risposta #138 il: 09 Lug 2019, 12:44 »
Se quello che devi ricordare è una sequenza di cifre, ovvero qualcosa di astratto, immagino che associarle a immagini possa servire.

Ma concordo, anche a me questa tecnica è sembrata macchinosa. Nel documentario spiegano solo alcuni principi, ma mandare a memoria decine di immagini assurde... Boh!

Offline Fabrizio1701

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.903
  • Name subject to change
Re: Il documentario che sto vedendo
« Risposta #139 il: 09 Lug 2019, 15:10 »
Ricordo che alle medie (mi pare, forse i primi anni di superiori) ci fecero fare degli incontri appunto per migliorare la memoria. E ci spiegarono proprio queste tecniche, cioè associare oggetti concreti alle cose da ricordare, e concatenarli in maniera da formare qualcosa di facile memorizzazione.
Beh il fatto che lo ricordi ancora forse vuol dire che ha funzionato... però non ho mai usato quella tecnica, mi pare utile solo per fare questi campionati e poco altro.  :D
Sto giocando a Star Wars Jedi: Fallen Order [PS4], Luigi's Mansion 3 [Switch]

Offline Tetsuo

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.612
Re: Il documentario che sto vedendo
« Risposta #140 il: 12 Lug 2019, 08:47 »
"cintura nera di so ricordare i numeri"

da mettere nel cv


Offline Turrican3

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.707
    • http://www.gamers4um.it
    • E-mail
Re: Il documentario che sto vedendo
« Risposta #142 il: 01 Ago 2019, 14:42 »
Si sa nulla di Apollo 11 in Italia?

Mi riferisco a questo --> https://twitter.com/apollo11movie

TFP Link :: https://youtu.be/4VI42ViaOBg

Mi rispondo da solo, la risposta è SI' !!! ;D

Arriva a settembre con la classica formula della proiezione evento (9-10-11 settembre)
videoGIOCATORE

Offline xkp

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.249
Re: Il documentario che sto vedendo
« Risposta #143 il: 04 Ago 2019, 01:22 »
Visto  Kinski, il mio nemico piu' caro, niente che gia' non si sapesse pero' ci sono alcune riprese "di scena" davvero interessanti, che mostrano la follia non solo di Kinski ma anche di Herzog.


Offline Giobbi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 43.024
  • Gnam!
    • E-mail
Re: Il documentario che sto vedendo
« Risposta #145 il: 07 Ago 2019, 12:35 »
Sì l'avevo visto su Netflix e boh, molto occidentale

Offline Lord Nexus

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 5.231
  • "You have no chance to survive make your time"
Re: Il documentario che sto vedendo
« Risposta #146 il: 10 Ago 2019, 20:55 »
E molto dimenticabile. È semplicemente uno spot di quasi un'ora sulle produzioni anime di Netflix.
(•_•)      \(•_•)      (•_•)
<) )╯      ( (>       <) )>

Offline xkp

  • Veterano
  • ****
  • Post: 2.249
Re: Il documentario che sto vedendo
« Risposta #147 il: 11 Ago 2019, 20:41 »
Ho visto io il documentario Hitchcock/Truffaut sulla serie di interviste fatte dal regista francese a quello inglese e raccolte in un libro
Premesso che il libro è, secondo me, la cosa più bella che sia mai stata scritta sul cinema, il documentario non era come mi sarei aspettato.
Io speravo in una versione più fedele al libro, con l'unica differenza che alle parole dei due registi si affiancassero le immagini del film, dove nel libro si alternano i fotogrammi delle scene in questione a mo' di storyboard. Invece alla fine il tutto si risolve soprattutto in interventi di altri registi  e/o critici cinematografici di cui francamente non si sentiva necessità. Insomma millemila volte meglio io il libro.

Online Ivan F.

  • Amministratore
  • Reduce
  • *********
  • Post: 24.771
    • The First Place
    • E-mail
Re: Il documentario che sto vedendo
« Risposta #148 il: 15 Ago 2019, 17:49 »
Il libro l'ho letto mille anni fa e lo ricordo molto interessante.

Il documentario l'ho incrociato su Sky Arte in questi giorni e ne ho visto qualche passaggio.
Per quanto ho visto, mi è sembrato ben realizzato, con approfondimenti non banali.

Online Ivan F.

  • Amministratore
  • Reduce
  • *********
  • Post: 24.771
    • The First Place
    • E-mail
Re: Il documentario che sto vedendo
« Risposta #149 il: 15 Ago 2019, 21:58 »
Dopo varie sessioni, e con parecchia fatica, ho finalmente finito di vedere The Great Hack.

Bene, andando dritti al punto: IMHO, pessimo documentario. A tutti i livelli.

In primis, il racconto della vicenda di Cambridge Analytica è parziale, frammentato, a dir poco confusionario. Se vuole spiegare la vicenda, fallisce ampiamente proprio dal punto di vista divulgativo, impastando personaggi e argomenti senza una valida idea narrativa.

In secondo luogo, cosa vuole “rivelare” questo documentario?
Vuole spiegarci che degli esperti del settore sono in grado di elaborare dei dati e usarli per condurre campagne di comunicazione in grado di persuadere alcune tipologie di persone? Beh, che novità, amisci! Questo succede dai tempi della propaganda sovietica o mussoliniana, grazie.

Ora, tuttavia, vuole spiegarci che possono moltiplicare tutto questo per un milione usando dati e comunicazione social. Beh, anche questo lo sapevamo.

D’accordo, vuole anche dirci che qualche “malintenzionato” (le virgolette sono mie) può riuscire a persuaderci usando i nostri stessi dati. Ma un momento...

Primo, i nostri stessi dati sono quelli che noi rendiamo perlopiù pubblici sui social. Per poi gridare allo scandalo quando violano la nostra “privacy” (virgolette mie). Questi dati sono stati ottenuti in modo illecito? Può succedere. Se hai dei beni, devi mettere in conto che possono rubarteli. Ma il punto chiave è solo questo: qualcuno ha rubato? Condannatelo.

Secondo, più volte si precisa che queste ubercampagne si rivolgono a quella ristretta fascia di “persuadibili” e che riescono a spostare voti in piccola parte, sufficienti per ottenere risultati in elezioni perlopiù in bilico. Beh, sapete che vi dico? Di base, è come funziona la pubblicità da un secolo e più. Amen.

Personalmente, credo emergano questi problemi dalla vicenda Cambridge Analytica.
1. Prima o poi, qualcuno si fotte i dati.
Soluzione: Gabbio.
2. C’è troppa gente che si beve la propaganda via social.
Soluzione: Suffragio non universale.

Tutto quello che è riuscita a fare Cambridge Analytica con i dati, invece, è comunicativamente ammirevole. Hanno elaborato strategie di comunicazione da paura. Ma grandissimi. Avessero lavorato per la Nestlè avrebbero preso i peggio premi. Hanno lavorato per Trump e quindi gli è girata male. Dovevano aspettarselo, ma bravi.