Autore Topic: SNESsentials  (Letto 12945 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.225
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: SNESsentials
« Risposta #120 il: 28 Ott 2017, 16:06 »
Sì, è vero: io il 3 l'ho finito in jappo senza particolari patemi ma mi sono perso tutti i dialoghi che dovrebbero essere spassosissimi.

Cmq ci sono vari Goemon con struttura a là Zelda tipo il 3: i due in 2D per PSX (meno riusciti e meno brillanti, però), il primo per N64 (che è una vera e propria versione beta di Ocarina of Time con elementi piattaformici a là Mario 64) e dovrebbe essercene anche uno per PS2 uscito quasi insieme alla console tipo nel 2000 ma è l'unico Goemon che non ho mai giocato anche perché dalle foto faceva schifo.

Ah, ovviamente io sono un fan esagitato della serie, anche se le varie versioni NES in stile JRPG non le ho mai giocate perché mi sembrano davvero invecchiate troppo male.

Offline mog_tom

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.616
Re: SNESsentials
« Risposta #121 il: 29 Ott 2017, 10:32 »
Zoop

- Sei venuto.

Elroy sputa sintabacco in un angolo della stanza. Mi fa cenno di avvicinarmi alla macchina: "Ora ti spiego come funziona".

"Il zigomo si muove al centro dello schermo, in un campo di quattro per quattro. Da ogni punto cardinale arrivano verso di te i vongoli. Se entrano nel tuo campo, hai perso".

- E come vinco?

"Devi zuppare. Zuppa un vongolo col tuo zigomo e vi scambiate di colore. Zuppa uno o più vongoli dello stesso colore dello zigomo, e li blasti via".

- Non sembra difficile.

"Sì, forse all'inizio te la sfanghi. Ma il Paradiso vuole molto di più, duecentomila poinz. Gravaci qualche unità di tempo sopra, poi stasera c'è la prova".

- Afferrato.

"Facci divertire, o non metterai più un tarso nel Joint. A dopo".

Provo una partita. Il jez mi s'irradia nei timpani. Le prime zuppate sono esitanti, eppur convinte. C'è un certo numero di vongoli - forme bizzarre - da zuppare, prima del livello successivo.

Dopo due unità non supero i ventimila poinz. Ma i miei riflessi sono tarati sul gioco, il battito è regolare. Ho scoperto anche i potenziamenti che mi aiutano a zuppar via i vongoli. Judy, la sorella di Elroy, passa a darmi un'occhiata, ammiccando:

- Te la stai cavando, sghicio! A dopo...

Dopo la mezzanotte, la sala da competizione ha i sedili pieni. La folla trova normale il numero di stim che mi vengono applicati addosso da Elroy. E il Paradiso è lì, che balla, seminuda nella gabbia appesa accanto ai lampadari antigrav del Joint.

Cerco di guardarla tutta adesso, per non farmi distrarre - non ci riuscirò - mentre la macchina si accende. E si zuppa. Le prime file di vongoli vengono via in scioltezza. Il zigomo è un'appendice del mio essere.

C'è fatica, sul lungo andare. Non mi risponde più come vorrei. Il jez è una nenia tirannica e la conta dei vongoli scende sempre più lentamente. Ma i quadri passano. Ottantamila poinz. Alkoli e caffeone mi vengono pompati a fasi alterne nelle vene: è Elroy.

Reggo? Non so se reggo. Provo. Ma la macchina mi odia, sono la scimmia. E se crollo, niente miele da mamma orsa. Ma vasodiatato e vasocostretto, mi sfibro e me ne accorgo. È un tunnel di vongoli.

Arranco sino a centosettantacinquemila poinz prima di perdere l'ultima partita. Urla. Elroy rompe i check delle scommesse.

- Un flop! Sei un flop, un commediante...

Sono un lago di sudore nella macchina, e mi stacco di dosso gli stim. La gente se ne va, le luci si abbassano, qualcuno vorrebbe sputarmi addosso. Passa una mezz'unità, poi sento una mano leggera sulla spalla. Judy sorride e mostra il pizzo fucsia delle mutandine. Il Paradiso.

Merita oggi? È un tentativo di puzzle game scimmiante. L'estetica MIDI lounge vale almeno una partita, poi vedrete voi; ci sta che la versione SNES (delle otto che uscirono) non sia la migliore in commercio, ma è più pulita di quella, ad esempio, per PSX.
www.fandonia.net | <<Lo dice il manuale di Gandolfo: l'euro favorisce una “illusione della politica economica” che permette ai governi di perseguire obiettivi politicamente improponibili, cavandosela inventando istanze sopraordinate (Ce lo Chiede l'Europa)>>

Offline mog_tom

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.616
Re: SNESsentials
« Risposta #122 il: 05 Nov 2017, 09:30 »
The King of Dragons

Forse la miglior alternativa a Golden Axe disponibile per la concorrenza, The King of Dragons - per chi ancora non lo conoscesse - è frutto della sbandata Capcom per il fantasy iniziata trent'anni fa, in un percorso che parte da Black Tiger e si conclude con D&D: Shadow Over Mystara.

Già qui abbiamo varie classi disponibili (guerriero, mago, chierico, nano ed elfo) e un sistema di potenziamenti a livelli. La presenza di un paio di classi adatte per il combattimento a lungo raggio, assieme alla più ampia varietà di nemici, lo rendono preferibile anche al cugino Knights Of The Round.

Nei vostri viaggi al massacro fra vallate e ipogei, vi sorprenderà la presenza di smart bomb: fluttuanti come palloncini e mutuate dagli sparatutto, da liberare con un colpo al momento opportuno.

Tutto sommato, se non siete dei bruti, la produzione grafico-sonora della Capcom di quei tempi vi fa già battere il cuore, coi suoi gradienti lussureggianti e le melodie sopra la media del genere.

Merita oggi? Scongiura la monotonia con cinque personaggi da scegliere, e un sistema di combattimento semplice ma dalla briosa fisicità: se avete uno scudo, dovrete imparare a pararvi. Promosso.
www.fandonia.net | <<Lo dice il manuale di Gandolfo: l'euro favorisce una “illusione della politica economica” che permette ai governi di perseguire obiettivi politicamente improponibili, cavandosela inventando istanze sopraordinate (Ce lo Chiede l'Europa)>>

Offline mog_tom

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.616
Re: SNESsentials
« Risposta #123 il: 12 Nov 2017, 08:02 »
Super Smash T.V.

Eccolo! Una delle pietre miliari dell'arcade occidentale, il gioco televisivo della violenza che porta violenza sui vostri televisori da gioco. Padre orgoglione di una futura generazione di sparatutto a doppio stick che ne affineranno le meccaniche, senza ripeterne l'atmosfera.

In Smash T.V. si conquista il pubblico da casa (e una serie esilarante di premi in palio) sgomberando le arene da energumeni, mine, cannoni, mutanti. Un paragone con Contra ci sta, visto che senza armi speciali si va poco lontano, anche se qui è ancora più importante muoversi senza interruzione.

Magari la grafica non farà faville (è un gioco del 1990), ma l'azione roca e ambolesca, che dire, forsennatica, è sempre leggibile in ogni fotogramma. Ed è la cosa che conta di più in Smash T.V., che è quasi un bullet hell per la costanza che vi richiede.

Merita oggi? La conversione su SNES fa di tutto per rendergli giustizia, ammesso che si possa rendere giustizia a uno score attack prepotentemente mangiasoldi su di una console. Ma, signori della corte, v'invito a soffermarvi su quanto sia ancora divertente (soprattutto in due), e perfetto per ammazzare dieci minuti - senz'alcun tipo di costrutto - quando tornate a casa malconci.
www.fandonia.net | <<Lo dice il manuale di Gandolfo: l'euro favorisce una “illusione della politica economica” che permette ai governi di perseguire obiettivi politicamente improponibili, cavandosela inventando istanze sopraordinate (Ce lo Chiede l'Europa)>>

Offline mog_tom

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.616
Re: SNESsentials
« Risposta #124 il: 19 Nov 2017, 20:29 »
Jurassic Park Part 2: The Chaos Continues

Ripulire Isla Nublar dalle truppe di una multinazionale rivale che gli vuol fregare tutti i sauridi: questa è la missione affidatavi dal patron di Jurassic Park.

Ed è anche il pretesto messo in piedi da Ocean Software per questo seguito non collegato al film (bensì al libro), e uscito due anni prima di The Lost World. Ocean già allora era un nome da cui scappare a gambe levate, ma non si può dire che stavolta non si siano impegnati.

Questo Run n'Gun è gradevole alla vista e ricorda Alien 3, solo che qui ci sono i lucertoloni. Si sceglie una delle missioni disponibili e s'inizia a sparare, con un occhio alle munizioni e alle armi in uso. Senza password o salvataggio alcuno.

Con un po' di esplorazione, la possibilità di nascondersi nello sfondo, e soprattutto la distinzione fra armi letali e non letali (ora ne parliamo), è chiaro che il gioco vuol essere giocato in maniera più metodica dell'usuale.

Non ci si può abbandonare alla frenesia del massacro, perché uccidere 100 dinosauri che non siano Velociraptor o T-Rex porta dritti al game over, sotto il punto di pareggio del parco. Insomma, siamo dei poveri co. co. pro. e non degli spregiudicati mercenari, quindi ci toccherà stordire buona parte della fauna.

Tranne quando iniziano a farsi vivi gli Homo Sapiens nemici, allora potrete darvi alla pazza gioia.

Indi per cui: da soli è troppo ripetitivo, in due si apre un orizzonte di strategie comunicative inedito e molto interessante, teso alla conservazione di munizioni e rettili. 

Merita oggi? Come sopra. A me ha ricordato Half-Life, vai a capire il perché.
www.fandonia.net | <<Lo dice il manuale di Gandolfo: l'euro favorisce una “illusione della politica economica” che permette ai governi di perseguire obiettivi politicamente improponibili, cavandosela inventando istanze sopraordinate (Ce lo Chiede l'Europa)>>