Autore Topic: [PS2] BloodRayne  (Letto 806 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Dj Mark Noise

  • Generale
  • *****
  • Post: 3.338
    • Project Xbox
    • E-mail
[PS2] BloodRayne
« il: 26 Mag 2003, 17:00 »
BloodRayne, ultima fatica dei Terminal Reality, nasce come “Action Game”, genere sempre apprezzato da molti.
Questi titoli si basano prettamente sull’azione frenetica del gioco, dove l’uso della ragione è messo in secondo piano.
La storia di questo BR infatti non è delle più originali, voi impersonerete Rayne, un dampiro femmina (ricordate Blade?, il dampiro è un mezzo umano e mezzo vampiro…), alla ricerca di vostro padre scomparso nel nulla, per far luce sulla vostra vera identità.
Dopo lunghe ed estenuanti peregrinazioni tra quartieri infestati dagli spiriti del male, una misteriosa società, la Brimstone, vi ingaggia per combattere contro le insidie del Male.
Cosi’ vi ritroverete catapultati nella Germania Nazista, ad affrontare i terribili seguaci di Hitler, forti anche di numerosi poteri occulti a loro disposizione.
Questa grosso modo è la trama di BloodRayne.

Quando il gioco si fa duro…

Inizierete la vostra avventura in una palude, per poi finire dentro laboratori nazisti in America Latina e proseguire ancora fino alla stessa Germania…il resto scopritelo da voi.
La struttura di gioco non è delle più complesse, i vari livelli (zeppi di nemici, nella fattispecie truppe naziste) appaiono sempre lineari, ognuno con determinati obiettivi prestabiliti da portare a termine atti al proseguo del gioco, ma in definitiva sono strutturati in maniera razionale, possono contare su dimensioni assai vaste (e qui, non di rado, perderete un po’ il senso d’orientamento) e sono realizzati tutti discretamente bene.
Più precisamente, vi ritroverete a cercare oggetti specifici, raggiungere determinati luoghi, sconfiggere ostici Boss, risolvere enigmi semplicistici.
Ogni vostro obiettivo è segnalato su di una mappa, giusto per rendere meno dispersivo e frustrante il tutto.
Tantissimi saranno poi i nemici da eliminare (dai semplici soldati a veri maghi dell’occulto nazisti) che cercheranno in ogni modo e con ogni mezzo di sbarravi la strada.
L’azione è resa poi più frenetica grazie anche alle varie abilità possedute da Rayne.
La valorosa dampira sarà infatti in grado di eseguire salti spettacolari, mosse segrete, tecniche di combattimento spietate e può addirittura ricorrere all’ uso di una moltitudine di armi (fucili, bombe, gadgets vari, oltre che alle sue lame montate sulle braccia).
Massacrare i vari avversari che vi si posano davanti sarà divertente e allo stesso tempo gratificante.
Ma la cosa che senz’altro salterà all’occhio del giocatore è di come il fattore “violenza” sia stato implementato: il sangue scorrerà a fiumi e andrà a tingere tutto l’ambiente di gioco, parti dei vari soldati tedeschi si andranno a disseminare ovunque, insomma, al vostro passaggio ci sarà soltanto morte e distruzione.
Rayne ne sembra quasi consapevole, non faticherete a farle sferrare calci e pugni in ogni direzione, utilizzare qualsiasi arma vi si ponga innanzi, eseguire evoluzioni spettacolari e micidiali.
Da notare poi anche la presenza di una sorta di “Bullet Time” di Maxpayneiana memoria: durante le vostre evoluzioni infatti, potrete rallentare l’azione di gioco per concentrarvi meglio sui vostri obiettivi.
Una particolare barra d’ energia (BloodBoost) poi, si riempirà man mano che farete fuori gli avversari e, una volta piena, disporrete, in un tempo limitato, di una forza e di una velocità maggiore.
Divertente.
Altra caratteristica degna d’attenzione, è la presenza di una barra vitale, che si potrà ripristinare succhiando il sangue ai poveri mal capitati di turno (un po’ come avveniva per Legacy of Kain).
Comandare il vostro alter ego risulterà poi sempre semplice e intuitivo, il sistema di controllo è perfetto, la risposta ai comandi sempre immediata e precisa, la configurazione dei tasti ottimale.

Tech:

Le Textures appaiono pulite e definite e il tutto si muove fluidamente anche se nelle fasi più “congestionate” di gioco il frame rate subisce fastidiosi rallentamenti.
Il motore grafico dà vita ad ottimi effetti luce ed effetti speciali davvero ben realizzati.
Le varie ambientazioni risultano ottimamente disegnate e dettagliate, splendide le architetture sceniche, inoltre (quasi) ogni cosa presente può essere soggetta ad interazione (leggi: danno), giusto per citare qualche esempio, i fori dei proiettili saranno ben visibili sui muri, cosi’ come la distruzione di suppellettili et similia, nulla di nuovo comunque.
Un po’ difettosa risulterà la telecamera virtuale, che in più di una circostanza farà fatica a seguire le vostre gesta.
l’AI si attesta invece su livelli accettabili, soprattutto per quanto concerne i vari Boss di fine livello, molto coriacei ed abili.
Discreto anche il chrarachter design, la maggior parte dei vostri avversari è ben “modellata” e vantano di numerose animazioni, nulla di eclatante, ma fanno la loro bella figura.
Discorso a parte merita invece la protagonista del gioco, le cui animazioni risultano impeccabili, sempre fluide, e può vantare di un “modellamento poligonale” di prim’ordine.
Sul versante sonoro anche qui ci troviamo di fronte ad una realizzazione buona, le varie musiche che fanno da sottofondo risultano orecchiabili, varie.
Idem per i vari effetti sonori.
In definitiva BloodRayne è un Action Game divertente, frenetico sin dalle prime battute, che porterà senz’altro un po’ di sano divertimento, ma nulla più.

VOTO: 6 su 10