Autore Topic: [Politica e Governo] "Dove c'è il disordine io prospero"  (Letto 440230 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline alexross

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.972
  • Black Metal!
    • E-mail
Re: [Politica e Governo] New Pack, Same Great Taste!
« Risposta #12930 il: 26 Gen 2018, 11:07 »
Tassare le rendite finanziarie ancora di più vuol dire inculare anche i piccoli risparmiatori...

Inviato dal mio SM-N950F utilizzando Tapatalk


Offline Nookie

  • Navigato
  • **
  • Post: 823
    • E-mail
Re: [Politica e Governo] New Pack, Same Great Taste!
« Risposta #12931 il: 26 Gen 2018, 12:58 »
Ma limitarsi a farle pagare a chi non le paga niente non sarebbe sufficiente? E buttare un prigione chi si fotte i soldi?

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.255
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: [Politica e Governo] New Pack, Same Great Taste!
« Risposta #12932 il: 26 Gen 2018, 15:02 »
Beh però flat tax a parte qualche taglio alla spesa pubblica non è che sarebbe male, ci sono tanti sprechi e le tasse sono alte...il punto è tagliare nei posti giusti, magari assunzioni fatte per prender voti in passato, senza ridurre i servizi.
Ad esempio la riduzione delle province era una buona idea irrealizzata.

L'estate scorsa ho letto La lista della spesa di Carlo Cottarelli, non esattamente un marxista-leninista, nel quale l'autore, dopo la sua esperienza come commissario alla spending review, giungeva alla conclusione che sì, ulteriori risparmi sarebbero possibili, ma ormai il grosso è stato fatto e un abbattimento ulteriore della spesa pubblica italiana vorrebbe dire fare sul serio macelleria sociale.

Anche perché ricordo sempre che l'Italia è un paese in avanzo primario ininterrottamente dal 1993 e che, a parte qualche anno, ha sempre rispettato il parametro (demenziale e del tutto arbitrario, per altro) del 3% deficit/PIL.

Offline eugenio

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 8.237
Re: [Politica e Governo] New Pack, Same Great Taste!
« Risposta #12933 il: 26 Gen 2018, 15:14 »
Trattativa Stato-mafia, la Procura di Palermo chiede 12 anni per Dell’Utri

Citazione
[...] 16 anni per il boss mafioso Leoluca Bagarella (l’unico «grande capo» imputato rimasto in vita dopo la morte di Provenzano e Riina), e 15 - appena uno in meno - per l’ex comandante del Ros dei Carabinieri Mario Mori, che in seguito ha guidato anche il servizio segreto civile. [...] 2 anni di carcere per l’altro mafioso Nino Cinà e per altri due ex carabinieri in forza a Ros durante la stagione delle stragi, Antonio Subranni e Giuseppe De Donno. Per l’ex senatore di Forza Italia Marcello Dell’Utri, che sta scontando in carcere una condanna a sette anni per concorso in associazione mafiosa, e che nella trattativa avrebbe svolto il ruolo di mediatore tra le richieste dei boss e il governo Berlusconi nel 1994, la richiesta è pure di 12 anni di carcere. [...]

Conclusioni in linea con una ricostruzione dei fatti accaduti tra il 1992 e il 1994, nel quale alle bombe mafiose (Capaci e via D’Amelio nel ‘92, gli attentati in continente nel ‘93 e quello fallito allo stadio Olimpico di Roma nel ‘94) sarebbe seguito il tentativo di interromperle attraverso il dialogo con la mafia, che il pm Di Matteo ha descritto come un unico disegno: «La strategia stragista di Cosa nostra che ricattò lo Stato con la complicità di uomini dello Stato». La prossima settimana parleranno gli avvocati di parte civile, e da quella successiva toccherà ai difensori degli imputati contrastare la narrazione dei pm per ribaltarne l’epilogo. La sentenza della corte d’assise è prevista per il mese di aprile.

Offline Seppia

  • Reduce
  • ********
  • Post: 23.023
  • Trvezza
    • E-mail
Re: [Politica e Governo] New Pack, Same Great Taste!
« Risposta #12934 il: 26 Gen 2018, 17:52 »
La flat tax, per definzione E' un regalo ai ricchi, perché abolisce la progressività del sistema fiscale. Questo in un momento in cui le disuguaglianze esplodono e non sono mai state tanto marcate.

Quindi molto meglio un sistema come quello attuale, dove la tassazione e' progressiva al contrario?
Quelli che pagano meno tasse in assoluto sono i piu' ricchi di tutti, il cui reddito e' 100% o quasi da capitale. Questi pagano il 26% in italia, contro il 40% circa di chi guadagna uno stipendio normale

Tassare di più le rendite finanziarie? Ecco, magari far salire quelle dal 26% al 30% non sarebbe male, ammesso che non scateni il panico. Le stesse aziende che la vedrebbero come una minaccia credo si consolerebbero, avendo un costo del personale calmierato. Chiaro, sono teorie.

anche quello sarebbe sbagliato, perche' molti risparmiatori investono il loro reddito da lavoro, su cui le tasse le hanno gia' pagate una volta.

L'unica soluzione razionale e' avere una tassazione progressiva, e contare tutti i redditi assieme, indipendentemente dalla loro provenienza

Anche perché ricordo sempre che l'Italia è un paese in avanzo primario ininterrottamente dal 1993 e che, a parte qualche anno, ha sempre rispettato il parametro (demenziale e del tutto arbitrario, per altro) del 3% deficit/PIL.

Questo pero' perche' abbiamo tasse Scandinave, non perche' siamo efficienti.
In italia bisognerebbe falciare una grossa percentuale di lavori pubblici inesistenti e farlocchi come le Provincie (in primis, decine di migliaia di stipendi rubati) e le altre aziende parastatali inutili o mal gestite
"Se vuoi lavorare con i piedi in mostra vai a vendere il cocco in spiaggia"
Cit. Vn Vomo Givsto

Offline Konron

  • Eroe
  • *******
  • Post: 12.152
  • Mirkos
Re: [Politica e Governo] New Pack, Same Great Taste!
« Risposta #12935 il: 26 Gen 2018, 23:09 »
L'estate scorsa ho letto La lista della spesa di Carlo Cottarelli, non esattamente un marxista-leninista, nel quale l'autore, dopo la sua esperienza come commissario alla spending review, giungeva alla conclusione che sì, ulteriori risparmi sarebbero possibili, ma ormai il grosso è stato fatto e un abbattimento ulteriore della spesa pubblica italiana vorrebbe dire fare sul serio macelleria sociale.
Non ho dati per contestare quello che dici ma a pelle mi sembra strano, si vede tanta inefficenza pubblica in giro.

In italia bisognerebbe falciare una grossa percentuale di lavori pubblici inesistenti e farlocchi come le Provincie (in primis, decine di migliaia di stipendi rubati) e le altre aziende parastatali inutili o mal gestite
Per l'appunto

Offline Giobbi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 40.421
  • Gnam!
    • E-mail
Re: [Politica e Governo] New Pack, Same Great Taste!
« Risposta #12936 il: 27 Gen 2018, 09:00 »
Ma falciare non risulta nel mandare a casa/nel privato bensì spostare ad altre mansioni gli intoccabili assunti statali
Quindi cambia poco nulla temo

Offline Giobbi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 40.421
  • Gnam!
    • E-mail
Re: [Politica e Governo] New Pack, Same Great Taste!
« Risposta #12937 il: 27 Gen 2018, 09:56 »
Aldila' del risultato
Che le decisioni riguardo il futuro del paese siano prese dagli elettori ultra sessantacinquenni non ha molto senso

Offline Jello Biafra

  • Eroe
  • *******
  • Post: 11.255
    • http://www.retrocritics.altervista.org
    • E-mail
Re: [Politica e Governo] New Pack, Same Great Taste!
« Risposta #12938 il: 28 Gen 2018, 09:45 »
Questo pero' perche' abbiamo tasse Scandinave, non perche' siamo efficienti.
In italia bisognerebbe falciare una grossa percentuale di lavori pubblici inesistenti e farlocchi come le Provincie (in primis, decine di migliaia di stipendi rubati) e le altre aziende parastatali inutili o mal gestite

Più che altro perché, almeno negli ultimi dieci anni, sono state quasi azzerate le spese per investimenti pubblici mentre la spesa corrente è rimasta sostanzialmente invariata (o è aumentata ma in maniera fisiologica).

Le conseguenze sono state chiaramente devastanti.

Sul secondo punto: io sarei il primo a licenziare almeno la metà dei dipendenti della PA (sostituendoli però con gente capace e e motivata: in Italia il numero dei dipendenti pubblici è in linea con la media europea o poco sotto, il problema è la produttività). Ma, realisticamente, non è possibile. Quindi tocca aspettare che i vari nullafacenti vadano in pensione e semmai cambiare le procedure di selezione, assunzione e soprattutto valutazione del personale.

Offline Turrican3

  • Condottiero
  • ******
  • Post: 7.389
    • http://www.gamers4um.it
    • E-mail
Re: [Politica e Governo] New Pack, Same Great Taste!
« Risposta #12939 il: 28 Gen 2018, 09:57 »
^^ ci vorrebbe anche un piccolo-grande cambiamento di mentalità da parte dei sindacati, istituto a dir poco insostituibile beninteso, ma che spesso e volentieri si schiera a difesa dei suddetti nullafacenti.

Problema alquanto complesso comunque quello della PA... ci sarebbe tanto da dire (e da fare).
videoGIOCATORE

Offline Giobbi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 40.421
  • Gnam!
    • E-mail
Re: [Politica e Governo] New Pack, Same Great Taste!
« Risposta #12940 il: 29 Gen 2018, 14:39 »
http://www.lastampa.it/2018/01/29/italia/politica/enrico-letta-tragici-errori-sulle-liste-il-pd-corre-verso-labisso-KltPURgz1M00obUH0xeTxH/pagina.html
Frega poco del Letta diversamente giovane
Però questa selezione dei candidati pd e' stata penosa
Più che altro perché da reazioni varie si nota in modo macroscopico quanto a praticamente tutti interessi solo essere "assunti" in Camera o senato
Non c'è un programma, nessuna missione conta solo essere i prescelti per motivi economici e di potere personale

Una lancia a favore invece per la Annibali a Parma
Che se mettevano Casini come ad un certo punto suggerito si faceva fuoco e fiamme

Offline Neophoeny

  • Eroe
  • *******
  • Post: 18.476
    • E-mail
Re: [Politica e Governo] New Pack, Same Great Taste!
« Risposta #12941 il: 29 Gen 2018, 15:29 »
Diciamo che Renzi sta facendo pagare il conto a quelli che in questi anni anni gli hanno rotto le scatole in parlamento.
Era prevedibile, magari servirà a rendere il pd più unitario e meno "tutti contro tutti" come al solito.

Offline babaz

  • Eroe
  • *******
  • Post: 18.297
Re: [Politica e Governo] New Pack, Same Great Taste!
« Risposta #12942 il: 29 Gen 2018, 15:46 »
Diciamo che Renzi sta facendo pagare il conto a quelli che in questi anni anni gli hanno rotto le scatole in parlamento.
Era prevedibile, magari servirà a rendere il pd più unitario e meno "tutti contro tutti" come al solito.

naaa
è semplicemente l'inizio della fine (per il PD)

Offline Neophoeny

  • Eroe
  • *******
  • Post: 18.476
    • E-mail
Re: [Politica e Governo] New Pack, Same Great Taste!
« Risposta #12943 il: 29 Gen 2018, 17:12 »
Diciamo che Renzi sta facendo pagare il conto a quelli che in questi anni anni gli hanno rotto le scatole in parlamento.
Era prevedibile, magari servirà a rendere il pd più unitario e meno "tutti contro tutti" come al solito.

naaa
è semplicemente l'inizio della fine (per il PD)

Non ne sarei così sicuro. A questa tornata elettorale sì, ma Berlusconi/Salvini o i 5S, se saliranno al governo, faranno rimpiangere anche il PD, e ho detto tutto.

Offline Giobbi

  • Reduce
  • ********
  • Post: 40.421
  • Gnam!
    • E-mail
Re: [Politica e Governo] New Pack, Same Great Taste!
« Risposta #12944 il: 29 Gen 2018, 18:14 »
Questo credo che sia di qualche giorno fa, comunque:

In sostanza alla sinistra le va bene che siano rimasti relativamente pochi operai italiani