Autore Topic: Film {Era mio Padre}  (Letto 2665 volte)

0 Utenti e 1 visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline chomog

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.196
    • http://www.digitalforum.it
Film {Era mio Padre}
« il: 15 Feb 2003, 19:33 »
Qualcuno ha giÓ visto questo film?
E cosa ne pensa?

 :wink:

Offline BobbyZeta

  • Iniziato
  • Post: 52
Film {Era mio Padre}
« Risposta #1 il: 18 Feb 2003, 11:46 »
Era mio padre e' il secondo film di Sam Mandes, l'autore del capolavoro
assoluto American Beauty. Ma il suo secondo film (gia', e' solo il secondo)
.......come dirlo senza essere offensivo? Fa acqua da tutte le parti.
Mi spiego meglio : il film e' confezionato molto bene, da grande produzione
americana ; grandi attori, bellissimi costumi e una fotografia cupa.
Ma la storia manca di credibilita'. Non e' un film di gangster, e' solo (?)
un film drammatico in cui, per caso, il protagonista e' un gangster.
Mi dispiace per Mandes, ma stavolta ha toppato : il genere mafia non
puo' essere mescolato a niente che non lo diluisca in qualcosa di insipido
che non fara' contento nessun tipo di spettatore, forse giusto qualche fan
di Newman o di Hanks, che con quella faccia da orsacchiotto tutto puo'
fare meno che il gangster.
Per i film sulla malavita prego rivolgersi a mastro Scorsese.
BobbyZeta.

Offline chomog

  • Assiduo
  • ***
  • Post: 1.196
    • http://www.digitalforum.it
Film {Era mio Padre}
« Risposta #2 il: 18 Feb 2003, 13:36 »
Effettivamente Tom negli ultimi film, ha un viso un p˛ "abbuffato"......speriamo non abbia qualche problema alla tiroide   :(

Offline VenDreaM

  • Recluta
  • *
  • Post: 188
    • I deliri di un giovane Vape
Film {Era mio Padre}
« Risposta #3 il: 18 Feb 2003, 15:59 »
Citazione da: "BobbyZeta"
Era mio padre e' il secondo film di Sam Mandes, l'autore del capolavoro
assoluto American Beauty. Ma il suo secondo film (gia', e' solo il secondo)
.......come dirlo senza essere offensivo? Fa acqua da tutte le parti.
Mi spiego meglio : il film e' confezionato molto bene, da grande produzione
americana ; grandi attori, bellissimi costumi e una fotografia cupa.
Ma la storia manca di credibilita'. Non e' un film di gangster, e' solo (?)
un film drammatico in cui, per caso, il protagonista e' un gangster.
Mi dispiace per Mandes, ma stavolta ha toppato : il genere mafia non
puo' essere mescolato a niente che non lo diluisca in qualcosa di insipido
che non fara' contento nessun tipo di spettatore, forse giusto qualche fan
di Newman o di Hanks, che con quella faccia da orsacchiotto tutto puo'
fare meno che il gangster.
Per i film sulla malavita prego rivolgersi a mastro Scorsese.
BobbyZeta.

SarÓ, ma quello che a te pare un difetto a me Ŕ sembrato uno dei pregi del film. A mio avviso Road to Perdition (usiamo il titolo originale che fa figo 8) _) non vuole essere una storia di gangster ma solo  :!:  la storia di un confornto generazionale tra Padre-padrone/Padre/Figlio che avviene in un ambiente dove gli uomini hanno un loro preciso codice. E MEndes questa storia la racconta benissimo. Ovvio non Ŕ American Beauty ma, IMO, non vuole neanche esserlo.
L'unica pecca del film Ŕ il personaggio interpretato da Jude Low. Una macchietta che stona parecchio con la storia, gli altri protagonisti ed il rigore stilistico scelto da Mendes e da Conrad L. Hall (R.I.P.)