Autore Topic: Le "nuove" console: mi sento di dover andare in pensione...  (Letto 5510 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Nemesis Divina

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.740
  • Grotesqueries Rule!
Re: Le "nuove" console: mi sento di dover andare in pensione...
« Risposta #15 il: 14 Nov 2016, 10:57 »

PS: quindi ti depenno dalla lista della PS4PRO o fai comunque la pazzia?

La piglio quasi per forza. La mia ha cominciato a risputare fuori il Blu-Ray, a questo punto VA cambiata. Passi le patch e le madonne, ma che mi spari fuori mentre gioco no, eh...

Ah, pensavo che il rifiuto delle console fosse ormai totale ^^

Comunque anche la mia sputava i bluray. Se vuoi ti spiego come ovviare al problema, anche se secondo me ti conviene fare il trade-in e joinare la PRO-nation.


Il punto è: ma noi lo volevamo questo cambiamento? Se mi avessero chiesto "vuoi attendere ore per giocare ma avere un'esperienza più godibile con 5 Gb di patch alla volta?" Io avrei risposto "e sti cazzi, ma testarli come facevate prima no, eh"...

A me la scelta suona più come "preferite un'industria di giochi giappo ottimizzati come si deve o un'industria di giochi giappoccidentali un po' zoppicanti"?
Secondo me il nuovo corso dell'industria è in gran parte determinato dall'occidentalizzazione del mondo console. Se avessi dovuto decidere prima, avrei votato NO, perché ero un giappofilo fatto e finito. Ma ora, a suon di capolavori occidentali, non penso che vorrei un ritorno all'industria passata.
Preferisco di gran lunga il taglio attuale dell'offerta.


Citazione
Peraltro le mega patch esistevano già ai temi di Playstation 3. Non Giga, ma svariati mega,  5 o 700 anche. Che in alcuni casi come Gran Turismo o Metal Gear 4 potevi capire, aggiungevano effettivamente roba o funzionalità (Move, contenuti aggiuntivi...). Ma per Xbox 360 le patch non hanno mai superato i 12 MB: come mai? Forse era un meccanismo meglio studiato? Com'è che ora devi praticamente riscaricare il gioco?
E poi, un conto è scaricare una patch da PC. Non posso giocare nel mentre ma almeno mi guardo un porno nel mentre. O vado su NonCiclopedia. Al più lavoro. Ma su console che faccio? Gingillo col pad?

Boh, io ho una 7mega e quello di scaricare patch lo vivo davvero come un non problema. Sarà per il fatto che non gioco 12 giochi insieme, quindi mentre gioco a uno, gli altri hanno il tempo di completarsi con calma.
Quando non voglio attendere il download di una patch, gioco senza e tanti saluti.

Poi non va dimenticato che il discorso patch nasce anche da esigenze economiche.
Prima i giochi costavano meno e non erano sistemabili, quindi DOVEVANO uscire testati a dovere.
Ora costano un botto e la fase di testing e di rifinitura ha i suoi costi.
Far uscire giochi un po' difettati è anche un modo per lo sviluppatore di prendere una boccata d'aria in termini di soldi.
Se questo aiuta a non far chiudere gli studi, benvenga.


Yoko Taro è dio e te sei una merda. お前はもう死んでいる
Faccio l'UnNamed: il 10 novembre 2017 questo forum sarà pieno di PRO (LISTA UTENTI)

Offline atchoo

  • Reduce
  • ********
  • Post: 43.277
  • Pupo
    • E-mail
Re: Le "nuove" console: mi sento di dover andare in pensione...
« Risposta #16 il: 14 Nov 2016, 11:09 »
A tal proposito mi viene in mente un'intervista a Sumo Digital, si parla di OutRun 2006: Coast 2 Coast.

Citazione
DET: How pedantic were the Japanese when testing the game?

Mills: [Sega of Japan] were meticulous in looking at what we’d done against the original arcade machine; they literally went frame-by-frame through the levels side-by-side.

Lycett: I’m just going through that maze at the moment: I literally just finished off the Japanese version of All-Stars Transformed. I could tell you some stories about Japanese testing that would put your hair on end. Every time we’ve done a Japanese version of a game, because it’s their home market – and specifically with OutRun 2 SP and the original OutRun 2 – it has to be perfect.

It were crazy because you’re getting down to what was the end of a project – and bear in mind the game’s already released in Europe at this point – and the Japanese testers were finding issues where they were playing through Floral Gardens and the flowers along one side of the road were one pixel off to the right. Most of the times in games where you get towards the end and you get bugs like that, you waive it. People were like, ‘What?? We’re not fixing that, that’s crazy.’ But with OutRun, because we had such a dedication to it and wanted to keep that relationship with Sega alive, we spent time literally moving flowers one pixel to the left.

Hood: It wasn’t just that, either. Coming from the arcade version meant [players] had more time to stop and look at the scenery as well in our version, so there were bugs that do exist in the arcade but were more important for us to fix.

Lycett: And we gave them the ability to stop the timer in our version, so if they wanted to stop they could do. That’s a mistake we didn’t make twice.


DET: So the testers were good, then.

Lycett: The Japanese QA departments are absolutely fantastic. As much as it’s difficult for us because we’re trying to find strange and complicated bugs, they’re very good at going into absolute detail.

One of the things I’ve got on the monitor for Transformed is a list of places where they’ve managed to crash the game. If they get a game crash there’ll be a reproduction method, and somebody has gone through the exact steps they reported to you. And sometimes it can be things like: play a multiplayer game, play a singleplayer game, invite a friend, go into another multiplayer game, go and play for five hours in World Tour and the game crashes. The steps will be there and at the very top there’ll be a thing saying, ‘This was reproduced nought out of 40 times.’ So, what they’ve done is reproduced that entire set of reproduction steps, including five hours of gameplay, 40 times to see if they can reproduce it.

There’s a name for this. In Japan they have this cultural thing of: be the absolute best at whatever you do. If you’re a train driver you’re the best train driver, if you work in a shop you’re the best person who’s worked in a shop. It really comes through, not only in the games but when they’re testing software or working with people. You never really get told off about something, there’s just a polite insistence that you put the problem right.

Una roba simile credo non la faccia più neppure Nintendo.

Offline hob

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 9.207
  • un sessantenne di settantanni
Re: Le "nuove" console: mi sento di dover andare in pensione...
« Risposta #17 il: 14 Nov 2016, 11:18 »
Curioso che citi i Sumo digital, quelli del disastro di nome Little Big Planet 3, che aveva tutti i bachi del mondo e pure quelli di altri pianeti.
Come passa il tempo.
Why are we still here? Just to SAFFAR?

Offline atchoo

  • Reduce
  • ********
  • Post: 43.277
  • Pupo
    • E-mail
Re: Le "nuove" console: mi sento di dover andare in pensione...
« Risposta #18 il: 14 Nov 2016, 11:20 »
Beh, quasi dieci anni.
Il testing non lo facevano loro, comunque, ma Sega.
Se Sony se ne è sbattuta è per i motivi spiegati da Nemesis.

Offline SixelAlexiS

  • Reduce
  • ********
  • Post: 20.969
  • Attenti al Twistel™
Re: Le "nuove" console: mi sento di dover andare in pensione...
« Risposta #19 il: 14 Nov 2016, 11:38 »

E poi, un conto è scaricare una patch da PC. Non posso giocare nel mentre ma almeno mi guardo un porno nel mentre. O vado su NonCiclopedia. Al più lavoro. Ma su console che faccio? Gingillo col pad?


Dovresti lasciare sempre la PS4 in Risparmio Energetico, così quanto la "accendi" ti ritrovi tutto scaricato e pronto.

Certo, quando compri un gioco nuovo non puoi aspettarti di giocartelo subito  :D

Offline Alan Fontana

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.993
Re: Le "nuove" console: mi sento di dover andare in pensione...
« Risposta #20 il: 14 Nov 2016, 11:41 »
Comunque anche la mia sputava i bluray. Se vuoi ti spiego come ovviare al problema, anche se secondo me ti conviene fare il trade-in e joinare la PRO-nation.

Ti ringrazio, lo avevo già praticato (il trucco di allentare la vite, giusto?), ma ha tornato a rifarlo. Vado di permuta al GameStop.
Capisco la tua analisi, pure io preferisco il parco giochi di taglio più occidentale.

Però attenzione: il costo di sviluppo non cala in questo modo, anzi. È vero che prendi in anticipo i soldi, ma è anche vero che poi sei murato a dover correggere dei buchi che possono portarti a spendere molto, con 2 rischi:

1. Il costo di correzione aumenta finche il management non ti dica "stop, sono finiti i soldi", e il gioco rimane bacato;
2. Il gioco non vende come sperato (Homefront: The Revolution), poco margine di correzione e quindi va a morire, e tu chiudi.

Stranamente, questo meccanismo coincide con il calo dei tripla A - troppi rischi, un serpente che si mangia la coda in fin dei conti.
Per come la vedo io è una falsa percezione di un meccanismo che ha spostato il problema a valle, ma non ha risolto un fico tranne a rompere le palle ai giocatori. E nel mondo informatico vale per tutto, dal web all'automazione: io ci combatto quotidianamente con questo modo di fare, credimi che non ci sta guadagnando nessuno.

Certo, quando compri un gioco nuovo non puoi aspettarti di giocartelo subito  :D

Hai ragione, devo prima leggere il manuale di istruzioni :D
"Ma non si può scrivere 'sti post in minuscolo... Senza le maiuscole, senza i punti, senza le virgole...E non si riesce a capire un c@zzo qui !!!"

Offline Nemesis Divina

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.740
  • Grotesqueries Rule!
Re: Le "nuove" console: mi sento di dover andare in pensione...
« Risposta #21 il: 14 Nov 2016, 12:03 »
Comunque anche la mia sputava i bluray. Se vuoi ti spiego come ovviare al problema, anche se secondo me ti conviene fare il trade-in e joinare la PRO-nation.

Ti ringrazio, lo avevo già praticato (il trucco di allentare la vite, giusto?), ma ha tornato a rifarlo. Vado di permuta al GameStop.

Oltre alla vite, puoi ritagliare il piedino di gomma che va in contatto con il tasto di eject.
Oppure puoi sollevare la aprte avanzata della console con un piccolo rialzo. Io non ho più avuto problemi.



Citazione
Capisco la tua analisi, pure io preferisco il parco giochi di taglio più occidentale.

Però attenzione: il costo di sviluppo non cala in questo modo, anzi. È vero che prendi in anticipo i soldi, ma è anche vero che poi sei murato a dover correggere dei buchi che possono portarti a spendere molto, con 2 rischi:

1. Il costo di correzione aumenta finche il management non ti dica "stop, sono finiti i soldi", e il gioco rimane bacato;
2. Il gioco non vende come sperato (Homefront: The Revolution), poco margine di correzione e quindi va a morire, e tu chiudi.

Guarda non ho dati specifici, quindi la mia è una risposta un po' così.
Quando si parla di giochi da patchare, nel 90% dei casi si parla di mettere pezze a delle fetecchie di problemi, magari fastidiosi ma non inficianti. Un filtro anisotropico qui, unc alo di frame là, un raro bug che ti fa crashare il gioco, un exploit che ti permette di fare soldi infiniti o di bypassare un'area di gioco. Si tratta di fastidi che non compromettono le vendite.

Poi ci sono casi diversi, tipo Arkham su PC o No Man's Sky su PS4, dove un'uscita prematura può creare danni enormi, ma quello non ha nulla a che vedere con il discorso "lo faccio uscire adesso e lo sistemo in corsa" quanto con logiche di mercato 'superiori'.
Il moderno modo di fare, mi sembra figlio dei tempi stretti imposti allo sviluppo, perché il produttore vuole rientrare asap dell'investimento. Poi ci sono i discorsi di marketing (se si è deciso un certo periodo per l'uscita di un gioco, diventa difficile ambiare data).

Chiaro che ci sono situazioni in cui un gioco esce, vende poco (ma non per i bug) e quindi quei bug sono destinati a non essere mai corretti. Ma non mi pare la norma.

In tutto questo, un compromesso per non fare incazzare il produttore e non scontare i giocatori con ritardi epocali, sono le patch (anche perché esistono molti gradi di tolleranza ai difetti di un gioco).

Se dall'oggi al domani noi smettessimo di prendere giochi al D1 in attesa di giochi stabili e patchati, il risultato sarebbe che uscirebbero solo giochi rifiniti e testati alla morte oppure uscirebbero meno giochi perché gli investitori si tirerebbero indietro?

A me pare che non ci sia niente di troppo scandaloso, specie nel momento in cui la risposta è a portata di mano: comprare il gioco 6mesi dopo la sua uscita.



Yoko Taro è dio e te sei una merda. お前はもう死んでいる
Faccio l'UnNamed: il 10 novembre 2017 questo forum sarà pieno di PRO (LISTA UTENTI)

Offline Turrican3

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.127
    • http://www.gamers4um.it
    • E-mail
Re: Le "nuove" console: mi sento di dover andare in pensione...
« Risposta #22 il: 14 Nov 2016, 17:26 »
Alan, noi (io nella fattispece) vorrei un prodotto ben rifinito e completo da subito.
Esci dal negozio e tac tutto fatto lo metti su e te lo godi.
Questo vorrei.

Buonissima parte, per non dire la totalità delle uscite Nintendo ad oggi è ancora così.

Se non vado errato persino Xenoblade Chronicles X (giusto per anticipare l'obiezione "eh ma loro non patchano perchè fanno giochi più semplici") è pari pari a come è stato rilasciato al lancio.

Trend veramente pessimo comunque, ma siamo sempre lì: finchè la gente compra giochi "rotti" anzichè pretendere di averli in linea di massima (impossibile avere zero rogne) funzionanti all'avvio non se ne esce.
videoGIOCATORE

Offline Turrican3

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.127
    • http://www.gamers4um.it
    • E-mail
Re: Le "nuove" console: mi sento di dover andare in pensione...
« Risposta #23 il: 14 Nov 2016, 17:27 »
A me pare che non ci sia niente di troppo scandaloso, specie nel momento in cui la risposta è a portata di mano: comprare il gioco 6mesi dopo la sua uscita.

Sarebbe bello (e difatti faccio così, per quel poco di valido o comunque vicino ai miei gusti che ancora si trova in giro) se non fosse che il mercato AAA imploderebbe se tutti facessero - ripeto, giustamente! - così.
videoGIOCATORE

Offline Nemesis Divina

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.740
  • Grotesqueries Rule!
Re: Le "nuove" console: mi sento di dover andare in pensione...
« Risposta #24 il: 14 Nov 2016, 17:57 »
A me pare che non ci sia niente di troppo scandaloso, specie nel momento in cui la risposta è a portata di mano: comprare il gioco 6mesi dopo la sua uscita.

Sarebbe bello (e difatti faccio così, per quel poco di valido o comunque vicino ai miei gusti che ancora si trova in giro) se non fosse che il mercato AAA imploderebbe se tutti facessero - ripeto, giustamente! - così.

Mi riferivo alla situazione specifica di Alan e di chi pretende giochi rifiniti come si deve.

A conti fatti però, come dimostra l'evidenza dei fatti, per la maggior parte delle persone i difetti che qui si descrivono come insopportabili, non solo sono tollerabili, ma probabilmente sono del tutto irrilevanti.


Yoko Taro è dio e te sei una merda. お前はもう死んでいる
Faccio l'UnNamed: il 10 novembre 2017 questo forum sarà pieno di PRO (LISTA UTENTI)

Offline The Fool

  • Eroe
  • *******
  • Post: 18.033
  • ザ・フール | RED BEAST
Re: Le "nuove" console: mi sento di dover andare in pensione...
« Risposta #25 il: 14 Nov 2016, 18:35 »
E poi, un conto è scaricare una patch da PC. Non posso giocare nel mentre ma almeno mi guardo un porno nel mentre. O vado su NonCiclopedia. Al più lavoro. Ma su console che faccio?
Ti alzi e vai al PC?

Che poi con 100 mega in download (chi non ce l'ha ora, ce l'avrà nei prossimi 2-3 anni), 5 GB li scarichi in pochissimo tempo.
Like a hand of God  | Look down at me and you see a fool, look straight at me and you see yourself.

Offline Alan Fontana

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.993
Re: Le "nuove" console: mi sento di dover andare in pensione...
« Risposta #26 il: 14 Nov 2016, 18:40 »
Mi riferivo alla situazione specifica di Alan e di chi pretende giochi rifiniti come si deve.

Non mi piace la parola "pretende", meglio "vorrebbe". Anche perchè i soldi io glieli dò buoni, mica gli dò 20€ e gli rilascio il resto a trance di 5€ cadauno perchè gli altri erano falsi  :)

A parte gli scherzi, anche dopo 6 mesi rimane che c'è da scaricare Giga di patch: molte volte le GOTY sono il gioco liscio (quindi coi bug della versione originale) con i codici per scaricare i DLC, nessuna "ristampa" di giochi corretti come una volta per i giochi PC.
Aspettare 6 mesi non risolve il problema di giocare all'inserimento del disco, alla fine...

Poi sarà pure irrilevante, ma è evidente che ragioniamo in domini diversi. Tu la notte scarichi le patch con la console in stand-by; io torno a casa dalla Romania dopo 2 mesi e devo ripartire tra una settimana, sto cazzo che gioco. Il plug and play è morto, e se è vero che io non sono un campione significativo, è anche vero che uno dei pilastri pilanti della filosofia delle console è, di fatto, sepolto...
Questo è il succo del discorso, non può piacermi una giustificazione pro-Sony e compagnia, specie se poi la presunta qualità dei giochi patchati rimane, alla fine, comunque inferiore a quello che era il passato - solo per questioni di tiraculismo spacciati per "poverini se vi dobbiamo rifinire il gioco non arriviamo a fine mese".

Per cui sarò (e saremo alcuni altri qui dentro) la minoranza, ma rimane l'amaro in bocca nel vedere che tutto questo potenziale si scrocia con questioni economiche e di mercato che non hanno voluto i giocatori ma le compagnie stesse.
"Ma non si può scrivere 'sti post in minuscolo... Senza le maiuscole, senza i punti, senza le virgole...E non si riesce a capire un c@zzo qui !!!"

Offline Turrican3

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 6.127
    • http://www.gamers4um.it
    • E-mail
Re: Le "nuove" console: mi sento di dover andare in pensione...
« Risposta #27 il: 14 Nov 2016, 18:51 »
rimane l'amaro in bocca nel vedere che tutto questo potenziale si scrocia con questioni economiche e di mercato che non hanno voluto i giocatori ma le compagnie stesse.

Su questo (purtroppo) temo abbia ragione Nemesis: in ultima analisi è il mercato che detta legge, e se l'andazzo è questo evidentemente chi si lamenta come me o te risulta essere in netta minoranza.
videoGIOCATORE

Offline Jenbrother

  • Avviato
  • *
  • Post: 364
Re: Le "nuove" console: mi sento di dover andare in pensione...
« Risposta #28 il: 15 Nov 2016, 08:30 »
Io ormai ho mollato tutto e gioco solo a retrogame, dalla PS2 in giù ho tanto di quel arretrato che mi interessa che non mi faccio troppi problemi. Ogni tanto mi sento troppo isolato e metto la testa fuori dalla tana (una partita in compagnia in multiplayer per intenderci) mi sale lo schifo dopo 2 ore e finisco per due settimane a giocare solo retrogame.
Ogni tanto metto la testa fuori dal buco, ma a naso direi che se ci becchiamo un altro '83 almeno sappiamo già il perchè.

Offline Panda Vassili

  • Stratega
  • *****
  • Post: 4.422
  • Nintendo Akbar!
Re: Le "nuove" console: mi sento di dover andare in pensione...
« Risposta #29 il: 15 Nov 2016, 11:23 »
Retrogaming e titoli indipendenti che ricalcano un po' lo stile dei vecchi giochi, penso ai Cave Story, Kero Blaster, Momodora, Owlboy e via discorrendo, ormai c'è quasi un mercato parallelo di appassionati, che niente ha a che vedere con chi fruisce dei prodotti tripla A.

Esperienze più veloci, di giochi che durano meno, con meno orpelli ma spesso più impegnativi e soddisfacenti, in cui la narrativa viene lasciata volutamente sullo sfondo.
Switch sarà la console casalinga mobile più potente in circolazione. Statece.

 

Loading...