Autore Topic: Il cinema di fantascienza  (Letto 29217 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Zel

  • Moderatore
  • Reduce
  • *********
  • Post: 38.599
  • Supa Scoopa
    • It's me
Re: Il cinema di fantascienza
« Risposta #30 il: 09 Dic 2013, 19:28 »
Niente di indimenticabile eh ma e' un film piacevole, per nulla fracassone (cosa che probabilmente non e' piaciuto agli americani, su imdb ha una sufficienza abbondante secondo me merita di più) e di quel tipo di sci-fi che oramai fanno in pochi quindi ben venga.
| (• ◡•)|  (❍ᴥ❍ʋ)

Offline Drone_451

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.065
  • Saevis tranquillus in undis
    • Retro-Gaming.it
Re: Il cinema di fantascienza
« Risposta #31 il: 09 Dic 2013, 20:15 »
Visto Super 8

Scenografie molto belle, gli anni 80 sono ricreati benissimo peccato che il film non c'è, grossa occasione persa IMHO
- Lei crede davvero che avere i soldi automaticamente porti la felicità?
- No, però nemmeno che automaticamente mi deprima.

Offline Lenin

  • Reduce
  • ********
  • Post: 30.078
  • I've got you in my sights
Re: Il cinema di fantascienza
« Risposta #32 il: 14 Dic 2013, 08:17 »
La Cosa di John Carpenter.

L'avevo visto tanto, ma tanto di quel tempo fa che mi ricordavo a stento giusto due scene (metto sotto spoiler, sia mai che ci sia qualcuno nelle mie stesse condizioni e volesse rivederselo):
Spoiler:
la prima fuoriuscita dell'alieno dal cane e soprattutto quando Mac brasa il PC con il J&B per aver perso a scacchi :D

Che dire, gran ficata. Dimostrazione di come anche film vecchi di trent'anni, e a maggior ragione in una tipologia "sensibile" come questa, possano invecchiare bene se l'idea e la fattura sono buone (ottime in questo caso).

Peccato che poi Carpenter col passare del tempo abbia iniziato a fare merda fumante :\
« Ultima modifica: 14 Dic 2013, 09:52 da Lenin »
We're all soldiers now

Offline l'Amico

  • Reduce
  • ********
  • Post: 23.535
  • You hit like a vegetarian
Re: Il cinema di fantascienza
« Risposta #33 il: 14 Dic 2013, 09:50 »
La Cosa e' nel mio best 3 evah. Film immortale.
YOU ARE THE CONTROLLER - ALL IN ONE - VALORE AGGIUNTO - IMPRESCINDIBILE
"Vendo Xbox One, acquistata oggi - me ne voglio sbarazzare in fretta".

Offline Drone_451

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.065
  • Saevis tranquillus in undis
    • Retro-Gaming.it
Re: Il cinema di fantascienza
« Risposta #34 il: 21 Dic 2013, 20:39 »
Visto Europa Report

Abbastanza atipico, essendo ultra-realista taglia fuori un bel po' di pubblico soprattutto quelli a cui piace la fantascienza spara-spara.

I film con le morti uno-per-uno fino all'ultimo le odio, il found footage lo odio. Detto questo secondo me il film è avaro di frizzi e lazzi proprio per mettere in risalto la magnificenza della scoperta, cioè mette le cose nel giusto punto di vista dopo che abbiamo visto troppe robe con mostri da tutte le parti e super navi che saltano da una parte all'altra della galassia come se niente fosse. Lo spazio è così, mesi di viaggio ed uno stupido errore per morire.

Overall score, da vedere se si ama il genere, comunque anche se non memorabile fissa alcuni canoni

Embeth Davitz è bellissima

- Lei crede davvero che avere i soldi automaticamente porti la felicità?
- No, però nemmeno che automaticamente mi deprima.

Offline Drone_451

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.065
  • Saevis tranquillus in undis
    • Retro-Gaming.it
Re: Il cinema di fantascienza
« Risposta #35 il: 21 Dic 2013, 20:47 »

[] e soprattutto quando Mac brasa il PC con il J&B per aver perso a scacchi :D

Cristo, non è un piccì è un Apple II  ....cheatin' bitch [Cit.]

https://www.youtube.com/watch?v=d2R-K0vl94s
« Ultima modifica: 21 Dic 2013, 20:50 da Drone_451 »
- Lei crede davvero che avere i soldi automaticamente porti la felicità?
- No, però nemmeno che automaticamente mi deprima.

Offline Nemesis Divina

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.742
  • Grotesqueries Rule!
Re: Il cinema di fantascienza
« Risposta #36 il: 23 Dic 2013, 19:38 »
La Cosa e' nel mio best 3 evah. Film immortale.

E' uno di quei film che non mi stancherò mai di vedere e rivedere. Senz'altro è uno di quelli che ho visto più volte. Sostanzialmente perfetto :yes:
Yoko Taro è dio e te sei una merda. お前はもう死んでいる
Faccio l'UnNamed: il 10 novembre 2017 questo forum sarà pieno di PRO (LISTA UTENTI)

Offline Drone_451

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.065
  • Saevis tranquillus in undis
    • Retro-Gaming.it
Re: Il cinema di fantascienza
« Risposta #37 il: 23 Dic 2013, 20:01 »
dopo trent'anni hanno tentato di emularlo con il prequel fallendo miseramente

Una delle più belle scene di carpenter, dialogo con la bomba, geniale

https://www.youtube.com/watch?v=F_zNvXiY5Us



 
- Lei crede davvero che avere i soldi automaticamente porti la felicità?
- No, però nemmeno che automaticamente mi deprima.

Offline Nemesis Divina

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.742
  • Grotesqueries Rule!
Re: Il cinema di fantascienza
« Risposta #38 il: 23 Dic 2013, 21:02 »
dopo trent'anni hanno tentato di emularlo con il prequel fallendo miseramente

Per me non è del tutto ingrato*. il problema è che l'originale non è invecchiato sotto alcun punto di vista, pertanto un remake (per quanto spacciato come prequel) non serviva proprio a nulla.

*da me ogni film con la neve dentro è accolto positivamente.
Come le prigioni o le astronavi abbandonate :D
Yoko Taro è dio e te sei una merda. お前はもう死んでいる
Faccio l'UnNamed: il 10 novembre 2017 questo forum sarà pieno di PRO (LISTA UTENTI)

Offline l'Amico

  • Reduce
  • ********
  • Post: 23.535
  • You hit like a vegetarian
Re: Il cinema di fantascienza
« Risposta #39 il: 23 Dic 2013, 21:03 »
*da me ogni film con la neve dentro è accolto positivamente.
Come le prigioni o le astronavi abbandonate :D
Occristo siamo uguali. Pure i sanatori, le fabbriche e gli alberghi, pero'. Abbandonati.
YOU ARE THE CONTROLLER - ALL IN ONE - VALORE AGGIUNTO - IMPRESCINDIBILE
"Vendo Xbox One, acquistata oggi - me ne voglio sbarazzare in fretta".

Offline Drone_451

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.065
  • Saevis tranquillus in undis
    • Retro-Gaming.it
Re: Il cinema di fantascienza
« Risposta #40 il: 26 Dic 2013, 10:43 »
visto Elysium

La filmografia di Blomkamp è molto ristretta e si vede che è nato a johannesburg, in pratica ha realizzato l'inverso di District 9, invece del ghetto per i poveri qui c'è quello per i ricchi. Epurando il film dalla scenografia sci-fi lo si potrebbe realizzare ugualmente visto che la tematica è realistica: se hai i soldi vivi altrimenti muori, non fa una piega. Ma il bello della fantascienza è proprio il fatto che porta i concetti agli estremi.

entrambi i film sono comunque must del genere

La visione dal punto di vista generalista è abbastanza controversa, in molti l'hanno giudicato mediocre, dato che come accennato ne se potrebbero trovare altri fuori del genere che trattano lo stesso argomento senza l'orpello fantascientifico.

Repo Men con Jude Law è abbastanza simile a Elysium ma molto più cupo e con meno fasto.
In Elysium secondo me le macchine e le armi sono troppo affascinanti, a volte offuscano quello che il regista ha da dire.

Overall score: sta a pieno titolo nella lista dell sci-fi 2013 da vedere
- Lei crede davvero che avere i soldi automaticamente porti la felicità?
- No, però nemmeno che automaticamente mi deprima.

Offline Drone_451

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.065
  • Saevis tranquillus in undis
    • Retro-Gaming.it
Re: Il cinema di fantascienza
« Risposta #41 il: 27 Dic 2013, 11:00 »
...e paul verhoeven a wonderland che nascondeva a stento il gongolamento sul fatto che il remake di atto di forza sia stato un mezzo fiasco? Mito. Ed ha ragione sul fatto che i film di fantascienza attuali mancano di ironia (vedi sopra) ed è un'occasione mancata perchè è proprio questo il genere dove si possono stremizzare i concetti fino a ridicolizzarzi e renderli divertenti/interessanti (vedi la parodia fascistoide yankee di starship trooper)

spero di essere contraddetto ma non mi gioco un centesimo su robocop
- Lei crede davvero che avere i soldi automaticamente porti la felicità?
- No, però nemmeno che automaticamente mi deprima.

Offline Kabuto

  • Reduce
  • ********
  • Post: 23.517
  • Professor Kenzo Kabuto
    • Kabuto Art Lab
Re: Il cinema di fantascienza
« Risposta #42 il: 27 Dic 2013, 13:30 »
Robocop il remake, grida minchiata da tutti i lens-flare.
Tenuto anche conto che il primo Robocop non è invecchiato per niente.
 :no:

Offline Drone_451

  • Eroe
  • *******
  • Post: 15.065
  • Saevis tranquillus in undis
    • Retro-Gaming.it
Re: Il cinema di fantascienza
« Risposta #43 il: 27 Dic 2013, 14:01 »
più che invecchiato direi predittore se vedi come sta oggi detroit, una città fallita superprivatizzata
e le forze dell'ordine sono ad un solo passo dall'ultilizzo dei droni ovunque
- Lei crede davvero che avere i soldi automaticamente porti la felicità?
- No, però nemmeno che automaticamente mi deprima.

Offline Xibal

  • Eroe
  • *******
  • Post: 10.833
  • Don't be sorry, be better
    • E-mail
Re: Il cinema di fantascienza
« Risposta #44 il: 07 Gen 2014, 17:54 »
Dal topic "Quale film state vedendo":

OK, non è fantascienza. Resta che la sostanza è sempre pressocché nulla
L'idea della Forza sarebbe "pressocchè nulla"?
Essendo campato in gioventù a pane e fantascienza sì, pressoché (con una sola "c", scusate il refuso di sopra) nulla.
L'idea poteva sicuramente essere sfruttata meglio.
Sono campato a tante cose anche io, ma in campo cinematografico ai tempi non ricordo niente che sintetizzasse così bene, sia a livello tematico che come riduzione per lo schermo, metafisica, misticismo e filosofie orientale e occidentale (l'Orgone di Reich). Fondere l'epopea della Sengoku Jidai con quella western era un compito che nessuno si sarebbe mai sognato anche solo di intraprendere, il risultato mi pare tutto fuorchè scontato, soprattutto, ripeto, perchè parliamo di un film e non di saggistica o romanzi da centinaia di pagine e 1000 titoli diversi per raccontare lo stesso mondo.

Però mi pare di capire che tu abbia le idee molto chiare a riguardo, dunque in che modo si sarebbe potuto sfruttare "meglio" l'idea?
"...e poteva finalmente dormire, e tornare all'infanzia da cui non era mai guarito, a quella luce segreta e alla povertà calorosa che sempre lo avevano aiutato a vivere e a vincere ogni cosa." (Il Primo Uomo)