Autore Topic: [Cinema] Black Panther  (Letto 2375 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Wis

  • Highlander
  • *********
  • Post: 57.128
  • Mellifluosly Cool
Re: [Cinema] Black Panther
« Risposta #30 il: 03 Giu 2018, 09:25 »
Solito film Marvel un tanto al chilo il cui svolgimento si potrebbe prevedere dai primi cinque minuti.
Intrattiene per quell'unica volta che lo vedi, anche se la prima parte è sicuramente superiore alla loffa seconda.

Offline Giobbi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 40.414
  • Gnam!
    • E-mail
Re: [Cinema] Black Panther
« Risposta #31 il: 11 Ago 2018, 23:09 »
Visto in blu ray in tre serate:

Mi é piaciuto molto, forse in assoluto il Marvel che ho preferito
Probabilmente é come i fan di Thor vorrebbero un film su Thor (?)

Non mi ha esaltato l'idea per cui una "crescita sociale fuori dalla colonizzazione porterebbe una popolazione/nazione africana ad un suo sviluppo superiore in toto, tecnologia inclusa, all'occidente".

E' un'idea piuttosto radicata in certi movimenti africani, idealmente affascinante ma piuttosto "pericolosa" ed anti-storica:
tornando indietro di secoli si va verso un tribalismo appunto retrogrado

Bene invece sarebbe tenere l'esperienza occidentale di africani per aiutare ad evolvere con maggiore dignità e senza imposizioni o elemosine bianche le proprie genti.

Comunque che un film Marvel possa sollevare discorso e problemi un po' distanti da quelli di Uomo Ragno o dello Zio del Tuono mi pare positivo.

Offline Xibal

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.479
  • Don't be sorry, be better
    • E-mail
Re: [Cinema] Black Panther
« Risposta #32 il: 13 Ago 2018, 01:53 »
Visto in blu ray in tre serate:

Mi é piaciuto molto, forse in assoluto il Marvel che ho preferito
Probabilmente é come i fan di Thor vorrebbero un film su Thor (?)

Non mi ha esaltato l'idea per cui una "crescita sociale fuori dalla colonizzazione porterebbe una popolazione/nazione africana ad un suo sviluppo superiore in toto, tecnologia inclusa, all'occidente".

E' un'idea piuttosto radicata in certi movimenti africani, idealmente affascinante ma piuttosto "pericolosa" ed anti-storica:
tornando indietro di secoli si va verso un tribalismo appunto retrogrado

Bene invece sarebbe tenere l'esperienza occidentale di africani per aiutare ad evolvere con maggiore dignità e senza imposizioni o elemosine bianche le proprie genti.

Comunque che un film Marvel possa sollevare discorso e problemi un po' distanti da quelli di Uomo Ragno o dello Zio del Tuono mi pare positivo.
Tecnicamente questa è la scusa del moderno colonialismo. L'idea di Black Panther non considera il tornare indietro al tribalismo, ma crea un "what if" basato sull'utopia che le risorse del continente africano restassero all'Africa per l'Africa. Considerando che buona parte del materiale necessario per i superconduttori viene da lì, non è peregrino fantasticare su un ribaltamento della situazione a livello di sviluppo tecnologico
Ma appunto, si tratta di una fantasticheria...
Il nuovo ciclo editoriale del fumetto è scritto da Ta Nehisi Coates, un giornalista pluripremiato e molto impegnato sui rapporti politici tra società bianca e nera, vale la pena recuperarlo...
"...Tutto di me finirà.Tutto.Tranne quell'ultimo centimetro. Un centimetro.E' piccolo, ed è fragile, ma è l'unica cosa al mondo che valga la pena di avere.Non dobbiamo mai perderlo, o svenderlo,non dobbiamo permettere che ce lo rubino." (V for Vendetta)